Creato da endoke il 25/05/2009

LIBERA NOS, DOMINE

Non costituisco un esempio sono solo fedele a ciò che sono

 

 

« Non ho voglia di scriver...Sull'orlo di un attacco... »

Quando avevo 8/9 anni...

Post n°1534 pubblicato il 29 Giugno 2020 da endoke

... il m¡o compito della domenica mattina era quello di andare a comprare i giornali per il mio papá e un Topolino per me.

Non capivo perchè mio padre dovesse leggere 4 o 5 giornali quando nessuna delle mie  amichette mi raccontava di fare lo stesso per il proprio.

Quando mio padre ritenne che avrei potuto capirlo, mi spiegó che ogni giornale (o ogni TG - allora poi era facile perchè c'erano solo i 3 canali RAI e forse le prime televisioni libere, ma molto legate alle realtá locali-) pur dando la stessa notizia, poteva dare piú importanza ad un aspetto piuttosto che ad un altro. Leggendo più giornali avrei poi potuto trarre la mia propria conclusione.

Questa abitudine non mi ha mai abbandonato nel tempo, anche se ammetto che oggi mi risulta sempre più difficile seguire in TV molti dei programmi di informazione, specialmente quelli che ospitano politici e giornalisti, per la grande maleducazione, le urla, il parlare sugli altri, la totale mancanza di rispetto verso le posizioni altrui e, soprattutto, l'insulto gratuito e spesso, troppo spesso, ad minkiam...

Siamo lontani anni luce dalle Tribune politiche moderate da Jader Jacovelli, specialmente quelle in cui si scontravano politici del calibro di Almirante e Berlinguer (ho usato solo un rigoroso ordine alfabetico). Oggi, con sta manica di straccivendoli, mi sorprendo ad ascoltare con un certo interesse persino... Cirino Pomicino, sigh!

Sono fortunata perchè, avendo la possibilità di registrare e/o usare una pausa durante la trasmissione, posso vederla saltando a piè pari quando esagerano.

Ammetto che alcuni sono davvero inascoltabili, ma visto che sono sempre gli stessi il compito è facile.

Iniziano compìti, ma alla fine sbragano. Non rispondono più sul merito e iniziano ad attaccare l'avversario su delle emerite caxxate. Come quando invece di illustrare il proprio programma politico se pèrdono (e soprattutto perdono la ragione qualora l'avessero) attaccando l'avversario politico su altro, o peggio dicendo "non è così", ma ovviamente senza mai argomentare e la loro unica via di uscita alla fine è trascendere sino all'insulto.

Personalmente poi, frasi come "non è come dici tu" buttata lì senza farla seguire da un ragionamento, da motivazioni, ma addirittura ripetuta più volte di seguito alla disperata ricerca di una risposta plausibile di fronte al mio incalzante "ok, allora dimmi com'è",  è una delle cose che mi fa incaxxare di più, ma andiamo oltre.

Guardo tutto e quando non sono convinta, continuo la mia ricerca sul web sempre con lo stesso principio insegnatomi da mio padre, senza mai fermarmi al titolo di un articolo, perchè spesso e volentieri serve solo da specchietto per le allodole...

Il problema vero però è che ormai non vale più tanto neanche la scusa che "il popolo non ha memoria", perchè quando la memoria latita, si dovrebbe usare il web, non solo per fare i coglxoni da tastiera parlando per slogan, ma bisognerebbe usarlo per approfondire "sentendo" più campane.

Io capisco che sta stronxata dell'"uno vale uno" abbia dato in testa a moltissimi e, siccome siamo in democrazia, accetto che il popolo li abbia votati (pur non ricordadomi più  quando) e che siano seduti in Parlamento, ma quando ci propinano una serie di boiate e noi non approfondiamo, magari andando a ricercare cosa avessero professato prima di entrare in Parlamento, allora davvero nun se potemo lamentà.

Ascoltando certe dichiarazioni di molti politici (e si, soprattutto di quelli che formano la maggioranza ahimè!) mi è capitato più volte di notare che non solo sembra vivano in una realtà parallela per le priorità che dimostrano avere, ma che non sono proprio abituati ad essere ascoltati perchè altrimenti non riesco a spiegarmi come possano dire una cosa al mattino e l'esatto contrario alla sera.

Inoltre non capisco perchè la democrazia valga se ci sono loro, ma il parere dell'altra parte degli Italiani non conti un caxxo a priori. E non solo, si ha persino la sfacciataggine di dichiarare pubblicamente (senza sentire neanche un po' di vergogna) che bisogna fare di tutto per impedire le elezioni perchè "potrebbero vincere gli altri" e quindi governare. E mi domando anche perchè questo "tutto" non debba includere anche una serie di proposte che possano contrastare il programma di quelli che oggi sono all'opposizione, prendere magari più voti ed ottenere ugualmente che "gli altri" non governino.

Certo non posso negare che hanno infilato un autogoal dietro l'altro e che stavolta risalire la china sarà un po' difficile, ma ammetto -non senza una punta di rammarico- che non mi stupirebbe se ci riuscissero con chissà quale patto/accordo/inciucio. Rabbrividisco al solo pensiero.

Mi sembra assurdo e non perchè io faccia parte di quella parte di italiani che non la pensa come la Maggioranza, ma perchè  ritengo ci sia un errore di fondo.

Democrazia significa: "Forma di governo in cui il potere viene esercitato dal popolo, tramite rappresentanti liberamente eletti". Se il Popolo va in una direzione diversa, avrà o no il diritto di entrare in Parlamento mediante dei poltici che li rappresentino?

Come dicevo guardo tutto. No, mento. Quasi tutto. Quelli che sono eccessivamente faziosi  (specialmente se si tratta della TV di Stato) li evito a priori (ma se ne parlo è perchè qualche volta mi è capitato) perchè purtroppo  "le mezz'ore" condotte con quel sorrisino e quella saccenza attentano troppo alla mia giá esigua pazienza.

Seguo l'unica Segretario di partito presente nel panorama politico italiano, ma seguirla non significa che io sia d'accordo con tutto. Anzi. E il punto importante per me è proprio questo. Parto dal mio pensiero e vedo chi lo mette (o metterebbe) in pratica.

Mi interessano le soluzioni e poco importa chi le propone. Non mi piace il gregge. Non mi piace essere precettata e penso con la mia testa. La faziositá mi dá sui nervi. Non mi piace chi nega l'evidenza, chi la butta in caciara e pensa di dire cose più intelligenti semplicemente perchè parla addosso agli altri.

Non condanno chi la pensa in modo diverso dal mio, se mi dimostra che una mia tesi è sbagliata lo ascolto (raramente avviene il contrario, chissá come mai) ma quando chi pretende di farmi la morale è lo stesso che predica bene e razzola male, allora sì che mi girano i coglxoni e manco poco.



EndokeAssaiPocoBuonista

p.s. Sofya_m mi dispiace ma non potevo essere stringata

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Avevo sempre saputo che
il vero amore è al di sopra di tutto
e che sarebbe stato meglio morire,
piuttosto che cessare di amare.
Ma pensavo che solo gli altri
ne avessero il coraggio.
In quel momento, invece,
scoprivo di esserne capace anch'io.
Anche se avesse dovuto significare
partenza, solitudine, tristezza,
l'amore valeva comunque
ogni centesimo del suo prezzo.
(Paulo Coelho)


 

 

Quem nos decepciona
não necessariamente
não presta.
Ás vezes,
a decepção é causada
por nós mesmos
que esperamos
das pessoas além
do que elas podem dar...
Especialmente por...
compararlas conosco.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

...

 

ULTIME VISITE AL BLOG

CherryslIl_Diavolo_A4unpostedwhitesail.ctendokesofya_mapungi1950cassetta2davide.russiellogiuliano.alunni4pesciolinapdkipinoEnfureEndokeicavallidiross
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 27
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CONTIGO (MA COME SONO STATA BRAVA)


No puedo dejar de quererte...
Te añoro y te quiero...
Y si volvieras...
Aqui estaré esperándote...
me perdería en tu abrazo...
callando en ti... mi llanto...