Creato da endoke il 25/05/2009

LIBERA NOS, DOMINE

Non costituisco un esempio sono solo fedele a ciò che sono

 

 

Y ya vamos por los 18 aos juntos!

Post n°1554 pubblicato il 26 Aprile 2021 da endoke

 

Maferefum mi papá Chango,

 que no me vende, ni me presta, ni me regala!

Kawo Kabiosile Chango!

 

 
 
 

Un plauso alla Regione Lazio...

Post n°1553 pubblicato il 20 Aprile 2021 da endoke

... per come ha organizzato la campagna di vaccinazione.

Molto lontana da Zingaretti e dalla sua compagnia cantante più o meno trasversale, debbo dire che ha fatto un buon lavoro.

Ovviamente non è stato sicuramente lui o comunque è merito soprattutto degli operatori sanitari che, almeno nella mia esperienza di oggi, sono stati molto educati, gentili e diponibili. 

C'erano molte persone anziane, non tutte accompagnate e un po' indisciplinate perchè per sentire meglio, mantenevano si la distanza di sicurezza dettata dal comune protocollo, ma cercavano di avvicinarsi il più possibile. 

Riconosco quindi un certo merito al presidente Zingaretti nonostante non ci sia certo lui a vaccinare o a organizzare le attese e la turnazione delle persone, come ritengo il Ministro Speranza un emerito incapace. E sorrido quando mi sento dire che il Ministro della Sanità non lo si può considerare responsabile del fallimento nella gestione della pandemia perchè certe decisioni le prendeva il CTS come se quest'ultimo non facesse capo al Ministro della Sanità. [Sanità e non salute per favore. Mi fa rabbridire dire Ministro della Salute perchè sanità "è il complesso delle condizioni di salute di una collettività, mentre con la parola salute si intende la condizione del proprio organismo, ma ultimamente c'è questa tendenza a storpiare, distorcere, contorcere la nostra bellissima lingua quindi andiamo oltre].

L'appuntamento era alle 9.40, conoscendo il problema del parcheggio specialmente in quella via, specialmente dopo l'ultima pensata del Sindaco Raggi che ha deciso di fare dei lavori per la pista ciclabile confondendo Roma con Bologna, ho fatto vari giri per finir parcheggiando a 600 metri di distanza ma siamo arrivate puntuali e puntuali hanno fatto il nome della mia mamma. Nessuna fila.

Il colloquio l'ho svolto io con mia madre accanto in una delle 6 postazioni disponibili tutte munite di ipad ed è stato rapidissimo anche perchè avevo portato i moduli necessari già complilati visto che erano arrivati per mail. Dopo un quarto d'ora siamo passate all'altro percorso dove avevamo 15 numeri davanti che sono volati in un attimo. Mia madre è entrata  insieme ad altre 4 persone perchè per tipo di dose (prima o seconda)  divise in due grandi stanze c'erano 5/6 postazioni per tipo.

Fatto il vaccino, durante l'attesa del quarto d'ora canonico in comode poltrone io ho recuperato la macchina e dopo altri cinque minuti ho recuperato la mia mamma. Alle 10:40 eravamo a casa.

Lo so che in altre regioni tutto funziona bene da sempre ma a Roma e nel Lazio no quindi è normale che quando una cosa fila liscia ce ne rallegriamo non senza supore ma io, per onestà intellettuale, non ho difficoltà a dire che ci sia del merito da parte di Zingaretti che certamente non stimo ma, probabilmente come un'orologio rotto che almeno due volte in 24 ore segna l'ora giusta, sta cosa l'ha fatta bene e gliene do atto pur senza dimenticare tutto il resto. 

Tutto è andato bene, la mia mamma almeno per ora sta benissimo, in conclusione (per oggi) va bene così.


EndokeOggiAmena

p.s. meno male che almeno i soldi dei fiorellini sono stati risparmiati

 

 
 
 

Ma tu guarda che disordine...

Post n°1552 pubblicato il 17 Aprile 2021 da endoke


Finalmente avrò più tempo e quindi ho deciso di ripassare da queste parti. Ho fatto un giro per altri blog e mi ha fatto piacere leggere alcuni dei miei stessi stati d'animo. Sono entrata in chat (con somma tristezza meglio tacere), ho guardato la messaggeria e ho dovuto passare mezz'ora a cancellare messaggi che mi hanno fatto sentire nostalgia delle tecniche di approccio delle elementari tipo:  vuoi essere la mia fidanzata?  [  ] si   [  ] no e poi sono andata a leggere tutti i post che avevo lasciato in bozze per una sorta di "Vabbeh, dai Endoke, magari sei te!" E siccome oggi sono ancora più sicura che non sono io, li pubblicherò uno a uno magari lasciando pure la data, così, tanto per dimostrare che sono stati scritti in tempi non sospetti.

Mannaggia a me! Se indovinassi i numeri della lotteria come riesco a "leggere" l'animo umano, persino prima ancora che loro stessi se ne accorgano (o lo rinneghino), sarei ricca da un pezzo.

Ora devo fare un po' di pulizie che ho le ragnatele... fin sopra ai capelli.


EndokeCheSePrimaEraMaleMo'ÈPurePeggio

 
 
 

00.00 e seguenti

Post n°1551 pubblicato il 01 Gennaio 2021 da endoke

 

 

 

 
 
 

Un passo alla volta...

Post n°1550 pubblicato il 31 Dicembre 2020 da endoke

Essere liberi non è da (e per) tutti.
Bisogna avere il coraggio di scontentare molte persone,
di allontanarsi da altrettante
ed essere pronti ad essere odiati.

 

 
 
 

Affari privati in luogo pubblico...

Post n°1549 pubblicato il 05 Novembre 2020 da endoke

 

Mi rendo conto che dovrei farmi gli affari miei ma si sa... la lingua batte dove il dente duole! Ed io non ho nessun problema ad ammetterlo.

Faccio affidamento sulla forza mia forza di volontà, ma non nego che mi girino non poco le palle tutte le volte che ci ripenso.

Capisco che spesso sia un mero problema di... visione prospettica (voluta o indotta da anni e anni di circostanze del caxxo!) e capisco pure che spesso e volentieri, nonostante i fiumi di parole al vento si finisca per scegliere la via più semplice che, almeno per quanto mi riguarda, è quella che mi porta a rendere agevole l'uscita.

E così tra casini vari in ufficio ,dove ogni volta penso di aver visto tutto e invece ce n'è sempre una, mi faccio un giro per il web e vedo che si insiste sugli avverbi di quantità (usati in un modo che è corretto solo in una determinata forma dialettale) ma non è grave. In fondo aver dovuto imbattermi nell'uso improprio (e oltremodo offensivo) di aggettivi e pronomi possessivi è davvero peggio.

 

EndokeAssolutamenteIncapaceDiAllinearsi

 

 
 
 

Finalmente completamente ristabilito!

Post n°1548 pubblicato il 18 Ottobre 2020 da endoke

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Così come aveva previsto il chirurgo Nerone si è completamente ristabilito. Gli è tornata persino l'espressione da impunito che lo contraddistingue. Non è stato facile accompagnarlo in questo lunga convalescenza ma, nonostante manchi ancora l'ultimo controllo previsto per sabato prossimo, sta benissimo.

Non nego sia ancora un po' strano a vedersi, ma quando gli ricrescerà il pelo sarà di nuovo bellissimo.

Oggi è la prima giornata in cui posso finalmente rilassarmi perchè in questi ultimi mesi è successo di tutto, ma gli ostacoli si affrontano e le lamentositá le lascio volentieri ad altri.


EndokeFrangarNoFlectar

 

 
 
 

In giro per il web...

Post n°1547 pubblicato il 13 Settembre 2020 da endoke

... ho trovato questa versione di un concetto che esprimo da sempre in chat e non.

Vedere l'eventuale video non mi interesserebbe ma ammetto che con qualcuno vorrei essere nel... bar.

Il diritto di parola è sacrosanto ma sarebbe auspicabile avere almeno un'amica o un amico che ti dica... "Ahò, ma nun te pare che stai a esagerà?"

Ma come dico sempre le persone sanno sempre con chi possono prendersi certi lussi e quindi al bar di cui sopra non ci verranno mai se ad un tavolo ci fossi io. 

 

https://digilander.libero.it/EnfureEndoke/fotoblog.JPG

Endoke...Attonita

 
 
 

Non sia mai me ne dimenticassi...

Post n°1546 pubblicato il 04 Settembre 2020 da endoke



... meglio lasciar costanza: il fatto che si usino le stesse parole (ammesso e non concesso visto che anche il vocabolario è soggettivo) non significa che si sia tutti uguali. Anzi!

Le parole spesso e volentieri quelle sono, ma è innegabile che in molti le usino ad minkiam.

E come si sarebbe detto nei collettivi degli anni '70: mancano i... fondamentali!


EndokeCheRispondeSempreESoloPerSèStessa

 
 
 

Resilienza...

Post n°1545 pubblicato il 31 Agosto 2020 da endoke

...alla romana!

 

 

 
 
 

Convalescenza a casa...

Post n°1544 pubblicato il 30 Agosto 2020 da endoke

Lui sta alla grande, mia madre ed io... esauste!

Nerone è tornato a casa, l'operazione (10 giorni fa) è andata bene anche se la convalescenza sarà un po' lunga. Fino a metà ottobre deve stare il più possibile immobile e noi siamo praticamente ai suoi comandi.

Mangia, dorme e quando deve fare i suoi bisogni avverte. Si lamenta un po' quando dobbiamo mettergli dei sacchetti da freezer sulle fasciature per evitare che si bagnino, qualche soffio e qualche graffio ma tutto fattibile.


Passata la paura iniziale è perfino divertente vedere come approfitta di un momento di distrazione per scappare via muovendosi velocemente anche se traballante e... in punta di zampe.

La prima visita è andata bene e ora aspettiamo la seconda la prossima settimana, ma per come sta procedendo, non dovrebbero esserci problemi a parte il fatto che poi sarà lui che dovrà farci ricoverare per riprenderci jajajajaja

 

EndokeBisognosaDiFerie
(Uff! ma che dico, mica lavoro io!)

 
 
 

Questo musetto da impunito che...

Post n°1543 pubblicato il 16 Agosto 2020 da endoke

https://digilander.libero.it/EnfureEndoke/Cattura.JPG

...sembra non abbia mai rotto un piatto (un po' come un umano di mia conoscenza) è il mio gatto Nerone ora ricoverato in ospedale veterinario perchè quattro giorni fa è volato giù dal balcone del 5º piano, nonostante il circuito elettrico e il suo collare che evidentemente ha avuto un problema tecnico.

Sicuramente è un micio che non si arrende perchè è rimaso chiuso nel box di un condomino per ben 12 ore spaventato e dolorante visto che ha riportato uno pneumotorace (oggi ampiamente ridotto ma non del tutto) e si è rotto entrambe le zampe posteriori. Una fortunatamente in modo composto, per cui è bastata una fasciatura rigida, ma l'altra dovrá essere operata.

Il signore del box aveva visto perfettamente che il gatto con difficoltá a camminare trovando il box aperto vi si era rifugiato, ma lui doveva andare al lavoro e invece di suonare agli altri condomini, visto che aveva il collare e si vedeva perfettamente che non era un randagio, ha pensato bene di chiudere il box  e di tornare alle 20.30 dalle 8.30 del mattino.

Anche io ero al lavoro. Mia madre, una donna di quasi 80 anni con la quale mi è stato quasi impossibile guadarla negli occhi tanto erano tristi, quando ha visto che il gatto non tornava per mangiare mi ha chiamato ed io sono tornata a casa iniziando la ricerca, suonando a tutti gli inquilini dei piani alti e dei pianoterra. E ovviamente non tutti erano in casa. Mi è stato detto che c'era un gruppo di whatsapp delle due palazzine, a cui ovviamente non ero iscritta vista la mia asocialitá, ma ammetto che è stato utile perchè in questo modo ho scoperto che era nel box di questo signore.

Dopo svariati esami, radiografie, camera di ossigeno e tac sono in attesa di sapere quando finalmente sará operato e per ora le uniche due cose che mi preoccupano è che si rimetta presto da questa disavventura e mantenere la calma con mia madre.

Non sono un'animalista convinta (è ormai noto che non vado a salvare le foche) e con la maggior parte del resto dei condomini scambio al massimo un educato saluto, ma certamente non me ne sarei andata al lavoro senza avvertire qualcuno.

Ammetto che questo menefreghismo mi ha lasciato a dir poco basita. Capisco che il signore abiti solo da 2 o 3 anni nel nostro condominio e che probabilmente fosse molto preoccupato per la rete con materasso, una decina di scatole di scarpe, la sua chitarra elettrica e non so che altro da non ritenere importante di lasciare il box aperto avvertendo e lasciando l'incombenza a qualcuno per poter andare a svolgere il suo sacrosanto lavoro.

Se non fosse triste ci sarebbe da ridere quando è tornato cacchio cacchio con la sua pizza e una scatola di cibo per gatti  e, trovandomi giù insieme ad altre 5 o 6 persone che appena letto sul gruppo di wa si sono precipitate a darmi una mano (sorpattutto perchè pensavamo di trovarlo ormai in fin di vita se non addirittura deceduto) mi dice "vede ho portato del cibo per vedere se mangiando esce". Ammetto di aver pensato dove avrebbe dovuto ficcarsi la scatola di cibo dopo 12 ore di dolore. Ci ha aperto il garage ed estorto il suo permesso (con la promessa mai mantenuta di rimettere tutto in ordine) per muovere le scatole tutte maniacalmente ordinate, lo abbiamo trovato proprio in fondo al box nascosto sotto la rete ed il materasso. Come ha sentito la mia voce ha miagolato con il poco fiato che aveva ancora in gola e si è fatto prendere avvolto in un asciugamano e di corsa all'ospedale.

Sentivo la voce del signore come ovattata nella mia testa che cercava di scusarsi che non ci aveva pensato e altre cose simili, mentre recuperavo il gatto e mi sono solo scusata per il disordine creato. Tutti stanno chiedendo quotidianamente di Nerone e sono quasi certa che ce la fará perchè se ha resistito 12 ore vuole vivere. Il signore non l'ho più visto ma c'è più tempo che vita.


EndokeAncoraPreoccupata

 

 
 
 

A volte penso che forse dovrei essere...

Post n°1542 pubblicato il 02 Agosto 2020 da endoke

 

...più disponibile e malleabile e che magari esagero con la mia intransigenza
ma poi accade qualcosa che mi fa rinsavire.

Per dire bugie bisogna avere buona memoria
ed io ne ho troppa per non ricordarmi tutto ciò che mi si dice.


EndokeOrgogliosamenteDispari

 
 
 

Esperando o por do sol...

Post n°1541 pubblicato il 01 Agosto 2020 da endoke


tomando umas cervejas...


EndokeMatandoASaudade.

 
 
 

Ripubblico questa vignetta perch anche oggi attualissima! jajajajaja

Post n°1540 pubblicato il 01 Agosto 2020 da endoke

A) E com'è che all'improvviso ti è sembrato nuovamente sexy, interessante e una brava persona?

                                                                    B) Sono venuta a sapere che ha un'amante.

 

In terra di ciechi, beato chi c'ha 'n'occhio: contento te, contenti tutti!

 

 

EndokeEccessivamenteEndoke

 
 
 

Ecco! Qui mi ci riconosco abbastanza :-)

Post n°1539 pubblicato il 27 Luglio 2020 da endoke

 

Bugie che ogni tanto il Cancro dice:

* Questa volta non ci piango
[ma solo perchè so' finite le lacrime!]

* Tranquillo/a, non me la sono mica presa sul personale
[il tutto mentre archivio tutti i dati se la cosa è casuale,
se invece non lo fosse... allora so' caxxi! ]

* Non me ne frega nulla, non sono arrabbiata
[quando lo sono lo dico ugualmente ma... dopo 5 minuti sbotto
non esiste andare a letto incaxxata e in coppia ancora meno:
mai fare pace a letto
]

* Si io sto bene
[credo sia inutile dire che ci si sta male: meglio glissare.
Si sfoggia il miglior sorriso o  la più fragorosa risata e clik!
]

* Non ho bisogno dell'aiuto di nessuno
[vale quanto detto sopra, non serve chiedere aiuto a chi non può dartelo
e poi, perchè rischiare di avere un "no",
magari pure immeritato, solo perchè tutti i "si"
sono già stati precedentemente elargiti o, addirittura, sprecati?
]


Endoke

 

 
 
 

Riassunto delle puntate precedenti!

Post n°1538 pubblicato il 25 Luglio 2020 da endoke

 

Finito il tour de force per la chiusura del bilancio e altre mille complicazioni (alcune improvvise e altre sorte per l'incompetenza e l'incapacità altrui, cape in primis) che mi hanno fatto lavorare  12 ore di seguito quasi ogni giorno da due mesi a questa parte, approfitto della rincorsa per chiudere anche altro perchè...

chi ti vuole nella propria vita ti fa spazio,

il resto so' chiacchiere!


EndokeDavveroSfranta

 
 
 

Ma si, disturbiamo anche Gabriel Garca Mrquez

Post n°1537 pubblicato il 05 Luglio 2020 da endoke

 

Quanti uomini ho sentito dire che desiderano una donna intelligente nella loro vita!...

Io li incoraggerei a pensarci bene.

Le donne intelligenti prendono decisioni da sole, hanno desideri propri e mettono dei limiti.

Tu non sarai mai al centro della sua vita perché questa, ruota intorno a lei stessa.

Una donna intelligente non si lascerà manipolare né ricattare, lei non manda giù colpe, si assume responsabilità.

Le donne intelligenti mettono in discussione, analizzano, litigano, non si accontentano, avanzano.

Quelle donne hanno avuto una vita prima di te e sanno che continueranno ad avercela una volta che te ne sarai andato.

Lei è qui per avvisare, non per chiedere il permesso.

Quelle donne non cercano nella coppia un leader da seguire, un papà che risolva loro la vita, né un figlio da salvare.

Loro non vogliono seguirti né segnare la strada a nessuno, vogliono camminare al tuo fianco.

Lei sa che la vita senza violenza è un diritto, non un lusso né un privilegio.

Loro esprimono rabbia, tristezza, gioia e paura allo stesso modo, perché sanno che la paura non le rende deboli nello stesso modo in cui la rabbia non le rende "maschili".

Queste due emozioni e le altre, tutte insieme, la rendono umana e basta!

Una donna intelligente è libera perché ha lottato per la sua libertà.

Ma non è una vittima, è sopravvissuta.

Non cercare di incatenarla perché saprà come scappare.

Ricorda che l'ha già fatto prima.

La donna intelligente sa che il suo valore non risiede nell'aspetto del suo corpo né in quello che fa con esso.

Pensaci due volte prima di giudicarla per la sua età, l'altezza, il volume o il comportamento sessuale, perché questa è violenza emotiva e lei lo sa.

Quindi... prima di aprire la bocca per dire che desideri una donna "intelligente" nella tua vita, chiediti se tu sei davvero fatto per inserirti nella sua.

(Una mujer inteligente, Gabriel García Márquez)


EndokeCheSiaMaiRinascessiVojoNasceScema.No.MejoNasceStampella

 


 
 
 

Consiglio: saltate a pi pari perch sar lunga.

Post n°1536 pubblicato il 05 Luglio 2020 da endoke

Nottataccia passata praticamente in bianco (me l'aspettavo!) e durante le due o tre ore che sono riuscita a dormire un sognaccio! Non un incubo, ma proprio un sogno brutto a tal punto che quando mi sono svegliata ho pensato: "Famo a capisse, ora che non devo subire le tue (da altri concesse) ingerenze, mi rompi le palle in sogno?" Naaaaaaaaa. Poi mi sono ricordata anche che, visto che il sogno era il mio, almeno mi sono sfogata dicendogliene quattro. Quelle quattro verità che ho taciuto non certo per timore o vigliaccheria, ma semplicemente perchè in fondo non è un problema mio, men che meno ora. E poi si sa che c'è più tempo che vita!

Devo lavorare e non ne ho voglia. Non riesco a concentrarmi e quindi prendo il pc, faccio colazione ed entro su Libero per il mio solito giro per i blog, mentre seguo le varie rassegna stampa in tv.

Il nuovo template, che continua a non piacermi, ha però dato vita ad un nuovo via vai di visite e di messaggi da chi non solo non ho mai letto manco di sguincio, ma che dimostrano chiaramente che anche loro non hanno mai letto me. Suppongo quindi che appartegano alla categoria del "'ndo cojo, cojo" per la serie "se è finisce nella rete: è pesce". Che tristess!

E allora, vuoi perchè la quarantena ha lasciato un sacco di gente a casa con una infinitá di tempo libero, vuoi perchè se c'è una messaggeria posso tentare un approccio perchè "io sono maschio" e la lei di turno "ha un profilo femminile" decidono di scrivere. Ed io li ammiro eh? Perchè ci vuole coraggio a scrivere e considerando che la prima impressione è tutto, direi che per molti ce ne vuole davvero tanto.

I più incommentabili sono quelli che cercano di imbastire un discorso pseudo sessuale, ma che farebbero rabbrividire anche la loro fedele amica... Federica che sono certa potesse leggerli, farebbe sciopero bianco in segno di protesta.

Cancello senza manco leggere perchè penso abbiano fatto una sorta di "copia e incolla" mettendo in conto una certa percentuale di dinieghi ed io in quella percentuale ci sto comoda. Assai comoda a onor del vero.

Stamattina però, probabilmente distratta da altri pensieri, ho sbagliato click e invece di cancellare, ho aperto un messaggio di qualche giorno fa  di uno che usando un educato "lei" mi invitava a leggere quanto scritto sul suo profilo per verficare se ci potesse essere la possibilitá di una amicizia.

La noia e anche la curiosità per una improbabile futura analisi della tecnica di approccio post Covid, sono andata a leggere da sloggata per evitargli inutili speranze e soprattutto per evitarmi di rispondere e mi sono trovata davanti la seguente descrizione "sono un riservato sognatore dei pesci 55enne, sposato ma non felice da anni, fin troppo educato, romantico e alla mano, cicciottello ma viso dolce da ragazzo. Cerco una donna che come me creda nell'amicizia leale e non finta, ed alla quale manchino come me le romantiche attenzioni, le tenere coccole, i dolci baci che ridanno ossigeno al cuore... se esisti scrivimi... No avventure e volgaritá".

Lasciando da parte la descrizione fisica che, siamo onesti, con l'età che avanza è sciocco fissarsi su... ehmmm... determinati dettagli, anche nella recondita speranza che non ci si fissi troppo sui nostri ghghghg Ma io  ho comunque  il gusto dell'orrido quindi sarei un passo avanti.

Il primo pensiero che mi è venuto in mente è stato: "Ecco, cercati una donna altrettanto infelice come te, magari incastrata in un matrimonio che non la rende felice (e qui mi domando perchè mai si dovrebbe stare in una situazione del genere se non per "peripatetiche" questioni economiche?) e che sicuramente conoscerà l'arte dell'accondiscendenza pure verso il più bieco compromesso."

Poi ho pensato a me e ai miei mostri (perchè ognuno ha i propri, sia chiaro!) e che cerco di tenere a bada senza mai scaraventarli addosso agli altri e soprattutto scegliendo sempre da che parte stare perchè alla fine non è poi così difficile: basta solo guardare chi sta dall'altra parte!

 

 

EndokeSemperLiberi

 

 
 
 

Sull'orlo di un attacco di nervi??? Quasi! jajajaja

Post n°1535 pubblicato il 29 Giugno 2020 da endoke

Tanto per cominciare siano lontane dalle mie parole le offese, ma sono nera. E lo sono principalmente con me stessa visto che sono io che ho volutamente e scientemente scelto di impormi delle deroghe che, come mi sarei dovuta aspettare, mi si sono ritorte contro.

Fortunatamente non mi accade spesso, ma probabilmente è proprio per questo che mi brucia tanto.

Metto tutto il mio impegno e pago sempre in prima persona ogni scelta che faccio. Peso le parole che dico nonostante debba ritenermi responsabile solo di ciò che dico e non di quello che gli altri deducono. E alla fine, siccome le parole che vengono usate quelle sono, mi si rinfaccia pure che in fondo non sono poi così diversa.

Ma la diversità (e sottolineo diversità perchè l'essere migliore o peggiore sarebbe troppo soggettivo) esiste ECCÒME. E per vederla basterebbe vedere che tipo di percorso si sia fatto e che realtá si vive.

Ho visto calpestare la mia educazione, la mia disponibilitá a comprendere e a cercare un punto di incontro perchè il disfattismo non mi appartiene. Ma la mia disponibilitá (come il rispetto) è sempre una strada a due sensi di marcia e nulla ha a che vedere con l'abnegazione.

Sono una persona "intera" e se si decide di camminare insieme a me sono contenta, ma se si decide di non farlo per qualsivoglia ragione (che neanche discuto perchè le altrui ragioni non mi riguardano) l'unica cosa che mi si potrebbe portar via sarebbe solo la parte in... eccesso. La mia natura, la mia essenza non viene neanche scalfita perchè mi appartiene indipendentemente da tutto, da tutti e da... ognuno.

Sono abituata a non concedermi sconti e so bene che se mi si succede sempre nei rapporti interpersonali e mai nei rapporti legati al mio lavoro, è perchè verso questi ultimi decido da sola senza dovermi preoccupare se quello che dico viene recepito subito o se ci mettono del tempo per capire che è inutile che facciano il giro largo perchè le mie considerazioni derivano sempre da analisi scevre da pregiudizi. Ma non c'è niente da fare. Alle persone piace fare il giro... largo!

Non so bene come spiegare questo concetto e giá sorrido mentre immagino come verrá recepito (come miimo tipo legge di Murphy), ma certamente non me ne farò un cruccio.


EndokeEssenzialmenteEndoke


 
 
 
Successivi »
 

Avevo sempre saputo che
il vero amore è al di sopra di tutto
e che sarebbe stato meglio morire,
piuttosto che cessare di amare.
Ma pensavo che solo gli altri
ne avessero il coraggio.
In quel momento, invece,
scoprivo di esserne capace anch'io.
Anche se avesse dovuto significare
partenza, solitudine, tristezza,
l'amore valeva comunque
ogni centesimo del suo prezzo.
(Paulo Coelho)


 

 

Quem nos decepciona
não necessariamente
não presta.
Ás vezes,
a decepção é causada
por nós mesmos
que esperamos
das pessoas além
do que elas podem dar...
Especialmente por...
compararlas conosco.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

...

 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

Cherryslendokeaquilablu80surfinia60unpostedmegghy2021mastro.zeroSignorina_Golightlym_rosaprefazione09margherita6giu6cuspides0giu.car54missxenya
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CONTIGO (MA COME SONO STATA BRAVA)


No puedo dejar de quererte...
Te añoro y te quiero...
Y si volvieras...
Aqui estaré esperándote...
me perdería en tu abrazo...
callando en ti... mi llanto...