Un blog creato da MargueriteG il 03/10/2005

Diario di bordo

Racconti di vita quotidiana

 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

MargueriteGcercasi_sorrisoQuartoProvvisorioLess.is.moredaunfioredolcesettembre.1DoNnA.S74pollonTerzo_Blog.Giusdivinacreatura59chiacristofagramassimo.sbandernoPathos_ErosMrs_Nadine
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non siamo mai così privi di difese, come nel momento in cui amiamo perché nell'amore mettiamo le parti più fragili di noi.

Freud

 
 
 
 
 
 
 

È importante avere sogni abbastanza grandi per non perderli di vista mentre si perseguono!

Oscar Wilde

 
 
 
 
 
 
 

VALE MOLTO DI PIÙ....

"Vale molto di più un gesto intenso

che

una frase enfatizzata!"

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

I MIEI LINK PREFERITI

 
 
 
 
 
 
 

 

 

L' odore di casa....

Post n°889 pubblicato il 06 Settembre 2019 da MargueriteG

.... Erano lì seduti uno accanto all'altra, mano nella mano e guardavano nella stessa direzione ma le loro menti erano chissà dove.

Erano assorti nelle parole che si erano pronunciati poco prima... 
Continuavano a rivivere ogni singolo momento di ciò che si erano detti e riflettevano su ciò che era giusto o errato fare ma erano insieme, vicini e inconsapevoli eppure apparentemente felici di esserci in quel momento.

Ad un tratto lei, gli diede un bacio sulla guancia, poi sul collo e si inebriò con l'odore della sua pelle esclamando: "adoro il profumo della Tua pelle!"

Lui la guardò, le diede un bacio e le disse: "Anch'io! Mi fa sentire a casa!"

Quella frase segnò per sempre qualcosa dentro di lei che sapeva che a breve ci sarebbe stata una lunga pausa che chissà a cosa avrebbe  portato. Era necessaria, era richiesta, era forse provvidenziale anche se non avrebbe  mai  voluto che ci fosse...

... Il silenzio di lei, dopo quella sera,  durò circa tre giorni, aveva promesso e ci era quasi riuscita ma un giorno per uno scherzo del destino o solo per caso (ma non esiste il caso!) lei gli inviò un messaggio pubblicitario per un evento a cui lui avrebbe voluto partecipare nei mesi scorsi ma non aveva potuto.
Si presentava una nuova possibilità per lui e lei pensò di informarlo.
Gli inviò il messaggio ma niente di più. Lui le rispose quasi subito scrivendole: "Ciao ti stavo pensando!"
Il suo cuore ebbe un sussulto, fu  felice ma non sapeva cosa fare. 

Era già finito tutto, si ritornava indietro e poi che cosa sarebbe successo?
Sarebbero tornate  le domande senza risposte, le paure, le frasi che facevano rattristare?
No, lei non voleva che accadesse così ci scherzó su... Fece battute per capire, per verificare,  lui le rispose sinceramente che "le mancava un pò..." Sentì le capriole nel suo cuore, gioia infinita, anche lei  sentiva la sua mancanza e glielo disse... 
Lui la chiamò, il suono della sua voce era così soave per lei, le infondeva tranquillità, serenità ma soprattutto ascoltandola Lei capì che "si sentiva a casa" e si commosse.
Non aveva mai provato una simile sensazione ed era felice per ciò che provava...

 

 
 
 

Gli zii "una categoria da proteggere"

Post n°888 pubblicato il 03 Settembre 2019 da MargueriteG

Stamattina una mia collega raccontava che suo fratello (che conosco bene perché mio amico) ha conservato molti ricordi di quando sua nipote era piccola e ieri a distanza di anni ha rinviato attraverso WhatsApp un messaggio vocale dove si sente la vocina della sua nipotina che cerca di spiegare allo zio una parola che lui si è inventato per avere un rapporto più "confidenziale" con lei.

Succede a molti di noi che diventiamo zii ma non abbiamo avuto il piacere di diventare genitori di conservare i ricordi dei nostri nipoti come fossero reliquie sacre!!

Vorremmo conservare per sempre nella nostra mente ogni singolo istante di quei momenti trascorsi con quegli esserini meravigliosi che hanno sconvolto, scombussolato e rivoluzionato per sempre la nostra esistenza dandoci l'opportunità di diventare i loro zii e di crescere con loro ed attraverso loro.
Di poter ritrovare come un tempo passato, la gioia della complicità con i nostri fratelli o le nostre sorelle, di ritornare bambini e giocare insieme.

Quando accadono queste cose, quando mi vengono raccontate storie simili o quando io stessa mi ritrovo a pensare a cosa ha detto o fatto o quale bellissima emozione mi ha fatto provare la mia Poppetta, ripenso automaticamente a mio zio, a quanto amore incondizionato ci ha dato per tutta la sua esistenza e quanto bene avrà provato ma anche quanto dolore per quei figli che lui non ha mai avuto!!!

Comprendo i suoi sentimenti, provo ad entrare nella sua mente e a cercare di capire se come me si è sentito appagato ogni qualvolta era in nostra compagnia e condivideva il suo tempo con noi....

 

 
 
 

Quel treno che portava lontano....

Post n°887 pubblicato il 03 Settembre 2019 da MargueriteG

Stamattina ho ripercorso quel binario su cui lo scorso anno ho atteso l'arrivo di un treno che mi avrebbe allontanato dai brutti ricordi, dai brutti momenti vissuti negli ultimi anni ma soprattutto nell'ultimo mese in cui avevo realmente capito che quella non era la vita che volevo vivere!

Forse era solo un modo come un altro per evadere, per allontanarmi, per riprendere fiato ma quel viaggio ha cambiato il mio futuro e mi ha dato la possibilità di riprendermi la mia Vita e di capire che non tutto era perso, che potevo ancora sperare di incontrare la persona giusta che mi avrebbe saputa ascoltare, capire ma soprattutto che avrebbe rispettato i miei desideri e non avrebbe sfruttato la situazione a suo piacimento.

A volte penso che nel mondo ci sia un immenso, enorme, gigantesco bisogno di essere amati che lo stesso ci fa diventare egoisti e ci fa calpestare i sentimenti altrui pur di ricevere maggiori benefici possibili! 

Non è una bella considerazione e non la condivido ma provo in qualche modo a cercare una spiegazione al perché di certe azioni. Soprattutto ora che mi ritrovo in una situazione opposta mi rendo conto di quanto si possa evitare di far del male gratuitamente a qualcuno solo per il proprio tornaconto personale! 😉 

 
 
 

02 Settembre 2019 rientro dalle ferie

Post n°886 pubblicato il 02 Settembre 2019 da MargueriteG

Quest'anno le mie ferie sono state molto alternative ma a me sono calzate a pennello. Finalmente non avevo da stressarmi per alzarmi presto la mattina, non ho dovuto preoccuparmi di cercarmi dove andare e con chi, non mi sono "depressa" nel preparare le valigie per il viaggio, non ho sofferto il caldo viaggiando carica di bagagli e nei treni super affollati magari con vari cambi.... 
Insomma sono stata proprio bene a casa mia e mi sono finalmente rilassata e goduta la calma e la tranquillità di cui avevo tanto bisogno. 
Certo non mi sono fatta mancare la presenza di persone a me care, di una buona compagnia per un pranzo o una cena o di una bella passeggiata in una città d'arte o in una medievale. Ho sfruttato tutte le possibilità che avevo per poter stare bene con poco e soprattutto per godere del meritato riposo fisico e soprattutto mentale. 
Ne sentivo veramente il bisogno e l'ho fatto ben volentieri.
Ho trascorso dei bellissimi momenti con le persone che fanno parte della mia Vita attuale e passata. Ho ritrovato il piacere di conversare con una persona che è stata molto importante per me a livello di crescita interiore ma che purtroppo ha segnato molto anche il mio presente, ho rivisto con enorme piacere la mia Topogigia ed abbiamo trascorso una bellissima serata insieme, ho cenato con chi mi fa provare ancora emozioni piacevoli, fatto colazioni a domicilio con un amico che ha saputo ascoltarmi e starmi vicino rispettando la mia sensibilità e la mia riservatezza, ho trascorso dei momenti meravigliosi con la mia nipotina che mi ha regalato la gioia di poterla portare per mano a fare il suo primo bagno a mare quest'anno. 
Ho potuto trascorrere delle belle giornate con mia mamma e con mia sorella, ho rivisto con enorme piacere un'Amica particolare che da tempo desideravo di riabbracciare che da mesi mi scriveva dall'America ansiosa di poter pranzare insieme. Ho provato l'esperienza di andare a mare a Riotorto insieme alla Paola, la mia inseparabile compagna di avventure.
Ho partecipato alla festa del vino a Montecarlo di Lucca con la Stefy ed abbiamo sbevucchiato abbastanza ma senza correre pericoli di multe o ammende varie.^_^
Insomma concludendo non posso proprio dire che queste non siano state delle magnifiche ferie!!!
Purtroppo come tutto inizia, tutto finisce e così anche i bei momenti per ora sembrano essere stati momentaneamente accantonati ma io sono fiduciosa e non mi arrendo e so che un mese passerà in fretta e chi vivrà vedrà cosa potrà o dovrà accadere.

 
 
 

Oggi ho deciso di volermi bene!

Post n°885 pubblicato il 24 Agosto 2019 da MargueriteG

Stamattina spinta molto da mia madre che mi sollecitava a farlo, ho finalmente prenotato per la visita cardiologica che tanto temo e per un altro esame di routine. 

È dallo scorso ottobre che la sto evitando questa cosa perché ho paura, sì ho paura di ricevere la notizia che temo. Ho paura di sentirmi confermare che io potrei essere quella che ha ereditato la malattia di famiglia, quella che ha maggiore probabilità di familiarità con la cardiomiopatia dilatativa! 

Lo so che ci sono migliaia di cose più gravi di questa e che la mia sarebbe una piccola sciocchezza in confronto ma avrò diritto di avere le mie ansie, i miei timori? Da quando lo scorso anno abbiamo scoperto che è una possibilità non tanto remota è iniziata un po' di ansia per noi tre. 

Mia sorella ha una bimba piccola, mio fratello ha già i suoi problemi ed io in quella circostanza mi sono sentita come "madre coraggio" perché ho pensato che se doveva accadere ad uno dei tre era più giusto che fossi io che non ho famiglia, né figli.  Ora che si avvicina il momento della verifica, ammetto di avere molta paura del verdetto finale!

Sono una sciocca, lo so che per fortuna la medicina ha fatto passi da gigante e che per queste situazioni esistono le soluzioni ma avendo perso già uno zio e per poco anche il papà un po' di ansie verrebbero a chiunque..... 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 
 
 
 
 
 

"Date alle donne occasioni adeguate ed esse possono fare tutto."

Oscar Wilde

 
 
 
 
 
 
 

"La maggior parte  delle donne non riesce ad avere neanche un quarto di paradiso,

e io ne avevo avuto uno intero tutto per me. 

Ero fortunata."

Marcela   Serrano  

"I quaderni del pianto"

 
 
 
 
 
 
 

Aime-moi quand je le mérite le moins

parce que ce sera quand j'en aurai le plus besoin.