**TEST**
Creato da Virginia_Clemm il 31/10/2005
 

Il Mondo di Virginia

*Le NuMeRoSe ViE dEL Sé*

 

 

Post N° 96

Post n°96 pubblicato il 23 Dicembre 2008 da Virginia_Clemm

 
 
 

Post N° 94

Post n°94 pubblicato il 16 Dicembre 2008 da Virginia_Clemm
 

Non voglio più nostalgia,
non voglio più che tu vada via
Così lontano da me,
io non pensavo che fosse così difficile...
Ci sono notti in cui
non so proprio con chi parlare
perchè io parlo solo con te.
E quando tutta la città si addormenterà
camminerò guardando il cielo
per cercare un tuo riflesso...


 
 
 

...

Post n°93 pubblicato il 06 Dicembre 2008 da Virginia_Clemm

Non ho mai creduto a ciò a cui non potevo vedere, non ho mai aperto il mio cuore ad ogni possibilità…e invece ultimamente mi sento proprio così…aperta alle cose della vita, aperta a ciò che mai avevo considerato, eppure mi rimane una punta di rammarico. A volte è meglio non vedere, non desiderare, non desiderarti, né desiderare la tua sciocca e inutile approvazione, il tuo abbraccio caldo, a volte le tue coccole…e così ora tengo in considerazione anche ciò che non vorrei. Non è che io non lo desideri, ma non voglio desiderare queste strane emozioni…eppure le cerco in ogni istante. Ho così voglia di proteggerti, di avere cura di te, e tanto, tanto bisogno di sentirmi protetta…ma di me stessa non m’importa molto. Oh, no…non mi importa affatto. Mi piace giocare, e giocare, e giocare ancora con me stessa. Mi piace mettermi alla prova. Eppure ho paura di bruciarmi in questo strano momento. Vorrei iniziare a scrivere, scrivere, scrivere ancora di noi, di te. Dei tuoi occhi, delle tue paure così infantili e così profonde, così attraenti…della mia voglia di contenere la tua anima tra le mie braccia, e di risolvere questo groviglio nello stomaco quando penso che tu possa essere nei pericoli della vita, o che tu possa semplicemente andare…non che io ti fermerei, di questo sono quasi certa. Ti lascerei andare come già ho fatto altre volte da quando ti conosco…e mi porterei dentro il mio dolore, che mi ricorda di te in ogni momento. Perché, pensa quel che vuoi, ma torni sempre da me. Tornerai sempre, e sempre sei tornato a chiedere le mie cure, le mie attenzioni, il mio dirti che sì, hai ragione, e il mio dirti questo con estrema sincerità, perché vorrei distruggere qualsiasi tua sofferenza, ed eliminare le cose o le persone che ti fanno deliberatamente male, solo per gioco, o per semplice sbadataggine. E poi ci sono le mie, di paure. Ne ho a milioni, perché se penso anche solo lontanamente di deluderti mi prende male, perché se dovessi sbagliare…ecco non riesco già più a pensarci, da tanta stretta al cuore. E il tuo carattere così forte ma così fragile, mi lascia spaesata, un po’ confusa, a volte arrabbiata, soprattutto con me stessa, per dare così importanza a cose che forse per te sono solo un modo di essere. E poi a te piace vedere una sola me. Una persona determinata, grintosa, forte, di una forza che spesso so di non avere e che viene fuori solo quando penso che se fossi debole potrei darti un dispiacere. E poi sorrido dei tuoi momenti in cui tiri fuori la tua esuberanza, e di quando adori quello che fai e tutto il resto perde consistenza, come se non esistesse affatto, o fosse del tutto privo di sostanza; ne soffro un po’, quando improvvisamente ti allontani, lasciandomi fuori dal tuo mondo, quando non includi il mio mondo nel tuo, perché sono profondamente convinta che i nostri due mondi siano una cosa sola. In questo momento sono certa di due uniche cose: io grazie a te riesco a percepire l’infinito, e se dovessi perderti ne morirei. E tu non sai nessuna di queste cose.

E, forse, è meglio così.

 
 
 

...

Post n°91 pubblicato il 24 Novembre 2008 da Virginia_Clemm

Questa è una serata di pianto...il pianto dentro, che fa fatica ad uscire fuori e mi strazia un po' per volta...non capisco come mai a volte le persone sono diverse a seconda della convenienza...ora che non sono più utile sono un perfetto rifiuto. Bene, ma io sorrido beffarda, perchè i nodi vengono tutti al pettine. Ti ho sognato ancora questa notte. Non avrei voluto, mi lascia sempre questa sensazione di scazzo perenne. Per fortuna che un po' ho studiato oggi, e me la sono fatta passare. Poi niente lavoro, ma io come ci campo senza sti benedetti soldi? Non ne posso più di questa precarietà...poi la palestra...io sono al contrario delle altre persone, non è che quando ho lo scazzo la palestra mi fa bene, anzi, riesco a farne la metà...quando invece sono motivata ed entusiasta vado come un treno. Sto andando nuovamente giù...è come se avessi un peso enorme che mi fa affogare. Qualche mese fa invece ero così propositiva. La verità è che a me stressa il tira e molla della vita, desidero troppo la normalità. Bella vita, penserete, quella normale...e invece è così, perchè quando tutto è stato pesante da sopportare, giorno dopo giorno, anno dopo anno, una persona, seppure forte, non ce la fa. Io mi ritengo forte, ma arrivano momenti così. Il natale si avvicina. Quanto dolore verso una festa che dovrebbe portare gioia. Devo farcela, ma non è semplice...magari domani mi passa lo sconforto esterno, ma dentro, quel dolore sordo, quella sofferenza che ti divora da dentro finchè non ti annienta...la conosco così bene ormai. Eppure non mi ci abituo mai. Meglio finirla qui. Non voglio annegare nelle mie lacrime stasera.

Io avviso pubblicamente. Mercoledì sera vado a vedere TWILIGHT, cascasse un meteorite sul cinema, io ci vado. Da sola o in compagnia. Chi mi ama mi segua. Io mi vado a vedere due ore di pellicola (scadente quanto vi pare) su quei cavolo di vampiri. Santa pazienza.

 
 
 

Post N° 90

Post n°90 pubblicato il 19 Novembre 2008 da Virginia_Clemm

L'erba cattiva non muore mai!!!

Eccomi di ritorno miei cari amici!! La vera verità è che sono stata sotto

 esami, e quindi  non ho avuto molto tempo di aggiornare il blog,

più umore nero varie ed eventuali che mi hanno costretta a lasciarvi per un po'!

 Ma non potevo mancare poi troppo!

Infatti ora sono qui carica come sempre, tra le mie mille cose da fare...

vi è mai capitato di avere troppe cose da fare,

di esservi volontariamente o meno

trovati in condizione di dover fare per forza

tante attività diverse e di sognare ardentemente di

scappare dal senso di prigionia che vi scatenano?

Ecco...io mi sono sentita e mi sento un po' così ultimamente...

mi sembra di dover fare mille cose che è vero, voglio fare,

ma soprattutto che DEVO fare, perchè se non le faccio divento la persona

più stupida e persino scansafatiche del mondo!

Così perdo la gioia di farle, e mi rimane solo la frustrazione,

perchè so che se lascio andare qualcosa, ci saranno mille occhi

puntati su di me a giudicarmi, a dire che non valgo abbastanza,

ad arrogarsi il diritto di sfottermi e farmi sentire uno schifo...

d'altra parte sono tutti impegni che ho anche  con me stessa,

e che non voglio rischiare di fallire, proprio perchè ne va della mia

autostima! Poi credo che molto derivi dal fatto che non mi sento capita

quando strippo, che quando faccio vedere agli altri che ho un sogno

mi prendono in giro, e pensano che è inutile sognare,

perchè tanto quello che sogno non si realizzerà

MAI...

E così io perdo l'entusiasmo di fare le cose che faccio,

perchè le ho inserite nella mia vita proprio perchè fanno parte di un sogno...

io sono così, che ci devo fare?

Mi piace sognare, immaginare un futuro migliore,

che vada nella direzione nella quale desidero  io,

che non vuol necessariamente dire che non devono esserci

colpi di scena, ma sono fermamente convinta che è vero,

a volte le cose non vanno come si  vorrebbe,

ma SE NON FAI NULLA PER RAGGIUNGERE I TUOI SOGNI

TI SEI TOLTO L'UNICA  OCCASIONE CHE AVEVI PER RAGGIUNGERLI!

Insomma, ho 22 anni, e non ho alcuna intenzione di vivere di rimpianti.

Voglio sognare, essere ambiziosa e cercare di raggiungere

la felicità con ogni mezzo.

E' un peccato?

Beh sapete, a me non importa se gli altri mi remano contro

e mi fanno sentire inadeguata e stupida.

Io voglio solo cose normali, una vita normale, piena di passione e amore.

Voglio una casa, uno spazio mio, voglio un lavoro,

voglio un marito che amo e dei figli che per me saranno stupendi.

Voglio essere una donna, una madre, una moglie, una persona

come tante altre, ma con la voglia di vivere e di essere felice.

DESIDERO LA FELICITA', E NESSUNO PUO' FARMENE UNA COLPA.

 
 
 

Post N° 89

Post n°89 pubblicato il 29 Ottobre 2008 da Virginia_Clemm

SORRY...


MY SOUL IS

UNDER CONSTRUCTION...

 
 
 

La Semi-News...

Post n°88 pubblicato il 17 Ottobre 2008 da Virginia_Clemm

...ormai è passata una settimana ma dovevo comunicarlo, soprattutto alla grande Pigo che ormai sarà corrosa dalla curiosità!!!

E' ufficiale:

dal 14 di ottobre sono SEMIPATENTATA!!! Ho passato la teoria di guida!

img512/9776/scuolaguidazr9.jpg

EVVAI!!!

AttEnTi cHe TrA uN pO' PoTrEi StEcCaRvI!!!!

 
 
 

Il MiO aMoRe e L' AmOrE MiO...

Post n°87 pubblicato il 06 Ottobre 2008 da Virginia_Clemm

Quando sarò capace d'amare
probabilmente non avrò bisogno
di assassinare in segreto mio padre
né di far l'amore con mia madre in sogno.

Quando sarò capace d'amare
con la mia donna non avrò nemmeno
la prepotenza e la fragilità
di un uomo bambino.

Quando sarò capace d'amare
vorrò una donna che ci sia davvero
che non affolli la mia esistenza
ma non mi stia lontana neanche col pensiero
.

Vorrò una donna che se io accarezzo
una poltrona, un libro o una rosa
lei avrebbe voglia di essere solo
quella cosa
.

Quando sarò capace d'amare
vorrò una donna che non cambi mai
ma dalle grandi alle piccole cose
tutto avrà un senso perché esiste lei
.

Potrò guardare dentro al suo cuore
e avvicinarmi al suo mistero
non come quando io ragiono
ma come quando respiro.

Quando sarò capace d'amare
farò l'amore come mi viene
senza la smania di dimostrare
senza chiedere mai se siamo stati bene
.

E nel silenzio delle notti
con gli occhi stanchi e l'animo gioioso
percepire che anche il sonno è vita
e non riposo.

Quando sarò capace d'amare
mi piacerebbe un amore
che non avesse alcun appuntamento
col dovere

un amore senza sensi di colpa
senza alcun rimorso
egoista e naturale come un fiume
che fa il suo corso
.

Senza cattive o buone azioni
senza altre strane deviazioni
che se anche il fiume le potesse avere
andrebbe sempre al mare.

Così vorrei amare.

Se Gaber non fosse esistito bisognerebbe averlo inventato...
GRAZIE A LUI HO DATO LE GIUSTE PAROLE A QUEL SENTIMENTO
CHE CHIAMIAMO AMORE,
MA CHE NON TUTTI SAPPIAMO DESCRIVERE A PAROLE
...Bimbo ti amo...

 
 
 

Caparezza - NoN MeTTeRe Le MaNi In TaScA

Post n°86 pubblicato il 04 Ottobre 2008 da Virginia_Clemm

Fratello sai cos’è una tasca?
è una vasca in cui si annaspa
in cui ogni peccato è programmato più del Pascal
io te la perquisisco a mo’ di Qasba
ci trovo vizi e basta
sei nell’angolo più di Dizzee Rascal
non è Letizia la tua tizia non è Casta
lo deduco dall’hatu nella tua sacca
hai l’alito di grappa
ma datti alla pappa
come Gian Burrasca
brucerai all’inferno
come d’inverno una frasca
In tasca metti la mano
per etti d’Afgano
ma cosa sei, sei metallaro?
ma sentiti Al Bano!
mostri le zanne ma mio caro
hai i denti di Hamtaro
con tutti i mezzi
ti si fa a pezzi più del Meccano
Sei portatore insano di tasche
ti conviene confessare
che con le mani in tasca vuoi protestare
Un anno nella cella è il posto dove stare
perché adesso noi comandiamo dall’est all’ovest, amen!

Fratello tu non mettere le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca
Io so che cosa fai tu con le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca
Fratello tu non mettere le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca
Io so che cosa fai tu con le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca

Era uno stato regresso
tentato dal sesso bendato
bombardato dal degrado
più di Belgrado dalla NATO
Uno stato in crisi invaso
da invasati invisi al Vaticano
coppie di fatto che stroncavano
i patti fatti a Laterano
Mentecatti blateravano
contro noi in ogni forum
c’era una sola soluzione come per il Gollum
Bang, bang, bang, bang!
quattro colpi al Quorum
riposi in pace il referendum in secula seculorum
Scomunicammo in nome di Dio
un libro di Dan Brown sul prioriato di Sion
dando l’avvio ad un’era di messa a morte
da Crozza ad Andrea Rivera passando per Harry Potter
E fu brusio di volantini sovversivi
fummo costretti ad adottare metodi repressivi
quindi fiato sul collo
c’è la galera per chi porta le tasche
perché nelle tasche non c’è controllo

Fratello tu non mettere le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca
Io so che cosa fai tu con le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca
Fratello tu non mettere le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca
Io so che cosa fai tu con le mani in tasca
le mani in tasca, le mani in tasca

Da quel momento chi porta una tasca
o è un’artista oppure un tossico
o entrambi come Basquiat
Gente a cui basta fare il contrario come bastian
per darsi più arie di quante ne abbia composte Bach Sebastian
Per questo sei stato arrestato
tu credi nella favola della libera tasca nel libero strato
Camillo Benso si è sbagliato
l’unica Libertas è quella che sta sullo scudo crociato
Ripetiamo:
«In nomine libertatis vincula edificamus»
(Coro) «In nomine libertatis vincula edificamus»
«In nomine veritatis mendacia efferimus»
(Coro) «In nomine veritatis mendacia efferimus»


 
 
 

Post N° 85

Post n°85 pubblicato il 27 Settembre 2008 da Virginia_Clemm

Accoccolati ad ascoltare il mare
quanto tempo siamo stati
senza fiatare
seguire il tuo profilo con un dito
mentre il vento accarezzava piano
il tuo vestito
e tu
 
fatta di sguardi tu
 
e di sorrisi ingenui tu
ed io
a piedi nudi io
sfioravo i tuoi capelli io
e fermarci a giocare
con una formica
e poi chiudere gli occhi
non pensare più
senti freddo anche tu
senti freddo anche tu
e nascoste
nell'ombra della sera poche stelle
ed un brivido improvviso
sulla tua pelle
poi correre felici a perdifiato
fare a gara per vedere
chi resta indietro
e tu
in un sospiro tu
in ogni mio pensiero tu

ed io
restavo zitto io
per non sciupare tutto io
e baciarti le labbra
con un filo d'erba

e scoprirti più bella
coi capelli in su'
e mi piaci di più
e mi piaci di più
forse sei l'amore...
e adesso non ci sei che tu
soltanto tu e sempre tu
che stai scoppiando
dentro il cuore mio
ed io che cosa mai farei
se adesso non ci fossi tu
ad inventare questo amore
e per gioco siam caduti coi vestiti in mare
ed un bacio e un altro e un altro ancora
da non poterti dire
che tu
pallida e dolce tu
eri già tutto quanto tu
ed io
non ci credevo io
e ti tenevo stretta io
coi vestiti inzuppati
stare li' a scherzare
poi fermarci stupiti
io vorrei cioè
ho bisogno di te
ho bisogno di te
dammi un po' d'amore...
e adesso non ci sei che tu
soltanto tu e sempre tu
che stai scoppiando dentro il cuore mio
ed io che cosa mai farei
se adesso non ci fossi
tu ad inventare questo amore
...

...visto che nessuno me la dedica....la dedico a me stessa da sola....

 
 
 

Post N° 84

Post n°84 pubblicato il 24 Settembre 2008 da Virginia_Clemm

In sogno, quel tuo bacio...è stato come rinascere. E' come se dentro di me sapessi, come se non ci fosse altra possibilità, come se il futuro ci appartenesse totalmente. Se solo sapessi come leggere i significati nascosti del destino...o semplicemente i significati nascosti nel tuo cuore! Basterebbe un niente, e la mia vita cambierebbe totalmente. Leggo appassionatamente, appassionatamente respiro, vivo, sogno... quando sento la vita scorrermi così fortemente addosso percepisco la paura e la gioia immensa, come se fossero due facce della stessa medaglia. Non c'è nulla che mi faccia così bene al mondo, nè che mi spaventi tanto da impedirmi di pensare ad altro. Mi pietrifichi e mi fai amare la vita. Cosa darei per sapere cosa mi aspetta...ti cerco in ogni cosa, e ti trovo dentro me stessa. Se io solo riuscissi a capire quale natura ha questo profondo amore che non ha risvolti materiali...se solo capissi quale amore è questo, che mi riempie la testa e il cuore...se solo tu potessi leggere i miei occhi, il mio cuore....mi conosci profondamente, eppure ti sfugge il lato più importante. Oppure lo vedi ma lo rifiuti? Oppure lo vedi ma anche tu come me hai paura? Vile la nostra paura, se ci impedirà di essere felici insieme! Qualche rigurgito di coraggio l'ho avuto, ma la tua paura è stata più forte del mio coraggio....se tu sapessi quanto mi confondi, quanto mi tormenti, quanto mi fai felice! E invece non lo sai...e se lo sai lo taci a te stesso...non mi resta che sperare di non soffrine troppo, e di gioire di oggi, di ieri...dei miei più cari pensieri...

 
 
 

Post N° 83

Post n°83 pubblicato il 22 Settembre 2008 da Virginia_Clemm

                                       Non è la prima volta che piango per te... 
                                       Non sarà nemmeno l'ultima...
                                       Ma piango poi per chi?
                                       Forse farei meglio a dire che piango per me...
                                       per me che ti tengo troppo stretto,
                                       per me che mi tormento quando non ti confidi,
                                       per me che soffro quando tu soffri, 
                                       per me sola, che in fondo resto
                                       sempre allo stesso punto di partenza,
                                       con la scusa di prendermi cura di te...
                                       Piango per me, piango per te,
                                       e piango per noi,
                                       che siamo e non siamo,
                                       in un limbo tutto speciale
                                       tra un sogno e la realtà...
                                       Piango e sento un dolore strano dentro,
                                       ma già so che nasce un sorriso;
                                       domani splenderà, non ora...

 
 
 

Post N° 82

Post n°82 pubblicato il 20 Settembre 2008 da Virginia_Clemm

BUONGIORNO!

Pigliamoci sto caffè, che magari mi sveglio!

 
 
 

Post N° 80

Post n°80 pubblicato il 16 Settembre 2008 da Virginia_Clemm

E così, anche quest'anno è arrivato il momento di festeggiare il mio compleanno...! Ormai sono 22 anni, un'età stupenda, da vivere con grandi sogni per il futuro, e con grande speranza! Sono trascorsi 22 anni molto difficili, a volte duri e pieni di dolore e di incertezze, ma ora sono una giovane donna con tutte le carte in regola per creare il mio futuro, se non esattamente come lo vorrei, almeno che si avvicini in parte ai miei più intimi desideri e sogni. La cosa che più mi rende felice, all'alba di questi 22, è aver compreso quante persone mi amano, quante mi sono vicine, quante persone credono in me. E lezione ancora più importante...ho capito che questo avviene anche perchè finalmente anche io mi voglio più bene, e se gli altri credono in me è anche perchè io ho più stima delle mie capacità. Ho scoperto di essere immensamente ricca di doni che a non tutti sono concessi: amore, valori, amicizie, sentimenti reali e forti, speranza...ho capito che non basta aspettare che le cose giungano a noi, ma che se vuoi qualcosa devi andare e prendertelo. La ricerca della felicità consiste proprio in questo, come sosteneva il protagonista del film noto ai più. Quindi ora io mi alzerò, e andrò in cerca della mia felicità. Non mi spaventeranno gli ostacoli, non avrò timore di esprimere ciò che sono, non avrò più paura di lottare, nè paura di perdere. Avrò solamente tanta voglia di vivere, e di combattere per ciò che più desidero. Già da un po' sento questo cambiamento in me, ma da oggi dichiaro ufficialmente che la vecchia me è finita, e nasce una nuova Debby, piena di slancio vitale, piena di vita e di ogni buon proposito, per se stessa e per tutte le persone che ama, e che amerà nel suo percorso.

Perciò, con questa torta un po' Emo...do il via ai festeggiamenti! Chi si vuole unire è il benvenuto! Torta e vodka alla frutta per tutti!!!! Sarà un festino favoloso!!!

E come promesso......VODKA..................!!!!!!!!!

Ehm....ops............ ce riprovo vah............VODKA!!!!!

Ora va meglio....(forse!)....hihi! Servitevi pure, io inizio da quella alla MELA,
ma non si sa dove finirò!!!! Enjoy the Party!!!!

Vostra Debbie

 
 
 

Post N° 79

Post n°79 pubblicato il 04 Settembre 2008 da Virginia_Clemm

Quando sei arrivato questo pomeriggio tardi, il cielo era cupo e grigio, e pesava su di noi come una colata di cemento. Io avevo, a tuo dire, il visino sbattuto, pallido. Tu eri bello, come sempre, sicuro di te sulla tua auto nera che hai scelto con il cuore e non con il portafoglio, e mi facevi la lingua perchè le serrature erano chiuse e non potevo aprire lo sportello. Io ti sorridevo, con il mio visino assorto su di te, con tanto Amore che mi scappava via dagli occhi. Mentre mi siedo in auto non stacco lo sguardo da te nemmeno per un secondo. Ti prendo il viso tra le mie mani morbide e calde, mi riempio il cuore di Te, e ti bacio sulle labbra, veloce. Mi porti in quel cafè, così "in" e così romantico, che mi ricorda quando stavamo insieme i primi tempi, che è anche il cafè dove andavano i miei i primi tempi...prima di tutto, anche prima di me. Poi accantono ogni ricordo, e ogni ansia del futuro. Ti guardo e tu sei tutto. Ti vedo davanti a me, e non riesco a immaginare altro che il nostro amore, e le cose belle che sento quando penso al nostro futuro che a volte mi fa paura ma che oggi mi sembra la cosa più ovvia del mondo...penso a noi due mamma e papà, penso al giorno del nostro matrimonio, alla convivenza, a quando ti correrò dietro con il mestolo perchè mi combini qualche disastro, quando litigheremo per le cavolate più assurde e poi faremo pace facendo l'amore senza riserve...ordiniamo, io sono sempre quella "trasgressiva"....tu un tè caldo per stare meglio con lo stomaco, io un caffè shakerato senza zucchero, perchè decido di stare a dieta nei momenti più impensati della giornata. Consumiamo le nostre bevande guardandoci negli occhi, mentre di tanto in tanto ti rubo qualche bacio sulle labbra...oggi mi sembra di non poter avere mai abbastanza di te, come se potesse aprirsi una voragine sul terreno e potesse portarti via, come se avessi paura di perderti, una paura che mi prende di tanto in tanto, perchè la vita non è mai prevedibile. Eri bellissimo, e quando hai detto "Dai, andiamo via" ho avuto un sussulto al cuore. Davanti casa non volevo lasciarti andare, avevo inspiegabili lacrime all'orlo dei miei grandi occhi castani, e l'unica cosa che desideravo era fuggire con te, lontano da tutto e da tutti. Ogni tanto mi prende così, questo romanticismo spietato, di cui sono schiava con tutta me stessa. Non te l'ho voluto dire che ero così abbattuta per troppo amore, perchè vedendo "I passi dell'Amore" tratto dal libro di Nicholas Sparks ho rivissuto la dimensione dell'amore più tenera e intima di me stessa, e ho avuto paura di come sarebbe stata la mia vita senza te. Non te l'ho voluto dire che ero così colma d'amore da voler piangere per svuotare un po' il mio cuore così pieno. Che lo so, avresti detto di smetterla di guardare delle schifezze....e invece io oggi ho visto in te ciò che desideravo dalla vita, e se a volte sono infelice è solo per la paura di perdere la cosa che mi dà la forza e la gioia di andare avanti e di uscire dal mio inferno personale...tu che mi salvi, non ridere mai dei miei sentimenti strappalacrime...io sono una sognatrice e una inguaribile romantica, e se ti sembra poco, pensa che queste dolci fantasie sono per me come l'aria, io prendo questo pazzo mondo e lo dipingo di rosa, e sto così bene in queste remote fantasie ovattate d'Amore, che sarei pazza a tornare a guardare tutto con le grigie lenti del cinismo...

 
 
 

Post N° 78

Post n°78 pubblicato il 28 Agosto 2008 da Virginia_Clemm

Se io sapessi quale è il modo migliore per incidere nella tua mente ciò che davvero è Amore, se io potessi entrare in te, e lasciarmi abbandonare alla vita, la mia vita piena, che con la tua diventerebbe un vulcano inarrestabile...

Se potessi regalarti mondi ai più sconosciuti, se potessi regalarti quel sorriso in più, se potessi donarti me stessa, le mie passioni, il mio ardore, la mia voglia di conoscere più di quello che mi è concesso...
Se riuscissi a decorare le tue speranze di luce di Luna, se potessi essere ciò che tu desideri io sia, se ci fosse la gioia segreta di un incontro senza fine...io ti donerei la mia stessa esistenza sul piatto d'argento più speciale che tu possa mai desiderare di incontrare lungo il tuo cammino.


Vorrei essere tra le tue braccia, sotto le tue mani calde, che sanno d'Amore, vorrei dirti ti amo, e per questo arrossire...sentire la tua voce calda, che mi dice che sono bella, e fare l'amore per ore, senza pensieri, senza limiti, senza vincoli, senza paure...unire la tua anima alla mia e sigillarle nell'infinito di un attimo.
Se io potessi tutto questo non avrei bisogno più di cercare, di imbattermi in milioni di strade tortuose, di andare alla scoperta di delusioni e sogni infranti.

Non avrei bisogno di altro che te...fino alla fine dei miei giorni e oltre.
Non mi struggerò più.
Non voglio svegliarmi da questo sogno, il più bello che potrei mai fare...

 
 
 

Post N° 77

Post n°77 pubblicato il 25 Agosto 2008 da Virginia_Clemm

Povera meeeee......sempre e solo studiare...
mi fuma il cervello!!!!!!!!!!

Aiutatemi!

 Bacioni, vostra Debby

 
 
 

Post N° 76

Post n°76 pubblicato il 18 Agosto 2008 da Virginia_Clemm

 
 
 

Post N° 75

Post n°75 pubblicato il 15 Agosto 2008 da Virginia_Clemm

Purtroppo sono tornata dalle vacanze...
è triste ma bisogna affrontare la realtà!
A presto con il racconto dei miei tre giorni in Salento!
Baci e Abbracci!

 
 
 

Post N° 74

Post n°74 pubblicato il 09 Agosto 2008 da Virginia_Clemm

 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Virginia_Clemm
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 33
Prov: FO
 

COSA STO LEGGENDO

Libri 50 sfumature di grigio

Lo so, lo so che probabilmente
è spazzatura!
Tuttavia ne son curiosa, tzè!

 

GIÀ LETTI...

1) "Ritratto Nuziale" -
      Pearl S. Buck
2) "Io, piccola ospite del Fuhrer" - 
      Helga Schneider
3) "Il fasciocomunista" -
      Antonio Pennacchi
4) "Incompreso" -
      Florence Montgomery
5) "La Storia" -
      Elsa Morante
6) "Twilight" -
      Stephenie Meyer
7) "New Moon" -
      Stephenie Meyer
8) "Eclipse" - 
      Stephenie Meyer
9) "Vieni via con me" -
      Sara MacDonald
10) "Noi" - 
       Richard Mason
11) "Perchè non parli" -
       Marti Leimbach
12) "I love shopping" -
        Sophie Kinsella
13) "Felicità" -
       Katherine Mansfield
14) "I love shopping a NY" - 
       Sophie Kinsella
15) "La regina della casa" -
       Sophie Kinsella
16) "Sai tenere un segreto?" - 
        Sophie Kinsella
17) "L'ombra del Vento" -
        Carlos Luis Zafon
18) "L'uomo dal vestito grigio" - 
        Sloan Wilson
19) "La signorina Else" -
        Artur Schnitzler
20) "Il giardino d'estate" -
        Paullina Simons
21) "La solitudine dei numeri
        primi" - Paolo Giordano
22) "Centro di Igiene Mentale" -
        Simone Cristicchi
23) "La casa delle sorelle" -
        Charlotte Link
24) "La figlia del pianista" -
        Timothy Findley
25) "Breaking Down" -
        Stephenie Meyer
26) "Felicità senza zucchero" -
        Lolly Winston
27) "Il muro invisibile" -
        Harry Bernstein
28) "I love shopping in bianco" - 
        Sophie Kinsella
29) "I love shopping con mia sorella"-
        Sophie Kinsella
30) "I love shopping per il baby" -
        Sophie Kinsella
31) "Una moglie chiamata madre" -
        Michele Leoni
32) "Donne e uomini" -
        Richard Ford
33) "Ho fatto la dieta" -
        Daria Grani
34) "Le correzioni" -
        Jonathan Franzen
35) "La principessa che credeva nelle favole" -
        Marcia Grad
36) "Figli e Amanti" -
        Lawrence
37) "La casa per bambini speciali
        di Miss Peregrin" -
        Ransom Riggs

 

"GUARDA LÀ" - E. BENNATO


Guarda la' nella pioggia
che cade a settembre
c'e' un'estate che non tornera'.
Guarda la' questo amore
che ci puo' far volare
e che forse non si fermera' mai...

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

ULTIME VISITE AL BLOG

karma580costanzatorrelli46PuroZuccherocara.callaartesetourayrton81daniele077nigel63Virginia_Clemmthodhori.tahirajalan852008theseasoulsurfinia60pioneerp200
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

AREA PERSONALE

 

LIBRI: IL MIO MONDO

Alcuni mi hanno fatto sognare,
altri mi hanno fatto commuovere,
sorridere, riflettere...
ma tutti mi hanno emozionato.

Torey Hayden
"Come in una gabbia"
"Una bambina bellissima"
"Una bambina e gli spettri"
"Figli di nessuno"
"La bambina e la tigre"
"Il gatto meccanico"

Dino Buzzati
"Il deserto dei Tartari"

Patrick Redmond
"L'allievo"

Emily Bronte
"Cime tempestose"

Fedor Dostoevskij
"Le notti bianche"
"Memorie dal sottosuolo"
"Delitto e castigo"
"Povera gente"
"Il sosia"

Ivan Turgenev
"Padri e figli"

Honorè de Balzac
"Eugenie Grandet"

Oscar Wilde
"Il ritratto di Dorian Grey"
"L'importanza di chiamarsi Ernesto"

Andrè Gide
"L'immoralista"

 

page counter

 

ADDIO, GINEVRA...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
Template creato da STELLINACADENTE20