Sgosh!

Se qualcosa può andar male lo farà.

 

Messaggi del 15/05/2007

PICCOLE AUS INVECCHIANO

Post n°343 pubblicato il 15 Maggio 2007 da ausdauer
 


Devo farmene una ragione. L'età avanza e con essa i segni del tempo trascorso si fanno sempre più manifesti. Nello specifico, non ci vedo più una cippalippa.

Il problema è che non riesco ad abituarmi a portare gli occhiali quando sono in giro. Non che io voglia fare la figa, anzi. C'è chi sostiene che mi donino (non so se per l'aria finta intelligente o perché mi coprono in parte la faccia, ma meglio non indagare). I problemi sono comunque ben altri.

Quando non mi accorgo di un vetrina, non basta la figura da imbecille della sonora craniata, ma si sente pure lo "stock" dell'occhiale che ci si spiaccica contro. Non è certo una cosa facile da accettare (anche perché sono cose che mi capitano spesso). Senza contare che, per quanto affettuosa io possa non sembrare, alle persone a cui tengo molto non risparmio certo dimostrazioni d'affetto. Il più delle volte, mentre cerco di spalmarmi sulla loro faccia per un sonoro bacino, non prendo bene la misura e rischio di aprire loro il viso, cavare un occhio o strappare una narice. Sono piccole cose che mi fanno "casualmente" dimenticare gli occhiali in macchina ogni santa volta.

Ultimamente però le cose si stanno facendo sempre più difficili da gestire. Un giorno passeggiavo al parco con una mia amica e in lontananza mi è parso di scorgere qualcosa che si muoveva tra l'erba.
"Cara, hai visto? Ci sono due animali strani che fanno come una specie di danza..."
"Mioddio Aus, è un uomo che fa gli addominali..."
"Ups..."

Inoltre mi sono accorta che evito accuratamente le stradine isolate, anche durante il giorno quando la luce del sole acceca e risplende sulle auto parcheggiate. E' vero, da qualunque angolo
potrebbe saltare fuori un maniaco qualunque armato di coltello o di arnesi di altro genere, ma io sono salita ben due
volte in macchina con il Comadante, quindi non sono certo una persona prudente. No no, io ho la fobia del Pittbull.


Qualunque essere in movimento, animato e non, grazie alla mia miopia (e alla mia invidiabile fantasia) si trasforma in un gigantesco cane bavoso e famelico, pronto a sbranarmi e a cibarsi delle mie (abbondanti) carni. In compagnia mi ritrovo a segnalare il mio panico gridando "Cane cane caneeeeeeeee!" e a sentirmi rispondere "Aus, è un bambino...". Certo, lo sapevo, stavo solo scherzando. Quando sono sola e comincio a cercare un tombino dentro cui sotterrarmi la situazione diventa più seria, specie se quello che mi viene incontro in realtà è solo una mia proiezione immaginaria creata da foglie in movimento. Tsé, a me i test proiettivi fanno un baffo.

Le scuse che mi trovo ad addurre sono sempre più imbarazzanti e sconclusionate. Ho un occhio appannato dal vento, c'è troppo sole, mi è finito un elefante in un occhio... Niente. La verità è che non ci vedo più e devo decidermi a usare questi benedetti occhiali, o finirò per prendere a colpi di scopa un Bruder qualunque scambiandolo per un ladro e assassino in cerca di oro e di Aus da squartare.

(A chi venisse la brillante idea di suggerire un bel paio di lenti a contatto, consiglio di leggere questo post e di trarre le dovute conclusioni.)

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: ausdauer
Data di creazione: 02/03/2005
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2007 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

 
 

TAG