FOSCO

Perché tu mi dici "Poeta"...Io non sono un poeta, io amo la vita semplice delle cose...

 

 

« BELEN TIENE FAMIGLIA....PRIMA D'AMARTI e DUE AM... »

ABBIAMO PERSO

Post n°350 pubblicato il 04 Dicembre 2017 da fosco6

Dopo la irriverente goliardata del post precedente torniamo alle cose serie, o meglio meno frivole, con la riproposizione delle poesie di Neruda.
Da quando ho aperto il blog più di 11 anni fa, ne ho lette 25, quelle che consideravo ovviamente migliori e/o che potessero andar bene per le mie corde.
Da oggi ne posterò altre 10, forse meno conosciute ma secondo me altrettanto belle, nella speranza come sempre di poter comunicare almeno in parte le sensazioni che hanno guidato l'autore nella scrittura delle medesime.
Una poesia al giorno
(in questo caso una a post),
forse non leva il medico di torno , ma è un modo per essere complici di sensazioni ed emozioni che spero possono far bene all'anima.

ABBIAMO PERSO

Abbiamo perso anche questo crepuscolo.
Nessuno ci ha visto stasera mano nella mano
mentre la notte azzurra cadeva sul mondo.
Ho visto dalla mia finestra
la festa del tramonto sui monti lontani.
A volte, come una moneta
mi si accendeva un pezzo di sole tra le mani.
Io ti ricordavo con l'anima oppressa
da quella tristezza che tu mi conosci.
Dove eri allora?
Tra quali genti?
Dicendo quali parole?
Perché mi investirà tutto l'amore di colpo
quando mi sento triste e ti sento lontana?
E' caduto il libro che sempre si prende al crepuscolo
e come cane ferito il mantello mi si è accucciato tra i piedi.
Sempre, sempre ti allontani la sera
e vai dove il crepuscolo corre cancellando statue.

(Pablo Neruda)

SE VUOI ASCOLTARLA CLICCA QUI

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/fosco/trackback.php?msg=13588422

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
cinzia63
cinzia63 il 04/12/17 alle 21:37 via WEB
... se devo essere sincera, non mi dice molto questa poesia, non la conoscevo, e' vero, pero' l'ho riletta per vedere se sono io stonata, oppure se davvero non percepisco... l'unica cosa rimasta, la luce della moneta che sono riuscita perfettamente ad identificare.... il resto mi vola via.... puo' anche darsi che sia l'effetto antibiotico.... Ciao Ca....
 
 
fosco6
fosco6 il 04/12/17 alle 22:13 via WEB
Sono le poesie meno conosciute di Neruda e quindi forse anche quelle meno belle, e sicuramente quelle meno immediate da recepire e meno ricche delle sensazioni e delle emozioni di cui è solito riempire i suoi scritti Neruda.
Purtuttavia poiché volevo completare questo autore ho voluto inserire anche questi scritti minori così si ha un'immagine più completa del poeta.
Grazie del tuo passaggio e prendi antibiotici solo se strettamente necessario.
Ciao...CARLO.
 
nina.monamour
nina.monamour il 05/12/17 alle 14:37 via WEB
Ciao Carlo, infatti questa poesia la disconoscono in tanti. Bellissima la strofa "moneta tra le mani" creata appunto dal sole, come se fosse l'unica e misera cosa rimasta della persona amata, perché l'intera poesia fa capire che la coppia ha visto insieme, mano nella mano, molti tramonti. E invece ora il poeta è solo a fissare il crepuscolo e i monti lontani e tutto l'amore lo investe di colpo quando pensa alla persona che ama. Un pò triste ma bella, passa un buon pomeriggio Carlo.
 
 
fosco6
fosco6 il 07/12/17 alle 01:22 via WEB
Hai spiegato bene il concetto che voleva far passare l'autore. Probabilmente conosci molto bene Neruda e le sue poesie.
Ti ringrazio per questo tuo commento esplicativo.
Ciao...CARLO.
 
several1
several1 il 05/12/17 alle 16:17 via WEB
conosco questa poesia ... e mi piace sempre rileggerla: hai fatto bene ad iniziare così
 
 
fosco6
fosco6 il 07/12/17 alle 01:24 via WEB
Vedo che voi donne le conoscete tutte di Neruda anche quelle meno gettonate, anche perché probabilmente è un autore che piace soprattutto alle donne^___^.
Grazie del tuo gentile commento.
Ciao...CARLO.
 
   
several1
several1 il 08/12/17 alle 18:16 via WEB
la conosco perchè frequento la poesia Carlo ...
 
     
fosco6
fosco6 il 08/12/17 alle 18:50 via WEB
Hai delle buone frequentazioni, anche se penso e spero che tu ti riferisca a poeti veri non a poeti presunti, massicciamente presenti nel web e ovviamnete nei blog^____^.
Ciaoooooooooo!
 
EMMEGRACE
EMMEGRACE il 05/12/17 alle 18:55 via WEB
E' un autore che ha colto sempre l'essenza della Vita. Bravo ad aver proposto questa poesia, io ne ignoravo l'esistenza. Lascia un velo di malinconia addosso come altri suoi poemi. Intensa la tua interpretazione. Ciao, Grace.
 
 
fosco6
fosco6 il 07/12/17 alle 01:29 via WEB
Per la verità fino a poco tempo fa era sconosciuta anche a me, anche perché non è tra quelle che si leggono spesso sul web, blog compresi, ma credo che valga la pena conoscere anche le sue poesie considerate minori perché magari a qualcuno possono ugualmente piacere, e comunque è sempre gradevole pubblicare Neruda, e per me leggerlo.
Grazie per la tua condivisione.
Ciao....CARLO.
 
gioia58_r
gioia58_r il 06/12/17 alle 10:18 via WEB
solo tu potevi parlare di poesia...buongiorno
 
 
fosco6
fosco6 il 07/12/17 alle 01:30 via WEB
Ma no, nei blog è pieno di gente che parla di poesia e soprattutto che ne scrive, non sai che qui in Italia sono tutti poeti?^____^.
Ciao....CARLO.
 
nina.monamour
nina.monamour il 06/12/17 alle 10:32 via WEB
Invece degli impegni, dovremmo annotarci le piccole emozioni quotidiane, così quando ci verrà da pensare che le giornate son tutte uguali, potremo rileggerle e scoprire quanto invece è ricca la nostra vita. Buongiorno a te Carlo, buongiorno alla vita!
 
 
fosco6
fosco6 il 07/12/17 alle 01:32 via WEB
Grazie di questa massima, che certamente è consivisibile.
Tante buone cose a te.
Ciao...CARLO.
 
olgy120
olgy120 il 06/12/17 alle 15:02 via WEB
Molto bella questa poesia di Neruda!Buon pomeriggio.
 
 
fosco6
fosco6 il 07/12/17 alle 01:34 via WEB
La ringrazio anche a nome di Neruda che ovviamente non può più farlo....non è tra le mie preferite però se l'ho letta vuol dire che in fondo non mi dispiace.
Grazie del sue gentile passaggio. Buona cose a lei.
Saluti....CARLO.
 
satanona
satanona il 07/12/17 alle 15:53 via WEB
Decisamente malinconica..Che siano giorni sereni e felici per te :-) un abbraccio
 
 
fosco6
fosco6 il 07/12/17 alle 18:38 via WEB
Giorni felici è un po' difficile, come ben sai la felicità è fatta di attimi, simili a lampi di luce, però mi accontenterei di avere qualche giorno sereno con le mie due figlie accanto.
Ciaooooooooo!
 
woodenship
woodenship il 10/12/17 alle 18:30 via WEB
Ottima lettura,mio caro Carlo,sebbene abbia fatto molta fatica a sentirla dalle mie cuffie.Ma la stoffa c'è e si sente.Per il resto:immenso Neruda,anche quando si inscrive nel cerchio d'ombra di poesie poco frequentate.Ma si sa che,spesso,quelle più in ombra,sanno splendere ancor più quando riportate alla luce........Ciao.......W.....
 
 
fosco6
fosco6 il 13/12/17 alle 01:59 via WEB
Ti ringrazio Wood, sei sempre molto gentile e argomentato, ma penso di fare un po'meglio sulle poesie più gettonate di Neruda perché oltre ad essere più belle sono più musicali e si prestano di più alle mie corde.
Queste però ho voluto leggerle per portare sul blog anche un Neruda minore, convinto come sono che Neruda è sempre Neruda, anche quando non è al massimo della sua espressione poetica.
Ciao....CARLO.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: fosco6
Data di creazione: 30/04/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tempestadamore_1967Desert.69simona_77rmcassetta2elisa.sannaStratocoversvita.perezprefazione09kiku0MAGNETICA_MENTE.2017brigantecalabro_2008costel93fwoodenshipMARI066wanted_2013
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom