Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

RYAN GOSLING - UOMO DI SETTEMBRE

https://hips.hearstapps.com/cosmouk.cdnds.net/cm/14/30/53d2e7bf8f7e4_-_150212-ryan-gosling-topless-3lfdwm-khqrqr-lrg.jpg?resize=480:*

 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 193
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Rabbia canina

Post n°2670 pubblicato il 10 Settembre 2018 da amoon_rha_gaio
 

https://i.pinimg.com/236x/a3/ef/c6/a3efc61f418e8daa3e333a5e820df927--dog-quotes-pet.jpg

Spesso, ma per fortuna non sempre, mi capita di leggere post sui vari social dedicati a cani salvati da sevizie o maltrattamenti e gente che chiede aiuto per metterli in salvo/adottarli.

Premetto che credo a prescindere, e salvo smentite, nella buona fede di chi pubblica determinati annunci e vuole sfruttare il potere "pubblicitario" della rete. Purtroppo però succede spesso che i commenti degli utenti che seguono determinati post hanno un tenore del tutto diverso al limite del razzismo.

Vi faccio un esempio.

Tempo fa mi capitò di leggere un annuncio di un cane seviziato in un canile napoletano. L'annuncio, che come detto penso sia affidabile e non ho motivo di dubitare, era corredato da tanto di foto del povero animale malnutrito e maltrattato. La richiesta era chiara: ora che l'animale era stato salvato si cerca un padrone.

Bene benissimo. Peccato che poi i commenti al post sul social erano di tutt'altro tenore:

"Ecco certe cose succedono solo a Napoli"

"Ma i napoletani fanno schifo"

"Ecco ancora una volta al SUD. Ma che gente di merda c'è lì?".

Ecco non so cosa ne pensiate voi in merito ma io trovo doppiamente violento chi si erge a paladino di esseri indifesi e poi si lascia andare a commenti qualunquistici, volgari e al limite del razzismo verso gli umani. Pensare alla salvaguardia degli animali presuppone una sensibilità particolare delle persone verso tutti, non è ammissibile un atteggiamento strabico di questo tipo.

Ma voi che ripostate certi annunci sui social, leggete i commenti degli altri utenti? Sapete che, nel voler amplificare un certo annuncio positivo, correte il rischio di dar voce anche a qualche frustrato a cui degli animali non frega una cippa?

Amoon

 
 
 

La violenza di una certa destra

Post n°2669 pubblicato il 07 Settembre 2018 da amoon_rha_gaio
 

https://static.fanpage.it/wp-content/uploads/2018/07/matteo-salvini1.jpg

C'è una certa frangia politica, non tutta per fortuna, che manifesta le proprie idee con una violenza verbale che non può essere giustificata solo dal "credo fermamente in quello che dico".

Ci si accorge di ciò facendo un giro sui social network tipo Twitter dove spesso non è possibile instaurare un dialogo costruttivo e privo di insulti. Sono conscio del fatto che spesso certi insulti arrivino anche da personaggi di sinistra, ma quello che più colpisce è il blocco monolitico e imperturbabile di alcune persone incapaci di fare autocritica.

Possibile che solo all'interno del centrosinistra si sia così spesso ipercritici al punto da essere autolesionisti e invece nella destra questo non avviene? Anche una sentenza di condanna verso la Lega passa in cavalleria: se fosse successo nella sinistra di governo i primi a lamentarsi di ciò sarebbero stati proprio gli elettori sinistrorsi.

Amoon

 

 
 
 

E' passato 1 anno

Post n°2668 pubblicato il 04 Settembre 2018 da amoon_rha_gaio
 

http://ilmercoledi.news/ilmercoledi/wp-content/uploads/sites/3/2018/02/torino-750x422.jpg

Come vola il tempo.

Oggi, un anno fa, iniziavo il mio avvicinamento a Torino lavorando su due sedi. Un anno fa mi presentavo in questo posto carico di entusiasmo e paura in egual misura. Ero ancora alle prese con la preparazione del trasloco dalla vecchia casa e l'acquisto della nuova era ancora in alto mare viste le enormi difficoltà riscontrate con l'agenzia immobiliare torinese.

Di quel periodo rimpiango davvero ben poco: la parte più divertente, l'acquisto e poi la ristrutturazione della nuova casa, sarebbero arrivate dopo.

A distanza di 1 anno posso dire che adoro la mia nuova casa e la mia vita torinese anche se devo ancora farci l'abitudine. Il lavoro? quello no, non mi piace. Non mi piacciono le modalità di lavoro, di assegnazione delle attività, come vengo seguito e i colleghi. Se nel vecchio posto c'erano rivalità qui devo dire che il migliore sembra che abbia appena ammazzato la madre.

Sembra che la carenza di lavoro o la noia alle volte inducano la gente a parlare dietro o a parlare male del prossimo, una cosa che forse si riflette anche a livello nazionale sulla società. Io da un pezzo ho scelto di cambiare atteggiamento e spero di farcela.

E' comunque fuor di dubbio che alle soglie dei 44 anni lavorativamente non sia completamente soddisfatto e stamattina guardando FB e apprendendo che un anno fa iniziavo qui a Torino, ho capito perchè stamattina mi sono svegliato di cattivo umore.

Amoon

 
 
 

La storia di Federica e Danilo

Post n°2667 pubblicato il 31 Agosto 2018 da amoon_rha_gaio
 

Mi ha molto colpito la notizia letta ieri su La Stampa (clicca qui) riguardo due ragazzi quasi 40enni che da circa 18 mesi vivono in un angolo di Piazza San Carlo a Torino, quello che un tempo, e forse ancora oggi, veniva chiamato il "salotto" della città.

Proprio accanto allo storico caffè Torino, i due hanno trovato rifugio dopo che la sfortuna si è abbattuta su di loro. Non stiamo parlando di un ignorante: Danilo è perito informatico ed un lavoro ce l'aveva...ma poi l'ha perso. La sua casa, dove viveva con Federica, è stata dichiarata inagibile e così i due hanno deciso di vivere per strada.

Certo una decisione obbligata che fa riflettere. Leggendo l'articolo si scopre che il titolare del bar ha cercato più volte di farli andare via: questione di decoro. Sono certo che nelle intenzioni del titolare ci fosse il tentativo non certo di farli traslocare da un angolo all'altro della città, ma magari di fargli trovare una sistemazione decorosa. Ebbene nessuno è intervenuto, nessuno può farci nulla.

Non cadrò nella tentazione di dire che questo è il risultato di "Prima gli Italiani" che sentiamo in questi giorni, visto che la giunta torinese è pentastellata come il governo nazionale, perchè sono certo che con altri colori nessuna giunta avrebbe fatto nulla per questi due ragazzi.

La cosa che mi premeva raccontare oggi è che leggendo l'articolo ho percepito il forte senso d'amore che lega i due, nonostante le difficoltà:"Non voglio essere separato da Federica. Cerco una casa con cui stare con lei e il nostro cane".

Ieri sono andato a fare una passeggiata a Torino e li ho visti. Lui al solito angolo a guardare il vuoto. Lei lì vicino, in piazza CLN, forse per raccimolare qualche soldo in più, mentre accarezzava e coccolava il cane. Mi sono avvicinato, l'ho salutata e ho gettato un soldo nel bicchiere di plastica vuoto che teneva lì davanti. "Buonasera" mi ha detto.

Ti possono togliere tutto, ma la dignità e il legame sentimentale quello c'è  ed è forse l'unica cosa che ti permette di vivere per la strada 18 mesi.

Torino svegliati

Amoon

 
 
 

Il treno Educatore

Post n°2666 pubblicato il 09 Agosto 2018 da amoon_rha_gaio
 

https://www.bergamonews.it/photogallery_new/images/2016/05/treno-trenord-540915.660x368.jpg
"I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i c..."

Sarebbe questo più o meno il messaggio detto dalla capotreno della compagnia Trenord durante uno dei soliti viaggi sulle linee lombarde.

Annuncio incredibile per diversi motivi e vi spiego perchè.

Innanzi tutto se uno è un molestatore, quindi persona che da fastidio, non si capisce perchè io passeggero debba premiarlo con una moneta. Forse la capotreno pensa che i passeggeri, quindi i clienti di Trenord, siano stupidi?

Secondo trovo l'intervento efficace perchè io che molesto sicuramente se sento quel messaggio sicuramente scendo dal treno.
Ma poi qualche passeggero si era lamentato? Il treno era pieno di ROM? ah no scusate li ha chiamati zingari, che è un po' come dare del Negro ad un ragazzo con la pelle scura o chiamare frocio un omosessuale.

Mi chiedo infine se sia compito del capotreno lanciare messaggi di questo tipo o, nel caso qualcuno dia fastidio o non abbia pagato il biglietto, debba limitarsi a chiamare le forse dell'ordine.
Se permettiamo che chiunque dica ciò che gli passa per la testa aspettiamoci annunci sul treno di questo tipo:

"I ciccioni scendano del treno perchè occupano troppi posti a sedere e c'è gente in piedi". Oppure "I non vaccinati scendano dal treno perchè ci sono degli immunodepressi su questo convoglio"...em no questo non credo lo diranno mai perchè non incontrerebbe la sensibilità dell'attuale pittoresco governo!

Amoon

 
 
 
Successivi »
 
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE

 

 

ULTIMI COMMENTI

ciao, gi
Inviato da: maresogno67
il 25/09/2018 alle 22:16
 
Ti do ragione. Io stessa ho riscontrato questo fenomeno....
Inviato da: surfinia60
il 25/09/2018 alle 17:24
 
Un caro saluto e anche se con un pò di ritardo, auguri al...
Inviato da: solosorriso
il 23/09/2018 alle 14:13
 
Ciao, gi
Inviato da: maresogno67
il 17/09/2018 alle 21:55
 
Se lo scopo di certe notizie è aiutare animali in disagio,...
Inviato da: Oxumare81
il 16/09/2018 alle 15:02