Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

ARTHUR CHATTO - UOMO DI GENNAIO

https://www.leggo.it/photos/HIGH/82/56/4228256_1249_arthur_chatto_nipote_regina.jpg

 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 194
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Pernigotti

Post n°2682 pubblicato il 08 Gennaio 2019 da amoon_rha_gaio
 

https://static.milanofinanza.it/content_upload/img/2018/11/201811261235508237/pernigotti-363011.jpg

In questi ultimi mesi, con il Governo nuovo in carica, sento molto parlare di cambiamento. La sensazione che ho è che in politica l'uso delle parole sia fondamentale nel manipolare le persone, nel far credere loro cose che in realtà non sono o piuttosto nel far digerire (o apprezzare) loro cose che con altri governi avrebbero scatenato le ire del mondo.

Penso per esempio al finto problema immigrazione: ci stanno facendo credere che c'è un'invasione di immigrati mentre oramai da anni il flusso è decisamente sceso. Oggi però ci troviamo una nave in mare con donne e bambini insieme ai loro padri e mariti da più di 20 giorni e nessuno dice nulla. Anzi chi parla dice "i porti sono chiusi". Sia chiaro anche l'Europa tace.

Sono una quarantina di persone e appena uno dice "accogliamoli" subito i "sostenitori" della tesi contraria ti fulminano con il solito argomento "prendili a casa tua" oppure, anche se ora stiamo parlando di una quarantina di migranti, "ci sono altri problemi in Italia".

Già ma i problemi italiani? Occupiamocene. Come mai sul caso Pernigotti c'è un silenzio assordante? dove si trova il goveno? Parlo di Pernigotti perchè è una realtà della mia Regione....il ministro del lavoro ha fatto una fugace apparizione per poi sparire, tanto da costringere i lavoratori, in sciopero permanente, ha chiedere l'aiuto del forse più attivo Ministro Salvini.

In questo panorama io non riesco a capire se il problema migranti serva solo per far avere consensi al Governo in vista delle prossime elezioni europee oppure serva anche per non parlare di certi argomenti scomodi dove forse il Governo andrebbe cercato a "Chi l'ha visto?".

Amoon

 
 
 

Buon Annoh

Post n°2681 pubblicato il 07 Gennaio 2019 da amoon_rha_gaio
 

https://recaparama.files.wordpress.com/2010/01/hotdog.jpg

Inutile che mi lamenti qui della mia scarsa presenza sul mio e sui vostri blog (almeno di chi ancora oggi manifesta segni di vita): mi devo arrendere all'idea che forse la passione si è affievolita rispetto ad un tempo e quindi ora gira così.

Affievolita ma non persa, per cui ogni tanto ritorno per raccontarvi di me come sempre ma anche per sapere voi che fate.

Vacanze? ormai sono alle spalle e contrariamente ai miei progetti non è successo nulla di esaltante: forse questa è una notizia positiva visto cosa mi capitò lo scorso anno.

Feste  diviso tra famiglia e casa mia a Torino: si è mangiato (tanto) e ho anche conosciuto ragazzi (pochi). Quest'ultima è una notizia importante se pensate che erano circa 6-7 mesi che non vedevo un esemplare maschile. Diciamo che l'incontro non è andato bene, ma mi è servito per togliermi un po' di ruggine di dosso. Il ragazzo era carino, ma amante (troppo) di sane abitudini: questo non lo mangio, questo non lo faccio, ora camminiamo per smaltire quanto mangiato ecc... Sono uno attento all'aspetto, ma non fissato: detesto i fondamentalismi in tutto sia chiaro.

Alla fine non c'è stato interesse da parte sua ma neanche da parte mia e amen. Avrei voluto conoscere altra gente, ma questo mondo è fatto di gente che ti assilla on-line e poi quando si tratta di bere un caffè sparisce.

Ci ho fatto l'abitudine e accetto le conseguenze.

Vorrei conoscere altre persone, chissà che questo nuovo, fievole, entusiasmo non mi porti a realizzare questo desiderio più di quanto successo lo scorso anno.

Amoon

 
 
 

Bohemian Rapsody

Post n°2680 pubblicato il 19 Dicembre 2018 da amoon_rha_gaio
 

https://media.istockphoto.com/photos/man-with-a-beautiful-gift-box-and-ribbon-picture-id154343260?k=6&m=154343260&s=612x612&w=0&h=obzozlTlsjvyAmXINVOmzA_FVo5p4_Pi1TJTuIMqFIM=

Ieri giornata fredda riscaldata velocemente da una cioccolata calda di media qualità. Sapevo che a Torino si può trovare di meglio, ma dovevo farei in fretta, il film iniziava di lì a poco.

Le note del piano iniziano a farmi venire un colpo al cuore. La storia di Freddie Mercury, fra successo lavorativo e insuccesso sentimentale fa riflettere, stupisce, commuove.

Cosa è la fama se non riesci a condividerla con nessuno, se ti fai tabula rasa attorno delle tue amicizie. Quale vita difficile può avere una persona gay se tutti i suoi amici sono eterosessuali e se, crescendo, loro si allontanano perchè mettono su famiglia, figli. Un dramma che in parte comprendo e che ogni giorno mi sforzo di evitare pensando che sono fortunato in fin dei conti: il mio non è vedere il bicchiere mezzo pieno ma riuscire a vedere le cose importanti della vita.

Ci sto riuscendo anche se ogni tanto lo sconforto prende il sopravvento. Ci sto riuscendo perchè forse invecchiando si diventa saggi e lo devi diventare per forza, perchè i fatti della vita te lo impongono se non vuoi essere fagocitato.

Un altro anno è passato ed è passato dedicandolo quasi completamente agli altri. Spero di avere la possibilità di qui in avanti di ritagliare spazi più grandi anche per me, alla mia soddisfazione, alla mia gioia, al mio cuore ogni tanto un po' solo.

Amoon

 
 
 

Il risvolto della medaglia

Post n°2679 pubblicato il 12 Dicembre 2018 da amoon_rha_gaio
 

https://i.pinimg.com/originals/f1/77/fd/f177fdbd5978bf33b8e6fddc504598a6.jpg

Dopo avervi raccontato cosa non va, vi volevo anche dire cosa va.

Qualche giorno fa rovistando nell'armadio dove avevo messo tutte le cose dopo il trasloco, distrattamente sono incappato in un pacco dono dei miei ex colleghi di lavoro. Dentro un biglietto: "Tristi per la tua partenza ma anche col sorriso". Che bello essere ricordati dagli altri, che bello pensare di aver lasciato una traccia dopo il proprio passaggio.

Venerdì 21 sono stato invitato alla festa degli ex colleghi,  e siccome le distanze se si vuole si possono accorciare, ho deciso di accettare.

Ma non basta: qui a Torino ho fatto amicizia con alcuni colleghi che incontro durante la pausa caffè di metà mattina. Ad unirci la comune passione per il tifo granata, ma tolto questo devo dire che siamo totalmente su un altro pianeta rispetto a i colleghi del gruppo di cui faccio parte.

Proprio grazie a questo legame venerdì sono stato invitato ad una loro festa, riservata ad uno stretto e selezionato numero di colleghi: sono molto contento perchè l'ambientamento, anche se non completato per ragioni intrinseche al mio carattere, procede.

Tra cene e aperitivi si prevede un periodo festivo all'insegna del cibo come scusante per cementare i rapporti interpersonali. Com'è giusto che sia.

Amoon

 

 
 
 

Sono tornato

Post n°2678 pubblicato il 10 Dicembre 2018 da amoon_rha_gaio
 

https://www.tuttouomini.it/images/2017/1/sexy1naked-santa.jpg

Nel nuovo ambiente di lavoro la situazione è decisamente fluida.

I due pazzi dell'ufficio stanno venendo fuori in tutta la loro psichiatria: l'altro giorno mi hanno tenuto "ostaggio" in ufficio per dirmi perchè ce l'hanno con tutti e i pazzi sono gli altri...

Se su alcune cose hanno ragione, per la maggior parte direi di no: tra l'altro se non riesci a rapportarti con nessuno in ufficio forse due domande sul tuo comportamento le farei.
In ogni caso quella rabbia, quell'ostilità manifestata durante quel "sequestro" mi hanno un po' destabilizzato: io sono venuto a Torino per stare tranquillo e sereno, per non avere rogne e lavorare come del resto ho sempre fatto.

Urge pertanto staccare la spina e il Natale devo dire che me ne darà occasione. Ho in programma di tornare al vecchio posto di lavoro per un aperitivo di Natale con ex colleghi. E poi di rivedere la mia vecchia città: che strana la vita, quando ci abitavo volevo scappare e ora non vedo l'ora di tornarci. Del resto ci ho vissuto 15 anni.

Il Natale sarà poi in famiglia come sempre e speriamo che le cose vadano meglio rispetto all'anno scorso, quando mio padre, forse fresco del ricovero, non venne al pranzo con mia zia.
Capodanno? manca ancora molto ma con gli amici è sempre difficile da organizzare: il motivo è semplice, non rispondono ai messaggi. Due, i soliti due, non si fanno vedere ormai dai 6 mesi, uno dei due ha il padre malato. Poi scopriamo su Facebook che vanno in giro, festeggiano, mangiano torte....con gli altri. Io e M. siamo seccati anche se fra di noi cerchiamo di non dimostrarlo. Riusciranno i nostri eroi ad organizzarsi?

E voi che fate?

Buongiorno

Amoon

 
 
 
Successivi »
 
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE