Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

IL MEDICO - UOMO DI GENNAIO

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 193
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Stanco

Post n°2706 pubblicato il 25 Febbraio 2021 da amoon_rha_gaio
 

Sono stanco

sia chiaro non fisicamente perchè, come quasi tutti, perchè quali sforzi volete che faccia.

In questi giorni l'ultima visita di mio padre non è andata bene.

Oltre ai soliti controlli che ormai lo segneranno a vita c'è una novità: la dialisi.

Quando mio fratello l'altro giorno mi ha detto che il medico gliel'ha paventata mi è crollato il mondo addosso. 20 anni fa, durante il servizio civile, accompagnavo molte persone a fare la dialisi nei centri specializzati: chi 2, chi 3 volte la settimana ma tutti accomunati dallo stesso sgurdo triste, dimesso, stanco.

"Voglio morire" diceva ieri in un momento di debolezza psicologica. E ve lo dico sinceramente io insieme a lui visto che mi sembra che tutti i miei sforzi siano vani in più aggravati da una pandemia che non migliora.

Il nefrologo gli ha parlato di una dialisi soft che potrebbe fare a casa...certo forse non quella che io ricordo 20 anni fa, ma che comunque segnerà la vita di mio padre che, dopo anni di duro lavoro, sta passando una vecchiaia/pensione che peggio non poteva essere.

Che tristezza che amarezza e la cosa peggiore è che non so cosa fare più che imporgli un certo regime alimentare e stile di vita sperando che, ad 82 anni, abbia ancora voglia di seguirti.

Amoon

 
 
 

NoVax

Post n°2705 pubblicato il 11 Gennaio 2021 da amoon_rha_gaio
 

 

 

Mi sta capitando di frequente di pensare ad un vecchio post che scrissi, sfruttando si un pizzico di ironia, in cui palesavo quella che poteva essere la doppiezza di un utente.

Mi sono accorto, a distanza di tempo, che forse mi sono sbagliato. Non nel senso che fosse doppio (lo era eccome, usava due profili), ma che forse quella era da derubricare ad una semplice bravata per avere consensi/commenti in un periodo in cui la classifica dei blog su Libero eleggeva celebrità (alcune arricchendole).

Mi sono accorto che spesso venivo commentato da persone che, grattando via la patina di soliderietà verso il mondo gay, con me non avevano nulla da spartire. Politica, diritti, idee: anche, per citare un argomento di attualità, mi chiedo come possa aver fatto visita in maniera così assidua a questo blog chi pensa che il complottismo, le teorie dubitative sulla pandemia, ecc... siano all'ordine del giorno. Mi chiedo come possa aver letto il mio blog chi pensa che Heather Parisi, la brava ballerina, possa insegnarci qualcosa sui vaccini rispetto a medici e professori come Burioni, Galli o Locatelli.

Ma a voi NoVax e complottisti vari, non generano irritazione?

Amoon

 
 
 

Addio 2020

Post n°2704 pubblicato il 31 Dicembre 2020 da amoon_rha_gaio
 

 

Tempo fa, quando ancora vivevo nella mia città adottiva, frequentai un corso di psicologia. Ricordo ancora come se fosse ieri quando il docente spiegava che spesso, l'uomo, per non essere sopraffatto dai propri errori, tenda a dare la colpa ad una causa esterna.

Nei rapporti tra persone quante volte preferiamo dire "tu hai sbagliato" quando la colpa è di qualcun altro mentre preferiamo dire "se non fosse successo questo io non avrei fatto così" quando invece la colpa è totalmente nostra.

E forse è un po' così anche questo 2020 che con oggi chiude i suoi battenti: anno bisesto, anno maledetto...e via di improperi sul 2020. Guardate che non è così, la colpa è totalmente nostra, la colpa è totalmente del genere umano. Non andiamo a cercare troppe scuse nel fato, nel 29 febbraio e altre cose similari. Il fatto è che le nostre azioni, il nostro mancato rispetto dell'ambiente, dell'esigenze della natura e della popolazione che vi abitava prima di noi è l'unica causa di quanto accaduto.

E' successo in passato, succede ora e aimè succederà in futuro se continueremo così senza la presa di coscienza che la tutela ambientale è alla base della qualità della nostra vita.

Piuttosto in questo periodo di pandemia mi chiederei se qualcuno ha imparato qualcosa, se la lezione ci sta servendo oppure no. Ecco la risposta a questa domanda forse mi fa più paura del contagio.

Iniziate bene questo 2021

Amoon

 
 
 

Vigilia

Post n°2703 pubblicato il 23 Dicembre 2020 da amoon_rha_gaio
 

 

Certo quest'anno non sarà come le altre vigilie, ma forse sarà più carica di amore. Ci sarà meo spazio per il superfluo perchè forse, qualora ce ne fosse stato bisogno, abbiamo imparato che stare lontani non ci piace.

L'isolamento vissuto tra marzo e aprile ci ha aperto gli occhi su alcuni aspetti che davamo per scontato.

A me come se non bastasse è anche capitata una diagnosi oncologica per mio padre. Dopo tutto quello che ha sopportato negli ultimi 3 anni ad aprile, in piena pandemia, anche questa mazzata proprio non ci voleva. Così a Luglio ha iniziato la radioterapia: 26 sedute consecutive in quel di Candiolo non sono state semplici.

In primis perchè lui si è chiuso in se stesso e quelle poche volte che parlava lo faceva per sputare rabbia.

Secondo perchè l'ambiente di Candiolo non è semplice e se sei empatico le persone che ti girano attorno di distruggono psicologicamente.

Fortunatamente però proprio nei giorni scorsi un esame del sangue ha fatto rientrare dei valori sballati nella norma. Certo l'età c'è però siamo ancora qui e ci apprestiamo, con tutte le cautele del caso, a vivere ancora un Natale insieme.

Amoon

 
 
 

Svolte in breve

Post n°2702 pubblicato il 18 Dicembre 2020 da amoon_rha_gaio
 

Ci sono momenti nella vita in cui preferisci oziare e la tua routine quotidiana ti soddisfa appieno: ti alzi, ti lavi, colazione , lavoro, casa/spesa, divano e letto...

Ad inizio anno 2020 la mia routine non mi appagava più, specialmente al lavoro e così ho deciso di cambiare: avevo già lavorato ai fianchi i miei capi e alla fine, complice il licenziamento di un collega sono riuscito a farmi spostare in altro settore.

"Bene Sig. Amoon, dal 15 gennaio lei inizierà la formazione per questa nuova attività..". Felice? moderatamente, avevo voglia di cambiare perchè quello che facevo non mi piaceva, ma non sapevo a cosa andavo in contro. Infatti quella formazione famosa di fatto è durata un mese. A fine febbraio le prime avvisaglie di Covid e poi il lockdown.

Per me l'isolamento è iniziato presto perchè già ai primi di marzo fui costretto a quarantena a causa di un collega, a cui ero stato vicino, risultato positivo.

Poi la storia la sapete anche voi: due mesi a casa, senza vedere nessuno, solo io e la vicina con voce squillante. La famiglia vista solo via videochiamata e i colleghi con le nostre riunioni on line dove si cazzeggiava forse per tenere lontani i brutti pensieri.

Mi manca il contatto fisico e per me, che ho sempre odiato abbracciare le persone o baciarle in forma di saluto, è una novità assoluta.

Non so voi ma a me questa storia dove non sono io che uso il web quando mi pare ma sono usato da internet mi crea sconvoglimenti umorali.

Amoon

 
 
 
Successivi »
 
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE