Creato da: psicologiaforense il 14/01/2006
finchè vita non vi separi
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 796
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Contatta l'autore

Nickname: psicologiaforense
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 57
Prov: PD
 

umorismo e satira

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2010 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 796
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Messaggi del 02/01/2010

 

RIFLESSIONI, IDEE, PENSIERI, OSSERVAZIONI, OPINIONI, SUGGESTIONI.....PER UN ALTRO GIORNO

Post n°3449 pubblicato il 02 Gennaio 2010 da psicologiaforense

LA RIFLESSIONE DELLA SERA

AUGURI A TUTTI I  POLITICI CHE SI GODONO, IN QUESTO MOMENTO, LE MERITATE  VACANZE



(nella foto in alto il ministro Garfagna con il Presidente del consiglio, in quella in basso il ministro Prestigiacomo al mare)

AUGURI dai disoccupati, cassintegrati e mobilitati; dalle casalinghe già lavoratrici dipendenti rapinate non solo dei diritti acquisiti ma anche dei contributi versati; dai moltissimi pensionati che stanno subendo un crollo vergognoso del loro potere di acquisto; da coloro che sono da mesi se non da anni in umilianti liste di attesa per visite mediche, esami diagnostici e interventi chirurgici; da coloro che aspettano da lustri di sapere se sono innocenti o colpevoli, se hanno ragione o torto; da tutti gli onesti che attendono da decennila la giusta punizione per corrotti e corruttori; da coloro che pretendono e si aspettano provvedimenti seri ed efficaci sull'evasione fiscale e contributiva; da coloro che sperano nell'abolizione degli inaccettabili privilegi retributivi, previdenziali,assistenziali e normativi (a cominciare da parlamentari & C.); da coloro che giustamente pretendono chiarezza e soprattutto equità nelle troppe e intricate normative sui redditi che si possono o non si possono cumulare;ed infine, ma la lista sarebbe ancora lunga, da tutti quelli che sperano ancora, nonostante tutto, in uno stato e in istituzioni degni di essere citati con le iniziali maiuscole. Chiudo formulando ancora gli AUGURI particolari di tutti coloro che non possono più permettersi il lusso di andare in vacanza ma loro malgrado sono costretti a finanziare le vacanze dei signori sopra citati (vedi l'ultimo sostanzioso e scandaloso aumento con effetto retroattivo che si sono concessi alla faccia di tutti i tagli o «raffreddamenti» che dir si voglia che stanno propinandoci).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FOTO DEL GIORNO, SPORT, LA REGINA DEL TENNIS

Post n°3448 pubblicato il 02 Gennaio 2010 da psicologiaforense

Celebrazione di Maria - Maria Sharapova al termine dell'esibizione vinta su Venus Williams 6-3, 6-4 a Hua Hin, per celebrare i cento anni della costruzione della località turistica thailandese (Rungroj Yongrit/Epa)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

la recensione, delitto,condominio,reportage e raccolte giornalistiche,assassini,reati e criminologia, cronache,

Post n°3447 pubblicato il 02 Gennaio 2010 da psicologiaforense

LA RECENSIONE

I DELITTI DEL CONDOMINIO

Ne «I delitti del condominio» i due autori analizzano  i casi più atroci che hanno scosso l'opinione pubblica: la morte di Meredith Kercher a Perugia, di cui tre suoi amici si accusano a vicenda; quella di Concetta Barbagallo, assassinata per un piccolo prestito; la fine di Tamara Monti, una giovane donna pugnalata perché i suoi cani abbaiavano troppo; i delitti romani di Christa Wanninger e Simonetta Cesaroni per i quali ancora non c'è un colpevole; e altre storie in cui si è ucciso, come recita la fredda formula burocratica, «per futili motivi».
Particolarmente interessante è proprio il caso di via Poma, estremità semantica del concetto di condominio, luogo fisico e metafisico, assolato e silenzioso, vivace e colorato ma che nasconde la morte...insomma tutti gli ingredienti del giallo.
«Mi ha talmente appassionato che alla fine ho anche un po' romanzato, risposto a domande che tanti si sono fatte, ho dato anche delle pseudo soluzioni - spiega Barbara Benedettelli - Io non ho letto gli atti giudiziari, ma ho lavorato su tutto quello che ho trovato su giornali e internet e mi sono immedesimata in Simonetta ma anche nell'assassino, immaginando i possibili moventi a cominciare da quello erotico-sessuale. Una donna morta in un ufficio, dietro una porta chiusa a chiave, così come avvenne ad un'altra donna sempre in quel condominio, l'overkilling, cioè la morte data più volte, botta in testa e pugnalate mentre era in coma, le tracce di dna del fidanzato, meglio ex, sul reggiseno, i calzini bianchi puliti...Insomma un giallo avvincente che ti costringe a proseguire le indagini».
La realtà a volte supera l'immaginazione e chissà che la soluzione non sia la più scontata o che tra i personaggi implicati non sia il più marginale l'assassino...
Ma al di là della voglia investigativa cosa ha spinto la coppia di autori, coppia anche nella vita, ha riprorre questi delitti?
«Il libro è dedicato alle vittime, persone ammazzate ingiustamente e dimenticate, alle loro famiglie ancora straziate dal dolore - affermano Brachino e Benedettelli - ma è anche un appello alla giustizia che non c'è, una mancanza che fa soffrire ulteriormente. La pena deve essere certa come è certo il dolore che provoca la morte, perché non c'è indulto per chi ha perso una persona amata».

 delitti del condominio

Fonte: Il tempo

Storie di vicini che ammazzano
Claudio Brachino, Barbara Benedettelli
Prezzo online:
€ 12,00
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso