Chi come la Fenice,rinasce,il mondo ci donerà nuove Albe.

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Risultato immagini per correre incontro

 

 

 

 

Ecco,la malinconia del secolo morente, l’
ombra che ci annega al tramonto,
o la delusione, il dolore delle lotte precedenti, il
lutto che esalta da così tante grandi tombe, che si
diffonde nella vita, come un triste Eredità,
riempi le nostre anime di oscurità e dolore,
e disperde un lutto misterioso nel mondo,
Parco sarebbe in grado di battere l’ora dell’estinzione universale;

Perché mi chiedo, quali sono questi
bastardi sfilacciati , che cos’è questo spettro-gente con gli occhi scuri, i
volti pallidi di giovani uomini testardamente a piedi nudi,i poeti tristi che piangono e cantano immaginazioni dolorose ,

cuori codardi , abbattuti , senza essere combattuti invano ,
e uno straniero sentimento più alto, pulito!
Quali sono queste braccia deboli e tremanti?
Quali sono questi frutti di cera per bambini ricchi di fioritura?

E nello schizzo di tante anime scoraggiate,
quando, malati, sospirano le chiatte sui loro chili discordanti,
maledicendo il deserto del mondo e della vita, nell’ignoranza,
quando tutti strappano nelle loro lacrime il loro sogno di immortalità,
tu, artista, maestro di una lingua divino,
cosa potresti rivelarci, come un bravo uomo,
ampi orizzonti e tante bellezze sconosciute,
ti sentivi ancora attratto da scivolare sugli stessi sentieri battuti,
addormentarti del tuo talento con disgusto narcotico,
come nel tuo paese per sembrare straniero, esotico? …

Come, quando sei così giovane, è una gloria dire
che sei invecchiato e che la tua vita è finita,
che nulla al mondo può più commuoverti,
Che eri vagamente scosso e stanco di tutto?

Sai ancora cos’è la vita? L’hai avuto quando è penetrato,
non i suoi problemi vasti, aggrovigliati e profondi,
ma un tremore della tua anima, il tuo luccichio per un momento,
quando così tanto cambia il tuo tempo con il battito delle ali,
nel caos vertiginoso dei panorami, che ti inganna,
Sotto l’immensa ed eterna armonia generale?

Sei solo sulla soglia del mondo. Ed è così che sprint il pensiero è.
Quanto non saprebbe come catturarlo gettandolo via!
Quante bellezze nascoste ti verranno mostrate solo,
poeti felici: la natura, il mondo della purezza è nuovo!

Sotto i tuoi occhi, scintillanti dipinti lunari,
voci e colori e forme, li lasci scivolare,
ondeggiando i tuoi pensieri addormentati come un’acqua,
quando così tante verità non dette ancora ti sfuggono!

Lo so. Anch’io sono stato ingannato nel credere che nell’arte
posso passare l’immortalità con la mia feroce rivolta;
E con le lacrime infilate nel davanzale non ricordo di
essermi abbozzato … niente, cosa mi è sembrato così santo! …

Ma quando ho guardato nello spettacolo ho visto che era una malattia,
e che tutti i nuovi arrivati, appena scappati da scuola,
offesi nel fiore dell’età di un disgustoso disgusto,
ostacolavano il loro potere, il fuoco della loro giovinezza,
per dondolare
-in sillabe, sugli schemi trovati, la disperazione del comandamento e il dolore immaginario,
quando ho capito che questa è una moda che lenisce il
Seva della nostra giovinezza, ho detto ai pensieri ciechi: che
cosa hanno fatto volare i loro pipistrelli sulle loro tombe,
lasciarli andare via? lascia che i morti nel loro eterno riposo,
e dai fiori della vita, scegli e raccogli
nell’incessante nido d’ape verità e saggezza!
Come non scrivere nel mondo! Quanti drammi commoventi

Non perderti nella turbolenta corsa dei
torrenti della vita! Quanti eroi, senza gloria,
non scompaiono in questa battaglia infinita e grande!
E, sotto le sembianze del destino, quanti cuori oppressi,
quanti martiri il cui tempo e dimenticanza li inghiottono!

Risultato immagini per Seva

Chi come la Fenice,rinasce,il mondo ci donerà nuove Albe.ultima modifica: 2020-03-08T11:09:29+01:00da belladicoco

4 pensieri su “Chi come la Fenice,rinasce,il mondo ci donerà nuove Albe.

Lascia un commento