Canto l'amore...

perchè sono convinta che tutto derivi da esso...

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

UNA LETTURA...ELEGANTE...

...Madame Michel ha l'eleganza del riccio: fuori è protetta da aculei, una vera e propria fortezza, ma ho il sospetto che dentro sia semplice e raffinata come i ricci, animaletti fintamente indolenti, risolutamente solitari e terribilmente eleganti...

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 49
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vi_diletizia_arcurifarmacia.pedrinaCrepuscolandoildiariodellalindaatapoMARIONeDAMIELlalistadeidesideri79gioia58_rpierruggerivittoriog4forestales1958trampolinotonantecarla.fasiello
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« 18 anniVoglia di tornare »

Il tuo sorriso

Post n°257 pubblicato il 24 Novembre 2014 da Crepuscolando

Eccolo il tuo sorriso, quello che mi accompagna da una vita; qui già un po' appannato, forse, ma sempre della stessa dolcezza...

Perchè non mi sorridi più, mamma? Cosa sta capitando? Dal balcone, appena aperta la porta, sempre, mi vedevi e sorridevi, la gioia di vedermi. ed io ti abbracciavo, ed era il solito pudico bacino sulla tua fronte, da quando sei diventata più piccola di me.

Che cosa atroce ci sta riservando la vita? Tutti dicono che è naturale, che è così che va,  perchè io non riesco a rassegnarmi al fatto che non sorridi più? Perchè quella stanchezza nel tuo sguardo?

Non voglio, non voglio che tu cambi ancora, mi senti? Lo so, io ho 53 anni, tu hai 87 anni, è ridicolo tutto ciò. Ma io ho ancora bisogno di te. Ho comprato quella seta fantasia apposta per farti cucire ancora. Devi farmi quella camicia, possibile che tu non lo ricorda? E io come faccio se tu mi lasci così? Perchè te ne stai andando un po' alla volta, dimentichi che io sono lì per te. Eppure mi sono adeguata alla tua memoria, ti ripeto sempre tutto, anche due, tre volte. E mi si stringe il cuore quando dici, confusa "E' vero, te l'avevo già chiesto", oppure quando mi chiedi "Ma poi passa, vero? E' vero che poi mi torna la memoria?".

Perchè la vita ci fa questo, mamma adorata? Io non lo reggo. Forse è sempre stato patologico questo mio attaccamento morboso a te. E' per te che ho fatto le scelte sbagliate nella mia vita ed ho rinunciato ai miei sogni. Ma tu non lo saprai mai, non te l'ho mai detto. Eppure so che rifarei tutto daccapo, pur di renderti felice, pur di vederti tornare a sorridere.

La più dolce delle mamme. Dolce. Tutti ti hanno sempre definita così.  Ma noi che ti amiamo e ti conosciamo, conosciamo la tua tempra d'acciaio, la tua ferrea volontà.

Perdonaci se alla fine siamo scoppiate, ma hai messo al mondo cinque femmine toste e soprattutto così diverse tra di loro.

Se il tuo cervello dovesse continuare ad allontanarsi da me, spero che lo faccia con la sensazione del calore del mio immenso amore per te.

Ma vorrei non assistere al tuo estraniamento, vorrei non doverti mai vedere e sapere che non mi riconosci, sarebbe atroce.

Sorridimi di nuovo, mamma, ti prego, non sai quanto io ne abbia bisogno in questo periodo...

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Crepuscolando
Data di creazione: 19/04/2007
 

immagine"Ma se io avessi

previsto tutto questo

dati causa e pretesto

e le attuali conclusioni..."

...No, non avrei fatto

lo stesso...immagine