Creato da adel1961 il 03/09/2007

la cucchiarella

blog di cucina

 

 

Ciambelline ciocco-marsala al miele

Post n°804 pubblicato il 14 Dicembre 2020 da adel1961
 

Questa ricetta per me è storica. La ripeto spesso e volentieri perché il risultato è fantastico! Ciambelline friabilissime e dal sapore unico. Buonissime da pucciare in un bicchierino di Vinsanto o nel thè delle cinque. Io le sgranocchio anche a metà mattinata. Di solito poi queste ciambelline vanno ad impreziosire i miei sacchetti regalo che preparo per Natale. Stavolta alla ricetta solita ho aggiunto il miele che secondo me ci sta di un bene! Ancora più aromatiche direi. Quindi bando alle chiacchiere ed ecco la ricettina:

330 gr. di farina 00
50 gr. di amido di mais
20 gr. di cacao amaro
200 gr. di zucchero (anche 150 vanno bene)
1 uovo
80 gr. di olio di girasole
120 gr. di Marsala
2 cucchiai abbondanti di Mielbio (io di Eucalipto) della Rigoni di Asiago
Una bustina di lievito
zucchero per la superficie

Si impastano tutti gli ingredienti in maniera molto semplice come per una frolla. Poi si formano delle ciambelline che passeremo sulla superficie nello zucchero semolato. Sistemate nella placca del forno coperta di cartaforno e cotte a 180° per circa 15 minuti.

 
 
 

Plumcake poppy seed al miele

Post n°803 pubblicato il 14 Dicembre 2020 da adel1961
 

Questo plumcake è risultato di una sofficità estrema! Morbido come una nuvola ma allo stesso tempo scrocchiarello e scoppiettante al morso grazie alla presenza dei semini di papavero che io adoro! Profumatissimo data la presenza nell'impasto del miele che dona sempre un quid in più. Perfetto per la colazione o la merenda. Altra ricetta questa della serie fatta e rifatta milioni di volte e in mille piccole variazioni sul tema. Si capisce dalla foto che è una nuvola???

260 gr. di farina
120 gr. di zucchero
3 uova
100 gr. di olio di girasole
120 gr. di latte (o altro liquido)
1 bustina di lievito
1 arancia (succo e buccia. circa 90 gr.)
1 cucchiaio di semi di papavero
3 cucchiai di  Mielbio  della Rigoni_di_Asiago  

Ho montato per bene le uova con lo zucchero. Ho unito poi gli ingredienti liquidi. Una volta amalgamati, ho unito la farina, il lievito ed i semi di papavero. Ho versato il composto ottenuto in uno stampo da plumcake ben imburrato e infarinato ed ho fatto cuocere per circa 35 minuti a 180°.

 
 
 

Torta al miele e mandorle

Post n°802 pubblicato il 14 Dicembre 2020 da adel1961
 

Ed ecco pronta la colazione per domani!! Non sia mai non ho nulla di pronto da pucciare nel mio cappuccino delle 6, la giornata si mette molto male! Questa torta è morbidissima, umida al punto giusto, con una nota croccante grazie alle lamelle di mandorla e profumatissima grazie alla presenza del miele che ormai accompagna in tutto e per tutto i miei dolci (non ne posso fare a meno ormai!). Se volete prepararla anche voi vi esorto a farlo perché ne rimarrete incantati!

260 gr. di farina 00
180 gr. di zucchero semolato
3 uova intere
80 gr. di olio di girasole
140 gr. di latte (o altro liquido)
1 bustina di lievito
1 limone (succo e buccia grattugiata)
3 cucchiai di Mielbio della Rigoni_di_Asiago 

50 gr. di Lamelle di mandorla

Il procedimento è il solito. Ho montato per bene le uova con lo zucchero fino a farle diventare chiare e spumose. Ho unito poi tutti i liquidi e li ho incorporati per bene. Infine ho aggiunto la farina, il lievito e le mandorle. Il composto l'ho versato in una tortiera da 20 cm. di diametro e l'ho cotto a 180° per 40 minuti circa.

 
 
 

Schwarzplententorte o Torta Lintzer

Post n°801 pubblicato il 17 Novembre 2020 da adel1961
 

Finalmente ho trovato la farina di grano saraceno! la cercavo da tempo per poter preparare questa delizia. E' una torta tipica dell'Alto Adige, profumatissima, dal gusto deciso, soffice soffice, senza glutine quindi perfetta per chi ha problemi. Va farcita solitamente con confettura di lamponi o frutti di bosco (come ho fatto io) o comunque con una confettura dal gusto acidulo. Ecco le dosi per una tortiera da 20 cm di diametro:

3 uova intere a temperatura ambiente

120g di zucchero di canna

scorza grattugiata di un limone

60ml di olio di semi

50ml di latte

125g di farina di grano saraceno

125g di mandorle finemente tritate

1 bustina di lievito per dolci

pizzico sale

confettura di frutti di bosco Rigoni di Asiago

Ho montato per bene le uova con lo zucchero. ho unito poi l'olio ed il latte. infine le farine ed il lievito. Ho infornato a 180° per circa 40 minuti. Una volta sfornata e fredda, l'ho tagliata e farcita con la golosissima confettura di frutti di bosco Fiordifrutta della Rigoni di Asiago. TOP!!!

 
 
 

Dessert allo skyr

Post n°800 pubblicato il 12 Novembre 2020 da adel1961
 

Da quando l'ho scoperto non lo lascio più! Mi piace tantissimo, è fresco, nutriente, cremosissimo e ideale per preparare dei dessert veloci ma golosi come questa coppa alle fragole. Lo skyr è in realtà un formaggio cremoso tipico della cucina islandese con un alto contenuto di proteine della consistenza e gusto simile a quello dello yogurt. In questo caso ho utilizzato dello skyr ai lamponi e l'ho intervallato con una brunoise di fragole appena spadellate. Lungo tutta la circonferenza della mia coppa ho posizionato delle fragole tagliate a metà per il lungo che fanno da decorazione al mio dolce. Bello da vedere e buonissimo da gustare!!

 
 
 

Torta fredda allo yogurt ai frutti rossi

Post n°799 pubblicato il 12 Novembre 2020 da adel1961
 

Quale occasione migliore del compleanno di Giulia per preparare una buonissima torta fredda allo yogurt? In queste giornate è l'ideale perché non necessita di forno nella preparazione ma soprattutto è velocissima e, visto che va preparata in anticipo, è anche comoda. Io ho utilizzato la mia solita ricetta che ormai è supercollaudata ed è ideale per uno stampo da 20 cm di diametro. Per la decorazione, visto il periodo, ho utilizzato fragole, fragoline di bosco, mirtilli e more che danno allegria sulla base bianca di yogurt. Vediamo come prepararla:

Per la base:
200 gr. di biscotti
80 gr. di burro fuso

Per la crema:
500 ml di panna fresca
3 yogurt alla vaniglia
2 cucchiai di zucchero a velo
12 gr. di gelatina alimentare

Innanzitutto mettere a bagno in acqua fredda i fogli di colla di pesce in modo da ammorbidirli. Nel frattempo mettere in un mixer i biscotti ed il burro fuso e tritare il tutto. Con il composto formare la base del nostro dolce, compattandolo per bene con l'aiuto di un cucchiaio. Mettere poi in frigo a rassodare. Per la crema montiamo per bene la panna ben fredda di frigo. Sciogliamo la colla di pesce in pochissimo latte caldo e, una volta intiepidito, unirla allo yogurt e mescolare per bene. In ultimo aggiungere con movimenti delicati dal basso verso l'altro la panna montata. Riprendere la teglia dal frigo e versare la crema ottenuta livellandola per bene. Rimettere in frigo per tutta la notte a rassodare ed il giorno dopo decorare con la frutta fresca. Strabuona!!

 
 
 

Torta versata

Post n°798 pubblicato il 12 Novembre 2020 da adel1961
 

Ormai non so più in quante versioni l'ho fatta! Farcita di Nocciolata , con varie confetture, con crema, con ricotta e chi ne ha più ne metta! E' semplicissima da preparare (bastano veramente pochissimi accorgimenti), veloce, senza burro, sofficissima per giorni. Viene perfetta e bellissima da vedere in quanto la marmellata non cola ma rimane racchiusa all'interno della torta. Insomma che aspettate a prepararla? Vi metto le dosi perfette per una teglia da 20 cm di diametro:

150 gr. di farina
100 gr. di zucchero
2 uova
50 ml di olio leggero
1/ bicchiere di latte (o altro liquido)
una bustina di lievito
scorza di limone grattugiata
Confettura di frutti di bosco Fiordifrutta della Rigoni di Asiago

Al solito ho lavorato le uova con lo zucchero per qualche minuto poi ho pian piano inserito gli altri ingredienti e per ultimo il lievito. Ho versato quindi metà del composto ottenuto nella teglia ben imburrata e infarinata ed ho infornato a 180° per 20 minuti. Passato il tempo ho sfornato ed ho aggiunto la confettura cercando di non arrivare sui bordi ma lasciando circa un cm. Ho unito poi il resto del composto ed ho infornato nuovamente per altri 15 minuti circa. Tutto qui!

 
 
 

Finta pannacotta allo yogurt

Post n°797 pubblicato il 12 Novembre 2020 da adel1961
 

Ma quanto è bello questo stampino?? Lo adoro! Credo che lo utilizzerò spessissimo. Stavolta l'ho utilizzato per preparare questo dessert bellissimo da portare a tavola dopo un bel pranzetto. E' un dolcino leggero leggero perché non contiene panna ma solo yogurt quindi possiamo mangiarlo senza nessun senso di colpa (semmai ne avessimo!). Per 6 stampini (ma potete utilizzare tranquillamente dei stampini in alluminio usa e getta) queste le mie dosi:

500 ml di yogurt (io gusto ciliegia)
100 ml di latte
4 fogli di colla di pesce
2 cucchiai di miele

Dopo aver messo in ammollo la colla di pesce in acqua fredda ho scaldato il latte senza farlo arrivare a bollore. Ho quindi strizzato i fogli e li ho uniti al latte caldo facendoli sciogliere per bene. Nel frattempo ho messo lo yogurt in una ciotola ed ho unito il miele per dolcificarlo un pochino e infine ho unito il latte dove avevo sciolto la colla di pesce e amalgamato il tutto con una spatola. Ho versato il composto negli stampini e li ho messi a congelare per tutta la notte. Il giorno dopo ho tolto il dolcetto dallo stampo e l'ho fatto scongelare in frigo per qualche ora. Che dire: perfetto!

 
 
 

Budino di cachi

Post n°796 pubblicato il 12 Novembre 2020 da adel1961
 

Ma si può un dolcetto con soli due ingredienti?? Ebbene si!! Due ingredienti due: cachi e cacao! Di una semplicità disarmante, si prepara veramente in un nanosecondo, basta avere a disposizione un mixer (io ho utilizzato il fido Bimby). Leggero, goloso, per intolleranti perché non contiene né uova, ne grassi di nessun tipo, né zucchero se non gli zuccheri contenuti nel frutto. Insomma una vera e propria magia!

Quindi ricapitolando per 4 piccoli budini:

2 cachi molto maturi
cacao amaro nella proporzione di 10 gr. su 100 gr. di frutto (quindi io su 300 gr. di frutto ho unito 30 gr. di cacao amaro)

Togliere la buccia ai cachi, inserire la polpa in un mixer ed aggiungere il cacao amaro: azionare per qualche minuto fino ad avere un composto omogeneo. Mettere il composto negli stampini (non serve imburrarli) e lasciare in frigo (io tutta la notte ma saranno sufficienti qualche ora). Scaravoltare e gustare!

 
 
 

Chiffon cake al miele e semi di chia

Post n°795 pubblicato il 29 Ottobre 2020 da adel1961
 

Voglia di Chiffon oggi!!! E allora mani in pasta e che chiffon sia! E che chiffon!! Ho unito infatti, per arricchirla di sapori e consistenze, il miele e i semi di chia perché mi piace tantissimo l'effetto che fanno sotto i denti con il loro scoppiettio. Prepariamola insieme (per uno stampo da 18 cm di diametro):

 

150 gr. di farina
150 gr. di zucchero
8 gr. di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
3 uova (separate)
70 gr. di olio di semi leggero
90 gr. di liquidi (io ho utilizzato succo di limone)
vanillina
scorza di un limone bio grattugiata
2 cucchiai di miele Mielbio Tiglio Rigoni di Asiago 
1 cucchiaio colmo di semi di chia

Ho messo i tuorli ed i liquidi in una ciotola ed ho amalgamato senza montare. Ho aggiunto la farina setacciata con i lieviti e lo zucchero ed ho amalgamato sempre senza montare troppo. A questo composto ho unito la scorza di limone grattugiata, i semi di chia e il Mielbio A parte ho montato gli albumi a neve fermissima e delicatamente senza farli smontare li ho uniti al composto.  Ho versato quindi nello stampo classico da chiffon senza assolutamente imburrare ed ho infornato nella parte bassa del forno a 160° per circa 50 minuti. Una volta cotto il dolce l'ho sfornato e l'ho capovolto per dar modo così di non abbassarsi e rimanere sofficissimo.

 

 

 

 
 
 

Carrot cake noci e miele

Post n°794 pubblicato il 20 Ottobre 2020 da adel1961
 

Una torta da  credenza umida e soffice che rimane morbidissima per giorni! Arricchita poi di noci tritate e miele di tiglio Rigoni di Asiago  è profumatissima e golosa. Le carote vanno messe da crude e tritate il più finemente possibile in modo da amalgamarsi perfettamente al composto. Vediamo le dosi per uno stampo (io ho utilizzato uno stampo a cupola da 20 cm di diametro):

375 gr di carote crude 
200 gr di farina00
45 gr di fecola o maizena
150 gr di zucchero
120 ml di olio di semi
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
4 cucchiai di Mielbio gusto tiglio
80 gr. di noci tritate a coltello

Ho messo le carote nel Bimby e le ho tritate finemente, ho aggiunto l'olio e tritato ancora. Ho unito poi il resto degli ingredienti ed ho amalgamato il tutto e in ultimo le noci tritate. Ho imburrato lo stampo ed ho versato il composto. In forno a 180° fino a cottura (circa 35 minuti).

 

 
 
 

Tartufi alla Nocciolata bianca

Post n°793 pubblicato il 08 Ottobre 2020 da adel1961
 

Un dolce più godurioso, appagante, semplicissimo, velocissimo di questo non esiste al mondo! Di una bontà assoluta, si prepara in un nanosecondo, si conserva in frigo per alcuni giorni tranquillamente e quando ci viene voglia di una coccola è lì pronto che ci aspetta! Bata avere a disposizione un mixer e in un minuto è pronto. Per le dosi sono andata ad occhiometro ma vediamo come l'ho preparato:

Ho messo una decina di frollini nel Bimby e li ho tritati finemente. Ho aggiunto poi due cucchiaiate di formaggio spalmabile light e due cucchiaiate abbondanti di Nocciolata  bianca (ma è perfetta anche la classica eh!!) ed ho tritato nuovamente. Con il composto ottenuto ho formato delle palline della grandezza di una noce e le ho passate nel cacao amaro. Messe in frigo a rassodare per bene e ad amalgamare perfettamente i sapori e sono pronte da gustare!

 
 
 

Crostata Linzer

Post n°792 pubblicato il 30 Luglio 2020 da adel1961
 

Da quando ho acquistato la farina di grano saraceno ci ho preparato di tutto e di più! Mi piace tantissimo, sia nelle preparazioni dolci che salate. Per iniziare ho preparato una crostata friabilissima, senza burro, con una confettura di fragole e fragoline di bosco alla menta Fiordifrutta della Rigoni di Asiago che potrete trovare ora anche nel loro shop online. Si inzuppa benissimo ma è buona anche da mangiare a fettozze per merenda. Ha un gusto particolare e, soprattutto, non contiene glutine quindi adatta veramente a tutti. Queste le dosi per una crostata da 28 cm di diametro:

330 gr. di farina di grano saraceno
2 uova
70 ml di olio di semi
70 gr. di zucchero di canna integrale
un cucchiaino di lievito
un goccino di acqua fredda al bisogno
confettura di fragole e fragoline di bosco Rigonidiasiago

Ho messo tutti gli ingredienti nel Bimby ed ho azionato fino a compattare il tutto (10 secondi a velocità 5). Ho steso quindi il panetto formatosi (non necessita di riposo) ed ho ricavato la base della mia crostata che ho posizionato in una teglia ben imburrata. Ho bucherellato la superficie con i rebbi di una forchetta ed ho farcito con la confettura. Con il restante impasto ho preparato le strisce per la decorazione della mia crostata ed ho infornato a 180° per circa 30 minuti.

 
 
 

Crostata morbida salata estiva

Post n°791 pubblicato il 30 Luglio 2020 da adel1961
 

Me lo dico da sola: ma quanto è bella!! Ha fatto un figurone ad una cena tra amici ed era buonissima! Si presta a mille varianti: possiamo farcirla con qualsiasi cosa, verdure grigliate, salumi o, come ho fatto io semplicemente mettendo alla base del formaggio splamabile light e decorarla poi con pomodorini, olive denocciolate, rucola, ovoline e della bresaola. La base è semplicissima da preparare e la si può fare in anticipo tranquillamente ed anche congelarla, basterà tirarla fuori dal freezer qualche ora prima, farcirla ed il gioco è fatto. Queste le dosi per lo stampo furbo, ossia quello con la scalanatura:

  • 200 gr di farina 00
  • 3 uova
  • 150 ml di latte
  • 80 gr di olio di semi o di oliva
  • un cucchiaino scarso di sale
  • 80 gr di formaggio Parmigiano grattugiato
  • 1 bustina di lievito per torte salate istantaneo
  • Ho sbattuto leggermente le uova con il pizzico di sale ed il parmigiano. Ho unito poi il resto degli ingredienti ed ho amalgamato il tutto. Ho imburrato perfettamente (pena la riuscita del dolce) uno stampo da crostata con la scanalatura centrale (è necessario per creare un incavo dove mettere la farcia). In forno a 180° fino a doratura.

     
     
     

    Yogomisù stracciatella

    Post n°790 pubblicato il 30 Luglio 2020 da adel1961
     

    E' estate piena, fa un caldo boia quindi niente forno acceso, ma ci vogliamo privare di un dolcetto per il dopocena?? Non sia mai! Quindi prepariamo insieme in cinque minuti di orologio questo dessert golosissimo, leggero, freschissimo, che si presta a mille varianti: basta cambiare il gusto dello yogurt ed abbiamo un dolcino sempre diverso. Io stavolta ho utilizzato i pavesini al gusto gioccolato e uno yogurt cremoso alla stracciatella. Stratosferico! Questi gli unici ingredienti per preparalo:

    pavesini al cioccolato
    un barattolo granade di yogurt cremoso alla stracciatella
    cacao amaro

    Alla base del contenitore scelto mettere uno strato leggero di yogurt, ricoprire con i pavesini (assolutamente non devono essere imbevuti! si ammorbidiranno con il riposo in frigo assorbendo il liquido dello yogurt), altro strato di yogurt, una spolverata abbondante di cacao amaro, di nuovo pavesini e così via fino a completare il contenitore e terminare con una spolverata di cacao. Sigillare il contenitore e porre in frigo per tutta la notte. Il giorno dopo gustiamo un fantastico dessert!

     
     
     

    Galette ai pomodorini

    Post n°789 pubblicato il 26 Luglio 2020 da adel1961
     

    Le galette sono una grande risorsa per quanto si vuole preparare qualcosa di buono, scenografico da portare in tavola e soprattutto veloci da fare. Io stavolta ho voluto utilizzare nell'impasto la farina di grano saraceno che mi piace tantissimo! L'impasto è la mia "pasta al vino", senza burro, senza uova, senza lievito ma friabilissima e gustosa. Poi per il ripieno spazio alla fantasia! Io ho messo alla base del formaggio spalmabile poi ho decorato con pomodorini, tanto basilico, sale alle erbe di provenza della Camargue per profumare. Queste le dosi per tre galette monoporzioni:

    300 gr. di farina (io 200 gr. di farina di tipo 1 e 100 gr. di grano saraceno)
    80 gr. di olio evo
    100 gr. di vino bianco secco
    un pizzico di sale

    Per preparare l'impasto ho utilizzato il Bimby in questo modo: ho versato nel boccale il vino e l'olio e ho emulsionato 10 secondi a velocità 4. Ho aggiunto poi la farina ed il sale ed ho impastato 1 minuto a velocità spiga e l'impasto è pronto. Basta farlo riposare cinque minuti e poi si stende con facilità.

     
     
     

    Biscottone 3 ingredienti alla Nocciolata

    Post n°788 pubblicato il 21 Luglio 2020 da adel1961
     

    Questa è ormai la mia ricetta "Jolly"! La faccio spessissimo, sempre con gusti diversi, è velocissima da preparare, strabuona e, visto che mi mancava questa versione, oggi l'ho preparata con la Nocciolata della Rigoni di Asiago. Che dire: stratosferica! Vediamo quali sono i pochissimi ingredienti per preparare questi biscottoni da inzuppare:

    250 gr. di farina (io ho usato una farina di tipo 1)
    80 gr. di olio di semi leggero
    200 gr. di Nocciolata
    1 bustina di lievito

    Tutto qui! Basta unire questi ingredienti, formare uno sfilatino, spolverizzare di zucchero a velo (opzionale ma ci sta di un bene!) e infornare a 180° per circa 20 minuti. Una volta cotto e freddo affettarlo e tuffarlo! Semplice vero?
    Ah dimenticavo! Sapevate già che ora possiamo acquistare i fantastici prodotti Rigoni di Asiago anche online? Visitate lo shop e troverete una miriade di prodotti di qualità.

     
     
     

    Orecchiette al pesto di zucchine

    Post n°787 pubblicato il 21 Luglio 2020 da adel1961
     
    Tag: Primi

    Un piattino gustosissimo, veloce da preparare, magari anche in anticipo, e ideale per queste giornate calde? Queste orecchiette pugliesi con pesto di zucchine, mandorle e pachino sono fantastiche! Certo la materia prima è molto importante e non a caso per prepararle ho scelto le orecchiette di Ohanabioshop . Sono orecchiette biologiche di grano duro, trafilate al bronzo ed essiccate a bassa temperatura. Come tutta la pasta artigianale, le Orecchiette biologiche di grano duro hanno la superficie porosa, adatta a qualunque condimento, e con questo pesto sono veramente TOP!! Vediamo come le ho preparate.

    Ho soffritto in poco olio dello scalogno e una volta dorato ho aggiunto le zucchine a pezzetti piccoli, salato, pepato ed ho fatto cuocere per circa 10 minuti. A parte ho fatto andare i pomodorini tagliati in quarti con poco sale e qualche foglia di basilico. Una volta ammorbiditi, ho frullato in un mixer una manciata di mandorle, ho aggiunto le zucchine e frullato di nuovo fino ad avere una crema. Nel frattempo ho lessato le orecchiette e una volta pronte le ho condite con il pesto e aggiunto i pomodorini saltati. Noi abbiamo aggiunto anche una bella manciata di parmigiano grattugiato che ci sta sempre bene!

     
     
     

    Polentine

    Post n°786 pubblicato il 18 Giugno 2020 da adel1961
     

    Di questa ricetta non so più quante versioni ho già fatto! Con l'uvetta, con le gocce di cioccolato, con i cranberries, con mandorle tritate… insomma, in tutte le versioni questo impasto è fantastico!! Stavolta, unica variazione sul tema oltre la forma a ciambellina, è stato l'utilizzo, oltre alla farina di polenta di Storo, della farina di grano tenero di tipo 2 macinata a pietra che possiamo trovare sul sito di prodotti bio Ohanabioshop Questa è una miscela di 10 grani antichi, coltivati in Romagna da agricoltori selezionati e controllati, e macinati a pietra. Un prodotto unico e genuino, con un basso contenuto di glutine. Devo dire che la consistenza finale mi è piaciuta tantissimo: i biscotti sono risultati molto profumati e friabili e la farina di polenta dona al morso una croccantezza fantastica. Ecco le mie dosi:

    150 gr. di farina di polenta di Storo (o comunque farina di mais a grana grossa)
    120 gr di farina di Grani Antichi di  tipo 2
    50 gr. di zucchero
    40 ml di olio di semi
    40 ml di latte
    1 uovo
    7 gr. di lievito
    vanillina e un pizzico di sale
    gocce di cioccolato

    Al solito il procedimento è elementare: basta unire gli ingredienti secchi con i liquidi e con il composto ottenuto formare le ciambelline. In forno a 180° fino a doratura (circa 20 minuti).

     
     
     

    Biscotti con farina di ceci

    Post n°785 pubblicato il 16 Giugno 2020 da adel1961
     

    Continuano le mie sperimentazioni con farine diverse, meno raffinate, magari proteiche come questa farina di ceci. Stavolta ho voluto provarla nel preparare questi biscotti da inzuppare e, non contenta, ho voluto eliminare lo zucchero raffinato utilizzando questo fantastico prodotto che è il Dolcedì della Rigoni di Asiago. Io ormai lo utilizzo in moltissime preparazioni perché è un prodotto naturale  estratto esclusivamente da mele provenienti da coltivazioni biologiche. E' una alternativa naturale allo zucchero tradizionale, dalle straordinarie qualità. Grazie alla sua consistenza liquida,  è perfettamente solubile in bevande calde e fredde ed è pertanto ideale nella preparazione di dolci e prodotti da forno. Vediamo come li ho preparati:

    100 gr. di farina integrale
    100 gr. di farina di ceci
    30 ml di Dolcedì
    60 gr. di olio di semi
    60 gr. di acqua
    un cucchiaino di lievito
    100 gr. di cramberries

    Il procedimento è molto semplice: basta unire tutti gli ingredienti secchi con i liquidi ed infine aggiungere al composto la frutta secca. Staccare dal composto formatosi dei pezzetti da depositare sulla teglia coperta di cartaforno e informare a 180° per circa 20 minuti.

     
     
     

    SEGUIMI SU INSTAGRAM

     

    AREA PERSONALE

     

    TAG

     

    CERCA IN QUESTO BLOG

      Trova
     
     

    CREME, SALSE, BASI

     

    BISCOTTI

     

    DOLCI VARI

     

    LIEVITATI DOLCI

     

     

    LIEVITATI SALATI

     

    MUFFIN

     

    PANE

     

    PRIMI

     

    SECONDI


     

    CONTORNI

     

    STUZZICHINI

     

    TORTE DA CREDENZA

     

    TORTE

     

    TORTE DI COMPLEANNO

     

     

    TORTE FREDDE E DESSERT

     

    TORTE PER I PICCOLI

     

    E-MAIL