Creato da Williams_Sindrome il 04/04/2008
I ragazzi/e con le stelle negli occhi

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Ultimi commenti

buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 20/05/2017 alle 14:41
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 20/05/2016 alle 07:46
 
buon compleanno e buon 2013
Inviato da: ninograg1
il 20/05/2013 alle 08:04
 
buon compleanno e buon 2012
Inviato da: ninograg1
il 20/05/2012 alle 11:06
 
L'esame delle urine è davvero utile, andrebbe fatto...
Inviato da: chiaracarboni90
il 31/03/2011 alle 10:46
 
 
Profilo Facebook di Lello Piscopo
 

Ultime visite al Blog

claudiapcpxxxzz0aurelia.moncadagiorgio.cardirosalindaepifaniaARCH.DADAconcettainfantinosomma46vincenzo.tulinoleoncino831chiaralamonacalefilrouge203noemi1991.cmorfeo1967stefaniarinaldi1960
 

FACEBOOK

 
 

Leggi posta


Vuoi controllare se hai posta  

nella Tua messaggeria?

Clicca sulla lettera.

 

PETIZIONE

Foto copiata dal blog di blobbino2005


Per evitare che succeda
la stessa cosa a tuo figlio

Firma anche tu la petizione
contro le centrali nucleari

http://www.firmiamo.it/nuclearenograzie

 

 

Pedofilia

I bambini sono il nostro futuro

Abusare dei bambini è un crimine
contro l'umanità.
Diciamo BASTA!!!! ai pedofili.

Firma anche tu la petizione per richiedere pene più severe
per chi abusa dei bambini.
 

http://firmiamo.it/lottacontrolapedofilia

 

VIOLAZIONE INVOLONTARIA DEL COPYRIGHT

La maggior parte del contenuto di questo blog è stato raccolto su siti internet, ritenuto per tanto pubblico.
Ciò nonostante ogni immagine o scritto resta proprietà del rispettivo autore.
Se qualcuno notasse qualche violazione è  pregato di segnalarmela provvederò immediatamente alla cancellazione.
Grazie
 
 

Contro la pedoflilia ...

....Proteggiamo i nostri figli.

OSCURIAMO IL SITO DELL'ASSOCIAZIONE PEDOFILI DANESE

aquilone blu2

                                           CLICCA E FIRMA
 

TIBET FREE

 

Natura

 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 

Contatore

 

Visite

Web stats powered by www.clubstat.com

 

 

« IMMA CERASUOLOVisite di controllo Inva... »

Smaltimento dei rifiuti cellulari

Post n°263 pubblicato il 02 Luglio 2009 da Williams_Sindrome
 

Scoperto a Napoli il sistema che regola
lo smaltimento dei rifiuti delle cellule.
Nelle cellule c’è un sistema che - opportunamente stimolato - può ripulirle da molecole tossiche responsabili di gravi malattie, come la corea di Huntington, il morbo di Parkinson o quello di Alzheimer.
In un lavoro pubblicato dalla rivista scientifica «Science», Andrea Ballabio, direttore del
TIGEM (Istituto Telethon di Genetica e Medicina) di Napoli e docente di Genetica Medica presso l’Università Federico II del capoluogo campano, ha dimostrato per la prima volta al mondo che dietro questo sistema di smaltimento di rifiuti cellulari esiste una "cabina di regia", una scoperta, questa, che pone le basi per un nuovo approccio terapeutico a tutte quelle malattie dovute all’accumulo di sostanze tossiche all’interno delle cellule.

Lo smaltimento dei rifiuti cellulari avviene ad opera dei lisosomi, piccoli organelli presenti in ogni cellula che hanno il compito di trasformare in sostanze innocue tutti i prodotti tossici del metabolismo. Per farlo sono dotati di una vera e propria "squadra di enzimi": basta che anche soltanto uno di essi sia difettoso per avere gravi malattie, dette appunto "da accumulo lisosomiale", come le glicogenosi e le mucopolisaccaridosi
. Di queste malattie se ne conoscono almeno cinquanta e il gruppo di Ballabio le studia da tempo.
La grande novità introdotta da questo studio è avere scoperto che la fabbricazione e l’attività dei lisosomi sono sotto il controllo di una fitta rete di geni, che a loro volta rispondono a un unico direttore d’orchestra, denominato TFEB, un gene capace di potenziare l’attività degradativa della cellula agendo come un "interruttore genetico".
«Aumentando i livelli di TFEB - spiega Marco Sardiello, primo autore del lavoro - abbiamo dimostrato che aumenta non solo la produzione di lisosomi, ma anche la degradazione delle sostanze tossiche presenti nella cellula». Questa prova è stata fatta anche con cellule contenenti la proteina tossica responsabile della corea di Huntington, gravissima malattia neurodegenerativa di origine genetica, per la quale attualmente non esiste alcuna cura e in cui la proteina difettosa si accumula nei neuroni portandoli progressivamente alla morte. Ebbene, fornendo TFEB, Ballabio e il suo gruppo hanno osservato che la proteina tossica veniva eliminata.

Si tratta dunque di una scoperta che apre le porte a un nuovo approccio terapeutico il quale - potenzialmente - potrebbe essere applicato a tutte le malattie dovute a un accumulo di sostanze tossiche all’interno delle cellule, dalla corea di Huntington a quelle lisosomiali, fino a svariate forme di demenza, tra cui il morbo di Parkinson e quello di Alzheimer.
Come spiega lo stesso Ballabio, «siamo già al lavoro, su due fronti paralleli: da una parte la verifica di questi risultati anche nei modelli animali, dall’altra la ricerca su larga scala di farmaci in grado di stimolare l'attività di TFEB. La nostra speranza è che promuovendo l’attività degradativa della cellula si riesca a evitare l’accumulo di sostanze tossiche e a prevenire così la morte delle cellule, con un approccio terapeutico di tipo farmacologico e quindi non invasivo».
Questi studi sono stati effettuati, come detto, al TIGEM, la cui sede è presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche di Napoli, in collaborazione con Elena Cattaneo dell’Università di Milano e Roman Polishchuk del Consorzio Mario Negri Sud. (Ufficio Stampa Telethon)

Sull'importanza di tale scoperta si è già pronunciata anche un'associazione di pazienti e familiari, vale a dire l'
AIMPS (Associazione Italiana Mucopolisaccaridosi e Malattie Affini), il cui presidente Flavio Bertoglio - che è anche referente provinciale per Milano di Telethon - ha commentato: «Non possiamo che essere contenti e grati allo staff di Ballabio e del TIGEM per questa brillante scoperta che potrebbe sfociare in una cura neurologica non invasiva presumibilmente fra i tre e i cinque anni. Spesso noi genitori, con il silenzio e il passare del tempo, rischiamo di perdere la speranza e l'entusiasmo, ma notizie come questa, invece, ci riaprono il cuore».

Fonte: http://www.superando.it/index.php?option=content&task=view&id=4728

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/OcchiStellati/trackback.php?msg=7323225

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
lutes
lutes il 06/07/09 alle 09:52 via WEB
Post interessante, complimenti ciao
(Rispondi)
vi_di
vi_di il 09/08/09 alle 20:26 via WEB
Di queste cose qua che accadono a Napoli non ne parla nessuno. Certo, se si parla di Napoli non si può parlare bene, fa più notizia 'o mariuolo che il ricercatore...
(Rispondi)
 
Williams_Sindrome
Williams_Sindrome il 11/08/09 alle 21:58 via WEB
Il guaio è che con questo governo, sono aumentati i mariuoli a Napoli e anche in "Provincia". Speriamo che non invadano "la Regione". :-(
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.