Blog
Un blog creato da g1b9 il 10/01/2009

Sentimentalmente

Tutto ció che mi dá emozioni....

 
 

***

   Nel mio blog utilizzo  immagini trovate sul Web. Alcune siuramente hanno il copyright;  qui sono usate con scopo culturale , divulgativo  e critico, tuttavia toglierò immediatamente l'immagine, qualora questo uso dispiacesse agli autori.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

 

 

 

Messaggi di Luglio 2020

Guardare fuori è un dolce sognare, guardare dentro è risvegliarsi...

Post n°4676 pubblicato il 31 Luglio 2020 da g1b9
 

 

You’ll need coffee shops and sunsets and road trips. Airplanes and passports and new songs and old songs, but people more than anything else. You will need other people and you will need to be that other person to someone else, a living breathing screaming invitation to believe better things.

 

Who looks outside, dreams; who looks inside, awakes

Carl Jung

 

 
 
 

Quando ci sei... ma altrove!

Post n°4675 pubblicato il 30 Luglio 2020 da g1b9

 


Ascolti.
Le parole che ascolti ti toccano appena.
Hai nel viso calmo un pensiero chiaro
che ti finge alle spalle la luce del mare.
Hai nel viso un silenzio che preme il cuore
con un tonfo, e ne stilla una pena antica
come il succo dei frutti caduti allora.
 
Cesare Pavese


 
 
 

Quando conta il risultato...

Post n°4674 pubblicato il 29 Luglio 2020 da g1b9
 

 

 

 E' più facile di quel che sembra far fare agli altri quello che  non  piace a noi fare! Basta conoscere l'allocco giusto.Soddisfazioni diverse,ma conta il risultato!

 

 
 
 

Non ti riconosco...smettiamola di chiamare amico il primo che ti dice ciao!

Post n°4673 pubblicato il 28 Luglio 2020 da g1b9
 
Tag: amici

 

Non ti riconosco…

Mi chiedo spesso come sia difficile  conoscere una persona,una cosa che   solo in apparenza può sembrare alla nostra portata. Le persone ormai  non sanno più presentarsi come sono, ma come desidererebbero essere , quindi il risultato di un accurato e spesso sbagliato studio. Chi di noi ha ancora il coraggio soprattutto, dopo la voglia ed il tempo di fermarsi un attimo, per guardarsi dentro, scoprire come siamo davvero, cosa vogliamo ,quali fini ci proponiamo  nella vita.  La parola d’ordine pare essere  apparire,ed apparire nel modo più esagerato possibile.  La normalità non ha più senso, l’educazione  ed il buongusto sono soltanto parole.Scoraggia questo senso di solitudine che ti assale che  ti isola anche in mezzo alla folla, anche seduti ad un tavolo durante una discussione, dove il confronto ,ormai lascia il posto alla supponenza ,alla presunzione di essere nel giusto. Si è soli  dentro questa falsa immagine di noi, alla quale non si sa più rinunciare, che tuttavia pesa sulle nostre spalle , giorno dopo giorno fino  al punto che diventiamo talmente esagerati  da perdere ogni credibilità. Incontri una persona, dopo un po’ di tempo  ti chiedi chi sia…Ed è allora che ti accorgi che  la miglior compagnia te la fai da solo,accudendo al meglio il tuo cane, che non ti delude mai, prodigo di amore e fedeltà come nessun essere umano,accudendo i bisognosi e  i disperati...Quante bugie transitano su questi social, quante offerte di aiuto morale e spirituale volano  in questo etere di pensieri, spesso copiati, manipolati, postati per un click, un like, senz 'altro scopo alcuno che un posto in classifica. Quanti veri amici contate tra le persone incontrate? La vostra lista amici è ancora la stessa di quando vi siete iscritti, quanti ne conoscete di persona,quanti ne avete ospitati in casa e quanti di questi sono ancora vostri amici?.Sono felice di avere sempre usato questo spazio come diario personale, per appuntarmi ciò che di quel giorno desidero ricordare, emozione, gioia, piacere e dispiacere,per me stessa, E lo farò ancora finchè ne avrò voglia,in punta di piedi, come ho sempre fatto.

 

 
 
 

Wait for me at...

Post n°4672 pubblicato il 27 Luglio 2020 da g1b9
 


 "La stazione"

Il mio arrivo nella città di N.
È avvenuto puntualmente.

Eri stato avvertito
con una lettera non spedita.

Hai fatto in tempo a non venire
all'ora prevista.

Il treno è arrivato sul terzo binario.
È scesa molta gente.

L'assenza della mia persona
si avviava verso l'uscita tra la folla.

Alcune donne mi hanno sostituito
frettolosamente
in quella fretta.

A una è corso incontro
qualcuno che non conoscevo,
ma lei lo ha riconosciuto
immediatamente.

Si sono scambiati
un bacio non nostro,
intanto si è perduta
una valigia non mia.

La stazione della città di N.
Ha superato bene la prova
di esistenza oggettiva.

L'insieme restava al suo posto.
I particolari si muovevano
sui binari designati.

È avvenuto perfino
l'incontro fissato.

Fuori dalla portata
della nostra presenza.

Nel paradiso perduto
della probabilità.

Altrove.
Altrove.
Come risuonano queste piccole parole.

 Wisława Szymborska

 

 Solo la stazione esiste col treno che arriva in orario , una coppia di innamorati  si incontrano nel gioco delle probabilità che, tra tanti personaggi in quel luogo ,questo possa accadere davvero- Tutto il resto è un andare esplorando nel mondo dell'assurdo, da cui la Szymborska si diletta a trarre le sue metafore sempre efficaci.

 

 

 Statua "the kiss" sul lato arrivi della Stazione Londinese di St. Pancras international-

 
 
 
 

 

 
 

RELATHIONSHIP

Don't let someone become a priority in your life , when you are an  optional in their life... Relationships work best when they are balanced.

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

g1b9monellaccio19pret591licsi35pefabri.ora.bastamagid1neopensionataLalla3672virgola_dfcassetta2Mario939allis3tanmikMerloEmeb2003
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

motori ricerca

 


contatori internet

popoli e comunità