Community
 
stradeperdu...
   
 
Creato da stradeperdute2 il 17/03/2009

stradeperdute2

I M M A G I N I S P E C U L A R I

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: stradeperdute2
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: AL
 

Creative Commons License
Questo blog e tutte le opere originali ivi contenute sono pubblicate da stradeperdute2 sotto Licenza Creative Commons.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

ULTIMI COMMENTI

stradeperdu_uuuuuuuuuuuu
Inviato da: emeraude4
il 12/10/2013 alle 23:23
 
:) è un piacere essere gentile con Voi....
Inviato da: stradeperdute2
il 25/05/2013 alle 18:03
 
Milord siete sempre gentilissimo con tutte noi...
Inviato da: goldeneye70
il 23/05/2013 alle 09:42
 
:) un sorriso ed un abbraccio a Voi Milady....
Inviato da: stradeperdute2
il 23/05/2013 alle 00:25
 
anche io da un po' di tempo non entro nel mio blog non...
Inviato da: stradeperdute2
il 23/05/2013 alle 00:24
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Dedicato a chi by Struccola66
- mondo
- Condivisione
- Disoccupato
- VOLARE...ALTO
- I can fly
- VIVERE....
- Naturalmente Mamma
- area di broca
- parole imprigionate
- Sempre io.....
- Boutique del suino
- &curren; La Torre &curren;
- m.k
- MONDOLIBERO
- rABArAMA
- blogmelina
- Neither You ...
- Semplicemente...io
- Le rouge et le noir
- ~ Anima in volo ~
- Ciondoli damore
- Ossessionando
- Io, il Prof. Pinetti
- Notizie dal confine
- gourmetvb
- Zib@ldone
- dodecalogue
- SELVAGGIA A VOLTE
- Amore = Guerra
- Polimnia
- Maelstrom
- rearwindow
- cazzi e mazzi
- sguardiinfiniti
- In Esistente
- Blog in regress...
- La favola di Orfeo
- INCIPIT
- KaOS&reg;
- LONTANO DA ADESSO
- ....Temptations....
- Il Kebra Negast
- LORACOLO
- lo zero
- My Aruky
- DOLCI SEGRETI
- SAPORI DABRUZZO
- Cuogatta
- odori di muse
- Range random
- ...STREGATA...
- MENTEWAB
- BADLY DRAWN GIRL
- BLOG PENNA CALAMAIO&reg;
- TERMOPILI
- NICHILISMO &amp; WHISKEY
- faserem_VI
- wabi
- Impressionidautore
- Il mondo oltre...
- Il Bosco e la Fata
- Gold BloggerS Pages
- PSICOALCHIMIE
- Fuori dal cuore
- mustang
- io e annie
- Le cose nascoste.
- DISCRASIE
- S_CAROGNE
- RETICOLI
- dragonsheart
- Suggestioni effimere
- Oscure presenze
- ancora pezzettini
- Vortici
- Navigando lentamente
- Frammenti
- Preferirei di no...
- john, jack, jill
- Lettere dal delirio
- IL PETTIROSSO
- toposeduto
- Un giorno per caso
- IRaccontiDelCuscino Strega Morgause
- Abissi dincoerenza
- Allegra e le nuvole. il blog di alirt
- CURVA ASINTOTICA di dammi tutto
- Getmedia
- pensieri e capricci
- Altromondo17 di Gaza
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stradeperdute2dolce_pesovisivo0artbox1TheBlueOystertatitati1971bal_zacmat631dialogoimperfettorespiro.13segnioraperbenequi.e.oraCristina.1210unpodeaunpobefana
 

I MIEI LINK PREFERITI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

E Ancora Auguri...:)

Post n°103 pubblicato il 30 Marzo 2013 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 smaccckkkkkkkkk......auguri, buona Pasqua di pace a tutti/e.....


stradeperdute2

 
 
 

AUGURI!!!!!!!!!

Post n°102 pubblicato il 08 Marzo 2013 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2


In segno d'amicizia, stima e profondo rispetto dono alle mie amate lettrici e a tutte le donne un ramoscello di mimosa...baciiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! smacccckkkkkkkkkkk!!!!!!!!!! ;-)))

 


 
 
 

Oci Ciornie

Post n°101 pubblicato il 21 Febbraio 2013 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

Parodiando Kafka...


Sono morto stamani all'alba, quando destandomi ho scoperto sgomento d'essere ancora uomo, dopo aver sognato a lungo di diventare scarafaggio...

stradeperdute2



Oci Ciornie.


Di tutte le battaglie

vissute,

solo questo

rimane.


Un soffitto

a ore,

che mi scruta

smarrito.


Dentro queste

pareti spoglie

rimbalza

l'eco aguzzo


d'un accento

lontano e

straniero,

eppure familiare.


Il ricordo fatto

di cocenti lacrime

e

sorrisi maliziosi

rubati al Dottor Destino

e

fibra fredda 

del lenzuolo,

che aspetta

di bruciare


fra l'intrico

fitto del desiderio,

e le fiamme nere

dei Suoi occhi


che danno

segno di capire


e laggiù, in basso

il taglio netto

sotto il Suo

ventre nudo


è la Soglia,


dove ancora

una volta ri - nascere

e lentamente,

lasciarsi morire...




stradeperdute2


 

 
 
 

Una terra senza nome.

Post n°100 pubblicato il 08 Dicembre 2012 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

 

"Io, sto, dove i sogni fanno stop.

Una canzone, è tutto ciò che ho.

 

Dicono che, no, non ce la farò.

Le tue parole sono tutto ciò che ho.

 

Io, sto, dove i sogni fanno stop..." 

 

Club Dogo.


 

 

Adesso

piove,

nella stanza

dei desideri,

 

"ma tu,

ascolta

il mio dire"

 

e pensa,

all'ultima stazione,

 

quella

che abita,

più distante.

 

Tu non

sai.

 

Tu non

mi

conosci.

 

Nacqui

vicino allo

scartamento ridotto,

 

dell'ultima stazione.

 

Ascoltavo

la pioggia

e i treni merci

passare

oltre

e

poi,

arrestarsi

fischiando

 

io allora

non parlavo,

 

io,

     non parlavo.

 

Dopo,

l'eco

di quella

pioggia

distante,

divenne

fragore.

 

Ma,

 

tu non

sai.

 

Tu non

mi conosci.

 

Allora

mi visitavano

 

le ombre

di

Stevenson

e di

Kipling,

 

di

London

e di

E. A.

Poe,

 

e mi parlavano.

 

Adesso

piove,

nella stanza

della memoria,

 

e la stanza

dei

giochi di bambino

 

d'inverno

è

gelata.

 

Ora,

fra le trame

della notte,

 

indovino

 

gli spettri

grandi

 

- ombre

tra le

ombre -

di

Gogol

e Bulgakov

 

di Borges

e

di,

Bukowski.

 

Essi vengono

e mi parlano,

 

fra

le pareti

di bruma e

di sonno

fatte

di antiche

ferite,

 

della Gloria

e del Dire

 

ma io,

come giunto,

 

all'Ultima Thule

 

scruto

l'albergare

immobile

di questa

nobile terra

 

e

rimango,

 

in silenzio.

 

 

stradeperdute2

 

 

 

 

 
 
 

TRITTICO D'AMORE...

Post n°99 pubblicato il 01 Agosto 2012 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

 

 

 

Posto questo tris di poesie, o di semplici giochi letterari se volete, piccole sciarade all'insegna del divertimento estivo e festivo, pensate tuttavia per Voi gentilissime amiche e commentatrici con estrema sincerità e onestà.

La 1 scritta animato da rabbia, la 2 da meditazione la 3 da puro sentimentalismo romantico ma soprattutto da amore per Voi, donne del blog e donne tutte la 3 proprio a voi è rivolta e dedicata...quale preferite? a voi i commenti,,,,

con Amore


stradeperdute2.


 

"Siamo libri di sangue, ovunque ci apri siamo rossi"...

 

(Cit. lett.)

 

 

 

1.

 

 

I CANI DEL SESSO

 

 

 

Veleggiare sotto costa non ci pose al riparo dai marosi della vita;

 

 

chi sei?

 

eterno

prigioniero

d'un infinito gioco

di specchi

 

la mente

trasbordata,

 

dai cani del sesso

e dell'aberrazione

 

e dal ragno, dell'eccesso.

 

La mente abitata

come

l'incrocio d'un corridoio

dove la gente

compare solo di schiena.

 

Dentro il palazzo

costruito

sulla geometria

della fottuta

ragione,

 

si consumano

 

vite

come

arrocchi,

sull'ala di

Re.

 

Se tutti

gli sguardi

di occhi,

di fuoco

di brace,

 

che non so,

 

che non capisco,

 

che non ricordo,

 

fossero

parole

 

sarebbe

tutto

così

semplice:

 

 

COME

GIOCARSI

LA MORTE

A

DADI.


 

stradeperdute2

 

 



2.

 

IL SENTIERO DI STELLE

 

 

 

 

Ci condusse

qui,

l'inesplicabile;

 

la spontanea

idea della

possibilità,

d'un

firmamento

di stelle.

 

Ovvero,

 

il pallido

caso,

d'un

piccolo

embrione.

 

stradeperdute2

 

 

 

 

3.

 

 

L'ARA DEL SANGUE DELLE NAZIONI

 

 

 

....Poi Lei venne e così si presentò:

 

 

Io sono la Donna,

 

lo vedi,

 

sono la madre Terra e sono gioia assoluta

impossibile

da pronunciare

e

l'Amore,

l'Amore,

l'Amore

oh,

 

Amore!

 

che non conosce

confini

né condizioni

né altro

 

e l'altare

radioso

del sole

che sorge,

dietro il profilo nero

dei monti....

 

sono Io,

La Donna!!!

 

che accende

la Vita

 

con il suo sorriso

 

che regala

la Vita

 

con la sua vampa infinita....

 

che nasce

la Vita

 

con il suo grembo che accoglie

 

e tu,

chi sei? Domandò;

 

 

 

Io sono l'Uomo e il mare e la malinconia,

 

lo vedi,

 

sono il padre che raccoglie lacrime

e dolore,

che mescolano i contorni

delle mie storie

 

e Ira che muove guerra

e insidia mortale

dei miei marosi,

 

sono acqua che pasce,

che carezza

le tue rive

e

ancora,

 

la malerba,

 

che devasta

le tue coste

 

sono la

malinconia,

che lambisce

triste,

i tuoi calzari

 

e

la catastrofe

della

bellezza,

 

ove

potere

specchiar

altrui

bellezza...

 

dentro me

c'è l'inizio

di Tutto,

 

e la fine di Tutto...

 

 

poi entrambi si

voltarono

verso me

 

solitario

 

e domandarono:

 

e tu,

di grazia,

dicci,

chi sei?

 

Io sono

l'Esecutore,

risposi.

 

Lo Spirito del

Grande Bardo.

 

Io sono,

Colui

che attende

 

alle vostre

storie...

 

 

 

stradeperdute2

 


 

 
 
 

...Risposta all'ultimo commento del mio ultimo (vecchio) post...

Post n°98 pubblicato il 18 Aprile 2012 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

...o magari non si tratta davvero di blocco dello scrittore ma molto più semplicemente dell'eterno dilemma che attanaglia chi scrive, e cioè: dare libero sfogo al proprio essere e incendiare le polveri della creatività senza alcun ritegno;correndo il serio rischio d'esser tacciati di immoralità x ciò che si scrive, (parlando alla pancia del lettore).

Oppure tenere un linguaggio elegante e distaccato non assumendosi alcun rischio e veleggiando tranquilli nel mare calmo d'un linguaggio rassicurante, che parli a tutti e che a ciascuno dica, impostato in belle parole, esattamente ciò che si vorrebbe sentir dire...;-)

Dubbio amletico, che a ben guardare poteva essere di x se stesso materia x un post vero e proprio anzichè una risposta al commento di Mapì...(e infatti ecco qui, l'ho postato), ma dite, dite pure come la pensate al riguardo...ne sono punto curioso...;-) 

 

stradeperdute2

 
 
 

Auguri a tutte le donne e a tutte le ragazze

Post n°97 pubblicato il 07 Marzo 2012 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

 

Buon 8 Marzo. 1000 Bacioni e un rametto di mimosa!!! :-))

 

stradeperdute2

 
 
 

Tormenti e riflessioni d'un giovane Aracnide.

Post n°96 pubblicato il 11 Febbraio 2012 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

 

 

Lo Sapevate che ?!?

 

...Nel Cuneese esiste un paese di nome Neive?

(quesito valido solo x zona di Roma e dintorni)

 

 

Rema rema, dolce dolce lungo la corrente, la vita è solo un sogno che svanisce lentamente...

 

(Antico canto gaelico intonato lungo le sponde del Lago Loch Ness.)

 

 

stradeperdute2

 

 

 

Tormenti e riflessioni d'un giovane Aracnide.

 

(Scrivo per diletto e ri - leggo per disperazione, fatelo anche voi, unitevi a me ed alla mia disperazione...)

 

 

Dicembre dell'Anno del Signore 2011.

 

Vabbè, mi trovavo su questa (dannata) panchina nella zona più interna del parco, quella tanto per capirci, ritenuta dai più - non so se a torto o ragione - maggiormente pericolosa.

Effettivamente venivo spesso avvicinato da tipi alquanto strani, generalmente incappucciati che con aria di cospirazione condivisa da pochi eletti mi offrivano non meglio definiti viaggi low cost.

Ma non avevano tuttavia davvero l'aria d'essere nel ramo dell'industria del viaggio a scopo di diporto.

A me, personalmente non davano alcun fastidio, anzi, mi tenevano compagnia e di quando in quando suscitavano la mia curiosità per via delle storie invero folcloristiche che mi narravano.

 

Comunque, era un tardo pomeriggio di dicembre e su quella panchina faceva, come ben potete immaginare, un freddo cane.

 

Mi ero equipaggiato per la bisogna con abiti pesanti distribuiti su più strati del mio corpaccione e avevo il capo circondato di passamontagna cappucci berretti con visiera e altre diavolerie.

Stavo chino come un orso compilando la mia rivista d'enigmistica preferita ed ero alle pagine finali, quelle più complicate, tanto per capirci.

Procedevo abbastanza spedito, aiutato parte dai miei rudimenti classici, parte da una strana concitazione interna che mi aveva come catturato, come trasceso.

 

Incupiva torno torno e ricordo che scioccamente pensai che se per via delle mia subitanea concitazione mi fosse colta inderogabile, quanto improvvisa defecatio vespertina, avrei potuto, col favore delle tenebre incipienti farla lì. Proprio dietro la panchina.

Al massimo ritenevo alto il rischio dato dalla temperatura siberiana, che avrebbe all'istante indurito a livello di calcestruzzo da costruzioni la materia espulsa, riducendo in stato ancor più pietoso le mie non già propriamente carine emorroidi.

Mentre per la rimozione delle scorie non c'era problema. Avrei chiesto ad uno dei tanti proprietari di cani che si aggiravano li attorno. Mi sarei fatto prestare una paletta - con sacchetto contenitore all'uopo predisposto da uno di loro e ciao.

 

Bhè, mentre la mia mente era oziosamente assorbita in questi dettagli, puntai con la penna un ben strano numero della casella del mio cruciverba.

Insomma, dopo il 5 verticale, veniva il 666 !!!

 

Ricordo che mi incazzai tantissimo. Chi mi conosce bene sa che sono una persona buona ed educata, ma non amo per nulla gli imprevisti. Siano pure dettagli di poco conto, come questo.

 

...Che poi a ben guardare avevo già pensato per ben due volte di fila il sostantivo "dettagli" e come si sa è proprio il diavolo che si nasconde nei dettagli.

Inoltre il numero...666, pareva non lasciare spazio ad alcun dubbio in proposito.

Crollai il capo con forza ignorando del tutto la mia considerazione e lessi il quesito del 666 verticale; cinque lettere. Diceva: " Conoscenza trascendentale."

Meditai un attimo, poi una voce che non conoscevo, ancor più cavernosa della mia, dal mio interno con la forza del tuono rispose: "Gno - si".

Ci fu come uno sfrigolio seguito da un contrasto termico, accompagnato da una specie di vortice di energia bio - elettrica.

 

Ed Egli comparve, o meglio, si manifestò...

 

Un essere di nero vestito, incappucciato pure lui, stazionava ora proprio lì, accanto al sottoscritto.

O per meglio dire non stazionava nel senso comune del termine, come tutti, semplicemente seduto, più o meno composto. Ma rimaneva leggermente sollevato dalla seduta della panchina come se sotto la felpa che indossava avesse avuto le ali e le assi della stessa anziché essere gelate fossero state di brace e gli avessero scottato le chiappe infernali.

Per di più, lo potevo osservare chiaramente solo con la veduta periferica, o se volete con la coda dell'occhio. Quando voltavo il capo e cercavo di guardarlo inquadrandolo frontalmente nella sua interezza, la sua figura puntualmente sfuocava, e questo cominciò a darmi seriamente sui nervi.

Biascicava continuamente qualcosa con in aggiunta una sorta di rumore di sottofondo che stava nella gamma di frequenza fra un ronzio e un brusio distante, minaccioso, pericoloso, come un terremoto in procinto di abbattersi da un momento all'altro.

 

Mi aveva anche suggerito la soluzione al quesito del cruciverba senza richiesta da parte mia.

 

Insomma, lo avrete di sicuro compreso miei cari lettori: avrei preso molto volentieri quel tipo a calci in culo, ma, data la fama che lo precedeva non mi sembrava essere una buona idea.

Effettivamente devo dire che nonostante io non sia una persona molto impressionabile, non aveva un aspetto nel suo insieme particolarmente rassicurante.

Anzi. Dava francamente l'idea che a farlo incazzare non sarebbe stato uno spettacolo bello da vedere.

 

Stemmo per un po' lì senza che accadesse granchè. Poi fece lui la prima mossa, estrasse la sigaretta senza usare le mani, per cui la sigaretta volteggiò attorno proveniente dal suo taschino e si accese tramite contatto con il suo avambraccio senza usare acciarino.

Principiò a tirar boccate ma non si capiva dove andasse a finire il fumo e nemmeno dove volesse andar a parare lui stesso, alla fine.

 

Stavo seriamente prendendo in considerazione l'ipotesi di aver incontrato un diavolo. Che già di per sé stesso non era un evento che si potesse dire esattamente così comune; in più averne incontrato uno pirla era veramente da iscrizione nell'albo dei guinness dei primati.

 

Poi il fumo ricomparve sotto forma di cerchi, che successivamente diventarono vignette all'interno delle quali magicamente disegnava parole.

Conversare con lui era come leggere i miei amati fumetti dell'infanzia...infatti si sa, il diavolo colpisce laddove abitano le umane debolezze...e infatti fui puntualmente smentito ancora una volta: il fumo che componeva frasi diventò simile a didascalie di film sottotitolati e cominciò a scorrere a velocità decisamente troppo sostenuta perchè riuscissi ad attribuire ad esse significati di senso compiuto.

Inoltre presero a formarsi frasi in lingue scarsamente praticabili ai non iniziati. Sanscrito? Aramaico? Antico Egitto? Ebraico? Il solito porco vizio delle divinità, ancorchè diaboliche, come in questo caso, di esprimersi per enigmi.

Dopo non so se fu il freddo o la noia dovuta alla non comprensione dei messaggi o ancora la mia dabbenaggine più semplicemente; una sorta di torpore invincibile mi colse.

 

Mi svegliai che era notte fonda, mezzo congelato, circondato da poliziotti che con prudenza mi frugavano fra sfollagente e mani guantate. Di quando in quando il fascio luminoso delle loro torce indagava il mio sguardo, ma sono convinto che il verde fondale dei miei occhi fosse per essi imperscrutabile alla stessa stregua dei sottotitoli di prima per me...

 

Mi ri - svegliai e adesso ero nell'interno color azzurrino della mia camera, steso sul letto. Le tempie mi pulsavano appena, il dolore non era dolore vero e proprio ma forse solo una sensazione somigliante ad esso, tuttavia sopportabile.

Mi tirai su nel solito stato semi - confusionale che mi era proprio ogni qualvolta mi capitava, come in questa occasione, di aver dormito troppo a lungo.

Ciabattai, strascicando i piedi fino alla finestra e fu allora che nel cielo greve di neve, ammantato d'oscurità, lo vidi: un lampo breve e passeggero come una coda splendente di cometa, illuminò con la sua luce di conoscenza la volta del cielo. ( O si trattò solo della volta stretta della mia mente) ?

Comunque, in fondo a quella luce, ne sono quasi sicuro, avvistai una figura più scura. Andava come al traino di quel carro celeste, ma riluceva a suo modo, al contrario. Un po' come quando per dar maggior risalto ad una frase che desideriamo mettere in evidenza scriviamo usando il grassetto e i caratteri si distinguono divenendo più neri del contesto...

 

Mi parve una figura che avevo già visto da qualche parte.

Diversamente dalle altre la potevo osservare meglio se la guardavo con la coda dell'occhio; frontalmente sfuocava, non so proprio dirvi il perchè...

 

stradeperdute2

 

 

Appuntamento fra qualche giorno, con un nuovo sogno...ciao.




 

 

 
 
 

Auguri....

Post n°95 pubblicato il 24 Dicembre 2011 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

A tutte le mie amatissime lettrici e agli amici lettori di questo blog il sincero augurio di un Natale sereno e di un grandioso 2012.

Bacioni.

 

stradeperdute2

 
 
 

Sodomia nel posteriore dei lavoratori

Post n°94 pubblicato il 07 Dicembre 2011 da stradeperdute2
 
Foto di stradeperdute2

 

Lavoratoriiiiiiiiiiiiiiiii??????????? Prrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!!!!!

(Alberto Sordi) "I Vitelloni"


 Voi gentili lettrici e lettori che sapete tante cose (e soprattutto siete in sintonia con la vibrazione e la forza dell'universo per affrontarle), mi dite dove vado ora a citofonare visto che hanno appena abolito con regio decreto la mia futura pensione d'anzianità?!?

(é come comunicare ad una persona l'esatta data della sua morte, vivrà aspettandola, senza vivere più nel frattempo.)


stradeperdute2.

 
 
 
Successivi »