Boycott ©®

Responsabilizziamoci:"Questo Mondo alla rovescia ci insegna a subire la realtà invece di cambiarla,a dimenticare il passato invece di ascoltarlo e ad accettare il futuro invece di immaginarlo.Vediamo di vivere e lavorare per un mondo 'altro' "

 

AMARCORD


 
 
Citazioni nei Blog Amici: 115
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 03/08/2020 alle 12:08
 
La vita nasce per essere vissuta e per godere mon trovi?...
Inviato da: chiarapertini82
il 05/02/2016 alle 19:05
 
Il chinotto recoaro il top!!! Peccato che questo prodotto...
Inviato da: Andrea
il 09/07/2014 alle 22:10
 
Grazzie!
Inviato da: L'île au trésor
il 07/08/2013 alle 11:32
 
La informazione da voi data non corrisponde alla verità dei...
Inviato da: Zingaro Carlo
il 07/05/2012 alle 00:40
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

leoaguecicassetta2amoilmareelaneve0fausto.panzeriwillobbreggiana0lillicamiecol2rita.zaninielviprimobazarpavone2303riccardiannamariapig62claudioavioSindiego
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Boycott
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 40
Prov: VR
 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Wind, l'Antitrust dice ...TeleSur,la necessità di ... »

Il petrolio uccide nel vero senso della parola!

Post n°32 pubblicato il 04 Dicembre 2005 da Boycott
 
Foto di Boycott

La storia che segue trova conferma nel libro di Eduardo Galeano dal titolo “Il mondo alla rovescia”.
  
Le imprese petrolifere Shell e Chevron hanno distrutto il delta del fiume Niger. Lo scrittore Ken Saro-Wiwa (nella foto), del popolo ogoni della Nigeria, lo denunciò […]

    All’inizio del 1995 il dirigente generale della Shell in Nigeria, Naemeka Achee, spiegò così l’appoggio della sua impresa al governo militare: “Per un’impresa commerciale che si propone di realizzare investimenti, è necessario un ambiente di stabilità…Le dittature lo offrono. Alcuni mesi dopo, la dittatura della Nigeria impiccò Ken Saro-Wiwa. Lo scrittore fu giustiziato insieme ad altri otto ogoni, anch’essi colpevoli di lottare contro imprese che distrussero i loro villaggi e ridussero le loro terre a una vasta landa desertica. Molti altri ogoni erano stati assassinati, in precedenza, per la stessa ragione.

     Il prestigio di Saro-Wiwa diede a questo crimine una certa risonanza internazionale. Il presidente degli Stati Uniti dichiarò allora che il suo paese avrebbe sospeso il rifornimento di armi alla Nigeria e il mondo lo applaudì. La dichiarazione non venne letta come una confessione involontaria , sebbene lo fosse: il presidente degli Stati Uniti riconosceva che il suo paese aveva venduto armi al regime sanguinario del generale Sani Abachi […]

    Gli Stati Uniti vendono circa la metà delle armi del mondo e comprano circa la metà del petrolio che consumano . Dalle armi e dal petrolio dipendono, in gran misura, la loro economia e il loro stile di vita. La Nigeria, la dittatura africana che destina più denaro alle spese militari, è un paese petrolifero. L’impresa anglo-olandese Shell se ne porta via la metà : e la nordamericana Chevron una buona parte del resto . La Chevron strappa alla Nigeria oltre un quarto di tutto il petrolio e del gas che sfrutta nei ventidue paesi in cui è presente.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Boycott
Data di creazione: 14/11/2005
 

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

 

TELEFONA GRATIS

immagineimmagine
 

LA TV SUL TUO PC

immagine
immagine
immagine
 

GIORNALI SUL TUO PC

immagine


immagine


immagine


immagine


immagine


immagine


immagine


immagine