TRA CIELO E TERRA

Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso (E.Trismegisto)

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: tigerag
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 66
Prov: VE
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

RENE MAGRITTE

 

GELOSIA, RAFFAELE DI MEGLIO ISCHIA

 

A DIVINE IMMAGE BY WILLIAM BLAKE

Una Divina Immagine
William Blake, Songs of Experience
poesia non inclusa nella raccolta del 1794
traduzione di A.Buccianti

La Crudeltà ha Cuore Umano
E Volto Umano la Gelosia
Il Terrore, l’Umana Forma Divina
E Veste Umana la Segretezza
La Veste Umana, è Ferro forgiato
La Forma Umana, un’incandescente Forgia
Il Volto Umano, una Fornace sigillata
Il Cuore Umano, la sua Gola famelica

 

FRANCIS BACON, AUTORITRATTO 1971

THE GARDEN OF LOVE, W. BLAKE (1794)

IL GIARDINO DELL'AMORE

Sono andato al Giardino dell'Amore,
E ho visto ciò che non avevo mai visto:
Una Cappella era costruita nel centro,
Nel luogo in cui io ero solito giocare sull'erba (verde).
E i cancelli di questa Cappella erano chiusi,
E "Tu non devi" era scritto sull'ingresso;
Così sono tornato al Giardino dell'Amore
Che è fecondo di così tanti e dolci fiori;
E ho visto che era pieno di tombe,
E pietre sepolcrali dove avrebbero dovuto esseci fiori,
E Preti in vesti nere vi giravano attorno,
E incatenavano con rovi le mie gioie e i miei desideri
 

 
Statistiche
 

FACEBOOK

 
 

FRANCIS BACON, SELFPORTRAIT

 
Citazioni nei Blog Amici: 27
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lifstyleMabu4gatrusdiiorgimarisalukeskywlkantonio_catinogiancarlabenaglialastexile1980arch.matteocacioppogigi.bertolaalessandra1955donatella.cosentinoITALIANOinATTESAfranco92_8francesco.ganci6
 
 

AREA PERSONALE

 

SEPULCHER, WILLIAM BLAKE

Eternity by William Blake
Chi lega a sé una Gioia
Distrugge la vita alata;
Ma chi bacia la Gioia in volo
Vive nell’alba dell’Eternità

IL FUTURO.......  

Christ in the Sepulcher guarded by Angels

 

 

TRINITÀ DI ANDREW RUBLEV

Il Passato

 

MARIO DONIZZETTI, LA SUPERBIA

 

CORDE SENSIBLE, MAGRITTE

Il cielo è di tutti, di Gianni Rodari

Qualcuno che la sa lunga
mi spieghi questo mistero:
il cielo è di tutti gli occhi
di ogni occhio è il cielo intero.
È mio, quando lo guardo.
È del vecchio, del bambino,
del re, dell'ortolano,
del poeta, dello spazzino.
Non c'è povero tanto povero
che non ne sia il padrone.
Il coniglio spaurito
ne ha quanto il leone.
Il cielo è di tutti gli occhi,
ed ogni occhio, se vuole,
si prende la luna intera,
le stelle comete, il sole.
Ogni occhio si prende ogni cosa
e non manca mai niente:
chi guarda il cielo per ultimo
non lo trova meno splendente.
Spiegatemi voi dunque,
in prosa od in versetti,
perché il cielo è uno solo
e la terra è tutta a pezzetti.

 

LA RIPRODUZIONE VIETATA, RENÈ MAGRITTE

 

L'URLO, DINO BUZZATI 1967

 

 

 

« CALENDARIO DELL'ANIMA, ...OMAGGIO A PAUL MOTIAN »

FAMOSI PSICOTICI: DAVID HELFGOTT

David Helfgott, nato a Melbourne nel 1947, è un pianista: una vera e propria leggenda vivente rispetto al suo innato e viscerale legame con il pianoforte.
Già all'età di 5 anni, David dimostrava un vero talento per il piano e nonostante la condizione sociale non favorevole in cui si trovò a vivere, ebbe delle persone che fortemente credettero nel suo talento, compreso il padre, con il quale ebbe un rapporto sofferto e ambivalente di dipendenza e ribellione, la cui morbosità fu fortemente implicata nella genesi della sua patologia mentale.

A 17 anni, David iniziò i suoi studi con Alice Carrad, discente di Liszt e due anni più tardi entrò al Royal College of Music di Londra  e fu seguito da Cyril Smith, che lo descrisse come lo studente più brillante che avesse mai incontrato in 25 anni di insegnamento e lo associò idealmente a Horowitz, sia per tecnica che per temperamento. David, come quest'ultimo, fu esecutore appassionato del Concerto nr. 3 di Rachmaninov, fino ad esserne ossessionato. 

David vinse un numero significativo di premi al College, anche il "Dannreuther Prize  for the Best Concerto Performance"  per la sua trionfale esecuzione del Concerto nr. 3 di Rachmaninov, una impresa colossale anche per i migliori pianisti.
Verso la fine della sua permanenza a Londra, David fu colpito da un'intensa  instabilità emotiva e da mania (uno stato di sovraeccitamento mentale), accentuate dal lutto che subì per la perdita della sua mentore, la scrittrice Katherine Susannah Pritchard. Tra il 1970 e il 1976 David fu costretto a diverse ospedalizzazioni. La crisi più grande che dovette attraversre fu la rinuncia alla musica, in quanto i medici gli impedirono di dedicarsene. David, comunque, ricorda nitidamente il giorno in  cui la Musa si riaffacciò alla sua vita..."la nebbia si alzò, potevo ancora udire... ero sopravvissuto!".

David fu riportato all'attenzione pubblica da Chris Reynolds, proprietario di un pub a Perth, dove egli aveva ricominciato a suonare il sabato sera. Proprio in quel posto David incontrò Gillian, che divenne poi la sua seconda moglie. Ella, con il supporto di Mike Parry, aiutò David a riprendere in mano le fila della sua carriera concertistica, organizzando per lui performances a Perth e poi all'estero. Seguì poi un tour in Europa, con spettacoli in Germania e Danimarca.

Così, Mr. Helfgott, ritornò ad avere una vita musicale intensa, tra concerti ed incisioni in sala. Tra i suoi CD, la colonna sonora del film "Premio Oscar" Shine, che mirabilmente ha portato sulla scena del mondo la sua biografia, fatta di tragedia ed ispirazione. A questo proposito consiglio, a chi non lo avesse ancora visto, di godersi questo grandioso film, per la regia di Scott Hicks, a cui si assite ad una storia biografica bellissima e si può ammirare la magistrale bravura dell'attore Geoffrey Rush, che impersonifica in modo impressionante David da adulto, e anche di Noah Taylor, l'adolescente Helfgott. Le musiche sono di David Hirschfelder,  Frédéric Chopin, Franz Liszt, Niccolò Paganini, Sergei Rachmaninov, Nikolai Rimsky-Korsakov, Robert Schumann, Antonio Vivaldi, Ludwig van Beethoven. Un vero capolavoro dal quale ben si capisce come la sclerosi dell'anima (che ben rappresenta il padre di David) detta Nevrastenia, possa con la sua aggressività e rabbia e reiterata, compulsiva ottusità annichilire il talento, fino a quasi distruggerlo.

Un trailer significativo del film:

...Ma come l'amore vero di una persona possa guarire.

David e la moglie Gillian:

Il concerto di Rachmaninov nr. 3 fu campione di vendite in  Australia, Stati Uniti, e Gran Bretagna per molti mesi e inoltre divenne disco d'oro.
In ottobre del 1996 David diede 4 concerti alla Sidney Opera House in cui fece il pienone e fu un evento straordinario. Gli ultimi anni sono contrassegnati da una nuova sfida di David, che decide di portare negli Stati Uniti e in Gran Bretagna una serie di rappresentazioni teatrali e musicali, che si concludono al  Royal Albert Hall a Londra, dove esegue ancora una volta il Concerto di Rachmaninov davanti ad una grande platea, dalla quale riceve un'entusiasmante standing ovation.

Negli ultimi anni David ha suonato in Asia, Africa, Giappone,  Nuova Zelanda e Europa, mantenendo tuttavia una fitta agenda anche nel suo paese. David ha prodotto altri 4 CD dove suona il Concerto No.1 di Tchaikovsky  e le variazioni di Rachmaninov su un tema di Paganini.  Il CD "In Viva", contiene i due movimenti del Concerto per Pianoforte No. 24  di Mozart, che valsero a David un premio a Perth a soli 14 anni.

Nel 2002 rappresentò l'Australia al festival musicale di Pechino e nel 2004 vinse la Laurea Honoris Causa per la musica all'Edith Cowan University.  Durante il tour del 2005-2006 Helfgott venne in Italia e suonò il Concerto di Rachmaninov nr. 3 a Montecatini Terme, dove vinse il premio "Le chiavi della città".

La sua fama è mondiale, con concerti anche in Israele, a Gerusalemme e Tel Aviv.

Nel 2009 gli è stata dedicata una scultura di John Van Der Kolk, che rappresenta una tastiera di pianoforte alta 2,7 metri, posta nel Parco Council di Bellingen, come riconoscimento al coraggio, al contributo alla musica e al lavoro per la comunità di David Helfgott.

(libera traduzione dall'inglese della biografia del sito di David Helfgott)

David Helfgott:

Un regalo di matrimonio di David e Gillian:

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: tigerag
Data di creazione: 22/02/2009
 

IL MIO PROFILO FACEBOOK

https://www.facebook.com/profile.php?id=1468604216

 

ECCE HOMO: LUIGI FERRARIO

 

SITI INTERNET

http://www.net-parade.it/ attestato_riconoscimento.aspx? sito=libero.blog.it/empaticamente&t=1

 

LEONARDO DA VINCI: SAN GIOVANNI BATTISTA

 

BACCO, LEONARDO DA VINCI

 

GRANDI ITALIANI: RENZO DE STEFANI

Ora in pensione, ha dato impulso al movimento LE PAROLE RITROVATE (potete accedere al sito da questo blog) che ha messo le basi per un ripensamento radicale della psichiatria nello spirito basagliano.

 

MAGRITTE, LA CONDIZIONE UMANA 1935

 

 

 

giudichiamo alla stregua della nostra vita ciò che vediamo nascere e perire.

 

 

QUI SOTTO  IN "TUTTI I TAGS" TROVERETE LE AREE TEMATICHE CHE HO TRATTATO

 

TAG

 

L'INNOCENZA DI WILLIAM BOUGUEREAU

THE DIVINE IMMAGE BY WILLIAM BLAKE

La Divina Immagine
William Blake - da Songs of Innocence (1789-94)
traduzione di G.Ungaretti

Grazia, Amore, Pace, e Pietà
Chi è negli affanni prega,
E ad esse virtù che liberano
Torna l’animo grato.
Grazia, Amore, Pace, e Pietà
E’ Iddio, Padre caro,
Grazia, Amore, Pace e Pietà
E’ l’uomo, Suo figliolo e Suo pensiero.
La Grazia ha cuore umano;
Volto umano, Pietà;
Umana forma divina, l’Amore,
E veste umana, Pace.
Ogni uomo, d’ogni clima,
Se prega negli affanni,
L’umana supplica forma divina,
Amore e Grazia e la Pietà e la Pace.
Da tutti amata sia l’umana forma,
In Turchi si mostri o in Ebrei;
Dove trovi Pietà, l’Amore e Grazia,
Iddio sta di casa.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

SALVADOR DALI, SCULTURA

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

BLOGNEWS

BlogNews è un sistema di editoria sociale che valorizza il ruolo dei blogger nel panorama dell'informazione.

https://www.blog-news.it/

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ULTIMI COMMENTI

Ciao Tigerag, sono Daniele di Ferrara ed ho letto la tua...
Inviato da: QUATTROdgl
il 19/07/2018 alle 17:32
 
ho visto il film, ho letto la sua storia incredibile, ho...
Inviato da: domenico
il 12/07/2017 alle 09:47
 
Ho letto molto volentieri questo articolo. mi piace il tuo...
Inviato da: diletta.castelli
il 23/10/2016 alle 16:31
 
Complimenti !!!
Inviato da: Giorgio
il 21/10/2016 alle 09:37
 
a ca mi so da Mestre ciò. Tua casella postale piena
Inviato da: pgmma
il 25/07/2016 alle 14:24
 
 

TAG

 

ARTHUR RAKHAM