Creato da bubriska il 03/07/2014

Bubriska

@30giugno2014

 

 

Il Grand Croupier

Post n°35 pubblicato il 10 Marzo 2018 da bubriska

                                                                                                      - Dipinto di Pompeo Mariani




Sul gran tappeto verde
capita
( a volte )
di osservare il tempo
vorresti
quasi fermarlo
corre via velocemente

altre volte
invece
(capita)
di vederlo immobile
e...
seduta
accanto a lui
l’attesa

Così
si succedono le ore
oggi
infinitamente lunghe
i luoghi comuni
appaiono
insufficienti...

“dove sei?”
(mi chiedi)

sono
in compagnia del tempo
provo ad ingannarlo
ma...
non crede più alle mie bugie

è rimasta
sola
l’attesa,
ad aspettarlo
sul gran tappeto verde

senza più tempo
chiama
Ora
l’attimo presente

Ed è
in quell'istante
che
Il Grand croupier
rimescola le carte

non c’è più
tempo
non c’è più
attesa

gioca la vita
ha vinto
l’attimo presente

- Pensieri di Arianna P.

 
 
 

Il recinto

Post n°34 pubblicato il 26 Febbraio 2018 da bubriska

                                                                                                            - Dipinto di Michele Taricco


Mi hai sempre detto
di guardare oltre,
oltre il recinto di protezione
e poi...

poi ti fermi proprio lì,
al limite
sul perimetro del cancello...
lì a guardarmi
ed io fuori...
che ti aspetto,
aspetto in silenzio

aspetto osservando la vita che scorre
aspetto di sentire la tua mano su di me
aspetto di incrociare
nuovamente,
le mie dita tra le tue...

eppure...
il magnetismo ci chiama,
ci avvicina...
ma tu rimani lì
immobile
vuoi continuare a guardare...
vuoi capire,
capire qual è il sentiero
quello giusto
quello da percorrere

ma lì,
davanti al cancello
c'e un unico sentiero
impervio,
di terra battuta
consumata
dalla pioggia di questi giorni...

giorni di silenzio
dove si udiva
solo la voce del vento...
che portava con se

i nostri pensieri,
le nostre emozioni,
i nostri desideri...

fino, forse
a farli incontrare
quasi toccare...
pur rimanendo lì,
fermi, immobili...

tu dentro
ed io fuori...
a guardare oltre,
oltre il recinto di protezione...

Incapaci di superare il limite,
incapaci

di chiamarci per nome.

- Pensieri di Arianna P.

 

 
 
 

LibertÓ

Post n°33 pubblicato il 26 Dicembre 2017 da bubriska

                                                                                                      - Dipinto Frida Castelli


Ed io
che avevo sempre pensato
che la presenza incostante
nel corso di un approfondimento
di una conoscenza
fosse una sorta
di dominazione psicologica...

 me lo dicevo a consolazione
di quel vuoto

poi ti danno della svalvolata
e ti dicono
stai serena...

ti ci portano a svalvolarti
alla ricerca di una risposta

infine
basta poco
leggi uno scritto a tema
i suoi commenti
e scopri
che è così lineare la storia

lui
semplicemente
non ha più voglia
e gli manca
il coraggio di affrontarti
non per codardia
ma perché
eri solo oggetto
non persona

E tu
che ci avevi creduto
e messo tutta te stessa
donandogli
le tue emozioni
la tua vita
perché questo
era il desiderio di entrambi

rimani immobile
con la mano aperta
per ridare la libertà
a quel pugno di mosche
che cercavi di stringere
con forza

sorridendo
nel vederle volare via
finalmente libere...
mentre

il tuo cuore piange
perchè in fondo
era questo che lui voleva
vederti sorridere
con la morte nel cuore

- Pensieri di Arianna P.

 
 
 

Frammenti

Post n°32 pubblicato il 27 Novembre 2017 da bubriska

 

                                                                                                   - Dipinto Margherita Radicchi


Su questo palcoscenico,
tolgo le maschere della teatralità
per indossare...
i frammenti colorati
di un sipario.





 
 
 

Alchimia

Post n°31 pubblicato il 28 Aprile 2017 da bubriska

                                                                                                      - Dipinto di Agnes Cecile


Fin dai primi messaggi provarono una forte attrazione.

Dopo soli tre giorni la chiamò dicendole che
aveva un biglietto del treno aperto ed una camera d'albergo da confermare:

"Aspetto solo un tuo si, non sarai obbligata a dormire con me. " Disse.
D'istinto lei rispose: "Si."

Per alcuni poteva sembrare folle, ma loro, 
sapevano perfettamente come si stavano muovendo.

Da quel momento tutto l'universo fece il possibile perchè quel si,
diventasse carne e anima,
in un unica mescolanza di corpi,
in un mutamento dell'anima.

Una spirale che li ha inghiottiti e nel suo vortice si sono fusi.
Il fuoco della vita.

E quando l'anima si immerge in questo stato di ardore,
quando si perde in esso, tutto diventa possibile.
Nulla si può opporre,
nulla può difendersi dal suo potere.

*  *  *

"E si fanno sordi
agli accadimenti universali,
poiché
l'unica cosa che
riescono ancora
ad udire
Sono
Lui,
il suo intenso respiro
Lei,
i suoi forti gemiti."


- Poesia di Stefania Giordano

 
 
 
Successivi »
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

bubriskaangi2010sfacinnato58je_est_un_autresagredo58geppinoruopoliemma62reric65vlab79costanzatorrelli46Misti_MiuSono44gattinfilax6.2Web_Londonestinettee
 

 

 

antblog

 

 

Il viaggio...

Gli imprevisti non solo fanno parte del viaggio,
sono il viaggio stesso

 

 

" Essere capaci di lasciarsi andare e superare i propri limiti mentali porta a risultati fantastici."

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

  A volte... dalla mia finestra
  
riesco a vedere l'infinito 

 

ULTIMI COMMENTI

 

 

 

            Click & go

 

 

AREA PERSONALE

 

 

 

CONDIVISIONE PENSIERI

      aglio

              Teste dalle molteplici...
                 proprietà benefiche

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom