Creato da bubriska il 03/07/2014

Bubriska

@30giugno2014

 

 

Ricami d'oro

Post n°41 pubblicato il 04 Maggio 2024 da bubriska

                                                                               - Dipinto di Harold Knight


In un giorno qualunque buttando la carta al cassonetto vicino casa,
abbandonato li,
dentro al bidone, insieme a montagne di imballi e cartoni di ogni genere,
c’era lui,
vestito con una bella copertina rigida,
con ricami d'oro disegnati su un’attraente colore verde smeraldo.


Ho sentito la sua voce, chiamarmi.


Diceva “Ascoltami. Portami con te!”


Ho così timidamente sprofondato il mio braccio in quella montagna di carta,
recuperandolo.
Lui, un libro sulla storia della letteratura un edizione del 1960,
l’evoluzione letteraria europea sino al romanticismo. 


Tornata a casa ero molto felice del tesoro che la vita mi aveva appena donato.


Aprendo una pagina a caso, il suo messaggio è stato:

"Amore, innalzami sulle tue ali d'oro
da questo vile mondo al sommo del tuo cielo... 
Spirito beato, pura lampada di luce,
eterna fonte di grazie e verace saggezza,
dégnati di versare nel mio sterile animo
qualche goccia della tua celeste rugiada..."
 

 - Edmund Spenser -


Lui mi ha sottolineato questo, l' Amore è ovunque basta saper ascoltare...

 

 

 
 
 

E' primavera

Post n°40 pubblicato il 23 Marzo 2024 da bubriska

                                                                                                                 - Dipinto di Jana Bacova


La natura
questa mattina 
offre 
uno spettacolo meraviglioso
fuori è tutto bianco 
i rumori ovattati 

sta nevicando

ascolto il silenzio
e
 ti osservo

tra le mie lacrime
farti goccia
sul vetro della mia finestra

siamo due gocce 

così simili 
eppure così diverse

ti penso

ti vedo intorno a me
nella neve di oggi

che copiosa
continua a cadere
sugli alberi spogli

così maestosi 
dignitosi 
liberi
nel mostrare 
la loro obbligata 
nudità 

Ti vedo
nel vento freddo 
che soffia
spazzando via 
ogni brutto pensiero 

Ti sento
in un fruscio 

mi è parsa 
la tua voce

diceva

Sono qui 
bambina mia
sono accanto a te 
ad ascoltarti 
nel silenzio

quasi 
tu fossi presenza

Tu sei in me

presenza costante
intorno a me 
dentro me

poi 

dolcemente 
le tue dita 
mi sfiorano

una goccia
riga il mio viso

forse è 
un fiocco di neve

È primavera 

 

- Pensieri di Arianna P.

 

 
 
 

Una casa altrove

Post n°39 pubblicato il 16 Marzo 2024 da bubriska

                                                                                                                    - Dipinto di Mariia Hyhar


Osservo dalla mia finestra lo scorrere della tua vita.

Sei ospite per qualche giorno a casa di tuo marito.

Una casa su due piani la sua, circondata da un piccolo giardino.
Lui vive al piano superiore, lei, sua madre al piano terra.
Una scala esterna divide i due ingressi indipendenti.

Due esseri profondamente soli, loro.
Anche tu lo sei,
come forse la maggior parte degli esseri su questa terra.

Le giornate scorrono apparentemente tranquille.

Tu ogni mattina, scendi da quella scala con il tuo piccolo cane,
andate al parco.

Lei è lì, al sole, seduta fuori della porta di casa.
Sembra quasi aspetti il tuo passaggio.

Tu con gentilezza le dici " Buongiorno."
Come fai sempre quando la incontri.

Lei invece,
gira la testa distoglie lo sguardo dai toui occhi,
non ti saluta più.

Accade ormai da qualche tempo,
eppure non è successo niente di così importante.
Ti interroghi,
immagini che il motivo sia perchè la tua casa è altrove.

Il tuo cane le va vicino, le scodinzola,
le porta i tuoi saluti ed è lì che lei cede
e dona una carezza.

Una carezza che tu senti lieve sul cuore.

In fondo è questo che conta,
il sentire con il cuore,
il sentire che la tua casa è altrove.

 
 
 

Aspettative

Post n°38 pubblicato il 07 Marzo 2024 da bubriska

                                                                                       - Dipinto di Angela Simula


Era stata programmata ormai da molto
 
la nostra gita a Venezia, 
un sabato di marzo dovevamo essere lì alle 10 la mattina
in occasione  dell'open day all'università.

Avevamo deciso di andare in macchina fino a Mestre.

Nostra figlia ce lo aveva chiesto per tempo di  poterla accompagnare.
Le avevamo promesso che avremmo  fatto il possibile 
per fare in modo di essere tutti e tre insieme quel sabato.

Saremmo dovuti andare a visitare anche il museo Peggy Guggenheim,
 ci teneva a passare una giornata insieme a noi.

Ti è arrivata poi una telefonata inaspettata, era morto il padre di un tuo amico
ex collega di lavoro.

Quel giorno ci hai guardate e ci hai detto:
" Come faccio a non andarci?
Il funerale sarà proprio sabato mattina, mi dispiacerebbe mancare. "

Il mio dialogo interiore un pò risentito aveva commentato :
" Ma si dai,  
c'è sempre il treno per arrivare in tempo a Venezia,
quello poco prima dell'alba,
quello delle 4.48 "


In fondo dopo vent'anni che senso avrebbe crearsi ancora delle aspettative?!

 
 
 

Una bugia

Post n°37 pubblicato il 29 Febbraio 2024 da bubriska

                                                                                     
                                                                                                   - Dipinto di Svetlana Kurmaz

 

Squilla il telefono, è mia madre ! 

 

Vive sola a 20 metri da casa 

Rispondo:

“ Mamma dimmi…”

Lei : “ Come stai ? Cosa stai facendo ? “

io : “ Bene. Ho acceso la stufa a legna. “  Oggi piove.

Lei : “ Quando ci vediamo? Domani? 

Perché è tanto che volevo chiederti una cosa. "

Le chiedo : " Cosa mamma ? "


Lei : “ Ma tu vuoi più bene a me o a tuo padre ? “ 

 

alla sua domanda il mio pensiero si agghiaccia
nel tempo di un secondo la mia testa ha dovuto rifare
l'ennesimo reset della vita 
cinquantatré anni passati di cui quaranta da figlia di genitori separati
e  gli ultimi trentasei anni da orfana di padre. 

 

Le rispondo con voce calma :

“ mamma voglio bene ad entrambe nella stessa misura “

 

Lei scontenta come spesso avviene, dice:

“ mhmmm non ci credo, mi stai dicendo una bugia “

 

Oh mammamia aiutooo!!! 

Esclama il mio dialogo interiore .

 

Che distanza immensa può creare una bugia?!

 

 
 
 
Successivi »
 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

monellaccio19surfinia60je_est_un_autreStormySe_Aiodurodargentobubriskaper_letteracassetta2jigendaisukerolex27maresogno67Flaneur69ormaliberaalf.cosmos
 

 

  Dalla mia finestra... 
  
riesco a vedere l'infinito 

 


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 


Il viaggio...

Gli imprevisti non solo fanno parte del viaggio,
sono il viaggio stesso

 

 

Musica per l'Anima
Qui
 

 

 

" Essere capaci di lasciarsi andare e superare i propri limiti mentali porta a risultati fantastici."

 


 

     

aglio

Una Treccia
dalla forte simbologia talismanica

 


Connettersi

al proprio bambino interiore 

Qui 

 


 

 

AREA PERSONALE

 

 

L'Occhio di drago
 è considerato un'amuleto
che aiuta a respingere
le energie negative
e a potenziare
le energie positive


 

CONDIVISIONE PENSIERI

 

 

 

 

 

Armel

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963