Creato da: carloreomeo0 il 03/06/2014
pensieri in libertà
Citazioni nei Blog Amici: 36
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 36
 

Ultime visite al Blog

amici.futuroieriQuartoProvvisorioalf.cosmosAnonimo.LocoCherryslorazromejigendaisukexavierwheelcarloreomeo0vitasenzatempofioremassimo2nodopurpureoMAGNETHIKAWlordcomunesenso11
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« IL BUSSINES DEI VACCINIQUANDO MIO PADRE MI INSE... »

QUANDO IL LAVORO UCCIDE

Post n°548 pubblicato il 29 Settembre 2021 da carloreomeo0

Siamo proprio uno strano Paese: “inspiegabilmente” aumenta il tasso di disoccupazione e aumentano gli infortuni sul lavoro, aumentano le morti bianche, in media due decessi al giorno, meno male che alla classe politica sta molto a cuore rendere i luoghi di lavoro ambienti sicuri. Ricapitolando, riallacciandomi al post precedente, abbiamo lavoratori regolarmente assunti sottopagati, sfruttati, schiavizzati che per uno stipendio da fame rischiano pure la vita, alcuni dei quali, dal 15 ottobre con l’introduzione dell’obbligo di green pass per accedere ai posti di lavoro, dovranno anche pagare, facendosi carico dei costi dei tamponi, per poter lavorare. Meno male che l’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog