Creato da kayfakayfa il 10/01/2006

LA VOCE DI KAYFA

IL BLOG DI ENZO GIARRITIELLO

 

Messaggi di Ottobre 2020

SIGNATURE RERUM ( un romanzo sul satanismo tra i giovani, ma non solo…)

Post n°2157 pubblicato il 19 Ottobre 2020 da kayfakayfa
 

sibilla 

Riccardo viene lasciato dal Monica, a poche settimane dal matrimonio. Per affrontare il trauma dell'improvvisa separazione decide di trasferirsi a Bacoli nella villa al mare di sua sorella. Qui conoscerà Laura, una ragazza piena di vita, con la passione per la corsa, che lo aiuterà a far chiarezza e a ritrovare lentamente se stesso. Ma Laura nasconde un segreto!

Scritto agli inizi del 2000, prendendo spunto da fatti di cronaca vera che registrarono una recrudescenza di riti satanici a Napoli e in provincia con il coinvolgimento di insospettabili professionisti e personaggi della cosiddetta alta società, Signature Rerum affronta la tematica del satanismo e del fascino che il mondo dell'occulto suscita nell'animo di tante persone, dei giovani in particolare [...]

PER LEGGERE L'INTERA SINOSSI CLICCARE SU www.vincenzogiarritiello.it

 
 
 

LA PROFESSORESSA PALMIRA FAZIO E IL SUO PROGETTO ECOLOGISTA ALLA “GADDA” DI QUARTO

Post n°2156 pubblicato il 16 Ottobre 2020 da kayfakayfa
 

palmira copertina

Laureata in geologia, insegnante di scienze e matematica alla scuola media dell'Istituto Comprensivo "Gadda" di Quarto, la professoressa Palmira Fazio da anni integra i programmi didattici ministeriali con progetti e attività scolastiche su tematiche ambientali ed ecologiche al fine di formare "cittadini corretti e consapevoli" . Nell'intervista la docente ci parla di alcune attività che sta realizzando in collaborazione con: "Federazione dei Maestri del Lavoro", Protezione Civile, INGV e patrocinio del comune di Quarto.

Professoressa, il progetto che sta sviluppando riguarda essenzialmente l'ecologia o si estende a un contesto più ampio?

"Le attività rientrano in un contesto educativo più ampio che tende a sensibilizzare gli alunni ad adottare comportamenti corretti a tutela dell'ambiente. Con il patrocinio del Comune di Quarto, la nostra scuola ha aderito al progetto SERR, promuovendo tra gli studenti, la raccolta differenziata. Con la "Federazione Nazionale Maestri del Lavoro", da svariati anni organizzo dei seminari su "ambiente e inquinamento e sulle fonti di energia".

È il primo anno che propone questo progetto?

"No, saranno almeno sette anni che si ripete il progetto "insieme con la coscienza del futuro" il cui scopo non è solo quello di fornire conoscenze su temi ambientali, ma anche di offrire ai rgazzi un'esperienza di apprendimento diversa dalla lezione frontale della propria insegnante con professionisti attualmente in pensione insigniti di una importante onorificenza dal Presidente della Repubblica.

La partecipazione costruttiva ai progetti influisce sul giudizio finale dell'allievo?

"Sì, è un'esperienza utile a trecentosessanta gradi".

Dunque lei questo progetto lo fa rientrare in una sorta di educazione civica...

Civica e ambientale, sì!

Chi sono i suoi collaboratori?

"Con me collaborano tutti i colleghi in quanto si tratta di tematiche trasversali". [...]

PER LEGGERE LA VERSIONE INTEGRALE DELL'INTERVISTA, CLICCARE SU www.vincenzogiarritiello.it

 
 
 

“DI COVIDDI NON CE N’È”… FINO A CHE NON TOCCA A ME.

Post n°2155 pubblicato il 13 Ottobre 2020 da kayfakayfa
 

f1_0_manifestazione-dei-negazionisti-del-covid 

Tra amici e conoscenti ne ho alcuni che hanno contratto il covid o hanno un parente che si è infettato. Fortunatamente molti di loro ne sono usciti indenni, sottoponendosi semplicemente all'isolamento casalingo. Altri, purtroppo, sono stati costretti a dover ricorrere alle cure ospedaliere.

Il perché di questa disparità di trattamento me lo hanno spiegato alcuni medici di mia conoscenza: "se il virus non ti attacca ai polmoni, i sintomi equivalgono poco più a quelli di una normale influenza e nel giro di un paio di settimane ritorni alla normalità. Se invece hai la sventura che si estenda ai polmoni, devi solo ricoverarti, non hai alternative!".

Malgrado di queste testimonianze ve ne siano un'infinità - perfino di convinti negazionisti ricredutesi dopo essersi ammalati di covid e essere stati per settimane in terapia intensiva -  tanta gente continua a negare l'esistenza del virus, affermando allegramente "di coviddi non ce n'è!".

Mi è stato raccontato di un negazionista che candidamente ha confidato di aver avuto in estate la febbre alta per più giorni, senza mai preoccuparsi di fare un tampone per appurare se avesse il covid: "dopo alcuni giorni, sono stato bene! Se anche si fosse trattato del virus, è passato da sé. Che vuoi che sia?".

Il soggetto in questione non è stato minimamente roso dal dubbio di poter aver funto da untore all'epoca, né d'essere tuttora portatore del virus, tanto "di coviddi non ce n'è!". [...]

PER LEGGERE LA VERSIONE INTEGRALE DEL POST CLICCARE SU www.vincenzogiarritiello.it

 
 
 

IL MINISTRO SPERANZA, DI NOME E DI FATTO

Post n°2154 pubblicato il 12 Ottobre 2020 da kayfakayfa
 

Roberto_Speranza_daticamera_2018

Intervistato ieri sera da Fabio Fazio a "Che Tempo Che fa?", il Ministro della Sanità Roberto Speranza, anticipando alcuni dei provvedimenti anti covid previsti nel nuovo DPCM che dovrebbe essere varato questa sera, ha rivelato che tra le norme al vaglio si prevede il divieto agli sport di contatto - leggi calcetto - e una stretta sulle feste private, giustificandola col fatto che "non ha senso tenere i bambini e i ragazzi distanziati in aula se poi si ritrovano senza alcuna misura preventiva a una festa!".

A quel punto il conduttore gli ha obiettato ciò che qualunque persona dotata di un minimo di capacità cognitiva stava pensando: "Mi scusi Ministro, come farete a controllare le feste private? Mica avete intenzione di entrare in casa della gente!?".

Al che Speranza ha risposto: "Confidiamo sulle segnalazioni e, soprattutto, sul buonsenso delle persone!".

Ora, per quanto concerne le segnalazioni, presumendo che il Ministro si riferisse alle delazioni, se da un lato gli spioni troveranno pane per i loro denti, denunciando prontamente quanto accade nelle case dei vicini per paura o perché li hanno semplicemente sulle scatole, levandosi in questo modo qualche sassolino dalle scarpe; dall'altro non si può escludere che quanti li abbiano, i vicini, in simpatia tacciano, lasciando che la festa si svolga regolarmente, magari facendovi partecipare anche i propri figli. [...]

PER LEGGERE LA VERSIONE INTEGRALE DEL POST CLICCARE SU www.vincenzogiarritiello.it

 
 
 

L'ANGELO COL CUSCINO

Post n°2153 pubblicato il 08 Ottobre 2020 da kayfakayfa
 

angelo 

A seguire il racconto sull'anoressia che ho pubblicato su www.quicampiflegrei.it

I fatti che sto per narrare riguardano il dramma dell'anoressia che ha colpito la figlia di una coppia di amici. Prima di riferirli, ho chiesto la loro autorizzazione: lei disse subito di sì; con lui ci sentimmo in seguito:

<<Vincenzo, non c'è bisogno che mi chieda il permesso, sta storia devi raccontarla! Spero che possa servire affinché la gente capisca che in queste cose porre la massima attenzione non è mai abbastanza. Basta un attimo di rilassamento e rischi di piombare in un baratro da cui non ne esci più!>>.

Per rispetto della privacy ometterò nomi e luogo dove il dramma si è consumato, limitandomi alle iniziali dei protagonisti e della città.

Fortunatamente la vicenda volge verso il lieto fine, seppure ce ne vorrà del tempo perché le cose si normalizzino.

Ringrazio M. e S. per avermi concesso la loro fiducia, che la Vita li aiuti.

L'adolescenza è un'età critica, basta un niente perché nella testa dei ragazzi scatti la molla che li induca a commettere una follia, un gesto sconsiderato.

Per quanto i genitori possano seguirli con attenzione, cercando di cogliere il minimo segnale che tradisca uno squilibrio mentale o una condizione di disagio, intervenendo prontamente per evitare il peggio, gli adolescenti sanno mistificare così bene i propri stati d'animo tanto da rendere impossibile intuire il sopraggiungere dell'incombente tragedia, munendosi degli strumenti per fronteggiarla.

Questo vale per qualsiasi adolescente, figurarsi per una ragazza di vent'anni che non accetta di crescere, pretendendo d'essere trattata come una bambina.

M. e S. dal momento in cui compresero che M. aveva un problema, adottarono tutte le soluzioni: la portarono dai migliori specialisti, nella speranza riuscissero a farle accettare la crescita e i cambiamenti fisici che ne derivavano; la iscrissero a svariate attività artistiche e intellettuali, affinché attraverso l'impegno e il confronto con gli altri, trovasse se stessa.

Malgrado le problematiche che l'affliggevano, M. si diplomò e si iscrisse a un corso di fotografia, arte verso cui mostrava particolari capacità.

Alcuni anni fa tutti e tre furono nostri ospiti per qualche giorno a Raggiolo: all'epoca M. aveva poco più di dodici anni e non si staccava un attimo dalla madre. Osservando con quanta pazienza lei le prestava attenzione supportata dal marito, mia moglie e io non potemmo fare a meno di provare profonda stima, comprensione e rispetto per quella coppia di genitori, immaginando la sofferenza che albergava nei loro cuori.

Un pomeriggio che eravamo sdraiati in giardino a goderci il fresco della sera, lui mi fece una confessione:

<<Vincé, spero di vivere il più a lungo possibile per potermi occupare di M.: l'hai vista, seppure ha quasi tredici anni, è una bambina. Il mio cruccio più grande è che un giorno qualche disgraziato possa avvicinarla e approfittare della sua innocenza!>>.

Ascoltandolo, capì a cosa si riferisse. Come se mi avesse letto nel pensiero, aggiunse:

<<Fisicamente sta già assumendo i tratti della donna: che ne so se un giorno qualche farabutto non decida di...>>.

Da allora non ci siamo più rivisti fino a giugno di quest'anno, subito dopo la fine del lockdown, quando scesero per venire a trovare i rispettivi genitori.

Ci incontrammo a un bar del Vomero. Quando vidi la ragazza, rimasi sconvolto: era praticamente poco meno di uno scheletro!

Mentre passeggiavamo per via Luca Giordano, parlando con S., le chiesi:

<<M. come sta?>>.

<<Vincenzo, come vuoi che stia, non vedi com'è dimagrata?>>.

<<Certo che lo vedo, per questo mi sono permesso di chiedertelo...>>

<<Mangia appena un pugno di riso: lo fa per non ingrassare perché non vuole che le crescano i seni!>>.

<<Che tragedia>> mormorai.

<<Hai detto bene, è una tragedia! La sto portando da uno specialista nella speranza la convinca a nutrirsi come si deve, ormai è a un passo dall'anoressia!>>.

Quell'ultima parola mi mise i brividi!

<<S., stalle vicino!>>.

<<Ovvio che le sto vicino, ma non credere sia facile: M. è capricciosa e stizzosa. Non è semplice gestirla!>>. [...]

PER LEGGERE LA VERSIONE INTEGRALE DEL RACCONTO CLICCARE SU www.vincenzogiarritiello.it

 
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Abbandonare Tara
- pensieri nel vento
- Il diario di Nancy
- sciolta e naturale
- Per non dimenticare
- il posto di miluria
- Arte...e dintorni
- dagherrotipi
- C'era una volta...
- passaggi silenziosi
- le ali nella testa
- Grapewine
- FAVOLE E INCUBI
- critica distruttiva
- GallociCova
- estinzione
- Starbucks coffee
- L'angolo di Jane
- In Esistente
- Comunicare
- Writer
- Chiedo asilo.....
- antonia nella notte
- Quaderno a righe
- come le nuvole
- Contro corrente
- Scherzo o Follia?
- La dama della notte
- MARCO PICCOLO
- Fotoraccontare
- epochè...
- considerazioni
- ESSERE E APPARIRE
- Oniricamente
- prova ad afferrarmi
- Nessuno....come te
- confusione
- io...Anima Fragile.
- evalunaebasta
- La MiA gIoStRa
- ...spiragli
- CORREVA L' ANNO...
- LE PAROLE
- SPETTA CHE ARRIVO
- (RiGiTaN's)
- esco fuori
- ....bisogni
- La Mia Arte
- pEaCe!!!
- Ginevra...
- Like A Wave
- BLOG PENNA CALAMAIO
- Amare...
- Sale del mondo....
- Praticamente Io
- Imperfezioni
- Mise en abyme
- Due Destini
- manidicartone
- acqua
- BRILLARE!!!!!
- Osservazioni
- XXI secolo?
- justificando.it gag comiche
- Di palo in frasca...
- montagneverdi...
- Verit&agrave;... Piero Calzona
- osservatorio politic
- Geopolitica-ndo
- Lanticonformista
- Riforme e Progresso
- LAVOROeSALUTEnews
- Ikaros
- ETICA &amp; MEDIA
- Canto lamore...
- Pino
- MY OWN TIME
- Tatuaggi dellanima
- cos&igrave;..semplicemente
- Acc&ograve;modati
- Il Doppio
- arthemisia_g
- senza.peli
- marquez
- Cittadino del mondo
- Quanta curiosit&agrave;...
- entronellantro
- iL MonDo @ MoDo Mio
- LOST PARADISE Venere
- Frammenti di...
- La vita come viene
- Mondo Alla Rovescia
- Pietro Sergi
- StellaDanzante
- Polimnia
- e un giorno
- Parole A Caso
- tuttiscrittori
- Dissacrante
- Artisti per passione
 
Citazioni nei Blog Amici: 62
 

ULTIME VISITE AL BLOG

kayfakayfamassimo.sbandernoYuliviibiancodisera2008Cherryslsurfinia60maps.14max542011e.cagnazzioranginellagipsy.mmAnnaabbFLORESDEUSTADantoniocalivi
 

ULTIMI COMMENTI

Sì!
Inviato da: kayfakayfa
il 15/08/2020 alle 07:26
 
Una rivisitazione personale del Vangelo?
Inviato da: Mr.Loto
il 13/08/2020 alle 16:40
 
Grazie per il commento
Inviato da: kayfakayfa
il 13/06/2020 alle 06:59
 
Non è la specie più forte o la più intelligente a...
Inviato da: cassetta2
il 12/06/2020 alle 10:44
 
Grazie, sono contento che ti sia piaciuto. Un saluto
Inviato da: kayfakayfa
il 22/05/2020 alle 11:12
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom