Storia della Letteratura by Libreria Aiace Roma Montesacro

 

Letteratura Italiana

Storia della Letteratura Italiana

La storia della letteratura italiana inizia nel XII secolo, quando nelle diverse regioni della penisola italiana si iniziò a scrivere in italiano con finalità letterarie. Il Ritmo laurenziano è la prima testimonianza di una letteratura in lingua italiana.

Gli storici della letteratura individuano l’inizio della tradizione letteraria in lingua italiana nella prima metà del XIII secolo con la scuola siciliana di Federico II di Svevia, Re di Sicilia e Imperatore del Sacro Romano Impero, anche se il primo documento letterario di cui sia noto l’autore è considerato il Cantico delle creature di Francesco d’Assisi. In Sicilia, a partire dal terzo decennio del XIII secolo, sotto il patrocinio di Federico II si era venuto a formare un ambiente di intensa attività culturale. Queste condizioni crearono i presupposti per il primo tentativo organizzato di una produzione poetica in volgare romanzo, il siciliano, che va sotto il nome di “scuola siciliana” (così definita da Dante nel suo “De vulgari Eloquentia”). Tale produzione uscì poi dai confini siciliani per giungere ai comuni toscani e a Bologna e qui i componimenti presero ad essere tradotti e la diffusione del messaggio poetico divenne per molto tempo il dovere di una sempre più nota autorità comunale.

Quando la Sicilia passò il testimone ai poeti toscani, coloro che scrivevano d’amore vi associarono, seppure in maniera fresca e nuova, i contenuti filosofici e retorici assimilati nelle prime grandi università, prima di tutto quella di Bologna. I primi poeti italiani provenivano dunque da un alto livello sociale e furono soprattutto notai e dottori in legge che arricchirono il nuovo volgare dell’eleganza del periodare latino che conoscevano molto bene attraverso lo studio di grandi poeti latini come Ovidio, Virgilio, Lucano. Ciò che infatti ci permette di parlare di una letteratura italiana è la lingua, e la consapevolezza nella popolazione italiana di parlare una lingua che pur nata verso il X secolo si emancipa completamente dalla promiscuità col latino solo nel XIII secolo. ( Wikipedia )

LINK a eBAY: STORIA LETTERATURA ITALIANA, SALERNO ED., 14 VOLUMI, COMPLETA, 1995-2004

Immagine 1 - STORIA-LETTERATURA-ITALIANA-SALERNO-ED-14-VOLUMI-COMPLETA-1995-2004-RG18

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

 

 

LibroTeca Aiace: Il Mercatino dei Libri Rari & d’Occasione via Web by Libreria Aiace Roma Montesacro

 

Libreria Aiace Roma

Il Mercatino dei Libri Rari & d’Occasione via Web

Il Marché du livre ancien et d’occasion di Parigi offre ai suoi visitatori un angolo intimo, dove sfogliare libri e sentire l’odore della carta antica. Situato a pochi minuti a piedi dal mercatino delle pulci di Porte de Vanves è aperto tutti i sabati e le domeniche dell’anno tra le 9.00 e le 18.00. Questo mercatino si è imposto come l’appuntamento principale per professionisti e appassionati della letteratura e dei libri.
Dal 1987 un nutrito gruppo di librai si da appuntamento per mettere in vendita libri usati a prezzi economici, ma anche esemplari rari per collezionisti i cui prezzi sono ovviamente più alti. I libri venduti sono di tutti i tipi, dai romanzi, ai manuali di cucina, ai fumetti, ai libri in lingue straniere. Il mercatino si trova all’altezza di 104 rue Brancion, nel XVesimo arrondissement di Parigi, e si sviluppa sotto les halles del parco Georges Brassens. Attualmente circa 200 librai hanno aderito a questo progetto e a turno una sessantina di loro espone in questo mercatino, chiamato anche Marché Georges Brassens. ( Fonte: VivaParigi.com )

La Passione per i Libri & l’Emozione di Trovare o Ritrovare Compagni di Viaggio

La pandemia da coronavirus impedisce a molti la visita ai Mercatini del Libri dell’usato. la LIBROTECA AIACE è una iniziativa della Libreria Aiace di Roma, che consente di soddisfare il desiderio di leggere libri d’altri tempi attraverso l’acquisto di libri via Web. Certo manca la possibilità di sfogliare i libri, di leggere alcuni passi, ma rimane il gusto di trovare o ritrovare titoli improbabili, per lasciarsi anche guidare nei propri percorsi di lettura da piccoli tesori riemersi dal passato.

La parola LIBRI è legata all’emozione di entrare in contatto con altre persone, del passato o a noi contemporanee, di acquisire esperienze dei secoli passati, o di vivere le emozioni senza tempo.

I libri della LIBROTECA AIACE sono vissuti: sono già stati letti, assaporati, custoditi, hanno una loro storia. Spesso sono dei sopravvissuti: molti riemergono da vecchie cantine o polverosi solai, talvolta autentiche rarità.

Il sistema di acquisto è molto semplice: vengono presentati a cadenza mensile una selezione di libri. La consultazione è online. Cliccando sul titolo si può accedere alla scheda libro. L’acquisto è garantito da eBAY

Libreria Online

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

 

Libri & Letture

 

Vocabolari by Libreria Aiace Roma Montesacro

Lingua Latina

Castiglioni – Mariotti Il Vocabolario della Lingua Latina

IL – Vocabolario della lingua latina di Luigi Castiglioni e Scevola Mariotti è un dizionario della lingua latina, di circa 2270 pagine, edito da Loescher. Come molti altri dizionari di latino, è bidirezionale e contiene un repertorio di voci dal latino e uno dall’italiano. Pubblicato per la prima volta nel 1966, e subito molto apprezzato e diffuso tra gli studenti e gli insegnanti per le sue doti di chiarezza e completezza, è giunto alla terza edizione nel 1996. Nel 2007 ne è stata pubblicata da Loescher la quarta edizione, con CD-ROM. Negli anni precedenti alla sua pubblicazione in Italia c’erano molti vocabolari di latino ad uso scolastico, per la scuola media ed il ginnasio ( ricordiamo, tra i più diffusi, il vecchio Campanini Carboni, il vocabolario di Ferdinando Bernini, quello di D’Arbela-Annaratone, il Bianchi, oppure il Calonghi-Badellino, edizione minore, o il più corposo Angelini-Mariano, ecc. ); mentre, come vocabolario per esperti, c’era il solo Ferruccio Calonghi – Oreste Badellino, edizione maggiore, in due volumi. In questa ottica il vocabolario Castiglioni-Mariotti si caratterizzò sia per la facilità di consultazione sia per la fruibilità a ogni livello di studio del latino ( da quello iniziale fino ai gradi più avanzati della scuola superiore e dell’università ). La documentazione testuale, infatti, spazia dal latino classico a quello cristiano e attinge dalle fonti non solo letterarie ma anche epigrafiche, con la traduzione integrale di tutti gli esempi. ( Wikipedia )

LINK a eBAY: Castiglioni – Mariotti IL Vocabolario della lingua latina + Guida, 4 edizione

 

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

Filosofia & Storia della Filosofia by Libreria Aiace Roma Montesacro

Stuart Mill

La Libertà di John Stuart Mill

La libertà, On Liberty, di John Stuart Mill fu scelto da Einaudi perché non era un astratto e generico appello alla libertà ma una riflessione sui rischi della libertà individuale nei sistemi democratici e rappresentativi. In altre parole, la libertà degli uomini non è solo minacciata dalla forza e dal l’arbitrio. Anzi, la violenza può temporaneamente sopprimere la facoltà di parola, ma non uccide la vera libertà interiore degli individui. La più grave minaccia liberticida è quella che viene dal conformismo di massa, dal potere dell’opinione pubblica massificata. Ecco perché in una stagione in cui il fascismo si faceva regime cercando consenso, Luigi Einaudi scrive che «le ragioni della lotta contro l’uniformità hanno urgente bisogno di riaffermarsi», perché la libertà che non è un’entità astratta ma si afferma nel «diritto di critica, di non conformismo». L’antipatia per le idee scontate e senza verifica accomuna Luigi Einaudi e John Stuart Mill perché la libertà è anche nei distinguo. Non a caso l’economista inglese avverte: «L’escludere ogni disamina e il ficcarsi macchinalmente nel capo delle idee che vi restano in stato di meri pregiudizi, e quali nozioni indipendenti e superiori a qualunque confutazione, non è certo il modo con cui un essere ragionevole deve professare la verità». La libertà concepita da Mill, economista prima ancora che filosofo, è soprattutto una libertà economica, anzi questa è il presupposto affinché vi sia una società politicamente libera. L’economia è una forza naturale, assimilabile all’acqua che scorre, capace di produrre l’energia vitale per la società e che per questa sua capacità non deve essere intralciata da sovrastrutture inutili. Einaudi svilupperà questa concezione, giungendo alla famosa affermazione: «La libertà economica è condizione necessaria della libertà politica», terreno sul quale non mancherà una vivace polemica con Benedetto Croce. ( Tratto da IlSole24Ore – Gennaro Sangiuliano )

LINK a eBAY: J. STUART MILL, LA LIBERTÀ, PIERO GOBETTI EDITORE, 1925

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

Europa by Libreria Aiace Roma Montesacro

Folklore siciliano

Storia del folklore in Europa

«Tra le popolazioni barbare e le civili non ci sono abissi ma trapassi: in questi trapassi è l‘essenza del folklore, che diventa scienza quando si integra con l‘etnologia». Prima che uno statuto disciplinare riuscisse a catturare l‘«indole» del folklore, ed etnologi e folkloristi insigni come Giuseppe Cocchiara perimetrassero l‘oggetto dei loro studi, dirimendone le combattute relazioni con mitologia, storia delle religioni, letteratura e filologia, dovettero trascorrere secoli di travaglio di pensiero e ricerche. Irriducibile all‘esotico o al pittoresco di maniera, il grande alveo delle tradizioni popolari – fiabe, leggende, proverbi, canti, ma anche costumi, usi, credenze – cominciò a svelare il segreto del suo «continuo morire per un eterno rivivere», ossia della sua perenne rielaborazione, quando l‘Europa acquisì consapevolezza storico-critica di se stessa nel confronto sconvolgente con il Nuovo Mondo appena scoperto. Da allora, l‘identità culturale europea si cimentò con quanto «di più intimo» potesse racchiudere, ossia il «primitivo a casa propria». Cocchiara risale instancabilmente lungo le infinite diramazioni che da Montaigne arrivano a Tylor, da Vico a Frazer, dai romantici a Pitrè. Accorpa, distingue, illumina genealogie, e soprattutto mette in rapporto la riflessione sul folklore con le correnti filosofiche, scientifiche e letterarie che si sono susseguite. Un lavoro immane, riconosciuto da autorità della statura di Propp ed Eliade e divenuto fin da subito un classico, un‘opera che nel Novecento non ha uguali negli studi sul folklore. ( Bollati Boringhieri )

LINK a eBAY: GIUSEPPE COCCHIARA – STORIA DEL FOLKLORE IN EUROPA, EINAUDI, 1952

Il Mito dell’Europa

Il Mito dell’Europa è diviso in tre parti, ciascuna di autore differente, ciascuna dedicata ad un particolare argomento, ma tutte collegate e comunicanti. La prima parte tratta della figura di Drieu La Rochelle, dalle origini normanne ( « v’è in lui qualcosa di un farmacista normanno che abbia letto Gobineau invece di Voltaire e sogni dei suoi antenati vichinghi in villaggio velato di spuma marina » ) alla partecipazione alla guerra ( « questo reame d’uomini alle porte di Parigi: foresta delle Argonne, deserto dello Champagne, paludi di Piccardia…» ), dalla vita brillante del dopoguerra all’impegno politico ( «Voi morirete democratici o risorgerete trasformandovi in fascisti…» ), dalla collaborazione al suicidio. La seconda parte analizza l’evoluzione del pensiero di Drieu dall’ambiente familiare al conflitto mondiale ( Abbiamo restaurato la guerra – questo gioco da adolescenti crudeli… ), dal nazionalismo al federalismo europeo ( «L’Europa si federerà o sarà divorata» ), dall’adesione al fascismo all’accettazione dell’Europa fatta dalla Germania ( «soltanto la Germania può assumere una funzione egemonica europea» ). La terza parte esamina gli elementi di pensiero che affiorano nel complesso dell’opera di Drieu, i suoi legami con Nietzsche, la sua meditazione sulla decadenza dello Occidente, l’aspirazione ad una disciplina del corpo e dell’anima, la religiosità di tipo pagano. Drieu non è uno di quegli autori che si studiano per arricchire la propria conoscenza di un periodo storico. Il suo pensiero non è per nulla superato, anzi sta conquistando la sua più profonda attualità proprio in questi anni. In primo luogo l’idea europea. Già nel primo dopoguerra, in un’epoca di nazionalismo cieco e trionfante, Drieu vedeva con inesorabile chiarezza che l’Europa doveva pervenire all’unità politica per non diventare una colonia della Russia o dell’ America. ( Centro Studi La Runa )

LINK a eBAY: D. LA ROCHELLE, IL MITO DELL’EUROPA, ED. SOLSTIZIO, 1965

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

Opere Letterarie by Libreria Aiace Roma Montesacro

dante divina commedia-2

La Divina Commedia a cura di Sapegno

Il poema è diviso in tre parti, chiamate «cantiche» ( Inferno, Purgatorio e Paradiso ), ognuna delle quali composta da 33 canti ( tranne l’Inferno, che contiene un ulteriore canto proemiale ) formati da un numero variabile di versi, fra 115 e 160, strutturati in terzine. Il poeta narra di un viaggio immaginario, ovvero di un Itinerarium mentis in Deum, attraverso i tre regni ultraterreni che lo condurrà fino alla visione della Trinità. La sua rappresentazione immaginaria e allegorica dell’oltretomba cristiano è un culmine della visione medievale del mondo sviluppatasi nella Chiesa cattolica. È stato notato come tutte e tre le cantiche terminino con la parola «stelle» ( Inferno: “E quindi uscimmo a riveder le stelle”; Purgatorio: “Puro e disposto a salir a le stelle”; Paradiso: “L’amor che move il sole e l’altre stelle” ). L’opera ebbe subito uno straordinario successo e contribuì in maniera determinante al processo di consolidamento del dialetto toscano come lingua italiana. Il testo, del quale non si possiede l’autografo, fu infatti copiato sin dai primissimi anni della sua diffusione e fino all’avvento della stampa in un ampio numero di manoscritti. Parallelamente si diffuse la pratica della chiosa e del commento al testo ( si calcolano circa sessanta commenti e tra le 100.000 e le 200.000 pagine ), dando vita a una tradizione di letture e di studi danteschi mai interrotta: si parla così di “secolare commento”.  ( Wikipedia )

Link a eBAY: LA DIVINA COMMEDIA A CURA DI SAPEGNO, COMPLETA, LA NUOVA ITALIA

 

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

Ottocento by Libreria Aiace Roma Montesacro

Roma 1800.2

La guerra di Roma. Storia di inganni, scandali e battaglie dal 1862 al 1870

l Regno d’Italia cinge Roma d’assedio. La attornia, la scruta dai campi al confine, entra di soppiatto con gli occhi delle spie, si sporge con cautela dalle feritoie, la reclama con furia dalle pagine dei giornali, la pretende in Parlamento. Corre l’anno 1862, l’unità nazionale è ormai compiuta, eppure Roma, il centro del mondo, continua a sfuggire e a resistere sotto il trono papale e la mal sopportata protezione dei francesi. Il neonato governo italiano cerca di scardinarne le difese con la politica, mentre Garibaldi raduna in Sicilia una schiera di volontari per muovere bellicosamente verso la predestinata capitale, prima di essere fermato dal regio esercito sull’Aspromonte. Cinque anni dopo, l’eroe dei due mondi viene sconfitto dalle truppe pontificie sostenute dai francesi nella battaglia di Mentana e a Roma fallisce l’insurrezione. Ogni tentativo di conquista si infrange contro la barriera invisibile che sembra avvolgere la città e imprigionarla in un’assenza dal mondo e dal tempo. Eppure la percezione è che l’urbe possa da un momento all’altro crollare. Vittorio Emanuele ii e Napoleone III, Pio IX e Francesco II, Mazzini e Garibaldi, il cardinale Antonelli e monsignor de Mérode, Ricasoli e Rattazzi. Governi sorti e caduti in pochi mesi, briganti, tradimenti, attentati, manovre segrete. Astuti triangoli politici e fini giochi di potere. Bombe e petardi. Molti carcerati, anche, e morti ammazzati. Nella Guerra di Roma Stefano Tomassini mette in scena una storia appassionante: la ricostruzione – compiuta attraverso una straordinaria messe di documenti – dei dieci anni che hanno portato alla breccia di Porta Pia e alla presa di Roma. Alla fine del Risorgimento e al principio della nostra storia contemporanea. ( Il Saggittario )

Link a eBAY: Stefano Tomassini LA GUERRA DI ROMA il Saggiatore 2018

 

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

Filosofia & Scienza by Libreria Aiace Roma Montesacro

Filosofia

Ludovico Geymonat: filosofo e matematico

Ludovico Geymonat, nato a Torino l’11 maggio 1908, deceduto a Rho ( Milano ) il 29 novembre 1991, è considerato uno dei più importanti filosofi italiani del Novecento. Di famiglia valdese, si era laureato in filosofia all’Università di Torino nel 1930 e, due anni dopo, aveva conseguito la laurea in matematica. . Nel 1942, Geymonat aderì al Partito comunista clandestino e, dopo l’armistizio, fece della sua casa di Barge il centro organizzativo delle Brigate Garibaldi della zona. Nel 1943 prese così la strada dei monti e, con il nome di copertura di “Luca Ghersi”, divenne commissario politico della 55ma Brigata “Carlo Pisacane”, operante nella valle del Po. Dopo la Liberazione, Geymonat ( che fu capo redattore dell’edizione piemontese de l’Unità e assessore al Comune di Torino ), intraprese l’insegnamento universitario. Dal 1956 al 1978, tenne all’Università di Milano la prima cattedra di Filosofia della scienza istituita in Italia. Partecipò anche alla fondazione del Centro di Studi metodologici di Torino e, nel 1963, cominciò a dirigere la collana di classici della Scienza, della Casa editrice UTET. Negli ultimi anni della sua vita, Geymonat lasciò il PCI, si avvicinò a Democrazia Proletaria e aderì, infine, al Partito di Rifondazione Comunista. Grande divulgatore della storia della filosofia ( molto diffuso nei Licei il suo manuale Storia del pensiero filosofico e scientifico ), Geymonat ha lasciato molte importanti opere. Ricordiamo: Il problema della conoscenza nel positivismo (1931), La nuova filosofia della natura in Germania (1934), Studi per un nuovo razionalismo (1945), Saggi di filosofia neorazionalistica (1953), Galileo Galilei (1957), Filosofia e filosofia della scienza (1960), Scienza e realismo (1977). Di Geymonat sono anche i sette volumi della Storia del pensiero filosofico e scientifico, scritti tra il 1970 e il 1976. Del 1974 è Attualità del materialismo dialettico, in collaborazione con Bellone, Giorello e Tagliagambe e, del 1986 (con Giorello e Minazzi) Le ragioni della scienza. ( ANPI )

Storia del Pensiero Filosofico e Scientifico

Anche i critici piu’ severi avevano dovuto ammettere che i volumi della ”Storia” avevano rappresentato una svolta di grande momento nel panorama della cultura italiana. Il progetto della ”Storia” fu infatti finalizzato a rovesciare, attraverso una ricostruzione globale dei rapporti tra filosofia e scienza, l’opinione che assegnava il compito di esplorare la conoscenza solamente a quegli intellettuali che, valendosi di saperi formatisi in aree umanistiche assai lontane dai metodi argomentativi della logica matematica o dell’indagine epistemologica, ritenevano che la matematica o la chimica, la fisica o la biologia non fossero propriamente caratterizzate da una storia di reale rilevanza per i percorsi del pensiero e che quindi l’impresa scientifica, essendo sostanzialmente vuota di pensiero, non fosse cultura.

Cristianesimo by Libreria Aiace Roma Montesacro

Chiesa ortodossa

Chiesa il Grande Scisma del 1054

Le tre divisioni principali della cristianità sono il cattolicesimo, il cristianesimo ortodosso e le varie denominazioni del protestantesimo. Il Grande Scisma del 1054 divise la cristianità calcedoniana fra la Chiesa cattolica romana e la Chiesa ortodossa. Il protestantesimo nacque all’interno della Chiesa cattolica a seguito della riforma protestante nel XVI secolo, dividendosi poi in varie ramificazioni. In quanto fede religiosa il cristianesimo ha i suoi contenuti ( dottrina ). Questi, secondo la tradizione, si basano sulle rivelazioni di Dio al popolo di Israele (tradizione comune anche alla religione ebraica), sulla predicazione del Vangelo con la dottrina di salvezza di Gesù di Nazareth detto “il Cristo” (“unto”, “consacrato” da Dio). Questa tradizione è rispecchiata nella Bibbia ( Antico Testamento e Nuovo Testamento ), considerato un testo ispirato da Dio, e quindi un testo sacro.

La dispute più importante alla base dello scisma riguardava l’autorità papale: il papa ( ossia il vescovo di Roma ), ritenendosi investito del primato petrino su tutta la Chiesa per mandato di Cristo, da cui avrebbe ricevuto le “chiavi del Regno dei Cieli” e l’autorità di “pascerne gli agnelli” e quindi di un vero potere giurisdizionale ( secondo il linguaggio rabbinico conferire le chiavi a qualcuno significa investirlo di un’autorità ), iniziò a reclamare la propria “naturale” autorità anche sui quattro patriarcati orientali ( Costantinopoli, Alessandria, Antiochia e Gerusalemme, che, con Roma, formavano la cosiddetta pentarchia ). Questi erano disposti a concedere al Patriarca d’Occidente un primato solo onorario e a lasciare che la sua autorità effettiva si estendesse solo sui cristiani d’Occidente, ritenendo il primato romano privo di fondamento scritturistico. ( Wikipedia )

 

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

Libri Antichi by Libreria Aiace Roma Montesacro

Inverno.Babbo Natale

L’ebreo errante, romanzo di Eugène Sue

L’ebreo errante è un romanzo di Eugène Sue pubblicato a puntate su Le Constitutionnel dal 25 giugno 1844 al 26 agosto 1845 e in volumi dall’editore Paulin dal 1844 al 1845. La vicenda si svolge nel 1832. La storia inizia lungo le coste deserte della Siberia e dell’Alaska, separate dallo stretto di Bering nel Mar Glaciale Artico. Impronte maschili con sette chiodi sporgenti a formare una croce spiccano sulla neve del lato asiatico, a cui corrispondono sul lato americano analoghe impronte femminili; sono quelle dell’ebreo errante e di sua sorella Erodiade, gli angeli custodi dei protagonisti positivi del romanzo, ossia dei discendenti del marchese Marius Rennepont vissuto nel XVII secolo. Nel marzo del 1685 Luigi XIV revocò l’editto di Nantes, la disposizione emanata da Enrico IV nel 1598 con la quale si garantiva la tolleranza religiosa agli ugonotti; con il nuovo editto Luigi XIV proibì la pratica di qualsiasi culto che non fosse quello cattolico ed espulse tutti gli ebrei dal regno. Il marchese Marius Rennepont abiurò pertanto la fede calvinista; ma, a quanto pare, la sua conversione non fu del tutto sincera. I gesuiti lo denunciarono e si impossessarono dei suoi beni. Il marchese Rennepont riuscì però a fuggire e a conservare un capitale di 150.000 franchi, la cui amministrazione era stata affidata nel 1682 a una famiglia di finanzieri ebrea. Il 13 febbraio 1682 il marchese Rennepont redasse un testamento con cui si disponeva che 150 anni dopo, ossia il 13 febbraio 1832, i discendenti della famiglia Rennepont dovessero convenire al numero 3 di Rue St. François a Parigi, prima di mezzogiorno, per dividere l’eredità. Per mantenere memoria dell’evento, ogni erede porta una medaglia su cui sono incisi, per mezzo dei sette chiodi posti nella suola delle scarpe dell’Ebreo errante, le parole: «13 février 1832, rue Saint-François, n° 3». Con il passare del tempo il capitale iniziale di 150 mila franchi, amministrato dalla stessa famiglia di padre in figlio, si è trasformato con gli interessi nell’enorme somma di 250 milioni di franchi del 1832. Gli eredi Rennepont sono sette e fanno ormai parte di gruppi sociali molto differenti. I gesuiti cercano di impedire l’arrivo tempestivo degli eredi in modo che tutta l’eredità vada al loro confratello Gabriel, uomo peraltro di angelica bontà, il quale quando è diventato gesuita ha devoluto all’ordine tutti i suoi beni, anche quelli futuri. Il cattivo gesuita padre Rodin fa in modo che tutti gli eredi Rennepont muoiano: Adrienne e Djalma, innamorati, si uccidono; Jacques muore alcolizzato; François Hardy muore per il dispiacere di aver visto la sua fabbrica distrutta da un incendio; le due gemelle muoiono di colera che contratto per essersi dedicate ad assistere caritatevolmente gli ammalati. Rimane solo padre Gabriel; ma costui, conosciuta la malvagità di Rodin, ordina che la preziosa cassetta sia bruciata. Muore lo stesso Rodin avvelenato da un aderente alla setta indiana degli Strangolatori. ( Wikipedia )

Link su eBAY: EUGENE SUE, L’EBREO ERRANTE, TRAD. ITALIANA, 5 VOLUMI, TIP. F. PAGNONI, 1860?

Incantesimo & Magia

Incantesimo e magia è un saggio storiografico di Arturo Castiglioni che verte sull’analisi del misticismo, della superstizione e della medicina antica. La prima edizione risale al 1934, pubblicata in lingua italiana e si compone di ventisette capitoli ulteriormente suddivisi in paragrafi di numero variabile a seconda della vastità dell’argomento. « Incantesimo e magia: parole fra le più comuni, fra le più frequentemente usate, per esprimere concetti che gli uomini di tutti i tempi hanno cercato di tradurre in figure, in gesti, in suoni, in parole. Termini usati nel senso più vasto e più vario per indicare idee e pratiche, impressioni e riti, fatti invocati e desiderati o temuti e aborriti, avvenimenti meravigliosi e strani e inesplicabili, che vanno dai riti simbolici degli antichi alla stregoneria delle pitonesse da strapazzo, dall’azione esercitata sull’animo nostro da una sinfonia musicale alle virtù terapeutiche dei raggi ultravioletti, dal fascino esercitato da una pura bellezza femminile ai trucchi del prestigiatore. Forse perché nulla avviene nella vita della natura e nella storia dell’umanità dove non abbia qualche parte l’incantesimo, ove non penetri una sottile magia. » ( Wikipedia )

Link su eBAY: INCANTESIMO E MAGIA Arturo Castiglioni 1934 Mondadori

Regno Gesuitico del Paraguay ( Edizione del 1770 )

Le riduzioni Gesuite, o reducciones, erano i piccoli nuclei cittadini secondo i quali erano strutturate le missioni della Compagnia di Gesù soprattutto nel Paraguay, frutto della strategia missionaria gesuita consistente nella realizzazione di centri ( reducciones de indios ) per l’evangelizzazione delle popolazioni indigene dell’America Meridionale. Esse sono i nomi degli antichi centri o villaggi indigeni organizzati e amministrati dai gesuiti nel cosiddetto “Nuovo Mondo”. Il fine che si prefiggevano era di civilizzare ed evangelizzare, era anche prevista la fondazione di collegi e conventi. Lo scopo delle Missioni fu quello di creare una società con i benefici e le caratteristiche della cosiddetta società cristiana europea, però priva dei vizi e degli aspetti negativi. Tra i villaggi fondati dai gesuiti alcuni hanno acquisito una notevole rilevanza, in particolare quelli situati nella regione di frontiera tra gli attuali Brasile, Paraguay, Argentina, Bolivia e Uruguay. ( Wikipedia )

Link a eBAY: REGNO GESUITICO DEL PARAGUAY, LISBONA, STAMPERIA REALE, 1770

Lo Stato Corporativo Fascista

Il Corporativismo fascista è una teoria economica espressa nella Carta del Lavoro ( 1927 ) che si poneva come ipotetica alternativa tra il capitalismo liberale e il comunismo. Lo Stato fascista aveva la funzione di regolare l’economia del Paese e di anteporre all’interesse individuale quello nazionale. La notte del 22 aprile 1927 il Gran Consiglio del Fascismo approvò la « Carta del Lavoro », un manifesto composto da 30 assiomi: I primi 10 ( I-X ) erano intitolati Dello Stato corporativistico e della sua organizzazione. Nell’VIII si definiscono le corporazioni: « Le corporazioni costituiscono l’organizzazione unitaria delle forze della produzione e ne rappresentano integralmente gli interessi. In virtù di questa integrale rappresentanza essendo gli interessi della produzione interessi nazionali, le corporazioni sono dalla legge riconosciute .» I successivi 10 ( XI-XXI ) trattavano Del contratto collettivo di lavoro e delle garanzie del lavoro. Gli assiomi che andavano dal XXII al XXV riguardavano gli uffici di collocamento, che sancivano la « preferenza a coloro che appartengono al PNF e ai sindacati fascisti » Gli ultimi assiomi ( XXVI-XXX ) stabilivano Della previdenza, dell’assistenza, dell’educazione e dell’istruzione. ( Anarcopedia )

Link a eBAY: A. PENACHIO, LO STATO CORPORATIVO FASCISTA, MANUALI HOEPLI, 1928

Le Piante Erbacee a Semi Oleosi

SEMI DI GIRASOLI: Sono i semi più ricchi dal punto di vista vitaminico. Soprattutto in questi si trova la rarissima vitamina B12, e un alto contenuto di vitamina B1 e B6, il più alto in assoluto tra tutti gli alimenti. Ottimi valori di vitamina A , D , E e PP e di sali minerali ( fosforo, manganese, rame e selenio ); SEMI DI ZUCCA: Rispetto a quelli di girasole, contengono meno acidi grassi essenziali ma sono maggiormente proteici; ricchi di sodio, zinco e magnesio, contengono una discreta quantità di selenio. Vitamina E, e acido linoleico presenti nei semi di zucca aiutano la vescica a mantenere un buon tono muscolare; SEMI DI SESAMO: Ottimi dal punto di vista nutrizionale, per arricchire pane e insalate, in quanto contengono zinco, magnesio, ferro, fosforo, calcio, rame, manganese acido oleico e acido linoleico.

Link a eBAY: MANUALE HOEPLI – LE PIANTE ERBACEE A SEME OLEOSO – DEL NERO – 1910

Charbonneaux: La Sculpture grecque classique

La scultura greca classica va convenzionalmente dal 450 a.C. circa ( fine dello stile severo e nascita del canone di Policleto ) al 323 a.C. ( morte di Alessandro Magno ). Il periodo, fin dall’Antica Roma, è considerato un culmine dell’arte, ricevendo appunto la denominazione di “classico” inteso come apogeo estetico e culturale da tenere come modello. Il periodo successivo verrà definito ellenistico. La conoscenza dell’anatomia del corpo e la competenza tecnica permettono agli scultori di raffigurare dei ed eroi in pose più naturali e variate rispetto ai periodi precedenti. La maestria tecnica fa della scultura del V secolo la vetta più alta dell’estetica classica …. la costruzione delle grandi sculture in bronzo ( bronzi di Riace ) e delle statue di culto monumentali e crisoelefantine, ossia rivestite di oro e avorio, come la statua di Zeus a Olimpia ( una delle sette meraviglie del mondo ) nell’omonimo tempio o quella di Atena Parthenos nel Partenone, entrambe eseguite da Fidia. Nelle celebri sculture del Partenone l’artista crea un vero e proprio poema epico, in cui tutte le parti hanno un chiaro nesso tematico e una continuità plastica senza precedenti. Dall’umanità contemporanea della processione, nel fregio ionico, all’umanità eroica del mito nelle metope, alla divinità nei frontoni. Il culmine è raggiunto proprio nelle divinità raffigurate sul frontone orientale che hanno vesti con fitto e ricco panneggio reso in modo estremamente naturalistico. ( Wikipedia )

Link a eBAY: CHARBONNEAUX, LA SCULPTURE GRECQUE CLASSIQUE, ED. DE CLUNY, 2 VOLL

Libreria Aiace in via Ojetti 36 Montesacro Talenti – Roma

La libreria Aiace di via Ugo Ojetti 36, Roma, è un punto speciale per i lettori e le lettrici di Roma. Ci potete trovare saggi, romanzi, riviste, raccolte di poesie a prezzi incredibili, perché la caratteristica comune a tutti questi libri è che sono usati. Nessun imbarazzo, quindi: aprendo a caso una pagina o iniziando a divorare il testo non si ha la sensazione di profanare qualcosa di sacro che andrebbe conservato così com’è, bianco, immacolato e senza orecchie laterali. Qualcuno prima di voi ha già letto quel libro e lo ha già arricchito di quella patina antica che lo rende così prezioso.

VENDITE ONLINE

LINK: Le Novità della Libreria ONLINE di Roma    

LINK: Libreria ONLINE su eBay

Garanzia cliente eBay

  • Servizio clienti tramite telefono, chat o email.
  • Rimborso se non ricevi quello che hai ordinato e hai pagato con PayPal o una carta di credito elaborata da PayPal.
  • Procedura di restituzione facilitata.

LINK

LINK TWITTER:  #LibreriaAiace   

LINK FACEBOOK: Libreria Montesacro  LIBRI & LIBRI RARI

1 2 3 17