Asthanga Namaskara

Buongiorno  namasté.
Oggi vediamo un asana che apporta molti benefici ed è usata anche nel saluto al sole per passare da chaturanga Dandasana a bhujangasana:
Asthanga Namaskara
chaturanga
Ashtanga namaskara ovvero saluto con gli otto arti : “asht” che significa “8”, “anga” che significa “arto”, “namaskar” che significa “inchino, saluto”. Essa infatti tiene in equilibrio il corpo su 8 punti di appoggio.
Nell’Ashtanga Namaskara poggiano a terra a sorreggere il peso del corpo otto arti: le punte dei piedi, le ginocchia, il petto, il mento e le mani. Lo sguardo è rivolto all’orizzonte di fronte. I piedi sono uniti tra loro e le punte poggiano a terra. Anche le ginocchia sono unite tra loro e poggiano entrambe a terra. Le dita delle mani sono ben aperte e poggiano a terra di fianco al torace.
I Benefici sono molti con questo asana, tra i quali:
Apertura delle spalle e della zona superiore toracica.
Stimolazione della tiroide.
Allungamento dei muscoli anteriori del collo e della gola. Stimolazione di fegato, stomaco e reni. L’anteroversione del bacino aiuta le problematiche di emorroidi.
Buona pratica

 

Asthanga Namaskaraultima modifica: 2021-02-26T12:04:59+01:00da almacondomini

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.