LE OPERE DELL’ UOMO E LE OPINIONI DEGLI ANIMALI S A N T A P A S Q U A 2 0 1 9 GAUDEAMUS IGITUR: VIVAT ET RESPUBLICA ET QUI ILLAM REGIT! “IL DIALOGO TRA LA TERRA E LA LUNA” C A P O D A N N O 2019 N A T A L E 2 0 1 8 UN FENOMENO DI “Déjà vu” LE NOZZE COI FICHI SECCHI PRESI A CREDITO TRA MATEMATICA, VACCINI, LUPI ED AGNELLI LA DECISIONE DEL GOVERNO ITALIANO, LA NAVE AQUARIUS ED IL PREVEDIBILE FUTURO PENSIERI IMPERTINENTI (O FORSE NO?) SU POLITICI E COMMENTATORI ATTUALITA’ INTERNAZIONALI, PENSIERI CONTROCORRENTE IL PICCOLO SFORTUNATO ALFIE ED IL SUO DIRITTO DI VIVERE LA MANCANZA DI COSCIENZA, LA LIBERTA’ E GLI INSEGNAMENTI DEL PASSATO LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, L’OPINIONE DI UN COSTITUENTE P A S Q U A 2 0 1 8 LE ELEZIONI POLITICHE ITALIANE: ASPETTANDO GODOT NEL DESERTO DEI TARTARI IN RICORDO DI ALESSIA E MARTINA COSE DI QUESTO MONDO, ATTUALITA’ NOSTRANE E NON APPENDICE AL POST REMINISCENZE SCOLASTICHE…E VICENDE ATTUALI REMINISCENZE SCOLASTICHE …E VICENDE ATTUALI LA FAVOLA DEI PROGRAMMI ELETTORALI RACCONTATA AGLI ITALIANI. NATALE 2017, CAPODANNO 2018, AUGURI A TUTTI. IL CAMMINO DALLA FATTORIA DEGLI ANIMALI ALLA CORTE DEL GRANDE FRATELLO LE FAKE NEWS, “ER PADRE DE LI SANTI” E LE “ZEBBRE” CON DUE ZETA ICEBERG, IL PROFESSORE ED I CANI PERICOLOSI UN EFFICACE MANIFESTO DI DENUNCIA: LA SENTENZA IL REFERENDUM CATALANO E LA LEGGE ELETTORALE IN ITALIA IL REFERENDUM DELLA CATALOGNA E L’EUROPA: PROSPETTIVE ED INCOGNITE. IL TEMPO E’ DENARO ED A VOLTE ANCHE ALTRO UN EFFICACE MANIFESTO DI DENUNCIA I TOP-POST, LO IUS SOLI E GLI STUPRI PER NON DIRE DI PENSIONI. E’ POSSIBILE DETERMINARE IL NUMERO DI MIGRANTI DA ACCOGLIERE ? O E’ UN’UTOPIA? LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE ED I COMMENTI: NUN VE REGGAE PIU’ IL TERRORISMO, PIAZZA SAN CARLO ED IL CAVALLO DI TROIA LA TRAGEDIA DEL MEDIORIENTE, LA POVERA GENTE ED I GIOCHI DI POTERE LA SERRACCHIANI, LO STUPRO ED I SEPOLCRI IMBIANCATI IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA DI CATANIA, LE ONG E LE VERITA’ APPARENTI REMINISCENZE CINEMATOGRAFICHE: LA SETTIMANA INCOM MIGRANTI: SALVATAGGI IN MARE ED INSERIMENTO NEI PAESI DI ARRIVO NON SONO VEGETARIANO NE’ ANIMALISTA, MA CONDIVIDO L’INVITO CON TUTTO IL CUORE I TEMPI DELLA GIUSTIZIA PENSIERI IMPERTINENTI SU UN ARGOMENTO SERIO LA DISONESTA’ IN BUONA FEDE AI NUOVI ISCRITTI AL MIO BLOG: BENVENUTI (CON RISERVA) PLATONE, LA LIBERTA’ E IL PAESE DEI BALOCCHI. IL BALLOTTAGGIO: OPINIONI A CONFRONTO GLI ANIMALI ED I TEST DI TOSSICITA’ COMMENTI DI RIPARAZIONE PRO RTEO LA BUONA SCUOLA, ALEX E SAMOA SALVIAMO IL LUPO: COMPORTIAMOCI DA POPOLO CIVILE LA LEGGE ELETTORALE, LA CULTURA E L’ETICA ESISTE ANCORA LA “PIETAS ROMANA”? Ahi serva Italia di dolore ostello,….non donna di province , ma bordello! PER NON DIMENTICARE LE INDAGINI DI UN MAGISTRATO DRAMMATURGO E L’ITALIA D’OGGI LA DEMOCRAZIA, IL REFERENDUM E LA SPERANZA LA CHIROMANTE SCIENTIFICA PROBLEMI DI SPAZIO: L’ATOMO, IL COSMO E LE MIGRAZIONI IL REFERENDUM COSTITUZIONALE ED I CONGIUNTIVI BENVENUTI A “VILLA ARZILLA” ELEZIONI USA VAURO, LA LEOPOLDA ED IL TERREMOTO LA POLITICA PARALLELA, cioè DUE PESI E DUE MISURE Buoni e cattivi: ci sono dittatori e dittatori? Pensieri sparsi Angelo martirizzato da balordi malvagi Yulin e simili A Cesare quel ch’é di Cesare ” IL PATENTINO “ De minimis…seconda puntata Le pensioni in Italia Breve panoramica sull’attualità Keynes e il capitalismo, note a margine Mattanza di cetacei e crudeltà gratuita Indovinelli e paradossi De minimis Precisazione Brevi considerazioni su un argomento di attualità
tiger-591359__340

LE OPERE DELL’ UOMO E LE OPINIONI DEGLI ANIMALI

malala yousafzai - Copia Malala, chi era costei? Non vorrei parafrasare la domanda che don Abbondio si poneva a proposito di Carneade, ma ho la sensazione che, nonostante il breve tempo trascorso, molti abbiano dimenticato o non abbiano mai sentito parlare di questa giovane ragazza, già vittima di un attentato talebano a causa della sua pacifica lotta in favore del diritto generalizzato all’istruzione per tutti i bambini di entrambi i sessi, premiata per il suo coraggio con il premio Nobel per la pace ed intervenuta a sostegno dei suoi ideali anche in una sessione dell’assemblea generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite.

greta-thunberg - CopiaMi dispiacerebbe se la medesima sorte fosse riservata alla popolarità della piccola Greta Thumberg e soprattutto al suo fortissimo impegno volto al contenimento dell’incremento termico del nostro pianeta, necessità non peregrina poichè condivisa da molte migliaia di scienziati e da milioni di giovani di diverse nazioni.

3feec0ac-379c-11e9-8120-600d00fde6d4_2019-02-21T140526Z_2135791145_RC16F32311E0_RTRMADP_3_BELGIUM-CLIMATECHANGE-PROTEST-STUDENTS-kx1-U11202333918891jCD-1024x576@LaStampa.it

Tuttavia non nutro grandi speranze al riguardo quando vedo che un quotidiano a tiratura nazionale, dopo aver definito l’adolescente svedese, in visita da Papa Francesco, “Rompiballe”, immagina che il Pontefice la accolga pronunciando una frase resa popolare negli anni sessanta del secolo scorso, con la sola variante di un suono gutturale, dall’esilarante duetto di Valter Chiari e Carlo Campanini, i quali a loro volta riproponevano la gag del più antico duo comico costituito dai fratelli De Rege.

industry-3169199__340 - Copia Tutto ciò senza neppure considerare l’effettiva disponibilità dei tanti entusiasti a rinunciare almeno ad alcune  delle comodità acquisite nella civiltà dei consumi, per non parlare degli interessi assolutamente contrapposti dei grandi capitalisti, di certi capi politici solleciti solo del propio potere e delle aspirazioni di fanatici rivoluzionari disposti a seminare morte e distruzioni pur di affermare ideologie di odio e di rancore!

f6bdfd60a638996902e09743ead5493c-komC-U1080362628484yRB-1024x576@LaStampa.it Penso, perciò, che chiunque sia ancora capace di avere sentimenti di umanità, altruismo e rettitudine non possa che condividere quello che Andrea Camilleri ha ritenuto di scrivere nell’ultima pagina della sopraccoperta del suo libro”I tacchini non ringraziano”,  dedicato ad alcuni animali che in qualche modo hanno attraversato momenti della sua vita,  che integralmente trascrivo:

wild-turkeys-3924698__340

Se veramente un giorno riusciremo a sapere quale opinione hanno di noi gli animali, sono certo che non ci resterà da fare altro che sparire dalla faccia del pianeta sconvolti dalla vergogna. Sempre che, tra cinquant’anni, gli uomini saranno ancora in grado di provare questo sentimento. Io, fortunatamente, non ci sarò. Ma vorrei che qualche mio pronipote consegnasse agli animali una copia di questo libretto perché di me, e di moltissimi altri come me, possano avere un’opinione sia pure leggermente diversa.”

leonenero_large

 

LE OPERE DELL’ UOMO E LE OPINIONI DEGLI ANIMALIultima modifica: 2019-05-06T18:47:22+02:00da Quivisunusdepopulo

45 comments:

  1. Ciao…“Bisogna guardare la tv portandosi appresso un paracqua ideale che permetta al nostro cervello di restare asciutto e lucido, di non inzupparsi di tutte le informazioni distorte, contraffatte, alterate, finalizzate che ci vengono propinate.” Andrea Camilleri. Buona serata, Sal

    1. Ciao Sal, premesso che io ho sempre sostenuto che nelle cose di questo mondo non esiste la verità, ma le verità, cioè le opinioni, le mie sono normalmente documentate, previo esame dell’attendibilità delle fonti. Quanto al post scriptum non ho nulla da aggiungere o da eccepire, cioè condivido. Buona serata.

  2. PS. Alle parole del grande Camilleri, aggiungerei: non solo la TV, ma la vita nella sua interezza e pienezza…Credo che sebbene amandola come faccio io, qualcosa di realmente sgradevole la troverei ad ogni angolo…Ciaoooo

  3. Caro Amico, buongiorno. Una domanda, quella che poni, che non può trovare alcuna risposta fondata. L’appello alla “ragione”, che sarebbe la fonte della razionalità, mi sta lasciando sempre più dubbi. Tale “ragione”, poichè è “ragione umana”, come può essere assolutamente razionale ? In fondo essa è patrimonio di ciascun essere, che come tale non esprime che la propria soggettività. Io vorrei immaginare un mondo del “Tutto”, ma non ci riesco. Credo che sia lì, e soltanto lì la risposta alle nostre domande. Solo nel “Tutto”, infatti, sono parte essenziale anche gli “animali”, oltre agli uomini e quant’altro esiste di reale e non, di visibile o meno. Dalle origini dell’universo gli studiosi affermano che sulla terra si sarebbero verificate almeno 6 o 7 estinzioni di massa. Dall’ultima si sarebbe evoluto l’uomo, che prima non c’era, e comunque non nella forma che conosciamo. C’è un dopo di noi ? credo di si, ma temo della mia “ragione”. E se così fosse ? La risposta – forse irrazionale – potrebbe essere la seguente: L’uomo sta comportandosi da uomo, come i dinosauri prima di lui. E lo stesso faranno gli altri “animali”, quando avverrà il loro turno nel dominio della terra, finchè la terra esisterà. Ho eluso la domanda ? Può darsi, ma mi sta accadendo spesso di non interessarmi più dei comportamenti degli uomini.

    1. Amico mio ricambio il buongiorno con grande piacere, naturalmente condivido la tua convinzione sulla soggettività di qualsiasi prodotto della ragione, proprio perché umana e perciò incapace di esprimere una verità oggettiva, cosa che corrisponde alla mia convinzione della esistenza di una sola verità oggettiva, ma indimostrabile: l’esistenza di Dio! Quanto alle affermazioni degli studiosi in ordine alle ripetute estinzioni di massa della fauna e forse della flora di volta in volta sviluppatesi sul nostro pianeta, in ordine alle quali non ho ragioni di dubitare, il mio timore é proprio che la prossima sarà causata dall’uomo e dalla sua attività volta, coscientemente o meno, alla eliminazione di tutti gli altri esseri viventi! Certamente il pianeta continuerà a vivere e svilupperà altri animali, almeno fino a quando non giungerà anche la sua fine che, secondo previsioni la cui attendibilità non é valutabile, dovrebbe verificarsi tra cinque o sei miliardi di anni. Avevo formulato una domanda? Sarà questione di età, ma non me ne son reso conto! Buona serata.

  4. Ciao. Di Sal nessuna novità. Come pochi minuti fa, tutte le sere verso quest’ora, potrai direttamente leggere sul Blog se Sal si sia fatto vivo o meno. Non vogliamo rovinare anche le tue giornate con messaggi e messaggini vari. Se ti farà piacere troverai ogni sera un breve messaggio direttamente sul Blog. Grazie, Sabrina

  5. Chiamare Sara Thunberg”rompiballe”mi pare esagerato visto che quacosa di positivo è avvenuto dopo il suo impegno per il pianeta.Ho letto che la società di cui Greta è membro,ha già raccolto 2,8 milioni di euro di finanziamenti solo nei primi 3 giorni,e il giro d’affari cresce di giorno in giorno.Buona giornata. 🙂 Dolce

    1. Buonasera Dolce, io non so di giri d’affari, né di società di cui Greta é membro, ciò che ho scritto é sostanzialmente un giudizio non favorevole nei confronti di un giornale, o meglio dell’autore della pagina, che ha mostrato di non avere alcun rispetto non solo della persona della piccola svedese ma anche di tutti gli studiosi che ne avvalorano la tesi e del Papa, al quale si attribuisce una frase che é una parodia di quella resa famosa da una coppia di comici degli anni trenta del secolo scorso (fratelli De Rege). Per di più il detto giornale Appare convinto e recidivo se successivamente in prima pagina scrive: “Il brivido della realtà, RISCALDAMENTO DEL PIANETA? Ma se fa freddo”, e poichè i figli di una certa mamma continuano a nascere un’altra testata giornalistica titola: “anche il Tempo si é rotto di Greta”. Comunque, indipendentemente dal fatto concreto, trovo che anche i termini usati non siano proprio eleganti, né apprezzabili. Buona domenica.

  6. Ciao…“Papà che cos’è un uomo?” “Un uomo, figlio mio, è una persona che riesce a proteggerti senza aver mai paura di nulla” “Allora da grande voglio diventare un uomo vero, proprio come la mamma” Un abbraccio a tutte le mamme di blog e non. Sabrina per tutta l’allegraband. Buona domenica.

    1. Buonasera Sabrina, condivido la tua affermazione, però aggiungo che uguale successo é sentire rimpiangere le tue qualità da chi in precedenza non le considerava. Buona settimana a tutti ed a Sal in particolare.

  7. Trovare il coraggio di opporsi ad un terribile regime fondamentalista, di battersi per il rispetto di diritti basilari dell’umanità non è affatto scontato. Poco più che bambina, non ha mai abbassato la testa di fronte a minacce e soprusi, la sua storia è un esempio per tutti, ma la battaglia non è ancora vinta. E’ il simbolo dei diritti dell’infanzia, quella figura che ha dimostrato all’umanità che le penne e i libri sono armi molto più potenti dei fucili. Forse, pensando alle vicende di Malala, tutti noi dovremmo cogliere al meglio le opportunità di studio che ci vengono date, buon inizio di settimana Quivi.

    1. Ciao Nina, non per niente ho ricordato Malala ed il suo coraggio di opporsi apertamente alla brutalità dei suoi conterranei oscurantisti, i quali purtroppo continueranno ad esistere in tutte le latitudini. Giustamente tu dici che i libri sono armi più potenti dei fucili perché solo la cultura può costituire una diga contro l’arroganza e la prepotenza omicida dell’ignoranza. Felice serata.

  8. Le opere dell’uomo? per lo più rivolte al successo della tasca e al potere individuale. Gli animali? Se potessero parlare, avrebbero molto da dire e,,,povero l’uomo, caduto tanto in basso, nell’attraversare la loro strada…disgraziatamente. Interessante e veritiero il tuo post, lo condivido in ogni parola, buon martedì, anche se madame Primavera sembra essersi dimenticata di farci sorridere o, forse, non sorride più nemmeno lei, al constatare quanto accade nel mondo. Un cordiale saluto.

    1. Ciao Licia, la tua approvazione mi rende più che soddisfatto specialmente perché condividi la disapprovazione che nutro nei confronti di chi non é abituato a rispettare il prossimo, chiunque esso sia e comunque la pensi, tanto più approfittando di una propria posizione preminente! Quanto alle bizze di madame Primavera forse dovremmo chiedere spiegazioni ai soloni che non apprezzano e non condividono le preoccupazioni della piccola Greta. Ti auguro una buona settimana di primavera.

  9. Ama la goccia che fa traboccare il vaso. È nascosto lì dentro ogni bel cambiamento. E’ la prima volta che comunico con voi. Spero anche io di saper essere all’altezza degli altri. Gaetano

    1. Ciao Gaetano, ogni nuova goccia, che faccia traboccare il vaso o meno, é sempre un cambiamento rispetto allo stato precedente! Comunque in questa sede non si misurano le altezze. Un cordiale sorriso.

  10. Buongiorno. Chi denuncia i limiti intellettuali dei politici dimentica che tali limiti sono la causa dei loro successi. I politici hanno una loro etica. Tutta loro. Ed è una tacca più sotto di quella di un maniaco sessuale.
    Buona giornata, Gaetano

    1. Ciao Gaetano, io non sono un esperto di classifiche, però condivido l’idea di Hegel: credo che ogni popolo abbia il governo che si merita e conseguentemente i politici che si merita: penso che l’attuale vicenda austriaca lo dimostri. Buona domenica:

  11. Buonasera.La domenica è quel giorno che la mattina hai sonno, il pomeriggio hai mal di testa e la sera hai la paranoia del lunedì.
    Cordialmente Gaetano per tutta l’allegraband. BUONA DOMENICA.

  12. Meno male che ancora c’è in questa terra chi sogna con ideali e lotta con forza per la sua bandiera tante volte nascosta nell’anima.. Una domenica brillante e viva di belle sorprese.- Chi.-

  13. e troppo difficile portar nell’anima la banciera d’un ideale e ancora più difficile lottar per la sua vincita. .. mentre si perde si guadagna in onestá. Una domenica ricca di belle sorprese e fmomenti felici . Chi.-

    1. Ciao Chi, certamente non tutti come te possono comprendere come sia difficile coltivare un ideale e battersi per la sua affermazione, anche quando le forze che lo contrastano sono preponderanti! Purtroppo sono convinto che sia l’ideale di libertà di Malala che quello del rispetto della natura di Greta non avranno il successo che meriterebbero, ciò non sminuirà le loro figure di piccole eroine. Felice domenica e buona settimana.

  14. Ciao. Nel giorno in cui ha ricevuto la laurea ad honorem dall’università di Morehouse ad Atlanta, la città più popolosa della Georgia, negli Stati Uniti, il miliardario Robert F. Smith ha contraccambiato con un regalo davvero speciale. L’afroamericano più ricco del mondo ha deciso di pagare i debiti contratti da circa 400 studenti che domenica scorsa hanno festeggiato la loro laurea nello storico ateneo. Accadrà mai in Italia? Cordialmente, Sebastian

  15. Ciao…Lo strumento più potente di manipolazione mentale gestito dall’élite in tempo di democrazia rappresentativa è indubbiamente la televisione. È un vero e proprio mezzo d’ipnosi di massa.
    PS. Ho solo scritto un post sulla ” manipolazione mentale ” per fornire delucidazioni ad una caro amico che me ne ha fatto richiesta. Da domani, tutto come prima. Sorriso, Sal

  16. Ciao. Domani si vota. Qui si vota sempre…Onde la massima: “Utilizzano il termine democrazia per mistificarne il concetto, nominano chi vogliono e impongono attraverso il «listino» facce già viste, persone che vogliono essere confermate come se non fosse successo nulla in questi anni, come se loro non fossero responsabili.” Vada come vada pagheremo sempre e ancora noi. Sorridente weekend, Sal

    1. Ciao Sal, io non conosco il listino, però andrò a votare: sarà certamente un voto in più per coloro che affermano di avere ideali più simili ai miei, che purtroppo sono sempre in minoranza! Pazienza. Buon fine settimana.

      1. Buongiorno, Caro Amico. Una breve parentesi, per me, mentre il tempo corre inesorabile, ma per fortuna. Non ti stupire, ti prego, se dico che, in ordine alle votazioni, ho esitato alquanto prima di decidere se votare o meno. E non perchè non abbia la consapevolezza di quanta storia abbia il diritto universale del voto e quante atrocità siano state commesse dal potere sempre costituito per impedire ad alcune persone, dette cittadini o sudditi, e che l’intelighenzia di sinistra alla Gad Lerner definisce “classi subalterne” incapaci di comprendere le istruzioni dell’elite dominante, di partecipare al governo dello stato. La ragione (ammesso che si tratti di ragione) è che mi sono convinto che la società è secondo natura un organismo complesso che si orienta, alla fine, secondo una logica complessa che sfugge ai molti, e che soggiace al fine della “sopravvivenza”. In altri termini, e per farla breve di prima mattina, con una giornata davanti che certamente presenterà non pochi ostacoli e belve fameliche sempre a fauci aperte, il resoconto delle elezioni – piaccia o meno – è sempre il “miglior” risultato che l’organismo politico riesca ad esprimere. Di sicuro i tuoi amici di questo fantastico gioiello che tu hai creato, e che raccoglie le migliori riflessioni, si stupiranno, e forse non comprenderanno la mia “profondità”, o estemporaneità, dell’analisi. Tuttavia, dico che – tradotto in modo chiaro rispetto ai risultati, ormai noti – che la “paura” dei flussi migratori senza alcun controllo e l’esigenza di sicurezza dei cittadini hanno portato all’affermazione politica della Lega. Io non l’ho votata ma “mi fido” dell’orientamento generale espresso dall’organismo elettorale per la sua “sopravvivenza”. Ha sbagliato ? Ha fatto bene ? L’organismo, per me, che attribuisco tutto alle forze naturali e supreme della Natura, ha fatto ciò che secondo natura è “bene” in questo spazio-tempo. Lasciando, così, aperta la porta a domani, ad altre e diverse soluzioni che il quadro economico, finanziario e politico richiederanno. A presto.

        1. Buonasera amico mio, non mi attarderò a parlare del valore etico del voto e delle consultazioni elettorali perché per motivi personali non ho la serenità necessaria per affrontare un argomento così complesso e controverso sul piano ideologico. Al cotrario mi preme dire che comprendo la tua convinzione, secondo la quale il corpo sociale si comporterebbe secondo Natura per la migliore difesa della sua sopravvivenza, perà voglio ricordare che anche la Natura (da intendersi come forza vitale) procede, come hanno dimostrato le ossevazioni darwiniane ed i successivi abbondanti ed approfonditi studi, per tentativi ed adattamenti al variare delle condizioni ambientali. Perciò, se non si può affermare con certezza che il voto popolare ha fatto ciò che secondo natura é “bene” in questo spazio-tempo, possiamo credere con buona probabilità che il corpo sociale vi si adatterà! Affettuosi saluti.

          1. Caro Amico, buongiorno. Senz’altro il corpo sociale si adatterà, per cui avremo altra composizione che produrrà effetti sull’ordinamento. Effetti che potranno essere definiti “positivi” o “negativi”, umanamente parlando (o sproloquiando), che tuttavia non cambieranno la loro essenza. Voglio dirti che da ieri ho un altro dubbio: un esperto di fisica quantistica mi ha fatto capire che a livello subatomico (e noi siamo composti da particelle subatomiche) regna l’indeterminatezza, la quale, in teoria, continua ad influenzare le nostre scelte. E allora ? quali cambiamenti avverranno nel corpo sociale, che si dovrebbe adattare secondo la teoria di Darwin ? e questi, che lo ignorava, avrebbe confermato la sua teoria fondata sulla certezza oppure avrebbe considerato anche l’indeterminatezza ? Buona giornata.

  17. Mi sono coricato solo poche ore fa, ma mi alzo solo per l’immensa stima che nutro per il caffè ed il croissant… Buongiorno. buona domenica, buon voto elettorale…Sebastian per tutta l’allegraband

  18. Ciao…Ogni settimana un lunedì si sveglia e sa già che lo insulteranno tutti, ma oggi sarà uno in particolare…Chi? Ma dai…Chi altri se non quello sfigato di Di Maio? Sorridente lunedi, Sal

  19. Buongiorno. Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.
    Con sincera amicizia, Gaetano per l’allegraband

  20. Ciao. La vera amicizia non è schiava del tempo e dello spazio, la distanza materiale non può separarci mai dagli amici e amiche cui tieni in modo particolare. Ed ecco che sebbene non postiamo più, il nostro sorriso è la dimostrazione del nostro affetto e stima per te. Sorriso…sal&allegraband

  21. Gli amici si meritano. E bisogna meritarli sempre, senza interruzione, correndo ogni giorno il rischio di contraddirli e di perderli. Sal è diversi giorni che ha fatto perdere le proprie tracce e ne Mary o i figli apronono bocca. Se riesci a contattarlo ti preghiamo di farcelo sapere. Sebastian

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).

2016 Name of Company