LO SFIDANTE - CHI STA USANDO LA TUA MENTE? - PARTE 2: LA RICONQUISTA 12) IL PILASTRO FINALE

Post n°1100 pubblicato il 25 Maggio 2017 da alf.cosmos
 

LO SFIDANTE - CHI STA USANDO LA TUA MENTE? - PARTE 2: LA RICONQUISTA
12) IL PILASTRO FINALE

 

lo sfidante

 

Lo spazio quieto, integro, che abbiamo conquistato attraverso la non espressione reattiva delle emozioni negative e la riemersione della Mente Profonda, è uno spazio di osservazione pura, in cui ci poniamo oltre il funzionamento meccanico e condizionato della Mente di Superficie, eppure siamo quantomai vigili e consapevoli.
Questo spazio di osservazione pura è il terreno fertile in cui può finalmente crescere e manifestarsi quella facoltà fondamentale dell'essere umano che è sua eredità e gli appartiene di diritto come essere magico; la facoltà che è stata oscurata in modo da depotenziarlo, e renderlo facile preda delle correnti emozionali indotte dallo Sfidante. La facoltà che tutte le tradizioni di ricerca interiore stimolano a ritornare in funzione, attraverso una grandissima quantità di modi diversi diretti al medesimo risultato. La facoltà che ci riporta ad essere ciò che siamo veramente.
La facoltà del Silenzio Interiore.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Il Silenzio Interioreè uno stato peculiare dell'Esserein cui tutti i pensieri vengono cancellatie in cui si vive ad un livello diversoda quello della Consapevolezza quotidiana.Il Silenzio Interioresignifica sospensione del dialogo interiore,ed è quindi una condizionedi completa pace.
Carlos Castaneda
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Il Silenzio Interiore è lo stato dell'essere in cui qualsiasi tentativo di identificazione innescato dallo Sfidante scompare letteralmente perchè riassorbito dal fuoco dell'Attenzione. E' uno stato di estrema vigilanza e consapevolezza che si innesca in assenza di pensieri articolati in forma di parole o immagini consequenziali e associative. E' uno stato in cui la Mente di Superficie è di fatto scollegata dalla percezione del proprio esistere, del proprio essere, come Campo di Energia e Consapevolezza: cioè a dire, uno stato in cui la Mente di Superficie non determina e stabilisce l'Io Sono di ogni essere umano, perchè è l'Io Sono a contenere la Mente di Superficie, non viceversa.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Il filosofo Cartesio ritennedi aver scoperto la verità fondamentalequando pronunciòla sua famosa affermazione"Penso, dunque sono".In realtà aveva dato espressioneall'errore fondamentale:identificareil pensiero con la Consapevolezzae l'identità con il pensiero.
Eckhart Tolle
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Nello stato di Silenzio Interiore, qualsiasi tentativo di innesco della Spirale di Depotenziamento da parte dello Sfidante viene riconosciuto istantaneamente e lasciato andare, perchè si riconosce subito, in esso, il principio di qualcosa che non ci appartiene e che non vogliamo. Questo è ciò che il Silenzio Interiore è in grado di fare per noi nella nostra riconquista, ma non è certo tutto qui; possiamo dire che non c'è limite a ciò che siamo in grado di raggiungere, esprimere ed esplorare approfondendo e potenziando sempre più questa nostra facoltà dimenticata.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Dove l'arancio del crepuscolosi fonde con la terrache dalle vette digrada verso il marelì si erge la Città Realetorri e mura bianche si alzano possenti.Poco oltre, Mondi ed Universie poi ancora, e ancoraParsecda esplorare.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Il Silenzio Interiore non può essere spiegato a parole. E' quantomai necessario agire per comprenderlo su tutti i livelli del nostro essere, e realizzarne la sua estrema importanza nella nostra esistenza; ma fortunatamente, in questo cammino, tutte le tradizioni di ricerca interiore ci sostengono insegnandoci un gran numero di procedimenti e discipline per raggiungerlo e radicarlo, e a noi non resta che trovare e vivere le pratiche che più vibrano con la nostra unicità.
Per esempio, tutte le discipline che sono riunite nel termine di "meditazione", condividono, seppure nella grande varietà di tecniche che le differenziano, il medesimo obiettivo: nutrire ed incrementare in noi l'espansione di uno spazio percettivo di Silenzio Interiore. Questa è una delle loro mete fondamentali: in infiniti modi, una sola direzione.
Questa espansione del Silenzio Interiore in noi comporterà, tra gli innumerevoli benefici, anche il potenziamento esponenziale delle nostre facoltà percettive, conseguenza dell'espansione della Consapevolezza che è inestricabilmente legata al Silenzio Interiore. E sarà questa percezione amplificata, questa Consapevolezza potenziata, a inattivare sempre più fortemente l'operato delle forze dello Sfidante: in un essere umano, più energia è a disposizione della Consapevolezza, meno energia è a disposizione delle forze dello Sfidante. Non c'è niente di più potente, in questa riconfigurazione energetica, della pratica del Silenzio Interiore.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Gli antichi sciamani Toltechi scoprironoche affaticando con il Silenzio Interiorela mente del Volador,il Volador fugge,dimostrando così con assoluta certezzala sua origine non umana.
Carlos Castaneda
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Ma come fare spazio al Silenzio Interiore nella nostra vita ?
Praticare il Silenzio Interiore è una disciplina che può potenzialmente, e alla fine lo sarà, essere praticata senza soluzione di continuità nell'arco dell'intera nostra esistenza. Come?
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Erogando la nostra totale attenzionesu ciò che sta accadendo in questo momento,riorientando il più possibile,ed il più a lungo possibile,l'attenzione che concediamoai pensieri della Mente di Superficieverso le percezioni dell'istante presenteraccolte dai nostri sensi.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Per questa pratica non è necessario null'altro che la nostra vita. In qualsiasi momento, ricordiamoci di ricondurre la nostra attenzione entro i confini dell'istante presente, distaccandola dalla Mente di Superficie. In qualsiasi momento, e per qualsiasi azione stiamo facendo. Ricordiamoci di essere vivi, presenti. Ricordiamoci di noi stessi, così come Gurdjeff, ricercatore interiore degli inizi del secolo scorso, chiamava questa disciplina.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Un uomo domandò una volta a Ma-tsu:Qual è la verità suprema?Te lo dirò, rispose il maestro,quando avrai bevuto tutta l'acqua del fiume.L'ho già bevuta, replicò l'altro prontamente.Allora, te l'ho già detta.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Concediamo l'intera nostra attenzione all'azione che stiamo facendo. Nel mentre, raccogliamo informazioni sull'ambiente e su noi stessi con i nostri sensi. Quale è la nostra postura? Come respiriamo? Stiamo agendo tranquillamente, o percepiamo interiormente una sensazione di disagio? Cosa ci dice il corpo? E il luogo in cui siamo?
Non è un caso che la disciplina della riemersione della Mente Profonda abbia aspetti simili alla pratica del Silenzio Interiore. Di fatto, è a partire dal Silenzio Interiore che la Mente Profonda decodifica in percezione la Realtà che entra in contatto con il nostro Campo di Consapevolezza.
Questo filo del rasoio del momento presente crea una diga che è letteralmente inaccessibile allo Sfidante. Fino a che rimaniamo in questo stato, lo Sfidante non può trascinarci con sè, perchè per farlo, ha bisogno che noi crediamo a ciò che dice, cioè ha bisogno che noi ricadiamo al livello energetico dell'ascolto e dell'identificazione automatica con la Mente di Superficie, con conseguente generazione di energia emozionale. Ecco una delle ragioni per le quali il Silenzio Interiore è così importante: nel momento in cui siamo immersi in esso, lo Sfidante cessa di controllare la nostra esistenza, e conseguentemente si libera in noi spazio per la percezione di quelle sorgenti interiori che sono ciò che siamo veramente, che sono espressione della nostra vita e di ciò che realmente vogliamo. Finalmente liberiamo in noi lo spazio per essere ciò che siamo veramente.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Zazenè la manifestazione della Realtà Ultima.Non potrà mai essere predadi trappole e insidie.Cogliendone il cuore segreto,sarete come un dragoche entra in profondissime acque,o come una tigreche si addentra nella folta foresta di una montagna.
Dogen Zenji
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Occorre una grande quantità di energia, all'inizio, per sostenere continuativamente questo nuovo stato dell'essere, dunque non dobbiamo perdere la pazienza se riusciamo solo per pochi secondi, ma non dobbiamo desistere dal tentare. Dopotutto, da molti, molti anni siamo abituati ad agire esattamente al contrario, cioè lasciando briglia sciolta e dando tutta la nostra attenzione a quella sequenza ininterrotta di pensieri associativi inutili, insensati e rumorosi con i quali ci identifichiamo, che ci spingono di qua e di la a compiere azioni che spesso non desideriamo nemmeno compiere solo per acquietare le emozioni negative che percepiamo.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Gli sciamani Toltechi spiegavanoche il Silenzio Interioreviene accumulato.Occorre costruireun nucleo di Silenzio Interiorenelle profondità del nostro Essere,che cresca, istante dopo istante,ogni volta che viene praticato.
Carlos Castaneda
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Ad accompagnare questa pratica, possiamo poi decidere di esplorare e selezionare, nel ventaglio delle discipline offerte da tutte le tradizioni di ricerca interiore, quelle dirette alla espansione del Silenzio Interiore che più vibrano in accordo con ciò che siamo e con le nostre preferenze, e poi trasformarle in una disciplina quotidiana.
Raggiungere il Silenzio Interiore non è certo prerogativa di una pratica piuttosto che di un'altra, ma è solo prerogativa dell'inflessibile intento di chi lo vuole raggiungere. Per questo, non esistono discipline migliori o peggiori di altre, in questa via: ciò che per me può rappresentare un modo efficacissimo per esplorare il Silenzio Interiore, per un altro essere umano può essere davvero inutile. E' responsabilità del singolo essere umano selezionare i mezzi che sono a lui più congeniali per raggiungere il Silenzio Interiore; ma una delle conseguenze meravigliose della nostra pratica è che sarà la stessa Consapevolezza accresciuta dal Silenzio Interiore a comunicarci, spesso con mezzi che sono del tutto simili a quelli che usa lo Sfidante, quale disciplina è opportuno provare per noi. Un giorno potremo sorprenderci a considerare la possibilità di approfondire la meditazione Zen; oppure saremo spinti a trovare nella nostra zona un corso di Yoga; oppure, ci sentiremo improvvisamente spinti a praticare Tai Chi Chuan, o ad imparare a suonare al meglio possibile uno strumento musicale specifico. Da dove arrivano queste improvvise aperture ? Dallo spazio che abbiamo aperto attraverso il Silenzio Interiore. Dallo spazio che attraverso il Silenzio Interiore ci connette alla vastità dell'Infinito e ad ogni altra cosa del nostro meraviglioso Universo.
Il Silenzio Interiore è la porta dell'Infinito.
Non c'è strumento più efficace di questo nella via che ci porta alla Vita meravigliosa che desideriamo vivere, e che abbiamo il diritto di vivere, soprattutto se uniamo le infinite ispirazioni che ci comunica all'azione. Espandere il Silenzio Interiore significa inattivare progressivamente tutte le pulsioni automatiche dello Sfidante, fino a trasformare lo Sfidante stesso in un insieme di forze alleate al nostro intento di manifestare una vita meravigliosa. Espandere il Silenzio Interiore significa vivere completamente il nostro destino di esseri umani magici in un Universo meraviglioso.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Le vite dei Grandi Uomini ci ricordanoche possiamo rendere sublimi le nostree che, quando ce ne andremo, lasceremole nostre impronte sulla sabbia del tempo.Impronte che forse un altro,navigando la sua Vita,un fratello smarrito e naufragovedendo potrà seguire e rincuorarsi.Orsù dunque: coraggio e azione,con il cuore aperto a tutto;sempre in cerca, sempre in viaggioimparando a resistere e ad aspettare.
Henry Wadsworth Longfellow

O lasciamo allo Sfidante le redini della nostra vita, o agiamo per risvegliare in noi la magia, la forza, il potere, la Consapevolezza che sono nostra eredità e nostro diritto di esseri umani, senza alcuna distinzione. Questa scelta è in ogni più piccolo respiro che inaliamo, in ogni più piccolo pensiero che alimentiamo, in ogni più piccola parola che diciamo, in ogni più piccola azione che facciamo.
Lo scopo della nostra esistenza è scegliere in ogni momento quale delle due vie percorrere, in un senso o nell'altro. Una scelta di ogni istante, di ogni attimo, di ogni momento, a cui sottrarsi non è possibile.
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
Nell'oceano della Vita, le isole della Benedizione sono la terra serena e soleggiata dei tuoi ideali che attende il tuo arrivo.Mantieni saldamente la tua mano sul timone del pensiero.Nella nave della tua anima giace disteso il Capitano comandante.Sta dormendo; svegliaLo.
L'Autocontrollo è la forza.Il Retto Pensiero è la padronanza.La Quiete è il potere.Pronuncia nel profondo del tuo cuore,Pace, sii quieto.
James Allen
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~

 

P.S. I precedenti capitoli si possono trovare andando su "Vedi tutti i tags" (colonna a dx del blog) e cliccando su: "LO SFIDANTE"

Fonte: http://losfidante.marenectaris.net/testo/

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Un piccolo cane coraggioso viene salvato dal fiume. Il suo recupero vi ispirerà

Post n°1099 pubblicato il 20 Maggio 2017 da alf.cosmos
 

Un piccolo cane coraggioso viene salvato dal fiume. Il suo recupero vi ispirerà

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

CORRELAZIONE TRA IL NOSTRO DNA E IL COSMO

Post n°1098 pubblicato il 16 Maggio 2017 da alf.cosmos
 
Tag: COSMO, DNA

CORRELAZIONE TRA IL NOSTRO DNA E IL COSMO
Dalla Russia la scoperta ufficiale

 

dna

 

Molti maestri spirituali sanno già da tempo che il nostro corpo può essere programmato da lingua, parole e pensieri. Ora questo è stato scientificamente provato. Il DNA umano funziona come una specie di "Internet biologico", ed è sotto molti aspetti superiore a quello artificiale. Nuove ricerche scientifiche in Russia, direttamente o indirettamente, spiegano fenomeni quali chiaroveggenza, intuizione, guarigioni spontanee e guarigioni a distanza, autoguarigioni, tecniche di affermazione, aloni di luce attorno alle persone e molto altro.

In più si potrebbe affermare una medicina completamente nuova, nella quale il DNA può essere riprogrammato con delle parole e frequenze, SENZA LA NECESSITÀ di prelevare e reintrodurre singoli geni. Soltanto il 10% del nostro DNA serve a produrre le proteine, ed è questo 10% che viene esaminato dai ricercatori occidentali. Il rimanente 90% viene considerato "junk DNA", DNA spazzatura. Tuttavia i ricercatori russi, convinti che la natura non abbia creato questo 90% a caso, hanno esplorato questo 90% del DNA assieme a linguisti e genetisti. I risultati di questa ricerca sono semplicemente rivoluzionari !

Il nostro DNA non sarebbe solo responsabile della struttura del nostro corpo, ma servirebbe anche come banca dati e per comunicare. I linguisti russi hanno scoperto che il codice genetico (specialmente il 90% "inutile") segue le stesse regole di tutte le lingue dell'uomo. A questo scopo, gli studiosi hanno comparato le regole di sintassi (il modo di mettere insieme le parole per formare le frasi), semantica (lo studio del significato delle parole) e le regole base di grammatica. Hanno scoperto che il nostro DNA segue un determinato schema grammaticale. Quindi le lingue dell'uomo non si sono formate casualmente, ma sono insite nel DNA.

Il biofisico e biologo molecolare Pjotr Garjajev e i suoi colleghi hanno anche analizzato le qualità vibrazionali del DNA. In breve sostengono che "i cromosomi vivi funzionano esattamente come un computer olografico che usa radiazioni laser di DNA endogeno". Gli studiosi sono stati in grado, per esempio, di proiettare determinate frequenze (suono) con una specie di raggio laser sul DNA, modificando la frequenza di esso e quindi l'informazione genetica stessa. Dato che la struttura base del DNA è uguale alla struttura della lingua, non è necessaria alcuna codifica del DNA. Si possono semplicemente usare parole e frasi della lingua umana! Anche questo è stato provato scientificamente.

La sostanza del DNA (nel tessuto vivo, non in provetta) reagirà sempre a questi raggi modulati e addirittura alle onde radio, se vengono utilizzate le frequenze giuste. Questo spiega perché tecniche come affermazioni, ipnosi e simili hanno un effetto così forte sugli uomini e il loro corpo: per il nostro DNA reagire al linguaggio è perfettamente naturale. Mentre i ricercatori occidentali prelevano singoli geni dalle eliche del DNA e li inseriscono altrove, i russi hanno creato un mezzo per influenzare il metabolismo delle cellule attraverso frequenze di luce e di onde radio, riparando i difetti genetici. Gli studiosi hanno addirittura catturato uno schema di informazioni di un DNA particolare e lo hanno trasmesso a un altro, riprogrammando le cellule. In questo modo hanno trasformato, per esempio, embrioni di rana in embrioni di salamandra, semplicemente trasmettendo informazioni di DNA! Così le informazioni sono state trasmesse senza gli effetti collaterali che possono manifestarsi quando si prelevano e reinseriscono dei singoli geni dal DNA.

Quindi è stato provato ciò che i maestri spirituali sanno già da tempo. Ovviamente la frequenza utilizzata deve essere quella giusta. Per questo motivo non tutti otteniamo lo stesso successo. Ogni individuo deve lavorare sul proprio processo e sviluppo interiore per stabilire una comunicazione conscia con il DNA. Più sarà alta la consapevolezza di un individuo, meno ci sarà la necessità di un congegno, e si potranno ottenere questi risultati da soli. La scienza finalmente finirà di prendersi gioco di queste idee e confermerà e spiegherà questi risultati. E non finisce qui.

I ricercatori russi hanno anche scoperto che il nostro DNA può creare delle interferenze in un vuoto, producendo un "tunnel spaziale" ! Questi tunnel sono l'equivalente microscopico dei cosiddetti "ponti Einstein-Rosen" in prossimità di buchi neri (lasciati da stelle estinte). Sono dei collegamenti tra aree completamente diverse nell'universo, attraverso i quali si può trasmettere al di fuori di spazio e tempo. Il DNA attrae questi pezzi d'informazione e li trasmette alla nostra coscienza. Questo processo di ipercomunicazione (telepatia, channeling) è più efficace in uno stato di rilassamento. Stress, preoccupazione o un cervello troppo attivo rendono inefficace l'ipercomunicazione, o le informazioni trasmesse saranno completamente distorte e inutili.

Un esempio di ipercomunicazione lo troviamo, per esempio, nel mondo degli insetti. Quando la regina di un formicaio viene separata dalla sua colonia, le formiche lavoratrici continuano il loro lavoro secondo un piano preciso. Ma se la regina rimane uccisa, tutte finiscono di lavorare; nessuna formica sa più cosa fare. Sembra che la regina trasmetta i suoi "piani di costruzione" anche se è lontana, attraverso la coscienza di gruppo dei suoi sudditi. L'importante è che sia viva. Negli uomini, spesso si ha un fenomeno di ipercomunicazione quando improvvisamente si trova l'accesso a informazioni al di fuori della propria conoscenza. Questa ipercomunicazione viene vissuta come ispirazione, intuizione o trance. Il compositore Giuseppe Tartini per esempio una notte sognò il diavolo seduto accanto il suo letto che suonava il violino. La mattina successiva Tartini fu in grado di ricordarsi esattamente lo spartito e scriverlo: ne risultò la sonata "Il trillo del diavolo" ( http://www.youtube.com/watch?v=SGpjhmOqTBM ).

Un infermiere 42enne per molti anni sognò una situazione nella quale era collegato a una specie di enciclopedia sotto forma di CD-Rom. In quei sogni gli venivano trasmesse delle conoscenze di ogni genere, e la mattina seguente era in grado di ricordare tutto. Gli arrivò un flusso enorme di informazioni, e sognava per lo più dettagli tecnici che erano al di fuori della sua conoscenza. Quando vi sono questi casi di ipercomunicazione, si possono osservare dei fenomeni sovrannaturali nel DNA. Gli scienziati russi hanno irradiato diversi campioni di DNA con dei raggi laser e su uno schermo si è formata una tipica trama di onde che, una volta rimosso il campione, rimaneva sullo schermo. Allo stesso modo si suppone che l'energia al di fuori dello spazio e del tempo continua a passare attraverso gli tunnel spaziali attivati anche dopo la rimozione del DNA. Gli effetti collaterali più frequenti nell'ipercomunicazione sono dei campi magnetici vicini alle persone coinvolte. Gli apparecchi elettronici possono subire delle interferenze e smettere di funzionare per ore. Quando il campo elettromagnetico si dissolve, l'apparecchio ricomincia a funzionare normalmente. Molti operatori spirituali conoscono bene questo effetto.

Grazyna Gosar and Franz Bludorf nel loro libro Vernetzte Intelligenz spiegano queste connessioni in modo chiaro e preciso. Gli autori riportano anche alcune fonti secondo le quali gli uomini sarebbero stati come gli animali, collegati alla coscienza di gruppo, e quindi avrebbero agito come gruppo. Per sviluppare e vivere la propria individualità, tuttavia, avrebbero abbandonato e dimenticato quasi completamente l'ipercomunicazione. Ora che la nostra coscienza individuale è abbastanza stabile, possiamo creare una nuova forma di coscienza di gruppo. Così come usiamo Internet, il nostro DNA è in grado di immettere dati nella rete, scaricare informazioni e stabilire un contatto con altre persone connesse. In questo modo si possono spiegare i fenomeni quali telepatia o guarigioni a distanza.

Senza un'individualità distinta la coscienza collettiva non può essere usata per un periodo prolungato, altrimenti si ritornerebbe a uno stato primitivo di istinti primordiali. L'ipercomunicazione nel nuovo millennio significa una cosa ben diversa. I ricercatori pensano che, se gli uomini con piena individualità formassero una coscienza collettiva, avrebbero la capacità di creare, cambiare e plasmare le cose sulla terra, come fossero Dio ! E l'umanità si sta avvicinando a questo nuovo tipo di coscienza collettiva.

Il tempo atmosferico è piuttosto difficile da influenzare da un solo individuo, ma l'impresa potrebbe riuscire dalla coscienza di gruppo (niente di nuovo per alcune tribù indigene). Il tempo viene fortemente influenzato dalla frequenza risonante della terra (frequenza di Schumann). Ma queste stesse frequenze vengono prodotte anche nel nostro cervello, e quando molte persone si sincronizzano su di esse, o quando alcuni individui (p. e. maestri spirituali) concentrano i loro pensieri come un laser, non sorprende affatto che possano influenzare il tempo. Una civiltà moderna che sviluppa questo tipo di coscienza non avrebbe più problemi né d'inquinamento ambientale, né di risorse energetiche; usando il potere della coscienza collettiva potrebbe controllare automaticamente e in modo naturale l'energia del pianeta.

Se un numero abbastanza elevato di individui si unisse con uno scopo più elevato, come la meditazione per la pace, si dissolverebbe anche la violenza. Il DNA sembra essere anche un superconduttore organico in grado di lavorare a una temperatura corporea normale. I conduttori artificiali invece richiedono per il loro funzionamento delle temperature estremamente basse (tra -200 e -140°C). Inoltre, tutti i superconduttori possono immagazzinare luce, quindi informazioni. Anche questo dimostra che il DNA sia è grado di farlo.

Vi è un altro fenomeno legato al DNA e ai tunnel spaziali. Normalmente questi minuscoli tunnel sono altamente instabili e durano soltanto una frazione di secondo. In certe condizioni però si possono creare dei tunnel stabili in grado di formare delle sfere luminose. In alcune regioni della Russia queste sfere appaiono molto spesso. In queste regioni le sfere a volte s'innalzano dalla terra verso il cielo, e i ricercatori hanno scoperto che possono essere guidati dal pensiero. Le sfere emettono onde a bassa frequenza che vengono anche prodotte dal nostro cervello, quindi sono in grado di reagire ai nostri pensieri.

Queste sfere di luce hanno una carica energetica molto elevata e sono in grado di causare delle mutazioni genetiche. Anche molti operatori spirituali producono queste sfere o colonne di luce, quando si trovano in uno stato di profonda meditazione o durante un lavoro energetico. In alcuni progetti per la guarigione della terra queste sfere vengono catturate anche nelle foto. In passato di fronte a questi fenomeni luminosi si credeva che apparissero degli angeli. In ogni caso, pur mancando le prove scientifiche, ora sappiamo che persone con queste esperienze non soffrivano affatto di allucinazioni. Abbiamo fatto un grande passo in avanti nella comprensione della nostra realtà. Anche la scienza "ufficiale" conosce le anomalie della terra che contribuiscono alla formazione dei fenomeni luminosi. Queste anomalie sono state trovate di recente anche a Rocca di Papa, a sud di Roma.

16 gennaio 2011 

L'articolo intero (in inglese) si può trovare sulla pagina http://www.fosar-bludorf.com/ (Kontext - Forum for Border Science). Su questa pagina è anche possibile contattare gli autori. 


Tutte le informazioni sono tratte dal libro "Vernetzte Intelligenz" di Grazyna Fosar e Franz Bludorf, ISBN 3930243237;

Autori: Grazyna Fosar e Franz Bludorf

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Autobiografia di uno Yogi di Paramahansa Yogananda: MIRACOLO DI MATERIALIZZAZIONE DI ERBA MEDICINALE

Post n°1097 pubblicato il 13 Maggio 2017 da alf.cosmos
 

Autobiografia di uno Yogi di Paramahansa Yogananda: MIRACOLO DI MATERIALIZZAZIONE DI ERBA MEDICINALE

 

ERBE CURATIVE


"Giunto a Tarakeswar ,andai a visitare un famoso tempio, per il quale gli indù hanno la stessa venerazione che i cattolici nutrano per il santuario di Lourdes in Francia. A Tarakeswar sono avvenute innumerevoli guarigioni miracolose, compresa quella di una componente della mia famiglia.
La più anziana delle mie zie un giorno mi aveva raccontato:' Sono rimasta seduta in quel tempio per una settimana, osservando un completo digiuno e pregando affinchè tuo zio Sarada guarisse da una malattia cronica. Il settimo giorno si materializzò nelle mie mani un'erba medicinale! Con le sue foglie preparai un decotto e lo feci bere a tuo zio. Il suo male sparì immediatamente e non è mai più ricomparso.
" Cap. 13-Il santo che non dorme mai, pag 133

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Aivanhov: IL WESAK

Post n°1096 pubblicato il 10 Maggio 2017 da alf.cosmos
 

Aivanhov: IL WESAK 

 

wesak


"Durante la notte di luna piena di maggio, ogni anno, nell'Himalaya, si svolge la cerimonia del Wesak. In questa notte è commemorata simbolicamente sia la nascita del Buddha, sia la sua illuminazione. Alcuni iniziati possono recarsi fisicamente a questa cerimonia; altri vi si recano con il corpo astrale, sdoppiandosi. Ma ciascuno di voi ha la possibilità di parteciparvi almeno col pensiero. Nel corso di questa cerimonia, i fratelli della luce entrano in comunione con le entità celesti, al fine di attirare le forze cosmiche e propagare nello spazio delle onde e delle vibrazioni della più alta spiritualità.
Se volete unirvi all'assemblea di tutti quegli Iniziati, dovete prepararvi. Durante quella notte, non tenete su di voi alcun oggetto metallico, poiché il metallo non è un buon conduttore delle onde che provengono dalle regioni spirituali. Ma la sola condizione veramente indispensabile per essere ammessi a questa festa è l'armonia: siate vigili, non abbiate alcun pensiero o sentimento cattivo nei confronti degli altri. Adottate un buon atteggiamento, e questo vi permetterà di legarvi agli Iniziati, con il desiderio di ricevere le benedizioni che essi invieranno a tutti i figli di Dio."

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

CALENDARIO FASI LUNARI MAGGIO 2017

Post n°1095 pubblicato il 06 Maggio 2017 da alf.cosmos
 

CALENDARIO FASI LUNARI MAGGIO 2017

 

http://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare/maggio-2017.jpg

 

Fonte: http://www.segnalidivita.com/calendario/calendario-lunare-2017.htm

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Mio video: KRISHNAMURTI: COS'E' L'AMORE - WHAT IS LOVE - italian and english

Post n°1094 pubblicato il 30 Aprile 2017 da alf.cosmos
 

Mio video: KRISHNAMURTI: COS'E' L'AMORE - WHAT IS LOVE - italian and english

 


Breve video (meno di 5 minuti) di Krishnamurti in persona, dal vivo, che si esprime su cosa è, e cosa non è Amore. E' un ragionamento molto sottile e profondo.
Naturalmente si tratta di Amore incondizionato, che prescinde da qualsiasi tipo di condizione (attaccamenti, gelosia, perché c'è bisogno di essere considerati, solitudine e necessità di riempire un vuoto....niente di tutto questo...) ...arriva da dentro, in maniera meravigliosa e non chiede nulla in cambio.
Tutti i più grandi illuminati pongono la compassione al primo posto. Essa non è la pietà (che ci fa vedere l'altro come inferiore), ma è a un livello più alto...ci si sento uno con l'altro, si percepisce la grandezza della prova che l'altro sta sostenendo e non una misera condizione di pena...
Un abbraccio cosmico :-) <3
Alf

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

JIDDU KRISHNAMURTI

Post n°1093 pubblicato il 27 Aprile 2017 da alf.cosmos
 

JIDDU KRISHNAMURTI

BREVE BIOGRAFIA

 

krishnamurti

 

 

 

Jiddu Krishnamurti nacque l’11 maggio 1895 da una devota famiglia di Madanapalle, una cittadina dell’Andhra Pradesh, in India.

Nel 1905 Jiddu rimane orfano della madre, Sanjeevamma; nel 1909 con il padre Narianiah ed i quattro fratelli, si trasferisce ad Adyar, dove tutti assieme vivono in condizioni di miseria in una piccola capanna. Spesso ammalato di malaria, proprio nel 1909 ancora bambino, viene notato dal religioso britannico Charles W. Leadbeater, quando questi si trovava sulla spiaggia privata della sede della Società Teosofica (movimento filosofico fondato nel 1875 dall'americano Henry Steel Olcott e dall'occultista russa Helena Petrovna Blavatsky) di Adyar, un sobborgo di Chennainel Tamil Nadu.

Ancora quattordicenne, venne adottato dalla dottoressa Annie Besant, presidente della Società Teosofica che aveva la sua sede internazionale a Madras. La Besant e altri proclamarono che Krishnamurti doveva essere il Maestro del Mondo, di cui la Società Teosofica aveva predetto la venuta. Un Maestro del Mondo, secondo varie scritture, si manifesta di tanto in tanto in forma umana per salvare l’umanità.

Per preparare il mondo all’arrivo di questo Maestro, fu fondata un’organizzazione a livello mondiale che, con il nome di Ordine della Stella d’Oriente, si formò sotto l’egida della Società Teosofica e il giovane Krishnamurti ne fu messo a capo. Nel 1929, però, Krishnamurti rinunciò al ruolo che gli era stato assegnato e sciolse l’Ordine della Stella che contava migliaia di seguaci, restituendo tutto il denaro e le proprietà che erano state donate per questo lavoro. Da allora, per quasi sessant’anni, fino alla sua morte che avvenne il 17 febbraio 1986, egli viaggiò in tutto il mondo parlando a grandi folle di persone e dialogando con gli studenti delle numerose scuole da lui costituite con i finanziamenti che via via otterrà.

 

 


 

L’OPERA

Krishnamurti non teorizzò nessuna filosofia o religione ma parlò piuttosto di cose che riguardano tutti noi nella nostra vita quotidiana, dei problemi del vivere nella società moderna, della ricerca individuale di sicurezza e felicità e della necessità per gli esseri umani di liberarsi dal peso interiore della paura, della rabbia, delle offese, del dolore e di molte altre cose. Egli chiarì con grande precisione il sottile lavorìo della mente umana e sottolineò la necessità che nella nostra vita quotidiana si realizzi una profonda qualità meditativa attraverso il risveglio della consapevolezza. Krishnamurti non apparteneva a nessuna religione, setta o nazione e non era schierato con nessuna scuola di pensiero politico o ideologico; sosteneva che proprio questi sono i fattori che dividono gli esseri umani portando conflitto e guerra. Egli ricordava continuamente che siamo tutti esseri umani e non indù, musulmani o cristiani, che non siamo diversi dal resto dell’umanità. Raccomandava di camminare con leggerezza su questa terra, senza distruggere noi stessi e l’ambiente; comunicava a tutti un profondo senso di rispetto per la natura e tutto il creato. I suoi insegnamenti trascendono tutti i limiti creati dall’uomo e dai credi religiosi, dai sentimenti nazionalistici e dalle posizioni settarie e, allo stesso tempo, danno un nuovo significato e una nuova direzione alla ricerca interiore.

Krishnamurti ha lasciato una grande quantità di letteratura, in forma di discorsi pubblici, risposte a domande, scritti, discussioni con insegnanti e studenti, con personalità della scienza e della religione, conversazioni private, interviste radiofoniche e televisive, lettere e così via. Molto di questo materiale è stato tradotto in libri e molto altro rimane ancora sotto forma di audio e video. Il modo migliore per capire i suoi insegnamenti è di rivolgersi direttamente a questi piuttosto che affidarsi a commentatori e interpreti.

 

 

 

Fonte: http://www.meditareonline.org/jiddu-krishnamurti.html

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

IL SOLE È UN RIFLETTORE DI LUCE PERCIÒ È ABITATO DA ESSERI UMANI

Post n°1092 pubblicato il 25 Aprile 2017 da alf.cosmos
 

IL SOLE È UN RIFLETTORE DI LUCE PERCIÒ È ABITATO DA ESSERI UMANI

 

SOLE

Se nel lontano 1842 il mistico austriaco Jakob Lorber avesse comunicato agli scienziati di quell'epoca che "il Sole è abitato da esseri umani", allora tale profeta sarebbe stato dichiarato "pazzo" e rinchiuso in un ospedale psichiatrico.
Ma solo dal mese di marzo 1996 è possibile affermare che "il Sole è abitato da esseri umani" senza correre il rischio di essere presi per pazzi, poichè è proprio da tale data che la sonda spaziale Soho (Solar and heliospheric observer), lanciata in orbita attorno al Sole, ha iniziato a trasmettere dati che - da un lato - hanno messo in crisi gli astrofisici mondiali, ma - dall'altro lato - hanno confermato le Rivelazioni sull'Universo comunicate da Dio al Suo scrivano Jakob Lorber.

CHE COSA AFFERMA LA SCIENZA
(1997-2001)

La prima conferma che ha invalidato la teoria scientifica "il calore del Sole è generato dalla reazione atomica del suo nucleo", è stata fornita dalla sonda spaziale Soho. Ecco i dati inviati dalla sonda, pubblicati sulla Rivista FOCUS, agosto 1997 e sulla Rivista LE SCIENZE, giugno 2001.
Il Sole ha una temperatura di 2 milioni di gradi sulla corona solare, mentre sulla fotosfera o atmosfera interna ha solo poche migliaia di gradi. Tale fenomeno, che è stato definito IL PARADOSSO DELLA CORONA SOLARE, ha totalmente esterrefatto gli scienziati poichè i dati della sonda ora dimostrano che il Sole è "caldissimo esternamente ma freddo internamente".

Il Sole visto nei raggi UV è costellato di punti luminosissimi (luce puntiforme e non più uniforme).

CHE COSA AFFERMA IL SIGNORE (1842)
Il Signore comunica al mistico Jakob Lorber (riassunto da vari libri) che il nostro Sole planetario non è una stella generatrice di luce e calore, ma è un grande Pianeta abitato da esseri umani, poichè l'intensissimo splendore di luce e l'enorme calore non provengono dal suo nucleo interno, ma sono causati da due fenomeni che avvengono nella calotta solare, e precisamente:
il calore e una discreta luminosità [elettrizzazione dell'atmosfera] sono causati dall'attrito dovuto alla rotazione del Sole intorno al proprio asse e dall'enorme velocità con cui esso orbita sia attorno al suo Sole Centrale chiamato Sirio, sia da altre velocità. (Cfr. GVG10/159/6 - GVG4/255/5 - SN/4-5)
La luce intensissima e accecante è dovuta alla calotta solare che riflette la luce di un miliardo di Soli [1 miliardo di punti luminosissimi] (Cfr. SN/4).

Secondo queste comunicazioni scientifiche, la brillantissima luce e l'enorme calore del Sole sono generati dal riverbero e dall'attrito che avvengono all'esterno della sua calotta solare (che è trasparente e riflettente), mentre sulla superficie (terreno) del Sole, c'è una normale luminosità e calore, e gli abitanti vivono tranquillamente su di essa, anche se non riuscirebbero a vivere sulla nostra Terra per il fatto che l'atmosfera terrestre sarebbe per loro come respirare acqua per noi esseri umani. (Cfr. GVG6/192)
Quanto sopra è un brevissimo riassunto di innumerevoli informazioni sui Soli, sugli Universi e sull'Uomo Cosmico (Vedi sito www.jakoblorber.it - l'opera in immagini - Uomo Cosmico), descritte in modo ampio e particolareggiato nell'Opera di Lorber. (In particolare nel libro dal titolo IL SOLE NATURALE, in cui viene descritto il principio di funzionamento del Sole e le sette razze di abitanti)


CONCLUSIONE
Gli scienziati non sanno tuttora spiegare i dati inviati dalla sonda spaziale Soho (vedi anche sito Internet www.lescienze.it: IL PARADOSSO DELLA CORONA SOLARE), e stanno continuamente elaborando nuove teorie per "sostituire" quella attuale che afferma che "il calore del Sole proviene dal nucleo a 15 milioni di gradi". (Hanno già elaborato varie teorie). Mentre invece il mistico Jakob Lorber ha spiegato nel 1842, ben 160 anni fa, quello che la sonda Soho ha trasmesso, confermando così gli scritti di Lorber.
Per comprendere il principio di funzionamento del nostro Sole planetario si è resa necessaria la costruzione del prototipo (3 metri di diametro) che si vede nella figura.
Questo prototipo è composto da un Sole Generatore di luce propria (1) chiamato Regolo (faro rosso), e da numerosi Soli Riflettori (2) dotati di una corona solare che riflette la luce (150 specchietti neri). Infine c'è il nostro Sole planetario (3) che si illumina completamente (sfera gialla) grazie alla luce proveniente dai numerosi Soli Riflettori. Ecco il percorso della luce.
Fase 1: la luce che genera Regolo (1) raggiunge (vedi freccia a dx) uno dei Soli Riflettori (2).

Fase 2: tale luce viene riflessa dalla corona solare di tale Sole Riflettore e fatta convergere (vedi freccia) verso il nostro Sole planetario (3).

Fase 3: la corona solare del nostro Sole riflette sulla Terra la luce proveniente dai Soli Riflettori.

CONCLUSIONE. La brillantissima luce del nostro Sole proviene dalla reciproca riflessione della luce di 1 miliardo di Soli Riflettori (Cfr.SN/4). Grazie a questo prototipo è possibile vedere "accendersi" un Sole fatto di metallo riflettente, dimostrando così che esso è un Pianeta.

La luce viene generata solo dai Soli Centrali primordiali e viene riflessa sia dagli innumerevoli Soli del Globo cosmico (Universo) sia dall'involucro (sfera di Ulbricht) che racchiude il tutto. (Cfr. SN/5)

Il Sole Centrale primordiale del nostro Universo si chiama "Regolo" (il suo vero nome però è Urca, o meglio Ouriza), e si trova nella costellazione del Gran Leone. (Cfr. GVG4/254 e GVG6/247)

Fonte: http://www.jakoblorber.it/ita/X0067_universita_01a.php

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

TSUNG TSUNG, 5 ANNI: BAMBINO CRISTALLO? REINCARNAZIONE DI UN GRANDE MAESTRO MUSICALE?

Post n°1091 pubblicato il 20 Aprile 2017 da alf.cosmos
 

TSUNG TSUNG, 5 ANNI: BAMBINO CRISTALLO? REINCARNAZIONE DI UN GRANDE MAESTRO MUSICALE?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

       

  
  
  
  
  

 

MIO CANALE YOUTUBE

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

DanielaSartoreemanuele.pennealf.cosmosmilenamasettiannaincantovirgola_dfannamatrigianogiovila1966star1980.amartom52ematologa1adamosannitascrittoreoccasionalealcol59vangeli
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 141
 

I miei Blog Amici

- Sorgente Divina
- Diario Stellare
- Arcobaleno dAmore
- Pensieri
- IlPiccoloMondoDiMery
- IL VERO SE sentire percepire guardare oltre..
- Sol Tre News
- RI_INCONTRIAMOLO
- anima blu
- Angeli
- angeli_senza_ali
- FIGLIA DELLE STELLE
- terrarisonante di Don Luisito
- SentiSenti
- Essere non essere
- NEXUS
- Nel reale e oltre
- * LA MIA ISOLA* di JOANNAS
- Vehuel Rosso Cuore
- St Germain
- Starchild
- Maestri di Luce
- Kryon
- l’Arcangelo Michele
- FederazioneGalattica
- LA VITA E MERAVIGLIA di Dolly
- Io e i miei Mondi di Alex
- Star trek-mania blog
- Range random di Southcross
- come un carillon di fata nocino
- IL SENSO DELLA VITA di Angelica
- Lucedoriente di Luce
- golBBlog di hareezio
- Armonie di Atlantis
- STAR TREK di danko1075
- incontinuaevoluzione di ocarlino
- spiritelli di foriero0
- spazio di unicaeoriginale
- Gira si la vòi gira di lanzarda
- RIFLESSI DI LUCE di KETHER
- D_E_S_IO di desiodgl0
- Nihil di onlyang
- Fiore di fiordiloto
- I giorni Maya di interpretazioni_maya
- Fotografando Emily.. di Emily2009
- Sogno diurno di dovere di vivere
- RICORDI E POESIE di monchery10
- Laraba fenice di torrepreziosa
- counseling-integrato di Fiorintegrati
- MAYA di donamaya
- liberi di essere di olena63
- Puro Cuore Fra Noi
- FIORE DI LOTO di soleluna140
- ESPRESSIONI DAMORE di Aquamarinablu
- May it be....di TrinitàDeiMonti
- Le grand ouvre di ledlordsandro9
- il mare infinito di lafatadelmare
- Avanscoperta di lauravera1959
- PRIMAVERA ! di claire66
- Percorso di LUCE di lapiccolastellina2
- finestra sul mondo di ormailibera
- il regno di arcadia di xx Arcadia xx
- blogmelina di donnadaipassiperduti
- interrogativi di antone.a
- Il_Colore_oro di afrodite.58
- Dedicato a Karol di laura_brustenga
- Libera su Libero... di LaBrusLa
- Morven di Morven61
- SYMPATHY di pachira0
- BILUNABA di bibastella.b
- AMORE UNIVERSALE di salvatore.ravas
- Neshama di Cleinsciandra
- Dalle Memorie di MaurJah
- vita meravigliosa di Cristina
- La vita è un soffio amo larte e dipingo di Luli
- NellInfinito di Maria Carrassi
- Un anima a nudo...di AngeloSenzaVeli
- Sei fili bianchi di Pinktree
- OCCHI PER GUARDARE OLTRE di soliinmezzoallagente
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e le notizie pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom