MESSAGGI ESOTERICI NASCOSTI NEL CRISTO DI LEONARDO DA VINCI

Post n°1165 pubblicato il 22 Febbraio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Mio video:

MESSAGGI ESOTERICI NASCOSTI NEL CRISTO DI LEONARDO DA VINCI   

 

 


In questo mio video faccio notare alcuni aspetti molto particolari e anomali che nascondono messaggi da interpretare.
Nel video ingrandisco i particolari, che secondo me, vanno visti sotto l'aspetto esoterico...mettendo in evidenza ciò che potrebbe nascondere messaggi che non potevano essere espliciti, in quanto nulla poteva essere messo in discussione dai dogmi della chiesa.....in quei tempi era facile venire torturato o ucciso per questo...
Questi particolari sono clamorosi...
La musica è di Beethoven.
Un abbraccio cosmico  
Alf 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

MARIA MADDALENA RIABILITATA DALLA CHIESA DOPO 2.000 ANNI...

Post n°1164 pubblicato il 15 Febbraio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

MARIA MADDALENA RIABILITATA DALLA CHIESA DOPO 2.000 ANNI...

MARIA MADDALENA, LA DISCEPOLA CALUNNIATA CHE PER PRIMA "VIDE" LA RISURREZIONE

22/07/2017  L'identificazione con una prostituta è frutto di una serie di equivoci, come ha spiegato il cardinale Ravasi. Maria di Magdala fu una fedele seguace di Gesù, stava sotto la Croce Fu la prima, il mattino di Pasqua, a cui il Signore apparve chiamandola per nome. Per questo papa Francesco ha reso più solenne la sua memoria elevandola allo stesso grado delle feste che celebrano gli apostoli

 

MARIA MADDALENA

 

 

È patrona dei penitenti e venerata anche dalla Chiesa d'Oriente. La Chiesa latina era solita accomunare nella liturgia le tre donne di cui parla il Vangelo e che la liturgia greca commemora separatamente: Maria di Betania, sorella di Lazzaro e di Marta, la peccatrice «cui molto è stato perdonato perché molto ha amato», e Maria Maddalena o di Magdala, l'ossessa miracolata da Gesù, che ella seguì e assistette con le altre donne fino alla crocifissione ed ebbe il privilegio di vedere risorto. L'identificazione delle tre donne è stata facilitata dal nome Maria comune almeno a due e dalla sentenza di San Gregorio Magno che vide indicata in tutti i passi evangelici una sola e medesima donna. I redattori del nuovo calendario, riconfermando la memoria di una sola Maria Maddalena senz'altra indicazione, come l'aggettivo "penitente", hanno inteso celebrare la discepola alla quale Gesù apparve dopo la Risurrezione. È questa la Maddalena che la Chiesa oggi commemora e che, secondo un'antica tradizione greca, sarebbe andata a vivere a Efeso, dove sarebbe morta. In questa città avevano preso dimora anche Giovanni, l'apostolo prediletto, e Maria, Madre di Gesù.

 

MA ERA DAVVERO UNA PROSTITUTA?

Riguardo a Maria Maddalena (o Maria di Magdala) c'è lo stereotipo, ormai ampiamente diffuso, che classifica questa donna evangelica come una prostituta redenta da Cristo.  «La tradizione», come ha scritto il cardinale Gianfranco Ravasi, «ripetuta mille volte nella storia dell'arte e perdurante fino ai nostri giorni, ha fatto di Maria una prostituta. Questo è accaduto solo perché nella pagina evangelica precedente - il capitolo 7 di Luca - si narra la storia della conversione di un'anonima "peccatrice nota in quella città", colei che aveva cosparso di olio profumato i piedi di Gesù, ospite in casa di un notabile fariseo, li aveva bagnati con le sue lacrime e li aveva asciugati coi suoi capelli. Si era così, senza nessun reale collegamento testuale, identificata Maria di Magdala con quella prostituta senza nome. Ora, questo stesso gesto di venerazione verrà ripetuto nei confronti di Gesù da un'altra Maria, la sorella di Marta e Lazzaro, in una diversa occasione (Giovanni 12, 1-8). E, così, si consumerà un ulteriore equivoco per Maria di Magdala: da alcune tradizioni popolari verrà identificata proprio con questa Maria di Betania, dopo essere stata confusa con la prostituta di Galilea».

LA DISCEPOLA CHE RIMASE FEDELE A GESÙ FINO ALL'ULTIMO

 Maria Maddalena fu fra coloro che maggiormente amarono Cristo, dimostrandolo. Quando giunse il tempo del Calvario, era insieme a Maria Santissima e a san Giovanni, sotto la Croce (Gv. 19,25). Non fuggì per paura come fecero i discepoli, non lo rinnegò per paura come fece il primo Papa, ma rimase presente ogni ora, dal momento della sua conversione, fino al Santo Sepolcro. Per il Messale romano, nel giorno dedicato a Maria Maddalena, il 22 lgulio, è stata scelta una lettura del Cantico dei Cantici: «Mi alzerò e perlustrerò la città, i vicoli, le piazze, ricercherò colui che amo con tutta l'anima. L'ho cercato, ma non l'ho trovato. Mi incontrarono i vigili di ronda in città: "Avete visto colui che amo con tutta l'anima?"» (Ct. 3,2), un amore perseverante che il Signore premiò, rendendola degna di essere «apostola degli apostoli»: fu la prima ad annunciare la sua resurrezione.

 

L'ELOGIO DI SAN GREGORIO MAGNO

San Gregorio Magno ha parole straordinarie (Om. 25,1-2. 4-5; PL 76,1189-1193) per colei che fece di Cristo l'unica ragione di vita. «Ella si recò la Domenica di Pasqua al Sepolcro, con gli unguenti, per onorare il Signore. Ma non lo trovò: "Maria invece stava all'esterno, vicino al sepolcro, e piangeva" (Gv. 20,10-11). In questo fatto dobbiamo considerare quanta forza d'amore aveva invaso l'anima di questa donna, che non si staccava dal sepolcro del Signore, anche dopo che i discepoli se ne erano allontanati. (...) Accadde perciò che poté vederlo essa sola che era rimasta per cercarlo; perché la forza dell'opera buona sta nella perseveranza, come afferma la voce stessa della Verità: "Chi persevererà sino alla fine, sarà salvato" (Mt. 10, 22). Cercò dunque una prima volta, ma non trovò, perseverò nel cercare, e le fu dato di trovare. (...) I santi desideri crescono col protrarsi. Se invece nell'attesa si affievoliscono, è segno che non erano veri desideri. (...) "Donna perché piangi? Chi cerchi?" (Gv. 20,15). Le viene chiesta la causa del dolore, perché il desiderio cresca, e chiamando per nome colui che cerca, s'infiammi di più nell'amore di lui. "Gesù le disse: Maria!" (Gv. 20,16). Dopo che l'ha chiamata con l'appellativo generico (...) senza essere riconosciuto, la chiama per nome come se volesse dire: Riconosci colui dal quale sei riconosciuta. Io ti conosco non come si conosce una persona qualunque, ma in modo del tutto speciale». Maria si risveglia dall'incubo: «Rabbunì!» («Maestro!»). L'umile penitente Maddalena, diventa testimone del trionfo del Crocifisso. Ora vorrebbe stare lì, in adorazione, e invece no: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va' dai miei fratelli e di' loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro» (Gv. 20, 17). Porterà Lei l'annuncio agli Apostoli.

 

Maria maddalena e Gesù

 

IL CULTO IN ORIENTE LEGATO ALLA PASQUA

Il culto più antico rivolto a Maria Maddalena, risalente alla fine del IV secolo, è quello che si svolgeva nei riti della Chiesa Orientale la seconda domenica dopo Pasqua, chiamata "delle mirofore". In quel giorno si commemoravano le donne che il giorno dopo la crocifissione e la morte di Gesù si recarono al sepolcro con gli unguenti per imbalsamarlo. Tra le mirofore un ruolo importante l'aveva Maria Maddalena, l'unica che è sempre citata in tutti e quattro i vangeli canonici. Il primo centro della venerazione della Maddalena fu Efeso, dove si diceva fosse pure la sua tomba, nell'ingresso della grotta dei Sette Dormienti; si sposta poi a Costantinopoli, dove all'epoca di Leone il Filosofo (nell'886) sarebbe stato trasferito il corpo, e si diffonde poi nella Chiesa Occidentale soprattutto dall'XI secolo.

 IN OCCIDENTE VENERATA COME "L'APOSTOLA DEGLI APOSTOLI"

 

La diffusione del culto in Occidente avvenne soprattutto grazie all'Ordine dei Frati Predicatori, secondo la testimonianza di Umberto de Romans: "Dopo che la Maddalena si è data alla penitenza, è stata resa dal Signore così grande per grazia, che dopo la Beata Vergine non si trova donna alla quale nel mondo non si renda maggior riverenza e non si dia maggior gloria in cielo". L'Ordine dei Predicatori l'annoverò nel numero dei suoi patroni. Frati e suore l'onorarono col titolo di "Apostola degli Apostoli", come viene celebrata nella liturgia bizantina, e paragonarono la missione di Maddalena, di annunciare la risurrezione, col loro uffizio apostolico.

 Il culto di Maddalena si diffuse in Europa e i suoi devoti costruirono numerose chiese in suo onore: la più nota è quella gotica di Saint-Maximin-la-Sainte-Baume (1295) dove è conservato quello che si dice sia il teschio della santa, ma la prima in cui si formò il culto di Maria Maddalena è l'abbazia di Vezelay dove già nel 1050 si diceva fosse conservato il corpo.

PAPA FRANCESCO IL 3 GIUGNO 2016 HA ISTITUITO LA FESTA LITURGICA DI MARIA MADDALENA

Il 3 giugno 2016 la Congregazione per il Culto Divino ha pubblicato un decreto con il quale, «per espresso desiderio di papa Francesco», la celebrazione di santa Maria Maddalena, che era memoria obbligatoria, viene elevata al grado di festa liturgica. Il Papa ha preso questa decisione durante il Giubileo della Misericordia, ha spiegato il Segretario del dicastero, l'arcivescovo Arthur Roche, «per significare la rilevanza di questa donna che mostrò un grande amore a Cristo e fu da Cristo tanto amata». Maria di Magdala faceva parte del gruppo dei discepoli di Gesù, lo aveva seguito fino ai piedi della croce e, nel giardino in cui si trovava il sepolcro, era stata la prima testimone della resurrezione, "testis divinae misericordiae", come la definisce Gregorio Magno.

«Cristo», ha detto l'arcivescovo Roche,  «ha una speciale considerazione e misericordia per questa donna, che manifesta il suo amore verso di Lui, cercandolo nel giardino con angoscia e sofferenza», con quelle che sant'Anselmo definisce le «lacrime dell'umiltà. Perciò è giusto», conclude Roche, «che la celebrazione liturgica di questa donna abbia il medesimo grado di festa dato alla celebrazione degli apostoli nel Calendario Romano Generale e che risalti la speciale missione di questa donna, che è esempio e modello per ogni donna nella Chiesa».

Fonte:   http://www.famigliacristiana.it/articolo/santa-maria-maddalena-la-discepola-calunniata-che-per-prima-vide-la-risurrezione.aspx

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

ERMAL META, FABRIZIO MORO: NON MI AVETE FATTO NIENTE (Sanremo 2018)

Post n°1163 pubblicato il 11 Febbraio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

ERMAL META, FABRIZIO MORO: 

NON MI AVETE FATTO NIENTE (Sanremo 2018)

 

Meta Moro

 

Inizialmente questo brano è stato accusato di plagio (significato di plagio dal dizionario Treccani: Nell'uso com., il fatto di "chi pubblica o dà per propria l'opera letteraria o scientifica o artistica di altri"...)

 La canzone in cui compare il ritornello è un brano mai commercializzato e l'autore è lo stesso, quindi non può esserci plagio. Poi è stata rielaborata. Non vedo il problema, considerando oltretutto che da regolamento si possono presentare brani anche contenenti il 30% di altre canzoni esistenti.

Considero invece che sia un bene per la musica presentare questo brano con un testo importante e che fa riflettere. Sarebbe stato invece un peccato non renderla pubblica.

 

Ecco il testo:

 

A Il Cairo non lo sanno che ore sono adesso

 Il sole sulla Rambla oggi non è lo stesso

 In Francia c'è un concerto

 la gente si diverte

 Qualcuno canta forte

 Qualcuno grida a morte

 A Londra piove sempre ma oggi non fa male

 Il cielo non fa sconti neanche a un funerale

 A Nizza il mare è rosso di fuochi e di vergogna

 Di gente sull'asfalto e sangue nella fogna

 E questo corpo enorme che noi chiamiamo Terra

 Ferito nei suoi organi dall'Asia all'Inghilterra

 Galassie di persone disperse nello spazio

 Ma quello più importante è lo spazio di un abbraccio

 Di madri senza figli, di figli senza padri

 Di volti illuminati come muri senza quadri

 Minuti di silenzio spezzati da una voce

 Non mi avete fatto niente

 Non mi avete fatto niente

 Non mi avete tolto niente

 Questa è la mia vita che va avanti

 Oltre tutto, oltre la gente

 Non mi avete fatto niente

 Non avete avuto niente

 Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre

 C'è chi si fa la croce

 E chi prega sui tappeti

 Le chiese e le mosche

 l'Imàm e tutti i preti

 Ingressi separati della stessa casa

 Miliardi di persone che sperano in qualcosa

 Braccia senza mani

 Facce senza nomi

 Scambiamoci la pelle

 In fondo siamo umani

 Perché la nostra vita non è un punto di vista

 E non esiste bomba pacifista

 Non mi avete fatto niente

 Non mi avete tolto niente

 Questa è la mia vita che va avanti

 Oltre tutto, oltre la gente

 Non mi avete fatto niente

 Non avete avuto niente

 Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre

 Le vostre inutili guerre

 Cadranno i grattaceli

 E le metropolitane

 I muri di contrasto alzati per il pane

 Ma contro ogni terrore che ostacola il cammino

 Il mondo si rialza

 Col sorriso di un bambino

 Col sorriso di un bambino

 Col sorriso di un bambino

 Non mi avete fatto niente

 Non avete avuto niente

 Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre

 Non mi avete fatto niente

 Le vostre inutili guerre

 Non mi avete tolto niente

 Le vostre inutili guerre

 Non mi avete fatto niente

 Le vostre inutili guerre

 Non avete avuto niente

 Le vostre inutili guerre

 Sono consapevole che tutto più non torna

 La felicità volava

 Come vola via una bolla

--------------- 

 

Un testo di grande spessore che non incita all'odio (scambiamoci la pelle in fondo siamo umani) ma che mira a trovare una grande forza dentro di noi e ricominciare col sorriso di un bambino di fronte a drammi umani.

Un richiamo a non avere paura, perché è proprio la paura che provoca la creazione di situazioni di terrorismo e guerre in generale.

 

E non esiste bomba pacifista --- un monito per ricordare che non si può portare la democrazia o creare una società giusta e di pace a usando come bandiera una religione (è un paradosso, visto la Spiritualità dovrebbe unire nell'Amore...questo vale per tutti i tempi, anche per le crociate...)

 

Non mi avete fatto niente -- ci ricorda come non farsi intaccare interiormente dagli eventi terroristici e le guerre.

 

Non avete avuto niente --- perché non si potrà mai ottenere qualcosa di positivo attraverso la violenza, ma la creazione di ulteriore violenza e odio...ecco perché è ora di cambiare atteggiamento su questo....

 

Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre - si...inutili guerre che l'uomo si trascina avanti da millenni...quando si prenderà coscienza di questo?...............................

----------------- 

Questo splendido brano viene qui proposto attraverso scene rappresentative del testo
In sovraimpressione la traduzione alternata in molte lingue, per rappresentare la Fratellanza dei popoli.
Il finale è molto particolare...ci sono le scene che tornano indietro al contrario...altro motivo di riflessione... 

 

 

http://www.optimaitalia.com/blog/wp-content/uploads/2018/02/ermal-meta-e-fabrizio-moro-con-simone-cristicchi-740x350.jpg

 

Simone Cristicchi ha duettato con Meta e Moro nella penultima serata. Prima dell'esecuzione del brano Simone Cristicchi ha letto questa lettera firmata da Antoine Leiris, marito di una delle vittime della strage del Bataclan, il locale di Parigi in cui il 13 novembre 2015 persero la vita 90 persone a seguito di un attacco terroristico:

 

"Venerdì sera avete rubato la vita di una persona eccezionale - scrisse l'uomo su Facebook indirizzandosi ai terroristi - , l'amore della mia vita, la madre di mio figlio, eppure non avrete il mio odio. Non so chi siete e non voglio neanche saperlo. Voi siete anime morte. Se questo Dio per il quale ciecamente uccidete ci ha fatti a sua immagine, ogni pallottola nel corpo di mia moglie sarà stata una ferita nel suo cuore. Perciò non vi farò il regalo di odiarvi. Sarebbe cedere alla stessa ignoranza che ha fatto di voi quello che siete. Voi vorreste che io avessi paura, che guardassi i miei concittadini con diffidenza, che sacrificassi la mia libertà per la sicurezza. Ma la vostra è una battaglia persa".

"L'ho vista stamattina - prosegue la lettera -. Finalmente, dopo notti e giorni d'attesa. Era bella come quando è uscita venerdì sera, bella come quando mi innamorai perdutamente di lei più di 12 anni fa. Ovviamente sono devastato dal dolore, vi concedo questa piccola vittoria, ma sarà di corta durata. So che lei accompagnerà i nostri giorni e che ci ritroveremo in quel paradiso di anime libere nel quale voi non entrerete mai. Siamo rimasti in due, mio figlio e io, ma siamo più forti di tutti gli eserciti del mondo. Non ho altro tempo da dedicarvi, devo andare da Melvil che si risveglia dal suo pisolino. Ha appena 17 mesi e farà merenda come ogni giorno e poi giocheremo insieme, come ogni giorno, e per tutta la sua vita questo petit garçon vi farà l'affronto di essere libero e felice. Perché no, voi non avrete mai nemmeno il suo odio".

---

 Conclusione:

Ho pubblicato questo post perchè mi piace la musica e ho trovato il testo interessante. Fondamentale non avere paura degli eventi e reagire senza nutrire odio, ma cercando la forza dentro di sè...non farsi abbattere da situazioni drammatiche e reagire in modo positivo. Le barriere e i muri si potranno abbattere solo attraverso la comprensione e la fratellanza tra i popoli...diversamente esiste il rischio di autodistruzione dell'umanità o la creazione di dittature a livello mondiale che annullerebbero tutti i diritti, con annullamento di ogni individualità e creatività. Questo è il messaggio che voglio trasmettere attraverso la pubblicazione di questa canzone. 

Grazie :-) 

Alf

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Mauro Biglino: Orione e i Vimana

Post n°1162 pubblicato il 07 Febbraio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

Mauro Biglino: Orione e i Vimana 

Mauro Biglino ci parla di Orione come provenienza di una parte di extraterrestri che hanno visitato la Terra e anche dei vimana, astronavi citate nei testi antichi indiani 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

UN SENSITIVO ALL'ISOLA DEI FAMOSI? Si tratta di Craig Warwick

Post n°1161 pubblicato il 04 Febbraio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

UN SENSITIVO ALL'ISOLA DEI FAMOSI? Si tratta di Craig Warwick

 

CRAIG

 

Qualcuno lo conosce?
Qui qualche estratto da un articolo che parla di lui:
Di origine inglese ma italiano d'adozione e diventato celebre da noi in virtù di alcune ospitate in televisione in cui ha mostrato al pubblico il suo dono, il sensitivo Craig Warwick sostiene di poter entrare in contatto con gli angeli sin dai sei anni di età. Attualmente residente a Roma, per diversi anni ha abitato a Sciacca, in Sicilia. In passato, grazie alle sue facoltà, ha aiutato personaggi del calibro di Lady Diana e Kate Winslet ma è anche consulente di FBI per i casi relativi alle persone scomparse. Attualmente si occupa soprattutto di divulgazione e condivisione delle sue capacità medianiche
Craig Warwick è un naufrago della nuova edizione della trasmissione condotta da Alessia Marcuzzi. Il sensitivo nativo di Londra nel nostro Paese ha conosciuto il successo in TV in virtù del suo dono e ha trovato anche l'amore grazie al suo compagno Enzo, parrucchiere. In un'intervista concessa a Chi, il medium ha raccontato di aver accettato L'isola anche per ricominciare a vivere pienamente dopo due anni molto complicati:

Gli ultimi due anni sono stati un incubo, ho accettato di andare in Honduras per fuggire. Enzo ha lottato contro un brutto male e abbiamo finito per consumarci a vicenda: oggi voglio respirare, devo recuperare un po' di vita. 
Warwick si è fatto un'idea di ciò che gli altri concorrenti portano nel cuore:

Se sull'Isola ci saranno più angeli o più diavoli? Posso dire che saranno metà e metà. Ho sentito provenire da Bianca Atzei una buona connessione con gli angeli, mentre Eva Henger ha un angelo donna molto particolare al suo fianco ma devo ancora capirlo. Sui diavoli niente nomi, però posso dirvi che c'è un maschio alto e forzuto (Amaurys Pérez, ndr) che ha bisogno di aiuto perché ha il caos dentro. Io lo aiuterò.
Sono cinque i titoli pubblicati dal sensitivo inglese. A partire dal primo, Tutti quanti abbiamo un angelo (edito da Rizzoli), sono poi arrivati anche Parlami ancora (2012), Il filo azzurro (2013), Gli angeli sorridono ai bambini (2014) e Il libro delle risposte degli angeli (2015), tutti pubblicati dalla medesima casa editrice. I volumi sono essenzialmente delle raccolte di "casi" reali che Warwick ha trattato nel corso della sua vita, storie di persone con cui è entrato in contatto e che, col suo dono, ha poi aiutato a risolvere i loro problemi.

Fonte e articolo completo: http://tvzap.kataweb.it/news/218877/chi-e-craig-warwick/

 

P.S. Non conoscendolo, mi limito a dare l'informazione senza esprimermi in proposito

Alf

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

MOVIMENTI IN ARMONIA MENTRE SI MANGIA di Aivanhov

Post n°1159 pubblicato il 28 Gennaio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

MOVIMENTI IN ARMONIA MENTRE SI MANGIA di Aivanhov

 

Aivanhov - bambini


" Miei Cari fratelli e sorelle, decidetevi allora a utilizzare il momento dei pasti per calmarvi, per sviluppare la vostra attenzione e divenire maestri di voi stessi.
Cercare di spostare gli oggetti senza urtarli e tagliare gli alimenti nel piatto senza fare rumore richiede delle qualità d'attenzione, di precisione e di previdenza, tutte qualità che potrete in seguito utilizzare nel corso della vostra vita.
Altrimenti, continuerete a fare errori, a urtare le persone o le cose, a pronunciare parole sbagliate che vi faranno perdere delle amicizie e vi sbarreranno delle porte...
E' incominciando dal principio, dalle piccole cose , che si può arrivare molto lontano.
Imparare a mangiare è altrettanto importante che recarsi al sorgere del sole. Tramite la nutrizione, tramite i levar del sole, le respirazioni e le meditazioni, a poco a poco molte cose in voi si armonizzeranno. Ecco il cammino luminoso dell' insegnamento della Fratellanza Bianca Universale ".

Bonfin, 5 Agosto 1962
Omraam Mikhaèl Aivanhov dal libro: VITA E LAVORO ALLA SCUOLA DIVINA op. Omnia vol.30
Edizioni prosveta pag.120-121

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

VIVERE IN EQUILIBRIO SPIRITUALE di Roy Eugene Davis

Post n°1158 pubblicato il 24 Gennaio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

VIVERE IN EQUILIBRIO SPIRITUALE  di Roy Eugene Davis

 

http://www.angelfire.com/yt/KRIYAYOGA/Davis222.jpg

Le scelte che facciamo determinano le nostre esperienze. Il risultato di scelte irrazionali, poco definite e basate sull’emotività non sono mai soddisfacenti. Le scelte radicali (basate sulla conoscenza e supportate dalle leggi di causazione universali e personali) sono trasformanti.

Le pratiche Spirituali sono appropriate quando sono compatibili col nostro temperamento psicologico e i bisogni che abbiamo. Alcuni sono propensi a essere devozionali, mentre altri sono inclini all’approccio del discernimento intellettuale nei confronti della conoscenza di Dio e del Sé; altri ancora preferiscono la meditazione contemplativa o il servizio disinteressato. Una pratica equilibrata e integrata è la migliore.

-          Nutri la devozione a Dio fino a quando la tua consapevolezza è così immersa in Lui da far sì che non esista nessuna percezione di “altro”.

-          Utilizza le tue capacità di intelligenza discriminante per discernere in modo accurato la differenza tra la tua natura pura e cosciente e gli stati ordinari di consapevolezza, per avere intuizioni sulla Realtà di Dio e fare delle scelte corrette.

-          Medita ogni giorno fino a quando pensieri e sentimenti non saranno pacificati e ti troverai in uno stato stabilizzato di supercoscienza trascendente.

-          Vivi in modo efficace. Sii interiormente calmo in ogni momento. Sii curioso, continua a imparare. Soddisfa in modo efficiente i desideri giusti e raggiungi scopi di valore. 

Questi consigli sono per tutti coloro che aspirano sinceramente al benessere totale e alla liberazione della Coscienza. Paramahansa Yogananda disse spesso ai suoi discepoli: “Mentre nuoti, puoi aiutare gli altri a nuotare” (Mentre ti impegni nel giusto vivere e nelle pratiche Spirituali puoi, nel limite del possibile, incoraggiare gli altri a fare la stessa cosa)

 

Stralci da: INSEGNAMENTI SUL PERCORSO SPIRITUALE DEL KRIYA YOGA  di Roy Eugene Davis

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

ESSERE PRONTI A CAMBIARE di Eileen Caddy

Post n°1157 pubblicato il 21 Gennaio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

ESSERE PRONTI A CAMBIARE 

di Eileen Caddy

 

eileen-caddy


Non puoi sperare di crescere spiritualmente se tu non sei pronto a cambiare.

I cambiamenti possono cominciare dalle piccole cose, ma via via che ti addentrerai nel nuovo, essi diventeranno più drastici e importanti.

A volte è necessario un completo rivolgimento per condurre un nuovo modo di vivere, e talvolta forse anche essere in apparenza crudeli, per poter essere buoni, per eliminare il vecchio e scoprire il nuovo.

Non irritarti per gli straordinari cambiamenti che debbono avvenire, ma sii pronto ad accoglierli e a fluire con essi per aiutarne la realizzazione.

 

Eileen Caddy da: "Il mio volo verso la libertà"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

SANSCRITO : COS'E' e PERCHE' è UNA LINGUA DI GUARIGIONE

Post n°1156 pubblicato il 16 Gennaio 2018 da alf.cosmos
 
Foto di alf.cosmos

SANSCRITO : COS'E' e PERCHE' è UNA LINGUA DI GUARIGIONE

di camminanelsole

mandala

 

Il sanscrito è una lingua vibrazionale. Cosa significa? significa che non è il suono a dare importanza alla parola ma la vibrazione che trasmette. L'alfabeto è formato non da lettere ma da sillabe che accedono al corpo attraverso diverse vibrazioni, toccando punti specifici. Queste sillabe si chiamano Mantrika che significa "Piccola Madre" perché in ognuna è insita la capacità di manifestare e creare l'energia e la vibrazione di ciò che si sta menzionando. Il potere del Sanscrito è qui nascosto.

Molto spesso gli insegnanti di yoga chiedono di ripetere un mantra durante una classe per insegnare agli studenti che non ´importante conoscere il significato di un mantra per riceverne il maggior beneficio, questo perchè il significato del sanscrito è nascosto nel suo suono.

La parola vibrazionale significa che si può sentire attraverso il corpo. Siamo fatti per la maggior parte di acqua e così come una goccia nell'acqua crea movimento, nello stesso modo una vibrazione energetica risulta in un movimento all'interno del corpo. Si può usare il sanscrito per promuovere la guarigione del corpo fisico, emotivo, spirituale e mentale.

Nel mondo, ogni cosa esistente è fatta da una vibrazione ed una frequenza elettromagnetica. Le parole delle lingue moderne sono usate per descrivere, indicare e connotare, ma in sanscrito la parola denota la vibrazione e la frequenza dell'oggetto menzionato. Cioé che la parola che indica un oggetto in realtà si riferisce alla sua vibrazione nel mondo piuttosto che all'oggetto stesso, arrivando così alla sua vera essenza.

l sanscrito è la lingua dello Yoga, la lingua delle asana che spesso non sappiamo pronunciare, ma che semplicemente se le ascoltiamo nel nome e nel corpo, trasformano completamente la pratica. Il sanscrito è una lingua nata dalla voglia di comunicare dal dentro per arrivare diretto al punto di chi ascolta. È la lingua dei libri classici dello Yoga e dell'India antica.


La parola stessa significa "formato nella sua interezza, completo, perfetto". Ogni parola in sanscrito ha molte sfaccettature e significati, è una lingua meravigliosa ed evocativa. Dove ogni parola contiene un significato dentro l'altro da scoprire facendo, studiando, agendo, vivendo. La sola parola YOGA ha tante sfaccettature e connotazioni spiegate attraverso metafore in pagine e pagine di libri. Questo perché le parole in sanscrito hanno un significato più profondo che una semplice parola.

I mantra, le frasi in sanscrito recitate nella pratica dello Yoga sono uno strumento importante di guarigione, una preghiera vibratoria per smuovere le energie bloccate. L'effetto guaritore del sanscrito crea armonia nel corpo e nella coscienza. Il significato non è importante conoscerlo in quanto esiste una connessione speciale tra il suono ed il significato che non sono due entità distinte, ma esattamente la stessa cosa.

Cioè la sillaba o parola contiene il significato nella sua frequenza vibrazionale. Un esempio: un neonato che non sa parlare o che non riconosce il significato delle parole. Alla vibrazione della voce della mamma si calma e la riconosce come protettiva.

Questo perchè ogni voce ha una vibrazione differente ed il neonato non ha bisogno di capire il siginificato delle parole, gli basta la vibrazione della voce della mamma per già sentirsi più sereno. Nello stesso modo il sanscrito ha un effetto guaritore, calmante e rivitalizzante.

di Lilli Caporello

Fonte:

https://camminanelsole.com/sanscrito-cose-perche-lingua-guarigione/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

       

  
  
  
  
  

 

MIO CANALE YOUTUBE

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

ilkappaflpa.ro.leStolen_wordslacky.procinocarloreomeo0iridio84sabatino.enricocod_ibsn13alf.cosmosanimasugLSDtripclaudia.sognoCUNIGLIOellydgl9Quivisunusdepopulo
 
 

Ultimi commenti

...a parte i Dogmi scritti da ki nn c'era , forse...
Inviato da: ilkappafl
il 24/02/2018 alle 04:23
 
Ciao Rosalia (viandantesenzameta), come va? Tutto bene? ma...
Inviato da: alf.cosmos
il 11/02/2018 alle 19:17
 
ciao sono Rosalia
Inviato da: viandantesenzameta
il 08/02/2018 alle 17:32
 
Ciao gaza64, naturalmente gli insegnamenti sono...
Inviato da: alf.cosmos
il 10/01/2018 alle 22:06
 
Grazie chiarasany, ma non darmi del "voi" :-D ...
Inviato da: alf.cosmos
il 10/01/2018 alle 22:05
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 142
 

I miei Blog Amici

- Sorgente Divina
- Diario Stellare
- Arcobaleno dAmore
- Pensieri
- IlPiccoloMondoDiMery
- IL VERO SE sentire percepire guardare oltre..
- Sol Tre News
- RI_INCONTRIAMOLO
- anima blu
- Angeli
- angeli_senza_ali
- FIGLIA DELLE STELLE
- terrarisonante di Don Luisito
- SentiSenti
- Essere non essere
- NEXUS
- Nel reale e oltre
- * LA MIA ISOLA* di JOANNAS
- Vehuel Rosso Cuore
- St Germain
- Starchild
- Maestri di Luce
- Kryon
- l’Arcangelo Michele
- FederazioneGalattica
- LA VITA E MERAVIGLIA di Dolly
- Io e i miei Mondi di Alex
- Star trek-mania blog
- Range random di Southcross
- come un carillon di fata nocino
- IL SENSO DELLA VITA di Angelica
- Lucedoriente di Luce
- golBBlog di hareezio
- Armonie di Atlantis
- STAR TREK di danko1075
- incontinuaevoluzione di ocarlino
- spiritelli di foriero0
- spazio di unicaeoriginale
- Gira si la vòi gira di lanzarda
- RIFLESSI DI LUCE di KETHER
- D_E_S_IO di desiodgl0
- Nihil di onlyang
- Fiore di fiordiloto
- I giorni Maya di interpretazioni_maya
- Fotografando Emily.. di Emily2009
- Sogno diurno di dovere di vivere
- RICORDI E POESIE di monchery10
- Laraba fenice di torrepreziosa
- counseling-integrato di Fiorintegrati
- MAYA di donamaya
- liberi di essere di olena63
- Puro Cuore Fra Noi
- FIORE DI LOTO di soleluna140
- ESPRESSIONI DAMORE di Aquamarinablu
- May it be....di TrinitàDeiMonti
- Le grand ouvre di ledlordsandro9
- il mare infinito di lafatadelmare
- Avanscoperta di lauravera1959
- PRIMAVERA ! di claire66
- Percorso di LUCE di lapiccolastellina2
- finestra sul mondo di ormailibera
- il regno di arcadia di xx Arcadia xx
- blogmelina di donnadaipassiperduti
- interrogativi di antone.a
- Il_Colore_oro di afrodite.58
- Dedicato a Karol di laura_brustenga
- Libera su Libero... di LaBrusLa
- Morven di Morven61
- SYMPATHY di pachira0
- BILUNABA di bibastella.b
- AMORE UNIVERSALE di salvatore.ravas
- Neshama di Cleinsciandra
- Dalle Memorie di MaurJah
- vita meravigliosa di Cristina
- La vita è un soffio amo larte e dipingo di Luli
- NellInfinito di Maria Carrassi
- Un anima a nudo...di AngeloSenzaVeli
- Sei fili bianchi di Pinktree
- OCCHI PER GUARDARE OLTRE di soliinmezzoallagente
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e le notizie pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom