Creato da bimbayoko il 30/06/2011

Around my heart...

Diario personale dedicato al mio Amore.Sogni colorati,riflessioni e spaccati di una vita quotidiana piuttosto incasinata...

 

 

La solitudine di internet.Mercoledý 8 marzo 2017

Avrei voluto parlare di mio padre che avrebbe compiuto gli anni il 7 marzo ma non ce l'ho fatta...Il lutto è stato ovviamente metabolizzato  dopo tutto questo tempo(3 anni)ma mi chiedo a cosa sarebbe servito.Parlarne intendo.Voglio ricordare solo quegli istanti luminosi che danno un senso autentico ai ricordi.Delle sabbie mobili del dolore faccio volentieri a meno.

Forse sono troppo stanca più in generale,non lo so nè mi è dato di saperlo perchè non ho la necessaria capacità,perlomeno in questo periodo della mia vita,di vedermi da altri punti di vista con l'obiettività che sarebbe opportuno avere.

Certo è che mi sono resa conto,con il passare del tempo,che gli somiglio molto di più di quanto mi sarebbe stato dato di supporre in tempi adolescenziali non sospetti...quando il contrasto con le figure genitoriali è quasi inevitabile anche se non per tutti sfocia in comportamenti eclatanti.

Tutto ciò che sono lo devo idealmente a lui.Mi ha dato spunto per non arrendermi mai(a meno di ragionevoli inversioni di marcia)e perseguire sempre i miei obiettivi,i miei sogni...pensando con la mia testa e prendendo da sola le decisioni più importanti dopo essermi confrontata se necessario.

E' un periodo faticoso.Mia madre prosegue nel suo declino cercato e fortemente voluto.Compirà...non così tanti anni...l'11 marzo e sembra una donna di 150 anni mal portati.Preferirei morire all'istante piuttosto di somigliarle.Una vita sempre vissuta nella ricchezza e nell'accidia totale...

Quale spreco di risorse.Questi sono i risultati a cui si aggiungono la malattia e una predisposizione a piangersi addosso e a seppellire gli altri con impegni e responsabilità esclusivamente sue.

In questi giorni si sta spegnendo l'altra nonna di Cicciopasticcio.E' stata operata al cuore e poi i reni hanno semplicemente smesso di funzionare e a nulla è servita la dialisi.Da oltre un mese si trova in rianimazione e si attende la brutta notizia.Questione di ore o di giorni...

Pesa 37 chili e ,come mia madre,ha trascurato la propria salute fino alle estreme conseguenze.

Cosa potrei aggiungere...Entrambe,in un certo senso, hanno scelto una forma di suicidio lenta.Intendo lei e mia madre.

Oggi è la festa della donna ma credo che,aldilà delle conquiste sociali che ci sono state,le disparità siano ancora incolmabili.Siamo anche giunti a una specie di mascolinizzazione di certe mie simili e a una femminilizzazione di certi uomini.

Intendo dire dal punto di vista psicologico.Poi questo focalizzarsi su sciocchi stereotipi,su certe smanie da sovraesposizione mediatica come stupidi burattini.Vale per entrambi i sessi.

I social network riempiono un vuoto interiore che è un baratro galattico.Nessuno legge più un libro,tutti sono attaccati a internet o a un cellulare come se fosse un cordone ombelicale invisibile.

Io stessa ho account in vari social network anche se nella pratica,a parte instagram,li ho disertati tutti.Fortunatamente.

Mi piace solo postare le foto mie e della mia famiglia,dei nostri viaggi,di casa mia.Ma unicamente per un fattore affettivo.E scusate se è poco.Non ci sono altre motivazioni.

Non ho necessità dell'approvazione di click di sconosciuti senza volto.La mia interiorità è abbastanza solida.E' un album di famiglia modernizzato.Mi piace la fotografia da sempre.

Ma...il dialogo autentico,questo sconosciuto...Che fine ha fatto la conversazione che arricchisce l'animo,dove sono finiti gli sguardi più eloquenti di mille parole,le risate allegre...

Non si parla più,ci si telefona,ci si messaggia sul cellulare,su Whatsapp,su Telegram,su Twitter,su Facebook,su Flipagram,su Pinterest.Si salta come ranocchie da una piattaforma all'altra.Savonarola avrebbe detto"Guardali,camminano come ciechi sull'orlo del baratro,ignorando ciò che li aspetta...".

Siamo inconsapevoli,ci riempiamo la testa di immagini virtuali e leggiamo notizie che vengono surclassate da altre a un ritmo impressionante,senza possibilità di metabolizzare,di ripensare,di ricordare.I ritmi sono frenetici.Basta guardare i bambini poveretti...Non si scrivono più bigliettini buffi,si mandano messaggi con cellulari iperaccessoriati.

...E potrei continuare a lungo questo elenco.Ci si telefona,si chatta,ci si mandano mail,pec e non so più che cavolo altro,si scrivono commenti.

Si sfogliano i libri sull'ipad,si scaricano applicazioni con la testa fra clouds e altre minchiate e non si annusa più la carta frusciante che tanti sogni e speranze ci ha regalato spiegando le ali della nostra fantasia lungo secoli pieni di vita vera,vissuta,rischiata con un senso più vero e più grande ,sulle ali di ore interminabili e piacevolissime,quando leggevi stesa sull'erba nell'estate della tua fanciullezza..Cosa direbbe Gutenberg?

Siamo torri d'avorio,puntini in un alveare alla Matrix.Dove sono finite le icone di stile degne di questo nome?Gli status symbol si sono immiseriti.

La lingua muore,si abbrevia,si atrofizzano le parole in assurde epilettiche contrazioni,si coniano neologismi che fanno rabbrividire per la loro povertà.Il background lessicale di qualità,frutto di menti geniali,di vita vera e vissuta sul serio correndo per le strade della vita,dove cadi ma ti rialzi anche con le ginocchia sbucciate non esiste più.

Non si vive altro che una vita fittizia,asettica,virtuale e iperprotetta da un monitor.

Ma protetta da cosa poi?Le connessioni sinaptiche muoiono per mancanza di stimoli.Che noia questa società iperprotetta di disadattati sociali!Nessuno sa più interagire.Perfino la persona  che dovrebbe farti battere il cuore si cerca in internet.

Ci si creano false identità per paura del confronto autentico,ci si spaccia per supereroi quando si è anonimi fantocci chiusi in grigie esistenze.

Tutto questo non mi piace.

Perfino questo mio diario,una volta di carta,è diventato blog.Si cambia pelle,c'è un restyling, ma sono solo illusioni,chimere.

Quante isole nella corrente...

Basterebbe un sorriso autentico a illuminare certi giorni o due parole dette al momento giusto.

Ma è tardi ormai...It's too late...

 
 
 

Venerdý 3 marzo 2017

In fondo,ma nemmeno poi tanto,a tutti capita di ripensare a cose che avremmo potuto dire o fare in determinate situazioni con il senno di poi.Naturalmente è capitato anche a me;periodicamente mi sono posta degli interrogativi a cui non sempre ho saputo rispondere in modo esaustivo.

Si sono anche alternati momenti in cui-e questo è accaduto per la maggior parte di volte nel corso della mia esistenza-non ho avuto rimpianti di sorta e anzi ho ritenuto giusto il mio agire al punto che avrei rifatto tutto potendo rivivere certi eventi.

Non so cosa alberghi nel nostro cuore e nella nostra mente in determinati momenti dell'esistenza.Tutto è così imprevedibile,molto spesso accade improvvisamente e non sempre è chiaro ciò che sarebbe bene poter fare.

Si va a naso,ci si fida dell'intuito guidato da opportune considerazioni logiche(io almeno faccio così e cerco sempre di valutare attentamente i pro ed i contro del mio agire,i possibili risvolti...).Nonostante tutto quanto possiamo elaborare,la vita è talmente imprevedibile,almeno la mia lo è stata,che non so mai come,cosa e perchè...

Ripercorrendo idealmente questo mio cammino a ritroso nelle spirali di un passato attualmente immodificabile,posso dire che dinanzi alle grandi decisioni sono sempre stata sola e molto.Non ho avuto il conforto nè di amici nè di parenti.

Nemmeno dinanzi alle cose belle ho potuto condividere qualcosa o per disinteresse altrui motivato da altre problematiche o per semplice indifferenza,invidia e quant'altro.

Insomma sono l'artefice esclusiva del mio destino e ci sono abituata.Non mi aspetto mai nulla e se qualcosa mi viene dato in termini di opportunità è ben accetto ma sempre,sempre,sempre mi baso su me stessa.

Ciò che ci è dato può sparire in un attimo.Così accade o potrebbe accadere anche a ciò che abbiamo conquistato,magari con impegno e fatica.O forse no.Ci sono "beni"inalienabili.Certo è che il vento del destino spesso soffia improvviso e beffardo facendo cadere i nostri castelli di carta.

Mi sento disillusa.Non credo più nella gratuità e nella bontà.Tutto sommato non mi sono mai aspettata nulla e sono anche giunta alla conclusione che,sebbene io stimi,ami e rispetti i pochi veri amici che ho,in primis devo contare su me stessa.

Ho avuto prove concrete che anche le più belle amicizie possono svanire in un lampo.Le persone non sono grate a chi le ha amate ed è stata loro amica.Spesso esiste una forma di invidia malcelata che prima o poi viene fuori e questo è deleterio ma temo faccia parte della natura umana.So solo che io non sono così,certo questo non consola l'amara constatazione dei fatti.

Ne vedo e ne sento tante.L'unica consolazione è poter chiudere la porta,anche in senso metaforico,dinanzi a situazioni che portano solo a sabbie mobili.

Conto solo su me stessa.Non ho più fiducia.Mi sento anche insofferente.Non me ne importa un fico secco dei problemi altrui,detto in senso buono.Ogni volta che ho dato una mano me ne sono pentita.

Ciascuno è solo.Non crediate che parenti o amici con cui avete condiviso anni di risate e affetto siano pronti a tendere sul serio una mano quando ne avrete bisogno.Sono convinta che un tornaconto ci sia sempre.Magari  è anche solo una forma di immaturo egocentrismo ma gli altri non sono così buoni come vorrebbero apparirci e nemmeno ci amano o ci sono affezionati come a volte incautamente(o come specchietto per le allodole) dichiarano.

Sì ci sono anche gesti concreti di affetto magari reiterato o ostentato ma siatene certi che di voi non frega niente a nessuno.Siete e sarete l'unica persona su cui potrete veramente contare.E nemmeno questo è certo... per alcuni...

 
 
 

Mercoledý 1 marzo 2017

Siamo alle solite,dovevo scrivere continuativamente ed invece la vita fuori di qui mi rapisce,nel bene e nel male.Ma non dimentico le mie pagine di diario...questo mai.

Ho bisogno di tempo per metabolizzare,di ore da vivere,di istanti per me.Questa vita che mi è stata data in sorte è sempre una corsa contro il tempo e non ne conosco la ragione.

Non ho mai un problema alla volta da risolvere ma dieci a dir poco,mai una gioia da gustare con calma ma dieci insieme.Mi ripeto,mi parlo addosso,chi lo sa...

Vediamo un pò per sommi cap,poi mi dilungherò in racconti che sono importanti solo per me.Mi sono iscritta in palestra per sgranchirmi un pò.I pesi mi piacciono e la ginnastica che faccio io serve appunto a tonificare,sgranchirsi.

A gennaio ho fatto qualche viaggetto in Italia,ho riscoperto luoghi che ho amato.Ora devo portare mio figlio a Roma che conosco molto bene avendola girata per tre anni in lungo ed in largo.Nel frattempo ho continuato a fare corsi di aggiornamento per lavoro e solo perchè mi piacciono e mi interessano.

Ciccio va a scuola di chitarra e frequenta la mia stessa palestra dallo scorso anno.Sto valutando una nuova auto perchè altrimenti anzichè settemila euro me ne daranno uno se va bene e sono indecisa sulla scelta.

Molti lavori di miglioramento sono pronti per essere attuati qui in casa e sono ogni giorno su instagram con gli amici e persone simpatiche che conosco.Vado a fare colazione.

 
 
 

26 dicembre 2016 I blog degli altri e il mio

Quando ho iniziato a scrivere un blog avevo in mente di appuntare qualcosa che mi accadeva nel rincorrersi dei giorni della mia vita,considerazioni su ciò che mi colpiva o che accadeva,pensieri sparsi e senza  grandi formalità.Mi piace viaggiare e qui ho scritto e scriverò di queste mie esperienze,perchè mi emoziona ogni volta come fosse la prima esplorare il mondo in cui vivo.Niente di più,niente di meno.

Sono trascorsi anni ormai!Alcune delle persone che scrivono un diario virtuale qui le ho incontrate,anche all'estero,altre ho in previsione di incontrarle.

Non come un obbligo o per stupida curiosità ma per puro piacere personale,per simpatia reciproca,per la gioia di abbracciare e scambiare due parole ascoltando e guardandosi negli occhi e non semplicemente leggendo( e anche quest'ultimo ha un suo fascino).

Mi sono rifiutata di incontrare soprattutto maschi che  dopo anni,insomma sulle lunghe distanze, avevano dimostrato poca serietà d'intenti o più in generale superficialità.

Molte donne le ho perse per strada,come si suol dire.Prima o poi emerge la nemmeno tanto malcelata invidia(di che poi?) per il motivo x o y o semplicemente capisci che sei stata usata come stupida tappabuchi in anni(loro) di tristezza perchè erano senza un uomo che se le infilzasse come i tarallini pugliesi e poi appena ne hanno trovato uno sono evaporate.

Mi viene ancora da ridere se penso che si son prese delle batoste sui denti ( e chissà dove ancora...)e poi son pure tornate a cercarmi come se io fossi là a disposizione in modalità grande consolatrice a oltranza.

Ho di meglio da fare,ovviamente fuori del blog.La mia vita vera non è qui e non ho bisogno di un pubblico adorante.Scrivo principalmente per me stessa,anche se mi piace interagire.

Ripenso anche a quella che non riusciva ad  aver figli e ne ha adottata una all'estero.La voleva orientale per soddisfare le sue manie da immatura e il marito poi non la voleva di pelle scura perchè è razzista e se la sono ritrovata proprio di quel colore(ahahaha,rido perchè ,io che razzista non sono, immagino che botta all'orgoglio).

Povera bambina,in che grinfie isteriche ,narcisistiche ed immature è capitata...Ma vedrai,vedrai quando cresce e  capisce di che pasta  acida sei fatta.

Tanto bon ton e poi sei la Regina del turpiloquio...

Per non parlare di quando avrà modo di mandarti a quel paese come meriti ampiamente per averla costretta a sorbirsi tutte le tue minchiate  come volerla tenere piccola ad ogni costo vestita da personaggio dei cartoni animati,con tutte le tue innumerevoli manie di bricolage da mezza tacca da  schizzata di mente quale tu sei.

Ebbene costei,che piagnucolava sul monitor che Dio non le mandava figli naturali"Noi siamo pronti qui,prontissimi!"(magari c'era un motivo,visto che sei credente...,che dici?) ed elemosinava attenzioni in maniera disgustosa,appena è riuscita ad adottare ha mandato, tutti quelli che si erano stracciati gli attributi  a furia di sentire i suoi pallosissimi lamenti da gnu crudelmente ferito dal Fato, "A CAGHER" perche tanto non le servivano più e sarebbe rimasta in contatto solo con madri adottive,madri "di cuore" e non " di pancia".

Ma da quale manicomio sei scappata?Ah,dimenticavo che Basaglia li fece chiudere...

Gli altri erano stati usati per tenersi su nell'attesa,tra un'inseminazione artificiale e l'altra  fallite miseramente(mentre ti facevi sbattere da quel grosso pachiderma che sei dall'amante mentre tuo marito era al lavoro) e le corse a comprare mobili da fotografare da far vedere alle assistenti sociali per dimostrare di avere un ambiente adeguato ad accoglire il figlio adottivo

Ma hai mai pensato di farti visitare da uno psichiatra? Uno specialista in patologie mentali gravi e che fosse davvero competente nel suo lavoro? Ma come potrebbe mai fare uno psicologo di quelli che esaminano i genitori che vogliono adottare a dichiarare adeguate persone del genere?

Bevono una bottiglia di grappa la notte precedente i test che somministrano?Si danno una martellata sugli attributi per spirito di abnegazione  e carità verso gli alienati mentali?Si fanno di crack pure nelle orecchie?Si fanno menare da un lottatore di Sumo fino a perdere i sensi?

Per me rimane un mistero,anzi no,un dogma!

Per tornare all'incipit di questo post.Di persone qui se ne possono incontrare molte davvero e ne stimo diverse pur non avendo mai avuto il piacere di incontrarle.Persone intelligenti, spiritose,profonde e riflessive,sensibili al punto giusto,umane nella migliore accezione del termine che ti senti onorato di aver incontrato seppure virtualmente.

Peccato per il resto...Ma sono già oltre,come sempre del resto.

 

 
 
 

Lunedý 26 dicembre 2016

Natale è passato tra qualche sorriso,i saluti degli amici,panettone da sbocconcellare pigramente e qualche film in tema natalizio(Vigilia  orribile,da dimenticare).Ad ogni modo quest'anno ho cercato di riposare,per quanto mi è stato possibile.

Non ho fatto doni stratosferici,cose semplici che ,per quanto possibile,fossero davvero utili o piacevoli per chi li ha ricevuti.

Così a mia madre una composizione floreale e di piante da esterno,completamente scelte da me.Dopo anni di regali faraonici,stabilito che non può mangiare nulla per via delle sue svariate malattie,che non si veste se non con cose imbottite che nemmeno un orso polare hippy,che i profumi no perchè no,i foulard no perchè sembro David Crockett a caccia,le scarpe solo quelle che ho perchè non mi fido dei nuovi modelli...I fiori e le piante andavano più che bene.

A infinito due capi d'abbigliamento:un maglione girocollo grigio asfalto di lana  proveniente dallo Yorkshire e un cardigan grigio perla proveniente dai medesimi luoghi,degli shampoo particolari e una cintura di pelle primo fiore martellata a mano.

A Cicciopasticcio un nuovo cellulare extralarge(quello vecchio dava evidenti segni di cedimento) con retro in bamboo ,della Motorola,un maglione girocollo dello Yorkshire di color azzurro carta da zucchero(tra il suo e quelli di Infinito credo di essermi meritata il titolo di socio onorario del mantenimento di almeno una pecora dello Yorkshire-->costano un botto in sterline ma ne vale assolutamente la pena),prodotti particolari per i capelli, scarpe Frau in pelle e camoscio e giubbino con imbottitura in piumino d'oca.

A me un portapiante in argento,un porta carte di credito ed un portachiavi di Vuitton  da tenere nell'omonima borsetta con l'omonimo portafogli acquistati rispettivamente a Madrid e a Parigi e un bacio sulle labbra che nemmeno a Rossella O'Hara in Via col vento...Beh...Io ho gusti molto più semplici e spartani,ma sembrerebbe che per gli uomini gli status symbol siano duri a morire.

In quanto agli auguri,ne ho ricevuto oltre un centinaio da gente che non sentivo più da anni,addirittura amici d'infanzia dimenticati da qualche parte nelle spire del tempo che fu e ritrovati casualmente su Instagram dove bazzico ogni istante per via della mia giocosa vena narcisistica.

Fosse per me,durante le feste,un piatto di spaghetti aglio,olio e peperoncino e una nuova agendina calendario basterebbero e avanzerebbero.Invece bisogna sempre strafare.Ma a che serve poi...Infinito sta pensando ad andare da qualche parte la prima settimana di gennaio.Io non ho voglia di far nulla,vorrei solo oziare guardando e rincorrendo con l'obiettivo le nuvole mutaforma che si trascinano in cielo sfilacciandosi fra mille riflessi, calpestare il prato coperto di brina,guardare vecchi film commuovendomi sul divano e giocando con il nostro killer da giardino,ovvero la sola,l'unica e inimitabile Miss Meow Chantal.

 

 
 
 

Venerdý 23 dicembre 2016 Quasi Natale

Oggi ultimo giorno di scuola!I miei studenti mi hanno salutata con affetto e mi sono arrivati dei piccoli doni molto graditi.

Poi c'è stata la giostra dei saluti fasulli e sgraditi di certe persone che lavorano con me.Ho evitato per quanto mi è stato possibile,ma qualche bacio di Giuda m'è toccato(che schifo!!!).

Credo che la cattiveria interiore,l'animo meschino,traspaiano dal volto,dalle movenze...Non so...Come in una specie di bestiario medievale...Anche la pelle,un certo tipo di righe d'espressione rivelano tante,troppe cose...

La fisiognomica ha un suo perchè.Mio figlio la sta studiando in tecnica della comunicazione e devo dire che leggendo anche nei suoi libri, ci sono grandi riscontri.Purtroppo.

E' giunto il momento di impacchettare gli ultimi regali.Vigilia di Natale e Natale sono già organizzati sia dal punto di vista culinario che del relax.

A proposito di relax,finalmente posso riposare un pò.

Oggi ho avuto una brutta notizia.Un mio collega,uno dei pochi che stimo,apprezzo e a cui voglio un bene autentico e fraterno,ha scoperto di avere un tumore maligno in una parte visibile del volto.

Ha fatto gli ultimi accertamenti e il chirurgo plastico gli ha spiegato che deve essere operato d'urgenza con intervento che con ogni ragionevole probabilità non sarà molto estetico perchè l'unica cosa da fare è cercare di salvargli lavita...Se ci riescono...

Si è recato presso due ospedali e alla fine si è dovuto rivolgere a quello dove sono stata operata io al seno.

Vista la enorme quantità di gente con problemi di salute in lista per gli interventi chirurgici e vista la gravità delle sue condizioni,non solo ha pagato privatamente la visita ma pagherà anche l'intervento.

Far passare anche solo due settimane sarebbe intervenire troppo tardi...

E chi non ha mezzi economici sufficienti come fa?Chiede un prestito che forse verrà negato?Muore e basta?E' così triste....

Mi guardo intorno e sento parlare solo di cose futili,di falsi problemi,di pettegolezzi odiosi.

Ci sono persone,la maggioranza,che sono un'emerita massa di sxxxxxi.

A quelli non capita mai niente...La feccia,a quanto pare, gode sempre di ottima salute.

Mi preparo per andare a prendere Cicciopasticcio al Liceo,oggi ha,come di consuetudine il pomeriggio a scuola.Non vedo l'ora di sentire le novità!

 
 
 

Mercoledý 21 dicembre 2016

Stamani risveglio con un mal di testa allucinante,meno male che l'analgesico sta facendo effetto.Mi aspettano alcuni colloqui con i genitori dei miei studenti e una lezione di geografia.Devo anche assegnare i compiti per le vacanze.Prometto di non eccedere.Questo periodo deve anche consentire riposo e svago.

A cosa è dovuto il mal di testa...Ieri sera,fino alle 23 sono stata alla festa organizzata dal Liceo che frequenta Cicciopasticcio.Recita(emozionante),consegna rituale di fiori alle prof organizzatrici dello spettacolo,buffet con panettone,pandoro,cioccolatini,prosecco(quest'ultimo responsabile del mio mal di testa visto che non sono abituata a bere).In quest'occasione ho avuto modo di ascoltare(mio malgrado) i commenti di alcuni genitori seduti dietro di noi(ero in seconda fila per fare qualche breve video o foto col cellulare).

Premesso che trattasi di liceo paritario(giusto per capire di cosa stiamo parlando...)il genitore medio è un riccastro della peggior specie,con il cervello grande quanto un centesimo di euro gonfiato con la pompa della bicicletta e il portafogli a fisarmonica.

A noi  questo Liceo è piaciuto perchè viene data molta attenzione ai singoli in base alle eventuali problematiche che potrebbero avere e c'è un grosso investimento su attività sociali anche nell'alternanza scuola lavoro(dalla terza--> Ciccio è in seconda).Si studiano due lingue straniere,ovvero inglese e spagnolo.L'indirizzo è economico sociale,le classi hanno al massimo 15 -18 studenti.

Ma tornando ai genitori medi...

Alcune prof,dovendo comparire spesso al pubblico per presentare le classi che avrebbero recitato,erano vestite in modo elegante,magari qualche gonna lunga con delle trasparenze,il tacco alto,che so...

Ebbene,i "signori" dietro di me non hanno mancato di commentare ad alta voce tale vestiario con porcate che nemmeno Peppe er carrettiere si sarebbe fatto uscire di bocca dopo una serata trascorsa nella sua bettola preferita.

"Pisellabile" è l'unica cosa che scrivo qui,perchè confrontata al resto è roba da educande.Non che io sia una bigotta,sia chiaro.Ma...questi tizi non sono mai usciti dalla fase adolescenziale???

Consideriamo che accanto avevano le mogli...Queste ultime hanno passato la serata a parlar male dei compagni di classe dei figli e a scambiarsi pareri sui cosmetici che estraevano dalle rispettive borsette firmate(ovviamente).

Pensavo fossero sui 35...Quando le ho viste in faccia ho visto due streghe orribili sui 60 mal portati.Non streghe per l'età,ci tengo a precisarlo.Streghe per il look da finte ventenni,la pelle da ottantenne coperta da uno strato di fondotinta indescrivibile, le sopracciglia dipinte stile gargoyle,le ciglia stracariche di mascara,le palpebre cadenti maltate con ombretti che neanche una ballerina di lap dance...

Rossetti  viola o rosso bordò con matita eccedente nel contorno al punto di raggiungere quasi il naso(non è che esagero molto eh!).Scollatura abissale con reggiseno push up(oh,come sono ingenua)o più probabilmente con dentro un paio di palloni usati alle olimpiadi e ricoperti di efelidi messe in evidenza da polvere cosmetica brillantinata.

Minigonna d'ordinanza,orecchini strappalobi simili a lampadari forse recuperati dal Titanic,bracciali  talmente grossi e pesanti che potevano fungere da collare per Cerbero,gomma da masticare che ogni tanto scoppiava visto che le due avvenenti signore ci facevano continuamente  bolle che nemmeno un bambino rincoxxxxto perderebbe tempo a fare.

Ho anche temuto per la mia vita(ahahha).Le loro unghie applicate erano talmente lunghe che ho rischiato reiteratamente la pelle del collo visto quanto agitavano le mani stile Edward  scissorhands.

Infinito,a un certo punto si gira e  ridacchiando mi sussurra all'orecchio-A giugno ci vieni da sola?

Nooooooooooo

Inutile dire che il resto della  normalissima fauna presente(professori,professoresse,io e pochi altri) deve essere stata guardata con commiserazione a dir poco.Io poi ho osato comparire a pelle nuda,senza trucco...capirai...

 
 
 

Martedý 20 dicembre 2016 Speedy Gonzales!

Sento avvicinarsi il periodo delle vacanze natalizie,non vedo l'ora di dedicarmi alla mia famiglia come vorrei poter fare sempre,lavoro permettendo.

Insomma,fare la casalinga ti consente di avere tempi più distesi nel corso della giornata,anche se riconosco che,essendo abituata ad ottimizzare i tempi(visto che lavoro)con ogni ragionevole probabilità mi avanzerà molto molto in termini di ore.Sono molto veloce e riesco a fare tante cose nei ritagli di tempo.

Molte volte mi sono chiesta che genere di casalinga sarei.In estate ad esempio,visto che sono in vacanza per tre mesi,mi dedico a fare cose un pò da tempi antichi.

Parlo di esperimenti in cucina,bricolage,lavori fatti a mano che ho appreso quando ero piccola.Insomma non mi annoio mai ,però devo ammettere che i tempi dilatati non mi si addicono in maniera particolare,sebbene io mi lamenti spesso della mia vita frenetica.Sono un'apparente contraddizione vivente ahahahah.

In realtà,se consideriamo che il mio monte ore lavorativo settimanale è di 18 ore,di tempo ne ho.Però tra riunioni,corsi di aggiornamento,correzione dei lavori dei miei studenti,preparazione delle lezioni...non è che rimanga poi così tanto.

Ieri sono stata dal parrucchiere,così evito la frenesia degli ultimi giorni  che precedono il Natale.Mi stupisco ogni volta delle acconciature assurde e delle tinture orripilanti che si fanno fare le mie simili.

L'ultima in ordine di tempo è una signora  troppo truccata che ha chiesto espressamente una serie di boccoli stile '800.

L'effetto a lei piaceva molto ma io che le ero seduta accanto ho faticato a non scoppiare a ridere.Ma certa gente lo sa che cos'è la semplicità?A cosa serve girare per strada con l'aspetto di un mascherone?

Il parrucchiere ovviamente l'ha accontentata.A proposito,di costui parlerò più nel dettaglio in uno dei prossimi post.

 
 
 

lunedý 19 dicembre 2016 Rinascita

Ultima settimana lavorativa prima della  sempre troppo breve pausa natalizia...Ho organizzato per capodanno.Siamo Infinito ed io a cena nel nostro locale preferito dove è tutto a base di pesce.Sono stanca,non ho voglia di fare nulla.

Non ho voglia di feste chiassose,confusione e parole vuote.Da lungo tempo mi sono allontanata da tutto questo.Così come non ho voglia di quelle cene di lavoro pallosissime.

Infatti non ci vado più nemmeno se mi uccidono.Esulo anche da quelle cene che riuniscono gente che non si vede più dalle superiori.Ma che mi importa...Non li sopportavo nemmeno allora,figuriamoci cosa me ne importa adesso.

Ho voglia di semplicità,di piccoli gesti,di sorrisi genuini.In questo momento della mia vita mi sento abbastanza scafata per starmene anche da sola.Sebbene abbia alcune vere amicizie,non ho voglia di vedere nessuno,dico davvero.Sono stufa  soprattutto di rapporti di circostanza,dove tutti sparano a destra e a manca la parola AMICO/AMICa e poi altro non sono che ombre nella notte,nullità che evaporano al sole,conoscenze a farla grande.

Dei parenti serpenti mi sono liberata.Sono stufa di gente che viene a casa mia a commentare,criticare,fare a gara di qualcosa di cui non me ne impippo proprio.Mi annoio e non è proprio il caso.Sono stufa di gente che mi chiede favori,aiuto,soldi e chi più ne ha più ne metta.

Non sono un ente di beneficienza.Sono stufa agra di fare la buona samaritana.Avete un problema?Attaccatevi al pennone più alto della nave.Ciascuno si arrangi,si rimbocchi le maniche e si dia una svegliata.

Io mi sono sempre arrangiata,nel bene e nel male.Nelle difficoltà si è soli.Di rado qualcuno ti è accanto con vera oblatività.spirito di abnegazione.Per la maggior parte di volte non puoi contare nemmeno sui dannati parenti,emerite sanguisughe delle tue energie che Giano bifronte in confronto era un dilettante.

Tutto il tempo lo dedico a me stessa,alla mia famiglia.Nulla di più bello.Per tutta la vita ho pensato agli altri.E' iniziata una nuova era.Non ho niente da dimostrare a nessuno da anni.Sono sicura di me stessa e mi piaccio proprio come sono.

Critiche?Non le sento.La polvere deve rimanere sotto le mie scarpe lungo questo cammino di rinascita che sto percorrendo.Sicuramente non mi entrerà negli occhi offuscando la mia vista come è accaduto tanto tempo fa.

 
 
 

Vacanze 2016...Sogno lontano ma sempre vicino

Post n°1316 pubblicato il 18 Dicembre 2016 da bimbayoko
 

Ho molte vacanze di cui parlare,mi riprometto sempre di scriverne anche perchè vorrei essere utile a qualcuno con i miei consigli di viaggiatrice seriale(sto ridendo).

Due anni fa sono stata in Svezia,Danimarca e Finlandia,lo scorso anno in Olanda e Belgio,quest'anno in Gran Bretagna(non conto nemmeno tutte le volte che ci vado ormai),Yorkshire e Isola di Man...

E ripenso anche al concerto di Paul Mc Cartney a cui ho assistito a Londra,splendido regalo di compleanno dello scorso anno e altro sogno adolescenziale realizzato(ho visto ALMENO uno dei Beatles!)

Insomma da questo punto di vista non mi annoio mai.Un pò alla volta mi impegno a mettere ordine nei miei pensieri e ricordi.Ho dinanzi a me facce,luoghi,cieli e vallate dai colori cangianti,profumi,brezze o venti gelidi....Tutto è vivo nel mio sguardo come fosse appena accaduto.

Una delle cose che più desideravo quando ero piccola era viaggiare.Ecco un fantastico sogno realizzato alla grande!

 
 
 

Separazioni dolorose

Post n°1315 pubblicato il 18 Dicembre 2016 da bimbayoko
 

Una mia ex collega ha convissuto faticosamente con un tipo da cui ha avuto un bimbetto che ora ha circa tre anni.

L. ha provato a far andare bene le cose ma farlo può diventare oltremodo  difficile quando lui ti umilia e la sua famiglia lo aiuta in quest'opera di demolizione psicologica.

Morale della favola,lei lo ha lasciato.Ma la Legge tutela anche i padri naturali(anche quando non se lo meritano).Lui si è rivolto alle assistenti sociali e al giudice per farla dichiarare madre indegna ed ottenere la custodia esclusiva del figlio di cui non gli importa nulla,l'importante è danneggiare la madre(single e senza parenti qui,questa la di lei colpa) con la quale il rapporto si è concluso male.

In tutto ciò gli avvocati si sono arricchiti e lei è stata più volte denunciata da lui perchè non voleva consegnargli il figliolino che,dopo ogni permanenza nella casa paterna,tornava malato,incerottato  o febbricitante(certificati medici che provano il tutto).

Lei ha dovuto far venire a vivere con lei i genitori i quali vivevano in altra regione.Costoro le rinfacciano continuamente la situazione in cui incautamente si è cacciata e lei sta sempre più male.

Non può frequentare nessuno perchè altrimenti i genitori le danno della poco di buono,non ha amici perchè i genitori le rinfacciano che sono qui controvoglia solo per farle il favore di dimostrare alle assistenti sociali che il bimbetto non è lasciato allo stato brado...

Lei non ha abbastanza soldi per vivere da sola e pagare una baby sitter.

Ci sono affidi condivisi che fanno veramente schifo...

 
 
 

Tre cose brutte del 2016

Post n°1314 pubblicato il 18 Dicembre 2016 da bimbayoko
 

Tre cose brutte del 2016

1)I falsi amici

(sono anche peggiori dei nemici dichiarati e spesso più deficitari in quanto a connessioni sinaptiche)Fortunatamente per hobby-e con soddisfazione- mi sono scoperta boscaiolo).

2)I problemi di salute(superati o in via di soluzione).

3)La stanchezza psicologica(è vero che sono una combattente nata,ma la vita di trincea può essere molto logorante).

 
 
 

18 dicembre 2016 Tre cose belle dell'anno

Post n°1313 pubblicato il 18 Dicembre 2016 da bimbayoko
 

Tre cose belle non della settimana ma del 2016

1)Sono viva!Credevo fosse un cancro al seno ed era un tumore.(Meno male...)

2)Cicciopasticcio è un bel ragazzo(mica si poteva sapere come sarebbe stato quando nacque...)e frequenta con discreto profitto la seconda Liceo alla faccia di quelle "scurnacchiate" di maestre e professoresse che lo davano per spacciato a vita in quanto dislessico.

3)Sono contenta della mia vita e  sono molto meno ansiosa di un tempo.

 

Scusate se è poco(ahahaha,per me tutto ciò non ha prezzo)

 
 
 

18 dicembre 2016 Allegri bilanci di fine anno

Sono molto presa da vari impegni personali,di famiglia e di lavoro.Tant'è che devo ancora andare a vedere diversi pensieri di Natale.

Pensavo di prendere qualcosa su Amazon per Cicciopasticcio,per Infinito ho preso qualcosa in Gran Bretagna,per me ancora non ho pensato nulla.Generalmente penso agli altri prima che a me stessa.

No...faccio prima a dire che a me stessa non penso mai.Allora,vediamo qualche novità a random.Parto dalle sciocchezze e mano a mano che mi verranno in mente tutte le cose che avrei voluto dire per mesi ,e non ne ho avuto il tempo,mi appunterò qualcosa anche qui,stile post-it.

1)A seguito del  tornado Celeste(prima,famigerata e unica donna delle pulizie mai avuta) ho trovato una signora che pare a modo e che soprattutto non mi ruba in casa(cibo,detersivi,prodotti delle pulizie in quantità industriale,profumi,creme...).

Costei è uno scricciolo di donna,è piena di energie e si chiama Mercedes.Al momento va tutto bene.E' piena di buona volontà e fa cose incredibili di sua spontanea volontà.Speriamo che rimanga.10 euro all'ora.Se il buongiorno si vede dal mattino...

2)Al lavoro...Preferisco sorvolare.Fortunatamente la mia vera vita è fuori di là.

3)Ho fatto finalmente i test dall'allergologo.Non uno qualunque ma un pilastro nel suo campo e più in generale in Italia.Volevo disperatamente sapere cosa potevo fare per me stessa in caso di emergenza antibiotici.

Dopo vari shock anafilattici ,ho scoperto che,con cautela,ne posso prendere di una sola categoria,escludendo cefalosporine e penicelline.Insomma,con la sfiga vado a nozze.

Stanno facendo ricerca in Europa e nel giro di 5 anni circa dovrebbero creare qualcos'altro che possa essere di aiuto anche a me oltre a quel poco che posso assumere senza rischio della vita.Come si suol dire,tocca stare a chiappe strette e dita incrociate.

Io sono stanca,a giugno stavo per morire soffocata a causa dello shock anafilattico.Non bastava nemmeno l'adrenalina...Se mi capita qualcosa praticamente posso curarmi ma con ESTREMA cautela.Insomma,se non doveste più vedermi qui significa che son volata da qualche altra parte con biglietto di sola andata...

4)Mia madre è peggiorata sempre più anche se avrebbe potuto essere in migliori condizioni,nonostante la sua malattia.Si rifiuta di seguire le prescrizioni dei medici,capricci degni di una bambina di tre anni,rifiuto delle più elementari norme dello stare in mezzo agli altri,discesa...declino...oblio cercato,fortemente voluto per scelta consapevole...trovato...Mi faccio aiutare da un centro che le dà una mano perchè da sola sarei già impazzita...

5)Cicciopasticcio è ormai sul metro e 80, si rade la barba,ha ormai raggiunto la soglia dei 15 anni e mezzo,frequenta la seconda liceo con profitto nonostante la diagnosi di dislessia.E' stato eletto rappresentante di classe,ha momentaneamente messo il nuoto in stand by dopo anni e anni e frequenta una palestra di body building(non  da invasato ma semplicemente per mantenersi tonico),si è ributtato nell'ennesimo flirt tipico dell'età.

E' appena uscito dall'ultima love story con una coetanea di origine argentina, ossessiva e castratrice.(Meno male!)L'ha lasciata dopo l'ennesima vessazione dicendole-contrariamente al suo fare gentile e tenero"Lasciami stare,mi hai proprio rotto i c...!"(e questo è emblematico).

5)Altri rami secchi tagliati.Pare sia mio destino fare il boscaiolo(ahahaha)Ho accumulato così tanta legna secca che potrei illuminare New York per i prossimi vent'anni.Mi sono semplicemente stancata di essere buona(fessa),accogliente,sempre disponibile,generosa anche con chi meriterebbe solo un calcio nel fondoschiena.

Ora come ora ho ridotto al minimo indispensabile le amicizie.Non sento la mancanza di nessuno.Meglio quasi sola che male accompagnata.

6)Ci penserò più tardi.

 

 

 
 
 

18 dicembre 2016

Sono ancora viva!Non è uno scherzo come potrebbe far pensare questa frase scherzosa.Alla fine dell'estate sono stata operata di un tumore al seno.Poteva essere un cancro ma l'esame istologico ha,fortunatamente,rivelato che così non era.

Mi hanno tolto solo una piccola cosa,esternamente non si vede praticamente nulla perchè i punti minutissimi sono attorno a metà capezzolo e seguono la circonferenza.

Sono stata operata dal primario di senologia che è un luminare a livello internazionale.Il centro di senologia della mia città è uno dei più famosi in Europa e ha una banca dati mostruosa.Insomma,qualunque fosse stato l'esito sapevo di essere in buone mani.

Nel caso chiunque avesse bisogno di informazioni posso dire che sarete seguiti con la massima competenza,regolarmente  e gratuitamente.Non che l'ultima informazione sia la cosa più importante ma desidero dare tutte le informazioni.

Io faccio regolarmente tutti i controlli eppure un tumore può formarsi anche tra un controllo annuale e l'altro.Non temete di sottoporvi a visite.Non è mai tempo sprecato e può salvarvi la vita.Ogni cosa,se presa allo stadio iniziale ha migliori probabilità di essere risolta definitivamente.

Pochi giorni prima,durante le mie vacanze estive di cui devo ancora parlare,sono stata a trovare per la seconda volta la carissima amica di blog "Vita da Museo" a Londra.E' stato bello ed emozionante perchè questa volta è stata una sorpresa,nel senso che non l'avevo avvertita.Eravamo di ritorno dall'Isola di Man ed io ero letteralmente color aragosta per quanto mi ero scottata.

Più tardi riprendo a scrivere.Colazione!

 

 
 
 

Greetings from Yorkshire

Post n°1310 pubblicato il 11 Agosto 2016 da bimbayoko
 

Non sono sparita.La vita ha preso il sopravvento ma ho milioni di cose da raccontare.Intanto vi abbraccio tutti.Attualmente mi trovo in Gran Bretagna per due settimane e per la precisione nello Yorkshire.A breve voleremo all'Isola di Man e poi a Londra e dintorni.Per chi avesse piacere di vedere le mie foto negli album su Facebook o sul mio account Instagram,basta chiedere in privato.Baci.

 
 
 

Welcome back!

E' strano come il tempo stemperi tutto in una specie di aurora boreale nella mente.Molto del dolore viene lenito e tante cose acquistano un senso mai immaginato. o vengono incredibilmente ridimensionate.La gioia può oltrepassare la stratosfera quando pensavi invece di non arrivare a domani...

Nonostante la mia vita sia stata sempre"impegnativa" posso dire di essere soddisfatta e fiduciosa.Ho continuato a realizzare i miei sogni,incredibilmente,e molto c'è ancora da fare.La pigrizia non è ammessa.

I ricordi non sono inutili ma vanno lasciati decantare per assaporarli nella loro interezza,nei loro significati più reconditi.Molte cose si comprendono meglio a posteriori.Certo è che,nel frattempo,le scelte son già fatte.Questo per me ha un significato irrilevante.

Mi piaccio e mi piace ciò che faccio.Un pò di rischio va affrontato e considerato ma senza lasciarsene impantanare. Ci vuole anche un pizzico di incoscienza.Voglio dire...Non puoi vivere da ragioniere e calcolare tutto altrimenti i giorni perdono quel non so che...

Guardo in alto:il cielo è di un azzurro blu incredibile.Sono appena tornata da Londra,ne avevo bisogno.

 
 
 

Buon compleanno a meeee:-)

Post n°1308 pubblicato il 11 Aprile 2016 da bimbayoko
 

Ed ecco un amato appuntamento che ritorna,l'11 aprile è il mio compleanno.Ora mi preparo per andare al lavoro ma al ritorno scribacchierò qualcosa.Buon compleanno a me!

 
 
 

03.02.2016

Post n°1307 pubblicato il 03 Febbraio 2016 da bimbayoko
 

Sono stanca,sarà che sono stata male da poco e che solo oggi ho finito gli antibiotici ma sono straordinariamente stanca.Andare al lavoro in queste condizioni pesa.Me ne starei sul letto a far nulla ma,come sempre,sono piena di responsabilità anche a casa.

Lo so che nessuno è indispensabile ma le persone che dovrebbero sostituirsi a me sono una donna anziana e un ragazzino che fa già tutto ciò che può.Poco fa la pioggia è iniziata a cadere fitta e  monotona.Il grigiore incombe su tutto e scolorisce un poco i soliti pensieri luminosi e brillanti.

Tutto sembra farsi ovattato e procedere con una lentezza esasperante che pure mi pare veloce...Sarà che mi sento svuotata di energie,questo non saprei dirlo.Non farei altro che starmene a fissare il soffitto.Non è da me.

Ho ritirato la roba stirata da Mary,la baby sitter storica di Ciccio.Il secondo figlio è reduce da un intervento di tonsille in necrosi e frequenta l'ultimo anno dell'alberghiero(cuoco).Il marito ha avuto un'ischemia cerebrale un anno fa e ora è di nuovo vittima della depressione.

E' a casa da tre settimane perchè,lavorando come facchino ai mercati generali,non ha più abbastanza forza per sollevare cassette di frutta e verdura.Non riesce nemmeno ad andare in bicicletta e la moglie deve accompagnarlo al lavoro alle tre del mattino ed andarlo a riprendere.Gli è rimasta una sola carotide attiva e se si secca anche quella morirà.

Gli mancano moltissimi anni per andare in pensione.Mary così,casalinga quasi da sempre;si è creata dei micro lavori:stiratrice,baby sitter,rappresentante Just,donna delle pulizie una volta la settimana da un'anziana cieca.

Il figlio più grande lavora come facchino ma non contribuisce ad aiutare i genitori in questa situazione e spende tutto in viaggi e simili-

Mi chiedo perchè non c'è mai una via di mezzo.Ci sono genitori che se ne infischiano dei figli e figli che se ne infischiano dei genitori.

Abbiamo chiacchierato un pò e bevuto il caffè.Ciascuno di noi ha delle situazioni da risolvere.Qualcuno affronta avvenimenti di maggior urgenza senza averne i mezzi,altri superano le avversità facendo finta di nulla per quel che è possibile,altri ancora se ne infischiano.Tutti trasportati,volenti o nolenti da quel fiume di eventi che è la Vita.

 

 
 
 

03.02.2016

Non me ne voglia chi ama questo mese per qualsivoglia ragione ma le cose peggiori della mia vita mi sono sempre accadute in febbraio,pertanto spero passi in fretta.

Tornando brevemente al concerto di Paul Mc Cartney,posso solo dire che è stata una delle più meravigliose sorprese di compleanno mai avute.Prima di entrare all'O2 a Londra c'era modo di farsi delle foto accanto a gigantografie inedite di Paul,cosa che non ho mancato di fare :-)

Indossavo dei pantaloni gialli in omaggio a"Yellow submarine".Intorno a me le persone cantavano canzoni dei Beatles.L'atmosfera era elettrizzante e magica.Abbiamo pranzato all'interno dopo il controllo dei biglietti.La cosa bella dei concerti all'estero è l'organizzazione a dir poco maniacale e lo dico nella migliore accezione del termine.Scale mobili ti conducono poi al piano esatto dei posti a sedere riservati.

Non ero molto distante dal palco,così quando Paul ha iniziato il concerto,ho avuto modo di guardarlo ed ascoltarlo con la massima attenzione.Il mio mito musicale dell'adolescenza era a poche decine di metri da me,uno dei due Beatles superstiti!Non credevo che nella mia esistenza avrei mai avuto modo di vedere un ex Beatle dal vivo.

Nonostante l'età,Paul ha una grande presenza scenica,conserva il suo mitico sense of humor e balla in un modo piacevolissimo ed accattivante.Ultimo ma non meno importante,ha conservato una voce molto bella ed intensa.

Ho ballato,cantato,registrato i miei bootleg ed i miei video.Se faccio mente locale rivedo nitidamente ogni istante del concerto come se fossi ancora là...Mi è piaciuto vedere che,in una parte riservata dell'O2,alcuni anziani fan in sedia a rotelle erano accompagnati dalle infermiere ed hanno potuto assistere gratuitamente al concerto sulle loro sedie a rotelle.

All'uscita è stato tutto molto ben organizzato,con il personale che accompagnava i fan in percorsi guidati fino alla metro.Nessuna confusione,tutto piacevole.Nel cuore la voglia di tornare...

Del concerto ho anche un paio di oggetti :la maglietta incorniciata ed un bel poster che ho appeso nello studio.

Il giorno dopo è stato come un sogno strano,ho fatto un pò di shopping e sono stata al parco vicino Buckingam Palace,accanto al nostro Hotel.Amo moltissimo Londra e mi spiaceva tornare in Italia.Ogni volta è una bella esperienza che mi riempie il cuore e la mente di ricordi piacevoli.

 

 
 
 
Successivi »
 
 

Map IP Address
Powered byIP2Location.com

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

survivantninograg1GiuseppeLivioL2IrrequietaDcarloreomeo0archetyponmassimocoppampt2003bimbayokosince19602LolieMiuatapomisteropaganoxavier1962
 

YOKOGIRL

Get the Magic Tree Clock widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)

áSubscribe in a reader

Around my heart...

↑ Grab thishttp://img169.imageshack.us/img169/3566/immaginefb8.pngHeadline Animator

 

Creative Commons License
Around my heart by http://blog.libero.it/bollicine is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Italy License.
Based on a work at blog.libero.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://blog.libero.it/bollicine.

 

 

SEGUIMI SUL TUO CELLULARE A QUESTO LINK

http://liberomobile.libero.it/siti/yoko-girl-news

 

 

 

contatore accessi

 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

 

 

Map

 

 

fotografia
contatori visite gratis

 

 

Protected by Copyscape Plagiarism Software

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: bimbayoko
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 86
Prov: MI
 

TAG

 

YOKOGIRL

Get the Magic Tree Clock widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)

áSubscribe in a reader

Around my heart...

↑ Grab thishttp://img169.imageshack.us/img169/3566/immaginefb8.pngHeadline Animator

 

MAPS

Locations of Site Visitors

 

 

posizionamento sui motori ricerca

 

 

 

Protected by Copyscape Duplicate Content Penalty Protection

 

Segnalazione nei Motori di Ricerca

 

Yoko

Min: :Sec

 

 

GLOBETROTTER OLD

Get the Weather Widget widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31