Creato da lascrivana il 19/09/2010

ricomincio da qui

poesie prose e testi di L@ur@

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

Per chi volesse leggere la storia"Un passo indietro per farne uno avanti" sin dalle prime pagine;basta cliccare sui link.

post. 1post. 2post.3post.4post.5post.6post.7

post. 8post.9post.10post.11post.12post.13pag.14

post.15post.16post.17 ...post.18 ...post.19 ...post.20 ...post.21

 

 

UN PASSO INDIETRO PER FARNE UNO AVANTI.

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

- inpuntadipensiero
- trampolinotonante
- &quot;PSICOLOGO NATO&quot;
- Le mie emozioni
- I colori dellanima
- una via per tornare.
- Lady_Juliette
- loro:il mio mondo
- f&auml;nrir
- poesiaeparole
- Imperatore Ghiaccio
- antropoetico
- Fantasy
- Fili di seta sonora
- P o e t i c a
- Mariposa Narrador
- Fading of the day
- ..Frammenti di me..
- Mr.K torna...forse..
- Lollapalooza
- sottilMente
- confronti indiretti
- pensiero
- Nymphea.Seductive
- La vita
- miodiario
- OSTERIA..
- NON E UN BLOG
- SONO UN IN-COSCIENTE
- S_CAROGNE
- dino secondo barili
- Fuori dal cuore
- il paradiso perduto
- La riva dei pensieri
- Cercoilcoraggio
- GENT DE NUM
- Navigando lentamente
- conoscenza
- stradanelbosco
- ALTRE VITE
- Schema Libero
- Black Snake
- delirio
- immagini
- Il Gioco del Mondo
- The Pretender
- A MENTE FREDDA
- SCARTOFFIE
- Lux Nigra
- Esistenza
- un giorno per caso
- emozioni in una foto
- libero pensiero
- parlodime
- putpurr&igrave;
- Diario di bordo
- MUSICAEPOESIA
- COGLI LATTIMO...
- il cobra
- The Seventeenth Day
- Eloquenzadelsilenzio
- AlfaZulu
- Miele.speziato
- SiAmo ?
- Mondo Parallelo
- ezio brugali blog
- moralibert&agrave;
- GRYLLO 73
- sogni nel cassetto
- SOSOLOESSEREBUONA
- acido.acida
- rosheen
- pensieri e capricci
- La Vita... Per...
- IRaccontiDelCuscino
- Development
- Anima.Sine.Requie
- Isobel Gowdie
- nella terra di Elron
- Noir Napoletano
- AL k5III
- Quello che ...
- La via dei Canti
- storie passate
- di tutto un p&ograve;
- il paradiso
- Nuvole di scrittura
- chiacchierando
- Liberi e giusti
- Paolo Proietti
- Sogni digitali
- sous le ciel de ...
- Sciarconazzi
- Empire Of slack
- Voci dal Cuore
- Dillo a Parole
- Ancora una volta
- LA LUNA NEL POZZO
- libroblog
- ALI DI FARFALLA
 
Citazioni nei Blog Amici: 132
 

ULTIME VISITE AL BLOG

monellaccio19lascrivanaIsh_tarVince198un_uomo_della_follachiedididario66raggi0dlunaqmrmolto.personalepaperinopa_1974archetyponvololowgabbiano642014massimocoppatrampolinotonante
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

 

La libellula

Post n°1413 pubblicato il 23 Giugno 2017 da lascrivana
Foto di lascrivana

Foto di lascrivana

 

L’animo sincero anche quando tace

Rivela con gli occhi il suo desiderio di pace

E il suo ottimismo si esprime con i gesti

Che rendono i suoi pensieri puri e onesti

 

Laura

 

L’occasione

L’occasione era bella.

Volli sperare anch’io.

Puntai in alto. Una stella

o l’occhio (il gelo) di Dio?

 

Giorgio Caproni

Simbologia della libellula

La libellula

Le parole si tramandano da più generazioni

da quando il mondo umano collegò i suoni alle azioni

Essi hanno il potere di ricordare

che dell’uomo muore il corpo, ma non il suo pensare

Le idee si rinnovano e si adattano a ogni circostanza

mentre  il poeta del passato silenzioso avanza

S’impone con versi che sanno colmare

La lacuna d’amore in questo nuovo andare

Laura


 

Risultati immagini per lascrivana

Il seme del piangere

Il seme del piangere

Non uccidete il mare, 
la libellula, il vento. 
Non soffocate il lamento 
(il canto!) del lamantino. 
Il galagone, il pino: 
anche di questo è fatto 
l’uomo.

 E chi per profitto vile 
fulmina un pesce, un fiume, 
non fatelo cavaliere 
del lavoro.

L’amore finisce dove finisce l’erba 
e l’acqua muore.

 Dove 
sparendo la foresta 
e l’aria verde, chi resta 
sospira nel sempre più vasto 
paese guasto:

 Come 
potrebbe tornare a essere bella, 

scomparso l’uomo, la terra»

 

Giorgio Caproni

------------

ps: Grazie Carlo per avermi fatto conoscere Giorgio Caproni. Perché le parole belle bisogna sempre tramandarle.

 
 
 

Perché anche l'italia ha i suoi uomini di valore.

Post n°1411 pubblicato il 20 Giugno 2017 da lascrivana

Dietro un Italia corrotta e politicamente scorretta, ci sono uomini di valore. Persone che lavorano faticosamente per perseguire i propri ideali di giustizia; che si spezzano la schiena per portare il pane a casa. E mentre sono seduti a tavola per cenare con la propria famiglia dopo una dura giornata di lavoro, seguono al telegiornale il pseudo percorso politico. Uomini e donne  elegantemente vestiti seduti su comode poltrone,  fingono di essere intenti a risolvere il problema della nazione, mentre dietro le spalle tramano come spolparci. 

Preoccupati solo a conservare i loro proficui stipendi e a tutelare le loro pensioni d'oro. Uomini che misurano i valori nel portafoglio, mentre il loro cuore freddo e arido e incapace di commuoversi innanzi a chi con le mani pieni di calli e sporche, chiede misericordia e comprensione. 
Io vorrei vedere questi uomini seduti al loro posto. 
Sono certa che con il loro linguaggio semplice e genuino, saprebbero risanare la situazione finanziaria. Anche perché abituati al sacrificio, non si risparmierebbero per il bene comune. E magari si accontenterebbero di una minima parte del loro attuale guadagno.
Laura

 
 
 

Al di sopra dell'intelligenza e della cultura, regna l'autenticità.

Post n°1410 pubblicato il 19 Giugno 2017 da lascrivana

Molte persone agiscono di riflesso nei confronti degli altri. Incapaci di farsi un idea propria, si lasciano condizionare dal giudizio altrui.  Le loro azioni sono determinate da diversi fattori: il colore della pelle, la diversa religione, il paese natio. Estrazioni sociali che creano pregiudizi basati su precedenti estranei all'individuo presente. E' raro trovare un animo ricco con una mente aperta e libera da qualsiasi stupida superstizione e ristrettezza mentale. I seguaci, non si ribellano mai, al contrario imitano ciecamente il loro leader.

Difficilmente si guardano dentro per cercare di conoscersi attraverso le loro reali preferenze.  Alcuni agiscono per opportunismo e comodità; altri per vigliaccherie, altri ancora per paura. 
Personalmente apprezzo chi la propria idea se l'è costruita attraverso l'esperienza e la conoscenza. 
Quindi, per quanto misero e scarno ti potrà sembrare il tuo pensiero, io l'apprezzerò proprio perché ti appartiene. Scopri il piacere di essere te stesso; vivi la libertà che la tua coscienza t'implora. Non soffocare la tua idea dietro false spoglie, essa potrebbe rivelarsi regale e dignitosa, restituendoti stima e rispetto. 
Laura
 
 
 

Perché anche questa è onnipotenza.

Post n°1409 pubblicato il 17 Giugno 2017 da lascrivana

Alcuni chiamano sindrome di crocerossina quel donarsi agli altri senza nulla chiedere in cambio. Altri chiamano vittimismo quel sopportare senza mai ribellarsi. Eppure, dietro queste azioni, e questi atteggiamenti apparentemente fragili, si nasconde una forza pari all'onnipotenza.

Alcuni, pensano che sia solo il denaro a fornirla: errato, questo genere di forza non APPAGA, PAGA e basta.
Una volta mi prendevo cura degli altri così, semplicemente perché mi rimordeva la coscienza e non riuscivo a ignorarne la richiesta d'aiuto.
Oggi è diverso, qualcuno prendendosi cura di me gratuitamente, mi ha insegnato quanto faccia star bene prendersi cura degli altri.
Magari quel qualcuno che me lo ha insegnato è Dio, magari è solo uno come me che non ha resistito al morso della coscienza.
In quanto alla tolleranza, trovo che fortifica e santifica ogni briciola di tempo che abbiamo la fortuna di vivere; perché sprecarlo con chi ha voglia solo di sporcarlo?
Laura

 
 
 

È cosi....

Post n°1408 pubblicato il 15 Giugno 2017 da lascrivana

C'è un linguaggio che solo le anime simili riescono a comprendere. 

 
 
 

Spennellature di libero community

Post n°1407 pubblicato il 13 Giugno 2017 da lascrivana

Correva l’anno 2008 quando per la prima volta scoprii libero community. Contrariamente a quanto si dice del web, il mio fu tutto un percorso in ascesa. La possibilità di confrontarmi con un mondo totalmente differente dal mio, ruppe le barriere dell’ignoranza e accorciò i chilometri di distanza con l’interazione virtuale con persone di diverse regioni.

Inizialmente fui attratta dai glitter, e dalle canzoni che partivano in automatico nei profili, per subire subito dopo il fascino delle parole e dei commenti dei vari blog. Spinta dalla curiosità, mi aprii un profilo anch’io, ne seguirono molto altri, fino a che con loscrigno10 non scoprii il piacere della scrittura.

A dire il vero, la prima cosa che scrissi con un altro nick, fu la favola di cappuccetto rosso revisionata da me.  Con quella fiaba personalizzata risvegliai l’interesse di qualcuno, che a sua volta mi fece scoprire una nuova cultura “l’astrogeanologia”.  Soggiornai a lungo in quel blog, interagendo con diversi profili della community.  E fu proprio attraverso la conoscenza dei diversi partecipanti, che in me crebbe la voglia di scrivere. Zoppicai parecchio con la scrittura prima di riuscire a trovare un equilibrio mediocre. Nonostante le mie lacune letterarie, non rinunciai mai all’originalità degli scritti pubblicando solo poesie e pensieri, frasi e aforismi, racconti e aneddoti, completamente ideate da me.

Non amo molto il copia incolla, se non in rare eccezioni. Lungi da me il voler criticare chi lo pratica; anche perché mi da modo di comprendere meglio chi utilizza le opere altrui; poiché, attraverso le scelte delle parole o degli argomenti, determinano lo stato d’animo e la cultura di chi ne ha fatto uso per descriversi.

 

 

 

 Laura

 
 
 

Malinconia dei luoghi familiari; ops, mi correggo loghi.

Post n°1406 pubblicato il 08 Giugno 2017 da lascrivana

E fu così che libero decise di cambiare facciata. Abituata  alla vecchia, faccio un po' di fatica a muovermi nella nuova; ma con un po' di logica non mi sarà difficile ambientarmi. In ogni caso, qualche vecchio iscritto avrà difficoltà, e potrà anche decidere di abbandonare la community. E' strano come certi cambiamenti virtuali possano rattristarti. Rimpiangeremo i vecchi luoghi del web, proprio come facciamo con i vecchi posti del reale?

Laura

 
 
 

Oddio! Questa sono proprio io.

Post n°1405 pubblicato il 07 Giugno 2017 da lascrivana

Non parlo di sentimenti d'amore e perdono, di comprensione e di solidarietà, per eccesso di buonismo o per apparire santa agli occhi della gente. Combatto questi sentimenti negativi, poiché l'aria è più respirabile senza questi inutili soffocamenti mentali. Non pensate che io sia immune dal provarli;semplicemente li combatto sul nascere.

 Guardo sempre con curiosità chi mi circonda;e nonostante a volte possa rivelare tratti negativi e fastidiosi del proprio atteggiamento nei miei confronti, riesco anche a notarne e ad apprezzarne i pregi. Questa mia prerogativa migliora di molto il mio umore, incentivando la mia caparbietà nel raggiungimento degli obiettivi.  La mia vulnerabilità, rende ancora più intensi questi sentimenti di contrasto; rendendo ogni momento particolarmente emozionante. Sensazioni forti che in alcune circostanze mi spingono a essere impulsiva, e ad esprimermi in maniera teatrale e drammatica. 
Ho un mucchio di difetti, tra cui l'ingenuità che spesso mi fa inciampare.
A volte ho pure il sospetto di capirci qualcosa nelle situazioni ambigue, ma mi guardo bene dal rivelarlo -non si sa mai, magari è una delle mie solite pippe  mentali-.

 
 
 

E se ci si rivolgesse lo stesso sguardo?

Post n°1404 pubblicato il 05 Giugno 2017 da lascrivana

Mi capita di osservare persone ostiche di mia conoscenza,  come queste si rapportino teneramente con i loro pargoli, e con le persone amate ... e io è lì che ritrovo la loro umanità, quella che perdono con il proprio vicino, collega, conoscente, oppure altro.


 
 
 

Ogni essere umano è un patrimonio da custodire.

Post n°1403 pubblicato il 02 Giugno 2017 da lascrivana

Ogni essere umano è un patrimonio da custodire. Eppure quanto anziani e bambini sono abbandonati a se stessi? 

 
 
 
Successivi »