Pensieri in Cucina

"Nella ricetta c'è tutto ....tranne l'essenziale" - (G.Marchesi)

 
 

ON LINE

 

ISTRUZIONI PER L'USO

Fate CLICK sulle foto per ingrandirle !!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

spinelli51navyengineervolpelorettaDIAMANTE.ARCOBALENOflaviagarrosossosharkEle88iptarcentopostaladykawasakiluisasalomitigrottaTobagarospo.74gloria751malgeri.fabriziociro1000
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

Grazie!
Inviato da: Recettes d'agneau
il 03/09/2013 alle 11:14
 
Grazzie!
Inviato da: Blog tendresse
il 31/07/2013 alle 09:25
 
Grazie Giorgia!! Mi impegneró a farlo, promesso!!
Inviato da: lucio.colizzi
il 10/03/2013 alle 15:01
 
Ciao Lucio! č da un pó che t seguo su ABC e volevo farti...
Inviato da: Giorgia
il 08/03/2013 alle 18:28
 
Ottimo abbinamento Ciccio!!! Ciao e grazie per aver...
Inviato da: lucio.colizzi
il 01/08/2012 alle 09:17
 
 

SECONDI 1

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Questo blog fa parte del gruppo i migliori blog! (ricette di cucina)

 

 

« Carciofi ripieni a modo mioMaltagliati di grano sar... »

Polpettone all’arancia e Brie

Post n°40 pubblicato il 25 Marzo 2009 da lucio.colizzi
 
Foto di lucio.colizzi

 

“Zio ci cucini qualcosa di strano??” Si avete capito bene i miei nipotini sono stati a pranzo con noi l’altro giorno, e per l’occasione ho pensato a qualcosa che potesse divertirli e che nello stesso tempo sia buona e sana. Dall’esperienza ho capito che i bambini mangiano di tutto, purchè questo “di tutto” sia da loro collocabile tra le cose appartenenti ad esperienza fatta, che in qualche modo sia “sicuro” e che abbia una forma a geometria regolare: ecco perché gli hamburger hanno cosi successo. La cosa bella è che con un po’ di impegno tutto in cucina può assumere una forma regolare e così il pesce fresco, quello buono, può diventare un bastoncino simile a quello noto della pubblicità, un hamburger può essere fatto con della carne di tacchino fresca o di pollo o di pesce o addirittura di ortaggi (per i vegetariani!). Poi per creare l’aspettativa va inserito il gioco, ed ecco che un pasticcio di vitello diventa una torre di un castello da assaltare con intorno il fossato (fatto ad esempio con una crema di zucca), oppure potrebbe essere un vulcano che erutta e la mozzarella del ripieno e diventa una lava filante.

 In questo caso ho proposto questo giochino: scommettiamo che vi faccio un polpettone che ha il gusto dell’arancia?? Nooo daiiii forte (ha detto mia nipote Marta) non ci credo…

 OK la sfida si è subito aperta, così è nata questa ricetta che praticamente è stata divorata da piccoli e grandi .

 

  1. Fatevi fare dal vostro macellaio di fiducia 600 gr di carne macinata (300 gr di polpa magra di vitello con 300 gr. di altrettanta polpa magra di suino).
  2. Prendete un panino raffermo (vecchio di almeno due giorni) fatelo a pezzetti ed irroratelo con mezzo bicchiere di succo d’arancia e mezzo bicchiere di latte intero. Lasciatelo in ammollo per almeno mezz’ora dopo di che strizzatelo per bene ed aggiungetelo al macinato. Aggiungete poi due uova, 70 gr. di parmigiano, 70 gr. di pecorino romano, un pizzico (veramente poco) di sale, una mulinellata di pepe, delle foglie di menta peperina e di prezzemolo tritate. Amalgamate il tutto con le mani (questa cosa la potete far fare ai bambini, vedrete che si divertiranno un sacco). Se fosse necessario aiutatevi con un po’ di latte, perché dovreste ottenere una massa bella morbida, attenzione che non sia troppo secca e dura. Bene ora fate riposare il tutto.
  3. Nel frattempo con un pelapatate prendetevi un po di buccia da una arancia e tagliatela fili sottili, metteteli in una ciotola, aggiungete ancora del prezzemolo e menta tritati, un filo d’olio amalgamando poi con un cucchiaio.
  4. Bagnatevi le mani, prendete una manciata di polpa di impasto di macinato e schiacciatela rendendola piatta, mettete al centro qualche filo di scorza d’arancia aromatizzata, un pezzetto di formaggio francese Brie, e del prosciutto cotto a coprire. Chiudete poi il tutto fino ad ottenere un polpettone, bello compatto.
  5. Disponete una fetta di speck sul piano di lavoro, poggiatevi sopra il polpettone ed arrotolatelo in modo che sia bardato solo al centro. Il primo polpettone all’arancia è fatto, disponetelo su una teglia con della carta da forno e passate agli altri.
  6.  Infornateli a 180° per circa 30 minuti finchè non risulteranno dorati in superfice (non vi potete sbagliare perché la casa sarà invasa un bel profumo d’arancia e di arrosto insieme !!!)
  7.  Serviteli belli fumanti con dell’insalata di stagione (siamo a Marzo quindi lattuga e ravanelli) e qualche filo di buccia d’arancia.

 

 alla prossima….. 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: lucio.colizzi
Data di creazione: 27/12/2008
 

FOTOGRAFIA GASTRONOMICA

Il mio piatto dal titolo "Il Porcino di Mare" ha vinto il concorso nazionale fotografia gastronomica "anche l'occhio" 2007.

Il Porcino di Mare

 






 





 

 





 





 





 
 




 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30