Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

Messaggi di Aprile 2020

Il colore della felicità..

Post n°8896 pubblicato il 29 Aprile 2020 da nina.monamour


Merida from Brave @Marissa Thompson that's because I said if Wes's and my kids got both of our hair that's what it would look like! lol

 


Sapeva solo dire "non posso oggi, né domani".

E dopodomani?

“Non lo so.."

Essere troppo impegnati o almeno credere di esserlo nonostante il tempo non mancava mai. Ma lui era così, non aveva mai tempo, lavorava tanto, usciva con gli amici, trovava sempre qualcosa da fare ma non con lei, non la cercava mai, per lei non aveva mai tempo!

Era più importante stare davanti al bar che tra le sue braccia, poi la sera tornava, doveva in qualche modo dormire anche se non dormiva, era l'inizio di qualcosa, di qualcuno che si stava perdendo, e fu così che lei, aspettando, si era dimenticata di che colore fosse la felicità..

E' colpa del coronavirus che mi spoglia mostrando i miei veri sentimenti, e la mia vera fragilità, l'isolamento, e il non avere contatti interpersonali mette a nudo la mia anima, provoca un mix di sentimenti che credevo sepolti da tanto tempo sotto le macerie!


 
 
 

Sarà 'nu trauma..

Post n°8895 pubblicato il 28 Aprile 2020 da nina.monamour


 

Sono giorni difficili questi, ma siamo tutti insieme, il Coronavirus ha costretto molte persone in tutto il mondo ad un periodo di isolamento forzato, la quarantena, appunto, per rallentarne la diffusione.

Ognuno sta affrontando questo periodo in modo diverso, i social media, in particolare, hanno emozioni contrastanti riguardo all'argomento. Ci sono sul web frasi divertenti, meme che fanno ridere in modo da non pensare alla gravità della situazione; altri fanno riflettere due volte sull'aprire le porte o andare in ufficio o persino fare shopping in un qulsiasi negozio di alimentari, altri ancora sottolineano la sofferenza per il distacco dalle persone care.

Quando l'epidemia finirà, non è da escludere che ci sia chi non vorrà tornare alla sua vita precedente. Chi, potendo, lascerà un posto di lavoro che per anni lo ha soffocato e oppresso, chi deciderà di abbandonare la famiglia, la voglia di dire addio al coniuge o al partner. Di mettere al mondo un figlio o di non volerne, chi dichiarerà il proprio orientamento sessuale apertamente. Ci sarà chi comincerà a credere in Dio e chi smetterà di credere in Lui.

Finalmente la smettiamo con le bugie, finalmente basta di dire "è solo un'influenza", finalmente ammettiamo che il coronavirus è contagioso e pericoloso. Finalmente chiudiamo tutto e da oggi tutti insieme facciamo sul serio di aumentare le restrizioni per far fronte al contagio di Covid-19).


Dopo la quarantena, tre saranno le categorie a ripresa rapida, il Dietologo, lo Psicologo e l'Avvocato divorzista!

E cosa ci rimarrà di questo 2020? 'Nu trauma.

Nessuna descrizione della foto disponibile.


 
 
 

Senza far rumore..

Post n°8894 pubblicato il 26 Aprile 2020 da nina.monamour

 

 

In questo momento l’uomo è costretto a stare solo e rinunciare alle relazioni con il gruppo sociale "ma l’uomo rimane un’animale sociale". Ognuno reagisce in base alla propria struttura di personalità e ci sono persone che reggono bene la solitudine e riescono più di altri a dare spazio a nuove forme di adattamento e di godimento del cambiamento in atto, altre invece entrano facilmente in crisi perché vivono vissuti profondi molto antichi e mai percepiti.

Il periodo che stiamo vivendo in ogni caso rappresenta un cambiamento e l’adattabilità a questo cambiamento è diversa a seconda delle problematiche individuali e risente delle diverse fragilità nella nostre personalità.

Nel nuovo decreto per la sicurezza è uscita la misura del droplet, di mantenere la distanza di un metro dagli altri. Ma cosa dire delle persone che si riuniscono per andare magari a mangiare una pizza assieme, che si vedono per andare al cinema o a bere un birra? Come dobbiamo comportarci?

Dovremmo tutti limitarci, si tratta col buon senso di limitare questi comportamenti. Noi lo sappiamo che non possiamo stare a zero, però facciamo degli aperitivi in meno, incontriamoci di meno, riduciamo statisticamente gli incontri.

Si sono viste anche maestre che hanno radunato ragazzi a casa propria, per via della chiusura delle scuole, non ha senso, non ha senso, e questo solo nelle città dove si registrano più contagi? In tutta Italia è fondamentale, e si pensa ci sarà un peggioramento della situazione? La prospettiva è quella, dobbiamo prepararci al peggio, forse non arriva, lo capiremo entro il 15, quello che sarà lo scenario, ma dobbiamo immaginare come minimo due mesi di situazione di emergenza, dobbiamo pestare adesso, schiacciare il freno ora.

L'OMS sembra sia pronta a dichiarare lo stato di pandemia, siamo lì, in tutto il mondo, anche in Germania, in Francia, comincia a esserci un incremento a suon di tre zeri, insomma. Si pensa che il virus stia ormai circolando in tutta Italia, dobbiamo riuscire a fare in modo che "scivoli" lentamente, questo è l'obiettivo.

Ricordare, ogni tanto, fa bene a tutti..


Io Resto a Casa. Perchè non capita tutti i giorni di salvare l'Italia restando in pigiama


Buona Domenica ITALIA..


 

 
 
 

Ritornano le donne curvy..

Post n°8893 pubblicato il 25 Aprile 2020 da nina.monamour

 

“E così presi una grande decisione, mi dovevo assicurare di non ritrovarmi l’anno prossimo mezza ubriaca ad ascoltare FM nostalgia, le canzoni più belle per gli ultra trentenni! Decisi di riprendere in mano la mia vita. E cominciare un diario, in cui scrivere tutta la verità su Bridget Jones, nient’altro che la verità. Decisione numero uno, ovviamente perdere dieci chili…”.

– Il diario di Bridget Jones –

 

A cena da Bridget Jones - SALT Editions


Alzi la mano chi non lotta quotidianamente con le sue “ciccette sballonzolanti”, con quei chiletti di troppo insopportabilmente sempre presenti, con la coscia troppo tonda, il fianco troppo tornito, il fondoschiena troppo florido.

Eppure ciò che non si sa è che quei difetti che tanto si odiano e si combattono ogni giorno, potrebbero essere motivi d’attrazione e d’amore per la dolce metà.

Follia? Ebbene no, gli uomini preferiscono le curvy, agli uomini piacciono le donne burrose, mediterranee, con le curve al posto giusto ed un bel sorriso stampato sul volto.


Renee Zellweger at best of her shapes (13 pics) - Izismile.com


Secondo una ricerca condotta recentemente, per gli italiani il modello di donna mediterranea resta imbattuto. L'indagine ha coinvolto tqntissimi uomini, chiaro il risultato, il maggior numero degli intervistati preferisce le donne formose a quelle filiformi. Le donne più in carne sono ritenute un giusto mix tra complicità e seduzione, sono considerate più femminili e più seducenti.

Tali dati vengono confermati anche dal sondaggio condotto da un'altra ricerca femminile, la maggior parte degli uomini amano le “donne in carne” in quanto godono di una carica erotica molto più coinvolgente delle magre; l'altra parte è attratto dall’allegria e dalla spigliatezza che trasmette un fisico sinuoso; il resto invece, dice di sentirsi più a proprio agio con una donna che non ha paura di mostrare qualche chilo in più e riconosce che l'attrazione è tale da allontanare la cosiddetta "ansia da prestazione" una volta che si è in camera da letto. Parecchi uomini perdono la testa di fronte ad un seno grande e prosperoso; qualcuno non resiste all’idea di poter afferrare i rotolini sexy sugli ampi fianchi delle donne curvy.

Ben vengano quindi seni prosperosi, fianchi generosi e pelle morbida, qualche rotolino e un po' di pancetta sembrano essere armi di seduzione indispensabili per le conquiste  A distanza di quasi mezzo secolo, le donne curvy tornano a far ribollire il sangue dei maschi italiani, diventando le regine incontrastate delle loro fantasie erotiche.

Le donne in carne sono più sensuali, voluttuose colline da scalare e dolci discese a valle, le curve delle donne fanno letteralmente impazzire un uomo.

 

Renée Zellweger irriconoscibile: il cambiamento è impressionante ...


 Sono più rassicuranti, l'uomo si sente più accolto e protetto da una donna curvy. e alcuni di loro, soprattutto se soggetti a stress ed ansia, ricercano e provano attrazione prevalentemente per le donne tornite.

Queste donne sorridono di più e sono fonte di buonumore anche per il loro compagno, chi si sa godere la vita, concedendosi anche qualche piccolo "peccato di gola", è sicuramente una compagnia più piacevole ed allegra.

Amore e coccole, la donna curvy sembra pronta ad accogliere e a prendersi cura, rimandando ad un'mmagine primordiale di accudimento! Fortunatamente la donna tornita è più carismatica, chi ha imparato a fare i conti con i propri difetti e ad accettare il proprio corpo in tutta la sua meraviglia, sa quanto vale e sa quanto merita, è fiera di se stessa, è consapevole, ed è dunque la perfetta metà della mela.

Renee Zellweger Film GIF - Find & Share _n GIPHY

Ed è proprio vero, e Voi che ne pensate?


...

 

 
 
 

Siamo miserabili..

Post n°8892 pubblicato il 24 Aprile 2020 da nina.monamour


L'immagine può contenere: una o più persone, il seguente testo



Lo dovrebbero comprendere tutti quelli che ci governano, che sono assetati di denaro, ed è per lo stesso che ci porteranno alla deriva. 

Ma non si compreranno mai la morte..

Spero solo che patiscono per tutto il male che hanno fatto alla gente, compresi quelli che provocano malattie per il denaro, distruggendo la povera gente.


L'immagine può contenere: una o più persone, persone sedute e testo



Alla fine la Signora in nero arriverà per tutti..




Buon fine settimana..

"Questo video lo dedico a mia madre.."


 
 
 

Donne siete pronte per lo spettacolo?

Post n°8891 pubblicato il 23 Aprile 2020 da nina.monamour


 

...e mentre pensavo a ciò,

ho visto l'uomo dei miei sogni,

Lui, ..che figo!!

 

Vaccata

 

Non siate schizzionose perchè voglio conquistarlo,

io lo trovo decisamente sexy,

ma non mi fila per nulla..

Help, help, c'è qualcuno che può consigliarmi

come fare a farlo innamorare?!

Grazie, grazie..


 
 
 

L'uomo dell'anno..

Post n°8890 pubblicato il 22 Aprile 2020 da nina.monamour

 

Buon weekend a casa con 50 meme e vignette sul Coronavirus | Vita su Marte

 

Succede di tutto e di più in questo periodo di esilio forzato a casa e, alle vignette più belle sul Coronavirus, il passo è breve.

Davvero originale, abbiamo bisogno di ridere


 

Non c'è umiltà nemmeno di fronte alla morte, popolo italiano cominciamo ad essere uniti nel dolore, amiamoci gli uni con gli altri, con parole di conforto e gentili, il mondo alla fine è piccolo e se ci aiuteremo sarà più bello e il dolore condiviso peserà meno, preghiamo per tutti i defunti del mondo.

 

Foto di Instagram di le_cazzate_di_johnny_peps • 29 marzo 2020 alle ore 21:18

 


Hai fatto solo quello


 

Infine il penultimo Decreto..

 

 

E dulcis in fundo arriva Lui...

 il mio amato Silvio, il sxy simbol della politica italiana e quanto bene che ha fatto, adorato da tutti gli italiani, e molto apprezzato dalla sue amiche, nonchè dalle diciottenni che lo hanno curato e assistito con amore e dedizione!

 

 

(Potevi restare dov'eri, ahahahahh)

 

 

Sora Lella Elena Fabrizi Verdone Prendere Per Il Culo Prendere In ...

 

Infine il Decreto dell'altro giormo..

 

Al ver mis doramas favoritos


Meglio chiudere questo mio post, ho una crisi di nervi in atto, vado ad allenarmi di là, cerco di muovermi e imparo qualche passo di danza, ahahaahahahahhh

 

»»» → Imagines curtos descritos de forma leitor (feminino) x personag… #fanfic # Fanfic # amreading # books # wattpad

 

Ringrazio tutti augurandoVi una serena Domenica..

 

 
 
 

Mal pensante..

Post n°8889 pubblicato il 21 Aprile 2020 da nina.monamour

 

PER RIDERE UN PO' ALLA FACCIA DEL CALDO su SonoCuriosa

 

Ciao a tutti, ultimamente stiamo vivendo un periodo di crisi,
una sorta di esilio relazionale, connesso agli altri e al mondo solo grazie a internet e ai social. Allora voglio donarVi qualche risata per alleviare alcuni momenti tristi



Torino, al raduno di ex Ufficiali reduci della guerra del 15-18, un Colonnello, invita a ballare la vedova di un famoso Comandante e se ne innamora. I due ballano tutta la sera, guardandosi negli occhi senza scambiarsi una parola, estasiati per l'atmosfera che si era venuta a creare fra loro.

Finalmente riescono ad avere un momento di intimità, il Colonnello.."Cara il colore dei suoi occhi, mi ricorda il blu del cielo che vedevo durante le battaglie a fianco dei miei soldati, nella guerra del 15-18£. La vedova rossa in volto.. ....oohhh!

E ancora il Colonnello.. "Cara, il rosso delle sue labbra, mi ricorda il sangue dei miei soldati feriti in battaglia, nella guerra del 15-18" e la vedova sempre più imbarazzata..

oohhh!

"Cara è tutta la sera che balliamo e l'emozione di averla incontrata, mi ha fatto dimenticare di chiederle il suo nome".

La vedova.. "Caro Colonnello io mi chiamo come quella cosa che Lei e i suoi soldati, desideravate tanto, nella guerra del 15-18..e lui titubante.. ehm ..B.. B.. Bernarda?

NOOOO!

Mi chiamo Vittoria!


Ridere Tanto ridere di gusto - Community | Facebook


 
 
 

Risponde la Guardia di Finanza..

Post n°8888 pubblicato il 20 Aprile 2020 da nina.monamour

 

 

Centro Commerciale...
cartello esposto (fuori e ben in vista)

OFFERTA TV 32 POLLICI 100,00 EURO...
Fino ad esaurimento scorte

Entrate oggi, con un vostro amico e recatevi da un commesso, vi dirà che non c’è più  (scorte esaurite!!!), andate dopo un po' da un altro commesso, stessa pappardella.

OK FINO A QUI'? BENE, PROCEDIAMO!

Tornate col vostro amico domani e "beccate gli stessi commessi",
vi ribadiranno che non ci sono più i plasma in offerta (se avete cxxo vi riconosceranno), cercate di usare lo stesso abbigliamento di ieri e cercate di usare le stesse parole, magari inserendo un tema inconsueto che agevoli il ricordo di voi.

Ora scatta il bello…

Incazzatevi  (con modi garbati e non offendete nessuno, ma fatelo a voce alta) cercate di far dire ai commessi che anche ieri avete fatto questa richiesta, ribaditelo più volte ed attirate l’attenzione della gente (tanto nessuno si fa i caxxi propri…)
Finalmente, al cospetto del Direttore, otterrete di acquistare il TV a 100 euro.

PERCHE’?

Perchè non può essere esposto (per legge) un cartello che pubblicizza l'articolo ormai esaurito!
E’ un modo ingannevole di attirare clienti!

Il cartello è ancora li e tutti lo hanno visto ed alcuni hanno anche assistito alla vostra pietosa richiesta di averne uno!

Voi siete già stati riconosciuti come clienti che "ieri" hanno già trovato l’articolo esaurito!

Per Direttori alla Steven Segal o per quelli duri alla Clint Eastwood, si consiglia di comporre al cellulare la seguente sequenza..117, risponde la Guardia di Finanza, ahahahahhhh..

Lo sapete che alla "Euroxxxxx" mia sorella ed io, abbiamo ottenuto di tornare il giorno successivo a ritirare proprio un plasma ad un prezzo ridicolo?
Ah, io nella vita non è che faccia l’Avvocato o indossi una divisa eh...tutt’altro!

Amore con amor si paga!


 
 
 

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum..

Post n°8887 pubblicato il 19 Aprile 2020 da nina.monamour

 

Mare caraibico a Mondello e Lampedusa e spiagge prese d'assalto il ...


Un ex Imprenditore 62enne di Palermo che ha ricevuto cinque multe in cinque giorni per aver violato le limitazioni agli spostamenti dovute al coronavirus, per andare altrettante volte al mare alla spiaggia di Mondello, ha riferito ad un quotidiano di aver accumulato 1.500 euro di multa e di essere intenzionato a pagarli affermando queste testuali parole..

"Vivo di rendita, posso permettermelo"...

Ha sostenuto che le restrizioni in vigore siano "una grande esagerazione" e di essere "immune a questo virus", aggiungendo che non vuole offendere nessuno col suo atteggiamento, semplicemente la pensa diversamente. In ogni caso lo stesso è stato allontanato da una spiaggia della provincia di Palermo da un elicottero dei Carabinieri,


Stamattina l'elicottero “Fiamma” controlla chi esce dagli ...


esclamando di non essere intenzionato a smettere di violare le regole, e alla domanda se continuerà ad andare al mare, ha risposto serafico..

"il sole guida le mie scelte"...

Le Forze dell’Ordine, operano tutti i giorni per difendere la libertà e garantire la sicurezza ai cittadini, ed un paese è civile quando si rispettano le regole e c’è chi le fa rispettare! Allora io mi chiedo, visto che tutta questa faccenda è a conoscenza di tanti Italiani, costretti a vivere in isolamento tra le mura domestiche, come mai gli Organi competenti non fanno nulla per arrestare questo pazzo mandandolo in galera?

Forse non c'è nel codice una norma che tutela la salute della collettività? Mi sa che mi sta sfuggendo qualcosa di questa storia ...e intanto..

 

Buonadomenica Buona Domenica Passa Una Bella Domenica Felice ...


P.S. Consiglio tutti di vedere questo video..


https://youtu.be/xevBKV2FBms

"
"good luck"

 
 
 

La seduzione inizia dalla sottoveste ..

Post n°8886 pubblicato il 17 Aprile 2020 da nina.monamour


Sottoveste | VanityStyle b


"La brevità è l'anima della lingerie"
asseriva una certa Dorothy Parker, ma non ho dubbi a tal proposito..

La sottoveste negli anni '50 rappresentò la ritrovata sensualità della donna dopo il periodo della guerra. Questo capo di lingerie femminile è diventato nel tempo un oggetto di culto tanto da essere più volte stato al centro di memorabili scene cinematografiche. Ogni tipologia di donna indossa la sottoveste a lei più appropriata e si riconosce in certe attrici piuttosto che altre.

Semplice e nera la sottoveste indossata dalla popolana Anna Magnani nel film Bellissima di Visconti, nera ma con il pizzo quella della Lollobrigida nel film La Romana.

Liz Taylor sedusse tutto il pubblico dell'epoca con la sua sottoveste bianca rifinita in pizzo nel film "La gatta sul tetto che scotta".

Negli anni '60 cambia la donna e quindi anche la lingerie che diventa di pizzo, sinuosa sul corpo femminile e di colore bianco o nero. Icona di questa femminilità borghese è la Claudia Cardinale del film Gli indifferenti.



Dovremmo arrivare agli anni ’80 per trovare una sottoveste molto chiacchierata e che è entrata nell’immaginario erotico di tutti.

Nonostante questo capo abbia subito una battuta d'arresto negli anni '70, un decennio dopo torna a nuovo splendore anche grazie ad una sensualissima Kim Basinger che la rilancia nel film "9 settimane e 1/2".

Il pigiama finisce nel dimenticatoio, in nome della seduzione.


Il pigiama sexy: ecco tutti i modelli tra cui scegliere comodi ...

 

La sottoveste è tornata non solo simbolo di sensualità nascosta ma elemento di un’eleganza da indossare in molteplici occasioni.

Direi che è arrivato il momento di comprarsi una bella sottoveste sexy se ancora non è presente nel nostro armadio!

 Che ne dite donne?


 
 
 

Il tempo passa in fretta..

Post n°8885 pubblicato il 15 Aprile 2020 da nina.monamour



Se pensate che il problema siano le vampate state sbagliando, non le maniche corte anche in inverno e un continuo metti-il golfino-togli-il-golfino il disagio è risolto anche se tre donne sopra i cinquanta nello spazio di una cena riescono a spogliarsi e rivestirsi almeno quattro volte a testa esibendosi in un balletto che fa venire il mal di mare (e non parliamo se per caso si beve vino).

Bhé adesso faccio la seria, non che io non lo sia, tra gli inconvenienti dell’età quello è nulla, in confronto all’acidità. E non sto parlando del reflusso gastroesofageo, quel disturbo da stress con cui abbiamo molto prosaicamente sostituito le farfalle nello stomaco, che tanto non le sentivamo più da secoli, ma proprio di quel tipico atteggiamento che sta dietro l’angolo in ogni situazione quotidiana, soprattutto in presenza di altre donne non necessariamente più giovani.

Insomma, pensieri del tipo, "Svestita così si prende un raffreddore, garantito. E poi questa mania di non mettere le calze, Oddio! I pantaloni larghi alla caviglia! Ma pensa di stare bene conciata in quel modo?" .. "Sempre con questo cellulare, sai che concentrazione.." “Noooooo, io su Facebook?Mai! Sono solo esibizioniste che mettono foto ritoccate" per restare in un ambito ancora abbastanza soft.

Pensieri che arrivano prima della considerazione che anche noi qualche anno fa indossavamo cappottini leggeri con temperature vicine allo zero, che abbiamo seguito mode anche più improponibili e che le foto ritoccate al limite sono quelle delle ragazze perchè quelle della nostra età non sanno nemmeno da che parte incominciare a farlo, il ritocco.

Finchè però restano pensieri siamo nel territorio di una sana, umanissima invidia, ma quando questo reflusso di perfidia varca le labbra, e se ci fate caso sono frasi che si portano dietro sempre, immancabilmente, una mimica da "bocca a culo di gallina", è come se avessimo dichiarato in un sol colpo tutti gli anni che faticosamente cerchiamo di cancellare a colpi di creme, massaggi e ginnastica.

L'acidità è più rivelatrice di una ruga, più impietosa di un culo poco tonico, più fuori moda di una scarpa con la punta dalla forma sbagliata, è una definitiva dichiarazione di mezz’età senza attenuanti.

Basta poco, per esempio tacendo e barattando un istante di meschina soddisfazione, con il piacere di non darla vinta a entrambi, alla tipa senza le calze e al tempo che passa.

Vedrete che è più efficace del Gaviscon e del filler...

Buona serata a tutti Voi..


 
 
 

Forse arriverà l'Helicopter money..

Post n°8884 pubblicato il 14 Aprile 2020 da nina.monamour





Stamattina pensavo che c'è troppa confusione nella testa delle persone su questo problema che, sta tormentando, assillando tutto il mondo, lui e sempre lui, il malefico nemico chiamato COVID-19. Credo che sia consigliabile un po’ di prudenza nel fare previsioni a medio e lungo termine, anche per non aggiungere confusione a confusione e per evitare di alimentare ulteriormente l’isteria collettiva, come i periodi che stiamo vivendo, con altissimo impatto sulle nostre vite e sull’economia globale (i famosi “cigni neri”), 

Alcune cose, comunque, si possono dire, fosse solo per tentare di ordinare il pensiero, e come ha scritto Federico Rampini, “Non sempre un cigno nero si traduce in Apocalisse economica, la resilienza dell’economia spesso ci stupisce positivamente”.

Non solo le numerose guerre di questi anni, dall’Afghanistan all’Iraq, dalla Siria alla Libia, o le tensioni strategiche fra Usa e Iran, Iran e Arabia, Usa e Cina e la stessa Brexit, ma neppure epidemie come la Sars o Ebola, benché molto gravi sul piano sanitario, hanno avuto effetti particolarmente destabilizzanti sull’economia mondiale. Nel mese di Marzo le borse di tutto il mondo, come anche le materie prime, hanno subito perdite come non si erano viste dalla crisi del 2008.

Essendo state drogate per benino nel corso degli ultimi anni, un crollo del genere può essere considerato una semplice “correzione”, per quanto vertiginosa, tant’è vero che questa settimana le Borse sembrano ritornate in territorio positivo in attesa di interventi massicci delle Banche centrali, specialmente di quella cinese.

Ma quanto può durare un rimbalzo finanziario trainato da nuove iniezioni di liquidità? I margini di manovra di tutte le Banche centrali sono ormai ridotti all’osso, ma il vero problema è che questa volta, a differenza della crisi del 2008, cme ho già scritto sopra, ci troviamo di fronte ad una crisi dell’offerta, cioè della produzione, delle catene del valore e della logistica, una messa in quarantena della produzione della ricchezza a fronte della quale le politiche monetarie ultra-espansive possono poco o niente.

Già gli investimenti in capitale lo scorso anno erano ridotti al minimo in attesa che i rischi della guerra commerciale tra Usa e Cina e la Brexit scemassero. Figuriamoci oggi di fronte ad un rischio, quello del Covid-19, di cui non si sanno prevedere gli sviluppi.

Purtroppo, i tempi per un rilancio delle politiche di investimento pubblico sono lunghi, specie dopo anni di tagli e risparmi nel nome di un’ideologia liberista che ha fortemente contribuito ad abbassare le difese immunitarie. C’è chi, come a Hong Kong, ha garantito a tutti i cittadini di età superiore ai 18 anni 1.200 dollari a testa per alleviare la temporanea carenza di domanda aggregata.

Si tratta di una versione fiscale, il cosiddetto “helicopter money” che, se la pandemia dovesse durare a lungo, potrebbe tradursi in “reddito di base”, non tutto il male vien per nuocere?

Che ne pensate?

DOVREMMO RIFLETTERE UN PO' TUTTI 


 
 
 

Ricordi sbiaditi..

Post n°8883 pubblicato il 11 Aprile 2020 da nina.monamour


LINK PER TUTTI - Per mia sorella | Facebook


Questo post, come ogni anno, lo dedico alla mia amata mamma, deceduta il giorno della Santa Pasqua e alla mia dolce sorellina, volata in cielo due anni fa..

Quelli che se ne vanno prima ci prendono alla sprovvista, non erano poi così vecchi, nessuno di noi è così vecchio, non ancora.

Li abbiamo visti sempre, e non ci sembrava che o forse si, ma non pensavamo o non volevamo credere che sarebbe successo..

Quelli che se ne vanno prima ci lasciano con un mucchio di ricordi disordinati, senza cronologia, con i colori sbiaditi delle vecchie foto e restiamo qui, come se avessimo in mano un libro che ci hanno prestato e che non potremo più restituire.

Un giorno qualunque davanti a scuola, le domenica a sciare, i pomeriggi al cinema, una sera ad un concerto, le pinete del mare, i picnic in montagna, le risate, una chiacchierata sui gradini, un lavoro ben fatto, una giacchina, una festa, la mamma che ci portava al mare con quella sua macchinina tutta sgangherata e mio padre che si metteva le mani tra i capelli, inorridito, gridando che era arrivato il momento di cambiarla.

Noi, cinque figli, 4 sorelle e un fratello, ridevamo del Babbo, tutto d'un pezzo, mamma faceva finta di non sentire, sapeva come farci divertire, strombazzando con il clacson ad ogni curva, bei momenti!

Quelli che se ne vanno prima hanno avuto le loro buone ragioni, come le avevano per restare, d’altronde, ma non è concesso decidere quali siano le migliori, è sempre Dio che decide!

E ci lasciano soli, a riempire di significato della frase "il resto della vita", incominciando dalla loro assenza.

Addio mamma,

 

L'immagine può contenere: 1 persona

 

sei sempre bellissima e resterai sempre bellissima nel mio cuore ...

addio sorellina , abbiate cura di Voi..




A presto e tantissimi Auguri a Voi e famiglie e a coloro che passeranno da questo mio umile blog..

 

immagini auguri di buona pasqua - BuongiornoColSorriso.it

 

 

P.S. La foto della Signora è mia, appartiene alla mia famiglia, ed è coperta da diritto d’autore, copyright, grazie..

 
 
 

Costringe l’aereo ad un atterraggio di emergenza..

Post n°8882 pubblicato il 10 Aprile 2020 da nina.monamour

 


belen-fuma


Tanto per riprendere un po' di umorismo stasera posto qualcosa di leggero, per sorridere, visto che siamo tutti costretti a stare in casa.

Secondo un quotidiano Belen questa volta l'avrebbe combinata grossa; stando a quello che riporta il Giornalista, la Rodriguez avrebbe fumato una sigaretta su un volo da Ibiza, facendo scattare l'allarme e costringendo il Comandante ad un atterraggio d'emergenza in Calabria, esattamente a Lamezia Terme.
Sempre secondo questo giornale, sarebbe stata denunciata dallo stesso Comandante.

La Belen ha poi dovuto attendere alcune ore nello scalo, in attesa dell’arrivo di un altro aereo privato che consentisse loro di proseguire il viaggio, dal momento che il Comandante del primo aereo si sarebbe rifiutato di rimettersi ai comandi...


Miniatura


Un applauso al Comandante che se n'è fregato del personaggio e l'ha cacciata dall'aereo! Bravo!
In esclusiva, ecco la reazione di Belen quando il Comandante l'ha sgridata: 
"A questa sembra che tutto Le sia concesso, soltanto un popolo di ignoranti può trasformare una nullità in diva, soltanto in Italia avrebbe potuto far successo... .

Invece di pensare ai problemi seri pendiamo dai selfie, gli amori di questa oca arricchita, (oca arricchita) che non ci fa mancare neppure l'intero clan Rodriguez, sorella, fratello, la shampista cessa del Gf, che si comportano da star ma sono dei burini del caxxxo!




L'ha ammesso lei stessa in un'intervista, che in Argentina non avrebbe mai potuto avere successo, in quanto non era bella, non sapeva cantare, ballare e recitare (doti fondamentali per stare in tv in Argentina).

Dio mio, e viene in Italia a rompere i marroni?
Fortunatamente non tutti gli uomini "intelligenti" sbavano per Lei, solo De Martino (e pensare che è Napoletano, "ma dai Stefano te sei rimbecillito, tu chi si ru Sud?" poteva cascare tra le sue grinfie di gatta morta

No vabbè ma si può essere così imbecilli? Sugli aerei ci sono 30000 segnali di DIVIETO DI FUMO più gli annunci del personale di bordo e questa che fa? Si accende una sigaretta come nulla fosse, merita l'arresto immediato per aver minato la sicurezza del volo oltre che all'abbandono nel dimenticatoio.




Basta con queste oche che saltellano e credono di essere brave, spiritose e professioniste nonché superiori a tutto, ci vorrebbe una bella lezione esemplare e sono convinta che...

Stefano De Martino sbarca su Netflix con un progetto ambizioso? L ...



a De Martino non frega una cippa!

Un abbraccio a tutti e buon Venerdì Santo..


Immagini di Buona Pasqua 2019, Foto e GIF Animate con Auguri Pasquali


 
 
 

Condannata per reati contro la "sicurezza"..

Post n°8881 pubblicato il 08 Aprile 2020 da nina.monamour


Libertà per Nasrin - Amnesty International Italia



Sono alcuni anni che mi impegno alla raccolta delle firme sulle campagne di Amnesty International, ricevendo informazioni e aggiornamenti. E stasera voglio parlarvi di Nasrin Sotoudeh, iraniana di professione Avvocato per i diritti umani che è stata condannata a 33 anni di carcere e a 148 frustate, la condanna è stata confermata in Appello.


 

Dopo mesi di detenzione in isolamento senza poter contattare un Avvocato, nel settembre 2016 è stata condannata a cinque anni di carcere per "appartenenza a un gruppo illegale", è accusata di aver partecipato alla “definizione e alla realizzazione di progetti multimediali e informatici finalizzati alla caduta morbida del governo".

Le accuse contro di lei sono infondate, fino al momento del suo arresto Nazanin lavorava come project manager della Thomson Reuters Foundation, un ente non-profit che promuove il progresso socio-economico, il giornalismo indipendente e lo stato di diritto.

Nel corso di questi anni in carcere le condizioni fisiche e psichiche della donna  sono peggiorate e dopo la condanna, la disperazione è arrivata a tal punto che Nazanin ha scritto al marito confessandogli di pensare al suicidio. Recentemente ha sviluppato noduli al seno e secondo il marito, che da Londra porta avanti la campagna per la scarcerazione, non riceve cure mediche adeguate.

Dovrà trascorrere in carcere almeno 12 anni in base all’articolo 134 del codice penale che prevede, in caso di condanna per tre o più reati, di scontare quella più lunga imposta per la più grave delle imputazioni. In più, è previsto che debba scontare fino in fondo una condanna a cinque anni inflittale in un altro processo del 2016.

Le accuse contro di lei sono la conseguenza del suo pacifico lavoro in favore dei diritti umani, inclusa la sua difesa delle donne che protestano contro l’obbligo di indossare il velo in Iran e la sua pubblica opposizione alla pena di morte.

A seguito della grande mobilitazione online e delle decine di migliaia di firme già raccolte, il marito ha mandato questo messaggio:

“Cari amici, attivisti e soci di Amnesty International, tutto ciò che ognuno di voi sta facendo in diversi paesi a sostegno di Nasrin Sotoudeh, dalle campagne alle manifestazioni, e le vostre immediate reazioni contro l’atroce condanna che le è stata inflitta hanno suscitato l’attenzione del mondo intero sul caso, al punto che il Giudice è stato costretto a dire assurdità ai giornalisti e a smentire la sentenza. Grazie a voi, Nasrin e la sua crudele condanna sono diventati oggetto di preoccupazione internazionale. Vi ringraziamo per tutti gli sforzi e i sacrifici che state facendo e ci congratuliamo con voi e con i difensori dei diritti umani di tutto il mondo per la solidarietà in favore delle vittime di violazioni”

"Reza Khandanm, marito di Nasrin Sotoudeh"

A seguito dell’emergenza Coronavirus in Iran, Nasrin ha annunciato l’inizio di uno sciopero della fame per chiedere il rilascio di tutti prigionieri politici in Iran, una decisione presa per i timori che la sicurezza dei detenuti potrebbe essere messa a repentaglio dall’epidemia che sta travolgendo il sistema sanitario iraniano. Nelle ultime settimane, le direzioni delle carceri avevano concesso permessi provvisori di uscita su cauzione, nel tentativo di contenere la diffusione del coronavirus nei luoghi di pena.

Purtroppo, tantissimi altri prigionieri di coscienza resteranno in carcere, compresi difensori dei diritti umani e persone arrestate per aver preso parte alle proteste pacifiche degli ultimi mesi.

Allora si chiede ancora una volta, alle autorità iraniane, di rilasciare immediatamente e senza condizioni tutti i prigionieri di coscienza. Nasrin è una prigioniera di coscienza non una criminale e deve essere rilasciata immediatamente!

Inoltre ci sono persone comuni che difendono i diritti umani, in tutto il pianeta, lottano contro le ingiustizie e proteggono chi ne è vittima, vogliamo rendere il mondo un posto migliore, per tutti?

Che ne pensate di ciò?

Io asserisco che l'Iran con le sue leggi è una mina vagante oggi,

una bomba atomica domani!

Colombe,ulivo,poesie. - MaestraRenata

 
 
 

Ancora più restrizioni?!

Post n°8880 pubblicato il 06 Aprile 2020 da nina.monamour


Insieme senza paura, la campagna virale contro il coronavirus (29 ...


Il Virologo Andrea Crisanti, che assieme al Governatore del Veneto Zaia ha studiato la strategia di lotta al coronavirus, è tornato a parlare dalle colonne di un quotidiano, fornendo l'indicazione in merito all'uso delle mascherine. 

"Sarà meglio utilizzare mascherina e guanti anche in casa e, soprattutto, limitare all'indispensabile l'uso degli ambienti domestici condivisi. Mi rendo conto del sacrificio, ma i risultati del nostro studio sulle probabilità di essere infettati dimostrano chiaramente l’assoluta efficacia della restrizione".

Crisanti ha analizzato i dati dell’epidemia con una quarantina fra ricercatori e tecnici divisi in due gruppi di lavoro, uno italiano dell’azienda ospedaliera e dell’Università di Padova, dove lui dirige il Dipartimento di Medicina molecolare, e uno britannico coordinato da Neil Ferguson dell’Imperial College di Londra.

Ecco alcune conclusioni dello studio, nato dall’indagine su Vo’ Euganeo, tra i primi focolai del coronavirus e presto a disposizione della comunità scientifica internazionale, se c’è un positivo in famiglia, il rischio di essere infettati è 84 volte superiore rispetto alla norma; identificando e isolando tutti gli infetti, la capacità di riproduzione del coronavirus cala immediatamente da 2 a 0,2; attraverso l’isolamento, si elimina la trasmissione anche senza imporre misure drastiche di contenimento al resto della popolazione.

Inoltre Crisanti ha spiegato che in ospedale arrivano a grappoli, interi nuclei familiari. Ciò significa che, se non si sta attenti, le nostre case possono trasformarsi in tanti piccoli focolai di contagio, diciamo che, in questo momento, sono più protetti i single.

Ha aggiunto anche che sarebbe utile andare nelle abitazioni a fare i tamponi, quantomeno a tutte le persone che hanno accusato sintomi non gravi. Controllare, poi, i familiari e chi è entrato in contatto con i soggetti contagiati. Sarebbe molto utile trasferire tutti i positivi in strutture ad hoc. Naturalmente si parla delle persone che non richiedono un ricovero ospedaliero.

Che ne pensate di ciò?


Buon Lunedì con fantastiche immagini entra!

 

 
 
 

Una Santa settimana..

Post n°8879 pubblicato il 05 Aprile 2020 da nina.monamour


Buona Domenica delle Palme ⋆ Toghigi♥Paper

 

Impariamo ad accogliere anche noi Gesù, che seduto su un asino ci ha insegnato

che non serve molto per dimostrare il proprio valore, l’amore verso il prossimo è il

dono più grande che possiamo fare agli altri!

Una serena e felice Domenica delle Palme a Voi e

a tutti i vostri cari, un abbraccio forte!


 Ramoscello di ulivo...Tramandato gesto in segno di pace

 

 

 
 
 

Vale la pena aspettare?

Post n°8878 pubblicato il 03 Aprile 2020 da nina.monamour




Se potessi far tornare indietro il tempo...
Camminerei nuovamente su ogni singolo errore.
Inciamperei, ancora una volta, su quelle braccia sbagliate e quei baci bugiardi.
 
Se potessi far tornare indietro il tempo sbatterei il muso, di nuovo.
Su quelle porte che mi hanno detto "NO!"
E nuoterei, ancora una volta in quegli abissi che mi hanno fatto rinascere.
Perché se sono qui, a testa alta e qualche acciaccatura, a vivermi il dono della Vita.

Lo devo anche a quello che è stato.
 
Se potessi far tornare indietro il tempo.
Ricomincerei tutto da capo.

A volte si ha come l’impressione di non essere arrivati in tempo alla stazione per l’ultimo treno, che si perde insieme all’eco di una parola di troppo o nel silenzio di una frase non detta.

A meno che non si tratti di un tragico distacco, credo che non sia mai troppo tardi per niente e per nessuno, per cui valga davvero la pena aspettare…

 

Buon venerdì | Toluna

 

 
 
 

Stasera parliamo di Fredo..

Post n°8877 pubblicato il 01 Aprile 2020 da nina.monamour


Claudia Filippini nyc🗽 _n Twitter ...


Gaio Giulio Fedro è stato uno scrittore romano, autore di celebri favole, attivo nel I° secolo, il quale rappresenta una voce isolata della letteratura, riveste un ruolo poetico subalterno in quanto la favola non era considerata un genere letterario "alto" anche se possedeva un carattere pedagogico e un fine morale.

                           Fedro asseriva che..

              "Vulgare amici nomen, sed rara est fides.."

                             Ossia..

      Frequente la classificazione di amico, ma la fedeltà è rara..

Questo detto latino ci fa capire che il problema, come al solito, nasce nella notte dei tempi e, oggi, come al solito, qualcuno approfitta delle debolezze umane e, nel contesto dei social media, e il termine "amico" è usato per descrivere i contatti piuttosto che i rapporti.

Abbiamo la capacità di inviare un messaggio ai nostri "amici", ma non è la stessa cosa che avere un vero "rapporto" con quella persona.

Inoltre ci preoccupiamo troppo di avere amici mentre dovremmo concentrarci sull’essere un amico.

Quanti di Voi si rispecchiano in questa massima?


Esistono persone nelle nostre vite che ci rendono felici
per il semplice caso di avere incrociato il nostro cammino.
Alcuni percorrono il cammino al nostro fianco,
vedendo molte lune passare,
gli altri li vediamo appena tra un passo e l'altro.
Tutti li chiamiamo amici e ce sono di molti tipi.
Talvolta ciascuna foglia di un albero rappresenta uno
dei nostri amici.

L'Albero degli Amici, Paul Montes..

 

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Mario939aligi4lascrivanaeric.triganceforeverfashion84volami_nel_cuore33vendicativa_mentealphabethaav.dinardigrandeciro1Grafica_Maryoranginellawoodenshipfilosofo285
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 189
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

**********

             

 

 

 

 

 

         

 

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20