Creato da christie_malry il 25/07/2013

Empire Of slack

Un poeta non è nulla se non l'ombra di sè stesso

 

 

« XIIIXV »

XIV

Post n°221 pubblicato il 03 Febbraio 2017 da christie_malry










Il grano dal lòglio XIV

Phil si barricò nella sua camera e si stese sul letto a riflettere. Gli ultimi 
pensieri che aveva allestito erano una stronzata bell'e buona. Lui non
voleva abbandonare Marta, nemmeno per la salute di suo fratello. Si
rendeva conto che Lawrence lo stava imprigionando, come aveva sempre
fatto e lo esponeva al fuoco come uno spaventapasseri o un diversivo per
l'azione principale. Tempo qualche ora si sarebbe impadronito di casa
sua e lo avrebbe utilizzato come scudo umano mentre preparava il suo
viaggio verso Pittsburgh con la sua nuova amante. E di lui cosa sarebbe
stato? Nella sua vita non aveva avuto grandi Amori tranne Marta e, pur
nel gelo e nella morsa dell'attuale situazione, non riusciva a pensare a
un'esistenza priva di lei. Suo fratello sarebbe scappato e a lui sarebbero
rimasti i cocci della disperazione fra le dita. Si sarebbe ritrovato solo in
una città come Berlino, che era come dire trovarsi senza acqua nel deserto.
No. non era disposto a questo ulteriore sacrificio, rifletté fissando una
lievissima crepa che attraversava tutto il soffitto, si sarebbe alzato da quel
letto e avrebbe prima implorato, poi minacciato Lawrence e Greta di andare
via, di non lasciare l'unico raggio di sole nella sua grama esistenza sciogliersi
dietro una nube minacciosa. Senza nemmeno accorgersene adesso era seduto
sul bordo del giaciglio e stava rovistando nel cassetto alla ricerca di qualcosa
di cui aveva completamente obliato l'esistenza. Alla fine la scovò: era una
vecchia Browning Hp 35 completa di caricatore ma senza proiettili. "Adesso
mi metto in piedi, vado fuori con la Browning e li caccio di casa. Faccio il
matto! Potrebbe riuscirmi bene." Phil impugnò l'arma e si diresse verso la porta,
ma quando fu per girare la maniglia si rese conto che si sarebbe unicamente
coperto di ridicolo. Un atteggiamento del genere non era nelle sue corde
e poi, giusto poco prima, aveva permesso alla coppia di stabilirsi tra le
proprie mura. Era il campione dell'incoerenza. Si mise comunque furiosamente
a cercare i proiettili per la Browning. Giusto per ogni evenienza. Mise sotto
sopra la stanza finché trovò in un cassetto del grosso armadio ad ante,
sparpagliate con assoluta indifferenza, le munizioni. Riempì il caricatore e
mise la sicura. Poi ripose nuovamente la Browning belga nel comodino e
prese in mano il cellulare. Era sconvolto e decise di chiamare Marta e di
sfogarsi in qualche maniera. Quando lei rispose lui era un fiume in piena.
Gli raccontò tutta la storia e rimarcò di essere prigioniero di Lawrence e
Greta nel suo stesso appartamento. "Cacciali a calci in culo!" Fece lei con
trasporto. Per la prima volta dall'inizio della loro relazione la sentiva
commossa ed emotiva fino all'esasperazione. Lui scoppiò a piangere e
le disse della pistola che teneva in camera. "Forse potresti venire a
casa mia a maneggiare tu questo aggeggio." Biascicò fra le lacrime.
"Io so solo che non posso perderti. Fai qualcosa." "Aspettami!" Rispose
lei dolcemente "Non uscire dalla camera, tanto ho le chiavi di casa tua.
Penserò Io a cacciare quei pezzenti dal tuo territorio." Poi la chiamata si
interruppe e Phil sprofondò nuovamente nel letto senza smettere di
singhiozzare. Fuori non si stavano accorgendo di nulla e lui si domandava
se non stesse cercando di tenere, involontariamente, il piede in due scarpe.
Si rispose meccanicamente di no. Era semplicemente la mosca dentro la
tela di ragno e se qualcuno non fosse intervenuto a stracciare la trappola
per lui significava la fine. Qualsiasi cosa facesse non faceva che imbrogliare
ulteriormente la sua impotenza.









(Continua)











 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 59
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stellasonia0attore49gipsy.mmspageticlock1991massimo.sbandernosisyphus13surfinia60Lutero_Paganoannamatrigianopa.ro.leadele.camisaniprefazione09lascrivananodopurpureo
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie infinite :)
Inviato da: christie_malry
il 23/06/2017 alle 15:43
 
Grazie. Questo, purtroppo è il mio ultimo racconto lungo su...
Inviato da: christie_malry
il 23/06/2017 alle 15:43
 
eccomi dopo tanto ... e con calma leggerò tutto grazie...
Inviato da: stellasonia0
il 29/03/2017 alle 00:14
 
Finale sorprendente per una trama che gia' dall'...
Inviato da: oltreL_aura
il 04/03/2017 alle 15:16
 
Considerami già prenotato :-)
Inviato da: Lutero_Pagano
il 20/02/2017 alle 20:30
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom