Notizie in Oncologia: Opdivo nel carcinoma renale avanzato o metastatico

 

OncologiaOnline.net

Studio CheckMate -025: il 26% dei pazienti con carcinoma renale avanzato o metastatico trattati con Nivolumab è vivo a cinque anni

I risultati di follow-up a 5 anni dello studio di fase 3 CheckMate -025 continuano a dimostrare che il trattamento con Nivolumab ( Opdivo ) fornisce nei pazienti con carcinoma renale ( RCC ) avanzato o metastatico, precedentemente trattato, tassi di sopravvivenza globale ( OS ) e di risposta obiettiva ( ORR ) superiori rispetto a quelli trattati con Everolimus ( Afinitor ).

Nel follow-up minimo esteso di 64 mesi, i pazienti trattati con Nivolumab continuano a dimostrare benefici per la sopravvivenza globale con il 26% dei pazienti vivi rispetto al 18% dei pazienti trattati con Everolimus.
Inoltre, la percentuale di pazienti con una risposta obiettiva è stata del 23% per Nivolumab contro il 4% per Everolimus e la durata mediana della risposta ( mDOR ) per Nivolumab è stata mantenuta più a lungo rispetto a Everolimus ( rispettivamente a 18.2 mesi versus 14 mesi ).

Il profilo di sicurezza generale è risultato coerente con quello osservato nelle analisi precedentemente riportate da CheckMate -025 in pazienti con carcinoma a cellule renali.
Nessun nuovo segnale di sicurezza o decesso a causa del trattamento farmacologico si è verificato con un follow-up esteso.

CheckMate -025 è uno studio di fase 3 randomizzato in aperto di Nivolumab versus Everolimus nei pazienti con carcinoma renale avanzato sottoposto a una precedente terapia anti-angiogenica.
I pazienti ( n = 803 ) hanno ricevuto Nivolumab ( n = 406 ) 3 mg/kg per via endovenosa ( IV ) ogni due settimane oppure Everolimus ( n = 397 ) 10 mg per via orale una volta al giorno fino a progressione della malattia o tossicità inaccettabile.
L’endpoint primario dello studio era la sopravvivenza globale. Gli endpoint secondari includevano il tasso di risposta obiettiva, la sopravvivenza libera da progressione, la qualità di vita e la sicurezza.

( CONTINUA )

 

OncoBase.A

 

Tumore alla mammella triplo negativo PD-L1+

OncologiaMedica.net

Pembrolizumab in associazione alla chemioterapia ha raggiunto l’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione come trattamento di prima linea per il carcinoma mammario metastatico triplo negativo con espressione di PD-L1

Lo studio di fase 3 KEYNOTE-355 che sta studiando Pembrolizumab ( Keytruda ), una terapia anti-PD-1, in combinazione con la chemioterapia ha incontrato uno dei suoi due endpoint primari di sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) nei pazienti con carcinoma mammario metastatico triplo negativo ( mTNBC ) i cui tumori esprimevano PD-L1 ( Combined Positive Score [ CPS ] maggiore o uguale a 10 ).

Sulla base di un’analisi intermedia condotta da un Comitato indipendente di monitoraggio dei dati ( DMC ), il trattamento di prima linea con Pembrolizumab in combinazione con chemioterapia ( nab-Paclitaxel, Paclitaxel o Gemcitabina / Carboplatino ) ha dimostrato un miglioramento statisticamente e clinicamente significativo di sopravvivenza PFS rispetto alla sola chemioterapia in questi pazienti.

Sulla base della raccomandazione del DMC, lo studio continuerà senza modifiche a valutare l’altro endpoint primario, la sopravvivenza globale ( OS ).
Il profilo di sicurezza di Pembrolizumab in questo studio era coerente con quello osservato negli studi precedentemente riportati; non sono stati identificati nuovi segnali di sicurezza.

KEYNOTE-355 è uno studio randomizzato, diviso in due parti, di fase 3, che sta valutando Pembrolizumab in combinazione con una delle tre diverse chemioterapie rispetto al placebo più uno di tre regimi chemioterapici per il trattamento di tumore TNBC localmente ricorrente, inoperabile o metastatico, che non era stato precedentemente trattato con chemioterapia in ambito metastatico.
La parte 1 dello studio era in aperto e ha valutato la sicurezza e la tollerabilità di Pembrolizumab in combinazione con nab-Paclitaxel, Paclitaxel o Gemcitabina / Carboplatino in 30 pazienti.
La parte 2 di KEYNOTE-355 era in doppio cieco, con due endpoint primari di sopravvivenza ( sopravvivenza globale e sopravvivenza libera da progressione in tutti i partecipanti e nei partecipanti i cui tumori esprimevano PD-L1 [ CPS maggiore o uguale a 1 e CPS maggiore o uguale a 10 ] ).
Gli endpoint secondari comprendevano: tasso di risposta obiettiva ( ORR ), durata della risposta ( DoR ), tasso di controllo della malattia ( DCR ) e sicurezza.

La parte 2 di KEYNOTE-355 ha arruolato 847 pazienti che sono stati randomizzati a ricevere Pembrolizumab ( 200 mg per via endovenosa [ IV ] il giorno 1 di ciascun ciclo di 21 giorni ) più nab-Paclitaxel ( 100 mg/m2 EV [ per via endovenosa ] nei giorni 1, 8 e 15 di ogni ciclo di 28 giorni ), Paclitaxel ( 90 mg / m2 EV nei giorni 1, 8 e 15 di ciascun ciclo di 28 giorni ) o Gemcitabina / Carboplatino ( 1.000 mg / m2 [ Gemcitabina ] e Area sotto la curva [ AUC ] 2 [ Carboplatino ] nei giorni 1 e 8 di ciascun ciclo di 21 giorni ); o placebo ( soluzione salina normale il giorno 1 di ciascun ciclo di 21 giorni ) più nab-Paclitaxel ( 100 mg/m2 EV nei giorni 1, 8 e 15 di ogni ciclo di 28 giorni ), Paclitaxel ( 90 mg/m2 IV nei giorni 1 , 8 e 15 di ciascun ciclo di 28 giorni ) o Gemcitabina / Carboplatino ( 1.000 mg / m2 [ Gemcitabina ] e AUC 2 [ Carboplatino ] nei giorni 1 e 8 di ciascun ciclo di 21 giorni ).

Pembrolizumab è una terapia anti-PD-1 che agisce aumentando la capacità del sistema immunitario di aiutare a rilevare e combattere le cellule tumorali.
Pembrolizumab è un anticorpo monoclonale umanizzato che blocca l’interazione tra PD-1 e i suoi ligandi, PD-L1 e PD-L2, attivando in tal modo i linfociti T che possono influenzare sia le cellule tumorali che le cellule sane. ( CONTINUA )

 

OncoBase.it

News di Medicina by Xagena

MediExplorer.it

Canagliflozin riduce significativamente il rischio di esiti correlati all’insufficienza cardiaca nei pazienti con diabete di tipo 2 ad rischio cardiovascolare o con storia di malattia cardiovascolare

Una analisi ha mostrato che Canagliflozin ( Invokana ) ha ridotto in modo significativo il rischio di morte cardiovascolare o di ricovero per insufficienza cardiaca nei pazienti con diabete di tipo 2 …


 

Le Agenzie regolatorie degli Stati Uniti e dell’Unione Europea hanno avviato una indagine sulla probabile presenza di un cancerogeno nei farmaci a base di Ranitidina, un antiacido

Le Agenzie regolatorie degli Stati Uniti e dell’Unione Europea stanno studiando i farmaci che contengono Ranitidina per la possibile presenza del cancerogeno N-nitrosodimetilammina ( NDMA ), la stessa …


 

FDA: inibitori di CDK4/6 per il tumore alla mammella HR+/HER2- associati a grave malattia polmonare

L’Agenzia statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha emesso un Warning per gli inibitori di CDK4/6 per il carcinoma mammario HR+/HER2- in fase avanzata. Questi farmaci possono causare un’i …


 

GSK: il coniugato anticorpo-farmaco GSK2857916 nei pazienti con mieloma multiplo dopo fallimento degli attuali trattamenti

I nuovi dati dello studio DREAMM-2 hanno mostrato un tasso di risposta globale ( ORR ) clinicamente significativo con Belantamab Mafodotin di GSK ( GlaxoSmithKline ) nei pazienti con mieloma multiplo …


 

Dapagliflozin, un inibitore di SGLT2, ha dimostrato di ridurre il peggioramento dell’insufficienza cardiaca nei pazienti con o senza diabete

Sono stati presentati i risultati dello studio di fase III DAPA-HF, in cui l’inibitore di SGLT2 Dapagliflozin ( Forxiga ) ha raggiunto l’endpoint composito primario di riduzione della morte cardiovasc …


 

Carcinoma polmonare a piccole cellule: l’immunoterapia associata alla chemioterapia migliora la sopravvivenza. Imfinzi versus Tecentriq

Nello studio CASPIAN, l’immunoterapico anti-PD-L1 Durvalumab ( Imfinzi ) di AstraZeneca nel carcinoma polmonare a piccole cellule ( SCLC ), avanzato, ha migliorato la sopravvivenza globale ( OS ) del …


 

Approvato negli Stati Uniti Rinvoq per l’artrite reumatoide refrattaria al Metotrexato

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Rinvoq ( Upadacitinib ), un inibitore JAK orale al dosaggio di 15 mg una volta al giorno, per il trattamento …


 

Adulti con sclerosi multipla recidivante: Ponesimod riduce il tasso annuale di recidiva

Sono stati annunciati i risultati dello studio OPTIMUM di fase 3, che ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Ponesimod rispetto a Teriflunomide ( Aubagio ) negli adulti con sclerosi multipla recidi …


 

Dermatite atopica: efficacia e sicurezza di Dupilumab in una coorte multicentrica francese di adulti nella vita reale

Dupilumab ( Dupixent ) è il primo biologico disponibile per il trattamento della dermatite atopica. La sua efficacia e sicurezza sono state dimostrate negli studi clinici. E’ stata valutata in modo …


 

FDA: rari casi di danno epatico, insufficienza epatica con i farmaci per il trattamento dell’epatite C cronica

L’Agenzia regolatoria statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha ricevuto segnalazioni secondo cui l’uso di Mavyret, Zepatier o Vosevi per il trattamento dell’epatite C cronica in pazienti c …


 

PARAGON-HF: la combinazione Sacubitril e Valsartan nello scompenso cardiaco con frazione di eiezione conservata non ha raggiunto l’endpoint primario

Sono stati annunciati i risultati di PARAGON-HF, che ha dimostrato che lo studio ha mancato la significatività statistica per l’endpoint primario nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione …


 

Olaparib estende la sopravvivenza libera da progressione radiografica per alcuni uomini con carcinoma alla prostata

Olaparib ha significativamente esteso la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) radiografica rispetto al trattamento standard di cura in un sottogruppo specifico di uomini con carcinoma prostati …


 

La combinazione di Atezolizumab e chemioterapia prolunga la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma della vescica in fase avanzata

L’aggiunta di Atezolizumab ( Tecentriq ) alla chemioterapia a base di Platino ha esteso la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) tra i pazienti con carcinoma avanzato della vescica precedenteme …


 

Leucemia linfatica cronica: maggiore efficacia di Calquence in monoterapia rispetto alla chemioimmunoterapia standard

I nuovi dati di uno studio, riportati al Meeting del European Hematology Association ( EHA ) ad Amsterdam, hanno mostrato che Acalabrutinib ( Calquence ) prolunga significativamente il tempo in cui i …


 

Imfinzi versus Tecentriq come trattamento immunoterapico di prima linea nel carcinoma polmonare a piccole cellule

Imfinzi ( Durvalumab ) di AstraZeneca è l’ultimo inibitore della via di segnale PD-1 / PD-L1 a mostrare attività clinica nel carcinoma polmonare a piccole cellule ( SCLC ), estendendo la sopravvivenza …

Notizie di Psichiatria by Xagena

Psichiatria

ALERT Psichiatria !

 –

Top News / Sostanze stupefacenti

 –

Droghe: la spice è la seconda sostanza stupefacente più diffusa tra gli studenti

Il rapporto Espad Italia sull’uso degli stupefacenti tra gli studenti ha confermato al primo posto la Cannabis, seguita dalla spice e dalle nuove sostanze psicoattive ( Nps ). In crescita l’uso di d …

Focus: Autismo

Il microbiota intestinale può incidere sullo sviluppo dell’autismo ?

Uno studio, coordinato da Carlotta De Filippo dell’Istituto di biologia e biotecnologia agraria ( Ibba-Cnr ), ha preso in esame la composizione del microbiota intestinale di soggetti adulti affetti da …

Focus: Dipendenze

Internet può causare cambiamenti nei sistemi fisiologici e dipendenza

Ricercatori delle Università di Swansea ( Galles, UK ) e di Milano hanno riscontrato un aumento dell’attivazione del sistema nervoso, della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa e dell’ansia, …

Focus: Disturbo bipolare

Cariprazina nel trattamento della depressione bipolare di tipo I

Sono stati presentati i risultati di uno studio di fase 3 che ha dimostrato l’efficacia di Cariprazina ( Vraylar; nell’Unione Europea: Reagila ) per il trattamento degli adulti con episodi depressivi …

FarmaExplorer

Bassi livelli di vitamina D possono contribuire alla depressione nei pazienti con disturbi psicotici

Bassi livelli di vitamina D sono risultati associati a sintomi negativi e a sintomi depressivi tra gli individui con una…

Cariprazina versus Risperidone in monoterapia per il trattamento dei sintomi negativi predominanti nei pazienti con schizofrenia

Sebbene i sintomi negativi predominanti della schizofrenia possano essere abbastanza gravi da causare danni persistenti, mancano opzioni efficaci di trattamento….

Alti livelli di ansia possono aumentare il rischio di mortalità dopo infarto miocardico

Le persone sopravvissute ad infarto miocardico con alti livelli di ansia sembrano essere ad aumentato rischio di mortalità per qualsiasi…

Notizie su Asma Farmaci by Xagena

AsmaOnline.net

Informazioni Scientifiche sull’Asma

Notizie in Aritmologia Farmaci by Xagena

 Aritmologia.net

Informazione Scientifica in Aritmologia

Notizie di Oncologia by Xagena

OncologiaOnline.net

Oncologia News: OncologiaOnline.net

www.oncologiaonline.net
Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia oncologica dei Tumori. Focus su …

Cometriq

Cabozantinib ( Cometriq ), un inibitore orale di molteplici …

Vismodegib

Efficacia e sicurezza di Vismodegib nel carcinoma a …

Farmaci

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Inibitore PI3K

Risultati ricerca per “Inibitore PI3K”. Keywords. Cerca. Nuovi …

Lanreotide

Lanreotide nei tumori neuroendocrini metastatici …

Olaratumab

Olaratumab e Doxorubicina versus solo Doxorubicina nel …

Tumori neuroendocrini

Everolimus per il trattamento dei tumori neuroendocrini del …

Interferone alfa-2b

Pembrolizumab e Interferone alfa-2b pegilato nel melanoma …

Erdafitinib

Erdafitinib, un pan-inibitore di FGFR, presenta alti tassi di …

Lomustina

Lomustina e Bevacizumab nel glioblastoma progressivo …

Il DNA tumorale circolante è in grado di predire la risposta agli anticorpi anti-PD1 nel melanoma metastatico

Gli inibitori PD-1 ( morte programmata 1 ) rappresentano un fondamento della gestione medica del melanoma metastatico. Si è determinato se il DNA tumorale circolante ( ctDNA ) sia in grado di fornir …


Analisi del DNA circolante per individuare mutazioni nella selezione dei pazienti con tumore del colon retto metastatico per il trattamento anti-EGFR

Sebbene il tessuto tumorale rimanga il gold standard per l’analisi genetica nei pazienti affetti da tumore, si sta affermando l’analisi del DNA tumorale circolante ( ctDNA ) dai campioni di sangue. E …


Gefitinib e aberrazioni nel numero di copie del gene EGFR nel cancro esofageo

Lo studio Cancer Esophagus Gefitinib ha dimostrato una migliore sopravvivenza libera dalla progressione con l’inibitore della tirosin-chinasi del recettore del fattore di crescita dell’epidermide ( EG …


Genotipo del recettore della vitamina D, supplementazione di Vitamina D3 e rischio di adenomi del colon

Nonostante evidenze epidemiologiche e precliniche suggeriscano che la Vitamina-D e il Calcio inibiscano la carcinogenesi del colon-retto, l’integrazione quotidiana con questi nutrienti da 3 a 5 anni n …


Rischio di secondo tumore nei sopravvissuti a linfoma di Hodgkin e influenza della storia familiare

Sebbene i progressi nel trattamento del linfoma di Hodgkin abbiano portato a un miglioramento della sopravvivenza libera da malattia, questo fatto è stato accompagnato da un aumento del rischio di sec …

Notizie di Ematologia by Xagena

Ematologia.net

Ematologia News: Ematologia.net

www.ematologia.net
Ematologia, le Novità in Ematologia. Ematologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia dei Tumori ematologici e della Emofilia. Focus su …

Ematologia News

Ematologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti …

Focus

… ematologici e della Emofilia. Focus su Linfoma e Sindromi …

Fludarabina

Fludarabina, Ciclofosfamide e Rituximab ( FCR ) sono …

Panobinostat in pazienti con …

Panobinostat in pazienti con linfoma di Hodgkin recidivato o …

Mieloma multiplo

Mieloma multiplo: aggiornamento su diagnosi, stratificazione del …

Macroglobulinemia di

La valutazione della malattia nella macroglobulinemia di …

Citarabina

Idarubicina, Citarabina e Nivolumab nei pazienti con …

Bortezomib

Intensificazione adattata alla risposta con Ciclofosfamide …

Farmaci

Ematologia, le Novità in Ematologia. Ematologia.net …

Gammopatia monoclonale

Il mieloma multiplo è costantemente preceduto dalla …

Valutazione della malattia minima residua nella leucemia mieloide acuta a rischio standard

Nonostante l’eterogeneità molecolare della leucemia mieloide acuta ( AML ) a rischio standard, le decisioni di trattamento si basano su un numero limitato di marcatori genetici molecolari e sulla valu …


 

Il linfoma diffuso a grandi cellule B EBV-positivo nei giovani adulti rappresenta un’entità patologica distinta dalla variante che colpisce i pazienti anziani

Il linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) positivo al virus di Epstein-Barr ( EBV ) è una neoplasia linfoide che è stata fino ad ora definita unicamente nei pazienti adulti, di età superiore a 5 …


 

Variazione delle caratteristiche della leucemia mieloide cronica in base all’età dei pazienti

La leucemia mieloide cronica ( CML ) presenta un tasso di incidenza che aumenta con l’età, ma le relazioni fra caratteristiche della malattia ed età dei pazienti non sono state ancora del tutto chiari …


 

Impatto di Dasatinib sugli esiti della gravidanza

La sopravvivenza prolungata nei pazienti con leucemia mieloide cronica trattati con inibitori della tirosin-chinasi mirati a BCR-ABL1 permette di tener conto della genitorialità per i pazienti in tera …


 

Morbilità e mortalità tardiva nei pazienti con linfoma di Hodgkin trattati in età adulta

I pazienti sopravvissuti a linfoma di Hodgkin ( HL ) trattati in età adulta sono a rischio per gli effetti tardivi della terapia. L’impatto della tarda morbilità e mortalità negli adulti sottoposti …

Notizie di Ginecologia by Xagena

ginecologianet

Ginecologia News: Ginecologia.net

www.ginecologia.net
Ginecologia, le Novità in Ginecologia. Ginecologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie ginecologiche. Endometriosi.

Farmaci

Ginecologia, le Novità in Ginecologia. Ginecologia.net …

Contraccezione

Mirena, dispositivo intrauterino nella contraccezione e nella …

Fumo di sigaretta

Per contro, il fumo di sigaretta ha anche effetti antiestrogenici, che …

Tumore al seno

Tumore al seno: l’uso di terapie alternative e complementari può …

Tumore

Chemioterapia adiuvante più radioterapia per tumore …

Ginecologia News

Ginecologia, le Novità in Ginecologia. Ginecologia.net …

Aumentato rischio di cancro al seno nelle donne con gravidanza multipla sottoposte a fecondazione in vitro

Il rischio di tumore della mammella risulta temporaneamente aumentato al termine del compimento di una gravidanza, per poi diminuire. Tale aumento è probabilmente correlato all’aumento dei livelli di …


Giovani donne sopravvissute al cancro al seno: i polimorfismi dell’enzima che metabolizza la Ciclofosfamide sono associati ad amenorrea connessa alla chemioterapia

L’obiettivo di uno studio prospettico di coorte è stato quello di verificare se i polimorfismi a singolo nucleotide ( SNP ) nei geni che codificano gli enzimi coinvolti nella attivazione o detossific …


Rischio di cancro ovarico nelle donne dopo terapia di riproduzione assistita

L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare il rischio di tumore ovarico, tra cui tumori dell’ovaio maligni e borderline, in donne che sono state esposte alla terapia di riproduzione assi …


Età al menarca e rischio di malattia coronarica e altre malattie vascolari

Il menarca precoce è stato associato a un aumentato rischio di malattia coronarica ( CHD ), ma la maggior parte degli studi erano relativamente piccoli e non si è potuto valutare il rischio in una vas …


Tassi di mammografia 3 anni dopo le modifiche del 2009 nelle linee guida US Preventive Services Task Force

Nel novembre 2009, la US Preventive Services Task Force ( USPSTF ) ha cambiato le proprie raccomandazioni sulla mammografia da ogni 1-2 anni tra le donne di età a partire da 40 anni a decisioni di scr …

Scompenso cardiaco Newsletter by Xagena

ScompensoCardiaco.net

ALERT Scompenso cardiaco !

 –

Top News / Meno del 25% dei pazienti con scompenso cardiaco e ridotta frazione di eiezione riceve dosi di farmaco raccomandate dalle lineeguida

 –

Registro CHAMP-HF: terapia medica per l’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta

Le linee guida raccomandano ai pazienti con insufficienza cardiaca e con frazione di eiezione ridotta ( HFrEF ) il trattamento con più farmaci comprovati per migliorare gli esiti clinici. Non è ben d …

Scompenso cardiaco & Frazione d’eiezione ridotta

Studio real-world: la combinazione di Sacubitril e Valsartan migliora lo stato di salute nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione ridotta

In una coorte prospettica del mondo reale ( Registro CHAMP-HF ), i pazienti con insufficienza cardiaca e frazione di eiezione ridotta ( HFrEF ), trattati con la combinazione Sacubitril e Valsartan ( E …

Fibrillazione atriale & Scompenso cardiaco

Studio TOPCAT: fibrillazione atriale nello scompenso cardiaco con frazione di eiezione conservata e trattamento con Spironolattone

Lo studio TOPCAT ( Treatment of Preserved Cardiac Function Heart Failure With an Aldosterone Antagonist ) ha valutato la relazione tra fibrillazione atriale e gli esiti con l’obiettivo di verificare …

Effetto dei beta-bloccanti sulla mortalità nei pazienti con insufficienza cardiaca e fibrillazione atriale

I beta-bloccanti svolgono un importante ruolo nel trattamento della insufficienza cardiaca; tuttavia, gli effetti di questi farmaci sulla prognosi dei pazienti con fibrillazione atriale concomitante …

Infarto miocardico & Scompenso cardiaco

Antagonisti del recettore dei mineralocorticoidi ed esito nei pazienti con infarto miocardico e con scompenso cardiaco

Non ci sono studi sugli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi ( MRA ) che hanno preso in esame nella vita reale l’esito de pazienti non-selezionati con infarto miocardico e insufficienza ca …

Rene & Scompenso cardiaco

Studio EMPA-REG: Empagliflozin riduce gli eventi renali nei pazienti con scompenso cardiaco

I pazienti con e senza insufficienza cardiaca al basale che sono stati trattati con Empagliflozin ( Jardiance ) hanno mostrato un rischio ridotto di eventi renali clinicamente rilevanti rispetto a que …

 

FarmaExplorer

Il rischio di scompenso cardiaco può essere maggiore nelle donne in postmenopausa

Le donne in postmenopausa con un periodo riproduttivo più breve hanno mostrato un più alto rischio di scompenso cardiaco incidente…

Il trattamento con inibitori di SGLT-2 riduce il rischio di ospedalizzazione per scompenso cardiaco e di mortalità per tutte le cause rispetto ad altre terapie per il diabete mellito di tipo 2

Sono stati presentati nel corso del Congresso ACC ( American College of Cardiology ), i risultati del CVD-Real, un ampio…

AHA: farmaci che possono causare o peggiorare lo scompenso cardiaco

Secondo l’American Heart Association ( AHA ) diversi farmaci comunemente utilizzati e integratori alimentari possono causare o peggiorare lo scompenso…

 

1 2 3 48