Cardiologia Newsletter by Xagena

Cardiologia.net

Cardiologia ALERT

Top News / L’infezione da SARS-CoV-2 è più letale nei pazienti con malattia cardiovascolare

American College of Cardiology – Epidemia da coronavirus SARS-CoV-2: i pazienti a più alta incidenza di mortalità sono quelli con malattia cardiovascolare

L’American College of Cardiology ( ACC ) ha informato che durante l’epidemia da coronarovirus SARS-CoV-2 i pazienti che presentano un più alto rischio di mortalità sono quelli con disturbi cardiovasco …

 

EMA ( European Medicines Agency )

 

La Commissione europea ha approvato Vyndaqel per la cardiomiopatia amiloidotica da transtiretina

La Commissione europea ( CE ) ha approvato Vyndaqel ( Tafamidis ), una capsula orale da 61 mg una volta al giorno, per il trattamento dell’amiloidosi da transtiretina wild-type o ereditaria in pazient …

News

Farmacoterapie per smettere di fumare: Vareniclina non correlata al ricovero cardiovascolare, neuropsichiatrico

Da uno studio retrospettivo di coorte è emerso che la Vareniclina ( Champix ) non è risultata associata a un aumentato rischio di ricovero per cause cardiovascolari o neuropsichiatriche rispetto alle …

La gotta può rappresentare un fattore di rischio per la progressione della stenosi aortica

La stenosi aortica è stata riscontrata più frequentemente nei pazienti con gotta rispetto a coloro che non soffrono di questa patologia. In una revisione retrospettiva, sono stati esaminati i dati …

Studio CAS-CARE: il Cilostazolo può inibire la ristenosi dello stent dopo angioplastica carotidea con stent

Il Cilostazolo è risultato associato a una tendenza alla riduzione della ristenosi dello stent nei pazienti sottoposti ad angioplastica carotidea con stent ( CAS ) a 2 anni. Tuttavia, rispetto ad alt …

 

FarmaExplorer

Alcuni pazienti con scompenso cardiaco possono trarre beneficio da Rivaroxaban

L’anticogulante Rivaroxaban ( Xarelto ) è risultato associato a un ridotto rischio di eventi tromboembolici tra i pazienti con insufficienza…

Prevenzione della polmonite precoce associata alla ventilazione meccanica dopo arresto cardiaco

I pazienti sottoposti a una gestione mirata della temperatura dopo un arresto cardiaco extraospedaliero con ritmo defibrillabile sono ad aumentato…

Controversie sull’impiego della Digossina nei pazienti con fibrillazione atriale e con scompenso cardiaco

E’ controversa l’esistenza di una associazione causale tra Digossina e mortalità tra i pazienti con fibrillazione atriale, con o senza…

COVID.2

 

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’: REPORT SU INFEZIONE DA CORONAVIRUS SARS-CoV-2

Il 22% dei pazienti positivi al tampone per il coronavirus ha tra i 19 e i 50 anni. A dirlo è un’analisi dell’Istituto superiore di sanità ( Iss ) che sottolinea come questi numeri rendano chiarissimo il fatto che tutti, compresi i giovani, debbano rispettare le norme di distanziamento sociale. Questi dati confermano come tutte le fasce di età contribuiscono alla propagazione dell’infezione e gli effetti peggiori colpiscono gli anziani fragili.

Dall’analisi dell’Iss, effettuata su 8.342 casi positivi alle ore 10 del 9 marzo ( saranno 9.172 alle 18 ), è emerso che l’1.4% ha meno di 19 anni, il 22% è nella fascia 19-50, il 37.4% tra 51 e 70 e il 39.2% ha più di 70 anni, per un’età mediana di 65 anni. Il 62.1% è rappresentato da uomini. Sono 583 gli operatori sanitari positivi. Il tempo mediano trascorso tra la data di insorgenza dei sintomi e la diagnosi è di 3-4 giorni.

Il 10% dei casi è asintomatico, il 5% con pochi sintomi, il 30% con sintomi lievi, il 31% è sintomatico, il 6% ha sintomi severi e il 19% critici. Il 24% dei casi esaminati era ospedalizzato.

L’analisi ha confermato che il 56.6% delle persone decedute ha più di 80 anni e due terzi di queste ha tre o più patologie croniche preesistenti. ( Xagena )

Fonte: Istituto Superiore di Sanità, 2020

Cina: Tocilizumab, un anticorpo anti-IL-6, per i pazienti con gravi complicanze polmonari da coronavirus

La Cina ha dato il via libera all’utilizzo del farmaco antinfiammatorio Tocilizumab ( Actemra; RoActemra nell’Unione Europea ) di Roche nei pazienti affetti da malattia da coronavirus ( COVID-19 ) con …

La Cina ha approvato il primo farmaco antivirale contro il coronavirus SARS-CoV-2: Favilavir

Il farmaco anti-virale Favilavir ( Favipiravir ) ha ottenuto l’approvazione del NMPA ( National Medical Products Administration ) cinese per il trattamento di Covid-19, la malattia causata dal virus S …

INFORMAZIONI SU COVID-19: Virologia.net

 

Cardiologia Newsletter by Xagena

Cardiologia.net

Cardiologia ALERT

NUOVE NORME PER GLI EVENTI ECM – Decorrenza 1 Gennaio 2020

A) EVENTI ECM

Le Società farmaceutiche non possono nominare direttamente o indirettamente i relatori e i moderatori dei Meeting; non devono interferire sui contenuti scientifici; devono valutare la congruità economica delle spese di sponsorizzazione.

B) INVITO DI MEDICI

L’invito di medici specialisti dipendenti da Enti pubblici o da strutture private convenzionate non può essere nominativo. Spetterà all’Ente pubblico o alla struttura privata convenzionata decidere quali medici inviare al Congresso stante la disponibilità della Società farmaceutica. La Società farmaceutica dovrà specificare le spese sostenute per ciascun medico.

LINK: Codice Deontologico Farmindustria 3 Luglio 2019

APPROFONDIMENTO

Nuove norme per gli inviti a eventi congressuali ECM di medici specialisti dipendenti da Enti pubblici o da strutture private convenzionate – Decorrenza 1 gennaio 2020

Nell’ambito della sponsorizzazione di manifestazioni congressuali ECM è fatto divieto alle aziende di individuare e nominare direttamente o indirettamente i docenti relatori e i moderatori, nonché di …

Top News / Statine / Scompenso cardiaco

L’interruzione delle statine aumenta il rischio di eventi cardiovascolari negli anziani

Nei pazienti di età pari o superiore a 75 anni che assumono statine per la prevenzione primaria della malattia cardiovascolare, l’interruzione della terapia con statine è stata associata a un aumento …

PARAGON-HF: la combinazione Sacubitril e Valsartan nello scompenso cardiaco con frazione di eiezione conservata non ha raggiunto l’endpoint primario

Sono stati annunciati i risultati di PARAGON-HF, che ha dimostrato che lo studio ha mancato la significatività statistica per l’endpoint primario nei pazienti con insufficienza cardiaca con frazione …

Diabete mellito

La Metformina può ridurre la mortalità nei pazienti con diabete e ad alto rischio di malattia cardiovascolare

In una analisi post hoc dello studio SAVOR-TIMI 53 riguardante pazienti con diabete mellito e ad alto rischio cardiovascolare, i pazienti che assumevano Metformina presentavano tassi di mortalità più …

PCI – Intervento coronarico percutaneo

L’ictus dopo procedura PCI più comune negli ultimi anni

L’incidenza di ictus ischemico dopo procedura PCI ( intervento coronarico percutaneo ) è bassa, ma è aumentata negli ultimi dieci anni, probabilmente a causa di un aumento dei pazienti con malattia co …

Scompenso cardiaco

La sospensione della Digossina può danneggiare i pazienti ospedalizzati con insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione

Tra i pazienti ricoverati in ospedale per insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ( HFrEF ), l’interruzione della Digossina è risultata associata a esiti peggiori rispetto al manteniment …

FarmaExplorer

La diagnosi di cancro può essere preceduta da infarto miocardico o ictus

Una ricerca ha evidenziato che gli anziani, nell’anno precedente alla diagnosi di tumore, hanno manifestato un maggior rischio del 69%…

Effetto dell’ablazione transcatetere rispetto alla terapia antiaritmica sulla qualità di vita nei pazienti con fibrillazione atriale: studio CAPTAF

La qualità di vita non è un risultato primario standard negli studi sull’ablazione, anche se i sintomi guidano l’indicazione. È…

L’emicrania con aura associata ad aumentato rischio di fibrillazione atriale

L’emicrania con aura visiva sembra aumentare il rischio di fibrillazione atriale incidente, una connessione che può mettere questa popolazione di…

Cardiologia ALERT

CardiologiaOnline.it
Cardiologia ALERT
Top News / Diabete & Rischio cardiovascolare – New insight sugli inibitori SGLT2

Diabete mellito di tipo 2: i benefici cardiovascolari di Dapagliflozin, un inibitore di SGLT2, si estendono ai pazienti con ridotta frazione di eiezione

Il trattamento con l’inibitore di SGLT2 Dapagliflozin ( Forxiga ) ha ridotto le ospedalizzazioni per insufficienza cardiaca nei pazienti con un ampio range di frazione di eiezione ventricolare sinistr …

Embolia polmonare

Dimissione precoce, trattamento domiciliare con Rivaroxaban nell’embolia polmonare a basso rischio

I dati dello studio HoT-PE hanno dimostrato i benefici per alcuni pazienti con embolia polmonare acuta a basso rischio, della dimissione precoce e del trattamento domiciliare con Rivaroxaban ( Xarelto …

Ipercolesterolemia

Promettenti risultati dell’Acido Bempedoico nella riduzione dei livelli di colesterolo LDL nei pazienti ad alto rischio

Il trattamento con Acido Bempedoico ha mostrato di inibire la biosintesi del colesterolo a livello epatico, comportando una riduzione significativa del colesterolo LDL dopo 12 settimane di trattamento …

Novità in Terapia

L’Unione Europea ha approvato Praluent per ridurre il rischio di eventi cardiovascolari nei pazienti con malattia cardiovascolare

La Commissione europea ( CE ) ha approvato una nuova indicazione per Praluent ( Alirocumab ) per ridurre il rischio cardiovascolare ( CV ) negli adulti con malattia cardiovascolare aterosclerotica ( A …

Xarelto al dosaggio di 10 mg/die per il trattamento della trombosi venosa profonda e dell’embolia polmonare, e per la prevenzione delle recidive di tromboembolismo venoso nell’adulto

Xarelto ( Rivaroxaban ) al dosaggio di 10 mg in monosomministrazione giornaliera è stato approvato dall’AIFA per il trattamento della trombosi venosa profonda ( TVP ) e dell’embolia polmonare ( EP ), …

FarmaExplorer

Uso di Cocaina e Marijuana correlato alla mortalità nei giovani pazienti con infarto miocardico

Uno studio retrospettivo ha indicato che l’uso di Marijuana e/o Cocaina è associato a una peggiore sopravvivenza nelle persone che…

Dabigatran nei pazienti con danno miocardico dopo chirurgia non-cardiaca: studio MANAGE

La lesione miocardica dopo chirurgia non-cardiaca ( MINS ) aumenta il rischio di eventi cardiovascolari e di decessi che la…

Rivaroxaban può ridurre il rischio tromboembolico nei pazienti con scompenso cardiaco

Rivaroxaban ( Xarelto ) a basso dosaggio aggiunto alla terapia antipiastrinica è risultato associato a un ridotto rischio di eventi…

 

Cardiologia Newsletter

CardioBase.

ALERT Cardiologia !

Top News / Insufficienza cardiaca – Novità in terapia: combinazione di Valsartan e Sacubril

PARADIGM-HF: l’inibizione angiotensina-neprilisina superiore alla ACE inibizione

LCZ696, un inibitore del recettore dell’angiotensina-neprilisina, è risultato superiore alla ACE inibizione con Enalapril ( Enapren ) riguardo alla riduzione della mortalità e della ospedalizzazione p …
Storia della terapia dello scompenso cardiaco

Cambiamenti di paradigma nella terapia dello scompenso cardiaco: dai glicosidi cardiaci alla combinazione Valsartan e Sacubitril

Lo studio PARADIGM-HF rappresenta una pietra miliare nel trattamento dell’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione ridotta. La storia moderna della terapia per l’insufficienza cardiaca con f …

Focus On: Ivabradina

Ivabradina per il trattamento della insufficienza cardiaca cronica: l’FDA ha assegnato la priority review

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso la priorità nella revisione per Ivabradina nel trattamento dello scompenso cardiaco cronico. L’Ivabradina è un farmaco orale che inibisce la cor … leggi Articolo

Farmacovigilanza

Farmaci cardiovascolari: iniziata la rivalutazione di Corlentor / Procoralan dopo un aumento del rischio combinato di morte cardiovascolare e infarto miocardico cardiaco non-fatale

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha avviato un riesame del medicinale Corlentor / Procoralan ( Ivabradina ). Corlentor / Procoralan è usato per trattare a lungo termine i sintomi di pazienti ad …

Novità in terapia: tromboembolismo venoso 

 

Europa: Eliquis per il trattamento della trombosi venosa profonda e della embolia polmonare, e la prevenzione delle recidive di trombosi venosa profonda e della embolia polmonare

La Commissione europea ha approvato Eliquis ( Apixaban ) per il trattamento della trombosi venosa profonda ( DVT ) e della embolia polmonare ( PE ), e per la prevenzione delle recidive di trombosi ven … leggi Articolo

Cardiologia Newsletter

CardioBase.

ALERT Cardiologia !

Meeting: Transcatheter Cardiovascular Therapeutics

 

Denervazione renale nei pazienti lievemente ipertesi: lo studio SYMPLICITY-FLEX non ha raggiunto l’endpoint primario a 6 mesi

Uno studio di piccole dimensioni in pazienti con pressione sanguigna leggermente elevata ha mostrato che la denervazione renale non ha abbassato in modo statisticamente significativo la pressione arte …

Studio TRANSLATE-ACS: Prasugrel non riduce in modo significativo il tasso di MACE rispetto a Clopidogrel nei pazienti con sindrome coronarica acuta

Un confronto nel mondo reale tra Clopidogrel ( Plavix ) e Prasugrel ( Efient, Effient ) in quasi 12000 pazienti con sindrome coronarica acuta ( ACS ), sottoposti a procedura PCI ( intervento coronaric …

Studio BRIGHT: la Bivalirudina associata a minor sanguinamento rispetto a Eparina non-frazionata nei pazienti con IMA sottoposti a procedura PCI

Nei pazienti con infarto miocardico acuto ( IMA ) sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ), il trattamento con la sola Bivalirudina ( Angiox, Angiomax ) è risultato superiore sia alla Epa …