Voci infondate girano su Web: IL Vaccino modifica il nostro DNA.

Il vaccino anti Covid ci cambia il Dna? Smontata la bufala No Vax - ilGiornale.it

Fintanto che, queste voci originano da gente che  non conosce si può anche accettare con un “poveracci loro!”, ma quando escono fuori da professionisti della branca medica….oè, fa davvero male, non solo alla verità scientifica, ma alla vita degli esseri umani in questo drammatico contesto pandemico. E’ una affermazione a dir poco, ASSURDA…e Impossibile. Non è neppure ipotizzabile una simile “bufala”, che ha creato; per fortuna sui pochi, che la persona  a cui viene inoculato il vaccino, fra un tempo medio lungo, si vede il suo DNA modificato. La molecola di mRNA contenuta nel prodotto vaccinale, non viene processata nel NUCLEO DELLA CELLULA ( maiuscolo di proposito ), bensì, nel CITOPLASMA; ovverosia quella parte della cellula che si trova esternamente al Nucleo che è la sede dove sta il nostro DNA. La molecola di mRNA appena subito dopo l’inoculazione viene degradata in toto; eliminata con il sudore o con le urina, insomma, sparisce. E allora, chiederei a costoro, dove vedono questo rischio che va ad integrarsi col genoma della cellula del paziente a cui è  stato somministrato il vaccino ?

questo spaccato di cellula, mostra al centro il nucleo, dove è presente il DNA, ed esternamente il citoplasma con tutti i suoi costituenti, detti organelli che sono delle sostanze funzionanti per la cellula, fatta eccezione del Nucleo.Cellula: definizione, caratteristiche e proprietà

Voci infondate girano su Web: IL Vaccino modifica il nostro DNA.ultima modifica: 2021-10-15T15:00:39+02:00da un_uomonormale0

14 pensieri riguardo “Voci infondate girano su Web: IL Vaccino modifica il nostro DNA.”

  1. Buon giorno amico mio, beh, ha toccato un nervo scoperto che fa un male tremendo. Lei, con questo articolo si è fermato soltanto sull’ipotetica modifica del DNA, ma voci, sempre terroristiche, divulgano aspetti ancora peggiori, come, ad esempio, che alla donna in gravidanza causa fenomeni abortivi, oltre a sterilità . Fa davvero senso, che a divulgare queste brutte notizie, siano anche professionisti medici. Personalmente rifiuto queste evenienze, ma faccio appello alla sua conoscenza per tranquillizzare i molti sprovveduti per ignoranza, che si lasciano influenzare da questo o tal’altro medico. Grazie. Buon pomeriggio. Gina

    1. Buon pomeriggio amica Gina. Troppo buona nel fare affidamento alla mia conoscenza. Veda, io, non oso mettermi a livello degli esperti del settore che sarebbero molto più persuasivi di me. Tuttavia, dal momento che la “pietra è partita dalla mia mano”, mi provo a fornire il poco sperando di soddisfare e persuadere coloro che temono questa evenienza. Comincio col dire, che esiste un sistema; chiamato Farmaco vigilanza per vaccini anti Covid-19. Questo sistema di farmaco vigilanza è esattamente lo stesso sistema che si interessa anche per la valutazione di una banale aspirina. Gli studi, in tal senso, partono sempre da esiti risultati su migliaia di soggetti di ogni età. Da qui, partono, successivamente, tutte le segnalazioni che correlano coi vaccini. Qualora vengano riferite avversità , queste vengono inserite in quelle schede informative. Ebbene, gli attuali vaccini che conosciamo sia per nome sia perchè l’80% l’hanno avuto inoculati, hanno superato brillantemente questi passaggi. Bene, passo, quindi, al nocciolo della questione. I vaccini che conosciamo sono a mRNA; per la precisione, quelli della Pfizer e Moderna, mentre, l’Astrazeneca e Johnson & Johnson sono proteici, cioè, a vettore virale. Entrambi i vaccini; i primi e i secondi, adottano la “strategia tecnologica” che una volta introdotti nel nostro organismo tramite la punturina sul muscolo deltoide, producono spezzoni di proteina Spike, che il Sars-cov-2 utilizza per aprirsi l’accesso e agganciarsi alle nostre cellule. Questo sta a significare che non viene utilizzato il virus sars-cov-2 VIVO e INFETTANTE. Questo, ci deve dimostrare che qualora si verifichi una infezione post-vaccinazione, è a motivo di una naturale infezione del virus che è stata contratta al di là e indipendente dal vaccino. Causa sterilità e fenomeni abortivi ? Francamente, fino ad ora, nessuna evidenza scientifica ha confermato questo aspetto, che danneggerebbe il maschio per la sua fertilità. Passo alla “signora” incinta. Qui i dati sono molto sbrigativi, nel senso che centinaia di migliaia di gravide, immunizzate in gravidanza, oggi godono ottima salute assieme al loro prodotto del concepimento. Andiamo alla modifica del DNA che ho descritto sul post, quindi lo ripeterei. Buon pomeriggio carissima e grazie per le sue visite.

  2. Amico mio, tu ti sei speso fin troppo a spiegaare ogni minimo particolare che riguardi questo virus maledetto
    con descrizioni e delucidazioni di ogni tipo che nessun medico abbia mai deciso di dare con tanta verità scientifica ed assoluta chiarezza. Le teste dure fanno orecchio da mercante e molti su questa piattaforma non passano , forse, neppure a leggere. Ciò non può che denotare disinteresse e ignoranza e, certamente, anche penuria di intelligenza, perchè queste informazioni così disinteressate e gratuite, da altri medici se le potranno solo sognare. Personalmente, vivo in un contesto familiare di medici e sanitari ; mai ho avuto il piacere di giovarmi di tante utilissime ed interessantissime informazioni. Sai che ti consiglio, se posso? Di valutare, per quello che effettivamente vale, tutta questa gente stupida ed incosciente. Ciò dicasi anche dei nostri pavidi e flaccidi politici, che non hanno reso obbligatoria la vaccinazione ab initio. Vista l’ora, ti auguro sogni sereni.

    1. Mia cara, tu con me sei troppo buona.Dici tutto bene e giusto. Però, mi vorrei fermare sui politici che avrebbero dovuto rendere obbligatoria la vaccinazione. Forse hai ragione, ma a mio avviso, l’obbligatorietà avrebbe avuto lo stesso sapore della dittatura che è il cavallo di battaglia di quella demenziale “comitiva”. L’obbligo del green pass, si voglia o no, è solo uno strumento volto a incoraggiare- non obbligare -, gli indecisi, i dubbiosi; come dire, che se io sono vaccinato, ho il diritto di svolgere il mio ruolo in quella determinata fabbrica o altro, senza temere la vicinanza di un collega non vaccinato, e che può infettarmi. Qui, i demenziali detrattori, fanno leva, sul fatto che anche il vaccinato può infettare. E’ cosa vera ? Certo, ma il problema va visto nel suo punto di vista scientifico, e cioè, che il virus, quando entra nella cellula di un vaccinato, deve fare, per sua natura, il suo primo ciclo di replicazione, e lo fa in forma indebolita. Ciao cara

    2. Gentile signora Savino,
      non tutti sono così fortunati da vivere un contesto familiare medico, non tutti possono avere la sua facilità di comprensione e non tutti hanno passato la vita in eventi “protetti”, seppure psicologicamente. Esistono le persone che hanno attraversato il muro della paura, sentendosi spaccare il cuore e sono arrivate all’età del tramonto patendone ancora. La lettura dei post del dr. Peppe sono senza alcun dubbio interessanti e leggerli è un onore ma…non sempre la visibilità del lettore corrisponde al suo desiderio di commentare.
      Lei, che di intelligenza non manca, potrebbe alleggerire il suo vocabolario dagli insulti e atteggiamenti di spregio verso chi non conosce. La ringrazio…licia

      1. Carissima Licia, sono fortemente rammaricato nel leggere il tuo commento, che commento non è ma solo molta rabbia dentro. Questo non posso accettarlo. La signora Savino non ha certamente bisogno di venire difesa, ma io sento la necessità di manifestarti il mio dissapore. La signora Savino ha giustamente lanciato un monito, e non un insulto, nel definire questa minoranza “stupida e incosciente”- credo avrei usato anch’io gli stessi termini – che, per la maggior parte, è quasi un malsano ideologico, privo di anima. Le cause di questo sono molteplici: una diffusa difficoltà iniziale a comprendere la situazione nella sua reale portata, per esempio, ma anche – quanto meno in Italia – un’atavica mancanza di fiducia nei confronti delle istituzioni. E di conseguenza, non solo ogni città italiana, ma, cosa più grave, ciascun italiano fa tuono e maniera da sè L’Italia non è una dittature come demenzialmente viene tacciata: l’unico modo per indurre una una persona a comportarsi in una determinata maniera è convincerla, persuaderla che questa è la cosa più giusta da fare. Mi spiace molto. Adesso trai le tue conclusioni e decisioni. Buona pomeriggio

    1. Questo fa molto male alla categoria medica: molto male. Non è possibile che 4-5 o magari 10 professionisti che hanno fatto il giuramento di Ippocrate, violano quelli che sono i sacri diritti alla salute. Sono professionisti, verso i quali manifesto la mia indignazione e che chiamarli “colleghi” ha il sapore della “complicità”. Questi non conoscono neppure l’impatto che le malattie infettive hanno colpito un pianeta intero. Non hanno mai studiato la storia delle epidemie, nelle loro differenti cause eziologiche e quale risonanza sociale scientifica e culturale. Grazie cara. Buona giornata

  3. Fa bene al cuore, ogni tanto, leggere parole di grande razionalità e buonsenso. Troppe se ne stanno inventando al riguardo dei vaccini, in una sorta di cupio dissolvi che, non fosse per la saldezza di certi principi e conoscenze scientifiche, avrebbe potuto trascinarci in un’ecatombe peggiore a causa di questa pandemia.
    Ho letto pubblicazioni della più varia e disperata umanità. Pubblicazioni corredate da documentazioni raffazzonate della serie: me l’ha riferito mio cugino che gliel’ha raccontato l’antennista della zia di un suo amico… una disperazione leggerci quanta ignoranza, presunzione, paura, ideologia, superstizione… possano albergare nell’ animo di milioni di individui viventi in nazioni tecnologicamente sviluppate. Ma, evidentemente, il progresso tecnologico non è andato di pari passo con la crescita umana dell’individuo. Per cui si può anche precipitare nella paranoia complottistica che fa credere che uno Stato possa cercare di distruggere la popolazione con vaccini che provocano il tumore.
    Non aggiungo altro
    Grazie di cuore

    1. Buon giorno amico mio, giusta la tua analisi sull’attuale situazione che la vede scalfita, e per grazia di Dio, senza danni. Vedi, fin quanto le balordaggini partono dall’amico del cugino, che a sua volta l’ha avuto detto dal suo antennista…beh, questi, non influenzano molto sulla prosecuzione della campagna vaccinale; fra l’altro che cammina spedita. Quello che a me fa molto male, è quando le fonti sono medici di base, in particolare, a diffondere false notizie, prive di contenuti scientifici. Non solo, ma questi sono gli stessi che oggi elaborano Green pass falsi, a personaggi dello spettacolo o ad imprenditori con il portafoglio gonfio. A costoro chiederei:” Se il green pass è dittatura perchè lo falsificate ?” Ebbene, sono certo che assieme alle fake new e strumentali, non esiterei aggiungere quelle dell’ignoranza; virus molto più devastante e privo di vaccino.Ecco la vera è pericolosa epidemia che va fronteggiata: Le Fake new e scovare ( cosa difficile ) chi sta dietro a questi diabolici meccanismi. Buona giornata

      1. Sinceramente, non riesco a credere in buona fede, i medici che si prestano ad avallare simili corbellerie. Credo che, nel loro caso, prevalga la frustrazione professionale, un desiderio di notorietà, se non proprio una volontà di rivincita verso il sistema dal quale si sentono penalizzati per un motivo o un altro.
        Gli artisti non li considererei nemmeno: spesso abituati ad abusare di alcool e droghe, come nel caso di Eric Clapton ed altri, da ingenerare una certa tenerezza, quando sproloquiano riguardo a vaccini o altro riguardante la pandemia.

Lascia un commento