La nostra storia equivale alla storia degli ormoni

Sistema o apparato endocrino e psiconeuroendocrinoimmunologia - Dr.  Giovanni Chetta

La foto può suscitare un po’ di confusione. Io cercherò di rendere la lettura piacevole oltre che interessante.

La storia degli ormoni equivale alla nostra storia, lungo il corso della nostra vita. Il ruolo degli ormoni è quello di consentire a tutte le nostre cellule di dialogare fra di loro; e si, perchè, le cellule si parlano, si scambiano informazioni continuamente tramite messaggi chimici che vanno nel sangue e raggiungono una cellula a distanza. Tutte le cellule parlano fra loro; alcune parlano con quella più vicina, altre con quelle molto lontane. E allora, il sistema Endocrino è costituito da una serie di Ghiandole; cioè, strutture che  producono ormoni, che li possiamo paragonare a delle chiavi che circolano nel sangue per andare a fare il loro lavoro; cioè a dire, a fare scattare o aprire le loro serrature che sono i “recettori” in una cellula molto lontana; anzi, può anche essere lontanissima.

Immaginate alcuni ormoni prodotti dalla ghiandola Tiroide. Questi  vanno in tutte le parti del nostro corpo; dalla punta delle dita del piede, fino ai  capelli fino a far funzionare qualsiasi altra ghiandola. Quindi, dobbiamo immaginare gli Ormoni un “Sistema di colloquio” cellulare, su base chimica e che ha già lo stesso embrione quando è ancora dentro la pancia della mamma; cioè, una delle primissime cose che esistono nel nostro corpo e che ci garantisce, assieme al “sistema nervoso centrale” la sopravvivenza.

Il Sistema Nervoso Centrale è  il complesso della “Reattività immediata”, mentre l’ormone è quello della reattività a medio e lungo termine”(il grassetto è importante ), ovverosia, da qualche secondo fino a tutta la vita.

Noi siamo forniti di tante ghiandole. Inizio dall’Ipofisi, che si trova dietro la radice del naso e sotto il cervello; cioè, il momento dell’interfaccia tra “Cervello”; cioè, il nostro sistema del ragionamento, di riflessione, di ideazione e reazione rapida e il sistema Endocrino. Quindi, in colloquio tra la parte alta, che è il cervello e la parte o il resto del nostro “edificio”. Poi ci sono delle ghiandole, come la Tiroide, che manda in giro ormoni che fanno funzionare il metabolismo energetico di tutte le ghiandole. Subito accanto alla Tiroide, ci sono le Paratiroidi che  controllano il metabolismo del Calcio assieme  a un costante colloquio con l’osso, che a sua volta, essendo anch’esso una ghiandola, produce l’ormone “Osteocalcina”.

Poi, scendendo ancora incontriamo il Pancreas, quindi, la produzione di Insulina, che in realtà è uno degli ormoni prodotti dal Pancreas; c’è il Glucagone; l’ormone  che controlla il metabolismo degli zuccheri. Ma l’Insulina, non fa soltanto il metabolismo degli zuccheri, ma controlla a sua volta, tutti i metabolismi; colloquia con il grasso periferico; e il Grasso è anche una ghiandola che produce l’ormone Leptina.

Ebbene, questo per dire che navighiamo in un mare di Ormoni. Infine arriviamo alle Gonadi, che sono due ghiandole differenti tra uomo e donna; sono due ghiandole molto particolari, perchè producono non solo l’Ormone Estrogeno per la donna e Testosterone per l’uomo, ma anche la cellula riproduttiva; Ovocita per la donna, spermatozoo per l’uomo. Insomma un sistema molto complesso.

Ebbene, ma quali sono i campanelli d’allarme che fanno capire che qualcosa non sta funzionando ?  Molto spesso noi tendiamo che un sintomo si maifesti in modo eclatante per porre rimedio e questa è una cosa sbagliata. Se consideriamo che la prevenzione è la migliore terapia, ma nella patologia del sistema Endocrino è ancora più grave perchè nelle maggior parte dei casi; salvo rare eccezioni il paziente si abitua alla piccola, ma anche media disfunzione ghiandolare. Egli dice: Non mi sento più bene come una volta. Dorse starò invecchiando, dormo poco, forse perchè sono più nervoso; dormo troppo tutto il giorno; forse sarò affaticato; ho rapporti sessuali poco soddisfacenti; forse sarò stressato, ingrasso nonostante mangi poco; forse faccio una vita sedentaria”. Ebbene, molto spesso  questi soggetti hanno una riduzione funzionale della Tiroide o una esagerata funzionalità sempre della Tiroide, oppure una ridotta funzione  dei testicoli o ovariche..ecco, un’alterazione  della funzionalità  del rapporto Insulina-Grasso; tutte piccole cose che modificano quella che noi medici chiamiamo “Ipofunzione ghiandolare latente”. Un  poco poco, continuo tutti i giorni che fa si che individui della nostra era sono un po’ troppo grassi, astenici, un po’ poco attivi nelle relazioni sociali, specie con l’altro sesso, un po’ roppo nervosi, e affaticati. Ebbene, tutte queste condizioni, spesso denunciano una disfunzione ghiandolare.

La nostra storia equivale alla storia degli ormoniultima modifica: 2021-10-22T16:21:01+02:00da un_uomonormale0

7 pensieri riguardo “La nostra storia equivale alla storia degli ormoni”

  1. Buon pomeriggio carissimo amico e collega Peppe. Come sai, sono da due anni in pensione. Sai pure, che il medico, anche se collocato a riposo, non è totalmente messo a riposo da fedeli pazienti. Due sere fa mi chiama una cara amica mamma di un piccolo che ho seguito dalla nascita e che oggi ha 8 anni. La signora mi dice che il piccolo ha un problema. Il suo nuovo pediatra gli ha prescritto una serie di esami, per la sua struttura magrolina. E’ stato riscontrato il livello di TSH 4,4 e un Ft3 4,8. L’esame ecografico non ha espresso nulla di patologico. Il suo pediatra le ha ordinato, per il piccolo, di condire, la pastina con sale iodato. Il suo pediatra ha attribuito questo livello di Ft3 sopra la norma a carenza di Iodio. La signora ha chiesto il mio parere, che, ti confesso, mi ha trovata spiazzata. Ti chiedo, gentilmente il tuo parere che io possa girare alla signora. Cosa comporta questo livello di Ft3 sopra il range di normalità ? Grazie. Gina

    1. Carissima Gina, oserei tranquillizzare la mamma del piccolo. Il TSH non è un livello preoccupante, perchè quasi normale e in età pediatrica è un dato comune che via via si assesta. Tuttavia, va monitorato ma senza ansie. Circa l’Ft3, questo origina dalla conversione in periferia dell’Ft4 da parte della Tiroide che è l’ormone tiroideo che maggiormente viene prodotto. Nei vari tessuti dell’organismo, laddove deve funzionare l’ormone tiroideo si elabora la conversione dell’ormone Ft4 in Ft3, e questo tarda sempre a livellarsi. In conclusione non è una malattia ma un fatto fisiologico. Il sale iodato, non ha influenza su questo meccanismo, ma il sale iodato va comunque e sempre utilizzato nell’ambito della profilassi gozzigena; cioè, per prevenire la formazione di gozzo. Tranquillizza pure la tua “assistita”.

  2. Con questi tuoi ultimi post hai offerto una consulenza endocrinologica perfetta e hai edotto esaurientemente i tuoi nuovi amici, così come hai sempre avuto cura di dare a noi, tuoi amici di più lunga data, le molteplici informazioni medico- scientifiche. Convinta che c’è, sempre ed ancora, tanto da apprendere in ordine alla funzionalità del nostro corpo. Ho letto con il consueto interesse, sulla tiroide ed altre ghiandole con il loro prodotto di ormoni , i vari approfondimenti proposti ed, ancora una volta, mi sono stupita sulla complessità dell’organismo umano che, in realtà è un macchinario efficientissimo , quando è in salute e mantiene ogni sua funzione in perfetto sincronismo di azioni a beneficio di ogni sua parte.Grazie sempre, Dott e buona serata,

    1. Mia cara, mi si vuole fare “felice ?”, eccomi a disposizione. Tu sei sempre stata lettrice e commentatrice eccellente, il che è motivo di stimolo per me, che mi spinge a dare di più. Non scrivo per me, ma per “l’altro/a…ma ahimè, il mio è un messaggio destinato a frantumarsi per le terre. Ciao cara e grazie

  3. Caspita, non pensavo che si chiacchierasse così tanto dentro di noi. Certo, sono abituato a vedersela con i molti” io”, non certo con le tante ghiandole …
    A parte gli scherzi: Grazie di cuore, la chiarezza con cui esponi, rende le cose comprensibili anche ad un capatosta come me.
    Notte serena

    1. Salve Wood, si, dentro di noi si dialoga molto, ma in silenzio, e mentre noi siamo affaccendati in altre cose, i nostri apparati lavorano instancabilmente, a cominciare, appunto dalle nostre ghiandole e del nostro sistema Immunitario. I molti “io” cui fai cenno, sarebbero tutto tranne che “io” se non sotto la regia degli ormoni. Pomeriggio sereno.

Lascia un commento