Creato da goccedivaniglia il 09/04/2006

Passione... Arte

Atmosfere intense, un connubio molto emozionale d'arte, letteratura, musica, poesia, sogni. Momenti di malinconia si mescolano con attimi di profonda passione

 

Messaggi di Novembre 2006

Come Raggio Di Sole

Post n°169 pubblicato il 30 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 


dal mio Blog La Mia Anima

animeinsimbiosi

composta il 02-08-2006 - 07:39

immagine

Troppo distanti
ma vicinissimi
le nostre anime si sfiorano,
i nostri occhi si cercano
in mezzo a una bolgia infernale,
in mezzo a milioni di persone.

Ci troviamo, ci scegliamo,
il piacere reciproco aumenta,
la conoscenza cresce.
Anime in simbiosi perfetta,
menti, si intrecciano in armoniosi pensieri,
cuore, si plasma morbidamente
nel reciproco scambio
di effusioni romantiche e antiche.

Continua ricerca reciproca,
ci regala stimolo e desiderio, 
parole di intesa perfetta;
conversazioni, scambi di armonie,
giochi di seduzione,
racconti di vita vissuta, confronti,
arricchimenti dell'anima.

Ti osservo, dietro una lastra sottile,
che infrangendosi,
mi dona il tuo cuore, da avvolgere tra le mani,
generose e desiderose di regalare amore.

Generosamente concedo me stessa,
le mie emozioni, il mio calore
che si cela dietro un apparente parete di ghiaccio,
che pian piano, sfiorandola appena, annulli.

Come raggio di sole,
sciogli una distesa immensa di neve,
ormai soffice e arrendevole,
all'arrivo di un clima tiepido e temperato,
impaziente di regalare armoniose delizie profumate.

Fragranze meravigliose
trasportate dal vento, 
giungono inebriando chi,
incredulo osserva, volendone cogliere, il significato,
ma che mai potrà entrare,
nell'intimità di due anime che si cercano
desiderose di amarsi.

goccedivaniglia@

 immagine

 
 
 

Caravaggio

Post n°168 pubblicato il 29 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 
Tag: Arte, Mostre

“Caravaggio. Capolavori nelle collezioni private”
Dal 22 novembre 2006 al 31 gennaio 2007

immagine

'Vocazione dei Santi Pietro e Andrea' di Caravaggio
(ANSA) - ROMA, 10 NOV - La 'Vocazione dei santi Pietro e Andrea' dal 21 novembre nell'Ala Mazzoniana della Stazione Termini a Roma. L'opera che, dopo un lungo intervento di restauro, e' stata attribuita a Caravaggio, è rimasta per secoli sopra una porta in una residenza reale inglese e poi negli scantinati della Royal Collection. Per la sua prima uscita mondiale sarà il pezzo forte della mostra dal titolo 'Il Caravaggio della Regina dalle tenebre alla luce. Come lavorava Caravaggio'.


 
 
 

Il Fuoco Lento

Post n°167 pubblicato il 28 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

immagine

immagine

immagine

immagine

Activity in November 2006 Etna Vulcano

Tributo a Vitaliano Ravagli e Wu Ming
OMBRE DI GUERRA  

"Il vento che mi spinge alla deriva,
aspetto l'onda d'urto non c'è segnale nessuna sintonia nel mare aperto sento solo il lamento di anime spente  come quando fuori piove,
il vuoto intorno a me è incolmabile insopportabile indefinibile, cedo al ricatto di falsi sentimenti spenti stranamente vivo uno stato di assoluto conflitto
non capisco ed è per questo che rifletto: 
se il fuoco lento brucia piu' veloce del tempo,
se siamo ancora in piedi, come vedi, vado fuori tempo
attenzione il fuoco lento aumenta la tensione
tocco il fondo senza nessuna reazione ed ho paura di morire, anche quando tento invano di restare a galla la rabbia fuoriesce come lava lungo il cammino
e non si ferma l'odio....è sempre piu' vicino."

Vitaliano Ravagli

E' nato ad Imola nel 1934. La sua infanzia è segnata dagli eventi della Seconda Guerra Mondiale. Nel dopoguerra partecipa a molte manifestazioni represse dalla Celere del Ministro Scelba. Nel 1956, renitente alla leva, si arruola in una sorta di brigata internazionale e, tramite canali clandestini, arriva in Laos, nelle cui giungle rimane per diversi mesi. Tornato in Italia, l'esercito lo spedisce in una compagnia di disciplina. Dopo un anno e mezzo di leva, incapace di riadattarsi ad una vita 'normale', sceglie di tornare in Indocina. Oggi Ravagli ha due figli, è pensionato e vive ad Imola.

 

 
 
 

I Colori dell'Anima

Post n°166 pubblicato il 27 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

Rosso... un incendio, mi pervade l'anima
Arancio, smorzato, ma intenso e coinvolgente...
Giallo, tenue, caldo, scalda il mio cuore di una luce tiepida...

rosso

arancio

giallo...

improvvisamente cedono il passo...

alle tenebre

che avvolgono cuori destinati alla solitudine,
grigio, blu notte,
nero
prepotentemente prendono il sopravvento,
fino a dominare e smorzare del tutto anche i sorrisi,
lacrime nella notte,
si confondono con la nebbia
che si impossessa di ciò che resta dei ricordi,
anche quelli più dolci...
le parole  via via diventano silenzi,
quelli dell'anima,
che ci respinge per rimanere solitaria,
accompagnata dal suo malinconico canto.

goccedivaniglia ©

Cindy Lauper - True Colors

 
 
 

La Canzone Dei Vecchi Amanti

Post n°165 pubblicato il 27 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

Franco Battiato lirycs

immagine

Certo ci fu qualche tempesta
anni d'amore alla follia.
Mille volte tu dicesti basta
mille volte io me ne andai via.
Ed ogni mobile ricorda
in questa stanza senza culla
i lampi dei vecchi contrasti
non c'era più una cosa giusta
avevi perso il tuo calore
ed io la febbre di conquista.
Mio amore mio dolce mio meraviglioso amore
dall'alba chiara finché il giorno muore
ti amo ancora sai ti amo.
So tutto delle tue magie
e tu della mia intimità
sapevo delle tue bugie
tu delle mie tristi viltà.
So che hai avuto degli amanti
bisogna pur passare il tempo
bisogna pur che il corpo esulti
ma c'é voluto del talento
per riuscire ad invecchiare senza diventare adulti.
Mio amore mio dolce mio meraviglioso amore
dall'alba chiara finché il giorno muore
ti amo ancora sai ti amo.
Il tempo passa e ci scoraggia
tormenti sulla nostra via
ma dimmi c'é peggior insidia
che amarsi con monotonia.
Adesso piangi molto dopo
io mi dispero con ritardo
non abbiamo più misteri
si lascia meno fare al caso
scendiamo a patti con la terra
però é la stessa dolce guerra.
Mon amour
mon doux, mon tendre, mon merveilleux amour
de l'aube claire jusqu'à la fin du jour
je t'aime encore, tu sais, je t'aime

 
 
 

Per Sempre

Post n°164 pubblicato il 26 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

Amore
 
presto saremo insieme
 
ed io sento questa attesa,
 
emozionarmi... agitarmi
 
farmi sentire viva...
 
Amore
 
ti sto aspettando,
 
i nostri sguardi sono intensi
 
sono magici
 
sanno comunicare
 
la passione che ci travolge
 
che ci fa sentire vivi
 
che ci coinvolge
 
Le nostre labbra che avidamente si cercano
 
fino a congiungersi e non volersi mai più staccare
 
I nostri corpi stretti cinti in un immenso uragano di emozioni
 
che ci fa perdere la testa e desiderare di voler stare insieme
 
per sempre
 
Ogni qualvolta io debba allontanarmi da te, mi si stringe il cuore
 
e sentire che mi saluti mi rende triste...
 
ma felice al tempo stesso,
 
perché certa che ci sarai ancora, e ancora con me
 
e per me...
 
Voglio Amarti
 
 per sempre

goccedivaniglia©

Composta il 25 Novembre 2006 - 14:43 

immagine

«L'amore è la più saggia delle follie,

un'amarezza capace di soffocare,

una dolcezza capace di guarire»

~William Shakespeare~

 

 
 
 

In Silenzio

Post n°162 pubblicato il 24 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

immagine

In Silenzio 

Compongo dolci versi,
in silenzio, fissando parole,
che mi fan gioire, riflettere,
regalano profonda ispirazione, 
da cui esserne travolta.
Le parole melodiose
vogliono arrivare agli occhi
di chi vuol rapirle
e lasciarsi trasportare da esse
in una lenta danza,
accompagnata da una melodia
che da sollievo all'anima.
Le parole sono tutto,
ascoltarle in silenzio
permette di coglierne la profondità,
leggerle ne esalta i contenuti,
permette di rielaborarle
a nostro piacimento
tornandoci su più volte,
amandole e continuamente
cercandone nuove.
Sono come il pane,
indispensabili
come il respiro di un amante
che susurra all'orecchio...
come l'acqua
offerta a un fiore delicato
che si nutre
e schiudendosi regala la sua bellezza...

 composta il 21-08-2006 - 22:57

goccedivaniglia ©

 

 
 
 

Notte

Post n°161 pubblicato il 19 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

Notte Di Calore Enrico Ruggeri lyrics

immagine



Arranco verso i platani che segnano la via;
mi appoggio e lascio il solito ricordo.
Chissà dov'è la strada che mi porta a casa mia;
non è la prima volta che mi perdo.

In giro solo quelli che vorrebbero l'amore
o qualche cosa che all'amore rassomiglia;
che triste parapiglia di macchine e sorrisi,
di bianchi paradisi dei piccoli viveurs.
Ci sono anch'io tra quelle maschere
all'entrata principale
con l'istinto primordiale all'avventura,
perchè la vita fa paura sempre più;
e se una voce dentro parla,
fai rumore per non ascoltarla.

Notte di calore
e bagni di follia;
notte di colore e musica.
Na na na na.....
Musica!

Mi faccio strada tra il profumo di anime di strass
e banche chiuse nelle calze nere.
Contatti occasionali con i figli di papà,
profondi come il fondo di un bicchiere.
Le donne che sorridono stipate nei privè,
mentre si chiedono del tuo 740;
si ammanta di inquietudine la notte trasgressiva
e toccano la riva gli impavidi draguers.

Ci sono anch'io tra i condannati
ad un sorriso permanente
con l'istinto prepotente all'avventura;
perchè la vita fa paura sempre più;
e se una voce dentro grida
fai rumore prima che ti uccida.

Notte di calore
e bagni di follia;
notte di rumore e musica.
Na na na na.....
Musica!

Notte di calore
e bagni di follia;
notte di sudore e musica.
na na na na....
Musica!

 
 
 

Silenzio

Post n°159 pubblicato il 18 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

immagine

Foto e testo goccedivaniglia ©

Silenzio

Se fosse vero, perché dirselo a parole

perché dichiararsi spudoratamente...

meglio celare le verità, meglio il non detto

meglio i silenzi tra noi e le intese di sguardi

che vanno oltre gli occhi

che vanno oltre il cuore

che mirano all'anima...

Non ti dico che ti amo

Non ti dico che provo passione

la mia mente fredda, glaciale, razionale

non mi permette di farlo

Ti dico che mi piaci tanto

Ti dico che sto bene con te

è un dolce suono la tua voce che arriva dentro me

alla quale non voglio rinunciare

mai

Ho paura

troppa paura di perderti per sempre

concreta la mia insicurezza

sono fragile incapace di trattenerti a me

per vivere eternamente queste sensazioni...

Sto bene

la felicità è già in mio possesso

devo conservarla cautamente 

non sprecarla buttandola via in maniera banale

I nostri sogni rincorsi a lungo

vanno assaporati lentamente

per farci contemplare la loro realizzazione

quasi impossibile da raggiungere

Adesso appena sfiorati

ma ancora lontani e indecifrabili...

Non ti dico che ti amo...

Non ti dico amore mio...

e sento profondamente il desiderio di lasciarmi andare

crederci e credere in te

sperando di sentire uno slancio da parte tua

che sembri voler controllare ed intercettare le mie emozioni...

Analizzi

trai conclusioni del tutto corrette

riflettendo conduci me al tuo ragionamento

convincendomi che tutto ciò che affermi sia verità...

che non vorrei ammettere a me stessa

e che trascrivendo impavidamente

vorrei fissare su un fotogramma

indelebili e ferme per sempre

per te...

Amore Mio

composta il 06/07/2006 01:09

 
 
 

UOMO DEL MIO TEMPO

Post n°158 pubblicato il 14 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

Salvatore Quasimodo

Sei ancora quello della pietra e della fionda,
uomo del mio tempo. Eri nella carlinga,
con le ali maligne, le meridiane di morte,
t’ho visto – dentro il carro di fuoco, alle forche,
alle ruote di tortura. T’ho visto: eri tu,
con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio,
senza amore, senza Cristo. Hai ucciso ancora,
come sempre, come uccisero i padri, come uccisero
gli animali che ti videro per la prima volta.
E questo sangue odora come nel giorno
Quando il fratello disse all’altro fratello:
«Andiamo ai campi». E quell’eco fredda, tenace,
è giunta fino a te, dentro la tua giornata.
Dimenticate, o figli, le nuvole di sangue
Salite dalla terra, dimenticate i padri:
le loro tombe affondano nella cenere,
gli uccelli neri, il vento, coprono il loro cuore.

immagine

Foto goccedivaniglia ©

«Nella prima parte il poeta esprime le sue considerazioni nei confronti del progresso: l’uomo contemporaneo è brutale come nell’età delle caverne, ha solo perfezionato i suoi strumenti distruttivi, rendendoli sempre più sofisticati. La civiltà è senza amore e senza Cristo, l’odore dell'odio e del sangue fraterno si sprigiona dalle origini fino ad oggi e l’uomo continua ad uccidere, versando altro sangue. Poi il poeta invita le nuove generazioni a dimenticare le violenze dei padri , le cui tombe sono ricoperte dalle ceneri delle distruzioni che loro stessi hanno provocato: occorre essere uomini migliori per costruire un futuro di pace e d'amore». (da Moduli di educazione letteraria pagina B157).

*Per un caro amico*, imp.bianco

 
 
 

Mia Terra 

Post n°157 pubblicato il 12 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

immagine

Foto goccedivaniglia ©

Di te amore m'attrista,
mia terra, se oscuri profumi
perde la sera d'aranci,
o d'oleandri sereno,
cammina con rose il torrente
che quasi ne tocca la foce.
Ma se torno a tue rive
e dolce voce al canto
chiama la strada timorosa
non so se inerzia o amore,
ansia d'altri cieli mi volse,
e mi nascondo nelle perdute cose.

Salvatore Quasimodo

 
 
 

Dal mio giardino

Post n°156 pubblicato il 11 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

immagine

Foto goccedivaniglia ©

Penso che da oggi in avanti, parleranno le immagini

al momento non trovo altre parole... e non sono nello stato d'animo per comunicare.

Vi penso, penso a tutti coloro che mi sono stati accanto in questo percorso, e che hanno fatto trascorrere piacevolmente alcuni attimi tra queste pagine. Quando lo spirito che mi portava a scrivere pensieri era tutt'altro;

ero serena e spensierata, priva di condizionamenti, libera da schemi,

tranquilla...

tutto questo è stato alterato recentemente...

quindi lascerò parlare le foto che nel giugno scorso mi dilettavo a realizzare a casa dei miei, nel giardino nel quale da bambina mi perdevo dolcemente, sognando... tra una lucertola, un ranocchio... la voglia e il contatto con la natura e la terra...

I pensieri mi regalano un senso di profondo benessere ed è come se stessi inalando quelle sensazioni fatte di ricordi Passati.

A presto, spero.

 
 
 

REMBRANDT A BOLOGNA

Post n°154 pubblicato il 04 Novembre 2006 da goccedivaniglia
 

REMBRANDT ascolta

immagine

  • Rembrandt La ronda di notte o La milizia del capitanto Frans Banning Cocq (1642), olio su tela, Rijksmuseum, Amsterdam

  • La lezione di anatomia del Nicolaes Tulp (1632), immagine

    olio su tela, Mauritshuis, L'Aia

    immagine

  • AutoritrattoRembrandt, 1640olio su tela, 102 × 80 cmLondra, National Gallery

    MUSEO MORANDI - PALAZZO D'ACCURSIO
     
    Piazza Maggiore 6 (40124)+39 051203332 (info)
    mmorandi@comune.bologna.it www.museomorandi.it


    Il percorso espositivo mostrerà 33 incisioni di Rembrandt e Morandi a confronto rivelando affinità tecniche molto precise pur negli accostamenti iconografici molto lontani
    orario: martedì - venerdì ore 9 -15; sabato, domenica e festivi ore 10 - 18.30
    (possono variare, verificare sempre via telefono)
    biglietti: ingresso liberovernissage: 31 ottobre 2006. ore 18catalogo: in mostracuratori: Marzia Faiettiautori: Giorgio Morandi, Harmenszoon van Rijn Rembrandtgenere: arte antica, arte contemporanea, inaugurazione, doppia personale, disegno e grafica

  •  
     
     

    Adesso basta

    Post n°153 pubblicato il 01 Novembre 2006 da goccedivaniglia
     

    Sappiate che queste torture psicologiche non sortiscono alcun effetto su me e su chi mi ama e mi apprezza. Non sono io l'autrice del vostro blog  clonato e non ammetto che continuiate ad insinuare e ad offendermi.

    immagine

    Non so come scriverti, se mi hai messo in lista nera, allora ti scrivo qui. Per me puoi pure copiare ciò che vuoi, non mi interessa, io non disturbo te, e tu fai altrettanto con me, non tirarmi dentro queste situazioni patetiche perché NON è nel mio stile dare fastidio a chiunque e qui non ho nemici, né fuori di qui, quindi ti chiedo di lasciarmi tranquilla, te e tua sorella, che io vi ignoro da sempre, non ho mai fatto nulla a voi, né mai ho pronunciato il vostro nome.

    Chiedo che cancelliate ogni riferimento al mio nome e al mio blog.

    Grazie

    immagine

    aggiornamento al post n°153

    domenica 5 novembre 2006 13:46

    Mia risposta a caterina_a_modo_suo

    Che ne dici di quella splendida pagina che gli hai dedicato su "CARO DIARIO" sai, mia cara, l'ho letta tutta, e dentro c'era del gran veleno, e c'era anche chiaramente evidenziato il SUO nome! Da lì ho capito che volevi davvero fargli male. Ecco perché come dici mi sono accanita, ma mai offendendoti, bensì mostrando di tenere ai miei sentimenti. Per il resto, non mi pare di aver copiato nulla da te, se è così, basta che tu lo dica e se ciò che involontariamente ho nei miei blog è vagamente simile a ciò che c'è da te, bastava gentilmente segnalarlo, e avrei provveduto a rimuoverlo, sai benissimo che reagisco alle prese di posizione, quelle di tua sorella quando deliberatamente mi copiò pari pari la mia poesia, solo dopo mia segnalazione a Libero, riveduta e corretta, oserei dire  DETURPATA, ma comunque che se la tenga pure... infine sei stata tu a definirmi LADRA, cosa che è lungi da me... figuriamoci per sciocchezze simili. Non farti il sangue acido per chi frega le foto, capiterà sempre, ma farlo deliberatamente... questo non lo ammetto... e tua sorella lo fa continuamente per provocare mie reazioni... anche io ti ho portato rispetto e sai bene che ti ho anche risposto sul mio blog, "Amarti..." senza lasciarmi condizionare... quindi, come vedi.. non sono poi così come vorresti che apparissi... spiacente. Se qualche volta capita una "caduta di stile", credo sia comprensibile, a chi non scappa la pazienza? però sono disponibile al dialogo... e non sono un coniglio come continuate a definirmi, questa ne è la prova. Basta così non ho altro da aggiungene, (anzi... guarda che non ho mai fatto nomi....)

    p.s. non sono superstiziosa

    immagine

    aggiornamento al post n°153

    domenica   5 novembre 2006 

    Mia risposta a caterina_a_modo_suo

    Non mi sono mischiata.. a nessuno, faccio ciò che sento di fare e commento dove mi va di commentare, semplicemente vedevo molta stupidità e accanimento per banali questioni riguardanti foto e quindi ho commentato da Piera, poi ovvio che quando ho ricevuto personalmente offese varie e insinuazioni di creazioni di vostri blog clonati, mi sono difesa, e ho mostrato solidarietà a chi quotidianamente riceve lo stesso trattamento. Sono mesi che faccio orecchie da mercante e sopporto allusioni varie da un nick che forse avrai sentito nominare, "piccolaribelle", non so chi sia ma sinceramente un sospetto m'è venuto, eppure mai sono vunuta qui a scrivere cattiverie...
    Adesso penso sia meglio piantarla qui. Tu hai le tue idee, io le mie, hai sicuramente avuto una brutta esperienza con "lui" e per quanto riguarda me, questo non è avvenuto fin' adesso, e non credo che avverrà, perché il nostro rapporto è basato sulla lealtà, la sincerità e il rispetto reciproco, inoltre non abbiamo nessuna fretta e il tempo potrà solo far sì che impariamo a conoscerci bene. Sicuramente ciò non ti farà cambiare opinione sul suo conto, così che tu non sortirai nessun effetto sull'opinione che ho io.
    Cordialmente... Tiziana

     
     
     

    Aspettando

    Post n°152 pubblicato il 01 Novembre 2006 da goccedivaniglia
     

    immagine

     
     
     

    AREA PERSONALE

     

    CONTATTA L'AUTORE

    Nickname: goccedivaniglia
    Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
    Età: 42
    Prov: VE
     
     

    MIEI DIPINTI AD OLIO

     

    "High Summer" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2007

    "Green Turban" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2006

    "The Brilliance" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2006

    "Le cucitrici" di F. Botero copia d'autore, realizzata nel 2008

     
     

    ULTIMI COMMENTI

    Buonasera, qualcuno conosce il significato de " Il...
    Inviato da: Tatiana
    il 28/02/2017 alle 18:05
     
    cok guzel oyunlar
    Inviato da: en güzel oyunlar
    il 01/12/2016 alle 21:34
     
    gioco molto bello
    Inviato da: çok güzel oyunlar
    il 01/12/2016 alle 21:31
     
    thank you
    Inviato da: diyet
    il 18/11/2016 alle 12:53
     
    thank you
    Inviato da: diyetler
    il 17/11/2016 alle 23:18
     
     

    TAG

     

    CERCA IN QUESTO BLOG

      Trova
     

    ARTE&DONNE

    ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 
      Tamara de Lempicka

    immagine

    ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 
    Frida Kahlo 

    immagine

    Video Frida kahlo

    ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 


    ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 

    goccedivaniglia

    Le Mie creazioni Equilibriarte

    ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑

     

    ARTE

    Suggerisci La Mia Arte: preleva il banner copiandolo dall'iimmagine sotto 

    Arte, che sia essa Poesia, Musica, Arte scenica, avendo in sé il suo pieno, peculiare e insostituibile valore, può allargare e approfondire la nostra comprensione della verità.

    immagine

    L'Arte è una manifestazione dell'uomo che deve parlare all'uomo, in quanto lui solo ha occhi per comprenderla.

    L'Arte ti artiglia lo stomaco. L'Arte ti fa respirare a pieni polmoni. L'Arte produce una patina colorata tra le cui trame si intravede qualcosa di vivo.

    immagine

    L'Arte viene associata al divino perché la silenziosa esplosione al calor bianco che produce è talmente carica di significanti non-significati che la mente non comprende, e l'uomo medio quando non comprende divinizza o peggio ne viene spaventato e ne fugge.

    immagine

    L'Arte non è una linea tracciata dalla tecnica o dalla raffinatezza d'intenti, è piuttosto il lamento dell'animo.

     

     

    Creative Commons License
    Opera pubblicata sotto una

    Licenza Creative Commons

    Tu sei libero:

    Alle seguenti condizioni:

    • Attribuzione. Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza.

    • Non commerciale. Non puoi usare quest'opera per fini commerciali.

    • Non opere derivate. Non puoi alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla per crearne un'altra.

    • Ogni volta che usi o distribuisci quest'opera, devi farlo secondo i termini di questa licenza, che va comunicata con chiarezza.
    • In ogni caso, puoi concordare col titolare dei diritti d'autore utilizzi di quest'opera non consentiti da questa licenza.

    Visitor Map


    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

    Artist Blogs - Blog Catalog Blog Directory

    Technorati Profile

    La mia compagna di viaggio



     

    Questo come ogni altro blog è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estenzione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo N°196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al Nome, alla persona ed all'immagine ed all'onore. Quindi, tutto il materiale (scritto e fotografico, nomi, dati, testi) pubblicato sul mio blog non può essere utilizzato senza il permesso mio o dei rispettivi autori, pena denuncia alla Polizia Postale. Lo stesso vale per la diffamazione e la calunnia, che seguono il medesimo regime giuridico-penale della calunnia e/o diffamazione a mezzo stampa (diritto lesivo dell'onore), quindi si sporge lo stesso tipo di denuncia ed iter burocratico. Ciò vale anche nel caso di anonimi, poichè la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog

     
    Citazioni nei Blog Amici: 96
     

    immagine

    artistas

    Powered by  MyPagerank.Net Add to Technorati Favorites 

     

     

    TAG