Creato da goccedivaniglia il 09/04/2006

Passione... Arte

Atmosfere intense, un connubio molto emozionale d'arte, letteratura, musica, poesia, sogni. Momenti di malinconia si mescolano con attimi di profonda passione

 

Messaggi di Gennaio 2007

Post N° 204

Post n°204 pubblicato il 31 Gennaio 2007 da prof52

Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un'esistenza felice, la più grande è l'amicizia.
Epicuro

 
 
 

Pensieri molto a vanvera

Post n°203 pubblicato il 31 Gennaio 2007 da prof52

Mi permetto una piccola provocazione: che diavolo vogliono le persone a questo mondo?

Penso sempre di più, anzi sento sempre di più di essere fuori da questo mondo, un mondo dove le persone si incontrano senza provare nemmeno a iniziare a conoscersi, dove se chiedi a una ragazza di incontrarsi in un bar semplicemente a bere un bicchiere di vino e fare due chiacchere, vieni considerato alla stregua del peggior maniaco (come se la tua intenzione fosse di portartela a letto dopo due minuti...)

E' un mondo dove si parla sempre meno,  o almeno si parla sempre meno guardandosi negli occhi, perché si fa molta meno fatica a scrivere un SMS, veloce, assolutamente impersonale, privo di ogni calore, magari per fare gli auguri di Natale a una persona che consideri il tuo migliore amico (credetemi, c'é chi lo fa); ci si barrica dietro a questo schermo, pensando in molti casi che sia il fine, e non il mezzo che dovrebbe portare a comunicare davvero con le persone.

Ci si barrica dietro a scuse come "Ehhh, il lavoro mi porta via tanto tempo e tante energie" ..."Siamo sempre di corsa"....e argomenti di questo tenore, luoghi comuni; non escludo la loro verità, ma mi rifiuto tutt'ora di credere che non ci sia più, o che ci sia sempre meno, la volontà di scoprire la bellezza di un incontro, di una nuova conoscenza, il mistero di scoprire giorno per giorno, di volta in volta la persona che hai di fronte, di interpretare o di imparare a capire i piccoli, grandi segnali che ci invia, di imparare a conoscere i modi di pensare e portare l'altro a conoscere i tuoi, in uno scambio che penso ottimisticamente sia ancora un modo fantastico per arrichire noi stessi.

Io, se non conosco una persona, non ho la presunzione di sapere a priori che rapporto ci potrà essere, se una semplice conoscenza, se una amicizia duratura e , nel caso conosca una ragazza, se ci metteremo insieme, se semplicemete avremo un'avventura di un giorno o di una notte o se saremo complici nel raccontarci le rispettive esperienze sentimentali, in un rapporto al limite del fraterno: NON LO SO, MA VORREI TANTO SCOPRIRLO.

Io sono pieno di dubbi e mi pongo tante domande, ma pare invece che sempre più persone siano terribilmente sicure di tante cose, soprattutto di quello che una persona può volere da loro (almeno, io ho questa impressione); sinceramente faccio fatica a crederci, perché ogni persona è diversa dall'altra e dubito che chiunque possa sapere cosa ci si possa aspettare, senza cadere nei luoghi comuni del tipo: "Ci sta solo provando". E soprattutto non vedo la mia stessa curiosità di andare oltre, oltre a un nick o a un profilo su un sito internet, oltre a una prima impressione, di scavare appena sotto la superficie e vedere chi c'è dietro, di non scappare di fronte alle prime difficoltà o alle prime incomprensioni, senza voler davvero provare a risolverle, a capirsi.

E alla fine tutti perdiamo qualcosa, rinunciando in partenza.

Perdona amica mia questa benevola invasione, ma vorrei, tramite questa mia piccola provocazione, cercare di capire io stesso, oltre che di far capire, uno stato d'animo di delusione, non tanto per l'"anima gemella" che non c'è (tu sai che la mia condizione di scapolone impenitente non mi pesa), ma per le occasioni che ognuno di noi può perdere rifiutando a priori appunto di andare oltre o di avere quantomeno il coraggio di dirtelo chiaro e tondo, anche solo con un delicato "Guarda, non mi interessa".

Mandatemi al diavolo, ma abbiate il coraggio di farlo.

Chiudo perché se no questi pensieri diventano troppo a vanvera.

Che la notte sorrida a tutti

 
 
 

Sorrisi e...

Post n°202 pubblicato il 29 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 
Tag: Dedica

Soffermarmi a leggere e ascoltare... immagine

la musica deliziosa...

tra le pagine di un blogger,

mi ha regalato serenità

e benessere,

ringrazio chi è meritevole di ciò...

e rivolgo un sorriso...

che di questi tempi,

per quanto mi riguarda... è rarità......... 

Grazie 

 

 Night and Day Ella Fitzgerald

 
 
 

La Notte

Post n°201 pubblicato il 27 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

immagineMai dimenticherò quella notte, la prima notte nel campo, che ha fatto della mia vita una lunga notte e per sette volte sprangata.
Mai dimenticherò quel fumo.
Mai dimenticherò i piccoli volti dei bambini di cui avevo visto i corpi trasformarsi in volute di fumo sotto un cielo muto.
Mai dimenticherò quelle fiamme che bruciarono per sempre la mia Fede.
Mai dimenticherò quel silenzio notturno che mi ha tolto per l'eternità il desiderio di vivere.
Mai dimenticherò quegli istanti che assassinarono il mio Dio e la mia anima, e i miei sogni, che presero il volto del deserto.
Mai dimenticherò tutto ciò, anche se fossi condannato a vivere quanto Dio stesso. Mai.
 
Tratto da La notte di Elie Wiesel

 
 
 

Amici

Post n°200 pubblicato il 25 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

immagineQuesto post lo dedico a "Prof" il mio amico... che non mi ha mai voltato le spalle... che ha sempre avuto parole di conforto, sostegno, incoraggiamento, mi ha spronata, aiutata, capita e compresa...

e tutt'ora, non mi abbandona mai, soprattutto quando avverte che sono in una "fase no"

Grazie mille Federico, sei un ottimo amico, posto la nostra prima foto insieme al raduno allo Chalet delle Rose...  quando tutti ci scambiavano per una coppia, (se ben ricordo anche l'ultima volta è successa la stessa cosa)

immagine

 
 
 

Chi è il Prof?

Post n°199 pubblicato il 25 Gennaio 2007 da prof52
Foto di goccedivaniglia

Et voilà amica mia

 
 
 

Ipocriti, no grazie

Post n°198 pubblicato il 24 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

Non sopporto chi finge...

trovo estremamente inutile e finto il comportamento di chi vuol far credere cose a cui non crede neanch'egli...

(ma come suona male... )

(e com' è incomprensibile questa mia frase,)

ma sono certa che a chi dovrà arrivare arriverà... mi sento solamente presa per i fondelli, e non c'è bisogno di fare finta di... apprezzerei piuttosto la sincerità e l'onestà, preferirei sentirmi gridare in faccia un bel

"NON ME NE FREGA NIENTE DI TE!!!"

piuttosto che l'ipocrisia e la falsità di chi si sforza, e vuol far credere che è presente... quando con i fatti concreti non c'è....

 immagine

 

scusate lo sfogo... ma ogni tanto tiro fuori il peggio di me...

 

 

 

:(

 
 
 
 
 

The Way we were

Post n°196 pubblicato il 22 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

Barbra Streisand The way we were

immagineMemories,
Like the corners of my mind
Misty water-colored memories
Of the way we were
Scattered pictures,
Of the smiles we left behind
Smiles we gave to one another
For the way we were
Can it be that it was all so simple then?
Or has time re-written every line?
If we had the chance to do it all again
Tell me, would we? could we?
Memries, may be beautiful and yet
Whats too painful to remember
We simply choose to forget
So its the laughter
We will remember
Whenever we remember...
The way we were...
The way we were...
Come Eravamoimmagine
Le memorie fanno luce sugli angoli della mia mente,
sbiadite memorie con tenui colori di come eravamo

Immagini distrutte dei sorrisi che ci siamo lasciati dietro
sorrisi che abbiamo scambiato per come eravamo

Può essere che fosse tutto così semplice allora
o il tempo ha riscritto ogni cosa?
se avessimo l'occasione di rifare tutto ancora una volta
dimmi, vorremmo? potremmo?

I ricordi possono essere belli adesso
e ciò che è troppo doloroso da ricordare
scegliamo semplicemente di dimenticare
così sono le risate che ricorderemo
ogni volta che ricorderemo come eravamo

Come eravamo.

 
 
 

Caravaggio&C.

Post n°195 pubblicato il 15 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

A Siena presso Palazzo Squarcialupi sono in mostra ben 170 opere tra cui dipinti, sculture, disegni di Caravaggio, Raffaello, Ambrogio Lorenzetti, Jacopo della Quercia e tanti altri artisti; ma anche argenterie, reliquiari, mosaici dell'alto e basso Medioevo. Lo scopo della mostra è di ricostruire le relazioni e le influenze culturali, religiose ed artistiche tra la città di Siena e quella di Roma. L'esposizione è stata organizzata dal Soprintendente per il Polo Museale Romano Claudio Strinati e da Bruno Santi, Soprintendente per il Patrimonio Storico Artistico di Firenze, Pistoia e Prato.immagine
Le opere esposte provengono dai più importanti musei del mondo: dal Louvre di Parigi dalla National Gallery di Londra, dal Metropolitan Museum di New York. La mostra, che si propone di ricostruire i profondi rapporti culturali che legano le due città, offrirà l’occasione di ammirare una straordinaria selezione di opere.  Sarà possibile viaggiare nel tempo alla scoperta di personaggi illustri e artisti innovativi attraverso le opere in mostra

Il prezzo di ingresso è di 9 euro, 7 euro il costo del tagliando ridotto mentre gli studenti pagheranno 2,50 euro. Nel corso dell’esposizione saranno inoltre organizzate visite guidate e percorsi didattici differenziati per target ed età.

Periodo
Dal 1 Gennaio al 5 Marzo
Indirizzo
Complesso museale di Santa Maria della Scala - Palazzo Squarcialupi - Siena (SI)

 
 
 

Il richiamo dell'Arte

Post n°194 pubblicato il 14 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

Eccomi qui, seduta davanti a questo monitor, immagineche mi mette in comunicazione col mondo... ed è proprio un mezzo che amo e a cui non so davvero rinunciare, perché parlare con amici o familiari, è si gratificante, ma sapere che hai una finestra aperta, dove chiunque possa leggere ciò che incidi, è ancora più emozionante,  e penso chiunque abbia un blog provi le mie medesime sensazioni, nel voler comunicare ciò che gli sta più a cuore, sia che si tratti di sentimenti provati per la persona del cuore, sia che si tratti di vere e proprie passioni, come in questo caso lo è la mia. Ogni qual volta io stia per prendere direzioni che mi portano ad allontanarmi dalla mia passione, ecco che l'arte, mi richiama a se, quasi afferrandomi dai capelli, e volentieri mi affido alle sue mani, per farmi ancora una volta catapultare in questo vortice che di razionale ha ben poco, ma che di emozioni riesce sempre a trasmettermene, a me personalmente, ed ho anche avuto modo e maniera di verificare che riesce a coinvolgere anche coloro che più volte hanno un po' arricciato il naso, pronunciando le parole: "Arte? io ci capisco poco, no, non mi ci addentro perché sono negato", ecc. immagine
Ebbene, quando ti rendi conto che le persone in questione si sono fatte prendere quasi quanto te, allora pensi, ecco, è fatta, sono riuscita ad emozionarmi ed emozionare, a coinvolgere chi mi ha accompagnata, chi mi da conferma che ho una buona influenza su sé... mi riferisco ad un mio caro amico, in particolar modo, che ha accompagnato la mia passeggiata artistica, immergendosi con me nel fantastico mondo di Tamara de Lempicka.immagine

Sin dai primi post di questo blog ho pubblicamente decantato le caratteristiche e i pregi di questa artista, che attualmente è diventata un personaggio che va di moda. immagine
Vedere le sue opere dal vivo, mi ha fatto compiere un passaggio nell'epoca in cui questa donna sofisticata, raffinata, estrosa ed esuberante ha vissuto, e mi sono sentita molto vicina al suo gusto, alla sua ricerca del particolare, ostentando tutto quello che era maggiormente apprezzato nell'epoca in cui visse, epoca di grande emancipazione femminile, mondanità, ambiguità sessuale, trasgressione, ...
Tamara, una delle più felici incarnazioni degli anni ruggenti, personaggio di straordinaria longevità nell'aver occupato una posizione centrale rispetto a luoghi, eventi, atmosfere. immagine

Ho apprezzato la sua tecnica pulita e netta, di ispirazione fiamminga, la sua metamorfosi; dapprima le sue opere erano avviate verso una sterile rincorsa alle ricerche "alla moda" , successivamente la sua fase romantica, impermeata di malinconica tristezza, e di assoluta padronanza della tecnica pittorica, notevole resa luministica , grande levigatezza.

La mostra, decisamente autocelebrativa, come suggeritomi da un intenditore d'arte e insegnante, ma come poter muovere critiche in tal senso? Io proprio non potrei... beh che dire.. sono estremamente vanitosa, ostento anche troppo ... perdonatemi, sicuramente sarò disprezzata per questo, ma personalmente non me ne faccio cruccio e vado sempre avanti per la mia strada, quella che amo...
Sulla freddezza della sua pittura, è vero, lo è talvolta, ma lo stile pulito e netto mi affascina,  mi ci rispecchio... ricordo il mio prof. che guardando i miei disegni dal vero, diceva... brrr che freddo!!

immagine

Un'ultima cosa per gli addetti ai lavori e appassionati:
GRANDIOSA NOTIZIA; la mostra non termina oggi, bensì il 16 Febbraio!!!

La Mostra

Aperta dal 5 ottobre al 16 febbraio 2007, curata da Gioia Mori, organizzata da Arthemisia, e allestita a Palazzo reale a Milano (piazza duomo 12; telefono 02.875672, per prenotazioni 02.54919 www.tamaradelempicka.it orario martedì-domenica 9.30-19.30, giovedì 9.30-22.30, chiuso il lunedì

 
 
 

Tamara de Lempicka, arrivo!!

Post n°193 pubblicato il 13 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 
Tag: Mostre

immagine

OGGI!!! SI VA A MILANO:::::::

non sto nella pelle... indovinate, amici appassionati d'arte... dove sto per recarmi??

..... mi batte il cuore, la mia TAMARA mi sta aspettando!!!

TAMARA, mio amore.... arrivo, e mi immergerò nei tuoi colori,

nella tua passione, nella tua arte, per farla un po' mia.....

l'emozione mi confonde...

sono incredula, ma tra pochissimo..........

mi si fermerà il respiro, lo sento!!!

Non vedo l'ora di raccontarvi tutto!!!

Buona giornata AMICI miei,

Tiziana

QUI un post sull'artista

 
 
 

Certe giornate amare

Post n°192 pubblicato il 10 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

Il testo, rispecchia il mio stato d'animo...

Una delle mie canzoni preferite

Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia

immagine

Ci fanno compagnia
certe lettere d'amore
parole che restano con noi
e non andiamo via
ma nascondiamo del dolore
che scivola:
lo sentiremo poi
Abbiamo troppa fantasia
e se diciamo una bugia
e' una mancata verita'
che prima o poi succedera'
Cambia il vento ma noi no
e se ci trasformiamo un po'
e' per la voglia di piacere
a chi c'e' gia' o potra' arrivare
a stare con noi
Siamo cosi'
e' difficile spiegare
certe giornate amare
lascia stare
tanto ci potrai trovare qui
con le nostre notti bianche
ma non saremo stanche neanche quando
ti diremo ancora un altro si'
In fretta vanno via
delle giornate senza fine
silenzi: che familiarita'
E lasciano una scia
le frasi da bambine
che tornano
ma chi le ascoltera'?
E dalle macchine per noi
i complimenti del playboy
ma non li sentiamo piu'
se c'e' chi non ce li fa piu'
Cambia il vento ma noi no
e se ci confondiamo un po'
e' per la voglia di capire
chi non riesce piu' a parlare
ancora con noi
Siamo cosi'
dolcemente complicate
sempre piu' emozionate delicate
ma potrai trovarci ancora qui
nelle sere tempestose
portaci delle rose
nuove cose
e ti diremo ancora un altro si'
anche quando non parliamo
quando ci nascondiamo
o camminiamo
ma potrai trovarci ancora qui
con i nostri sentimenti
e i condizionamenti
non ci senti
stiamo per gridare un altro si'
e ti diremo ancora un altro si'
e ti diremo ancora un altro si'

 
 
 

Per Te

Post n°191 pubblicato il 09 Gennaio 2007 da DONNADISTRADA
 

Un ricordo della nostra terra

Enna

e vecchie foto

questi sono ricordi che non fanno mai male

immagine

 
 
 

Una segnalazione

Post n°190 pubblicato il 09 Gennaio 2007 da prof52
Foto di goccedivaniglia

Un concerto alla Cantina Bentivoglio a Bologna che potrebbe valere la pena, non solo per gli amanti del genere.

Per il calendario completo della Cantina Bentivoglio www.cantinabentivoglio.it

P.S.: al Teatro delle Celebrazioni, sempre a Bologna, martedì 16 novembre ci sarà un concerto di Paolo Fresu, forse il più rinomato jazzista italiano di questi anni.

Per info www.teatrocelbrazioni.it e www.paolofresu.it  

Errata corrige: il concerto di Paolo Fresu è il 16 GENNAIO; ho clamorosamente sbagliato la data

 
 
 

Mamma-bambina

Post n°189 pubblicato il 05 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

immagine

Le gioie di una mamma sono infinite...

Veder crescere il proprio cucciolo rende orgogliosi, fieri, felici, sereni, speranzosi, ma anche investiti da molteplici preoccupazioni, dubbi, incertezze, paure...

Quante volte mi son detta: non sono all'altezza, non sono in grado di far la mamma, non ne sono capace, non sono una buona madre... fin troppe...

Troppo giovane, inesperta, immatura, per poter ricoprire un ruolo così importante e difficile, quello di essere genitore all'età di 21 anni. immagine

La mia prima bambina nacque nel 1993, ed io ero ancora una bambina, incapace di affrontare un ruolo così impegnativo, quello di gestire la vita di una creatura così fragile ed indifesa... bisognosa di cure, amore attenzione...

Mi sentivo impreparata, ma anche presuntuosamente capace di riuscire a poter fare tutto da sola, rifiutando persino l'aiuto di mia madre, che un po' troppo invadente e premurosa voleva elargire consigli a destra e manca... facendomi andare su tutte le furie, e fu così che per 4 mesi, i suoi primi 4 mesi, la mia vita si sconvolse al punto in cui non riuscivo più a chiudere occhio la notte, in quanto ogni qual volta io tentassi di appoggiare la testa sul cuscino ecco che puntualmente gli occhi di mia figlia si spalancavano, e dopo un lieve rimescolarsi su se stessa, fatto di gemiti e manine che impazientemente cercavano il conforto, cominciavano i primi mugolii e poi il pianto disperato... nel cuore della notte, la disperazione, le faceva gridare Aiuto!! mamma qui c'è qualcuno che sta morendo di FAME!!! pensa a provvedere!!! E così io distrutta da notti insonni, la tiravo su, e cercavo con le ultime forze che mi rimanevano di attaccarla al seno, ... gran fatica, lo scricciolino ce la metteva tutta per cercare di sfamarsi ma dopo pochi tentativi si addormentava sfinita...

Ed io la riponevo dentro la sua culla... pensavo tra me e me... si sarà già saziata..., sperando finalmente di poter riuscire a riposare un po', i miei occhi si chiudevano... uno un po' aperto per assicurarmi  che dormisse.. quasi ci credevo, tutte le volte, e così per 5-6 minuti facevo finta di addormentarmi, quando......... arghhhhhhhhhhhhh eccola che tornava disperatamente a gridare AIUTO!!! e così si andava avanti di mese in mese, ed io sempre più disperata, quasi sull'orlo di una crisi di nervi....

Finché un giorno, stremata e senza forze decisi di recarmi dalla pediatra per confessarle la mia disperazione, ma non occorse, bastò che guardasse la mia espressione e i miei occhi esausti....  Amavo disperatamente mia figlia, ma mi stavo distruggendo e logorando... incapace di riuscire a sfamarla con le mie sole "forze" ormai sempre più affievolite... così la decisione, allattamento artificiale... e via.immagine

Confesso che per me fu un distacco spiacevole, non poter più allattare mia figlia, ma mi resi subito conto che finalmente la notte la bambina riusciva a riposare non più disperata per la fame... ed io fui più serena e rilassata, vedevo la mia bimba crescere sempre più e anche io mi riprendevo le mie forze...

Questo è solo uno dei tanti ricordi del mio essere madre-bambina, adesso a distanza di molti anni, è un piacevole ricordo, che mi fa persino venir voglia di tornare a coccolare un piccolo batuffolo.... chissà se un giorno avrò ancora il piacere di poter cresere un angioletto, con la giusta maturità che adesso ritengo di avere per poter affrontare una nuova maternità...

Ai posteri l'ardua sentenza.

 
 
 

La giusta atmosfera

Post n°188 pubblicato il 05 Gennaio 2007 da goccedivaniglia

immagine

Ecco cosa mi serviva per riprendermi dai miei malesseri....!!!...immagine

ma cosa vi passa per la testa... mi riferivo semplicemente a un buon bicchier di Vin Brulè, e un caldo caminetto....

Buongiorno!

va beh non avendo nulla da fare... mi son messa a cercare la ricetta del Vin brulè..

 

Dosi per: 4

vino rosso corposo zucchero chiodi di garofano cannella limone arancia ½½una stecca4100 g½ litro 

 

Esecuzione: 

Sbucciate la mezza arancia e il mezzo limone, avendo cura di togliere solo la parte arancione dell'arancia e la parte gialla del limone.

Versate in un tegame il vino rosso, aggiungete lo zucchero, la stecca di cannella, i chiodi di garofano e la buccia dell'arancia e del limone, quindi mescolate.

Ponete il tegame su fuoco moderato e portate ad ebollizione, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, lasciate bollire per qualche minuto, fiammeggiare la superficie per fare evaporare l'alcool, quindi togliete dal fuoco e fate riposare un poco.

Versarlo nei bicchieri individuali, passandolo attraverso un colino, quindi servite ben caldo.

 
 
 

Poesia per un'amica confusa

Post n°187 pubblicato il 05 Gennaio 2007 da prof52

E un astronomo disse:
Maestro, parlaci del Tempo.

E lui rispose:
Vorreste misurare il tempo, l'incommensurabile e l'immenso.
Vorreste regolare il vostro comportamento e dirigere il corso del vostro spirito secondo le ore e le stagioni.
Del tempo vorreste fare un fiume per sostate presso la sua riva e guardarlo fluire.

Ma l'eterno che è in voi sa che la vita è senza tempo
E sa che l'oggi non è che il ricordo di ieri, e il domani il sogno di oggi.
E ciò che in voi è canto e contemplazione dimora quieto
Entro i confini di quel primo attimo in cui le stelle furono disseminate nello spazio.
Chi di voi non sente che la sua forza d'amore è sconfinata?
E chi non sente che questo autentico amore, benché sconfinato, è racchiuso nel centro del proprio essere,
E non passa da pensiero d'amore a pensiero d'amore, né da atto d'amore ad atto d'amore?
E non è forse il tempo, così come l'amore, indiviso e immoto?

Ma se col pensiero volete misurare il tempo in stagioni, fate che ogni stagione racchiuda tutte le altre,
E che il presente abbracci il passato con il ricordo, e il futuro con l'attesa.

Kahlil Gibran

 
 
 

KO

Post n°184 pubblicato il 04 Gennaio 2007 da goccedivaniglia

immagine

Ho la testa che scoppia... perdonatemi.. ma non ce la faccio... a rispondere... a nessuno.

(Scusa f. non avevo voglia di parlare...)

Sono a pezzi (ammalata)immagine

 
 
 

Montecchio, Perugia

Post n°183 pubblicato il 03 Gennaio 2007 da goccedivaniglia
 

immagine

immagine

Agriturismoimmagine "Dal Quondam"

Un piacevole fine anno trascorso in questi luoghi, salutari e carichi di fascino e tradizioni antiche.

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

Montecchioimmagine (Pg)

immagine

immagine

<-- Donatella la brava "locandiera" alle prese con la sfoglia, che prepara ad arte 

immagineimmagine

immagine

fine anno

immagine

immagine

<-- Tommy e la sua "mamma"

Cosa aggiungere? 

Ho trascorso dei magnifici giorni in compagnia di queste splendide persone, mi è sembrato di tornare in dietro nel tempo, ho gustato i sapori tipici e caratteristici del luogo e le loro tradizioni non potevano non trascinarmi, amo le cose semplici, in quanto genuine e sempre piacevolmente belle. Grazie di cuore a tutti voi, miei nuovi amici, tornerò a trovarvi, magari in primavera, quando con la bella stagione, eviterò di ammalarmi come ho fatto adesso.. sigh... ma stare all'aria aperta nonostante il mal tempo era troppo piacevole... e poi il caminetto al mio rientro mi dava quel giusto conforto.. per scaldare anima e corpo.. insomma sono stata troppo bene! Baci di cuore.. Le foto le ho quasi tutte ridotte, le invierò prima possibile, promesso! 

 
 
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: goccedivaniglia
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 42
Prov: VE
 
 

MIEI DIPINTI AD OLIO

 

"High Summer" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2007

"Green Turban" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2006

"The Brilliance" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2006

"Le cucitrici" di F. Botero copia d'autore, realizzata nel 2008

 
 

ULTIMI COMMENTI

Buonasera, qualcuno conosce il significato de " Il...
Inviato da: Tatiana
il 28/02/2017 alle 18:05
 
cok guzel oyunlar
Inviato da: en güzel oyunlar
il 01/12/2016 alle 21:34
 
gioco molto bello
Inviato da: çok güzel oyunlar
il 01/12/2016 alle 21:31
 
thank you
Inviato da: diyet
il 18/11/2016 alle 12:53
 
thank you
Inviato da: diyetler
il 17/11/2016 alle 23:18
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARTE&DONNE

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 
  Tamara de Lempicka

immagine

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 
Frida Kahlo 

immagine

Video Frida kahlo

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 


๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 

goccedivaniglia

Le Mie creazioni Equilibriarte

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑

 

ARTE

Suggerisci La Mia Arte: preleva il banner copiandolo dall'iimmagine sotto 

Arte, che sia essa Poesia, Musica, Arte scenica, avendo in sé il suo pieno, peculiare e insostituibile valore, può allargare e approfondire la nostra comprensione della verità.

immagine

L'Arte è una manifestazione dell'uomo che deve parlare all'uomo, in quanto lui solo ha occhi per comprenderla.

L'Arte ti artiglia lo stomaco. L'Arte ti fa respirare a pieni polmoni. L'Arte produce una patina colorata tra le cui trame si intravede qualcosa di vivo.

immagine

L'Arte viene associata al divino perché la silenziosa esplosione al calor bianco che produce è talmente carica di significanti non-significati che la mente non comprende, e l'uomo medio quando non comprende divinizza o peggio ne viene spaventato e ne fugge.

immagine

L'Arte non è una linea tracciata dalla tecnica o dalla raffinatezza d'intenti, è piuttosto il lamento dell'animo.

 

 

Creative Commons License
Opera pubblicata sotto una

Licenza Creative Commons

Tu sei libero:

Alle seguenti condizioni:

  • Attribuzione. Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza.

  • Non commerciale. Non puoi usare quest'opera per fini commerciali.

  • Non opere derivate. Non puoi alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla per crearne un'altra.

  • Ogni volta che usi o distribuisci quest'opera, devi farlo secondo i termini di questa licenza, che va comunicata con chiarezza.
  • In ogni caso, puoi concordare col titolare dei diritti d'autore utilizzi di quest'opera non consentiti da questa licenza.

Visitor Map


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Artist Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Technorati Profile

La mia compagna di viaggio



 

Questo come ogni altro blog è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estenzione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo N°196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al Nome, alla persona ed all'immagine ed all'onore. Quindi, tutto il materiale (scritto e fotografico, nomi, dati, testi) pubblicato sul mio blog non può essere utilizzato senza il permesso mio o dei rispettivi autori, pena denuncia alla Polizia Postale. Lo stesso vale per la diffamazione e la calunnia, che seguono il medesimo regime giuridico-penale della calunnia e/o diffamazione a mezzo stampa (diritto lesivo dell'onore), quindi si sporge lo stesso tipo di denuncia ed iter burocratico. Ciò vale anche nel caso di anonimi, poichè la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog

 
Citazioni nei Blog Amici: 96
 

immagine

artistas

Powered by  MyPagerank.Net Add to Technorati Favorites 

 

 

TAG