Creato da goccedivaniglia il 09/04/2006

Passione... Arte

Atmosfere intense, un connubio molto emozionale d'arte, letteratura, musica, poesia, sogni. Momenti di malinconia si mescolano con attimi di profonda passione

 

Messaggi di Settembre 2007

L'Armonia del Suono

Post n°355 pubblicato il 30 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Osservate, ascoltate, emozionatevi insieme a me, mentre componete parole soffici, che attendono di esser custodite tra le mie pagine. Attendo la sensibilità d'animo di chi saprà accogliere il mio invito.

"One man's dream" by Yanni

 

 

Sorprendersi

 

 

Dolce la delicatezza dei suoni


inebriano per l'inattesa
e ondeggiante ricchezza

Occhi, divorano l'armonia d'immagini
Respiro lento, frammentario
diviene silenzioso

Labbra socchiuse
di traboccante stupore

Estasiato udito, in balìa di note

Occhi di diamante, risplendono
indagatori, avidi, attenti.

Gioia armoniosa d'incanto,
poesia, purezza, candore.

Mi nutro d'emozione
mi abbandono.
Una dolce danza lenta
mi trasporta,

mentre  adagio 
sfioro soffici petali
intensamente colorati.

E' solo l'inizio di un sogno

  

 ♫ Applausi ♫

goccedivaniglia ©

 

immagine

 

 Video tratto da Youtube

mp3 tratto dal mediablog di goccedivaniglia  

Yanni - One Man's Dream

 
 
 

Valdimir Majakoskij

Post n°354 pubblicato il 30 Settembre 2007 da April_in_Paris
 


Ci sarà la luna.
Ce ne sta
già un pò.
Eccola che pende piena nell'aria.
E' Dio, probabilmente,
che con un meraviglioso
cucchiaio d'argento
rimesta la zuppa di pesce delle stelle.

( Notte di luna, da Opere scelte, Feltrinelli, 1967 )

 
 
 

Sicily

Post n°353 pubblicato il 30 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Se vi va, sfogliate anche queste pagine,

http://www.equilibriarte.org/eqmember/2520

dove custodisco con amore ciò che creo.

Un saluto a tutti, buona domenica

Tiziana

Ceramiche artistiche, realizzate nel 1997, tavolino 45 x 45 lume h 37 cm 

Un omaggio alla mia terra, la Sicilia

 
 
 

Perduto amore

 
 Il tuo scrivere era nutrimento per la mia anima,
 
leggerti mi regalava serenità,
 
mi faceva immaginare parti delle tue giornate,
 
momenti della tua vita,
 
immaginarti felice o triste.
 
Spesso sentivo che il tuo stato d'animo era sereno
 
grazie a tutto ciò che accadeva tra noi,
 
lo rimpiango,
 
perché mi mancano quei momenti,
 
mi manca la serenità,
 
mi manca poter sognare di te,
 
con te...
 



 
 
 
 immagine
gocce
 

Chopin Nocturne

 
 
 

Blog, Perché?

Post n°351 pubblicato il 29 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Riassunto delle puntate precedenti
sottotitolo (a grande richiesta per ridere un po' [e ancora rido, ma da sola questa volta]):
 
*I gemelli liquidi*
 

on mi interessa la connessione a internet, che me ne faccio? è solo una perdita di tempo e di denaro, mi interessa utilizzare il pc, per realizzare lavori di grafica che mi ha tanto appassionato quando lavoravo per "Noi Magazine", inoltre vorrei utilizzare il pc per archiviare delle immagini, avere una piccola libreria, contenente opere grandiose di artisti famosi..."
Fu così che cominciò il mio ritorno nel mondo virtuale. Qualche sito d'arte, qualche immagine scaricata, che mi regalava emozioni, la scoperta di artisti formidabili, la conoscenza, l'arricchimento, l'emozione che suscitano in me le opere dei grandi, che qui nei dettagli posso osservare, ingrandire, quasi immergermi nei loro colori.. non è come vedere un capolavoro dal vivo, ma con un po' di immaginazione.. tutto è reso possibile. Piccoli momenti trascorsi attaccata a questo mondo che già in passato mi aveva attratto, e incuriosito, e che poi avevo abbandonato, con disinteresse perché lo trovavo in definitiva vuoto.
Qualche contatto tramite servizio e-mail di libero, o messaggeria, per confrontarmi con artisti conosciuti in rete, per apprendere, e per spegnere un po' questa mia sete di conoscenza.
Poi.. casualmente la scoperta del mondo dei blog... aprendone uno a caso, l'impressione fu che fosse troppo personale, ed inutile andare a spulciare dentro le pagine di un diario appartenuto a uno sconosciuto, del quale ignoriamo l'esistenza.. quindi lo scopo di leggerne i contenuti, potrebbe essere talvolta senza senso, a meno che non si tratti di un personaggio particolarmente carismatico, che ci trasmetta emozioni, che ci comunichi il suo interessante punto di vista, che ci invogli a sfogliarne i contenuti di pagine della sua vita o dei suoi interessi. Ecco il mio personale scopo, nel creare questo piccolo diario virutale, modesto ed insignificante, e quasi o totalmente ignorato, insomma qualcosa di mio, esclusivo, dove casualmente qualcuno si imbatteva per curiosarci dentro.  Come fare per riuscire a destare l'interesse altrui o renderlo quanto meno un tantino interessante? La soluzione è parlare dei propri interessi, nella speranza di trovare persone che condividano le stesse passioni, per uno scambio di informazioni, contenuti, immagini, emozioni. Ecco lo scopo del mio blog, so che qualcuno di mia conoscenza sta per avvicinarsi oggi e curiosare tra queste pagine, do il benvenuto a chi leggendo si sorprenderà, a chi vorrebbe con le proprie risorse riuscire ad avvicinarsi a questo mondo, per lasciare la propria personale impronta.
 
Ringrazio Luciano che parlando del mio blog riesce a esprimere tutto quello che a lui trasmette, emozioni... sensazioni, e chi meglio di lui potrà dire ciò che prova? Luc. Ti aspetto, mi hai promesso che avresti fatto un intervento, e agli amici incontrati ieri sera, rivolgo il mio grazie per la bellissima serata! Sono stata troppo bene! E mi sento allegra, serena, felice... Grazie Cisella, Luciano, Betta, Viviana, Marina, Luca, Giuseppina

 
 
 

Sentiero incerto

Post n°350 pubblicato il 26 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Quando sei con me
stai bene
Quando sei con me
sei sereno
Quando sei con me
sei sorridente.
 
A volte mi guardi
con aria malinconica,
mi interroghi con lo sguardo
Quando sei con me
mi guardi di nascosto
e di sfuggita
osservo i tuoi gesti.
 
A volte mi fermo a pensare,
divento invisibile
assente, lontana
irraggiungibile.
Mi guardi adombrato
per spiare i miei pensieri.
 
Quando sei con me
la tua malinconia raddoppia
Quando sei con me
sei consapevole
che non puoi darmi
l'amore che cerco
Quando sei con me
vorresti fuggire via.
 
Ogni volta
mi leghi a te
e mi allontani.
Passione e desiderio
incoscienza irrazionale
e insieme paura
di percorrere la strada
dal sentiero incerto.
 
Una strada difficile,
di cui non vedi la luce
perché non hai ancora
deciso di crescere.
 
La mia anima ha sete,
il mio pensiero ti sta cercando.
 
Cercherò ancora il tuo sguardo su me,
ascolterò ancora i tuoi silenzi.
Ma ora, non posso che aspettare
che tu possa ascoltarmi.
 
 immagine
 
goccedivaniglia
 
 
 

 
 
 

un tocco

Post n°349 pubblicato il 26 Settembre 2007 da aedosciolto
 

Vedevo laggiù, là in fondo
quell'albero ormai rinsecchito.

Foglie spente, ingiallite
che ancora tremanti per l'aria,
s'aggrappavano.

Non ancora cadute, s'intrecciavano
aspettando il trapasso.

Incastrati nei colori
vedevo i tuoi,
ed il mio pensiero, il tuo.

Un tocco lontano,
nido fra i rami, immenso amore.

E ti stringo al mio petto,
tremando.

Mi domando perchè son io,
perchè sei tu,
e sento il tuo tocco.

aedo

 
 
 

Io Donna

Post n°348 pubblicato il 25 Settembre 2007 da cuoredigabbiano

Dedicata a te, Tiziana, che mi hai gentilmente invitata nel tuo blog. Grazie di cuore.

Io Donna
bambina e madre
indigena e straniera
libera e schiava,
diversa.

Genitrice
di te e per te,
uomo.
Serbo il tuo seme
in una conchiglia,
lo curo
con sacrificio e amore
fin quando andrà
splendente per il mondo.

Bambina incantata
che gioca con sogni segreti
facendone collane
che si sgranano
al rumore della tua voce.

Ti accolgo nel tepore
della mia casa
e mi sento straniera
dove sono i tuoi passi.

Debole e capricciosa
se abbasso la testa
o punto i piedi a terra
ai tuoi no.

Sono la donna
dei tuoi sogni
che accende passioni
e profuma
la tua pelle.

Io Donna,
ma diversa.

Ferita e indifesa,
messa in un angolo
perché crede ancora
nella fiaba dell’amore.

 
 
 

In Bianco e Nero

Post n°347 pubblicato il 25 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Questo video

lo dedico a un caro amico

che ha da pochi giorni perso sua madre,

una donna bellissima. Ti sono vicina caro Nic.

Un abbraccio

 
 
 

Post N° 346

Post n°346 pubblicato il 25 Settembre 2007 da aedosciolto
 

Rumoreggiano quelle foglie
che nel fiume toccano.

Prendono il sopravvento,
 sfugge il ristagno intorno.

Ed è così che il mio pensiero,
si allontana.

Lascio solo il mio abbandono
alla bellezza del tuo sorriso.

 Vorrei comprendere
il tuo calore sulla mia pelle,
naufragare la mia anima.

aedo

 
 
 

Post N° 345

Post n°345 pubblicato il 24 Settembre 2007 da aedosciolto
 

Ho viaggiato
per le vie più nascoste,
come un'anima invisibile.

Desiderio e vertigine
fedeli compagni.

Ho visto occhi tremanti,
freddo sudore,
gelo da sottili labbra.

Ho delirato nel vuoto
e mai ho saggiato che niente
supera l'attesa.

Un cenno d'amore,
respiro del mio tempo
segreto velato.

aedo

 
 
 

Quin non sum, ergo cogito

Post n°344 pubblicato il 24 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Dal Blog di lonegalaxy

Quin non sum, ergo cogito

ossia,

per paura di non essere, penso e creo
immagini di me e del mondo

Inviato da goccedivaniglia il 08/09/07 @ 17:33 via WEB
Si può anche decidere di non provare amore, non innamorarsi, non amare, razionalmente ci si può riuscire e non serve neppure troppo impegno. Forse però si nega a se stessi qualcosa di veramente importante e unico. Ma talvolta è necessario proteggersi, e questo succede proprio perché non si guarda a questo sentimento più con innocenza, ma con filtri che impediscono di potersi far male. Si vive bene lo stesso, forse.. o forse no. Dipende dallo stato d'animo, dalla predisposizione, dagli eventi. Sicuramente ci si sente incompleti, ma credo ci si possa anche abituare a questa solitudine dell'anima. Nasciamo soli, muoriamo soli, perché mai dovremmo condividere un percorso assolutamente in compagnia di qualcuno? -e dicendo ciò faccio una violenza a me stessa-, perché penso esattamente che la condivisione dei pensieri delle azioni e dei sentimenti sia qualcosa di irrinunciabile... contraddittoriamente, me stessa.. e confusa più che mai... leggo avidamente le tue parole e cerco risposte ai miei perché. :)
Ciao.
 
Inviato da lonegalaxy il 08/09/07 @ 23:54 via WEB
Se due persone si incontrano in amore da questo incontro dovrebbe nascere un progetto che illumina il percorso di entrambi. Questo progetto non è ideato o perseguito. Questo si realizza continuamente nel vivere qualsiasi cosa , dal parlare al fare l'amore. Ma se l'individuo non possiede in sè la gestione del suo essere, ecco che usa l'altro per sanare le proprie incompletezze.E si attacca e diviene egoista e pretenzioso. E la paura di perdere l'altro uccide i sentimenti e la passione. Questo non può chiamarsi amore. Ma la maggior parte dei rapporti sembrano guidati dal piacere del sesso e della evasione dei sensi.Placano i conflitti e danno momentanea pace ai guasti dell'io.Ma resta una insoddisfazione in fondo al cuore.E allora ci si ferma un momentino e si va nel deserto a meditare.E quando si torna se il deserto ci ha detto delle cose, ecco che il mondo non è piu come prima . E ci si sente soli e senza riferimenti e si vorrebbe incontrare qualcuno familiare. Ma ogni essere pare alieno a se stesso e con nessuno si puo viaggiare liberi dato che tutti conoscono la propra strada ideale e allora ci si ferma e ci si arrende al destino. Qualcosa, adesso osserva, senza agire senza voler prendere parte e osserva.E in quell'osservazione senza scopo il silenzio è tutto quello che c'è. In quel silenzio improvvisamente arrivano risposte senza domanda, e la parola amore assume un diverso valore .Una vibrazione avvolgente che abbraccia l'universo intero mentre , dentro il cuore scorre il fiume di una passione senza sponde.

 

 

Il mio tema astrale, frutto della ricerca di lonegalaxy a cui è doveroso un ringraziamento.

Sole e Luna, ovvero il maschile ed il femminile si intrecciano molto armoniosamente a formare una giusta armonia nella tua essenza pura. In questa si sovrappongono valenze ambientali, a formare una idea errata della propria necessità vitale.
C'è armonia fisica, ma questa non viene apprezzata dalla mente pensante(ossia culturale) Un mercurio dissonante con la luna inserisce spesso insicurezze ansie e senso di inadeguatezza.
Un Giove esuberante tuttavia risulta frenato nei suoi intenti e nel suo espandersi.
Concretezza, qualità, armonia sono evidenti specialmente laddove superando i contrasti di potere, tra l'io e le sue mire, potrà avvalersi di un formidabile doppio trigono, tra giove luna e sole. Qui la forza è al massimo. Una donna intensa, una donna sopra la righe e la sua completa gestione pratica, la rende così indipendente, da non accettare chiunque come compagno.
L'intelletto risulta curioso e diviene l'esploratore di se stesso, confrontando il dentro con cio che sta fuori continuamente.
L'arte offre ottimi stimoli a questa ricerca offrendo linguaggi abbastanza vasti alla sete dell'Io. La sete dell'Io è stimolata dalla sete di espressione biologica interiore ad opera di una venere dolcissima, che purtroppo influenza la vita sentimentale negativamente essendo scarsa la capacità opportunistica di trovare il partner giusto. E' una venere affamata di carezze e dolcezze che cerca trovare un ambiente maschile che possa trascendere il conflitto tra arrendevolezza e combattività.
Una eccessiva sensibilità può generare crucci e delusioni frequentemente
a causa di Nettuno che contrasta il sole nell'affermare la sua egemonia vitale.
Nettuno stesso spesso apre squarci nella logica virginea ad offrire altri spazi investigativi, e molto piu estesi alla necessità invero di riduzione tipica di una mentalità della vergine.
E l'irrigidirsi è la terapia da questi assalti. Nel futuro si vede rosa, a causa del transito di giove sul giove natale proprio a breve, mentre la luna taurina finalmente trova spazi per investiture realistiche verso scenari soddisfacenti sentimenti ed emozioni. I denari aumentano anche perchè adesso si vede dove sono. Arricchimenti culturali nuove prospettive filosofiche, portaranno GdV a godere felicemente i prossimi 18 mesi. Si approfitti a novembre arriva anche giove dal capricorno, a illuminare sia la vergine(sole marte) sia il toro(luna). Sei mi pare di poter dire, in un meraviglioso periodo astrologico.Esci da una casino pazzesco di pianeti impazziti, ed adesso quei nodi si sciolgono.
E addirittura diventono fortunati. Auguri. Tutto potrà capitarti di bello. E anche le cose brutte se ci saranno porteranno, senz'altro cose belle. 


 
 
 

Illusioni

Post n°343 pubblicato il 24 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Un raggio di sole

filtra attraverso nuvole vagabonde

Ne osservo la forma

armoniosa ed elegante,

ammiro le sfumature,

ricche e variopinte

ascolto la melodia

dolce, romantica.

Si diradano, si dissolvono,

liberano il mio cielo,

poi ritornano

per velare la luce della luna,

proteggono i miei sogni.

Osservo paesaggi

che percorrerò

giorno per giorno

accompagnata dalla melodia

del suono di un'anima

che vuol farmi percorrere i meandri del suo cuore

Valli, monti, cime innevate,

laghi, paesaggi colmi di fiori,

scorci colorati

tramonti ed albe si rincorrono

sotto nuvole candide,

che proteggono la mia pelle

e rendono tiepido il sole

che si insinuerà

giorno dopo giorno,

passo passo

nella mia esistenza

riempiendo le mie giornate

d'amore

di colore

di speranza

di sogni

 

 

 

 gocce

 immagine

Enrico Ruggeri - Amore E Guerra -  Perduto Amore 

Buona settimana a chiunque passi di qui.

 
 
 

Rivelazioni

Post n°342 pubblicato il 22 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Meraviglia delle meraviglie, ho deciso di aprire le finestre e fare entrare aria fresca e luminosa che irradii la mia vita (ultimamente un po' grigia), per portare nuove sfumature di colore, e quando decido, tutto arriva, perché basta solo guardare con occhi sorridenti, e positivi a tutto ciò che ci circonda. Sfogliando tra le pagine dei miei siti preferiti mi sono piacevolmente imbattuta qui http://www.equilibriarte.org/ e mi sono iscritta, con il mio nome e cognome, che ora è pubblico, niente più pseudonomi, anche se devo dire, mi ci sono affezionata al mio nick, ma di là ora io sono Tiziana Buschettu. Non devo nascondermi da nessuno, quindi ecco a voi svelata la mia identità, considerato il fatto che non mi ritengo virtuale e che non considero questo mondo finto ed etichettato, ma semplicemente uno specchio, in cui riflettermi, e guardarmi dentro, confrontandomi con il mondo, con ciò che di bello e piacevole mi circonda, ma soprattutto confrontandomi con me stessa. Devo dire che è stato piacevole il confronto con altri colleghi artisti, e forse dovevo attivarmi subito per aderire a questo sito che davvero si è rivelato sorprendente, rapido, nella presentazione alla sua comunità di artisti, della vita, e della rete. Un saluto e un ringraziamento, a chi mi ha lasciato apprezzamenti per le mie opere, e per chi mi ha scritto che ha visitato ed apprezzato il mio blog su questa community. Mi hanno accolta molto gentilmente e ho ricevuto anche proposte per aderire a vere manifestazioni artistiche.. ed eventi di notevole rilievo. Sono contenta, perché come dicevo, basta poco per sorridere a ciò che di bello c'è intorno a noi, e io ho aggiunto una piccola felicità alle mie giornate, che sono in continuo movimento... Buongiorno amici!

Tiziana

Vi aspetto anche qui naturalmente.. voglio il mio pubblico!! certo che io in mezzo a questi artisti... divento un moscerino invisibile e capisco che ho tanta strada da fare!!! :)

immagine

Quando il sottofondo musicale del mio blog, avrà termine, ascoltate questo delizioso brano, che mi regala serenità e benessere.. come del resto tutte le musiche del grande Yann Tiersen.

Buon ascolto, e dolce serata.

J'y Suis Jamais Alle - Yann Tiersen

 
 
 

Viaggio nel tempo dei ricordi

i penso, perché qualsiasi particolare mi conduce a te. Ti penso perché abbiamo trascorso tanto tempo insieme, perché ricordo i tuoi gesti. I miei occhi cercano nelle sembianze altrui quei gesti, (non so se dire "che amavo") ...

Ma perché parlare d'amore? Non so cos'è l'amore. Forse credevo di saperlo, ma ora non conosco il significato di questo sentimento. Quante volte mi sono innamorata? Forse poche, forse troppe. Quante volte ho amato? Ho amato per anni, un amore tenerissimo, fatto di sguardi, di adolescenti che si cercano tra la massa, all'uscita di scuola, occhi frenetici, e cuore impavido... emozioni e sussulti, parole scritte su un diario, che allietava le compagne di classe, mentre la prof. noiosa spiegava qualcosa che preferivamo ignorare. Era molto più piacevole scambiarsi i diari, indagare su "chi ama chi" ...sogni trascritti, pensierini in rima romantici, i Ti Amo, che invadenti decoravano quelle pagine troppo piene, che a volte non bastavano a contenere le emozioni di anni spensierati, occupati a destare l'interesse e catturare il cuore di quell'amore puro...
L'amore... quando penso all'amore penso a G. e ai miei anni trascorsi felicemente all'Istituto d'Arte della mia città... ('85 -'90). Bel periodo, indimenticabile, e carico di rimpianti, per non aver lottato fino in fondo, per non averTi MAI dato quel bacio tanto desiderato...
Ti ricorderò sempre, caro G. D. e un sorriso nel pensarti è d'obbligo. Entrambi troppo timidi, un amore sfumato.. evaporato nel nulla,  ma che mi piace ricordare, come quel diario dedicato interamente a te, (anno scolastico '86 -'87). Ciao Giu!  

Il "Ti penso" è per una persona che da qualche giorno non vedo più e non sento più, perché a volte fa male continuare a cercare l'infinito, e si preferisce "chiudere", con rimpianto, pentimento, tristezza. Ma occorre essere talvolta decisi e risoluti, quando le situazioni non si evolvono e sentiamo un logorio interiore.

E' difficile scrivere.. e non mi piace farlo in questa condizione di poca serenità interiore. Ma a volte anche scrivere qualcosa che apparentemente sembra essere insensato, può aiutarci ad uscire da uno stato di torpore a lungo trattenuto. E' piacevole ma troppo intimo, rivelare parti di sé e della propria vita, quando a leggere è qualcuno che ci conosce bene.. quando a leggere ci sono persone che ci amano, che ci apprezzano, che ci vogliono bene e non ci giudicano, ma alle quali non vorremmo mai recare alcuna delusione, né ferirli in alcun modo. Ricomincerò forse a scrivere.. e superare i miei blocchi, altrimenti non avrebbe senso questo diario, che rischia di vedere il colore delle proprie pagine ricoperto da un sottile velo di polvere che ne sbiadisce i contenuti. Scrivo per soffiare via quell'accumulo di macerie che mi porto dentro, che spero presto riuscirò ad allontanare da me. Forse l'amore non è fondamentale, ma la serenità è indispensabile, per me.

Buon viaggio, tra i vostri ricordi, tra i vostri sogni.

Ascoltate questo brano musicale, è Bellissimo!

Romeo e Giulietta - Colonna Sonora

 
 
 

En Plein été

Post n°340 pubblicato il 16 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

En plein été
1928 firmato in alto a dx: T. DE LEMPICKA
olio su tavola 35x27
Esposizioni
1972, Parigi, Galerie Du Luxemburg
1980, Tokio, Seibu Departement Store

Il dipinto è documentato nell'Archivio Marc Vaux (n. 71). E' stato utilizzato come copertina per un numero della rivista "Die Dame" dell'agosto 1928. E' un ritratto che è stato considerato "lecheé" (1983), comunque molto accattivante e fresco, dominato dalla composizione floreale di papaveri, margherite, fiordalisi, che risalta sul bianco del velo a pois che copre le spalle della giovane donna.

Tamara De Lempicka è un fenomeno.
Lo è stata ai suoi tempi e lo è ai nostri giorni. Ai suoi tempi nella Parigi degli anni '20 e '30, fu la rapprensentante di successo di un momento felice della vita artistica della città, e di una corte che viveva secondo un'estetica dell'avventura. E fu anche un fenomeno di immagine, in cui l'eleganza, l'arte di ammaliare uomini e donne, attributi propri di un'estetica della seduzione di impronta settecentesca, si coniugavano con atteggiamenti culturali di tipo moderno e femminista. E la sua vita si prestò alla costruzione di un mito, perché errante e inquieta, una vita che sembra la sceneggiatura di un film.

Tratto da "Tamara De Lempicka" di Gioia Mori, Giunti editore

Ringrazio Davide che mi ha regalato il libro...

immagine

Sto preparando il curriculum artistico, contattato un artista conosciuto su libero, Maurizio, alias maurydgl7, che mi ha aiutato, presto ci saranno delle belle novità ed io ho bisogno dell'incoraggiamento degli amici che fin'ora hanno apprezzato la mia arte, la mia sensibilità.. e non vorrei lodarmi oltre.. preferisco che arrivino critiche costruttive affinché io possa migliorare e creare un mio stile, abbandonando le copie d'autore, che però mi consentono di arricchire e migliorare, lo stile, la capacità di riprodurre capolavori che hanno lasciato un'impronta importante nella storia dell'arte. Ringrazio tutti, in questi giorni avrò bisogno di completare le opere incompiute, in attesa di prossime novità in arrivo.. sono ottimista, ed entusiasta.

Vi propongo il mio dipinto - copia En plein été (High Summer)

Devo ancora ritoccare alcuni particolari, ma non ho resistito, nel proporvelo. Più avanti sostituirò la foto con quella definitiva, un saluto a tutti. Tiziana

 

 

Ecco finalmente il lavoro finito! Sono entusiasta...  

 
 
 

Un pomeriggio in... Arte

Post n°339 pubblicato il 10 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

dopo la mostra di Guttuso, e le emozioni che ha lasciato in me, ieri ho trascorso la domenica pomeriggio, (fino a tarda sera), a realizzare parte di un dipinto, non avrei mai staccato il pennello dalla superficie, ma il sonno e gli impegni della giornata di oggi mi hanno strappato via dal mio attimo di ispirazione. Ora, l'olio è un po' asciutto e meno fluido da stendere, ma a questo punto non posso non continuare e terminare il lavoro, che ne dite?

Vi auguro una buona serata con una citazione che capita a proposito di ispirazione, un sorriso, gocce.

 

 

"L'ispirazione è percepire la parte del tutto con la parte del tutto che c'è in te"

Kahlil Gibran

 
 
 

Renato Guttuso

Post n°338 pubblicato il 08 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

La passione della forma. Mostra a Ravenna dal 25 agosto al 16 settembre

Sede: Palazzo De Andrè, viale Europa, 1 - Ravenna
Periodo: dal 25/08/2007 al 16/09/2007
Organizzazione: Associazione Culturale Il Cerbero
Orario: dalle 18, 30 alle 23, 30, domenica dalle 18,00 alle 23,30
Informazioni: tel 335 8151821 e-mail: info@ilcerbero.it
Catalogo: in sede, a cura di Silvana Costa, testo critico di Bruno Bandini
Patrocinio: Mistero dei Beni Culturali,  Regione Emilia-Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Ravenna.

INGRESSO GRATUITO

40 opere in mostra attraverso un percorso cronologico che si snoda dagli anni ’40 agli anni ’80 e che si esplicita nella visione di alcune delle opere di nudo, delle opere dedicate ai soggetti protagonisti di un contesto sociale - come Donne di zolfatari (Studio) del 1953 o ancora il disegno Pescatori di Sicilia (1949) - delle scene del quotidiano che l’artista con abile maestria riusciva a rendere con pochi tratti di china - come La strada (1945) - infine della serie dedicata alle nature morte - come Natura morta con sedia olio su tela del 1958.




"La pittura è il mio mestiere. Cioè è il mio mestiere ed il mio modo di avere rapporto con il mondo. Vorrei essere appassionato e semplice, audace e non esagerato. Vorrei arrivare alla totale libertà in arte, libertà che, come nella vita, consiste nella verità."

Renato Guttuso, 1957


Van Gogh porta il suo orecchio tagliato al bordello di Arles, 1978
Olio su tela, 238x300 cm
Collezione privata



La Vucciria, 1974
Olio su tela, 300x300
Universita' degli Studi di Palermo
(donazione dell'Artista)

Crocifissione, 1940-41
Olio su tela, 200x200 cm
Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, Roma
(donazione dell'Artista)

Il convivio: Picasso e i suoi personaggi, 1973.
Acrilico su carta intelata, 152x222 cm.
Collezione privata

Immagini tratte da http://www.guttuso.com/

Cactus sul golfo di Palermo, 1978
Olio su tela, 90x100 cm
Collezione privata

Renato Guttuso Nasce a Bagheria, in Sicilia, il 26 Dicembre 1911.
Della sua infanzia Guttuso stesso scrive.. "tra gli acquarelli di mio padre, lo studio di Domenico Quattrocchi, e la bottega del pittore di carri Emilio Murdolo prendeva forma la mia strada avevo sei, sette, dieci anni...".
Nel 1928 partecipa alla sua prima mostra collettiva a Palermo, ma da quando aveva 13 anni firma i suoi quadri dipinti su tavolette di legno delle quali utilizza le venature del legno come elemento decorativo.
Dai primi quadri Renato Guttuso,  fondamentalmente verista e naturalista, insegue un'esecuzione prettamente figurativa di temi ancorati al mondo contadino, rurale, popolare: temi sociali o soggetti dichiaratamente politici.
Mentre frequenta il liceo a Palermo passa il tempo libero nella bottega del futurista Pippo Rizzo, sfruttando l'opportunità di allargare la sua visione della pittura, avvicinandosi al movimento futurista ed al plasticismo di "Novecento". Lo stile di Renato Guttuso si stacca dal modello pittorico paterno per approdare, già alla fine degli anni Venti, ad una forma pittorica brillante e luminosa, con tonalità aspre e contrastanti. Nel 1930 si iscrive alla facoltà di legge, che abbandona dopo il successo ottenuto alla I Quadriennale di Roma.
Nel 1933 scrive, per il quotidiano palermitano "L'Ora", un entusiastico articolo su Pablo Picasso, l'artista spagnolo che sarà il principale modello stilistico e morale per tutta la sua vita.
Seguendo la sua strada il pittore, nel 1937 si trasferisce a Roma, dove conosce la sua futura moglie Mimise, e stringe legami d'amicizia con gli artisti della "scuola romana".
Guttuso diventa il portavoce più eloquente di una giovane generazione di artisti che avevano sviluppato una crescente avversione per la politica e le mode culturali del regime fascista già negli anni prima della guerra. I giovani artisti esprimevano sui giornali e attraverso le loro opere, le opinioni sulla libertà creativa e sull'imperativo morale del realismo.
Parallelamente Guttuso illustra i suoi ideali in una serie di opere di grandi dimensioni, a partire da "Esecuzione in campagna" del 1938-39, dedicata a Federico Garcia Lorca, "Fuga dall'Etna" del 1940 e "Crocifissione" del 1941. Allontanatosi da Roma per motivi politici nel 1943, Renato Guttuso si rifugia a Quarto (Genova), ritornando nella capitale l'anno dopo per partecipare alla Resistenza. Protagonisti della mostra "L'arte contro la barbarie", organizzata da "L'Unità", espone i disegni sulle atrocità della guerra, pubblicati nell'album "Gott mit Uns - Dio è con noi", motto inciso sulle fibbie dei soldati tedeschi, del 1945.
Nei febbrili anni del dopoguerra, partecipa alla discussione ideologica fra pittori figurativi ed astratti. In vari articoli su "Vie Nuove", "L'Unità" e "Rinascita", Renato Guttuso si batte a favore di un realismo descrittivo che considera popolare e accessibile alle masse e segue stilisticamente il primo periodo di Pablo Picasso, quello cosiddetto "Blu".
Pur non potendo negare le affinità con il realismo socialista sovietico, Guttuso sostiene che la propria ideologia artistica scaturisce da convinzioni profondamente sentite e non imposta da alcun sistema politico. Durante gli anni Cinquanta il pittore è l’esponente principale di una corrente "realista", politicamente impegnata a fianco del P.C.I. spesso polemicamente in lotta con le tendenze "formaliste" di molta arte astratta. Guttuso, che non tradirà mai la sua personale "campagna di idee", esegue lavori che propongono realisticamente la situazione europea. Nel 1968, si reca a Parigi dove ritrae i giovani nelle prime marce di protesta in quello che diverrà nel tempo il leggendario "maggio francese".
Dal 1969 vive stabilmente a Roma, nella famosa via Margutta, la strada dei pittori, con la sua compagna Marta Marzotto, la splendida contessa ex mondina e modella.
E' il periodo intimo dell'artista che inizia una serie di quadri prettamente autobiografici.
Spesso lo spirito polemico affiora prepotente  in Guttuso raggiungendo la punta massima con la grande tela "I funerali di Togliatti" del 1972, opera manifesto dell'antifascismo.
Guttuso è un pittore che nonostante appartenga ad un'epoca piena di mutamenti, sociali e culturali, vivendoli da protagonista, non cambia il proprio stile figurativo, rimanendo sempre il pittore illuminato dalla sua terra. Negli anni della maturità, Guttuso, continua a dipingere grandi affreschi di eventi contemporanei, spesso con toni marcatamente allegorici, immagini di ispirazione autobiografica e contadina, politicamente connotate.
Tra gli artisti italiani più noti all'estero, Guttuso ha ottenuto numerose mostre prestigiose, fra cui una retrospettiva al Museo Puskin di Mosca ed all'Ermitage di Leningrado.
Ha insegnato pittura all'Accademia di Belle Arti di Roma ed è stato Visiting Professor alla Hochschule fur Bildende Kunste di Amburgo.
Nominato senatore della Repubblica nel 1976, muore a Roma il 18 Gennaio 1987 lasciando alla sua città natale molte opere che sono raccolte nel museo di Villa Cattolica a Bagheria.
 

Ritratto di Mimise con il cappello rosso, 1940
Olio su tela, 55x45,5 cm
Collezione privata


Per capire Guttuso non basta vedere le sue opere (alcune divenute vere icone dell'arte europea), ma è fondamentale poter approfondire la sua straordinaria capacità di intessere rapporti con altri artisti, anche impegnati in discipline diverse. Scrittori come Moravia, scultori come Manzù, che gli dedicò il monumento funebre dove è sepolto, musicisti come Nono, poeti come Pasolini, Montale, Neruda grandi maestri della pittura come Picasso, Sutherland, ebbero con lui rapporti di produttiva collaborazione artistica da cui sono nate illustrazioni per libri, scenografie, sodalizi talvolta sviluppatisi in movimenti artistici. Sarà possibile vedere il film documentario di Giuseppe Tornatore.

 
 
 

Poesia, Parlami d'amore 

Post n°337 pubblicato il 07 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

 

 

 

 

 

 

 

Parlami d'Amore, Negramaro mp3

vincitori Festivalbar 2007

l'amore vince...

 
 
 

Pavarotti

Post n°336 pubblicato il 06 Settembre 2007 da goccedivaniglia
 

Un omaggio a una grande voce, che rimarrà immortale.

Posterò alcuni mp3 trovati in rete, di questo Artista.

Luciano Pavarotti Nessun Dorma

mp3

Luciano Pavarotti Renato Zero - Il cielo (live)

mp3

Luciano Pavarotti - La Bohème - Che gelida manina

mp3

Luciano Pavarotti Andrea Bocelli Lucio Dalla

mp3

Lucio Dalla e Pavarotti - Caruso

mp3

Rossini - Il Barbiere di Siviglia - Figaro

mp3

Luciano Pavarotti - Tutto Pavarotti

mp3

U2 & Luciano Pavarotti - Miss Sarajevo

mp3

Luciano Pavarotti - Ridi pagliaccio

mp3

 
 
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: goccedivaniglia
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 42
Prov: VE
 
 

MIEI DIPINTI AD OLIO

 

"High Summer" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2007

"Green Turban" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2006

"The Brilliance" di Tamara De Lempicka, copia d'autore, realizzata nel 2006

"Le cucitrici" di F. Botero copia d'autore, realizzata nel 2008

 
 

ULTIMI COMMENTI

Buonasera, qualcuno conosce il significato de " Il...
Inviato da: Tatiana
il 28/02/2017 alle 18:05
 
cok guzel oyunlar
Inviato da: en güzel oyunlar
il 01/12/2016 alle 21:34
 
gioco molto bello
Inviato da: çok güzel oyunlar
il 01/12/2016 alle 21:31
 
thank you
Inviato da: diyet
il 18/11/2016 alle 12:53
 
thank you
Inviato da: diyetler
il 17/11/2016 alle 23:18
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARTE&DONNE

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 
  Tamara de Lempicka

immagine

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 
Frida Kahlo 

immagine

Video Frida kahlo

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 


๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ 

goccedivaniglia

Le Mie creazioni Equilibriarte

๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑ ๑۩۞۩๑

 

ARTE

Suggerisci La Mia Arte: preleva il banner copiandolo dall'iimmagine sotto 

Arte, che sia essa Poesia, Musica, Arte scenica, avendo in sé il suo pieno, peculiare e insostituibile valore, può allargare e approfondire la nostra comprensione della verità.

immagine

L'Arte è una manifestazione dell'uomo che deve parlare all'uomo, in quanto lui solo ha occhi per comprenderla.

L'Arte ti artiglia lo stomaco. L'Arte ti fa respirare a pieni polmoni. L'Arte produce una patina colorata tra le cui trame si intravede qualcosa di vivo.

immagine

L'Arte viene associata al divino perché la silenziosa esplosione al calor bianco che produce è talmente carica di significanti non-significati che la mente non comprende, e l'uomo medio quando non comprende divinizza o peggio ne viene spaventato e ne fugge.

immagine

L'Arte non è una linea tracciata dalla tecnica o dalla raffinatezza d'intenti, è piuttosto il lamento dell'animo.

 

 

Creative Commons License
Opera pubblicata sotto una

Licenza Creative Commons

Tu sei libero:

Alle seguenti condizioni:

  • Attribuzione. Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza.

  • Non commerciale. Non puoi usare quest'opera per fini commerciali.

  • Non opere derivate. Non puoi alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla per crearne un'altra.

  • Ogni volta che usi o distribuisci quest'opera, devi farlo secondo i termini di questa licenza, che va comunicata con chiarezza.
  • In ogni caso, puoi concordare col titolare dei diritti d'autore utilizzi di quest'opera non consentiti da questa licenza.

Visitor Map


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Artist Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Technorati Profile

La mia compagna di viaggio



 

Questo come ogni altro blog è tutelato dalla legge 675 del 1996 (tutela della privacy), dall'estenzione della suddetta avutasi con il Decreto Legislativo N°196 del 30/06/2003 e dalle norme costituzionalmente garantite al Nome, alla persona ed all'immagine ed all'onore. Quindi, tutto il materiale (scritto e fotografico, nomi, dati, testi) pubblicato sul mio blog non può essere utilizzato senza il permesso mio o dei rispettivi autori, pena denuncia alla Polizia Postale. Lo stesso vale per la diffamazione e la calunnia, che seguono il medesimo regime giuridico-penale della calunnia e/o diffamazione a mezzo stampa (diritto lesivo dell'onore), quindi si sporge lo stesso tipo di denuncia ed iter burocratico. Ciò vale anche nel caso di anonimi, poichè la Polizia Postale può richiedere l'elenco degli IP che hanno effettuato l'ingresso al blog

 
Citazioni nei Blog Amici: 96
 

immagine

artistas

Powered by  MyPagerank.Net Add to Technorati Favorites 

 

 

TAG