Community
 
angeligian
   
Creato da angeligian il 13/09/2007

UNA DONNA PERDUTA

chissà dove l'avro' messa.....

 

Aderirono alla R.S.I - Poi molti cambiarono bandiera. Quelli si chiamano "opportunisti"

Post n°658 pubblicato il 24 Aprile 2014 da angeligian

Ringrazio tutti gli amici che vorranno commentare e mi scuso se non potrò rispondere  

 
 
 

"Popoli d'Europa, sollevatevi" - Acropoli, Atene

Post n°657 pubblicato il 20 Aprile 2014 da angeligian

E così, dopo “l’austerità”,“il sacrificio”, il “salvatore” – tutti termini da oratorio nazi-catto-comunista -  è in arrivo la “redenzione”. Pensavate che il peggio fosse passato? Ebbene, no. L’ERF o European Redemption Fund che tradotto sarebbe il Fondo europeo di Redenzione è quiiiii (carrambata). Per non farsi mancare niente (loro) e per farci mancare tutto (a noi), la Commissione europea, su suggerimento dei soliti tedeschi, si è inventata un Fondo europeo comune che inghiottirà tutto quello che eccede il 60% del debito pubblico di ognuno dei 17  Stati europei dell’eurozona. Per l’Italia si tratterà di partecipare con oltre 1.100 miliardi di euro. Hai detto ciufoli! E dove li prenderà l’Italia 1.100 miliardi, oltre ai 25 miliardi l’anno per il Mes e i 50 miliardi l'anno per il Fiscal Compact? Facile: con le tasse che pagheranno i clandestini e gli zingari. No, forse no. Aumenteranno le tasse oltre quelle che già paghiamo, aumenterà di nuovo l’IVA, taglieranno la spesa pubblica per la sanità, l’istruzione, i servizi e le infrastrutture, privatizzeranno tutto il poco che ancora è pubblico, taglieranno gli stipendi del 40% e licenzieranno migliaia di lavoratori nel settore pubblico compresi vigili del fuoco, poliziotti, insegnanti, sanitari, ridurranno al minimo welfare e ammortizzatori sociali, svenderanno il patrimonio pubblico, daranno in pegno le nostre riserve d’oro e di valuta estera. Naturalmente, perdendo tutto in caso di inadempienza. Chissà dove i capiscioni reperiranno il denaro dopo quest’inferno di privazioni? Giova ricordare che nessuna delle misure contro gli evasori e i superstipendi prese dai recenti governi della triade Monti-Letta-Renzi avrà una qualche ricaduta benefica su di noi, popolo bruto. Ogni euro raggranellato andrà a coprire anche questo ennesimo debito accettato a cuor leggero e in totale silenzio stampa con i voti dei nostri cari europarlamentari tra i quali Ciriaco De Mita, Laura Comi, Rita Borsellino, Rosario Crocetta, Mario Mauro, Elisabetta Gardini, Iva Zanicchi, Luigi Berlinguer, Clemente Mastella, Debora Serracchiani. Hanno votato contro: Matteo Salvini, Francesco Speroni, Mario Borghezio tutti della Lega e poi Magdi Allam e Sergio Cofferati.

Ci vorrebbe un Brenno che gettasse sulla bilancia la sua spada: “Non con l’oro, ma con il ferro si riscatta Roma” - “Nicht mit Gold, aber mit Eisen gewinnen wird Roma”. Tié, brutten kulonen. Ma non tutto è perduto: non abbiamo Brenno ma abbiamo pur sempre quel gran pezzo di marcantonio di Alfano …

(Ecco, questo l'ho trovato oggi)

 
 
 

Prima che lo censurino di nuovo ...

Post n°656 pubblicato il 17 Aprile 2014 da angeligian

E' questa la Verità

 
 
 

NON VOTATE QUEL GRILLO!

Post n°655 pubblicato il 15 Aprile 2014 da angeligian

Mi stupisco ancora del fanatismo talebano che anima i seguaci di Grillo e del suo Movimento. Per carità, io li capisco: Grillo rappresenta l’unico oppositore di regime che però, guarda un po’, finisce sempre per appoggiare il regime nascondendosi dietro “è il web che ce lo chiede”o proponendo leggi giustissime che sa che saranno bocciatissime o inscenando una marcia su Roma salvo ripensarci dopo cinque minuti come i cornuti. Ma questi esaltati sanno cosa c’è dietro Grillo e sanno com’è nato il Movimento? No, non lo sanno. In principio non era il Verbo, era Enrico Sassoon, laureato in economia alla Bocconi, ebreo, parente dei Rothschild e già solo per queste tre cose meriterebbe una bella X rossa e via nel cestino. Ma c’è di più. Fonda la sua carriera sui think tank, quei posti dove si riuniscono le lobby finanziarie con i politici per decidere le sorti delle Nazioni e diventa anche presidente dell’American Chamber of Commerce in Italy che raggruppa il fior fiore di multinazionali, banche e grandi gruppi tra i quali Standard & Poor’s, PhilipMorris, IBM, Microsoft, ENI, Enel, Intesa San Paolo, Sisal, Rcs Editori, Esso,Bank of America, Coca Cola, Fiat, Fincantieri, Finmeccanica, Italcementi, JpMorgan, Pfizer, Rai, Sky, Unicredit. Fa parte anche dell’Aspen Institute insieme a Casaleggio, Mario Monti, Prodi, Tremonti, John Elkann (quello che dice che le nostre imprese falliscono perché non hanno stile), insomma tutti i componenti italiani del Bilderberg. Dal 2006 è il direttore responsabile di “Affari Internazionali” dove scrivono Napolitano, Letta e Monti. Ci sarebbe molto altro da dire su questo personaggio, ma che c’entrano Grillo e il M5S? Ebbene, Sassoon è il primo e più importante socio della Casaleggio Associati che è l'attuale editore di Beppe Grillo e Casaleggio è il secondo socio della Casaleggio Associati, ma è anche l’influencer o anima nera di Grillo e del Movimento. Non sto troppo a ricamare su Casaleggio, basti ricordare che ha lavorato nella Olivetti (De Benedetti) ai tempi di Colaninno, padre del deputato PD, e poi è diventato amministratore delegato della Webbeg (Olivetti, Finsiel, Telecom) e siede nel CdA della Netikos Spa insieme all’altro figlio di Colaninno. Gestisce inoltre “Chiare Lettere” che è la casa editrice di Travaglio e Gomez ed è stato scaricato da Di Pietro e De Magistris quando si sono resi conto con chi avevano a che fare. Ora, è possibile che Grillo non sappia che chi lo guida, lo consiglia e lo dirige sia uno associato a tutti quelli contro cui sembra combattere? Grillo lo sa o è l’utile idiota nelle mani degli Illuminati? Lo sa, lo sa. Tutti i personaggi riportati qui sopra sono legati fra loro da vincoli di partito (PD) o di affari e fanno capo a quel potere sinistro-giudaico-finanziario-massonico-europeista-americanista che ci sta portando dritti dritti nella tomba. 

Questo filmato è della Casaleggio Associati. Guardatelo bene e preparatevi


 
 
 

Il cielo è azzurro sopra Berlino

Post n°654 pubblicato il 12 Aprile 2014 da angeligian

Da qualche tempo circola uno strano spot. E’ strano perché inizia descrivendo la grandezza dell’Italia, i personaggi che l’hanno resa grande, parla della creatività, della fantasia, dello stile e del buongusto italiani. E dopo aver descritto un passato immortale, da Giulio Cesare a Sandrocchia, passando per Leonardo, Colombo, Marco Polo, Vivaldi, il Rinascimento e gli spaghetti all’amatriciana termina dicendo: “Sì, ma adesso basta con queste stronzate. Guardiamo avanti, al futuro”. E il futuro della multinazionale dell’energia qual è? E’ una giovane donna negra con dei libri tra le mani che con sguardo radioso e passo lento ma inesorabile esce verso la luce dopo aver attraversato la storia (la biblioteca) tra due ali di bianche statue rivolte all'indietro, al loro glorioso passato. Il futuro è anche un giovane, quasi un bambino, con il pallone sotto il braccio, lo sguardo corrucciato e il viso ingrugnito che entra nello stadio come nemmeno Russel Crowe contro le belve feroci del Colosseo. Il futuro per l’Enel è “un cielo azzurro sopra Berlino”. Già, peccato che il cielo azzurro lo veda solo la Merkel perché noi, che stiamo sotto Berlino, vediamo tutto nero. 

Dunque è a questo “avanti” che dobbiamo guardare? Una società multietnica, dedita allo spasso, sotto un cielo tedesco? Quello che ha voluto dire la multinazionale Enel Energia con il suo spot è in realtà “scurdammoce ‘o passato, il futuro è nei fetienti, piensa a ‘o pallone e nun scassà i maroni”. Sì, però il cielo è più azzurro sopra lo Stivale, tant’è vero che la Merkel viene in vacanza qui mica va nella Foresta Nera. Bisognerà che qualcuno lo dica a Enel di non passare più questi messaggi subliminali, che qua nisciuno è fesso e che forse farebbe meglio a far arrivare le bollette agli zingari e agli immigrati invece di caricarle sulle spalle di chi non vede luce …

 
 
 

Una gita fuori porta

Post n°653 pubblicato il 08 Aprile 2014 da angeligian

Oggi mi sono  recata (come scrivono i carabinieri) in una cittadina del Basso Lazio, meta di vacanzieri romani. Trattasi di cittadina orribile tirata su malamente, con cattive intenzioni, in un incrocio di stradine strette a pericolo obesi, delimitate da casette tristi e scolorite, con un traffico indecente e rumoroso di claxon suonati a ogni sussulto di macchina e una massa di umanità variopinta di ogni razza e religione. Ho parcheggiato ai bordi di un giardinetto con due panchine sulle quali poggiavano le poderose chiappe due matrone indiane. All’improvviso una di loro si è alzata, si è voltata dalla mia parte e ha dato di stomaco l’anima sua o, come direbbero i romani, “si è vomitata pure il gricile”. Disgustata, mi sono allontanata e appena girato l’angolo ho visto passeggiare un altro indiano con i pantaloni aperti e una specie di salsiccia in mano che mostrava con orgoglio a tutto il mondo. Meglio una salsiccia che un piccone direte voi, però… Alle 11:00 sono entrata in uno squallido ufficio pubblico pieno zeppo di gente in attesa e dopo una breve inchiesta ho scoperto con sgomento che la signora prima di me era lì dalle 9:00 di questa mattina. Me ne sono andata di corsa percorrendo quelle belle strade provinciali ombreggiate di pini ormai centenari voluti da Mussolini insieme con la bonifica dell’Agro Pontino. Solo che dette strade erano puntualizzate da mignotte chiare, scure, così e così e cumuli di immondizia alternati. Ogni 20 metri una mignotta e un cumulo di munnezza, una mignotta e un cumulo di munnezza, una mignotta ecccecceccecce. Per la verità c’era anche una nota di colore: erano due mazzi di fiori (finti)appiccicati a due tronchi, in ricordo di chi si era appiccicato a quegli stessi tronchi chissà quando e chissà come. Conclusione: nemmeno in Africa ho mai visto un tale degrado, a parte quando mi sono trovata davanti due giovani che scopavano come ricci africani su quel sentiero incolto. Ma in fondo, quella volta, gli estranei erano i fari della mia macchina che interrompevano indiscreti la nera notte africana. Conclusione: non esco più.


(Genova. In pieno centro)

(Rosarno. Immigrati in rivolta. Ah, pure?!)

Guarda qua ... anzi, no, è meglio di no

https://www.facebook.com/photo.php?v=764558480222782&set=vb.317732034905431&type=2&theater

 
 
 

Astana = Satana?

Post n°650 pubblicato il 19 Marzo 2014 da angeligian

In mezzo alla steppa semidesertica del Kazakhstan, tra i ruggiti del vento siberiano, è sorta nel 1997 la nuova capitale che - fredda come i coglioni di un orso polare - può raggiungere una temperatura invernale proibitiva di -35°. Con un grande sforzo di immaginazione questa capitale è stata chiamata Astana, nome che significa appunto “capitale”, ma che, anagrammato, si traduce con “Satana”. Astana è una città futuristica con palazzoni di marmo e cristallo, archi, fontane, obelischi, torri e grattacieli pazzi, ondulati come miraggi nel deserto, attraversata da strade d’oro e d’argento e dove scorre l’Ishim, un fiume di latte e ambrosia. C’è un tendone enorme con dentro un fiume navigabile, un centro commerciale, le terme, un parco, un minigolf e una spiaggia, con una temperatura costante di 20° per tutto l’anno: in pratica, una primavera sotto vuoto spinto. In questa capitale da sogno, che farebbe impallidire Roy Batty (“Ho visto cose che voi umani …”), si erge la Piramide della Pace e della Concordia che è divisa in tre parti: la parte in basso, buia e cavernosa, ospita un teatro; la parte intermedia é dominata da un enorme tavolo “solare” per le riunioni degli esponenti delle maggiori religioni e in cima alla piramide, nell’ambiente più inondato di luce, si riunisce l’élite mondiale. Da complottista verace io ci vedo la rappresentazione piramidale degli Illuminati con il popolo in basso, al buio, distratto dall’intrattenimento, con una forza intermedia religiosa e politica che governa il popolo e una élite illuminata che sovrasta tutti. Alla faccia della Pace e della Concordia! Per i cospirazionisti, Astana è la capitale degli Illuminati e, considerati i miliardi e miliardi di dollari che sono stati spesi per la sua costruzione, sembrerebbe proprio così anche se il Kazakistan è un paese ricchissimo di suo. Possiede infatti grano, petrolio e gas, uranio, cromo, zinco, piombo, manganese, rame ed è tra i primi dieci paesi per riserve di oro, acciaio, carbone … e diamanti, che non guastano mai. E’ anche un paese molto potente, basti ricordare quando 50 poliziotti (50!) arrestarono la Shalabayeva, la caricarono su un volo privato e la rispedirono in Kazakistan senza neanche informare il nostro governo. Come se fosse casa loro. E del resto, se non fosse uno Stato che conta, il nostro Salvatore dei prosciutti, alias El Bananeiro Stracco, Monti, non si sarebbe recato in quel paese il 2 aprile del 2013. A far cosa non si è mai saputo, nonostante a quel paese ce lo abbiano mandato in tanti. Sebbene le costruzioni di Astana siano infarcite di simboli massonici che fanno sospettare  che sia davvero la città degli Illuminati, come lo stadio con “l’occhio che tutto vede”, come i due pilastri d’oro che rappresentano i pilastri della massoneria Jachin e Boaz, come il palazzo presidenziale uguale a quello di Washington e quantunque il Presidente del Kazakistan, Nazarbayev, sia sospettato di essere lui stesso un massone, appare improbabile che la capitale kazaka sia la città degli Illuminati in quanto il Kazakistan, nell’attuale conflitto mondiale economico (ma anche armato), si posiziona tra i BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica) in contrapposizione ai paesi della NATO (UE, USA, Canada, Giappone, Australia) dove allignano gli Illuminati più spenti e pure più stronzi (e quando ce vo’, ce vo’)

 
 
 

La pecora nel bosco ... BUM! La pecora nel bosco ... BUM! La pecora è nel bosco larillarillallero ...

Post n°649 pubblicato il 15 Marzo 2014 da angeligian

Ogni banconota emessa deve essere coperta dallo stesso valore in oro esistente nelle casse dello Stato che la emette. Almeno così era prima che gli USA, nel 1971, abolissero la convertibilità del dollaro in oro, decretando di fatto la morte del sistema aureo e la nascita del sistema fluttuante creato dagli stessi USA. In questo modo ogni moneta emessa ha lo stesso valore della carta igienica usata per pulire le terga. Ha, cioè, un valore puramente virtuale, non reale. Quello che invece è reale, anzi realissimo, è l’interesse che grava sulla carta igienica e che chi emette il denaro pretende di riscuotere per il servizio fornito. Dunque, una società privata come la BCE stampa dei pezzi di carta colorati, te li presta e poi ne pretende la restituzione maggiorata dagli interessi. Ma … chi stampa gli interessi? Nessuno, gli interessi non li stampa nessuno. Il Grande Inganno è tutto qui: 1) emettere moneta non coperta dall’equivalente in oro  e dunque senza valore; 2) stampare banconote senza valore da parte di società private e non dello Stato; 3) restituire denaro falso gravato da interessi reali. E siccome non ci sono soldi per gli interessi continuiamo a chiedere in prestito cartastraccia che ripaghiamo con ricchezze reali, ma che produce altri interessi che ripaghiamo con ricchezze reali, ma che produce altri interessi eccecceccecce. Insomma, il classico criceto sulla ruota, un moto perpetuo fino all’impoverimento e alla schiavitù totale. Tutto questo è stato possibile grazie a politici e a mass media asserviti. Tutto questo è stato possibile in Italia grazie a professionisti della sofferenza come Napolitano, Andreatta, Prodi, Amato, D’Alema, Ciampi, Monti, Letta e i voltagabbana di destra che hanno svenduto, tutti insieme, il loro paese e il loro popolo per trenta denari. Tutto questo è stato possibile grazie alla cattiva informazione di “La Repubblica” di De Benedetti e Scalfari, di Rai3 di Santoro e Travaglio,  del “Corriere della sera” dei banchieri e industriali che lo possiedono (http://www.rivistapaginauno.it/Legami-stampa-industria-finanza.php). Sono loro gli autori e i fautori di questo euro disastro. Tutta la sinistra sfascista e capitalista. E penso con nostalgia al povero Mussolini e a quando nel 1929  bruciò il debito pubblico sull’Altare della Patria e a quando nella sua ultima intervista rilasciata al direttore del “Popolo di Alessandria” nell’aprile del 1945 disse: “Ricordatevi bene: abbiamo spaventato il mondo dei grandi affaristi e dei grandi speculatori. Essi non hanno voluto che ci fosse data la possibilità di vivere”.  E’ sconfortante riconoscere che nel nostro paese mancano uomini di polso come Mussolini, Putin o Orban e che le uniche voci che si levano contro questo indegno e criminale disegno sono poco più che sussurri o flebili belati … in conformità al gregge che siamo.

 
 
 

"Ottimo", disse il conte. E vomito'

Post n°646 pubblicato il 06 Marzo 2014 da angeligian

Un capolavoro! Splendido! Sublime! Un coro unanime di consensi e di applausi per “La grande bellezza” che di “bello” aveva solo la barba senza barba di Toni Servillo, che noia, che noia, che barba.  Sono rimasta quasi cinque minuti a guardare dopo l’inizio della pellicola in attesa di vedere un film, ma dato che il film non arrivava ho cambiato subito canale onde evitare di cadere in catalessi alle 9.30 di sera. E sono convinta che sia stato passato in tivù il giorno immediatamente dopo la vittoria perché era l’unico modo affinché i telespettatori, incuriositi dal recentissimo premio, si sintonizzassero sulla rete 5 di Mediaset e guardassero quella “cagata pazzesca” di fantozziana memoria. Peggio dell’Armata Potemkin versione restaurata e rimbelloccita. Persino la musica era ferale. Forse sono stata precipitosa, forse dopo i primi cinque minuti il film si sarebbe rivelato il gran capolavoro di cui parlano, forse la musica sarebbe cambiata, forse non sarebbe stato il terzo di tre produzioni italiane una più soporifera dell’altra che chissà perché sono piaciute tanto agli americani. E mi è venuto in mente un altro grande riconoscimento che premia con il Nobel della Pace guerrafondai come Arafat, Obama e Europa (“la guerra è pace”), che premia un guitto come Dario Fo ponendolo tra i letterati insieme a Carducci, Montale, Pirandello. Due premi tra i più prestigiosi al mondo ma entrambi sputtanati dalle scelte di questi ultimi anni, così tanto privi di considerazione da farmi credere aprioristicamente che tutte le loro selezioni siano corrotte da un nuovo ordine artistico mondiale. Ho scoperto poi che i due protagonisti, Toni Servillo e Paolo Sorrentino, si sono messi pubblicamente a disposizione della famiglia Letta, sono andati dalla Gruber a promuovere il film e a demolire Beppe Grillo e il suo movimento (che cavolo c’entrava?) e sul palco dell’Ariston hanno ringraziato tutti, pure le caccole della Ferilli, ma hanno accuratamente evitato di nominare Berlusconi e La Medusa, produttore e distributore del film. E scusate se è poco. Questo per dire quanto pilotati siano oggi certi lavori "artistici". Non è un caso che i premi e i soldi vengano dati oggi solo a chi è in linea con il NWO e allora, sai che c’è? C’è che io non compro più un libro, non vedo più un film, non ascolto più un disco e andassero a quel paese loro e quel pedazo de cornudo da Nova Ordem Mondial (tié, pure in portoghese) 

 
 
 

Messaggio troppo lungo. Impossibile pubblicare

Post n°645 pubblicato il 28 Febbraio 2014 da angeligian

http://voxnews.info/2014/02/10/pisapia-accende-un-mutuo-ai-rom-per-comprare-casa/

http://voxnews.info/2014/01/18/la-denuncia-71mila-per-fare-i-bagni-nuovi-ai-rom/
http://voxnews.info/2014/02/28/piccolo-comune-deve-pagare-547-mila-euro-per-mantenere-i-profughi/
http://voxnews.info/2014/01/28/regione-toscana-da-25mila-euro-a-cinesi-clandestini/
http://voxnews.info/2014/02/27/gradisca-la-playstation-non-funziona-profughi-violenti-occupano-strada/
http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/piacenza-immigrati-in-piazza-dateci-2-000-euro-oppure-occupiamo-il-ferrhotel/
http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/padova-immigrati-in-piazza-dovete-continuare-a-mantenerci/
http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/ristoranti-cinesi-sequestrate-16-tonnellate-di-gamberi-scaduti-da-6-anni/

Ci costano 8  miliardi l'anno i parassiti stranieri che invadono la nostra terra in cerca del benessere che manca nei loro paesi. E lo trovano pure questo benessere nonostante la crisi, la disoccupazione e la povertà perché i parassiti stranieri vengono nutriti,alloggiati, pagati e mantenuti con i nostri soldi distogliendoli dalle nostre necessità. In compenso loro ci ripagano rubando, spacciando, stuprando e,quando siamo fortunati, togliendo il lavoro agli italiani e togliendo il denaro dalla circolazione per inviarlo nei paesi di origine (998 miliardi di lire nel 1999 – Fonte: La Caritas)

Ci costa 25 miliardi l'anno il Meccanismo europeo di stabilità (MES) cioè il meccanismo permanente di gestione della crisi. Ma se la crisi è per sua stessa natura temporanea, perché il meccanismo deve essere permanente? E se è permanente perché ci raccontano che durerà solo cinque anni?Risposta: perché fra cinque anni verrà rinnovato per altri cinque anni e via cosi' all'infinito. E tutti zitti!

Ci costa 45 miliardi l'anno per vent'anni il Fiscal Compact fatto inserire da Monti nella Costituzione (per sicurezza, hai visto mai con i tempi che corrono che un qualche governo serio spernacchi l'Europa e la Merkel e non paghi più niente?). Presentato alla Camera alla chetichella, è stato votato da tutti tranne la Lega e l'Idv e qualche astenuto. Per avere un'idea di cosa significherà per noi, ricordo che sulla base della spending review(revisione di spesa) voluta anch'essa da Monti, i tagli alla spesa pubblica raggiungeranno "solo" 29 miliardi in tre anni, figuriamoci cosa significano 45 miliardi l'anno. Altro che Mani di Forbici!

Sono miliardi, tanti miliardi quelli che l'Italia elargisce a organizzazioni, associazioni e imprese straniere a fondo perduto. Perché?

Sono miliardi, tanti miliardi quelli che l'Italia regala alle banche che sono le associazioni a delinquere più ricche al mondo. Perché?

Allora non è vero che siamo poveri. E se cominciassimo a distribuire i nostri soldi a noi stessi?

 
 
 

Dove ...

Post n°644 pubblicato il 24 Febbraio 2014 da angeligian

Non leggete ma,se proprio non potete farne a meno, pigliatevi prima una pasticca

E così, grazie a questa sinistra ci ritroviamo in un paese dove vanno scomparendo i simboli religiosi tradizionali, i crocifissi dagli ospedali, le Madonnine dalle scuole, i presepi a Natale e pure il Natale. Dove si spendono 80 miliardi l’anno per  mantenere milioni di pezzenti e per imbottire le città di accattoni, ladri, spacciatori, evasori e stupratori stranieri. Dove nonostante la crisi si erigono case, villaggi e moschee e si danno le NOSTRE case popolari agli immigrati e le macchine popolari agli italiani se ancora le hanno e se non gliele sequestrano perché senza bollo. Dove si sfalda la famiglia e si dà ampio spazio agli omosessuali e ai pedofili. Dove si agevolano le imprese che delocalizzano e si bastonano di tasse quelle che restano. Dove si prendono decisioni come la riforma delle pensioni Fornero che butta sulla strada 400.000 lavoratori o lo svuota carceri della Cancellieri che rimette sulla strada 3.500 delinquenti, alla faccia della sicurezza pubblica. Dove ci si affanna per leggi inutili sull’omofobia e il femminicidio e a rimettere in carreggiata l’economia non ci pensa nessuno. Dove la vita sociale e culturale viene definita da due clandestini che neanche conoscono la nostra lingua, figuriamoci il resto. Dove un Capataz della Repubblicaz si commuove per le condizioni dei detenuti e non esprime la minima solidarietà alle vittime di tali detenuti. Dove il Papa, in analogia al sinistro sentimento, chiama “nostri fratelli” i musulmani ma si dimentica di condannare le atrocità dei musulmani verso i fratelli cristiani depredati, mutilati, arsi vivi. Dove non ti puoi difendere dai rapinatori e assassini rom perché finisci in carcere a vita e devi pure rimborsare il ladro, povera stella, che in fondo non ha colpe: è la sua cultura. Dove una scema pubblica, che spende i nostri soldi per portarsi dietro il fidanzato ai funerali e per rifinire le siepi del fratello, valuta la grandezza dell’Italia in base al numero di case regalate agli zingari. Dove un negro esce una mattina, oh bella ciao, e spacca il cranio di tre sconosciuti riscuotendo il plauso immediato dei comunisti che attribuiscono l’insano gesto al rassismo dei bianchi. Dove lo stesso negro va a operarsi in Svizzera a spese dei razzisti bianchi dimostrando di essere capace di intendere e di volere e poi torna “a casa” e imbraccia il piccone perché è incapace di intendere e di volere e invece di essere abbattuto come si fa con i cani rabbiosi gode di buona salute a spese dei razzisti bianchi. Dove la Corte costituzionale ritiene incostituzionale tagliare le (proprie) pensioni d’oro ma costituzionalissimo far crepare i pensionati a 1000 euro al mese. Dove la stessa Corte elargisce l’indennità di accompagnamento e la pensione di invalidità agli immigrati -  oltre alla pensione sociale per i loro vecchi che neanche sanno dov’è l’Italia - scatenando la gioia incontenibile della CGIL che fin dal 2006 lotta per ottenere tale risultato, tanto che gliene frega visto che i maggiori oneri saranno a carico degli italiani e così ci ritroveremo a dover mantenere pure tutti gli sciancati del mondo, oltre alle donne incinte per lo ius soli e ai parassiti globali che vivono alle spalle dei lavoratori, proprio come la CGIL. Dove si chiudono gli ospedali, si aumentano i ticket e se stai con il cancro alla gola aspetti che siano entrati prima gli immigrati con il foruncolo al sedere e poi, se ti va bene,  ti tocca un materasso per terra nel corridoio. Dove i giudici guadagnano tre volte più di tutti gli altri al mondo e siccome piangono miseria si fanno pagare pure il telefono di casa, l’auto blu (con due autisti), i viaggi, la foresteria con camere, cucina e bagno in via della Cordonata. Dove circolano più auto blu che in USA, Francia, Germania, GranBretagna, Turchia, Portogallo, Spagna, Giappone e Grecia messi insieme, alla faccia della crisi. Dove chi ruba milioni è libero e va in pensione a 50 anni con 4.000 euro di vitalizio e a una madre che ruba due pannolini e un po’ di cibo le tolgono i figli e viene condannata a 1 anno e 6 mesi.  Dove un vecchio comunista decrepito e bizzoso fa e disfa e impone al paese un certo Padoan, assassino certo delle economie di Argentina, Grecia e Portogallo, estimatore di Monti e Fornero, collaboratore del FMI, della Banca mondiale, della BCE e della Commissione europea, insomma “il cesso dei cessi che più cesso non si può neanche col candeggio”. Dove si destinano 15 milioni per mandare a scuola rom e immigrati e non si trovano 5.000 euro per pulire le aule di Torino. Dove si chiude l’ospedale di Albenga e se ne destinano i palazzi al meritato riposo dei clandestini parassiti. Dove i programmi tv sono infarciti di fiction zuccherose al limite del diabete, ma non raccontano mai dei tanti amari suicidi della disperazione. Dove si mandano al macero le buonissime arance siciliane e poi si importano quelle del Marocco coltivate chissà come. Dove possono entrare milioni di cani e porci da tutto il mondo ma non si riesce a far rientrare due servitori della patria dall’India. Dove …

 
 
 

Noi siamo in guerra

Post n°641 pubblicato il 17 Febbraio 2014 da angeligian

NOI SIAMO IN GUERRA, una TerzaGuerra Mondiale, silenziosa e devastante come una nube tossica che si propaga e infetta l’intera umanità e come tutte le guerre ha le stesse finalità:dividere, conquistare e distruggere. L’unica differenza è che questa guerra non è combattuta con fucili o bombe ma con armi che si chiamano “spread”, “BCE”,“austerità”, “Fiscal compact”, “MES” ecc. ugualmente devastanti di un’atomica su Hiroshima. Non c’è differenza, sono entrambi armi di distruzione di massa e sono nelle mani della speculazione finanziaria che sta strangolando l’economia,cancellando la democrazia rendendoci di fatto schiavi e imponendo uno stile di vita aberrante a base di froci, delinquenti, pezzenti d’oltremare e fanatici a culo in aria. Le scoperte fatte in campo scientifico e medico avrebbero dovuto renderci la vita più facile sconfiggendo malattie e fame nel mondo. Non è andata così: la fame non è stata sconfitta, la violenza continua a distruggere le aree del mondo e la povertà spinge intere popolazioni a cercare benessere altrove emigrando. Quello che stiamo subendo è, probabilmente, l’attacco finale per la supremazia mondiale di un’entità la cui bandiera garrisce al vento della devastazione e della disperazione. E’ il Nuovo Ordine Mondiale, quello della Finanza che ha lentamente preso il controllo dalle mani dei politici che sono diventati gli esecutori prezzolati di questo sistema e non difendono il popolo che ha creduto in loro. La finanza crea “magicamente” il denaro dal nulla e nessuno ci dirà mai che il denaro viene stampato da un’istituzione privata, eppure la BCE è privata (con buona pace di Quintana5), la FederalReserve è privata e operano senza alcun controllo e se domani tutti i titolari di conti correnti decidessero di ritirare i loro soldi dalle banche, solo il 3% di loro ci riuscirebbe prima che il denaro contante finisse, come è successo a Cipro e come capiterà ad altre nazioni. Si nascondono dietro gli “aiuti finanziari”, come il MES che da noi viene tradotto con “Fondo salva Stati” mentre in realtà è il “Meccanismo europeo di stabilità” che non salva nessuno tranne loro stessi. E Monti lo sapeva bene quando lo ha accettato, talché ha firmato en cachette, zitto zitto, tomo tomo, cacchio cacchio e già solo per questo andrebbe condannato a una pena eterna. Degli “aiuti” dati alla Grecia il 52% è andato alle grandi banche internazionali, il 23% alla Banca centrale europea, il 20% alle banche greche e un sifilitico 5% allo Stato greco e ai suoi cittadini. Sono questi gli aiuti del FMI, della BCE, della Goldman Sachs e degli uomini del Bilderberg, dell’Aspen Institute, della Trilateral ai quali sono legati uomini della sinistra capitalista come Prodi, Monti, Letta. Il governo Monti è stato un governo fantoccio messo lì dalle alte sfere per sfruttare a proprio vantaggio il tracollo dell’Italia e il governo Letta ha portato avanti lo stesso compito con serietà e puntigliosità, esattamente come farà Renzi che appartiene alla stessa parrocchietta di sinistri capitalisti infingardi e traditori. Io mi prefiguro il prossimo passaggio del testimone che sarà dato a Grillo per una dittatura conclamata e definitiva, a suon di minacce e parolacce, e l’assoggettamento totale dei cittadini. Dice Brzenziski, cofondatore della Trilaterale: “La Nazione-Stato ha cessato di esistere. Le banche internazionali e le multinazionali sono ora gli autori e i pianificatori della vita dell’uomo così come una volta era lo Stato-Nazione”. Amen

L’amico Prontalfredo mi ha suggerito il blog di Miclavez da cui ho tratto alcuni stralci: 

Le teste di legno - di solito dei personaggi di poco rilievo intellettuale e morale - diventano i sicari di criminali d'altobordo. Oddio, non sono proprio dei criminali se vogliamo; in fondo Soros ha fatto solo gli affari suoi in modo legale - come ama dire di se stesso - chissenefrega se ha messo in ginocchio intere popolazioni fra cui la nostra con le sue speculazioni del cazzo. Ma se guardiamo gli effetti di queste attività commerciali, i danni verso gli ignavi cittadini sono devastanti. Disoccupazione, ineguaglianza sociale, emigrazione, distruzione della tradizione e della cultura.

Gli ideatori di questi piani di distruzione e successiva occupazione territoriale sono degli astuti strateghi commerciali; ma perché non chiamarli astuti strateghi MILITARI ? In fondo si tratta di una nuova tecnica militare senza cannoni, una tranquilla procedura a base di leggi atta a distruggere una nazione per poi occuparla politicamente, economicamente, militarmente. In Italia ci sono le basi Nato e Usa, le banche mondiali, e il Governo guidato dai banchieri. L'occupazione è già avvenuta; silente. Ora distruggono le famiglie, ti obbligano a diventare gay, a diventare europeista per farti morire nel margrande del globalismo che non è altro che il governo della solita elite, ovvero da criminali che commettono crimini contro l'umanità assoldando politici e dirigenti che, guadagnando stipendi a 6 cifre e godendo di notorietà mediatica,diventano sicari dei poteri forti. Diventando nemici, e purtroppo non indossano la divisa per poterli identificare, ma di fatto sono nemici. E noi siamo in guerra, una guerra finanziaria condotta da poteri occulti.

E siccome siamo in guerra, se scopriamo che un nostro generale si è venduto al nemico, lo processiamo e poi lo fuciliamo per alto tradimento”.

 
 
 

Il futbol bailado

Post n°640 pubblicato il 13 Febbraio 2014 da angeligian

Stanno facendo melina. Si passano la palla l’un l’altro perdendo tempo in attesa del fischio finale. Napolitano mette in campo Monti che passa il pallone a Letta che lo passa a Grullo in attesa di tirarlo a Grillo. Che squadra, ragazzi! Girano di qua e corrono di là in un affannoso gioco di rimpalli, pallonetti e finte, tra un tunnel e un cucchiaio mentre nell’area tecnica dormono tutti e sugli spalti i tifosi si allontanano. E’ un gioco da accademia e ne usciranno vincitori. Ma é un biscotto. Non si illuda il popolo italiano, il pallone ce l’hanno in mano loro e non lo molleranno e andranno avanti nel loro fraseggio, tanto banale quanto efficace. Funziona così: tirano la corda fino a portare quasi all’esasperazione il popolo, dopo di che passano la mano a un compagno che appare come il Salvatore ma che continua a tirare la corda fino a che il popolo sta per esplodere e allora si sostituisce il Salvatore con un Liberatore il quale proseguirà nell’opera intrapresa dai compagni e così via fino alla morte del popolo.  E’ il futbol bailado

Toh, guarda cosa ho trovato: abbiamo avuto la stessa idea! Giuro che non avevo visto la vignetta prima di scrivere il post

Renzi: "Mai più larghe intese" (28 ottobre 2013)
sta facendo le larghe intese

Renzi: "Io al governo. Mai senza elezioni" (tre giorni fa)
sta andando al governo senza elezioni

Renzi: "Da me no intrighi di palazzo per prendere il posto di Letta" (14 gennaio 2014)
sta facendo l'intrigo di palazzo per prendere il posto di Letta

"....Dare il premio di maggioranza alla Camera al Pd è come dare una mannaia a Jack lo squartatore. Oltre a non essere educativo e pedagogico, diventa tremendamente dannoso e distruttivo.
Questi sono abituati a occupare scuole, fabbriche e magistratura. Dagli il parlamento e trasformano l'elezione del Capo dello Stato in un congresso di partito. Dagli il premier, e loro un bel giorno lo cambiano con un altro quando gli equilibri interni si sono modificati, con buona pace di "responsabilità e stabilità". E anche etica. 
Jack lo squartatore deve stare in una gabbia con la camicia di forza, parimenti il Pd non può avere la maggioranza dei parlamentari. L'arroganza è una brutta bestia..."

 
 
 

Le valigie sono pronte

Post n°639 pubblicato il 10 Febbraio 2014 da angeligian

Bene, ci siamo lamentati abbastanza. E’ arrivato il momento di scegliere la vita e la vita oggi la trovi fuori da questo paese, per esempio in Bulgaria, in Tunisia, a Panama, in Costarica, in Thailandia, tutti posti dove un pensionato italiano può vivere dignitosamente con i 1200 vergognosi euro che lo Stato italiano gli destina dopo quarant’anni di lavoro mentre ne elargisce fino a 100 volte tanto a gente che si è spesso distinta per nullità o, peggio, per furfanteria. Abbandoniamo per il momento le destinazioni lontane che richiedono una volontà più decisa di un taglio ombelicale con il nostro paese e parliamo invece di quei posti che consentono un facile ripensamento, una sorta di ritorno al futuro. Per coloro ai quali “basta che ce sta ‘o sole e basta che ce sta ‘o mare”, la Tunisia - a un’ora di volo dall’Italia - offre un buon punto di soggiorno nonostante sia un paese (moderatamente) musulmano. La gente è cordiale anche se poco affidabile, i posti sono belli anche se sporchi, il cibo è gradevole soprattutto il pesce, il clima è caldo e umido vicino alle coste e più secco a ridosso delle zone desertiche. La lingua ufficiale è l’arabo, ma molti tunisini parlano francese e italiano. Con 300-400 euro al mese si può affittare una villa con piscina, si può avere personale di servizio a pochi euro, si può consumare un pasto per due al ristorante con 10-15 euro, si può chiamare un medico a casa con 8 euro (il servizio sanitario in Tunisia è gratuito, dicono, ma io ho pagato), si fa la spesa con 5 euro al giorno. 

E’ questa un’opportunità da prendere seriamente in considerazione in quanto la legge tunisina concede importanti vantaggi fiscali che si traducono in un aumento della pensione netta percepita. A seguito infatti di una convenzione tra Italia e Tunisia le tasse sono dovute al governo tunisino e sono fissate al 2% del solo 20% della pensione lorda a fronte del 40% che si paga in Italia sulla pensione intera. Se a questo si aggiunge che il costo della vita in Tunisia è pari a circa la metà di quello italiano è facile immaginare il grande vantaggio che ne ricava il pensionato. Nell’ottica governativa di svuotare l’Italia di italiani e riempirla di stranieri, l’INPS è ben disposto ad agevolare in tutti i modi il trasferimento della pensione ovunque nel mondo, ottemperando in tal modo a quanto dichiarato dalla Kyenge secondo la quale la priorità “è il ringiovanimento demografico italiano”, vale a dire il genocidio in puro stile nazista o la sostituzione etnica secondo la strategia adottata dalla Cina in Tibet con l’immigrazione di cinesi etnici Han. Per la Tunisia è sufficiente un soggiorno, anche non continuativo, di sei mesi nell’arco di un anno e previa apertura di un conto corrente bancario per il quale è necessario presentare copia del contratto di locazione e del certificato di residenza.

In cerca di notizie sulla Tunisia mi sono imbattuta in una disposizione che certifica una volta di più l’intolleranza razzista delle istituzioni contro gli italiani. “I cittadini italiani e i loro familiari che risiedono all’estero, in Paesi non appartenenti all’Unione Europea o con i quali vige convenzione bilaterale, in caso di rientro temporaneo in Italia hanno diritto all’assistenza ospedaliera gratuita urgente, limitatamente alle prestazioni in forma diretta nei presidi ospedalieri pubblici e nelle strutture convenzionate (comprese le prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate tramite il Pronto Soccorso) per un massimo di 90 giorni nell’anno in corso. Decorso il termine dei 90 giorni di validità assistenziale, agli interessati sono assicurate le prestazioni urgenti con oneri a carico degli stessi.Risulta a qualcuno che detta disposizione limitativa dell’assistenza sanitaria sia mai stata applicata a clandestini, immigrati, zingari e umanità aliena varia? No, per gli stranieri che approdano in Italia: porte spalancate e precedenza assoluta negli ospedali. Per gli italiani: un bel calcio nelle gengive. Così imparano.

 
 
 

E tu, dimmi, sei felice?

Post n°638 pubblicato il 04 Febbraio 2014 da angeligian

 

http://www.bundesbank.de/Redaktion/EN/Standardartikel/Topics/2014_01_28_monthly_report_box.html) un estratto integrale del Monthly Report di gennaio ci offre un quadro molto dettagliato (e inquietante) sulla proposta di una patrimoniale da applicarsi nei paesi periferici per ridurre il debito pubblico, dato il loro elevato livello di ricchezza privata. Nel report non mancano i suggerimenti su come far passare al meglio questa pericolosa misura, presentandola come una redistribuzione di ricchezza interna, e sulla rapidità necessaria per il successo dell’operazione. Oltre la vaghezza di quanto finora riportato dalla stampa, qui si parla chiaramente di attività non finanziarie e illiquide, delle difficoltà della loro valutazione, e della opportunità di dilazionarne il pagamento. Il grado di dettaglio del piano e la possibilità di manovrare lo spread fanno temere che questo piano a un certo punto sarà attuato, con conseguenze catastrofiche per il mercato immobiliare, e con un ulteriore imponente trasferimento di ricchezza dalle famiglie alle istituzioni finanziarie. Ringrazio per la segnalazione il giornalista free lance Adam Lawrence Salter, che ha avuto la sagacia e l’intraprendenza di scovare questa preziosa fonte direttamente dalla “tana del lupo”.


 
 
 

Abbiamo lasciato la porta di casa aperta ...

Post n°637 pubblicato il 28 Gennaio 2014 da angeligian

Non esiste un popolo al mondo che non si identifichi con la terra entro i cui confini vive. A parte quello italiano. Oggi, chiunque entri in Italia, grazie allo ius soli e all’abrogazione del reato di clandestinità, sarà a tutti gli effetti italiano e, detto tra noi, non fa un grande affare. L’affare lo fanno i clandestini, gli zingari, i cinesi che lavorano e mandano i soldi a casa loro e quelli che non lavorano e si fanno mantenere dai quattro cretini che ancora restano entro i confini e pagano, o meglio, si lasciano derubare da uno Stato furfante che agevola le invasioni barbariche. E mentre gli italiani, quelli veri, vengono licenziati si assumono gli italiani falsi che costano meno. Ho sentito un imprenditore dire: “Con quello che mi costa un italiano io ci faccio lavorare cinque stranieri”. E mentre gli italiani, quelli veri, perdono il lavoro e le case, si costruisce un villaggio extra lusso, con tanto di presidio medico, di ambulatorio pediatrico e supporto psico-sociale, di scuola e palestra a Mineo dove sono impegnati 130 operatori della Croce Rossa, dove si preparano 4000 (quattromila) pasti al giorno, dove si effettuano 200 prestazioni sanitarie e dove sostano 17 automezzi della CRI tra cui due ambulanze. Tutto a nostre spese, naturalmente. Così come si è fatto a Torino, a Lucca e a Milano per gli zingari che si sono pure lamentati perché le case, ancorché dotate di aria condizionata e antenna parabolica, non erano sufficientemente grandi per i loro gusti di signori delle baracche. 
E non contenti, questi pezzenti inscenano grandi proteste a suon di sassate o, come quella a Roma, a bocche cucite che cucite non sono manco per niente. 
Qualcuno fra quelli che apprezzano questo governo di buffoni incompetenti, mi spieghi con quale diritto si mettono a disposizione i NOSTRI sudati soldi per gente che non solo non ha mai fatto niente per noi, ma non passa giorno che non ci aiuti a sprofondare in una melma puzzolente di degrado ambientale, di malattie contagiose, di delinquenza varia, di ignoranza primordiale e al contempo si abbandonano al loro destino milioni di italiani bisognosi. Perché? PERCHE’? Questi vassalli di potenze oscure non hanno ravvisato alcun segno quando il corvo nero ha ghermito la colomba del Papa, domenica all’Angelus? Non hanno visto la colomba della pace, dell’innocenza, della libertà buttata dal Papa tra i rostri di quell’orribile corvo, nero come le potenze del male che si stanno abbattendo su di noi?
 E il male più grande è la tolleranza verso chi sta distruggendo la nostra identità, verso quelli che si chiameranno italiani ma non conoscono la nostra storia e non sanno apprezzare la grandezza degli italiani del passato, degli eroi, dei santi, dei poeti, degli artisti, dei navigatori, dei pensatori. Sì, proprio come fece scrivere Mussolini sul Palazzo della Civiltà Italiana, gioiello ormai svenduto al corvo nero francese Bernard Arnault che controlla anche Bulgari,Fendi, Pasticcerie Cova, Pucci. Quello che sta accadendo da noi è il frutto di una società che ha perso la memoria di se stessa. E i grillini organizzano un referendum-farsa e decidono che gli italiani vogliono abolire il reato di clandestinità. Ma chi ci crede detto da uno presente sul Britannia nel 1992 mentre si smantellava l’Italia e giullare di corte dei poteri forti e degli Illuminati del progetto Dignity, come ci racconta Leo Zagami? Prendiamo coscienza che l’apertura indiscriminata delle frontiere porterà danni incalcolabili non solo in termini economici, ma anche sociali, ambientali, culturali,religiosi e di sicurezza che potrebbe anche sfociare in uno scontro feroce tra morti di fame: da una parte gli italiani che difendono la loro terra e i loro diritti e dall'altra gli stranieri che rubano o pretendono di essere mantenuti a vita. Ma forse è proprio questo quello che vogliono … 

 

 
 
 

Nessuno tocchi il bambino!

Post n°636 pubblicato il 27 Gennaio 2014 da angeligian

La proposta di modifica al DDL n. 1052 di Giovanardi, D’Ascola, Torrisi, Bianconi e Chiavaroli (giustamente, dato l’argomento) prevede la sostituzione dell’articolo 1 con il seguente: “All’articolo 3 della legge 19 ottobre 1975, n. 654, e bla bla bla sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: ''fondate sull'odio ovvero disprezzo o comunque palese ostilità tesa concretamente a ledere l'incolumità, la dignità e il decoro delle persone che manifestino anche solo apparentemente, ancorché non apertamente, orientamenti omosessuali, bisessuali, eterosessuali, pedofili … e bla bla bla”. Dunque la pedofilia assurge a “orientamento sessuale” e viene depenalizzata. Del resto non fu Nichi, la ragazza con l’orecchino di perla, a dire: “Bisogna togliersi di dosso tutti i residui di intolleranza e affrontare il tema della pedofilia, ovvero il diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, sia tra loro che con adulti”? E non esiste un’organizzazione (NAMBLA), spesso e volentieri coinvolta in fatti criminosi e nel traffico internazionale di pedofilia, che rivendica i diritti dei pedofili e l’abolizione dei limiti di età in materia di rapporti sessuali? E non esiste forse una Guida per i governi sviluppata dall’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) in cui si insegna la masturbazione e il “gioco del dottore” ai bimbi di 4 anni e si pretende che dai 4 ai 6 anni sia l’età ideale per esplorare “le relazioni omosessuali”?

Sì, esiste, e si chiama “Standard di educazione sessuale in Europa” ed esiste tanto che viene già insegnata nelle scuole della Croazia, del Nord Italia e della Svizzera (con tanto di sex box, un kit di disegnini che niente nascondono e di aggeggini di gomma per le lezioni pratiche). Nelle 83 pagine di questa Guida, la parola “amore” non compare mai, sostituita da parole come “piacere”, “benessere personale”, “istinti”. In essa si insinua anche il principio secondo il quale gli insegnamenti dell’OMS sono scientifici e naturali mentre quelli dei genitori no. Considerato che l’OMS è un’agenzia delle Nazioni Unite (come pure l’Unicef coinvolta in uno scandalo di pedofilia internazionale e traffico di bambini anche in Italia dove ne spariscono più di 2.000 all’anno) e considerato che le Nazioni Unite sono una diramazione degli USA e che l’America è dominata dalle lobby finanziarie le quali a loro volta fanno capo ai vertici della Piramide come il massone Rockefeller, proprietario del terreno dove sorge il palazzo dell’ONU e grande sostenitore del Nuovo Ordine Mondiale, considerato tutto ciò non è assurdo immaginare che il suddetto documento rientri nella sfera degli obiettivi dei cosiddetti Illuminati per un capovolgimento totale dei valori tradizionali, religiosi, sociali e educativi del nostro vecchio mondo. Alla faccia dell’Illuminazione! Si tratta in realtà di voler rendere i giovani dipendenti dal sesso e indipendenti dai valori di amore e di famiglia (obiettivo del NWO) e di indirizzarli verso quella “sana” omosessualità che, con l’unione di coppie sterili, accrescerà la denatalità (altro obiettivo del NWO). E mentre si depenalizzano i reati di omosessualità e pedofilia, si criminalizzano invece i comportamenti considerati omofobi e pedofobi. Il gruppo di marxisti e froci culturali che ha elaborato quel documento-guida si prepara a cambiare la parola “pedofilo” con “persona attratta dai minori” sperando così, come è loro ipocrita abitudine, di cancellare con un nome più accettabile la vergogna del loro misfatto. La mia non è la posizione di una bigotta bacchettona, si sa che i bambini hanno pulsioni sessuali come gli adulti e tutti da piccoli abbiamo giocato al dottore, ma di qui a concedere a vecchi porci pervertiti e malati di approfittare di esseri indifesi e innocenti no, non lo accetto e non lo accetterò mai!

(Illuminati spot Tv - Boicottate Nokia e Ikea!)

Una guida sul come educare i bambini alla omosessualità e ad una sessualità precoce.

http://www.oif.ac.at/fileadmin/OEIF/andere_Publikationen/WHO_BZgA_Standards.pdf
http://www.aispa.it/attachments/article/78/STANDARD%20OMS.pdf


 
 
 

Toh, un imbecille come me!

Post n°635 pubblicato il 24 Gennaio 2014 da angeligian

 
 
 

NWO

Post n°634 pubblicato il 17 Gennaio 2014 da angeligian

Adam Weishaupt nacque in Baviera nel 1748, fu educato dai gesuiti da cui in seguito si allontanò e crebbe con l’idea di unificare il mondo sotto il governo di persone illuminate, in grado di assicurare all’umanità una pace globale, minacciata da monarchie e religioni da lui considerate causa di guerre fratricide, di mancanza di libertà e di disuguaglianza tra gli esseri umani. A questo scopo pensò che fosse necessario infiltrare i suoi adepti in ogni istituzione politica o religiosa in modo tale da poter occupare posizioni sempre più importanti e iniziare a provocare il popolo sottoponendolo a palesi ingiustizie affinché insorgesse con violenza e facesse da solo piazza pulita (ciò mi ricorda qualcosa). Fondò così “Gli Illuminati di Baviera” a cui aderirono molte personalità del calibro di Mozart, Goethe, il re di Prussia, il duca di Sassonia, ma il suo piano sarebbe certamente fallito senza l’appoggio finanziario dei Rothschild che erano allora e sono ancora oggi uno dei gruppi di potere più importanti al mondo: possiedono multinazionali, televisioni, società, giornali, banche, oro in quantità inimmaginabili (Compro oro) e un numero di proprietà impressionante. Gli Illuminati divennero sempre più potenti anche in America dove appoggiarono la rivolta delle colonie americane contro la madrepatria inglese, grazie anche all’opera di George Washington, gran massone di 33° grado. Ma in America qualcosa andò storto e gli ideali nobili di Adam furono soppiantati dalla volontà predatrice e dall’istinto di sopraffazione degli americani che fondarono la Loggia Columbia degli Illuminati e contaminarono i programmi di evoluzione spirituale di Adam Weishaupt con rituali di satanismo nero. Da quel momento, il loro scopo non sarà più la pace nel mondo bensì la schiavizzazione della razza umana. (continua)

Sabato, 18 gennaio 2014

Certo appare un'impresa insormontabile riscrivere la storia del mondo in pochissime righe di un blog disperso in un mare webbico, ma voglio comunque provarci. Per quanto possa sembrare anacronistico, il piano attuale degli Illuminati si baserebbe su un testo, detto "Protocolli di Sion", secondo il quale gli ebrei avrebbero conseguito il monopolio assoluto dell'oro e della stampa mondiale, avrebbero provocato crisi economiche internazionali e avrebbero compiuto attentati ai danni di qualunque nazione o persona che fosse di ostacolo alla loro politica. Una volta giunti al potere lo avrebbero mantenuto tramite una loro polizia fidata, avrebbero esercitato fortissime pressioni fiscali sui popoli con debiti creati ad arte attraverso attività finanziarie strategiche. Per ottenere il potere assoluto si sarebbero alleati con gli americani prima e poi, una volta portata al declino tale nazione, con la superpotenza emergente cinese. Detti Protocolli furono stampati e distribuiti in tutto il mondo alimentando in tal modo l'odio antisemita di cui si servi' anche Hitler per scatenare una persecuzione terrificante contro gli ebrei, grazie anche ai cospicui finanziamenti segreti ricevuti dai Kennedy, dai Rothschild (ebrei) e dai Warburg (ebrei). Ma li usarono un po' tutti per giustificare i soprusi ai danni degli ebrei: Nasser, re Feisal, Gheddafi, Idi Amin, e persino Henry Ford che ne pubblico' il testo a puntate nel suo giornale, salvo poi fare pubblica ammenda quando si rese conto che detti Protocolli erano in realtà un falso. Strano, molto strano, perché Ford come l'intera classe politica americana, era ormai sotto il controllo di quegli Illuminati che, guarda caso, erano finanziati proprio dagli ebrei padroni dell'alta finanza: i Rothschild e gli Schiff (ebrei). Strano, molto strano, perché alla luce di quanto sta avvenendo oggi, si direbbe che dai Protocolli di Sion qualcuno abbia tratto ispirazione per dominare il mondo. Ora, che si tratti degli Illuminati o di una banda di criminali internazionali il cui scopo è di conquistare la Terra attraverso terrorismi, intrighi economici, guerre civili, abbattimento delle democrazie, sopraffazioni religiose non mi è dato di saperlo. Ma indaghero' ...

Domenica, 19 gennaio 2014

« Strozzare l’ultimo prete con le budella dell’ultimo re » (Condorcet, enciclopedico francese, ebreo). Sono questi i principi che ispirarono l’Illuminismo del 1700 e che, con l’aiuto ideologico di Weisshaupt e quello finanziario dei Rothschild, portarono alla Rivoluzione francese: 1. abolizione della monarchia e di qualsiasi governo organizzato 2. abolizione della proprietà privata 3. abolizione dell’eredità 4. abolizione del nazionalismo 5. abolizione della famiglia (del matrimonio, della moralità e dell’educazione dei figli) 6. abolizione della religione. Questi principi furono in seguito ripresi e codificati nel suo “Manifesto comunista” da Carlo Marx, altro ebreo affiliato alla Massoneria degli Illuminati di Baviera e per la precisione alla loggia di Colonia, che non faceva certo mistero del suo odio per Dio tanto da scrivere: “L’idea di Dio è il punto chiave di una civiltà pervertita. Essa deve essere distrutta” . Il Manifesto fu pubblicato grazie a Clinton Roosevelt membro della Loggia Columbia fondata a New York dagli Illuminati di Baviera. Ciò che appare bizzarro è che Marx, in quanto massone, sconfessava gli ideali di uguaglianza e fraternità riportati nel suo Manifesto. Infatti la Massoneria è un’oligarchia di pochi uomini “superiori” su una pletora di uomini bruti. Se ne deduce che Carlo Marx era un impostore e la sua teoria un mezzo degli Illuminati per distruggere gli ordini europei precostituiti, come di fatto accadde con la Rivoluzione francese, la Rivoluzione americana, la Rivoluzione russa e con il Risorgimento italiano. Non dimentichiamo che anche Giuseppe Mazzini, affiliato alla Carboneria – organizzazione satellite della “Lega degli uomini giusti” a cui aderi’ anche Marx – fu proclamato “Venerabile” perpetuo e gli fu accordato il 33° grado dal Grande Oriente di Palermo. Ma fu anche qualcosina di più: fu padrino della Mafia in Italia ma anche in America dove fondo’ “La Giovine America” e si lego’ a quel mostro di Albert Pike (Sovrano Pontefice della Massoneria Universale, fondatore del Ku Klux Klan, seguace della dottrina luciferina come unica e suprema religione, ideatore delle tre Guerre Mondiali per il conseguimento del governo globale secondo il piano degli Illuminati, criminale efferato, imprigionato come traditore ma subito graziato dal Presidente massone Andrew Johnson) al quale Mazzini scrisse: “La Prima guerra mondiale dovrà servire per consentire agli Illuminati di abbattere il potere degli zar in Russia e trasformare questo paese nella fortezza del comunismo ateo, per distruggere altri governi e indebolire le religioni”. Ne fece tante e poi tante che potremmo oggi definirlo non l'eroe bensi' l'assassino del Risorgimento italiano. Ma non è di lui che volevo parlare …

Lunedi', 20 gennaio 2014

Con la Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo (ma non della donna) del 1789 inizia la vera presa per i fondelli che sarebbe poi proseguita con l'altra Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948. Un'occhiata al manifesto della Déclaration des droits de l'homme et du citoyen sormontato da una bella piramide illuminante ci illumina sul vero significato di "Liberté, égalité, fraternité", laddove "fraternité" sta per "fratellanza massonica" cosi' come si vuole intendere per il nostro inno "Fratelli d'Italia". La piramide disegnata sul dollaro americano, la piramide di vetro che deturpa il Louvre e quella del palazzo della Pace a Astana, è la piramide con l'occhio che tutto vede che è il simbolo massonico più importante. Dai tempi di Adam Weishaupt ad oggi, come un mostro dai mille tentacoli, la massoneria è riuscita ad infiltrarsi in ogni attività umana dalla politica, all'economia, all'informazione, alla sanità, alla giustizia, alla religione, alla scienza. Un vero e proprio flagello di cui hanno fatto o fanno ancora parte eminenti personaggi come Napoleone, Freud, Einstein, Churchill, Mazzini, Cavour, Gorbaciov, Roosevelt, Obama, Lenin e persino i Beatles e Lady Gaga. Secondo Mino Pecorelli, giornalista assassinato nel 1978, ben 121 erano gli alti prelati affiliati alla massoneria compreso papa Montini (Paolo VI) che aveva chiamato a Roma la sua ex guardia del corpo monsignor Marcinkus il quale, insieme con Sindona, tesserà poi i rapporti con Calvi, altro mor'ammazzato insoluto. Insomma un gran casino, ma io devio continuamente dal mio proposito. Vuoi vedere che faccio parte anch'io della massoneria deviata?  Come fu e come non fu, verso la fine del 1700 l'Ordine degli Illuminati o Ordine dell'Antico Serpente si congiunge alla Massoneria durante un Congresso da cui un membro dopo averne ascoltato "i segreti" uscirà visibilmente sconvolto e qualche anno dopo il Presidente Wilson dirà: "Stiamo per diventare un paese mal governato, completamente controllato e dominato, un governo pilotato da un piccolo gruppo dominante di uomini". La strategia degli Illuminati è, secondo la concezione del filosofo tedesco Hegel, creare la tesi che fomenta la crisi in modo da generare una reazione pubblica per eliminare il problema. E qui mi è venuto sonno, sbadiglio e torno domani.

Martedi', 21 gennaio 2014

Basta. 

 
 
 

Ma che vuole sta qui?

Post n°633 pubblicato il 15 Gennaio 2014 da angeligian

Il sig. Chaouki, marocchino ma deputato in Italia, insieme con due compagni del PD, vuole denunciare il quotidiano « La Padania » perché ha pubblicato l’agenda pubblica della signora Kyenge, congolese ma deputata in Italia. A parte che, essendo italiana, gradirei tanto essere governata da chi ha le mie stesse origine, cultura e storia, ma poi essenzialmente qual è il reato della Padania? A fronte dei carcerati per prostituzione minorile, furto, truffa, stalking, frode, violenza privata e immigrazione clandestina che saranno reintrodotti liberi nel territorio, il reato del quotidiano si configura come gravissimo in quanto rende noti gli spostamenti in giro per il paese di un’imbonitrice congolese che parla e sparla nella vana speranza che qualcuno sostenga e adotti le sue concezioni di un meticciato italiano composto di avanzi di galera, clandestini di ogni colore, nullafacenti e nullatenenti globali, da lei stessa definiti “risorse per l’Italia”. Grazie, no. Ma cosa teme la signora? Non le bastano l'auto blindata, la scorta armata, i gorilla? Da noi si dice "male non fare, paura non avere".

Coerenza di questo paese: si denuncia chi rende pubblica l’agenda pubblica di una tizia pagata da noi e si manda libero un killer seriale che non ha finito di scontare la sua pena già di per sé ridicola. Questa minestra sta trasferendo da noi la barbarie del Congo dove si scannano da anni in una guerra incivile, dove lo stupro e il cannibalismo sono usanze del paese, dove le minoranze vengono uccise, mangiate e i loro organi sessuali indossati per rendersi invincibili, dove furono trucidati 13 italiani e 13 irlandesi ritrovati poi senza il cuore, secondo le usanze del paese. E questa viene a dare lezioni di civiltà e di integrazione a NOI? Dovranno passare secoli e secolorum prima che possa definirsi “per metà italiana”, prima che la sua civiltà si avvicini a quella di Dante, di Michelangelo, di Leonardo, di Vespucci, di Galileo, di Colombo, di Giulio Cesare, di Marco Polo …


E ancora c'è chi vota PD, SEL, Scelta Civica e M5S (che è un PD mascherato) nonché PDL che ha accreditato tutte le sporcizie di questi ultimi tempi, tutti partiti che alimentano un sistema perverso che ci sta trascinando verso un baratro profondissimo e non capisce che ci stanno succhiando la vita non per ripagare un debito di fatto inestinguibile, ma per imporre un nuovo ordine mondiale, un dominio globale, una Terra di pochi ricchi e di tanti schiavi. Quanti anni dovranno passare, a quanta distruzione e morte dovremo assistere prima che gli utili idioti si rendano conto che stanno votando la loro stessa devastazione? A quanti dovranno ammontare i suicidi per disperazione che dall’inizio dell’anno sono già 18 senza contare i genitori disoccupati che prima di suicidarsi gettano i due figli di 4 anni e di 7 mesi giù dal balcone? Quanti vecchi di 80 anni che rubano 20 euro di cibo dovremo vedere arrestati e condannati, loro sì, per direttissima? A quanto dovrà ammontare il numero dei poveri assoluti – quelli per fame - che ad ottobre si attestava sui 4.068.250 (dati Coldiretti)? Quanti altri lavoratori oltre ai 208.000 previsti dalla Cisl dovranno perdere il posto di lavoro? No, per il Grillo e per il Grullo (Renzi) le priorità sono lo ius soli, l’abolizione del reato di clandestinità, il benessere degli invasori e in culo agli italiani

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

guchippaiangeligianguidopardo1letileti13marathon57italianoinattesa1mipiace1956lareginanera_neraVince198Mor.Amaracecia111milu56gattoficcanasoazzcheschifo
 

ULTIMI COMMENTI

Serena notte e grazie per i tuoi saluti
Inviato da: lareginanera_nera
il 23/04/2014 alle 22:15
 
Riscrivo il link - ...
Inviato da: Vince198
il 23/04/2014 alle 20:51
 
Ho fatto una ricerca: prova a leggere QUI! Che questa...
Inviato da: Vince198
il 23/04/2014 alle 20:50
 
Si, si pignotto.. ahahahahahaha
Inviato da: Vince198
il 22/04/2014 alle 16:30
 
Questo presuppone che da casa nostra saranno scappati tutti...
Inviato da: Vince198
il 22/04/2014 alle 16:30
 
 

IO E ALTRI ANIMALI

 

angeligian

Min: :Sec

 

I MAGNIFICI TRE A GUARDIA DEL BLOG

 

L'OROLOGIO CHE NON FUNZIONA

http://digilander.libero.it/angeligian/sotto%20onda%20piccola2.gif

 

IL CUBO DI ANGELIGIAN

Fun with your photos
Created with dumpr.net - fun with your photos

Il Giornale - Libero - La Padania


Panino imbottito al micetto

Egoista? Prepotente? No-o, comunista

Gatto politico e popolo cane

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ATTACCO FEROCE DI NOSTALGIA

 

Messaggio N°55
06-03-2008 - 17:59
 
Febbre ...

 

 afrika

 
 
Inviato da: angeligian
 

RALLEGRIAMOCI

 

SE LO ABBANDONI LA BESTIA SEI TU!

Cesto peloso

 

TUTELA

TUTELA

Questo blog, come ogni spazio personale, è tutelato dalla legge 675 del 1996
(tutela della privacy),
dall'estensione della suddetta  avvenuta tramite il Decreto Legislativo N°196
del 30/06/2003 e dalle norme
costituzionalmente garantite al nome,
alla persona,  all'immagine ed all'onore.
Pertanto scritti di varia natura ed immagini, non possono essere utilizzati previa autorizzazione dell'amministratrice

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30