Creato da unamicoincomune il 23/02/2006

entronellantro

il blog di Pierluigi Mannino

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: unamicoincomune
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 51
Prov: CA
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

DANTE

immagine

Fatti non foste a viver come bruti

"... Non vogliate negar l’esperienza
di retro al sol, del mondo sanza gente.
Considerate la vostra semenza
fatti non foste a viver come bruti
ma per seguir virtute e canoscenza
"

(Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno canto XXVI, 116-120)

 

MAPPA VISITE

Locations of visitors to this page
 immagine
Best american blogs - Blog for USA!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

« Ringraziamenti e Auspici...Punti di vista in Consiglio »

I no, illuminati e "sinistri", che spengono la nostra Cagliari

Post n°836 pubblicato il 26 Settembre 2013 da unamicoincomune
Foto di unamicoincomune

Il “no” rappresenta quel lemma lessicale utile per qualunque situazione. Con i “no” i genitori aiutano il loro figlio o i loro figli a crescere con la consapevolezza che non sempre è possibile fare tutto (con la salvifica eccezione del riuscire a raggiungere traguardi importanti con la forza di volontà). Parimenti, i “no” hanno il potere di modificare corsi – e ricorsi – storici, lo scorrere di un istante e il cammino di un’esistenza. Modalità educativa genitoriale a parte, negli altri casi citati il “no” è il perfetto opposto del “sì”. Piccola lezione di grammatica, valida in tutto il mondo, a parte, l’oggetto di questa riflessione va a incentrarsi su un “no” che porta con sé, a cascata, conseguenze nefaste e pericolose. Infatti, se da un parere positivo o negativo si decidono addirittura gli equilibri mondiali, ha un suo preciso valore anche una mozione,portata tra i banchi di un consiglio comunale, quello di Cagliari, governato da oltre due anni da una maggioranza espertissima nel votare “no” alle proposte,sane e ragionate, dell’opposizione. Lo scorso 17 settembre chiedo che venga data ai cagliaritani la possibilità di destinare il loro 5x1000 in un fondo speciale, dedicato ai genitori separati in difficoltà economica. Il documento –demagogicamente bocciato dall’intero centrosinistra – l’avevo fatto schedare tra gli argomenti in discussione a fine luglio. Ben prima dell’arrivo dei dati della Caritas, resi noti due settimane fa, che confermano “le difficoltà derivanti dal divorzio e dalle separazioni, con o senza intervento giudiziario:è una quota pari al 48 per cento dei problemi familiari (quale causa di povertà). Fra i divorziati e soprattutto fra i separati è la componente femminile a registrare una maggiore esposizione a situazioni di vulnerabilità sociale, con delle quote cresciute sensibilmente: le donne separate tra il 2009 e il 2012 sono passate dal 14.2 per cento al 16,2 per cento”. Non servono laureati o scienziati per comprendere che, in un momento di forte crisi, da un punto bisogna pur partire. I genitori separati o divorziati sono una categoria oggi svantaggiata, così come tante altre: iniziare a aiutare loro non avrebbe di certo escluso tante altre persone, uomini e donne, colpiti dalla crisi economica per i più svariati motivi. La mia era una proposta dalla forte connotazione “sociale”, senza colore politico alcuno. Ma il diavolo, si sa,oltre alle pentole, qualche volta, riesce anche a fare i coperchi. Il centrosinistra che governa la nostra Cagliari ha detto “no” alla mia proposta. La motivazione? Gli interventi, ironicamente definibili “illuminati”, sono stati tanti, ma il pensiero dei consiglieri di centrosinistra può essere racchiuso nel seguente concetto. “E’ sbagliato provare a modificare una prassi consolidata negli anni, tutto deve continuare senza nessuna modifica”. Il significato, riassunto in un modo più comprensibile a voi cittadini, è questo:“i padri separati o divorziati, così come tutte le altre categorie di poveri,devono continuare a rivolgersi agli assistenti sociali”. Così ha risposto più di un consigliere di centrosinistra. E’ facile intuire il perché di una simile risposta: tenere tutti allo stesso livello contraddistingue da sempre le azioni politiche della sinistra. Soprattutto nel tema “sociale”: le centinaia di cagliaritani che affollano quotidianamente gli uffici circoscrizionali degli assistenti sociali sono la nitida fotografia del dramma generale che non risparmia la nostra Cagliari. Il voto positivo alla mia mozione avrebbe rappresentato l’inizio di un percorso virtuoso. Abortito sul nascere da chi non sa vedere oltre la punta del proprio naso e dei propri interessi di bassa bottega. Adesso tocca a loro. Adesso. Tra meno di tre anni la musica cambierà. I cagliaritani,persone col dono dell’umiltà e dalla schiena ben eretta, hanno scoperto il bluff portato avanti dalla momentanea maggioranza. Proprio quella – di centro sinistra, è utile ricordarlo – che una settimana dopo l’aver bocciato lamia proposta, si è presa a schiaffi (metaforicamente parlando) occupando l’intera seduta del consiglio comunale per discutere e approvare una mozione sull’ utilizzo della lingua sarda nei concorsi pubblici. Per la serie: come complicare l’esistenza a chi ambisce, dotato di titoli e anni di sacrifici su libri universitari, a avere un lavoro. Certo, la lingua sarda eretta a baluardo culturale di quella stessa sinistra che non aiuta i soggetti svantaggiati è roba da circo. Ne sono certo: Emilio Lussu e molti altri padri della Sardegna si sono rivoltati nella tomba.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 53
 

AL VERO GABBIANO JONATHAN

immagineLa maggior parte dei gabbiani non si danno la pena di apprendere, del volo, altro che le nozioni elementari: gli basta arrivare dalla costa a dov’è il cibo e poi tornare a casa. Per la maggior parte dei gabbiani, volare non conta, conta mangiare. A quel gabbiano lì, invece, non importava tanto procurarsi il cibo, quanto volare. Più d’ogni altra cosa al mondo, a Jonathan Livingston piaceva librarsi nel cielo.Ma a sue spese scoprì che, a pensarla in quel modo, non è facile poi trovare amici, fra gli altri uccelli.

 

SE

 

"Se" Se saprai conservare la testa, quando intorno a te tutti perderanno la loro, e te ne incolperanno; Se crederai in te stesso, quando tutti dubiteranno, ma saprai intendere il loro dubbio; Se saprai aspettare, senza stancarti dell'attesa, ed essere calunniato senza calunniare o essere odiato senza dar sfogo all'odio e, non apparire troppo bello, ne parlare troppo saggio; Se saprai sognare, e non rendere i sogni tuoi padroni; se saprai pensare, e non fare dei pensieri il tuo fine; se saprai incontrare il Trionfo e il Disastro, e trattare questi due impostori nello stesso modo; Se saprai sopportare di sentire quello che hai detto di giusto falsato dai ribaldi per farne trappola ai creduli o vedere le cose per cui hai dato la vita, spezzate e curvarti e ricostruirle con utensili logorati; Se saprai fare un mucchio di tutte le vicende e rischiarlo in un giro di testa e croce; E perdere e ricominciare da capo e non fiatar verbo sulle tue perdite; Se saprai forzare il tuo cuore e i nervi e i tendini per aiutare il tuo volere, anche quando essi sono consumati; e così resistere quando non c'è più nulla in te tranne che la volontà che dice loro: "reggete!" Se saprai parlare con le folle e mantenere le tue virtù e passeggiare con i Re e non perdere la semplicità; Se ne nemici, ne prediletti amici avranno il potere di offenderti, se tutti gli uomini conteranno ma nessuno conterà troppo; se saprai riempire il minuto che non perdona, coprendo una distanza che valga i sessanta secondi; Tuo sarà il mondo e tutto ciò che contiene e, ciò che conta, sarai un uomo,figlio! Rudyard Kipling

 

EINAUDI

"Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l'orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno. Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi." - Luigi Einaudi

 

I MIEI BLOG AMICI

- La Coop non sei tu !
- Dike
- CORSARI DITALIA
- DESTRA FOR EVER
- guardameglio
- Pensieri ed Emozioni
- BLOG PENNA CALAMAIO&reg;
- Sardinia
- ass.amorepsiche
- Fiorvita
- ilpeloedilvizio
- ...PuNTi Di ViStA...
- Il Libero Pensiero
- La vita &egrave; ....
- Braveheart_bg
- Dichiarazioni
- ITALIA DEMOCRATICA
- Politica Costruttiva
- MONICA
- pescatore di stelle
- Paul&amp;Shark Cagliari
- lello acampora
- rotule infrante
- Sara mai possibile
- ghizolfo
- MAS
- MACEDONIA
- Il Fiore della Vita
- viola dei pensieri
- radio costamerlata
- REALMATRIX
- IMMAGINI DI TEMPO
- Di Me
- HUNKAPI
- PartitoSenzaNome
- Sale del mondo
- LA VOCE DI KAYFA
- I shadow
- Oggi...simm tuttuno
- TeleCanaleMontagna
- CI PENSO IO...
- POLVERE DI STELLE
- ventididestra
- PER CALAMAIO 26
- MILIONI DI EURO
- Giovani e politica
- Khamsin
- Il Vento Del Tempo
- Puzzle_di_emozioni
- L enfant Terible
- kickboxing
- GiuseppeLivioL
- Nicolas Eymerich
- satirodelfaggio
- Quid novi?
- Impresa e Lavoro
- Junelogia
- il mese delle rose
- MpA SARDEGNA
- Nella rete
- gente comune
- PLANET EARTH 2012
- MONDOLIBERO
- IlPiccoloMondoDiMery
- - PANORAMA ACQUA -
- magnum.3
- Le mie espressioni
- bippy
- STORIE SULLA STRADA
- WITHOUT NAME
- RI_INCONTRIAMOLO
- Enjoy Egypt
- Temps perdue
- Il Settimo Papiro
- PDL giovani Piacenza
- Centro Storico
- LESSICO SCRIVANO
- Le torri di Malta
- Vathelblog
- Parole Rosa
- Linsorgente
- In Compagnia del t&egrave;
- Semplicemente..io
- LICURSI_110
- PINOTECA
- FACCE DI LIBERO BLOG
- Parole del Cuore
- Julia
- RTL 102.5
- Massimo Minerva
- ILVOLODELLOCCASIONE
- Gloriosa spazzatura
- Fairground
- Oniricamente
- Taumazein
- Via per Malenando
- UN PO DI TUTTO
- Patto per Cagliari
- io e te
- SARCHIAPONICON