Creato da loscrigno10 il 15/06/2009

immagini

frammenti

 

« Il rientro a casa di Dor...Dora al bar,nuova versione. »

Rientro a casa di Dora,con nuovi accorgimenti.

Post n°132 pubblicato il 16 Ottobre 2009 da loscrigno10

Dora se ne sbrigò quasi subito,anche perchè trattandosi di un regalo da fare ad una donna,il cliente ne accettò immediatamente il consiglio, non smettendo di ringraziarla .. . adorava vedere quei visi impacciati in un uomo quando deve regalare qualcosa di speciale ad un donna..lo sentiva come un qualcosa di genuino e schietto ed un pò lo invidiava...le piaceva leggerlo nei loro occhi e vedere l'espressione felice quando diceva loro che ad una donna quel regalo sarebbe piaciuto molto...la faceva star bene .

Matteo,intanto, l'aspettava in macchina,ripensando a come erano arrivati fin quì con lei..era strano... era tutto strano ..non era abituato ad aspettare una donna ,mai si sarebbe immaginato di essere in quella situazione e non riusciva a capacitarsi di quel leggero nervosismo che lo pervadeva,Dora riusciva a fargli sempre quell'effetto...eppure erano anni che si conoscevano! ora si domandava perche? neanche fosse stato un ragazzino al suo primo appuntamento! Le sue dita tambureggiavano un pò nervosamente sul volante ed ogni tanto si guardava attorno come se avesse paura di essere osservato. Ma poi scuotendo il capo e sorridendo pensò che alla fine dei conti quello che contava era star bene.. e lui in quel momento si sentiva stranamente felice...la vicinanza di lei,ultimamente,gli procurava sempre quello strano turbamento.

Gli era sempre stato vicino,e ricorda ancora la sua sofferenza quando Dora,dopo anni di sopportazione decise di lasciare il marito,Cesare Bagnara,un bell'uomo,capelli castani,molto virile,fisico atletico,e due profondi occhi scuri...promotore finanziario,era sempre in giro per lavoro..per anni aveva avuto una relazione extra coniugale con un altra donna,Simona,capelli rossicci,occhi verdi e bocca delicata sempre con un filo di trucco,era alta e con forme belle e decise,non molto bella,ma decisamente sensuale,e il che, la rendeva irresistibile. Dora non si era mai capacitata di come il suo ex marito si fosse invaghito di lei.. quella domanda le aveva riempito la testa di astio e pensieri di tutti i generi per molto tempo. Sino a che un giorno le capitò di vederla ed allora capì... che oltre all'aspetto, che colpiva gli uomini erano i suoi modi , i suoi gesti come li fissava negli occhi e sulle loro labbra..lei sapeva parlare con il corpo con i gesti... in quei momenti dora aveva capito e la aveva invidiata.

Un brutto giorno Simona rimase incinta,il bambino era di suo marito,Cesare... a quel punto per Dora la decisione divenne improrogabile, fece i bagagli; e insieme ai figli e a Matteo,confidente da una vita,lasciò la Calabria,per andare a vivere a Viganello.

Si occupò di tutto, Leano Monti,capelli chiari,portati cortissimi,due azzurri occhi a mandorla e un fisico gracile,di carnagione chiara..con Matteo si era stabilito subito un feeling,tanto da diventare intimo amico,si erano conosciuti in Calabria durante una vacanza di Leano...oltre al loro trasferimento,pensò anche di trovargli un lavoro presso il supermercato"General iper",trovò anche una sistemazione a Dora in un appartamentino al secondo piano,al centro di Viganello,un paesino limitrofe del lago,mentre Matteo andò a vivere in casa di Leano.

A Matteo non sembrava vero!finalmente poteva vivere la sua natura di omosessuale liberamente con Leano!uno dei motivi per cui era scappato era proprio quello.

Pensava di trovare al nord un paese più idoneo alla sua situazione, ma ben presto si scontrò con la dura realtà e dovette rendersi conto che anche al nord i pregiudizi non mancavano.

Finalmente arrivò Dora! il sorriso gli illuminò il volto,adorava quella donna,aveva un potere carismatico su di lui,e non riusciva a spiegarsi il perchè di questa sensanzione.

S'incamminarono verso casa silenziosamente,erano troppo stanchi.

La macchina scorreva lenta, nelle strette vie a senso unico di Viganello,

ogni vicolo è lambito dal lago,le case vecchie ma curate hanno balconcini e finestre colme di fiori,dominate da un bellissimo castello mediovale,così come il centro,non ci sono case nuove..non c'è spazio per nuove costruzioni.
Nonostante il paese sia piccolo non manca la farmacia con un vecchio medico..e il macellaio che conosce tutto e tutti,l'unico bar si trova al centro è un locale con molta luce...ha un balcone immenso che si affaccia sul lago e in estate è molto frequentato.

Arrivarono a casa di Dora, che abitava proprio di fronte al bar, in un appartamentino al secondo piano di un bel palazzetto

Scese dalla macchina dopo aver depositato un sonoro bacio sulla guancia di Matteo,ringranziandolo per la sua disponibilità.

"Come avrei fatto senza di te...- gli sussurrò prima di lasciarlo.

Saliì gli scalini di mattoni,appoggiando la mano sul parapetto che delimitava le scale,sempre dello stesso rosa antico che dominava la facciata della casa .

Apriì la porta di casa,non si meravigliò per niente del silenzio che l'accolse,sicuramente Sara era uscita come al solito e sarebbe rientrata più tardi.

La sua attenzione fù attirata dal bigliettino sul tavolo della cucina..si avvicinò lo prese in mano e lo lesse,Sara le comunicava che quella notte l'avrebbe passata fuori ,da Silvia,compagna di classe nonchè amichetta del cuore da quando si conoscono...Giulio,era all'università di Milano, e frequentava il secondo anno di giurisprudenza. Si era trasferito ormai da due anni,aveva trovato un lavoro per mantenersi, visto che i soldi che Dora e il padre potevano fornigli non erano sufficienti.

La casa le sembrava vuota senza i ragazzi...si avviò nel salone e si adagiò pesantemente sul divano a due posti,di tessuto con il sottofondo di un color pesca tenuo, stampato con disegni geometrici colorati ,posto difronte alla tv...il salone faceva anche da cucina, i mobili erano in cliliegio e Dora l'aveva voluto semplice e funzionale, raccolto ma con tutti i confort .Al centro della sala ,il tavolo non molto grande, ospitava sei persone, una libreria e un mobile bar con una vetrinetta.

Si avvicinò al balconcino che dava sulla strada proprio difronte al bar,vide arrivare Bruno Gervasoni con aria spavalda e sempre più affascinante che mai ,nella sua auto sportiva,una jaguar XK cabrio a 4 posti,quelle auto sono sempre finemente accessoriate , viveva negli agi e si concedeve sempre il lusso di belle auto visto che era proprietario di una catena di supermercarti,socio dello stesso "general iper" dove lavorava Dora...ma lei chiaramente non ne era  a conoscenza,ne tantomeno lui.

La Jaguar ronfava col suo otto cilindri, dal tono basso e cupo, le lnee armoniose e sinuose la facevano sembrare l'auto di james bond dei film classici, colpivano le ruote grandi, e i cerchi d'acciaio che vi erano incastonati.

Dora non potè fare ameno di ammirare l'agile figura di Bruno,mentre scendeva dalla macchina,alto all'incirca un 1,80,portava i capelli lunghi,gli occhiali e una barbetta incolta,vestito sempre in maniera sobria si alternava tra l'elegante e il casual...aveva uno splendido sorriso..non era molto bello ,ma la sua classe lo distingueva..tutto sommato era un uomo attraente.

Gli accorgimenti sono stati eseguiti da me,con la vostra preziosa collaborazione,prima di passare al seguito preferisco avere una conferma di questo.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

RACCONTO

 

Clicca sui link sottostanti se vuoi leggere il racconto eseguito a quattro mani da me e la preziosa collaborazione di luvif

PRESENTAZIONE

Distrazione

Distrazione ll

Distrazionelll

Distrazione IV

 

 

quadrti01.jpgquadrti09.jpg

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 29
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ercolipi92psicologiaforenselascrivanasperduti.deboraninokenya1angelonero_666orintiatoni212niaelelulli_71kiwaisilvia.parisottosagredo58roeda71750lusimia2005
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom