Creato da Kastania il 07/06/2006

Sex&City 2013

sempre io

 

 

« Euforia alcoolicaQuestione di feeling »

Addio al nubilato e al passato

Post n°220 pubblicato il 22 Luglio 2007 da Kastania
 

Insomma,la serata è più o meno andata.

In qualche modo si è riusciti a ricreare un ambientino romantico,
con lumini sparsi qua e là nella notte, molte (forse troppe) bottiglie di spumante e regalini ad hoc (che per decenza non descrivo). Presenti anche gli amici di sesso maschile e Fidanzato, che quindi non avrà di che lamentarsi, immagino.

Il problema, l'unico neo della serata riguarda noialtri amici, invece.

Essendo praticamente tutte coppie, è saltato fuori un dolorisissimo
e assurdo totomatrimonio, con tanto di scommesse più o meno
stupide su chi avrebbe preso per primo la via dell'altare, e
l'ordine con cui gli altri lo avrebbero seguito.

Mi si è stretto un nodo in gola e per poco non sono soffocata.
Alla luce delle candele guardavo i volti di persone con cui vivo,
amo e litigo da 10 anni.

Li ricordo tutti in prima superiore, chi con la frangetta, chi con
l'apparecchio ai denti, chi con gli occhialoni.
Li ricordo alla prima festa, imbarazzati e impacciati nel ballare insieme,
alla prima gita, scatenati e pieni di alcool,
il primo giorno della maturità tutti tesi come corde di violino.

Ho ascoltato le loro piccole e grandi confidenze, asciugato le loro lacrime,
riso come una matta alle loro battute.
Ho accompagnato alcune dal ginecologo per la prima visita,
altre a scegliere "l'abito giusto",
ad alcuni ho retto la testa sulla tazza durante una sbronza dolorosa,
post-rottura con la tipa di turno.

E ora siamo qui, immersi nell'oscurità spezzata solo da pochi lumi,
a parlaredi nozze, di mutui e di figli.

E'mattina, sono passate ore, e ho un mal di stomaco che non so spiegare.
Forse è solo sana preoccupazione per il mondo che mi sta cambiando così velocemente attorno da darmi le vertigini. Forse è qualcosa di più.

Cosa voglio veramente dalla mia vita? non credo di essermelo mai chiesto
in maniera reale. Sempre discorsi attratti, saldamente basati sulla logica
e sul raziocinio. Discorsi che non comprendevano mai la presenza di
qualcun altro nella mia vita, a lungo termine.
Cinismo? probabilmente sì, è una parte inscindibile di me.

Questa mattina sono piena di una tristezza assurda, che non mi so
spiegare e che nemmeno accetto. Non mi piace essere sentimentale
e piagnucolare sul tempo passato.
Non siamo più quei ragazzini, questo lo so da tempo.

Ma non riesco a vederci ancora come degli adulti sposati, con prole,
un lavoro,un commercialista che ci compila la cartella delle tasse.

O forse non riesco a vedere me in questa luce. Sentire i miei amici
scherzare su quando potrei essere io a percorrere quella navata
(che sinistramente mi pare piena di analogie col Miglio Verde),
magari con Big che mi aspetta in fondo..
dovrebbe darmi gioia, non è vero? invece non me la dà.
Mi spaventa a morte, e quello che so e che mi preoccupa ancora
di più è che spaventa maggiormente lui.

Nel pianificare un rapporto a lungo termine, matrimonio o meno,
bisogna che almeno uno dei due sia convinto di quello che fa, fermo
e sicuro sulle decisioni,pieno di speranza e traboccante di amore.
Guardate Fidanzato e Nubenda:
lui ha la testa sulle spalle, un vero uomo da sposare insomma.

Noi due siamo fregati in partenza.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ULTIME VISITE AL BLOG

CaffettieraSexykimba_tWLapadoveseausdauerSteffffniki312principeazzuroxxxxxslave310Timidoubriacolplay_stationskynet_manPrincipiaMathematicaIrrequietaDfabio1972dglapungi1950_2
 

AREA PERSONALE

 

SHINYSTAT

Contatore sito
 
Citazioni nei Blog Amici: 192
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

TECHNORATI

Add to Technorati Favorites