La cosa puzzava..Deaglio

Post n°12 pubblicato il 29 Novembre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Due paroline su Deaglio il gran bauscia accusato dai giudici di pubblicare notizie assolutamente false le dovevo proprio scrivere.

Ha voluto strafare come al solito, tendenzioso com'è ha prodotto un video degno della peggiore fiction televisiva recitato per metà addirittura da veri attori, ma lui crede  persino che questo sia vero giornalismo. Da notare il successo editoriale che ha comunque ottenuto  con questa bufala che grazie a una straordinaria campagna mediatica ha stravenduto questa corbelleria a 17 euro, no dico, a 17 euro a copia ricavandone una cifra spaventosa. A me pare che come al solito qui i veri fessi  sono gli italici sinistri rappresentati molto bene dall'ormai famoso epiteto berlusconiano: c..reduloni.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Questi sono matti.

Post n°11 pubblicato il 27 Novembre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Ministro Ferrero, nuova legge sull'immigrazione:

Permesso di sei mesi agli extracomunitari che vengono a cercarsi un lavoro. Praticamente da tutto il mondo chiunque potrà venire in Italia per questo scopo. Gli italiani quindi che con grandi sacrifici hanno costruito questo paese e che ormai pagano tasse per tutto comprese scuole e università per tentare di inserire i propri figli nel mondo del lavoro sappiano che da adesso qualunque persona proveniente da qualsiasi parte del mondo può tentare di inserirsi senza ricevere una precisa richiesta nella nostra struttura sociale e lavorativa togliendo di fatto posti di lavoro soprattutto ai giovani e alle categorie più basse.

Ma non solo, questi incoscienti e ignoranti non tengono conto di cosa causerà tale abbondanza di sottoposti all'interno del mercato del lavoro: Più aumenta la disponibilita di manodopera e meno forza contrattuale avranno i lavoratori. Quindi, non solo noi e i nostri figli andremmo incontro a maggiori difficoltà nel reperire posti di lavoro, ma le nostre retribuzioni diverranno sempre meno remunerative e questo colpirà soprattutto i ceti più deboli.

Questi vanno fermati prima possibile altrimenti questo paese non avrà più un futuro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 10

Post n°10 pubblicato il 26 Novembre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Per fortuna si trattava di niente di grave, ma devo dire che quelle immagini mi hanno riempito di tristezza. In quei pochi istanti mi sono reso conto di quanto abbiamo ancora bisogno di quest'uomo. Auguri Silvio e continua a credere nei giovani, quella è la strada giusta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Il libero mercato ?! quale oggetto misterioso per la sinistra.

Post n°9 pubblicato il 23 Novembre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

La società del quale Berlusconi è azionista di maggioranza è parte in causa del nuovo decreto che rivoluzionerà il mondo della televisione. Due sono i principali provvedimenti disposti dal disegno di legge Gentiloni sul riasseto del sistema televisivo, uno dice che una rete Mediaset e una della Rai passeranno al digitale e che in caso di inosservanza la sola Mediaset devrà ridurre l'affollamento pubblicitario che dal 18% passerebbe al 16%, mentre l'altro provvedimento ordina a Mediaset di ridurre la propria quota dei ricavi pubblicitari di tutto il settore televisivo dall'analogico, al digitale, via satellite o cavo sotto il 45%.

Ora, il primo provvedimente segue una sentenza che per quanto discutibile e criticabile, alla luce delle mutate condizioni tecnologiche, è comunque leggittimata dalla corte costituzionale. Il secondo provvedimento invece quanto a legittimità è una anomalia pericolosa, unica nella storia dei rapporti tra governo e industria privata del paese e credo di ogni società occidentale: imporre ad una impresa  il taglio di un quarto del suo fatturato, oltetutto senza che neppure un qualche addebito possa esserle mosso è qualcosa di estremamente illiberale, una anomalia, conseguenza di un errata e irrispettosa considerazione della natura del mercato e non solo televisivo, in pieno contrasto con la realtà dei mercati europei, che discende da infondati timori sulla futura evoluzione del mercato e da invece soltanto una lettura politica.

In Francia Tf1 e in Gran Bretagna Itv hanno quote pubblicitarie  superiori al 45% che il governo per punire il capo dell'opposizione impone all'azienda Mediaset. Il limite appunto del 45%  del totale dei ricavi imposti  e in contrasto con il paradigma universalmente accettato della dottrina del mercato. Mancando ogni spiegazione economica resta soltanto la spiegazione politica che attiene non l'azienda ma la sua proprietà, non l'azienda in quanto tale, ma in quanto sotto il controllo azionario del capo dell'opposizione. Così facendo questo governo stravolge il mercato e danneggia anche centinaia di migliaia di azionisti i quali vedranno calpestati i loro diritti. 

Diversa sorte capiterà alle aziende che godranno dei contributi che questo esecutivo elargirà sulla rottamazione dei frigoriferi e dei congelatori. Lo stato passa sotto forma di imposta sino a 200 euro per ogni apparecchio rottamato o sostituito con uno di nuova generazione, il tutto come sempre, con la nobile motivazione dell'ecologia. un pò come avvenne  per la rottamazione  delle auto, in quel caso  si trattava di esprimere gratitudine nei confronti di una azienda-sistema influente anche sul piano mediatico essendo un importante azionista del Corriere della Sera e primo azionista della Stampa. In questo caso invece molto più semplicemente rinnovare i frigoriferi farà bene alle casse dei produttori e in Italia il primo produttore è la Indesit di Vittorio Merloni, guarda caso uno dei più grandi finanziatori della campagna elettorale di Prodi. A sinistra il potere e gli interessi non sono in conflitto..sono la stessa cosa.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

BEATO CHI CI CREDE

Post n°8 pubblicato il 17 Novembre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Come possiamo ritenere veritieri chi da 60 anni alimenta il proprio consenso con la menzogna organizzata e che ama particolarmente piegare la propria coscienza e manipolare quella degli altri.

Ecco un'altra, l'ennesima sceneggiata di successo eseguita ad arte allo scopo di condizionare un paese che abbonda di sempliciotti che credono candidamente all'ammuffita retorica propagandata dei post comunisti.

Gabriele Torsello qualche giorno fa è stato rilasciato in un clima festivo proprio come accadde alle due Simone per le quali i mas media nazionali e i pacifisti insieme a tutta la sinistra si sono mobilitati a differenza di altre occasioni in modo massiccio. Nell'ultimo rapimento è stato persino allestito un comizio islamo-pacifista con tanto di associazione fondamentalista coinvolta ( Ucoii ), ma come per le prime due il rapimento Torsello è talmente grottesco che non può del tutto convincere chi il cervello non l'ha ancora dato in noleggio. In entrambi i casi vengono rapiti in circostanze a dir poco misteriose, nessun video con l'abituale lettura delle richieste, tutti e tre i sequestrati al rilascio si sono presentati ben curati e stirati, niente affatto stressati, dimagriti o frastornati anzi, sembravano appena usciti da una manifestazione per la pace nel mondo. Le uniche parole delle due Simone al momento del rilascio erano per ringraziare il mondo arabo e chiedere il ritiro della coalizione, e tutto questo mentre coperte dal burqa sfoggiavano con orgoglio il corano gentilmente donato dai loro "aguzzini", mentre il fotografo vestito da imam invece ci dice che grazie alla lettura del corano ha trovato consolazione in quei 23 giorni di prigionia passati sempre all'oscuro..passati all'oscuro ?? Dobbiamo quindi constatare che quest'uomo convertendosi all'islam, toccato dalla fede musulmana riesce miracolosamente a leggere al buio o più semplicemente notare che ci sta raccontando solo cazzate.

La cosa è più che probabile, entrambi i rapimenti sono stati una messa in scena un qualcosa studiato a tavolino e preparato dettagliatamente, solo così si possono trovare risposte alle tante anomalie riscontrate. Forse se non avessimo una magistratura indegna di questo nome si sarebbe già indagato su quali canali passano i riscatti, perchè c'è da esserne certi che quei rilasci hanno avuto un costo economico rilevante che si è trasformato e continuerà a trasformarsi in un costo di vite umane visto che il nostro denaro servirà a finanziare nuovi attentati jiadisti nei confronti di quei ragazzi, annche italiani, che in quei paesi rischiano la vita perchè a differenza di questi stronzi sono veramente in prima linea contro chi disconosce e disprezza anche i più elementari dei diriti umani.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Integrarsi ? La loro religione glielo proibisce

Post n°7 pubblicato il 27 Ottobre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Tra i tanti insani provvedimenti di questo esecutivo alcuni rivelano un trattamento discriminatorio nei riguardi di noi italiani, non c'è mai stato un governo così razzista nei confronti dei propri cittadini. La funzione primaria di uno stato è quella di tutelare e riconoscere i diritti dei suoi cittadini e non dei cittadini di altri paesi. Con il decreto di legge targato Amato che propone di anticipare a 5 anni il termine previsto per avere la cittadinanza italiana si calcola che circa un milione di immigrati se lo vorranno diventeranno improvvisamente italiani. Ora, non si riesce a individuare nessun obbiettivo in tutto questo se non quello di creare un nuovo bacino elettorale per questa sinistra sfascista che sappiamo benissimo non essere mai stata particolarmente legata ai valori liberali occidentali nè tantomeno a quelli della patria, ma francamente in 5 anni uno probabilmente non impara bene neanche la nostra lingua figuriamoci se serviranno a garantirci che avverrà anche un pieno radicamento  dei nostri valori e dei nostri pincipi in chi ambirà alla nostra cittadinanza.

In verita per il nostro governo l'unico vero presupposto per divenire cittadini italiani è l'orientamento politico. Niente di nuovo, che io ricordi la sinistra comunista in passato non ha mai solidarizzato con i popoli ma sempre con le loro espressioni politiche, ma a parte l'immoralità del loro comportamento ci dovrebbero soprattutto spiegare perchè rinunciano alla sicurezza interna dei propri cittadini per squallidi interessi elettorali, anche una scimmia capirebbe che consentire a una cultura totalizzante come quella islamica di potersi radicalizzare assumendo potere metterebbe in serio pericolo la nostra civiltà, la nostra identità, ma soprattutto il nostro modo di concepire una societò libera. Va bene accettare le diversità, ma non se queste scadono nel razzismo e nell'intolleranza.

Sono comunque sicuro che la perfetta macchina da propaganda della sinistra farà di tutto per condizionare le menti degli italiani e fargli credere che la società multietnica e multiculturale faccia parte di quell'ineluttabile felicità promessa da Prodi il quale con le sue vuote affermazioni di principio sembra perfino convinto di farci ammirare la parte migliore di se stesso ma non sa che questo avverrà quando i nostri neoconcittadini lo costringeranno a prostrarsi verso la mecca con la faccia a terra e la parte migliore di se stesso per aria.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Quanto è cara la spesa...pubblica

Post n°6 pubblicato il 20 Ottobre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Alla proposta di cercare almeno di individuare quali sono i dipendenti pubblici del tutto improduttivi piuttosto che continuare a tagliare o a tassare i servizi, la risposta dei sindacati è stata un no secco, ma evidentemente si sentono di avere la coscienza sporca visto che per la prima volta hanno anche ammesso che il problema di fatto sussiste. Adesso, dato che persino voi avete constatato che all'interno del sistema si trovano una quota rilevante di nullafacenti e visto che la causa primaria per il quale questo paese sta andando in malora è l'enorme costo dei burocrati, caro ministro della funzione pubblica ci spiegate quindi che cosa state aspettando ad intervenire ? I nullafacenti non sono lavoratori, sono i veri evasori perchè rubano l'intero stipendio senza creare un centesimo di ricchezza e sono una categoria che aleggia quasi esclusivamente nel settore pubblico

Ogni anno il costo del personale ci pesa per  150 miliardi di euro, circa 300mila miliardi delle vecchie lire, la scuola poi è la linea del Piave della sinistra politica sindacale e ipercorporativa, ha un organo insegnanti del 40%  più alto rispetto alla media europea oltre al fatto che stanno in cattedra 100 ore in meno rispetto ai coleghi del continente. Ciò nonostante il ministro Fioroni si è pienamente adeguato ai diktat sindacali riuscendo pure a sorprendersi della bocciatura della scuola italiana da parte dell'Ocse che la ritiene ingiusta e incapace di proporsi come ascensore sociale, ma secondo il ministro essa è ingiusta non perchè la scuola è regno di parassitismi corporativi e negazione radicale della meritocrazia che sono la causa di una deresponsabilizzazione generale, bensì in essa  lo stato avebbe investito troppo poco soprattutto sul capitale umano...roba da non credere.

Morale della favola, i sindacati volevano disponibilità aggiuntive per i contratti pubblici pari a quattro miliardi di euro, il governo "per nulla intimorito" è disposto a cederglieli quasi tutti e rigorosamente sganciati dalla produttività. Come possiamo notare nonostante i propositi iniziali nulla è cambiato se non in peggio. Ecco cosa ha creato il deliro marxista di cui questa sinistra è un'insana portatrice: un classe parassita e sfruttatrice, questa classe di burocrati sta depredando i 2/3 del reddito di imprenditori, autonomi e dipendenti del sistema privato, e la cosa più grave sta nel fatto che solo una parte di noi sembra esserne consapevole gli altri sembrano ancora anestetizzati  da una cultura dominante che condanna la meritocrazia promuovendo l'ugualitarismo demagogico oltre a tentare di spacciarci per solidarietà ogni bieco assistenzialismo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Prodi tra gli Hezbollah: un trionfo

Post n°5 pubblicato il 13 Ottobre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Ha avuto successo la visita del premier di mezza Italia in terra libanese. Il numero due degli Hezbollah, Nabil Kaouk, si è addirittura sperticato di lodi nei suoi confronti e mostra nel corso di un'intervista rilasciata al Corriere della Sera un grande apprezzamento per la politica estera della sinistra italiana. " Adesso che l'Italia ha dimostrato di prendere le distanze dagli Stati Uniti è tornata ad essere il nostro miglior partner europeo". Questo afferma il dirigente del Partito di Dio che si è formato nelle scuole coraniche iraniane diventando il prototipo del fanatismo fondamentalista e terrorista islamico e uno dei leader di un movimento che afferma che non smetterà di uccidere sionisti finchè Israele non sarà definitamente cancellata.

Intanto con estrema vigilanza e attenzione l'Unifil osserva scrupolosamente che il riarmo del gruppo fondamentalista avvenga senza intoppi...dite che sto esagerando ? Che cazzeggio ? Ma, forse le cose non vanno proprio in questi termini ma ho fondati dubbi sul fatto che gli osservatori osservino, e Kaouk a quanto sembra ne è convinto almeno quanto me: "nessuno vedrà mai le nostre armi" anche questa sua affermazione è contenuta all'interno di quell'intervista, a quanto pare ci prende pure per il culo e scusate il francesismo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Statalismo sindacalizzato

Post n°4 pubblicato il 09 Ottobre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

La mazzata della finanziaria metterà in ginocchio le piccole-medie imprese che sono la parte sana della economia di questo paese e molto probabilmente tutto ciò porterà nei prossimi anni una consistente perdità di posti di lavoro. La stupidità di questi statalisti è nota, non ci vuole poi molto a capire che l'inasprimento di tassazioni già al limite dell'indecenza nei confronti della classe media disincentiverà gli investimenti degli unici imprenditori che in Italia hanno ancora il coraggio di azzardare in proprio, tutto questo provocherà una contrazione del gettito fiscale e frenerà a molti la propensione ad intraprendere limitando di fatto la crescità economica del paese. Questa è ancora una sinistra ideologica, arcaica e immatura e come tale pericolosa e incapace di guidare un paese libero e liberale se non limitandone la libertà e lo sviluppo, sarebbe ora che gli italiani puntassero la sveglia e dessero meno retta ai loro giornali e giornalisti di regime di cui è colma per la quasi totalitarietà anche il sistema televisivo.

Avete visto come si fa ad evitare scioperi nonostante una finanziaria fatta di lacrime e sangue per tutti indistintamente, tranne chiaramente che per i dipendenti pubblici ai quali è stato regalato un assai cospicuo aumento salariale ?! Si sovvenziona chi dovrebbe difendere gli interessi dei più deboli: i sindacati, che i reltà formano con la sinistra un unico soggetto politico e inseguono soltanto i loro interessi corporativi. Dove è finito il tradizionale spirito critico che nell'era di Berlusconi contraddistingueva i sindacati, neanche sommando le cinque finanziarie del suo governo arriviamo ad un quinto dei sacrifici che questo esecutivo sta imponendo alla classe più povera, figuriamoci al ceto medio. Eppure questi servi hanno riposto il loro biasimo in un cassetto per sostituirlo con un sorprendente spirito collaborativo nei confronti dei loro padroni ( avete notato che sia alla camera che al senato  ci sono due ex sindacalisti ? E' così che li premiano ) vuoi vedere che hanno apprezzato i 320 milini di euro a loro regalati per la gestione delle pratiche di regolarizzazione degli immigrati  ? Una marchetta vera e propria, per non parlare della gestione dei fondi pensione di categoria, anche quella una vera e propria tangente legalizzata che permette di guadagnare ai sindacati cifre enormi. Ormai svolgono di tutto meno che il loro ruolo, ma i soldi dalla busta paga te li tolgono lo stesso e senza neanche chiederti il consenso, però sono riusciti in una impresa unica al mondo: criticare non il governo ma l'opposizione. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

La moltiplicazione dei dipendenti pubblici e delle raccomandazioni politiche

Post n°3 pubblicato il 04 Ottobre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Mi chiedo come questi cattocomunisti e i loro giornali di regime possano mettere alla gogna i lavoratori autonomi e le piccole e medie imprese che bene o male sono la spina dorsale che tiene ancora in piedi questo strano paese, mentre non dicono nulla dei soldi sottratti dallo stato ai lavoratori dipendenti e indipendenti del privato per mantenere nella sicurezza e nel privilegio i suoi prediletti burocrati.  Quando in modo anticostituzionale il super burocrate Lamberdo Dini divenne presidente del consiglio, per sottrarsi alla richiesta diffusa di ridurre la nostra spaventosa spesa pubblica si lasciò sfuggire una storica ammissione, disse che la spesa pubblica italiana è incomprimibile perchè per la quasi totalità serviva a coprire il costo delle retribuzioni dei dipendenti pubblici.

Quando una azienda della classe sfruttata, i lavoratori del privato, va in rosso per un costo eccessivo del lavoro, la riduzione drastica del personale viene considerata dai tecnici governativi alla Dini, un intervento doloroso ma necessario per il risanamento aziendale, ma quando l'azienda in questione è quella della classe sfruttatrice, la burocrazia parassitaria arroccata in uno stato che ha il triplo dei dipendenti necessari ( il doppio rispetto alla media europea e il triplo rispetto agli Stati uniti ) e che ha trascinato alla bancarotta il paese intero, allora i nostri "tecnici statali" improvvisamente scoprono che la spesa per i loro stipendi e "incomprimibile" perchè il posto di lavoro del burocrate ( anche se è spesso solo un posto d'ozio ) è sacro e inviolabile.

"Colpire il privato per salvare le greppie del parassitismo", la finanziaria è coerente, non potevamo aspettarci nulla di diverso da chi ha nel proprio Dna la cultura statalista e da questa ne ricava il consenso. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

La vera lotta di classe.

Post n°2 pubblicato il 04 Ottobre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Prodi doveva ridurre soprattutto la spesa pubblica per incentivare lo sviluppo e rafforzare una ripresa che ha  avuto inizio l'ultimo trimestre del 2005, ma ha fatto esattamente il contrario. La riduzione del disavanzo è stata affidata soprattutto ha una stangata fiscale che tra imposte dirette e indirette impoverirà tutti i ceti di questo paese. Da parte mia non sono affatto stupito da ciò che sta accadendo, era perfettamente prevedibile alla luce di alcune teorie liberali sulla vera lotta di classe. Questa teorie sostengono che la vera lotta di classe nel nostro tempo non è tra gli imprenditori e i dipendenti del settore privato di cui vaneggiano i nipotini di Marx, ma quella tra la classe sfruttata dei lavoratori dipendenti e indipendenti da una parte e, dall'altra, la classe politico-burocratica-statalista che costituisce la vera classe parassitaria e sfruttatrice in quanto pretende di vivere nella sicurezza, nel privilegio, e spesso nell'ozio alle spalle dei lavoratori del privato che vivono invece nell'insicurezza tipiche di ogni attività esposta alle leggi del mercato. Questo, lo statalismo è il vero cancro che sta uccidendo il nostro paese. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Di che ceto sei ?

Post n°1 pubblicato il 03 Ottobre 2006 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Ceti sociali privilegiati, moralismo fiscale. Se a usare questa terminologia in parlamento ci fosse stato Caruso non mi preoccuperei, ma il guaio è che a spargere odio classista non è un avanzo dei centri sociali, ma il presidente del consiglio, che si guarda bene per mero opportunismo politico di rivelare che da decenni ciò che realmente impoverisce questo paese è il parassitismo burocratico che assorbe i tre quarti della spesa pubblica italiana e dal quale attingono voti a piene mani. Io non so se l'ideologia comunista è morta o sta morendo, non ho notizie "aggiornate" a tal proposito, ma una cosa è certa, in questo paese i comunisti godono di ottima salute.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Precedenti
Successivi »
 
 

Liberati dal giudice Giorgio Piziali i Rom che costringevano i figli a rubare sotto minaccia di stupro le bambine e con continue percosse i bambini. 
 

Simili comportamenti da parte dei magistrati sono possibili perchè l'ordinamento giuridico italiano e le sue tonnellate di codici consentono la più assoluta discrezionalità e l'assoluta libertà di interpretazione. In pratica secondo i nostri codici ed ordinamenti ad assoluta discrezione chiunque potrebbe essere arrestato e tenuto in galera persino per un semplice saluto, e sempre a discrezione, chi viene ritenuto un assassino potrebbe, per volere del giudice, immediatamente essere prosciolto e tutto senza contraddire i suddetti codici e ordinamenti. Oltretutto tale "settore" non è sottoposto ad alcun controllo democratico. Quindi tutto perfettamente, dal punto di vista italiano, legale e formalmente ineccepibile. Che poi lo sia anche dal punto di vista dei diritti umani, civili e politici è un'altro conto. Perchè di potere assoluto si tratta. L'ordinamento giuridico è, come dimostrano i fatti da quindici anni a questa parte è nella sostanza intoccabile, anche se formalmente il parlamento può emanare leggi in tal senso. Chi tocca muore questo è quello che è sempre capitato. Per bilanciare un simile potere , unico nell'intero mondo occidentale, la costituzione prevedeva l'immunità parlamentare (cioè la tutela per tutta la legislatura dei rappresentanti del popolo) abolita proprio per volere di quella sinistra antidemocratica che continua a starnazzare ipocritamente al proprio popolino che la costituzione è sacra ed intoccabile.

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

Ultime visite al Blog

brunella.barbettafreehittergeishaxcasomassimilano1Raffy_dglpsicologiaforenseezio.stiliconemmdd0s.melorioto_revivelo_snorkiantonioallegri55card.napellusnicolina1947violamammola56
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom