Terra senza Tempo

Me, Myself... and mysteries!

 

MSN CONTACT

Per chi volesse, puo' aggiungere il mo contatto MSN:

nushuth_chiocciola_libero.it

vi chiedo solo di lasciarmi un messaggino per dirmi chi siete, altrimenti la richiesta verrà rifiutata,
Non mandate email a questo indirizzo, non lo leggo mai..
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

 

« Messaggio #51Dico, non Dico... »

Atlantide: tra mito e leggenda

Post n°52 pubblicato il 16 Febbraio 2007 da sir_simon
 
Foto di sir_simon






Atlantide, un mito che da sempre scrive leggende.
Ma dove nasce il mito di atlantide? Il primo a parlarne fu Platone, nel Timeo e nel Crizia. Un paio di post fa ho inserito la versione di un brano tratto proprio dal Timeo dove si accenna al mitico continente perduto.

Aristotele, grande discepolo di Platone (ma molto spesso il totale disaccordo con lui) affermò a proposito di Atlantide che "Colui che l'ha creata, l'ha anche distrutta", come a dire che fu solo un parto della fervida immaginazione del suo maestro.
Eppure ci sono tante, troppe cose che non tornano.


Aristotele, non dimentichiamolo, fu colui che per primo gettò le basi del pensiero "scientifico-razionale" che di fatto ha aprto la strada e le menti degli uomini, filosofia di pensiero che ancora oggi pervade gli ambienti scientifici.

La scienza e la storia ufficiali, come Aristotele, non hanno mai preso in considerazione la possibilità che Atlantide sia realmente esistita.
Quanti OOPARTS (Out Of Place Artifacts) dobbiamo ancora trovare prima che la scienza possa prendere in considerazione l'idea che forse ci puo' essere qualcosa di vero e che vale la pena cercare in modo piu approfondito?

Di Alcuni OOPARTS abbiamo gia parlato, e di altri parleremo a seguire.
Che dire ad esempio di quei misteriosi dischi di pietra, sicuramente forgiati da mani umane, trovati sulla cima del monte sommerso chiamato Atlantis, a 300 metri sotto il livello del mare?
E la pila di baghda'd con cui ho aperto questo blog?
E dei manufatti in oro che sembrano aerei di cui abbiamo parlato ne Il sogno di icaro?

Per non parlare delle piramidi, trovate in tutto il mondo, sostanzialmente identiche. Per non parlare di antiche credenze religiose, presenti in tutto il mondo. Sapevate, ad esempio, che quasi ogni religione ha il suo Noè? Lo sapevate che Viracocha, il Noè dei Maya, considerato Dio in persona, veniva illustrato come uomo di razza Ariana, capelli bianchi e barba lunga e bianca? ma secondo la storia ufficiale, loro non dovrebbero aver mai visto uomini di pelle bianca. Secondo la "bibbia" maya, il "Popol-vuh", Viracocha giunse dal mare e diede origine a tutta l'umanità. Quando ripartì promise il suo ritorno.
Quando i conquistadores giunsero dal mare li accolsero chiamandoli "Viracocha" e alcuni chiesero di potersi imbarcare con loro e seguirli nella casa degli Dei.

E se ci pensate, anche Gesù cristo e Maria vengono da sempre illustrati come bianchi. Io non posso credere che due palestinesi di 2000 anni fa fossero biondi (o castani) e con gli occhi azzurri.

E ogni popolo di cui siamo a conoscenza, tramanda leggende su antichissimi cataclismi che avrebbero distrutto l'umanità, come punizione degli Dei. E che tutte queste leggende dicono che la causa di questi cataclismi fu l'acqua, il diluvio universale. Tutti i popoli, su qualsiasi continente, a distanze allora insormontabili, per la tecnologia dell'eopca.

E allora.. non è cosi impossibile pensare che tutte le nostre civilità e religioni abbiano avuto origine in tempi piu remoti da un'unica grande culla.

Non è cosi impossibile immaginare un grande cataclisma che sommerse tutte le terre civilizzate.
Imaginatevi cosa accadrebbe oggi se si dovesse verificare un tale evento: chi si salverebbe? probabilmente le persone meno colte, coloro che vivono sulle montagne, ad esempio. Ma a sopravvivere sarebbero soprattutto quelle persone che oggi vivono al di fuori della civiltà, quelle popolazioni in grado di procurarsi cibo e vesti in modo autonomo. Coloro capaci di costruirsi armi da caccia in casa, come asce di pietra e archi di legno.

Noi, abituati ad andare al centro commerciale e a comprare tutto, non avremmo scampo. E cosi la preistoria dell'uomo avrebbe necessariamente un nuovo inizio. Nessuno si preoccuperebbe piu di scrivere gli avvenimenti della giornata per tramandare la storia ai posteri. E necessariamente la conoscenza della scrittura andrebbe perduta. cosi come andrebbero perdute tutte lle scienze.

Oggi abbiamo posto le basi di quelle che probabilmente saranno le cronache future di questa rubrica. Spero con tutto il cuore che possano appassionare anche voi, cosi come appassionano me. E mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi...

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: sir_simon
Data di creazione: 29/10/2006
 

ULTIME VISITE AL BLOG

PIERCARLO01pitrelliangelomatriax2004rodolfofiadinoNUSHUTHsir_simonsalvatore1frubino.eliacristiana.bachdisfrancodis2411aramarco85FedererXXX1969msergio0dadopakjackwolf_95
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

MAPS