Trasferta Universitaria Per 14 Ragazzi Della Unifg In Portogallo-Divisione Informazione-

Esperienza Universitaria In Portogallo Per 14 Ragazzi Della Unifg
Esperienza Universitaria In Portogallo Per 14 Ragazzi Della Unifg

Sono 14 i ragazzi che hanno preso parte alla prima Summer School internazionale tenutasi ad Aveiro in Portogallo ed organizzata nell’ambito del progetto Europeo “Creative learning for boosting bio-economy within HEIs’ curricula – CL4BIO“. Il progetto, che vede coinvolte diverse università oltre all’Università di Foggia, e si pone come obiettivo primario quello di trasferire le teorie, concetti e modelli della bioeconomia grazie al creative learning. Tra le discipline accademiche, la bioeconomia, economia della vita, è una teoria economica volta ad aumentare l’efficienza economica attraverso un utilizzo più completo delle risorse ambientali rinnovabili, soddisfacendo i bisogni della popolazione e incontrando i loro stili di vita.Ad accompagnare i ragazzi in questa nuova iniziativa la Professoressa Mariantonietta Fiore in qualità di delegata alle relazioni internazionali, di responsabile scientifico del progetto, nonché ideatrice e promotrice della summer school e il Dottor Fedele Colantuono, project manager del progetto e tutor della summer school.Per il rettore dell’ateneo dauno Lo Muzio”La cooperazione internazionale è un pilastro della nostra istituzione accademica. Siamo impegnati a promuovere la collaborazione con Università e istituzioni di Paesi Europei ed extraeuropei finalizzata alla costruzione di opportunità formative ai nostri studenti e alle nostre studentesse,convinti che la diversità culturale e la prospettiva internazionale siano essenziali per una formazione completa e altamente specialistica.”

Conclusa Fase Di Ascolto a Lucera Per Candidatura a Capitale Italiana Della Cultura-Danila Paradiso-

Conclusa 1ma Fase Per Candidatura Lucera Capitale Cultura 2026
Conclusa 1ma Fase Per Candidatura Lucera Capitale Cultura 2026

Si è conclusa la prima fase per la Candidatura di Lucera a Capitale italiana della Cultura 2026 Con il quarto appuntamento di Lucera Secondo Me – I Giovedì della Capitale – andato in scena il 14 settembre nella biblioteca “R. Bonghi” della citta’federiciana,Tanti i momenti di incontro organizzati per il progetto Lucera 2026“, città capofila dei Monti Dauni ed unica in Puglia candidata a Capitale italiana della cultura.Sono ben 194 i progetti candidati: 42 sul welfare culturale105 sulla valorizzazione dei beni e delle attività culturali 24 sull’innovazione digitale 9 sulla sostenibilità ambientale e le energie rinnovabili.Ed intanto sul territorio anche gli imprenditori ed i professionisti scommettono sulla candidatura, al punto da sostenerla con l’istituzione di un “Comitato dei promotori” coordinato dal notaio Orfina Scrocco, che ha ricevuto l’incarico dal responsabile della governance della candidatura.Per il sindaco lucerino Pitta”Questa è stata la fase più importante perché ha regalato alla città di Lucera un patrimonio che non ha mai avuto: il senso di collettività. Non ci aspettavamo una così grande partecipazione e così tanto entusiasmo”.

Presentata Offerta Formativa Anno Scolastico 23-24 Al Notarangelo-Rosati a Foggia -Divisione Informazione-

Partito Anno Scolastico 23-24 Al''Notarangelo-Rosati''a Foggia
Partito Anno Scolastico 23-24 Al”Notarangelo-Rosati”a Foggia

Un anno dedicato agli approfondimenti didattici, a progetti tematici e all’inclusione, con un occhio particolare alla prevenzione della dispersione scolastica e dell’abbandono quello che e’cominciato all’ist.Comprensivo Notarangelo-Rosati a Foggia diretto dalla prof.Irene Sasso. “La nostra priorità è garantire il diritto allo studio di tutti gli allievi e delle allieve, così come sancito dalla Costituzione”.La preside Professoressa Irene Sasso aggiunge nella sua dichiarazione agli sutdenti e studentesse della scuola che” L’obiettivo, anche per quest’anno, sarà quello di scrivere belle pagine di presente, ridisegnando con rinnovata energia il futuro, anche grazie a nuovi strumenti di inclusione e di riduzione dei divari. Ringrazio fin da ora il corpo docente e tutto il personale scolastico per la disponibilità, l’impegno e il senso di responsabilità; un grande in bocca al lupo alle studentesse e agli studenti per questo nuovo periodo ricco di sfide e soddisfazioni.