La storia delle epidemie insegna che solo coi vaccini si è ottenuta la vittoria ma….

 

Le ong: «Nei Paesi poveri 9 cittadini su 10 saranno senza vaccini»

Voglio esprimere il mio pensiero come se pensassi a voce alta.

I Vaccini ? Come non ammettere che sono stati e sono ancora oggi dei veri “miracoli della scienza ?” La dimostrazione è sotto gli occhi di tutti. I decessi hanno subito un crollo notevole, come pure i ricoveri ordinari e straordinari. Quello che addolora, e molto, è che l’accesso a questo “salva vita” ce l’hanno solo i paesi ricchi. Non ci siamo cari potenti del mondo. Questo è un volere fermare il futuro. Se non c’è equità,  e non c’è l’impiego delle nuove tecnologie volti a sviluppare  quantità di vaccini detti “termostabili”, ovverosia, che non abbisognano di temperature glaciali, quindi giungere in quei paesi dove persino l’elettricità manca, l’uomo non può avere un futuro. Come ogni pandemia anche questa del Covid-19 ha i suoi tratti inconfutabili  trasformativi, ovvero, che porta con sè, il “prima” e  il “dopo” e che necessariamente deve modificare il nostro stile di vita, abitudini al fine di favorire  quella che si chiama “ripresa e solidità”.

Non ci dobbiamo scordare che ciascuno di noi; uomini di scienza, uomini che detengono le sorti economiche del mondo, fino al buon ortolano, siamo parte insostituibile di un sistema, di un universo che ci chiede di sostenerlo e non di distruggerlo.

La storia delle epidemie insegna che solo coi vaccini si è ottenuta la vittoria ma….ultima modifica: 2021-06-03T14:15:43+02:00da un_uomonormale0

10 pensieri riguardo “La storia delle epidemie insegna che solo coi vaccini si è ottenuta la vittoria ma….”

  1. Hai ragione:si è voluta la globalizzazione per agevolare i commerci e si stenta a salvare la salute di buona parte di quei popoli afflitti dalla più vile povertà. Le emigrazioni continuano, così come lo scambio di merci e ,con loro, camminano anche le infezioni.Dove manca perfino l’acqua, quale sarà mai il rispetto dell’igiene? Possibile che tutto questo non rientri nello sguardo globale della politica mondiale? Inoltre, chi sorveglia i sorveglianti, se il dio denaro impera dappertutto? Io dico che è sempre vigente il chiarissimo detto latino: “Mors tua, vita mea” per gli irresponsabili che non vedono oltre il proprio naso.Buon pomeriggio, mio caro.

    1. Tutto giusto quello che dici, ma il detto latino:” Mors tua, vita mea” può essere valida qualora la pandemia si chiamasse endemia. Voglio dire, che non ci si salva da soli, ma tutti insieme. Tuttavia, il Buon Dio sa fare bene le cose, infatti, anche se può sembrare paradossale, sars-cov-2 sia pure circoli in Africa, non crea particolari problemi, sia perchè siamo di fronte a una popolazione fatta molto di giovani, e sia perchè negli anni passati questi popoli sono stati esposti a varietà di virus, a cominciare da quello della Tubercolosi. Ma questo non deve essere motivo per ignorare il ” o ci salviamo tutti oppure nessuno”

  2. Purtroppo è la storia di sempre. Gli ultimi restano tali. E noi ‘fortunati’ risolti i nostri problemi andiamo avanti senza curarcene. Eppure, anche solo per egoismo, dovremmo renderci conto che finché il virus esisterà in altre parti del mondo, tutti quanti saremo sempre a rischio. Per sconfiggere davvero questa pandemia, tutti dovrebbero avere accesso ai vaccini. E’ eticamente inaccettabile voltare le spalle a una parte del pianeta che è tutt’altro che esigua. Spero che chi deve se ne renda conto. Saluti

    1. Si, è davvero vergognoso assistere al silenzio più assoluto che è di vedere una moltitudine di persone in Africa che non sono state ancora vaccinate. Il problema, oltre che etico, morale e sanitario mette in evidenza un aspetto ancora più preoccupante che è quello di giudicare questo “Virus” quasi un essere che non scavalca i confini. Non dobbiamo dimenticare che proprio dall’Africa origina una variante un attimino “antipatica” oltre a quella della selva brasiliana. sappiamo bene che i paesi poveri, o in via di sviluppo per ottenere un vaccino innovativo passano 8-10 anni perchè da noi “ricchi” passi ai poveri e se lasciamo che questo accada anche per il Covid-19 è spaventosamente Immorale. Un saluto a te

    1. Ciao Rosì, Mia cara, non te ne sei accorto, ma mi hai fatto una domanda un attimino difficile, soprattutto per me che non sono un virologo. Tuttavia, ti fornisco il poco che conosco. Sulla variante inglese, ci sono certezze che c’è la protezione. Qualche dubbio c’è per quella africana e sud americana, guarda caso paesi poveri. Dicevo, probabile, ma non sicuro vi sia qualche resistenza non totale, ma solo parziale perchè non si sa bene se i linfociti T sono riconosciuti e i linfociti T devi considerarli il nostro esercito. sarei comunque ottimista. Ciao Rosì.

Lascia un commento