Quest’ anno siamo stati campioni olimpici in diverse discipline…

SpillOver: la app che classifica i virus più pericolosi - Focus.it

….Ovviamente, i nostri bravissimi atleti si sono sottoposti ad estenuanti e rigorosi allenamenti.  Gianmarco Tamberi ci ha regalato un saggio su come si tocca il tetto del cielo. Ma i Virus, non sono campioni olimpici di “salto in un’altra specie”; non si sottopongono a massacranti allenamenti e neppure sono dotati di ferrea volontà, ancor di meno hanno come obiettivo quello di fare infezione dell’uomo come scopo ragionato. Questi esserini, vogliono soltanto sopravvivere. Mi pare che questo rientri nella natura di qualsiasi entità vivente. Quello di saltare in un’altra specie non è un loro traguardo, ma è solo una strada che provano seguire per garantirsi la sopravvivenza.

Il salto, o “spillover” è frutto di numerosi tentativi di evoluzione: moltissimi falliscono, alcuni riescono. Altri vanno, viste dal punto di vista del virus…così così, perchè, dopo un loro primo round di infezione creano un piccolo cluster( gruppi ) per poi spegnersi.  Ebbene, quando uno di questi tentativi va a buon fine, è perchè il Virus trova la giusta chiave di ingresso alle cellule dell’ospite, ma anche perchè si sono create le condizioni affinchè ciò possa accadere. Circa il primo fattore, cioè quello che trova la chiave di accesso alle cellule non abbiamo nessun potere; cioè, mica possiamo convincere il virus ad autoestinguersi  dalla faccia della terra !? Proprio  come se avessimo la presunzione di fare smettere di piovere. Quindi, lui continuerà a tentarle tutte per riprodursi e continuare a esistere. Su una cosa possiamo fare qualcosa, e cioè,evitare di essere noi a creare per loro le migliori condizioni in cui fare il famoso “salto” e di aiutarli nella ricerca di nuovi ospiti. In ultima analisi, i virus infettano l’uomo si da sempre, ma si sono specializzati da quando l’uomo con gli animali ha cominciato a convivere. A forza di allevare e sfruttare i bovini, insomma, ci siamo resi ospiti “graditi” del Virus della peste bovina, che poi si è trasformato nel Virus del Morbillo. E, ai giorni nostri, a forza di invadere aree  segregate e scambiarci gli abitanti di queste aree al mercato, dopo averli costretti in minuscole gabbiette impilate su altre minuscole gabbiette, ci siamo presi l’aviaria, la SARS, e il COVID-19.

Quest’ anno siamo stati campioni olimpici in diverse discipline…ultima modifica: 2021-11-24T15:13:07+01:00da un_uomonormale0

8 pensieri riguardo “Quest’ anno siamo stati campioni olimpici in diverse discipline…”

  1. Buon pomeriggio amico mio Peppe, io ti leggo e imparo gratuitamente.
    Molto spesso mi sorprendo in una domanda:”Ma questa pandemia cosa ci ha insegnato visto gli scenari cui assistiamo, di gruppi facinorosi; si, facinorosi e non mi ritiro dal termine. Come si fa a ignorare questo fenomeno che ci tiene in scacco da due anni ? O per costoro la salute è un optional, una scelta mascherata di idealismi filosofici ? Buon pomeriggio. Gina

    1. Siamo cresciuti convinti di essere i feudatari, o peggio ancora, i padroni dell’universo, e che la stessa natura ci avesse posto al vertice del sistema, e con noi, la nostra salute. Non c’è dubbio che trattasi di un modello egoistico che va superato in favore di un modello circolare olistico, che riconosca le interconnessioni fra le diverse componenti del sistema: uomini e altri animali, mondo vegetale e ambiente. Cosa ci ha insegnato questa pandemia ? Semplice. Che oggi, nel nostro 3° millennio non siamo quei superman che pensavamo di essere ma siamo paste frolle con un cervello. Nulla è cambiato rispetto a secoli fa, e che il bene comune è essenziale ed imprescindibile da cui non potere fare a meno come società evoluta che deve avere un solo nucleo:La salute. Consentimi, per questo pomeriggio di ignorare questa marmaglia. Buon pomeriggio

      1. Ciao Rosì, bel look il tuo. Rispondo alla tua domanda. Per prima cosa, che ce la siamo andati a cercare sia pure non volevamo- Questo mi sembra ovvio. Ma è anche vero che in alcune zone del pianeta accadono di continuo eventi che potrebbero innescare una pandemia. Magari alcuni individui sono stati mossi da interesse economico; come dire, ma perchè non investire i guadagni della vendita di pipistrelli nell’acquisto di Pangolini, che sono pagati a peso d’oro ? Ciao Rosì.

    1. I Virus sono molto intelligenti. A loro non conviene che il suo ospite muoia perchè, in tal caso, non può più replicarsi di più. Come spesso ho detto, i fattori che “costui” utilizza” sono diversi. Un primo fattore è quello che si sta selezionando; come d’altronte è normale che accada in un ceppo a più alta contagiosità( i fatti ce lo dicono, grazie ai “No – vita”, ma ciò non vuol dire che aumentino i decessi a motivo, di ciò che ho detto sopra: non gli conviene uccidere. Lo stesso non succede con i batteri o con i funghi, che crescono indipendentemente da noi; morti o vivi. Buona serata te Carlo

Lascia un commento