Creato da natadinuovo il 08/03/2006

....

.......

 

 

CIAO A TUTTI

Post n°128 pubblicato il 19 Settembre 2010 da natadinuovo

Dopo tantissimo tempo sono tornata a leggere questo blog. Emozionante. Quasi quasi non me le ricordavo più di tutte le emozioni, e i pensieri che hanno attraversato la mia anima durante quegli anni. Dentro di me è rimasta solo la sostanza, quella indistruttubile. Finalmente.

Era quello che desideravo. Chissà se c'è ancora qualcuno di voi che si ricorda di me. Io nel frattempo ho attraversato tantissime cose, superato e vinto terribili battaglie, e ho incominciato un nuovo blog. Non sarei mai riuscita a continuare su questo, sotto il peso enorme degli argomenti precedenti. Avevo bisogno di prendere le distanze da tutto questo per poter guardare le cose da una diversa prospettiva. Non mi pento di nulla, e oggi mi voglio più bene di prima.

Un ringraziamento speciale a tutti coloro che non si sono allontanati, che non mi hanno giudicata, che hanno rispettato il mio dolore, e il percorso che esso mi ha costretta a percorrere. Spero che tutti gli altri avranno modo nella vita di imparare ad essere come voi. Avevano il Signore tra le labbra molto più di quanto Egli fosse presente nel loro cuore.

Mi piacerebbe avere notizie di tutti voi che mi venivate a trovare, come state?

 
 
 

...

Post n°127 pubblicato il 14 Aprile 2009 da natadinuovo

...

 
 
 

COME ALCHIMISTI...

Post n°126 pubblicato il 06 Marzo 2009 da natadinuovo

IERI SERA A CENA MIO ZIO HA PROPOSTO UN ESEMPIO INTERESSANTE:

LA VITA E' COME UN LABORATORIO, ALL'INTERNO DEL QUALE ABBIAMO TROVATO A NOSTRA DISPOSIZIONE UNA QUANTITA' ENORME DI ELEMENTI, E UNA SCORTA INFINITA DI CONTENITORI, ATTREZZI E PROVETTE. ABBIAMO LIBERO ARBITRIO SU TUTTO CIO' CHE STA NEL LABORATORIO, POSSIAMO MESCOLARE, TOCCARE, ANNUSARE, INGERIRE TUTTO QUELLO CHE CI PARE. POSSIAMO SPERIMENTARE CON LE NOSTRE MANI, E SULLA NOSTRA PELLE, IL FRUTTO DELLE NOSTRE RICERCHE, POSSIAMO DIVERTIRCI, SPAVENTARCI, O EMOZIONARCI, CREANDO DI VOLTA IN VOLTA UN FUMO COLORATO, UNO SCOPPIO, UNA SOLUZIONE PROFUMATA, E IMPARARE IN QUESTO MODO A CONOSCERE E GESTIRE SEMPRE DI PIU' IL MONDO CHE CI CIRCONDA ...

GLI HO DETTO E' VERO, UN BEL PARAGONE. UN'IMMAGINE GIOCOSA E DIVERTENTE. POI PERO' COSA SUCCEDE SE ARRIVA QUALCUNO, E TI DICE "LO SAI CHE ESISTONO DELLE COMBINAZIONI DI SOSTANZE CHE PROVOCANO EFFETTI DISASTROSI, DI MORTE E DISTRUZIONE? FAI ATTENZIONE, LO DICO PER TE...."

SUCCEDE CHE CON QUESTA FRASE, QUESTA PERSONA, CHE APPARENTEMENTE E' VENUTA IN TUO AIUTO, TI HA LEGATO LE MANI CON UNA CORDA TREMENDA, CHE SI CHIAMA PAURA. TI HA PARALIZZATO, E TU DA QUEL MOMENTO, NON GIOCHI PIU', NON PROVI PIU', NON OSI PIU', NON CRESCI PIU', NON VIVI PIU'.

 

 
 
 

UN PRIMO, TIMIDO, TENTATIVO...

Post n°125 pubblicato il 24 Febbraio 2009 da natadinuovo

C'E' QUALCOSA DI MALE NELL'AMMETTERE CHE NON SO NULLA???

IO NON CREDO PROPRIO. ANZI. SONO FELICE DI AVERLO CAPITO ED ACCETTATO.
NON NE VOGLIO CERTEZZE CAMPATE IN ARIA, NON VOGLIO LE VOSTRE BELLE PAROLE, NON VOGLIO LUCCICANTI PROMESSE CHE NON MI DANNO NULLA DI CONCRETO, NON NE VOGLIO DI CONTI CHE NON TORNANO, DI FRITTATE RIGIRATE A CONVENIENZA, NON NE VOGLIO DITA PUNTATE CONTRO, CI SONO GIA' IO CHE MI TORTURO DA SOLA. TENETEVELE PURE LE VOSTRE PAURE, O SE RIUSCITE LIBERATEVENE MA NON GETTATELE SU DI ME. TENETEVI IL VOSTRO DIO FATTO A MISURA D'UOMO, LA VOSTRA PRESUNZIONE DI POTER INSEGNARE LA VITA AGLI ALTRI, TENETEVI LA VOSTRA CONFORTEVOLE PRIGIONE, LE VOSTRE BELLE POLTRONE IMBOTTITE DI CONVINZIONI, DI LEGGI, DI MIRAGGI, TENETEVI PURE IL PROSCIUTTO SUGLI OCCHI, E L'ILLUSIONE DI AVER MESSO DIO AL PRIMO POSTO. IO ESCO, VADO A CERCARLO SERIAMENTE. OVUNQUE E COMUNQUE EGLI SIA. CONSAPEVOLE CHE SARA' DIVERSO DA QUEL CHE IMMAGINO, E CHE NON RIUSCIRO' MAI A COMPRENDERLO. MANGERO' LE BRICIOLE CHE CADRANNO DAL SUO TAVOLO. E ME NE COMPIACERO', E RIMARRO' LI' SOTTO AD ASPETTARNE ALTRE. IO SONO NELLE SUE MANI. SARO' SAZIA NELLA MISURA E NEI TEMPI DELLA SUA VOLONTA'. LO ACCETTO FIN DA SUBITO. NON ANDRO' AD INGOZZARMI DI COSE SCONOSCIUTE PUR DI AVERE LA PANCIA PIENA QUANDO LO DESIDERO IO. 
TUTTI I MIEI SBAGLI E LE MIE SOFFERENZE NON SARANNO UN PROBLEMA, PIUTTOSTO, SARANNO I MIEI MIGLIORI COMPAGNI DI VIAGGIO, SARANNO LE MIE GUIDE PIU' FIDATE, COLORO CHE COMPARIRANNO E SCOMPARIRANNO DALLA MIA VITA LASCIANDO UN SEGNO, UN INDIZIO CONCRETO.
SI, SI...IO SO DI NON SAPERE. FINALMENTE L'HO CAPITO.

 
 
 

UN SALUTO A CHI ANCORA OGNI TANTO PASSA A DARE UN'OCCHIATA

Post n°124 pubblicato il 22 Dicembre 2008 da natadinuovo

Ciao a tutti, è molto tempo che non affido più a questo blog le mie riflessioni, i miei pensieri e i miei travagli, ho fatto una pausa che si sta rivelando anche più lunga del previsto, non sono ancora in condizione di tornare e non so se mai lo sarò. Questo periodo mi è servito tantissimo e ancora oggi mi sta servendo, ho vissuto varie esperienze che mi hanno dato tanto, forse perchè si è trattato del periodo più difficile della mia giovane vita. Ho scelto una strada molto stretta e ho continuato a seguirla a volte anche senza rendermene conto. In questa strada non è tutto rose e fiori come mi avevano fatto credere, ho accettato di guardarmi allo specchio com'ero davvero e mi sono trovata incredibilmente sola, cieca, e sorda in un luogo freddo e pieno di nebbia (almeno stando alle mie immediate sensazioni) ed in questa situazione terribile ho scoperto che probabilmente mai come in quel momento ero stata tanto vicino a Dio. Certo, non vedevo nulla, ma almeno ero uscita fuori dal mio mondo incantato. Ho preso delle decisioni e sono giunta a delle riflessioni che all'inizio, hanno fatto storgere il naso a tutti intorno a me, ma non importa. Ho scoperto che il mio peggior nemico è la paura, e da quel momento il mio cammino è ricominciato. Oggi sto cominciando a vedere dei frutti, questo è l'importante. E anche chi storgeva il naso, ora se ne sta accorgendo. Un caro saluto a tutti, grazie a tutti coloro che passano ancora a vedere se sono viva, a coloro che mi scrivono. Continuerò a mantenere i contatti privatamente, con coloro a cui mi riferisco. I miei migliori auguri a tutti di un Buon Natale e di Buon 2009!!! Con affetto, Elisa.

 
 
 

ADDIO NONNO

Post n°122 pubblicato il 06 Agosto 2008 da natadinuovo

Guardo le stelle che brillano in cielo di notte....
Son mille ed una...
Senza la luna...
Tutte le sere le chiamo coi nomi più belli
Chissà perchè...
Cantan con me...

Un pò di luna,
un pò di mare,
un pò di musica nel cuore....
Solo così
potrò scordare
il mio dolor...

(Non è una poesia, è il ritornello di una canzone che mi cantava lui quando ero piccola)

 
 
 

Post N° 121

Post n°121 pubblicato il 25 Marzo 2008 da natadinuovo

DEVO PRENDERMI UNA PAUSA.

NON SO QUANDO TORNERO'.
IN REALTA' NON SO NEANCHE SE TORNERO'.
INTANTO, A TUTTI QUELLI CHE HANNO AVUTO PIACERE DI PASSARE DI QUA, A TUTTI QUELLI CHE MI HANNO INSEGNATO QUALCOSA, A TUTTI QUELLI CHE MI HANNO AIUTATO, A TUTTI QUELLI CHE FORSE MI HANNO ANCHE VOLUTO UN PO' DI BENE, VOGLIO DIRE, CON TUTTO IL MIO CUORE,

GRAZIE.

ELISA

 
 
 

CARO SOUL, QUESTA E' LA MIA ULTIMA RISPOSTA PER TE E PER IL TUO BURATTINAIO.

Post n°120 pubblicato il 19 Marzo 2008 da natadinuovo

Puoi dire tutto quello che vuoi. Non mi interessa il tuo parere, Soul. Quello che conta è la Verità. E la Verità è che non devo rendere conto agli uomini dei miei errori. Essi sono una questione tra me e Dio. Si ho fatto tanti errori, anche molto più gravi della mancanza di educazione di cui tu mi accusi. Mi sono lasciata lusingare e coccolare fin troppo dalle tue bugie. In un momento di sconforto, ti ho chiesto aiuto, e ti ho rivelato le mie debolezze e tu, anzi, chi ti comanda, il tuo burattinaio, ne ha approfittato. Ha sfruttato le perversioni del mio ego per incatenarmi ancora meglio. Diciamo pure che ho tradito il mio Dio. Ma sai, io a differenza di te so di non poter contare sulle mie forze. Io senza il Signore non valgo nulla, Egli solo è la mia forza, Egli è il mio unico motivo di vanto e sono fiera di poterlo dire. Perché il mio Signore è perfetto, e mi ama così tanto che ha prestato ascolto al grido del mio cuore incatenato, e mi ha dato la forza di reagire. Qualunque errore io abbia commesso, qualunque mia debolezza, io l’ho crocifissa alla croce di Gesù, il mio Signore e Salvatore. Egli mi ama tantissimo. Non riuscirai mai a togliermi la consapevolezza del Suo amore. PS. è inutile che continui con questi bassi tentativi di provocazione. Ormai con me non attacca più. Sprechi energie. Anzi, più fai così, più dimostri quello che vali. Ricordatelo, finchè rimani così, non userò neanche più un minuto del mio tempo per risponderti, nè qui, nè in pvt. Ogni tuo ulteriore tentativo troverà risposta in quello che ho appena scritto. Spero che prima o poi smetterai di dimenarti come un bimbo che fa i capricci perché nessuno gli presta attenzione. Non ti dico questo per insultarti, né per provocarti. Credici o meno, ma te lo dico solo per il tuo bene. Spero con tutto il mio cuore che la tua anima troverà quiete. E’ davvero penoso vederti in questo stato. Vai alla croce, Soul, Egli è morto anche per te. Che Dio ti benedica grandemente. Addio.

 
 
 

LA PAURA DI ESSERE LIBERI.....

Post n°119 pubblicato il 14 Marzo 2008 da natadinuovo

La parola "LIBERTA'" piace a tutti, ci si riempie la bocca.

A parole, ognuno di noi la rivendica sempre, la propria.

Ma quando poi ci viene offerta, improvvisamente, scopriamo di "amare" le nostre catene. E' da così tanto tempo che le abbiamo che sono diventate quasi parte di noi, ormai, e abbandonarle ci fa paura. In un certo senso, ci affezioniamo a loro, le catene ci danno un senso di sicurezza, e ci fanno anche comodo perchè servono da scusante.

La libertà, quella vera, invece, comincia a farci paura. Non siamo più tanto sicuri di volerla. Preferiamo la libertà di rimanere incatenati dove ci pare a noi....

Signore dammi il coraggio di abbandonare le mie catene e di spiccare il volo insieme a Te.

 
 
 

IO SONO LA VIA

Post n°118 pubblicato il 04 Marzo 2008 da natadinuovo

Giovanni 14:6 Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Con questa affermazione Gesù afferma un concetto importantissimo. Egli non è solo una persona saggia che sulla terra ha portato insegnamenti, da seguire ognuno un po’ come riesce, a modo proprio, in base alle proprie inclinazioni. Egli è un percorso, è un modo di vivere, ma non uno dei tanti. Egli è L’UNICA VIA CHE CONDUCE ALLA VITA. Cosa significa “conduce alla vita?” La vita non è altro che la pienezza, la gioia, il senso dell’essere. A dispetto dell’ormai sempre più diffuso relativismo, è possibile CONSTATARE (attenzione, parlo di constatazione, non di fede cieca) che la strada giusta, quella che conduce alla felicità dell’anima, alla pace, alla serenità, all’amore, insomma alle cose di cui ogni essere umano ha bisogno, è una sola, ma la cosa più bella è che non dobbiamo cercarcela da soli!! Essa è già stata tracciata, in mezzo alla confusione del mondo. L’unica cosa che dobbiamo fare è PERCORRERLA. Con questo non voglio dire che la cosa sia facile, anzi, e il Signore ci avverte:

Matteo 7:14 Stretta invece è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano. 

Ma la cosa straordinaria, è che se noi percorriamo la Via di Cristo, anche quando le cose sembrano diventare difficili, noi sappiamo comunque di trovarci sulla strada giusta, e che quindi non corriamo alcun rischio.

Giovanni 19:30 E dopo aver ricevuto l'aceto, Gesù disse: «Tutto è compiuto!». E, chinato il capo, spirò.

Tutto è compiuto, la via è stata tracciata, ed è perfetta, SE SEGUIAMO GESÙ CON DEDIZIONE ED UMILTA’, è impossibile finire fuori strada.

 
 
 

Salmo 23

Post n°117 pubblicato il 03 Marzo 2008 da natadinuovo

Salmi 23

Il divino Pastore
Is 40:11; Ez 34:11-31; Gv 10:10-30; Ap 7:16-17
1 Salmo di Davide.
Il SIGNORE è il mio pastore: nulla mi manca.
2 Egli mi fa riposare in verdeggianti pascoli,
mi guida lungo le acque calme.
3 Egli mi ristora l'anima,
mi conduce per sentieri di giustizia,
per amore del suo nome.
4 Quand'anche camminassi nella valle dell'ombra della morte,
io non temerei alcun male,
perché tu sei con me;
il tuo bastone e la tua verga mi danno sicurezza.
5 Per me tu imbandisci la tavola,
sotto gli occhi dei miei nemici;
cospargi di olio il mio capo;
la mia coppa trabocca.
6 Certo, beni e bontà m'accompagneranno
tutti i giorni della mia vita;
e io abiterò nella casa del SIGNORE
per lunghi giorni.

 
 
 

CHI MI AIUTA A CAPIRE...

Post n°115 pubblicato il 21 Gennaio 2008 da natadinuovo

Avete mai conosciuto qualcuno che è talmente abituato a restare chiuso nelle proprie "stanze" interiori, e a parlare poco, che quando sente "l'obbligo" di doversi rapportare con qualcuno, tende a fuggire dalla situazione perchè teme che nel rapporto si creino dei "vuoti" tipo noia, o mancanza di argomenti? Qualcuno che teme, cioè, di non saper cosa dire, e per sfuggire al pericolo della noia si rifugia nella solitudine, e si chiude ancora di più, privandosi, però, della possibilità di vivere dei rapporti intensi? C'è qualcuno di voi che soffre o che ha sofferto di questo problema? Secondo voi si può guarire? Se sì, come si fa?

 
 
 

GRAZIE...

Post n°114 pubblicato il 14 Gennaio 2008 da natadinuovo

In questi giorni sto lavorando molto, e quindi non ho molto tempo per rispondere ad ogni commento. Però riesco comunque a venirli a leggere con regolarità, e a tal proposito voglio rispondere con un sentitissimo GRAZIE a tutti voi che in questo periodo per me difficile mi avete dato GRANDE CONFORTO con i vostri messaggi UN GRAZIE PARTICOLARE A 

VINCY - ROBY - NONTELODICOMERY - PUNGOLO

Per Roby: non so nulla di te, ma leggendo i tuoi commenti mi sono trovata sempre in una profonda sintonia con il tuo pensiero. Sei riuscito (sei un maschietto vero?) perfino a commuovermi un paio di volte e mi piacerebbe poterti conoscere un pò meglio, confrontarmi con te che sai dare un contributo prezioso alla causa del Signore. Perchè non ti registri alla community di Libero così possiamo messaggiare più facilmente?

Ti aspetto...Elisa.

 
 
 

Caro Gesù Bambino....

Post n°113 pubblicato il 20 Dicembre 2007 da natadinuovo

quest'anno è stato pieno di novità, mi sono sposata e ho cominciato a fare la moglie. Sono andata ad abitare in una nuova casa, che è mia e di mio marito. Sono stata in viaggio in due posti che non avevo mai visto, l'azienda per cui lavoro mi ha prorogato il contratto due volte, ho litigato con mia suocera e poi abbiamo fatto pace, la mia nonna Oris se n'è andata, ed è per tutte queste cose, che voglio ringraziarTi. Per le cose che ho imparato, e per tutto quello che ho vissuto, per le gioie e anche per i dolori. Grazie perchè so che tu sei sempre vicino a me e mi guardi e mi proteggi, anche se io spesso non me ne accorgo. Quest'anno sotto l'albero vorrei tanto trovare una cosa. Vorrei trovare la forza di riavvicinarmi a Te. Di alzare lo sguardo per incrociare il tuo, e godere della tua bellezza e della tua presenza dentro di me. Vorrei trovare il coraggio di piegare le mie ginocchia e di lasciarmi andare nel tuo abbraccio, senza timore, senza vergogna, tra le tue braccia che mi riscaldavano il cuore e mi donavano la gioia e la pace. Voglio Te, Gesù, mi manchi, mi manca il sentire quel Tuo Amore inimitabile...e poi Signore, aiutaci tutti ad amarci di più e a giudicarci di meno....apri i nostri occhi, mostraci il Tuo volto, mostraci la Verità, rendici disponibili ad arrenderci a Te...tanti auguri buon compleanno a Te e di buone feste a tutti i miei lettori che con la loro presenza e i loro preziosi commenti Ti sono serviti ad insegnarmi qualcosa in più...

Elisa.

 
 
 

DIO E' UN ARTISTA

Post n°112 pubblicato il 13 Dicembre 2007 da natadinuovo

Questa mattina il cielo di Torino era così limpido da regalarci una vista delle sue montagne a dir poco...mozzafiato...

quelle forme maestose, severe, dai profili spigolosi, quel candore quasi accecante della neve baciata dal sole, quei giochi di luce ed ombra che si rincorrevano sotto un cielo che sembrava sorridere...pieno di tutti i colori più belli, che si sfumavano tra loro tra le nuvolette a pecorella....

era tutto così bello che mentre guidavo facevo fatica a tenere gli occhi sulla strada...

Certo che Dio è proprio un artista....

 
 
 

Post N° 111

Post n°111 pubblicato il 10 Dicembre 2007 da natadinuovo

PASSIONE E AMORE VERO.
POSSONO CONVIVERE?


QUESTA MATTINA HO CERCATO SU WIKIPEDIA LA PAROLA "PASSIONE". QUESTO E' CIO' CHE HO TROVATO:

Passione deriva dal termine latino patior, che significa soffrire, provare o patire. In altre parole, si tratta di un insieme di condizioni caratteristiche di un atteggiamento passivo dell'individuo, [...] la parola passione è adoperata difatti, oggigiorno anche per riferisi ad un'emozione che è più forte di noi, che in un certo senso si subisce, come nell'espressione "avere una passione per qualche cosa". La passione amorosa è il paradosso che vede la ragione scontrarsi con il desiderio dell'altro. Il bisogno della presenza è così forte da trasformarsi in assenza, questo proprio perché la sensazione che soggiace al sentimento passionale è il pensare di non conscere mai abbastanza l'oggetto dei propri desideri. [...] Un'enigma, un mistero che mai finirà. La passione è una "stregoneria" da cui non si può fuggire. La passione è qualcosa che si subisce ma per quanto razionalizzata è impossibile sfuggirvi [...].

MA SECONDO VOI, L'AMORE VERO, QUELLO CHE DOVREBBE DURARE TUTTA LA VITA, INSOMMA, L'AMORE MATRIMONIALE, QUELLO CHE, PER DURARE, PRIMA O POI DEVE INEVITABILMENTE SCONTRARSI E SUPERARE PROVE QUALI

1) LA SCOPERTA E L'ACCETTAZIONE DEI DIFETTI IMMUTABILI DELL'ALTRO, SIA QUELLI CARATTERIALI CHE QUELLI FISICI.

2) IL PERICOLO DELL'ACCOMODAMENTO SULLA "CERTEZZA" DELLA PRESENZA DELL'ALTRO

3) LA FACILE MANCANZA DI STIMOLI INTRIGANTI TIPICI DEI RAPPORTI OCCASIONALI TIPO L'EVENTUALE ILLEGITTIMITA', L'EVENTUALE PERICOLO DI ESSERE SCOPERTI, L'IMPREVEDIBILITA' DEGLI INCONTRI.

3) L'ABITUDINE AD AVERE A CHE FARE SEMPRE CON LA STESSA PERSONA, CON LO STESSO, SOLITAMENTE IMPERFETTO CORPO

4) IL RISCHIO DI UNA SESSUALITA' PIATTA, RIPETITIVA, SCONTATA


PUO' LASCIARE SPAZIO ALLA PASSIONE?

...A VOI LA PAROLA....


SE SI, COME SUPERARE QUESTE PROVE?


E SE A CADERCI FOSSE IL PROPRIO PARTNER, COME AIUTARLO?

 
 
 

DISPOSTI A TUTTO PER LUI

Post n°110 pubblicato il 07 Dicembre 2007 da natadinuovo

Giovanni 3:3
Gesù gli rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio».

Matteo 13
44 «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo, che un uomo, dopo averlo trovato, nasconde; e per la gioia che ne ha, va e vende tutto quello che ha, e compra quel campo. 45 «Il regno dei cieli è anche simile a un mercante che va in cerca di belle perle; 46 e, trovata una perla di gran valore, se n'è andato, ha venduto tutto quello che aveva, e l'ha comperata».


COME TROVARE IL REGNO DI DIO?

Luca 11
9 Io altresì vi dico: Chiedete con perseveranza, e vi sarà dato; cercate senza stancarvi, e troverete; bussate ripetutamente, e vi sarà aperto. 10 Perché chiunque chiede riceve, chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa».

 

 
 
 

IL LESBO E' DI MODA???????????

Post n°109 pubblicato il 06 Dicembre 2007 da natadinuovo

 

Ieri su Affari Italiani Libero raccontava come il fenomeno del sesso saffico sia in velocissimo incremento soprattutto nella fascia adolescenziale. Dicono che il 40% delle ragazze al di sotto dei 18 anni, ci abbia quantomeno provato, e che il fenomeno, sia attribuibile in gran parte, ai messaggi mediatici che sempre più frequentemente, fanno sembrare l'esperienza saffica come un'esperienza "cool". Insomma scoparsi un'altra donna sta diventando la nuova "moda" nel campo delle trasgressioni.

FRA QUALCHE ANNO SARA' DI MODA FARE SESSO CON GLI ANIMALI???? RAGAZZI MA QUESTO MONDO DOVE STA ANDANDO?

 
 
 

ADDIO NONNA...

Post n°107 pubblicato il 28 Novembre 2007 da natadinuovo

MI MANCHERAI...SEI STATA UNA GRANDE DONNA...

CHISSA' COSA STAI PROVANDO IN QUESTO MOMENTO...

CHISSA' SE HAI INCONTRATO LA TUA MAMMA...

SIGNORE, GRAZIE PER NON AVERLA FATTA SOFFRIRE...

ABBINE CURA...

E MI RACCOMANDO, PROTEGGI MIO NONNO DAL DOLORE DELLA SUA PERDITA...

AIUTALO A NON SENTIRSI SOLO...E A NON ODIARTI PER QUESTO...

SEMPRE, SEMPRE SIA FATTA LA TUA VOLONTA'

 
 
 

L'EUTANASIA

Post n°106 pubblicato il 27 Novembre 2007 da natadinuovo

CIAO A TUTTI

L'EUTANASIA E' UN TEMA SUL QUALE ULTIMAMENTE SPESSO MI SONO DOVUTA IMBATTERE. NON HO ANCORA UN' IDEA CHIARA A RIGUARDO. OGGI PER CASO HO TROVATO, SUL BLOG DI UN RAGAZZO, QUANTO SEGUE:

“EXIT ITALIA
Associazione Italiana per il diritto ad una Morte Dignitosa”
Mi chiedo, come si fa a chiamare morte dignitosa il suicidio? La vera morte dignitosa é combattere fino in fondo, fino all’ultimo respiro, non arrendersi davanti alle malattie. Suicidarsi significa essere deboli, incapaci di affrontare la vita nelle prove più difficili, suicidarsi significa non amarsi, non amare la vita, quel bellissimo dono che ci é stato donato e proprio perché ci é stato donato dobbiamo amarlo fino in fondo, ringraziare ogni giorno.
Suicidarsi, dire basta non é una morte dignitosa, semmai é mancanza di DIGNITÀ!Voglio portare la testimonianza di una persona che conosco personalmente. Questa persona é anziana, ha 86 anni, é malata di cancro al pancreas con metastasi in tutto il corpo. È in fase terminale, é consapevole che la fiamma della sua vita fra poco si spegnerà, ma lui continua a lottare ogni giorno, perché ogni giorno anche se vissuto nella sofferenza é una gioia, ogni giorno é un dono. Questa persona ha fede e seppur nella malattia, si reputa un uomo fortunatissimo, perché ha la possibilità di prepararsi nel migliore dei modi all’incontro per eccellenza, l’incontro dell’eternità.

CERTAMENTE QUESTA TESTIMONIANZA E' MOLTO BELLA, COMPRESO QUESTO "INNO ALLA VITA" ANCHE IO TEMPO FA SONO RIMASTA MOLTO IMPRESSIONATA DA UN RAGAZZO DI 17 ANNI CHE, SENZA BRACCIA E SENZA GAMBE, RINGRAZIAVA IL SIGNORE PER QUANTO SI SENTIVA FORTUNATO. QUESTE PERSONE SONO RAGGI DI LUCE. MA DA UN LATO NON RIESCO, NON RIESCO A CONDANNARE CHI NON E' ABBASTANZA FORTE DA REAGIRE COSI'. COME PUO' UNA PERSONA SANA COME ME GIUDICARE LO SCONFORTO DI QUALCUNO CHE, COME WELBY, E' RIMASTO COMPLETAMENTE PARALITICO? COME SI FA A NON DARGLI COMPRENSIONE? PERO' E' ANCHE VERO CHE INDURRE LA MORTE A QUALCUNO CHE LA RICHIEDE LA SENTO PUR SEMPRE COME UNA COSA NEGATIVA. E' CONTRONATURA. CI SI METTEREBBE DAVANTI A DIO.

E VOI CHE NE PENSATE?

PER FAVORE RISPETTATE LE IDEE DI TUTTI.

 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

simon.muratsemplicemente_io_74Topolott8Bach.dglpsicologiaforenseanna_cogeLiborio3Lollomapcla_freeanimasugdaphne_adensestirosatoppino.pNdr79strong_passion
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Buon Compleanno 100 di questi giorni. Il Signore Gesù ti...
Inviato da: iurato.mario
il 13/07/2011 alle 08:42
 
Ciao sorellina... Qual'è il tuo nuovo blog? Un bacio,...
Inviato da: marymagnus
il 30/06/2011 alle 23:37
 
Bene, grazie..
Inviato da: SOUL2007
il 02/10/2010 alle 10:07
 
Tesoro!!!!Baciottini perugina!!!!!!!!!!!!!Buonissima...
Inviato da: hengel0
il 05/09/2010 alle 14:43
 
Non è possibile contattarti in nessun mmodo, nè per...
Inviato da: qwiela
il 21/08/2010 alle 16:41
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 32
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova