Creato da Speranzadivina il 24/01/2007
AIUTATEMI A RITROVARE MIA FIGLIA

HO CREATO QUESTI VIDEO PER TE BAMBINA MIA

 

 

GRAZIE PUPETTA MIA

 

 GRAZIE MAMMA

JE T'AIME



La tua Pupetta

 

 

 

 

 

 

 

 

Area personale

 

Quanti siamo

hit counter
 

Utenti connessi

 

DIRITTO UMANO

IN ITALIA ESISTE UNA LEGGE INGIUSTA CHE NEGA IL DIRITTO UMANO A CHI DA BAMBINO E' STATO ADOTTATO CONOSCERE LE PROPRIE ORIGINI SE NON SI E' STATI RICONOSCIUTI ALLA NASCITA. L'ANONIMATO DELLA MADRE DOPO IL PARTO CONSENTIVA DI GARANTIRE AL BAMBINO LE CURE DELLO STATO E L'ADOZIONE IN TEMPI BREVI IN SITUAZIONI DI DISPERAZIONE E DISAGIO.
DOPO TANTI ANNI LE SITUAZIONI CAMBIANO, L'ANONIMATO NON HA PIU' SENSO. L'ADULTO VUOLE DECIDERE SU CIO' CHE LO RIGUARDA, CHE IN PASSATO ALTRI HANNO DECISO PER LUI.
LO STATO NEGA QUESTO DIRITTO UMANO.
NESSUNO CHIEDE A QUELLA DONNA SE E' DISPOSTA A CONOSCERE QUEL FIGLIO, SE VOGLIA O NO CONFERMARE L'ANONIMATO. NESSUNO LE DICE COME STA QUEL FIGLIO SE VA A CHIEDERE DI LUI. NESSUNO PERMETTE A QUEI FIGLI DI SAPERE LA LORO STORIA E IL NOME DI CHI LI HA GENERATI.
NEMMENO SE I GENITORI ADOTTIVI SONO D'ACCORDO VIENE CONCESSO. OGGI MOLTI GENITORI ADOTTIVI INTELLIGENTI SANNO CHE LA SCOPERTA DELLE ORIGINI NON TOGLIE L'AFFETTO DEL FIGLIO PER LORO, ANZI, GLI SONO VICINI E VOGLIONO CHE ABBIA LA SERENITA' COMPLETA RICOMPONENDO IL PUZZLE DI QUEL PROFONDO PEZZO DI IDENTITA'.
AIUTATECI A DIVULGARE IL TEMA STAMPANDO QUESTO TESTO E LASCIANDO LE COPIE NEL VOSTRO LUOGO DI LAVORO, IN UNIVERSITA', ETC.; COPIANDOLO E INOLTRANDOLO PER E- MAIL AI VOSTRI AMICI, PARLANDONE.
LA SOCIETA', tutti noi, siamo il motore dei cambiamenti e la voce della giustizia.

CONOSCERE LE PROPRIE ORIGINI E' UN DIRITTO UMANO PER TUTTI.

GRAZIE.

 

L'AMORE DI UNA MAMMA E INFINITO

 
Citazioni nei Blog Amici: 152
 

BLOG AMICI 2

- w la vita
- ASTRO NASCENTE
- Angeli- ladyhawk6
- ALL YOU NEED IS LOVE di diddlina9289
- Diaframma.22 di NordEst.10
- La Vita è Movimento di nicholas.speroni
- Cuore Proibito di pipistrella1970
- PENSIERI ED ALTRO... di rondinevola
- LE CANZONI DEI FOLLI di follia_ordinaria
- MONDO PARALLELO di fantasy31
- *SOGNATRICE* di fatinarosanero_1980
- ALI CELESTI di woman.of.avalon
- angelo 194 di angelo194
- Nel mondo delle fusa di SOLOxMAMYgatta06
- Vivi Davvero di CaffyDriblaTutti
- Un caffè dolce amaro di DolceAmaraMelannas
- dolore di tristezza54
- di tutto e di più di violasilk
- Camminando... di giubilina
- I NEED HUG di lucegioiosa
- silandia di silandia
- Tutto come viene.... di xbudmoonx
- PROTOCOLLO MONTINARI di saramir3
- IL MIO SALENTO di soniabianca
- Vita ordinaria di elenina_smile
- Dove c' è musica di tissyd3sign
- Photosdream di photosdream
- una come altre.. di pepella
- TraSognoeRealtà di vedovanera.bella
- Serenità dell essere di zeamays0
- Creando Ancora di renegade1962
- * LA MIA ISOLA* di joannas
- solidarietà di profeta48
- LA VITA di venicedgl3
- NOI, INSIEME. di battito_del_cuore
- DROPS OF EMOTION di enrica1986
- Questa sono io...... di occhineri2000
- INGIUSTIZIE di antonella_309
- pensieri e parole... di vocediluna68
- Tu..nella mia vita.. di musa1985
- RESPIRA PIANO di viperella8
- stracci di cuore di claudiuccia1985
- ...SEMPLICE IRONIA di sono.grassa
- LA VOCE DEL CUORE di orsetta66
- Se posso aiutare... di discepola2007
- IL MONDO DEI SOGNI di YORNON
- Il lungo viaggio di qui.e.ora
- VISIONE PARALLELA
- GRILLOPARLANTE di grilloparlannte
- Penelopa la draga di draga_penelopa
- bruno14 di bruno14to
- Eccheme qua! di LadyOscar82000
- IL MIO AVVENTO QUI di gemini1970
- PUBBLICI SEGRETI! di luthorlex
- Ricominciamo di sneezy1979
- bLOG SUI bLOG di sette42
- GOCCIA DI LUNA di gocciadiluna1964
- Sassolini. . . . . . di Stefano_bg
- Garfield Mon Amour di exoticdream
- IL MIO PICCOLO MONDO di lorel9
- LA MAGIA DEL SOLE di ercolale
- ..mikelina.. di michela_del_92
- Il contenitore di sissalissa
- VIVI LA VITA di Atinea
- PEDOFILIA di armonia.dei.sensi
- Metro di ZanguRR
- Basket Mania! di maffomo
- LIVEFIBA di LIVEFIBA
- †DaRk FrOzEn HeLl† di Venus1986
- vicissitudini di solidea05
- MEMENTO VIVE di darksomeprincess
- parlottando di pollinas
- nefertary7 di nefertary357
- Dolcemente Vipera di sirena.ok
- uh..uh.. sarò mamma! di pao_1980
- le mie cards di marile70
- LE MIE PAROLE di betterday76
- Enjoy the silence di Daiana.26
- pegasus-blu di kalua079
- Amore x la cucina-Micina
- AMORE.....Marilena1970
 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

 

« Auguri mia piccola donnaI MIEI PENSIERI »

figli adottivi non riconosciuti alla nascita

Post n°89 pubblicato il 10 Febbraio 2009 da Speranzadivina

 

Siamo qui a rappresentare migliaia di cittadini , figli adottivi non riconosciuti alla nascita.
Noi, a differenza dei figli riconosciuti dalla madre naturale, e successivamente adottati, ai quali l’attuale legge sull’adozione, la 149 del 2001, consente, raggiunta l’età di 25 anni, di conoscere l’identità dei propri genitori biologici, non possiamo accedere a tali informazioni, se non trascorsi 100 anni dalla nostra nascita, secondo le disposizioni del Codice sulla Privacy.

Infatti il diritto a venire a conoscenza della nostra identità configge con quello della donna che, al momento del parto, non acconsentì ad essere nominata.
Quest’ultimo viene ritenuto, dalla legge attuale, decisamente prevalente sull’interesse del figlio, anche adulto, a poter conoscere le proprie origini.
Ciò ci impedisce di far luce su una zona senza ricordi e senza storia che sta all’origine della nostra vita e del nostro sviluppo, rendendoci eternamente incompleti e destinati a morire senza aver avuto piena cognizione di noi stessi. Partendo dalla domanda fondamentale “chi sono?” l’uomo si aspetta una risposta non solo relativa al presente, ma che si riferisca anche a ciò che è stato nel passato, perché il passato non viene inghiottito nel nulla, ma resta come elemento che struttura la sua vita nell’oggi, e ne condiziona il futuro.
La conoscenza delle origini contribuisce a formare l’identità entrando nell’insieme di realtà che rappresentano il punto di partenza dello sviluppo umano.

Noi non desideriamo per questo che venga messa in discussione la possibilità per la donna di partorire in anonimato, riconoscendo le valenze racchiuse in tale istituto legislativo, né, tanto meno, auspichiamo che lo stato non rispetti il patto concluso con la madre a cui fu consentito di partorire in anonimato.
Per uscire da tale tragica condizione chiediamo soltanto che, ai figli e alla loro madri naturali, venga offerta un’ulteriore opportunità: che la legge attuale venga modificata prevedendo che il Tribunale dei Minori, valutata la richiesta di accesso ai documenti da parte dell’adottato, nomini un mediatore che verifichi se la volontà della madre sia ancora attuale o se essa esprima il consenso al superamento dell’anonimato attraverso una “revoca del diniego”, alla luce delle mutate condizioni esistenziali.
Infatti è verosimile ed ampiamente documentato dalla cronaca che molte madri, vissute in una lacerante sofferenza per tutta la vita, possano non trovare difficoltà, ma anzi una ampio sollievo, nel venire a conoscenza che il figlio abbandonato forse per una scelta imposta da circostanze contingenti, ormai adulto, provi un intimo e profondo desiderio di conoscenza, ispirato da un sentimento conciliativo e riparatore.
Nel caso, non infrequente per quelli di una certa età, che la madre biologica fosse deceduta, crediamo che, ferma restando la discrezione richiesta, il Tribunale possa procedere a rendere note le generalità, anche tenuto conto del radicale mutamento dei costumi avvenuto negli ultimi decenni, che induce a valutare, con diversa consapevolezza, eventi una volta ritenuti infamanti , quale poteva essere, come nella maggioranza dei casi, la nascita al di fuori di una situazione regolare di coppia.
In ogni caso è pur vero che, trascorsi i fatidici 100 anni, il segreto potrà essere comunque svelato ai nostri figli, che ci accompagnano nelle ricerche conoscendo l’intensità del nostro desiderio, e dunque in quel momento reso noto anche alla famiglia della defunta. E allora ci chiediamo, con rabbia e con dolore, che senso abbia privare proprio noi di una verità che ci appartiene in modo così assoluto e fondamentale.

Una modifica della legge attuale in tal senso contribuirebbe a rimodulare il bilanciamento trai due diritti in conflitto, quello alla conoscenza delle proprie origini e quello alla riservatezza, senza che il secondo schiacci ed annulli il primo in modo assoluto, consentendo, finalmente, ai figli adottivi non riconosciuti alla nascita, di uscire da una condizione nella quale si sentono “ombre”, senza alcuna possibilità di replica né decisionale sulle scelte di cui sono stati fatti oggetto.
Crediamo che uno stato civile e democratico non possa non allinearsi al resto dell’Europa, riconoscendo a tutti i cittadini pari dignità, ed è di questa dignità che stiamo parlando, quando chiediamo di riappropriarci dei nostri dati vitali, il tutto nel massimo rispetto e con grande delicatezza nei confronti della donna sconosciuta che ci ha dato la vita.

sofia santaniello

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

6 Gennaio 1984

 

IL MIO SOGNO

 

Ultime visite al Blog

marinovincenzo1958SONIA.DIAMANTEAtinealupacchiottadgl10lupacchiotta2016Daiana.26SperanzadivinadiavolettoincielstellagatCettygioprincess.d1elenina_smileeloisa1952enzolina1
 

GRAZIE DARLINGGG, GRAZIE DI CUORE..

Luce...

Immaginate che qualcuno si smarrisce in una foresta...E' una notte senza luna impossibile distinguere qualsiasi cosa intorno...L' inquietitudine prende il sopravvento e l angoscia cresce sempre piu' nella solitudine della notte buia...

All' improvviso pero' accade qualcosa...una luce sfavillante si avvicina, forse qualcuno con una lanterna in mano...

Tutto questo accade anche nei periodi difficili della nostra vita quando tutte le luci sono spente, quando vediamo tutto nero senza sapere quale direzione prendere, quando siamo stremati dall' angoscia e dalla solitudine...

Pensiamo che ormai non ci sono piu' speranze, ma poi, per magia, scorgiamo una luce che ci aiuta a ritrovare la strada...

Proprio in quell' attimo i nostri passi riprendono leggeri e sentiamo dentro che possiamo camminare di nuovo, possiamo farcela e potremmo fare anche qualcosa di veramente speciale...aiutare chi, come noi, si è smarrito nel bosco in una notte buia...

Per questa persona diventeremo luce, come per magia...


Una luce abbagliante per una mamma speciale...per te Speranzadivina 

 

POESIA CREATA SPECIALMENTE PER ME' GRAZIE GIUSY

LA SCIA DI UNA STELLA

Donna dagl'occhi verdi non piangere più,
alza i tuoi occhi e guarda quel cielo lassù.
C'è una stella splendente,
quella più bella che aspetta paziente,
che tu salga la luna
e raggiunga le stelle.

Hai già speso mille parole
ma lo hai fatto con tutto il tuo amore,
e nonostante ti abbiano fatto a pezzi il cuore
Ti sei battuta con ardore

Quel dolore non tenere,
smetti di piangere e mettiti a sedere,
guarda quella stella lontano, non hai nulla da temere.
Seguire la sua scia e l’unica cosa che ti è data sapere.

Alza il tuo bel viso,
e fai un bel sorriso, e riprendi a camminare,
quella stella prima o poi si farà trovare,
allora la potrai toccare e nessuno più,
te la potrà dalle braccia strappare.

Giusy
Ti abbraccio forte forte

 
 

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.