Creato da elisar_81 il 10/04/2006

Anima di cristallo

"Infilerò la penna ben dentro il vostro orgoglio perché con questa spada vi uccido quando voglio" Francesco Guccini

 

« E' morto Dario FòLa danza dell'amore »

Volevo fare l'artista

Post n°737 pubblicato il 17 Ottobre 2016 da elisar_81
Foto di elisar_81

La morte di Dario Fò mi ha fatto riflettere molto su me stessa, sul mio amore per l’arte ed in particolare per la scrittura. Nel rileggere la sua storia, le sue scelte di vita, ho pensato a lungo alle mie scelte.
Non ho dubbi, IO VOLEVO FARE L’ARTISTA. Avrei volentieri passato la mia vita a scrivere, dipingere e suonare il pianoforte. Certo, la probabilità di essere stata povera era altissima ma anche San Francesco si è fatto povero per scelta.
A sei anni scrissi la mia prima poesia e la maestra come voto mi diede un… “Non è farina del tuo sacco”. Quando si è piccoli non si può gioire di voti come questo ma successivamente ritenni quel voto il mio esordio!
Non smisi mai più di scrivere poesie e prose anche se i periodi di buio e di pausa sono stati lunghi. Nel 2000 la poesia mi chiese un’altra forma espressiva e la trovai nella musica, iniziai a studiare chitarra. Nel 2006 la poesia esplose nella pittura e da due anni trasformo le parole in note e accordi con la tastiera. Tuttavia non è il mio mestiere, non è la mia vita e il tempo che dedico all’arte è troppo poco per darmi soddisfazione. Quando poi mi metto a scrivere un testo, come ad esempio questo e vengo disturbata da 9 persone e ci metto più di due ore a scriverlo, tutto il mio entusiasmo si trasforma in ansia e nervoso. Inoltre, l’ambiente in cui vivo non è stimolante dal punto di vista creativo, le persone sono semplici e la maggior parte di esse, come mia madre, sostengono che “con l’arte non si mangia”. 

E’ triste vivere qui. Dario Fò, vivendo a Milano ha potuto studiare all’accademia di Brera, era circondato da persone culturalmente ricche. E mi viene in mente Alda Merini, anche lei nei suoi Navigli. Ma che futuro potevo avere io da questa depressa pianura padana???
Certo non è impossibile spiccare ma, molto più difficile.
E poi c’è da dire che spesso i nostri progetti non coincidono con il proprio “Destino”.
Il “Destino” mi ha presentato il suo programma e non ho potuto disobbedire, è impossibile poiché quel “Destino” ti rincorre finché sfinito, sei costretto ad arrenderti e a lasciarti prendere da Lui.
Chissà, magari mi toccherà la sorte di Etty Hillesum e i miei scritti se ne andranno in giro per il mondo dopo che sarò morta.
Io comunque continuo a gridare nell’intimo del mio cuore, nel segreto delle mie preghiere: “Signore io voglio fare l’artista!”.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

INQUIETA E' L'ANIMA

CHE NON RIPOSA NELL'AMORE.

Ritael

 

NELLE TUE MANI

Nelle tue mani
io metterei le radici
e da te mi farei portare
in ogni angolo della terra,
non ho certezze
ma ho l'amore
tutto quell'amore necessario
per deporre la mia vita
in mano a te.


Ritael
(settembre 2017)

 

A TE SOLO

A Te solo
confluiscano i miei pensieri,
come torrenti impetuosi
si gettino insieme liberi
nella cascata del Tuo amore.

A Te solo 
io elevi la mia lode gioiosa,
come un fiore tra le rocce
le mie parole nel vento
solitarie e nascoste.

Lavami il cuore 
toglimi ogni desiderio umano,
rendimi capace di amare
ogni creatura allo stesso modo,
ch'io non ami più un'anima soltanto.

Te solo Signore!

Ritael

 

 

 

 

NESSUNO LO SA

Mentre sorrido
piango
e mentre di gioia danzo
muoio.

Ritael 

 

ETTY HILLESUM

 

TU

 
Citazioni nei Blog Amici: 69
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tempestadamore_1967cile54Q_mansurfinia60fugadallanimawhitedogoviscontina17cassetta2colucirimel82gepu0elektraforliving1963matelettronicaImmaginiOriginaliheronofthesun
 

TAG

 

AREA PERSONALE